Cina, scontro per le terre rare

USA, Europa e Giappone aprono un contenzioso ufficiale presso l'organizzazione del commercio mondiale nei confronti della Cina. A loro dire metterebbe in atto politiche illegittime nell'esportazione delle terre rare

Roma – Gli Stati Uniti, l’Unione Europea e il Giappone si lamentano per le nuove politiche commerciali messe in atto dalla Cina, che ha deciso di ridurre significativamente la quantità di terre rare esportate verso il resto del mondo favorendo invece il mercato interno.

Le lamentele nei confronti della superpotenza asiatica verranno ufficializzate presso il World Trade Organization (WTO), sigillo formale a uno scontro già in atto da tempo: dopo le rimostranze di rito, la Cina (anch’essa membro del WTO dal 2001) sarà costretta a negoziare con Washington, Bruxelles e Tokyo per raggiungere un accordo di risoluzione entro 60 giorni.

Qualora l’accordo non venisse stipulato, le regole del WTO prevedono la possibilità che venga avviata una vera e propria indagine dell’organizzazione sulle pratiche commerciali della Cina. L’obiettivo è far sì che a Pechino decidano di incrementare di nuovo l’esportazione delle terre rare, elementi chimici fondamentali per la produzione di dispositivi elettronici e hi-tech.

La Cina, neanche a dirlo, difende la propria politica di esportazione e la considera “in linea con le regole del WTO”: Pechino ha deciso di decurtare le esportazioni nella prima metà del 2012 del 27 per cento rispetto all’anno precedente, e ha decretato la riduzione delle aziende autorizzate a esportare, da 26 a 11.

C’è chi evidenzia il pericolo di calcare troppo la mano con il gigante cinese, che detiene il 30 per cento dei depositi noti di terre rare e costituisce il 97 per cento della produzione mondiale. Ma la riduzione delle esportazioni minaccia di fare danni ancora maggiori all’industria dell’hi-tech, con l’apertura di nuove miniere come “alternativa” alla dipendenza dalla Cina prevista al più presto entro il 2015.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MacGeek scrive:
    Dove non si produce...
    Non avvengono incidenti. Cioè chi non fa non sbaglia.Ormai tutto si fa in Cina, ovvio che anche gli incidenti sul lavoro ci sono più lì che da noi.E comunque le polveri esplosive sono rognose. Anche la polvere dei cereali, in particolari condizioni, può diventare esplosiva (anche se nessuno se l'aspetterebbe).Cercando un po' online, per l'alluminio è lo stesso:http://www.ccohs.ca/oshanswers/chemicals/chem_profiles/aluminum_powder/working_alu.html
    • prova123 scrive:
      Re: Dove non si produce...
      +1. Vogliamo ricordare tutti i lavoratori italiani nel mondo dei fuochi d'artificio morti a causa della polvere eplosiva? Non è che nel mondo ogni volta che ci sono italiani feriti/morti danno la notizia. Ognuno è libero di fare un lavoro per vivere dignitosamente e/o arricchirsi. In funzione di questo accetta di rischiare più o meno. A prescindere dalla nazione e dalla sua divisa, se il guadagno mensile medio è 1 e ti pagano x2 o x3 un motivo ci sarà, no?
      • prova123 scrive:
        Re: Dove non si produce...
        Ok. Ma c'è un riferimento oggettivo, quando una industria da uno stipendio che è x2 o x3 rispetto alla media le possibilità sono solo due: o è un lavoro che ti fa scoppiare o è pericoloso, le aziende non regalano il denaro, se l'avessero fatto non sarebbero cresciute così tanto ...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Dove non si produce...
        - Scritto da: prova123
        Ognuno è libero di fare un
        lavoro per vivere dignitosamente e/o arricchirsi.
        In funzione di questo accetta di rischiare più o
        meno. A prescindere dalla nazione e dalla sua
        divisa, se il guadagno mensile medio è 1 e ti
        pagano x2 o x3 un motivo ci sarà,
        no?Libertà negata a questi operari cinesi. Non solo il fatto di dover accettare i rischi non implica che bisogna accettare qualsiasi rischio. Il Lavoratore ha diritto a un posto di lavoro in cui i rischi connessi siano i minori possibili. Questo mi sembra proprio banale. Altra cosa su cui i lavoratori cinesi non possono contare.. Infine non mi risulta che i lavoratori pegatron guadagnino 2 o 3 volte quello che guadagnano gli altri lavoratori cinesi del settore tecnologico..
      • paoloholzl scrive:
        Re: Dove non si produce...

        danno la notizia. Ognuno è libero di fare un
        lavoro per vivere dignitosamente e/o arricchirsi.
        In funzione di questo accetta di rischiare più o
        meno. Su questo concordo se parliamo di rischi noti, che ne so uno che guida una macchina di formula 1, un mercenario ecc.In una azienda dove lavorano delle persone 'normali' é all'azienda che spetta far conoscere i rischi e lavorare per abbatterli i dipendenti devono rispettare le regole.Purtroppo la sicurezza costa, ma aziende 'blasonate' dovrebbero pretenderla quando subappaltano.Scrivo con cognizione di causa, lavoro saltuariamente in un impianto chimico e ti garantisco che anche l'ultimo degli spazzini sa cosa rischia, come dove muoversi e che mezzi di protezione devono indossare.E i controlli ci sono eccome!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 marzo 2012 00.52-----------------------------------------------------------
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Dove non si produce...
      - Scritto da: MacGeek
      Non avvengono incidenti.
      Cioè chi non fa non sbaglia.e cosa centra?
      Ormai tutto si fa in Cina, ovvio che anche gli
      incidenti sul lavoro ci sono più lì che da
      noi.Hai il mac che ti censura le notizie contro apple o direttamente le salti? La notizia non è che ci sono incidenti, ma il motivo per cui accadono! "Finestre sigillate", "cumuli di polvere", Operai non adeguatamente equipaggiati e informati.
      • MacGeek scrive:
        Re: Dove non si produce...
        - Scritto da: Nome e cognome
        Hai il mac che ti censura le notizie contro apple
        o direttamente le salti? La notizia non è che ci
        sono incidenti, ma il motivo per cui accadono!
        "Finestre sigillate", "cumuli di polvere", Operai
        non adeguatamente equipaggiati e
        informati.Anche da noi ci sono incidenti.Non sappiamo i dettagli dell'accaduto, quindi è difficile giudicare se quell'incidente sarebbe potuto accadere in una fabbrica occidentale, con tutte le normative che abbiamo (ammesso che siano tutte rispettate). Sta di fatto che oggi si produce quasi tutto in Cina e quindi è ovvio che gli incidente accadano più là che da noi. E Apple in questo c'entra molto poco, queste notizie finiscono in prima pagina quando c'è di mezzo lei, ma accadono anche in altre fabbriche tutti i giorni (vedi altro post in questo thread).
  • prova123 scrive:
    Le aziende sono ...
    state portate via dall'europa in quanto poco competitiva. Se si applicassero fuori le stesse regole che abbiamo in europa quantomeno saremmo alla pari.
    • mirko scrive:
      Re: Le aziende sono ...
      - Scritto da: prova123
      Se si applicassero fuori le stesse regole
      che abbiamo in europa quantomeno saremmo alla pari.e se si applicassero in europa le stesse regoleche hanno fuori tu saresti costretto a lavorareper una scodella di riso ( ~= piatto di pasta) al giorno.ma tu (noi) pretendi di più,ed è per questo che le aziende (anche italiane)si rivolgono altrove.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Le aziende sono ...
        - Scritto da: mirko
        - Scritto da: prova123

