Contrappunti/ Internet fuori dalle elezioni

di Massimo Mantellini - La furibonda campagna elettorale che ha preceduto queste elezioni si tiene ben lontana dal mondo digitale. La novità, però, è che il mondo digitale non ha voluto in alcun modo star fuori dalla campagna


Roma – Nel bene e nel male quella che si è appena conclusa è stata una campagna elettorale convenzionale. Per lo meno per ciò che attiene l’utilizzo dei media. La centralità della TV (con furibonde dispute fra i due schieramenti politici su spazi da occupare e regole da adottare, fino alla contrattazione del tipo di inquadratura permessa nei faccia a faccia televisivi) nella comunicazione politica italiana resta quindi indiscutibile. E questo forse significa qualcosa.

Sarà per l’età avanzata dei suoi rappresentanti (siamo uno dei paesi europei con i parlamentari più anziani), sarà per un sostanziale ritardo culturale del paese nell’utilizzo di tecnologia e nuovi media, ma è un fatto che le armi di persuasione politica e di propagazione del messaggio elettorale, mai come in questa occasione, sono state di vecchio tipo. Verrebbe da dire quasi “armi di distruzione di massa” dei programmi elettorali e del pensiero dei candidati, data la grossolanità del messaggio che oggi è possibile inviare agli elettori attraverso l’etere: slogan, metafore calcistiche, offese all’avversario, promesse improbabili “bucano” infatti il video: dialogo, esposizione del pensiero, ragionamento, fanno precipitare l’audience sotto i piedi.

Concentrati su questa grande affettatrice dell’intelligenza che è la TV, i nostri politici hanno scelto di ignorare Internet: a differenza delle precedenti tornate elettorali sono, per esempio, stati pochissimi (almeno dal mio personalissimo osservatorio) i messaggi di spam invitati dagli schieramenti alle caselle dei navigatori della rete.

Si tratta certamente di una buona notizia anche se forse più che ad una comprensione delle netiquette (o ad un sostanziale rispetto delle norme sulla privacy) essa rimanda ad un palpabile disinteresse verso la rete e le sue dinamiche. I weblog personali dei candidati (per quelli che ne avevano già uno) non sono certamente stati il centro della loro attività di comunicatori politici ma solo il luogo, a tratti quasi forzoso, del rimando alla propria intensa attività propagandistica nella “vita reale”. Forse l’unica eccezione è stata quella di Antonio Di Pietro che ha aperto un weblog personale proprio in occasione di queste elezioni politiche creando un legame a doppio filo anche con il frequentatissimo blog di Beppe Grillo.

Meglio dei politici hanno fatto alcuni grandi gruppi editoriali: il sito web del Corriere per esempio ha organizzato video interviste on line molto ben fatte nelle quali i candidati rispondevano alle domande degli elettori collegati in rete. Sono nati poi alcuni siti web interessanti di analisi della propria posizione elettorale come il cliccatissimo Voisietequi : iniziative che dietro la leggerezza di un piccolo gioco on line nascondono un intenso lavoro (su base volontaria e con tecnologie open source) di inquadramento della posizione politica dei vari schieramenti in un ipotetico spazio bidimensionale.

Eppure, nonostante i molti segnali di sostanziale disinteresse da parte del mondo dei partiti verso le nuove forme di comunicazione politica, mai come in questa occasione nella rete italiana si è discusso della campagna elettorale in corso. Se da una parte i politici, di fronte alla fatica ed al tempo che una seria visibilità on line richiederebbero (avendo oltretutto ben chiara la disfatta mille volte citata della campagna presidenziale di Howard Dean in USA), hanno scelto di minimizzare l’esposizione, dall’altra migliaia di semplici cittadini hanno autonomamente aperto siti web nei quali poter esporre in maniera istantanea e diretta il proprio punto di vista.

Poiché abitiamo (purtroppo) un paese con una grande tendenza alla radicalizzazione dei punti di vista, abbiamo assistito anche alla formazione di veri e propri schieramenti on line, il più significativo dei quali è forse quello della aggregazione di decine di blogger di centro-destra dentro un contenitore telematico che ha preso il nome di Tocqueville .

Va bene così: tutto ciò che riesce ad allontanarsi anche di qualche metro dalla asfissiante comunicazione verticale della politica verso i cittadini televisivi, fatta di proclami a reti unificate, insulsi faccia a faccia ed estenuanti ripetizioni delle medesime frasi in contesti differenti, va comunque considerato come un miglioramento.

