Neverware aggiorna CloudReady: patch disponibile

Neverware aggiorna CloudReady: patch disponibile

Il team di Neverware, acquisito da Google per lavorare su Chrome OS Flex, ha rilasciato un aggiornamento per il sistema CloudReady.
Il team di Neverware, acquisito da Google per lavorare su Chrome OS Flex, ha rilasciato un aggiornamento per il sistema CloudReady.

Come noto, da ormai oltre un anno il team di Neverware è passato sotto il controllo di Google e attualmente si trova al lavoro sul progetto Chrome OS Flex. La software house non ha ad ogni modo abbandonato il sistema operativo che l’ha resa nota, CloudReady, che proprio oggi riceve un nuovo aggiornamento. Per chi non ne fosse a conoscenza, si tratta di una piattaforma in grado di trasformare qualsiasi vecchio computer o un laptop economico in qualcosa di molto simile a un Chromebook, seppur con qualche limitazione.

CloudReady v96.4: seconda patch rilasciata da Neverware

I dettagli sono quelli riportati sulle pagine del blog ufficiale: si tratta della seconda patch per la versione 96.4, che passa così alla release 96.4.86. È indirizzata a tutte le edizioni in circolazione ovvero Home, Enterprise ed Education. Il rollout proseguirà in modo progressivo, dunque potrebbe essere necessario attendere qualche giorno prima di riceverla.

Ci occupiamo in modo molto serio della stabilità e dell’affidabilità, riducendo al minimo il rilascio di patch come questa, finché non emerge una preoccupazione importante. In questo caso, serve a risolvere un intoppo sperimentato da un piccolo insieme di utenti durante l’autenticazione.

Il nuovo aggiornamento per il sistema operativo CloudReady v96.4

L’aggiornamento include inoltre alcuni miglioramenti (non specificati) sul fronte della sicurezza. Coloro intenzionati a mettere alla prova il sistema operativo CloudReady possono trovare i file di installazione e le istruzioni da seguire sul sito ufficiale del progetto. Lo consigliamo a chi ha un vecchio PC ormai troppo lento (in alternativa alle più note distribuzioni Linux, ovviamente).

Tornando a Chrome OS Flex, rimandiamo invece chi desidera saperne di più a due approfondimenti pubblicati su queste pagine e dedicati ai requisiti hardware (quelli di un laptop economico andranno bene) oltre che alle differenze con Chrome OS. La versione al momento disponibile non è definitiva, ma a febbraio Google ha promesso il rilascio di quella finale entro pochi mesi. Potrebbe dunque non mancare molto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Neverware
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 mag 2022
Link copiato negli appunti