        Se si applicassero fuori le stesse regole

        che abbiamo in europa quantomeno saremmo
        alla
        pari.

        e se si applicassero in europa le stesse regole
        che hanno fuori tu saresti costretto a lavorare
        per una scodella di riso ( ~= piatto di pasta) al
        giorno.
        ma tu (noi) pretendi di più,
        ed è per questo che le aziende (anche italiane)
        si rivolgono altrove.Beh, il problema è che si chiede il minimo per vivere dignitosamente, sia in Europa che in Cina che in tutto il mondo! Se l'operaio cinese mi costa un decimo di quello europeo, le aziende migrano in fretta verso la Cina! Esempio: 10 anni fa Sony-Ericsson produceva i suoi telefoni per lo più in Giappone, ora è tutto prodotto in Cina! Quanti operai avranno perso il lavoro in Giappone? Ovviamente chi compra Sony-Ericsson se ne frega altamente sia dei cinesi che dei giapponesi...
        • krane scrive:
          Re: Le aziende sono ...
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: mirko

          - Scritto da: prova123


          Se si applicassero fuori le stesse
          regole


          che abbiamo in europa quantomeno saremmo

          alla

          pari.



          e se si applicassero in europa le stesse
          regole

          che hanno fuori tu saresti costretto a
          lavorare

          per una scodella di riso ( ~= piatto di
          pasta)
          al

          giorno.

          ma tu (noi) pretendi di più,

          ed è per questo che le aziende (anche
          italiane)

          si rivolgono altrove.

          Beh, il problema è che si chiede il minimo per
          vivere dignitosamente, sia in Europa che in Cina
          che in tutto il mondo! Se l'operaio cinese mi
          costa un decimo di quello europeo, le aziende
          migrano in fretta verso la Cina! Esempio: 10 anni
          fa Sony-Ericsson produceva i suoi telefoni per lo
          più in Giappone, ora è tutto prodotto in Cina!
          Quanti operai avranno perso il lavoro in
          Giappone? Ovviamente chi compra Sony-Ericsson se
          ne frega altamente sia dei cinesi che dei
          giapponesi...E si ritrova con un apparecchio di qualita' 10 volte inferiore, peccato non avere alternative vere !!!
        • mirko scrive:
          Re: Le aziende sono ...
          bravo.ma io non sto dicendoche questo modello sia giusto.(col tempo cambierà, ma col tempo)((una volta neanche sapevamo che esistesse, la cina...))
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            - Scritto da: mirko
            bravo.
            ma io non sto dicendo
            che questo modello sia giusto.

            (col tempo cambierà, ma col tempo)
            ((una volta neanche sapevamo che esistesse, la
            cina...))Macchè, non cambierà un tubo...almeno finchè abbastanza persone potranno permettersi il superfluo!
        • iRoby scrive:
          Re: Le aziende sono ...
          Il Giappone non ha perso posti di lavoro.Il Giappone avendo una banca sovrana che può generare il denaro che gli serve per gli ammortizzatori sociali, i corsi di aggiornamento o ricollocazione ed uno stato sociale che funziona non ha di questi problemi.Ce lo hanno insegnato qui al meeting di Rimini sulla Teoria della Moneta Moderna.http://www.democraziammt.info/Lo può fare anche l'Italia ma deve tornare alla Lira stampata/generata da una banca di Stato, non una banca privata.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            - Scritto da: iRoby
            Il Giappone non ha perso posti di lavoro.