Senza scomodare parole pesanti come partecipazione e democrazia, la manifestazione di una nuova opinione pubblica su Internet, di qualsiasi segno essa sia, è, da sola, un segno tangibile di rinnovamento del paese. Un paese nel quale, a due giorni dalle elezioni, la insipienza tecnologica dei nostri politici e dei loro adepti ha scatenato una fantozziana ricerca dei mandanti del vecchissimo “google bombing” legato alla keyword “miserabile fallimento”. Chi ha hackerato Google per rovinare la reputazione del Premier? L’Autorità Comunicazioni, opportunamente sensibilizzata non si sa da chi, scatena la Polizia Postale e gli investigatori immediatamente indagano. Figli, pure questi, tutti assieme, di un paese in bilico fra innovazione tecnologica e indicibili pruderie da incolti digitali.

Massimo Mantellini
Manteblog

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • castigo scrive:
    Re: La magistratura
    - Scritto da: Anonimo

    La magistratura politicizzata fa intercettazioni

    a iosa spendendo i quattrini di noi cittadini
    per

    fare i propri interessi.

    Prove?


    Qualcosa non va nella magistratura: bisogna

    ristabilire la meritocrazia e sconfiggere una

    corporazione che ha poteri illimitati e nessun

    controllo.

    Non ha né poteri illimitati né nessun controllo.
    Solo una magistratura sottomessa al potere
    esecutivo è un enorme pericolo per la democrazia.

    Ed è orribile che si condannino quei giudici che
    cercano di fare il proprio mestiere invece di
    quelli che per anni hanno fatto finta di non
    vedere ruberie e truffe a tutto spiano. Se
    l'Italia ha un debito pubblico da incubo lo deve
    prima ai politici ladroni e ai loro clientes, e
    poi alla magistratura serva che insabbiava il
    tutto.

    Ora che la magistratura metta il naso negli
    affari illegali di politici, affaristi e
    banchieri non piace. Eppure solo un paese dove i
    delinquenti hanno un'alta probabilità di finire
    in carcere è un paese sano che può produrre
    ricchezza per *tutti* i cittadini. In caso
    contrario solo gli squali si arricchiscono, gli
    altri si arrangiano.LOLLL.... in effetti in italia la magistratura funziona così bene che il pil cresce a vista d'occhio e siamo TUTTI più ricchi :D
  • Anonimo scrive:
    Sono utilissime
    Senza di esse non potrei svolgere il mio lavoro.
    • Anonimo scrive:
      5 --
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono utilissime
      - Scritto da: Toga Rossa
      Senza di esse non potrei svolgere il mio lavoro.perchè, tu lavori?????? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono utilissime
        Se fosse onesto il criterio poteri capirlo, ma un pò di tempo fa è uscito il discorso dei controlli a tappeto sulla popolazione, e a questo punto il tuo lavoro dovrebbe essere quello di punire chi le fa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono utilissime
          - Scritto da: Anonimo
          Se fosse onesto il criterio poteri capirlo, ma un
          pò di tempo fa è uscito il discorso dei controlli
          a tappeto sulla popolazione, e a questo punto il
          tuo lavoro dovrebbe essere quello di punire chi
          le fa.Alcuni compagni si sono fatti prendere un pò la mano, ma ora il mio ufficio sta assumendo il controllo della situazione. Tranquilli, compagni !
  • Anonimo scrive:
    Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
    - Scritto da: Anonimo
    e da chi dovrebbero essere giudicati?Va bene che siano giudicati dai giudici.Ma non lo sono. Non si pestano i calli tra colleghi.Con buona pace dei diritti del cittadino che ha subito un torto da parte loro.Tutto perfetto insomma.
  • Anonimo scrive:
    tutte min....te
    A me non sembra che la giustizia stia ottenendo più risultati di quanti ne otteneva prima. Quindi ste intercettazioni servono ad altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutte min....te
      - Scritto da: Anonimo
      A me non sembra che la giustizia stia ottenendo
      più risultati di quanti ne otteneva prima.Non sapevo che le condanne fossero direttamente proporzionali alle intercettazioni.Non c'e' infatti un rapporto cosi' diretto come sembra.Se ad esempio faccio 10.000 intercettazioni di un innocente, ottengo 10.000 intercettazioni di un innocente.
      Quindi
      ste intercettazioni servono ad altro.Premessa basata su impressioni, conclusione dietrologica.Ottimo intervento.
    • Federico rossi scrive:
      Re: tutte min....te
      certo che non capisci un ca..o lol..se ti informassi scopriresti che grazie alle intercettazioni la magistratura/ polizia e' riuscita e riesce tutt'ora a scoprire centinaia e centinaia di casi che altrimenti rimarrebbero impuniti e insaputi...e questo non riguarda solamente gli atti di mafia o di terrorismo, riguarda tutti i reati commessi giornalmente da stupratori/ladri/sequestratori... INFORMIAMOCI PRIMA DI SCRIVERE BOIATE
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    Re: io, 24 mesi di intercettazioni.
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    sapete cosa mi spiace più di tutto? non il


    fatto




    di non avere una privacy, ma il fatto di


    pensare




    quante migliaia di euro delle mie tasse

    vanno


    in




    intercettazioni idiote come queste, quando




    potrebbero essere usati per cose
    utilissime







    Ringrazia quei pochi estremisti che

    incendiano,



    mettono bombe e compiono assassini politici
    e



    hanno cosi' indirizzato l'attenzione anche

    sugli



    "antagonisti" non violenti.





    e siamo poi così sicuri che siano pochi


    estremisti


    e non alquanti appartenenti alle


    istituzioni a fomentare certi disordini ?



