Come proteggersi dagli HTML malevoli

Come proteggersi dagli HTML malevoli

Gli allegati HTML sono, ad oggi, uno dei canali preferiti dai pirati informatici per diffondere virus: ecco come funzionano.
Gli allegati HTML sono, ad oggi, uno dei canali preferiti dai pirati informatici per diffondere virus: ecco come funzionano.

Secondo alcuni ricercatori, che hanno svolto un’accurata ricerca su milioni di allegati, il tipo di allegato più pericoloso del Web è costituito dagli HTML.

Gli allegati sono i file inclusi nelle comunicazioni via email che, da diversi decenni, costituiscono uno dei canali principali di attacco da parte degli hacker. I cybercriminali infatti, agiscono inserendo nella mail allegati HTML spacciandoli per report o altri dati simili. Il tutto, cercando di incuriosire l’utente spingendolo all’apertura del file.

Includendo dei link malevoli, gli hacker possono aggirare così i sistemi di sicurezza antispam delle mail che, in molti casi, hanno difficoltà ad esaminare internamente un file.

Una volta aperto, il file HTML usa uno script Java per reindirizzare l’utente su un sito esterno o scaricare un file che potrebbe contenere un malware.

Un pericolo concreto, per cui la prudenza può non essere sufficiente: solo con un antivirus all’altezza della situazione è possibile controllare la posta elettronica senza preoccupazioni.

Allegati HTML: un pericolo da non sottovalutare

Proteggersi da questo tipo di attacco necessita un po’ di attenzione. I contenuti HTML ricevuti via mail, dovrebbero essere tutti guardati con un certo sospetto. Ciò sia se il mittente è poco conosciuto, sia se si ritiene lo stesso affidabile.

Alcune caselle email che hanno subito questo tipo di attacco, possono essere hackerate per sfruttare il mittente e diffondere ulteriormente i malware. Sotto questo punto di vista, uno strumento come Norton Antivirus Plus è senza ombra di dubbio una certezza.

Alla classica protezione dalle minacce in tempo reale, con individuazione e rilevamento dei malware, si aggiungono anche altre utility molto interessanti.

Tramite il gestore password, per esempio, è possibile trattare nel miglior modo possibile le parole d’accesso, oltre ad informazioni sulla carta di credito. Il firewall, attivo sia su PC che su Mac, rappresenta un ulteriore valore aggiunto.

Infine, i 2 GB di backup su cloud per PC permetteono di proteggere i propri dati da attacchi di tipo ransomware. Dulcis in fundo, anche il costo è tutt’altro che eccessivo: grazie allo sconto del 57% è possibile pagare Norton Antivirus Plus solamente 14,99 euro.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 lug 2022
Link copiato negli appunti