            Il Giappone avendo una banca sovrana che può
            generare il denaro che gli serve per gli
            ammortizzatori sociali, i corsi di aggiornamento
            o ricollocazione ed uno stato sociale che
            funziona non ha di questi
            problemi.E' molto probabile che sia andato così, il Giappone è sempre stato anni luce avanti a noi, basti vedere alla ripresa economica dopo la seconda guerra mondiale! (ripresa che c'è stata anche da noi, ma in misura nettamente inferiore). Infatti da noi si licenzia e poi tutti devono arrangiarsi a riqualificarsi a proprie spese, ma soprattutto nel più breve tempo possibile, altrimenti si è fuori dal mercato del lavoro! Dopo vaglielo a spiegare ad un cinquantenne che ha perso il lavoro che svolge da 20-30 anni che deve cercarsene uno nuovo...Il problema è che il povero cristo può anche fare i salti mortali, ma di solito non lo vuole nessuno, nemmeno per fare pulizie due ore la settimana!
          • uno scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            Ti ringrazio per il link. Mi ha portato ad un paio d'ore di interessantissime letture sull'economia moderna e sui vari punti di vista in merito.
          • iRoby scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            Sono le teorie post keynesiane. Anche se però preferirei andare oltre e puntare alla società basata sulle risorse teorizzata da Jacques Fresco.Comunque questo è un esempio che ho preparato insieme ad una ragazza per spammarlo via email agli amici che descrivono il meeting:Premessa.Dagli anni '70, per accordi internazionali iniziati in USA non è più necessario legare la creazione di denaro alle riserve auree di un paese. Per cui gli Stati a moneta sovrana possono virtualmente stampare tutto il denaro che gli serve. Lo fa attualmente la FED per rifinanziare guerre e la circolazione degli USD per l'acquisto di petrolio e beni che si viene obbligati a pagare solo in USD.Esempio della vasca da bagno.Facciamo finta che la vasca da bagno sia la SOCIETA', aprire il rubinetto siano i SOLDI stampati o creati elettronicamente dallo Stato (moneta sovrana) e alzare il tappo siano le TASSE.Avere tanta acqua in vasca (poche TASSE, creare tanti SOLDI, tanto cosiddetto 'debito pubblico', o tanta spesa a deficit positiva che dir si voglia) vuol dire avere tanti SOLDI nella SOCIETA' per i suoi bisogni.Tanta gente lavora e guadagna, quindi tanta gente va a mangiare fuori la sera, quindi tanti ristoranti guadagnano, tanti ristoratori e camerieri si vanno a comprare le scarpe, l'economia gira e tutti siamo felici.Avere pochi soldi è il contrario (deflazione e austerità). C'è poca acqua con cui sciacquettarci. Tante TASSE e poca creazione di SOLDI (poco cosiddetto 'debito pubblico' o spesa a deficit positiva).Pochi guadagnano e poco; pochi vanno a mangiare fuori, i ristoranti chiudono, ecc. ecc. Tutto muore.Facciamo finta che il rubinetto sia collegato a un lago termale (lo Stato che può stampare all'infinito). Aprire il rubinetto non costa niente e dà benessere.Credere che il "debito pubblico" sia un problema è come credere a un sadico che ci dice che si deve risparmiare l'acqua perchè altrimenti si esaurisce, pur avendo un intero lago termale continuamente alimentato a disposizione.Lo scopo del "pazzo sadico" che ci obbliga all'austerità però, se questi è un finanziere o un industriale, è tenere la gente in povertà per sfruttare il basso costo della manodopera. O le speculazioni immobiliari e commericali per impossessarsi di beni e aziende, tutto per il solo arricchimento di una ristretta oligarchia di famiglie che controllano questo meccanismo tramite le partecipazioni alle banche private come la BCE.E l'INFLAZIONE? L'inflazione è quando ci sono troppi SOLDI e pochi prodotti.Quando l'acqua supera il bordo della vasca. Basta aprire il tappo, Si TASSA e si distruggono i SOLDI in eccedenza.Per chi stesse pensando alla Repubblica di Weimar e il suo deficit causato da stampa infinita di denaro, sappia che il Giappone applica MMT ed ha un rapporto debito/PIL del 200% con un debito doppio dell'Italia, eppure non è in crisi e la sua inflazione è ferma allo 0,4% da 20 anni. Lo stesso per l'inflazione in USA.La Dr.ssa Kelton ha dimostrato sui suoi grafici che l'arricchimento dei cittadini (livello dell'acqua) è perfettamente simmetrico all'"indebitamento" dello Stato (-TASSE e +SOLDI stampati uguale + ricchezza circolante nel paese).Quando l'arricchimento dei cittadini scende a impoverimento, è lo Stato che si arricchisce (cioè ha pareggio o surplus di bilancio che crea con +TASSE, -SOLDI stampati, quindi povertà per i cittadini, stipendi bassi, manodopera di basso costo).Ma chi se ne importa se lo stato pareggia o ha un attivo di bilancio!Le tasse in uno stato a moneta sovrana non servono a finanziare i servizi (istruzione, infrastrutture, sanità, ecc.), dato che se li può finanziare benissimo con altra creazione di denaro.Lo Stato non ha bisogno di pareggiare o avere un surplus di bilancio, perché il suo generare denaro ed andare in deficit non gli crea debito con nessuno.Allo Stato non gliene importa niente se si "indebita" (perché non lo fa con nessuno) e non importa che stia "bene" lui, tassando più di quanto denaro ha stampato. Non è il suo scopo stare bene lui (LO STATO), ma noi i suoi cittadini.È un'entità astratta lo STATO!Ed il DENARO è una invenzione umana che possiamo gestire a nostro piacimento.Tassare e dare denaro alla BCE, serve solo a permettere alla BCE stessa di distruggere questa ricchezza allo scopo di permettere agli oligarchi della finanza e dell'industria di acquistare manodopera a basso costo da gente impoverita, e impossessarsi delle proprietà di un paese che è costretto a privatizzare per recuperare liquidità.Geniale come le oligarchie abbiano scovato questo indice inutile (+TASSE meno SOLDI stampati = benessere di un bel niente) e l'abbiano reso la base di tutta la macroeconomia mondiale moderna!Che infatti è l'origine della crisi mondiale. Ma una crisi pilotata come spiegato dalla MMT.La MMT (Modern Money Theory) non è altro che un ritorno alla razionalità, niente di avvenieristico.Senza contare che veniva applicata anche millenni prima di Cristo dal Gran Kan che creava denaro infinito per le sue necessità da foglie di alberi pressate e stampate.Al Summit il canadese Auerback ha detto: "Tutto quello che potete immaginare e che sia fisicamente possibile, è realizzabile. Non esistono limiti finanziari, solo fisici".Se manca il ferro per fare il ponte più lungo del mondo, non si può fare, ma i soldi per farlo ci sono potenzialmente sempre. Come possono esserci per scuole, ospedali, ricerca, assistenza sociale, piena occupazione, casa, i limiti finanziari non esistono. Questa è la Teoria della Moneta Moderna (MMT).Con l'Euro la situazione si complica non poco.Non siamo più noi a gestirci il nostro rubinetto (moneta non sovrana).È il sadico (le oligarchie di potere).Il tappo è aperto (tante TASSE), e noi diciamo "apri due minuti di rubinetto!" (mercati privati, banche private). E lui "Sì, ma poi me la rendi con gli interessi". "Va bene". "Apri altri due minuti d'acqua!"."No, poi non me la rendi (default, fallimento). Quindi ora mi ripaghi con i tuoi organi (privatizzazione di tutto)" e noi rimaniamo lì come delle larve secche, disoccupati, senza beni senza uno STATO, delle colonie di disoccupati pronti per lavorare sottopagati alla cinese.Tanti lavoratori a basso costo da sfruttare per l'arricchimento ed il potere degli industriali o per le speculazioni delle oligarchie che comandano questo meccanismo.QUINDI È NECESSARIO UN RITORNO ALLA MONETA SOVRANA (Lira) E (poi) GOVERNO, CACCIA I SOLDI USANDO LA MMT!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 marzo 2012 12.09-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            L'unica cosa che non capisco è: ma a chi crede di vendere i prodotti e servizi, l'oligarchia proprietaria delle industrie e fornitori di servizi? Ai poveri?
