Come nasce un'azienda, tra PEC e firma digitale

Come nasce un'azienda, tra PEC e firma digitale

Il primo vagito di un'impresa avviene attraverso la Comunicazione Unica al Registro Imprese: fondamentali la presenza di PEC e firma digitale.
Il primo vagito di un'impresa avviene attraverso la Comunicazione Unica al Registro Imprese: fondamentali la presenza di PEC e firma digitale.

Forse non si è ancora arrivati alla chimera dell'azienda che nasce in un'ora, ma è innegabile il fatto che negli ultimi anni si siano fatti abnormi passi avanti in termini di velocità e semplificazione nell'espletare un passo di questo tipo. L'emozione del primo vagito di un qualsivoglia tipo di impresa nasce tra le braccia di una PEC e di una firma digitale: sono questi gli elementi genitoriali fondamentali per poter annunciare la nuova entità secondo quanto previsto dal Codice Civile. Dal momento immediatamente successivo saranno intuito, creatività e capacità imprenditoriali a fare la differenza, ma il momento della nascita è ora uguale per tutti e sottoposto alla procedura semplificata della Comunicazione Unica al Registro delle Imprese.

Come nasce un'azienda

Il Registro delle Imprese è l'anagrafe ufficiale delle aziende italiane: sotto questo archivio sono conservati i dettagli di tutte le imprese attive. Oggigiorno per far nascere una nuova impresa non bisogna più iniziare una via crucis fatta di tappe presso differenti sportelli, ma è sufficiente depositare tutto in digitale attraverso la Comunicazione Unica al Registro delle Imprese che mette assieme tutte le pratiche da espletare:

  • attribuzione della partita Iva da parte dell’Agenzia delle Entrate
  • iscrizione nel Registro delle Imprese ed eventualmente all’Albo delle Imprese Artigiane
  • adempimenti INPS ai fini previdenziali
  • adempimenti INAIL ai fini assicurativi
  • Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per lo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP).

Si tratta di una pratica che teoricamente deve espletare il titolare dell'impresa stessa, ma che in pratica può espletare anche un suo delegato – ad esempio un professionista appositamente incaricato. In ogni caso la richiesta dovrà essere portata avanti attraverso due elementi fondamentali ai fini della validità della procedura:

  1. la documentazione va inviata tramite PEC, strumento che è in grado di certificare l'avvenuta consegna al pari di una raccomandata;
  2. la documentazione va accompagnata da firma digitale, elemento che certifica l'identità del proponente e la veridicità delle informazioni indicate sul materiale documentale depositato.

Qualunque ulteriore comunicazione successiva con il Registro Imprese (ad esempio per modifiche statutarie, denunce REA, domande di arbitrato o altro ancora) dovrà essere espletata secondo medesime forme.

FIRMA DIGITALE
Scopri la migliore soluzione Aruba per le tue esigenze

Le nuove imprese, insomma, nascono oggi sotto una buona stella: è quella del digitale, che non solo snellisce le pratiche, ma che regala alle aziende tempi e performance impensabili solo fino a pochi anni or sono. Aprire un'azienda è oggi questione formale di grande semplicità, ponendo il rapporto tra l'impresa e lo Stato sui giusti binari. PEC e firma digitale ne accompagneranno la vita intera, impressi su ogni singolo passaggio cruciale della sua storia. Sono questi gli ingredienti fondamentali della nuova dimensione digitale dell'impresa ed il processo non poteva certo non coinvolgere il momento primo di un'azienda, quello del primo passo, quello in cui le si affidano un nome, una data di nascita e tante ambizioni per il suo futuro.

In collaborazione con Aruba
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 11 2021
Link copiato negli appunti