L'arrivo di Cisco Plus e il modello Network-as-a-Service

Cisco apre all'as-a-Service con Cisco Plus

Soluzioni di consumo flessibile per il data center networking, il computing e lo storage: così Cisco apre al modello as-a-Service.
Soluzioni di consumo flessibile per il data center networking, il computing e lo storage: così Cisco apre al modello as-a-Service.

Con l'obiettivo dichiarato di soddisfare le esigenze dei suoi clienti, il gruppo di San Jose ha avviato un percorso di trasformazione che interessa la propria strategia di go-to-market per quanto riguarda hardware, software e servizi. In particolare, con Cisco Plus abilita nuove esperienze di acquisto e utilizzo di quanto presente nel catalogo attraverso un modello di consumo e uso più semplice. Vi trovano posto soluzioni di rete, sicurezza, computing, storage, applicative e di Observability in modalità as-a-service, con sottoscrizioni flessibili e facili da gestire.

Cisco Plus e il modello Network-as-a-Service

L'adozione del modello Network-as-a-Service per il cloud consente ai clienti di concentrarsi sui risultati di business senza dover possedere, costruire e mantenere una propria infrastruttura dedicata. Così i responsabili IT possono sfruttarne i vantaggi, focalizzandosi sul fornire un accesso uniforme e sicuro alla loro forza lavoro sempre più connessa da remoto e in mobilità. Queste le parole di Todd Nightingale, Senior Vice President e General Manager della divisione Enterprise Networking and Cloud di Cisco.

Ritengo che ogni organizzazione trarrebbe beneficio dalla semplificazione di una tecnologia avanzata. Il Network-as-a-service è una grande opportunità per le aziende che desiderano passare a un modello operativo cloud senza complessità. Cisco guida questa transizione di mercato con Cisco Plus. Insieme ai nostri partner, vogliamo che la maggior parte del nostro portafoglio tecnologico possa essere fornito attraverso il cloud, gestito dal cloud e proposto as-a-service.

Il principio di funzionamento dell'offerta Cisco Plus

La soluzione as-a-service Cisco Plus Hybrid Cloud, disponibile entro la prima metà del 2021 (inizialmente nei territori di Australia, Canada, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e Stati Uniti), includerà anche storage e software di terze parti, creando così un vero e proprio ponte tra on-premise, edge e cloud pubblico.

Entro quest'anno, i clienti as-a-service saranno poi in grado di interagire con Cisco attraverso la Cisco Plus Experience, un portale di engagement self-service basato sulla Cisco CX Cloud che permette di conoscere, operare e monitorare l'utilizzo del portafoglio as-a-service del gruppo. Lì troverà posto anche un marketplace con un ampio catalogo di servizi.

Fonte: Cisco
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 04 2021
Link copiato negli appunti