          • iRoby scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            L'oligarchia finanziaria non vende prodotti.Sono le antiche famiglie feudali insieme alla chiesa, che vogliono un nuovo feudalesimo in Europa.Loro fanno denaro muovendo denaro, e succhiandolo alle imprese tradizionali e ai lavoratori, perché sembrano odiare il capitalismo importato dagli USA, quello che da benessere alla gente a deficit dello Stato perché possa spendere per i prodotti...Qui ci sono oltre 30 anni di studi, osservazioni e analisi di economisti come Alain Parguez. Non sono tesi complottiste su NWO ecc.Leggi con attenzione questa lettera agli imprenditori italiani di Paolo Barnard, contiene ogni dettaglio.http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=345
          • uno scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            Ieri sera ho dato un'occhiata anche al manifesto di Barnard e della MMT ed ho letto anche un po di materiale di Bagnai che ho trovato molto interessante.Resta da capire come due visioni cosi' estremamente contrapposte come qualla dell'MMT e quella della politica pro euro possano essere presenti contemporaneamente.La teoria del "complotto" reggerebbe solo se tutti i politici europei pro euro fossero parte della macchinazione, almeno quelli in grado di capire le teorie esposte dai due punti di vista.Gli altri politici non competenti in materia sarebbero quindi, sulla base di pareri di "tecnici", in grado di capire quale delle due alternative e' la migliore per il benessere del proprio stato e del proprio popolo e indirettamente di se stessi e della propria famiglia.Se effettivamente la situazione venutasi a creare in grecia e quella in cui si trovano economie come quella spagnola e italiana sono sintomi del problema resta da capire come mai tanti economisti e politici credono ancora all'euro come soluzione e non come creatore di problemi.Spero di avere tempo di approfondire che qui comunque, in un modo o nell'altro, saremo tutti toccati dal risultato della politica europea.
          • iRoby scrive:
            Re: Le aziende sono ...
            Semplicemente gli economisti pro-euro sono venduti o massoni, o direttamente prezzolati, o hanno preso un abbaglio, o sono ignoranti e incompetenti.Da quando in qua una moneta emanata da una banca privata a debito e con interesse, può produrre un qualsiasi tipo di ricchezza, dato che in circolazione non ci sarà mai denaro sufficiente a restituirla con i relativi interessi?È un concetto che capirebbe anche un bambino.Se ti prestano del denaro, e lo inizi a restituire partendo dall'interesse, alla fine avrai restituito il capitale tramite interessi, ma se non hai un'altra fonde di approvvigionamento di ricchezza e denaro, rimarrai senza più il capitale, ma con ancora il prestito da restituire.Questo video è molto semplice ed esaustivo...[yt]xUjEz-_bMcQ[/yt]
      • prova123 scrive:
        Re: Le aziende sono ...
        Allora "l'altrove" non si deve lamentare in quanto ha un posto di lavoro da tenersi stretto. In Italia nel 2011 sono stati registrati più di 26000 infortuni sul lavoro.
  • Cagliostro scrive:
    bisogna
    Toccarsi le balle ogni volta che Apple appare, porta sfiga.
  • shevathas scrive:
    Non capisco quali siano le colpe...
    della Apple.La vigilanza sul rispetto delle norme di sicurezza e sul lavoro non deve essere demandata all'acquirente ma allo stato, e non deve essere l'acquirente a verificare le condizioni di vita all'interno della fabbrica. Quanto sucXXXXX in quella fabbrica è colpa, in primo luogo dei dirigenti della fabbrica e di chi ha omesso di controllare che venissero rispettate le norme sul lavoro. E se, anche se dubito, le norme sul lavoro di Singapore permettono tali porcherie la colpa principale di tali norme è di chi non le ha modificate, ovvero il governo di singapore. Trovo ipocrita tutto questo scalpore, solo perché c'è di mezzo la apple; se la predetta avesse acquistato mediante un sub-fornitore invece che direttamente dalla fabbrica la notizia si sarebbe ridotta ad un trafiletto.
    • . . . scrive:
      Re: Non capisco quali siano le colpe...
      Certo, e allora le ispezioni che le fanno a a fare ? Così, tanto per passare il tempo.Qui di ipocrita ci sono solo loro e basta.Anzi, proprio perché si tratta di una società nota, stranota, e molto, ma molto, ricca che potrebbe tranquillamente permettersi anche di gestire queste cose... eh ma si sa i bilioni come fai a farli altrimenti...Se so che un mio fornitore non rispetta i parametri di sicurezza causando vittime, cambio fornitore.Se tutti facessero così, vedi che poi queste "brave" personcine ci pensano duemila volte prima di mettere a repentaglio la vita di chi lavora.Ovviamente se poi queste "brave" personcine vengono obbligate, dall'azienda super-figa e super miliardaria, a prostituirsi per quattro soldi, altrimenti nada....
    • panda rossa scrive:
      Re: Non capisco quali siano le colpe...
      - Scritto da: shevathas
      della Apple.Per questo gli schiavi della apple muoiono: perche' ci sono troppi come te che non capiscono quali siano le colpe...
      La vigilanza sul rispetto delle norme di
      sicurezza e sul lavoro non deve essere demandata
      all'acquirente ma allo stato, e non deve essere
      l'acquirente a verificare le condizioni di vita
      all'interno della fabbrica.Eh gia'.L'acquirente deve solo imporre un prezzo di produzione insostenibile dalle aziende e poi lavarsene le mani se qualcuno ci rimane secco.
      Quanto sucXXXXX in quella fabbrica è colpa, in
      primo luogo dei dirigenti della fabbrica e di chi
      ha omesso di controllare che venissero rispettate
      le norme sul lavoro.Se apple dice che per ogni device prodotto paga un centesimo di manodopera, mi spieghi tu come fa l'azienda a rispettare le norme sul lavoro?Chiediti perche' apple fa assemblare iDevice in cina e non a cupertino!E poi sappimi dire se apple non ha corresponsabilita'.
      E se, anche se dubito, le
      norme sul lavoro di Singapore permettono tali
      porcherie la colpa principale di tali norme è di
      chi non le ha modificate, ovvero il governo di
      singapore.E la colpa di apple e' quella di avere approfittato delle norme da terzo mondo di singapore.
      Trovo ipocrita tutto questo scalpore, solo perché
      c'è di mezzo la apple; Ci sono di mezzo operai morti, altro che apple.Il fatto che sia apple e' del tutto secondario.Pero' chissa' perche', quando muoiono operai nel settore tecnologico c'e' sempre apple di mezzo...
      se la predetta avesse
      acquistato mediante un sub-fornitore invece che
      direttamente dalla fabbrica la notizia si sarebbe
      ridotta ad un trafiletto.Quindi la prossima volta fara' come dici tu, mantenendosi integra ed immacolata, e moriranno ancora piu' operai perche' il subfornitore dovra' farci la sua cresta.Complimenti!
      • aphex twin scrive:
        Re: Non capisco quali siano le colpe...
        - Scritto da: panda rossa

        Trovo ipocrita tutto questo scalpore, solo
        perché

        c'è di mezzo la apple;

        Ci sono di mezzo operai morti, altro che apple.
        Il fatto che sia apple e' del tutto secondario.

        Pero' chissa' perche', quando muoiono operai nel
        settore tecnologico c'e' sempre apple di
        mezzo...Quindi immagino che nelle miniere dove estraggono le materie prime per costruire tutti i componenti tecnologici che tutti noi usiamo vivano bene e siano ben retribuiti.Purtroppo immagino male ma ...peró chissá perché, quando muoiono operai nel settore tecnologico se ne parla sempre e solo se c'é di mezzo Apple.Sei sempre più ipocrita , tu ed tuoi utilissimi jeans sabbiati dai felicissimi bimbi africani.
        • panda rossa scrive:
          Re: Non capisco quali siano le colpe...
          - Scritto da: aphex twin
          Purtroppo immagino male ma ...
          peró chissá perché, quando muoiono
          operai nel settore tecnologico se ne parla sempre
          e <s
          solo se </s
          c'é <b
          sempre </b
          di mezzo
          Apple.Fixed. 8)
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            Fixed "un par da balle"Sei solo un ipocrita
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: aphex twin
            Fixed "un par da balle"

            Sei solo un ipocritaTrovami una notizia di morti in aziende asiatiche che producono componenti elettroniche, dove non ci sia di mezzo apple!Trovamene una, una sola, e mi rimangio quello che ho scritto!
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            APPUNTO !!! Queste notizie non arrivano a noi se non c'è di mezzo Apple.Ora , a meno che tu non abbia idea della realtà' in cui viviamo , ti sembra possibile che nelle altre fabbriche cinesi sia tutto rose e fiori ? Davvero credi a questo ?I tuoi utilissimi jeans sabbiati dai bimbi africani sono un esempio della tua ipocrisia , ed il bello è che l'hai portato tu questo esempio.Comunque sono discorsi già fatti , tu usi tastiere Made in China, mouse Made in China, schermi Made in China , praticamente TUTTO quello che usi è Made in China ma ti senti a posto con la coscienza e straparli su Apple.Sai dirmi quando é stata fatta l'ultima ispezione da parte di Dell , per esempio, alle fabbriche cinesi ? Non lo sai vero ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: aphex twin
            APPUNTO !!! Queste notizie non arrivano a noi se
            non c'è di mezzo
            Apple.Chiediti perche'!
            Ora , a meno che tu non abbia idea della realtà'
            in cui viviamo , ti sembra possibile che nelle
            altre fabbriche cinesi sia tutto rose e fiori ?
            Davvero credi a questo ?Ma se per questo anche dei morti nelle fabbriche italiane non si parla praticamente mai, a meno che non ne muoia piu' di uno alla volta.Tu ancora non hai capito il punto del problema.
            I tuoi utilissimi jeans sabbiati dai bimbi
            africani sono un esempio della tua ipocrisia , ed
            il bello è che l'hai portato tu questo
            esempio.E mi pento di averlo fatto: non si puo' discutere con un macaco fondamentalista religioso!
            Comunque sono discorsi già fatti , tu usi
            tastiere Made in China, mouse Made in China,
            schermi Made in China , praticamente TUTTO quello
            che usi è Made in China ma ti senti a posto con
            la coscienza e straparli su
            Apple.La roba che uso io costa 1 di produzione e viene rivenduta al massimo a 2.La roba che usi te, costa 1 di produzione e viene rivenduta a non meno di 100, e quei 99 di cresta, invece di essere reinvestiti per la sicurezza sul lavoro, finiscono tutti nelle tasche di apple, e tu e i macachi come te sono pure contenti che apple sia cosi' ricca!E poi fai l'offeso se ti si fa notare che le tue mani sono sporche di sangue e che pure tu hai quei morti sulla coscienza.
            Sai dirmi quando é stata fatta l'ultima ispezione
            da parte di Dell , per esempio, alle fabbriche
            cinesi ? Non lo sai vero ?Non me ne puo' fregar di meno.Tu devi smetterla di ragionare in quel modo!Pensa differente se sei capace!Ma tu non sei proprio in grado di pensare.
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: panda rossa
            Non me ne puo' fregar di meno.Me ne sono accorto che degli altri non te ne frega niente.
            Tu devi smetterla di ragionare in quel modo!Intendi con raziocinio e senso della realtà o preferisci che ragioni da "infoiato" come fai tu ?
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: panda rossa
            Non me ne puo' fregar di meno.Questo é chiaro a tutti che non te ne frega niente ed hai dato tu l'esempio, sai con cosa.
            Tu devi smetterla di ragionare in quel modo!Va bene con raziocinio e senso della realtà o devo seguire i tuoi ragionamenti da "infoiato" ?
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: panda rossa
            Non me ne puo' fregar di meno.Una frase che riassume tutto. Complimentoni direi
          • krane scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: aphex twin

            Fixed "un par da balle"

            Sei solo un ipocrita
            Trovami una notizia di morti in aziende asiatiche
            che producono componenti elettroniche, dove non
            ci sia di mezzo apple!
            Trovamene una, una sola, e mi rimangio quello che
            ho scritto!Panda a volte quando parti vedi rosso...Su, non mi perdere la lucidita' http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Cina-187-morti-bianche-al-giorno-nei-primi-sei-mesi-del-2010_727369762.html
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: aphex twin


            Fixed "un par da balle"



            Sei solo un ipocrita


            Trovami una notizia di morti in aziende
            asiatiche

            che producono componenti elettroniche, dove
            non

            ci sia di mezzo apple!


            Trovamene una, una sola, e mi rimangio
            quello
            che

            ho scritto!

            Panda a volte quando parti vedi rosso...
            Su, non mi perdere la lucidita'
            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Cina-187-Quella notizia parla delle morti sul lavoro nella sua globalita', comprende pure edilizia, fonderie, miniere...Io mi sto limitando a quelle solo dell'industria che produce componenti elettroniche.
          • krane scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: aphex twin



            Fixed "un par da balle"





            Sei solo un ipocrita




            Trovami una notizia di morti in aziende

            asiatiche


            che producono componenti elettroniche,
            dove

            non


            ci sia di mezzo apple!




            Trovamene una, una sola, e mi rimangio

            quello

            che


            ho scritto!



            Panda a volte quando parti vedi rosso...

            Su, non mi perdere la lucidita'


            http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Cina-187-

            Quella notizia parla delle morti sul lavoro nella
            sua globalita', comprende pure edilizia,
            fonderie, miniere...

            Io mi sto limitando a quelle solo dell'industria
            che produce componenti elettroniche.Ossia le solite 4 che producono componenti per tutti, apple comprsa.
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            Balle, tu ti limiti a quelli che lavorano per Apple. Degli altri , semplicemente, qui non se ne parla.
      • ruppolo scrive:
        Re: Non capisco quali siano le colpe...
        - Scritto da: panda rossa
        Eh gia'.
        L'acquirente deve solo imporre un prezzo di
        produzione insostenibile dalle aziende e poi
        lavarsene le mani se qualcuno ci rimane
        secco.E tu, e noi tutti, non siamo acquirenti?Di quali responsabilità dei tuoi fornitori ti sei fatto carico, nel corso della tua vita?
        • panda rossa scrive:
          Re: Non capisco quali siano le colpe...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: panda rossa

          Eh gia'.

          L'acquirente deve solo imporre un prezzo di

          produzione insostenibile dalle aziende e poi

          lavarsene le mani se qualcuno ci rimane

          secco.

          E tu, e noi tutti, non siamo acquirenti?
          Di quali responsabilità dei tuoi fornitori ti sei
          fatto carico, nel corso della tua
          vita?Tu parla per te.Io non ho mai acquistato come consumatore roba tecnologica.
          • shevathas scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...

            Tu parla per te.
            Io non ho mai acquistato come consumatore roba
            tecnologica.quindi non hai acquistato lavatrici, automobili, computer, frigoriferi, forno a microonde, telefono, televisore, radio, oppure non esci fuori dalla sala server ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: shevathas

            Tu parla per te.

            Io non ho mai acquistato come consumatore
            roba

            tecnologica.

            quindi non hai acquistato lavatrici, automobili,
            computer, frigoriferi, forno a microonde,
            telefono, televisore, radio, oppure non esci
            fuori dalla sala server
            ?Del tuo esempio, la "roba tecnologica" sono solo i computer, i cellulari, e alcuni televisori, non tutti.E io non ho mai comprato nulla di tutto questo come consumatore.Se l'ho fatto l'ho fatto come bene strumentale, messo a cespite e scaricato l'iva.C'e' una bella differenza tra uno strumento di lavoro e uno di sollazzo da sbattere in faccia agli amici del bar.
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            Come quell'altro a cui han comprato casa a sua insaputa ...Sei appena tornato dal Festival dell'Ipocrisia a cui si accede dopo una dimostrazione di arrampicata sugli specchi ?
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            Sei appena tornato dal Festival dell'Ipocrisia a cui si accede dopo una dimostrazione di arrampicata sugli specchi ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: aphex twin
            Sei appena tornato dal Festival dell'Ipocrisia a
            cui si accede dopo una dimostrazione di
            arrampicata sugli specchi
            ?Proprio quello!Dove ho potuto assistere alla tua misera prestazione.Ti ho anche fatto delle foto dalla tribuna degli spettatori dove stavo.[img]http://pensieriordinatidisordinatamentedisposti.files.wordpress.com/2010/11/mirror_climbing.jpg[/img]
          • aphex twin scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: aphex twin

            Sei appena tornato dal Festival
            dell'Ipocrisia
            a

            cui si accede dopo una dimostrazione di

            arrampicata sugli specchi

            ?

            Proprio quello!
            Dove ho potuto assistere alla tua misera
            prestazione.Ma veramente misera fu la mia prestazione, davanti ad un campione come te non c'é gara , tu vinci a man bassa.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...
            - Scritto da: aphex twin
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: aphex twin


            Sei appena tornato dal Festival

            dell'Ipocrisia

            a


            cui si accede dopo una dimostrazione di


            arrampicata sugli specchi


            ?



            Proprio quello!

            Dove ho potuto assistere alla tua misera

            prestazione.

            Ma veramente misera fu la mia prestazione,
            davanti ad un campione come te non c'é gara , tu
            vinci a man
            bassa.Su, su, non fare il modesto.Sai benissimo che io non mi sono qualificato.
          • shevathas scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...


            Del tuo esempio, la "roba tecnologica" sono solo
            i computer, i cellulari, e alcuni televisori, non
            tutti.
            e allora dovresti dare una definizione precisa di roba tecnologica. Visto che gli elettrodomestici moderni sono un fiorire di schede elettroniche e sensori.
            E io non ho mai comprato nulla di tutto questo
            come
            consumatore.
            Se l'ho fatto l'ho fatto come bene strumentale,
            messo a cespite e scaricato
            l'iva.
            irrilevante, in ogni caso hai finanziato le cattive multinazionali che sfruttano i pampini.
            C'e' una bella differenza tra uno strumento di
            lavoro e uno di sollazzo da sbattere in faccia
            agli amici del
            bar.e che differenza ci sarebbe per gli operai cinesi che le montano ?
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Non capisco quali siano le colpe...

            Del tuo esempio, la "roba tecnologica" sono solo
            i computer, i cellulari, e alcuni televisori, non
            tutti.No affatto, anche una lavatrice, un vetro infrangibile, un asciugacapelli hanno una tecnologia dietro e sono considerati oggetti tecnologici. Fai mica il furbetto.

            E io non ho mai comprato nulla di tutto questo
            come
            consumatore.
            Se l'ho fatto l'ho fatto come bene strumentale,
            messo a cespite e scaricato
            l'iva.
            Cioè tu siccome li compri come azienda va bene che ti fai i XXXXX tuoi su come vengono prodotti, se lo fa la Apple no.
    • Stoppardi scrive:
      Re: Non capisco quali siano le colpe...
      A parte che il fatto e' avvenuto a Shanghai (Cina), qui dei controlli se ne sbattono tutti. Basta allungare qualche mazzetta e il gioco e' fatto. Fa scalpore perche' si tratta di Apple, ma questi eventi sono all'ordine del giorno in tutte le aziende. Dovresti vedere certe fabbriche come sono ridotte. Qualche giorno fa sono andato in una dove delle sostanze acide stavano corrodendo i cavi dell'impianto di sorveglianza dentro l'officina.. giusto per farti capire come funzionano le fabbriche cinesi!
    • iRoby scrive:
      Re: Non capisco quali siano le colpe...
      No non è vero!Le multinazionali si sono date dei codici etici che fanno parte delle certificazioni UNI EN e ISO.La General Electric per esempio certifica tutti i suoi fornitori, controlla libri paga, fatturato e certificazioni qualità.Queste aziende spendono in marketing più di quanto fanno in R&D e qualità dei prodotti, e danni di immagine costano caro.Evidentemente ad Apple fa troppo comodo approfittare della condizione orientale del lavoro e dei vantaggi economici in genere.GE per esempio non è mai apparsa in nessuna pubblicazione come azienda che sfrutta direttamente o indirettamente lavoro minorile o situazioni come queste.Non difendo GE, che ha comunque altri lati oscuri, per esempio viene nominata dal giornalista d'inchiesta Paolo Barnard in un suo saggio come l'azienda americana che più al mondo fa azione di lobbying per ridurre il costo del lavoro e precarizzare, anche qui da noi in Italia, dove usa una sua sussidiaria che si chiama Granite come serbatoio di precari che non assume mai direttamente.Il tuo discorso è fallato. È una stortura di questo sistema dare appalti a terzi che sfruttano queste situazioni per lavarsene le mani legalmente e penalmente. Ma il mercato loro malgrado vive anche di immagine, e si indigna, e l'indignazione costa anche denaro. Almeno questo lasciacelo come arma per combattere questi sfruttamenti.
  • . . . scrive:
    Ispezioni...
    ... come quelle fatte dalla croce rossa in tempo di guerra ai campi di concentramento e di prigionia nazisti. Tutto a posto. I prigionieri godono di ottima salute !!! E certo... XXXXXXXX !!!
  • iRoby scrive:
    La dignità umana
    Gente sfigurata che vale solo 600.Che schifo di mondo capitalista e mercatista.La dignità e la salute umana che viene dopo il profitto.Fate un favore a voi stessi, prendetevi 2:41 ore per guardare il nuovo Zeitgeist Moving Forward, finalmente doppiato in Italiano.Un altro mondo è possibile, perché lo schifo in cui viviamo non è un sistema possibile e sostenibile e porterà l'umanità all'estinzione.[yt]cCAOgMja8vk[/yt]E poi il bellissimo documentario Future by Design:[yt]TDIbWL5mmCo[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 marzo 2012 11.58-----------------------------------------------------------
  • iRoby scrive:
    La dignità umana
    Gente sfigurata che vale solo 600.Che schifo di mondo capitalista e mercatista.La dignità e la salute umana che viene dopo il profitto.Fate un favore a voi stessi, prendetevi 2:41 ore per guardare il nuovo Zeitgeist Moving Forward, finalmente doppiato in Italiano.Un altro mondo è possibile, perché lo schifo in cui viviamo non è un sistema possibile e sostenibile e porterà l'umanità all'estinzione.[yt]cCAOgMja8vk[/yt]E poi il bellissimo documentario Future by Design:[yt]TDIbWL5mmCo[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 marzo 2012 11.58-----------------------------------------------------------
    • Paolo scrive:
      Re: La dignità umana
      Purtroppo i BILLIONS si fanno così... :sad:
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: La dignità umana
      Pensa un pò, gli spiaggiati della Costa Concordia si beccheranno più di 10000 euro a persona! E c'è chi chiede un milione di dollari...E di danni ne hanno avuto pochini (a parte il forte spavento!)
      • panda rossa scrive:
        Re: La dignità umana
        - Scritto da: Mela avvelenata
        Pensa un pò, gli spiaggiati della Costa Concordia
        si beccheranno più di 10000 euro a persona! E c'è
        chi chiede un milione di dollari...E di danni ne
        hanno avuto pochini (a parte il forte
        spavento!)Eh gia', che cosa vuoi che siano una ventina di morti!
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: La dignità umana
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Mela avvelenata

          Pensa un pò, gli spiaggiati della Costa
          Concordia

          si beccheranno più di 10000 euro a persona!
          E
          c'è

          chi chiede un milione di dollari...E di
          danni
          ne

          hanno avuto pochini (a parte il forte

          spavento!)

          Eh gia', che cosa vuoi che siano una ventina di
          morti!Io parlo di 10000 euro ai VIVI! Vivi che in genere avranno avuto pochi o nessun danno!!! In Cina invece SOLO 600 euro per delle ustioni molto gravi!! Direi che la disparità è palese!
          • panda rossa scrive:
            Re: La dignità umana
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Mela avvelenata


            Pensa un pò, gli spiaggiati della Costa

            Concordia


            si beccheranno più di 10000 euro a
            persona!

            E

            c'è


            chi chiede un milione di dollari...E di

            danni

            ne


            hanno avuto pochini (a parte il forte


            spavento!)



            Eh gia', che cosa vuoi che siano una ventina
            di

            morti!

            Io parlo di 10000 euro ai VIVI! Vivi che in
            genere avranno avuto pochi o nessun danno!!! In
            Cina invece SOLO 600 euro per delle ustioni molto
            gravi!! Direi che la disparità è
            palese!Ti devo forse ricordare che il capitan schettino, da buon rappresentante di tutti i macachi, la prima cosa che ha pensato di portare in salvo e' stato il suo ipad, e chissenefrega dei passeggeri, dell'equipaggio e della nave?[img]http://cdn.memegenerator.net/instances/400x/13498461.jpg[/img]
          • arturo scrive:
            Re: La dignità umana
            che XXXXX c'entra??? io faccio una crociera e pago ma ESIGO di essere tutelato! se sapessi a priori che in caso di incidente il capitano non saprebbe gestire la situazione o che le scialuppe non sarebbero abbastanza NON farei quella crociera.Per cui, se faccio quel viaggio e niente viene gestito come dovrebbe beh caro amico io gli chiedo miliardi di danni!E per quanto riguarda il confronto con la cina...fuori luogo visto che è lo stato incivile in cui vivono i cinesi che è fuori dal mondo.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: La dignità umana
            Come dire, i cinesi possono anche morire, tanto son cinesi! Vedo che ti è chiaro il senso del mio discorso!
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: La dignità umana
            - Scritto da: arturo
            che XXXXX c'entra??? io faccio una crociera e
            pago ma ESIGO di essere tutelato! se sapessi a
            priori che in caso di incidente il capitano non
            saprebbe gestire la situazione o che le scialuppe
            non sarebbero abbastanza NON farei quella
            crociera.Il bello (o brutto) è che non lo sai...nè lo sapevano gli operai cinesi, nè quelli italiani della Thyssen!
            Per cui, se faccio quel viaggio e niente viene
            gestito come dovrebbe beh caro amico io gli
            chiedo miliardi di
            danni!Tipica mentalità italiota da terzo millennio...
            E per quanto riguarda il confronto con la
            cina...fuori luogo visto che è lo stato incivile
            in cui vivono i cinesi che è fuori dal
            mondo.Vedi sopra...
          • Izio01 scrive:
            Re: La dignità umana
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: arturo

            che XXXXX c'entra??? io faccio una crociera e

            pago ma ESIGO di essere tutelato! se sapessi
            a

            priori che in caso di incidente il capitano
            non

            saprebbe gestire la situazione o che le
            scialuppe

            non sarebbero abbastanza NON farei quella

            crociera.

            Il bello (o brutto) è che non lo sai...nè lo
            sapevano gli operai cinesi, nè quelli italiani
            della
            Thyssen!
            O quelli della Marlane, caso che presenta similitudini pesanti con quello della Pegatron (niente apparecchiature di aspirazione) e che sta finendo in prescrizione nonostante qualche decina di morti :-(
          • . . . scrive:
            Re: La dignità umana
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: arturo

            che XXXXX c'entra??? io faccio una crociera e

            pago ma ESIGO di essere tutelato! se sapessi
            a

            priori che in caso di incidente il capitano
            non

            saprebbe gestire la situazione o che le
            scialuppe

            non sarebbero abbastanza NON farei quella

            crociera.

            Il bello (o brutto) è che non lo sai...nè lo
            sapevano gli operai cinesi, nè quelli italiani
            della
            Thyssen!Lo sapevano sia gli uni che gli altri.Solo che non puoi dire una parola e allora vai avanti sperando che non succeda nulla almeno a te. Figurati se quelli della Thyssen non lo sapevano che l'azienda era in rovina. Il problema li non erano solo gli estintori. Il problema è che devi portare a casa la pagnotta...
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: La dignità umana
            - Scritto da: . . .
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: arturo


            che XXXXX c'entra??? io faccio una
            crociera
            e


            pago ma ESIGO di essere tutelato! se
            sapessi

            a


            priori che in caso di incidente il capitano

            non


            saprebbe gestire la situazione o che le

            scialuppe


            non sarebbero abbastanza NON farei quella


            crociera.



            Il bello (o brutto) è che non lo sai...nè lo

            sapevano gli operai cinesi, nè quelli italiani

            della

            Thyssen!

            Lo sapevano sia gli uni che gli altri.
            Solo che non puoi dire una parola e allora vai
            avanti sperando che non succeda nulla almeno a
            te.

            Figurati se quelli della Thyssen non lo sapevano
            che l'azienda era in rovina. Il problema li non
            erano solo gli estintori.


            Il problema è che devi portare a casa la
            pagnotta...Logico, ma poi quando vengono fuori i XXXXXX le aziende se ne lavano le mani, o addirittura incolpano i lavoratori di negligenza! E' un sistema del kaiser...
          • . . . scrive:
            Re: La dignità umana
            Non è il sistema. Siamo noi.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: La dignità umana
            - Scritto da: . . .
            Non è il sistema. Siamo noi.Magari fosse così...in verità nè tu nè io abbiamo molta voce in capitolo! Sembrerà la solita frase fatta, ma di fatto è così!
          • . . . scrive:
            Re: La dignità umana
            Ma poi lo sapessero o meno non è quello il problema.Ci sono altri ce lo sapevano benissimo quale era la situazione e se ne sono fregati. Punto.
Chiudi i commenti