    Beh, Moro non si e' stato ucciso dalle

    istituzioni. Certo, c'e' sempre l'ipotesi del

    complotto che poi da' la colpa alla fazione

    avversaria ecc. Potrebbe anche darsi.

    Ma di chiunque sia la colpa, capirai che in un

    paese in cui ci sono gruppi di individui che

    ammazzano il capo dello stato, agenti e civili,

    questo fa drizzare i peli alla polizia per

    decenni, facendo spiare anche chi fa volantini.




    gli accertati (benchè poco riportati dai
    media)


    depistaggi delle stragi di bologna/italicus

    fanno


    pensare, così come tutti queste piste


    anarco-insurrezionaliste e


    fondamentaliste-islamiche che poi si rivelano


    bufale in 2 righe sulle terze pagine dopo aver


    prodotto il loro effetto mediatico
    all'apertura


    dei tg...



    Beh, il terrorismo anarchico non e' un
    invenzione.

    Ci sono terroristi, brigatisti, rossi e neri,
    rei

    confessi.

    Pochi per fortuna, probabilmente
    strumentalizzati

    dai media, ma fatto sta che qualcuno per colpa

    loro ci ha rimesso la vita. Complotto o no che

    sia, hanno contribuito a rendere il clima meno

    libero a tutti i cittadini, contribuendo con le

    loro azioni a far stringere la morsa del

    controllo.

    blah blah blah blah blah

    e intanto siamo in un paese dove secondo il capo
    del governo, ci sono si e no un centinaio di
    mafiosi.Non c'entra nulla con quanto scritto.Ma continua pure a delirare per le tue.
  • Anonimo scrive:
    Re: La magistratura
    - Scritto da: Anonimo

    La magistratura politicizzata fa intercettazioni

    a iosa spendendo i quattrini di noi cittadini
    per

    fare i propri interessi.

    Prove?Prove.http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=80014
    Non ha né poteri illimitati né nessun controllo.Sono solo potentissimi e si autocontrollano.
    • Anonimo scrive:
      Re: La magistratura
      Prove: "Il Giornale"Questa è la più bella della giornata! LOL!!!J.J. (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: La magistratura
        - Scritto da: Anonimo
        Prove: "Il Giornale"
        Questa è la più bella della giornata! LOL!!!
        J.J.
        (rotfl)Bene, smentisci la notizia se sono cosi' ridicoli.
      • Anonimo scrive:
        Re: La magistratura
        - Scritto da: Anonimo
        Prove: "Il Giornale"
        Questa è la più bella della giornata! LOL!!!
        J.J.
        (rotfl)Bene allora eccoti la stessa notizia sul Corriere della Sera, noto giornale di forza italia e sull'Agenzia Giornalistica. Cosi' ti puoi divertire a smontare le fonti con tutte le teorie dietrologiche che ti pare. Altro non ti resta.http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/Notizie/Politiche2006/articoli/04_Aprile/06/berlu.shtmlhttp://www.agi.it/news.pl?doc=200604061906-1243-ROM-TOP-0-ORD01&page=0&id=agionline.primopiano
  • Anonimo scrive:
    Re: intercettato per sapere che cosa

    Che ottima idea. Cosi' dovrebbero fare, se
    pensano che uno sia un criminale, glielo chiedono
    "Scusi lei ruba?" "No" "Ah ok".e scusa pensano di beccarmi che rubo ascoltando le mie telefonate ?????certo se io voglio prendere un furgone blindato mi metto a parlare al telefono con i miei complici, anzi gia che ci sono spiego tutto il piano il mezzo, invece di parlare in mezzo a una deserta prateria sperduta in mezzo a nulla
    Certo nessuno dice al telefono "Ho ammazzato 20
    persone".
    Eppure, nessuno e' perfetto, puo' sfuggire
    qualcosa, e puo' fornire indizi importanti che
    possono e dire a chi indaga, dove cercare o se la
    pista e' sbagliata.certo come un criminale che chiama e dice pronto pizza ????? si mi dica voglio una pizza coi funghi vabbene la vuole grande quanto mah si facciamo extralarge pagamento in contanti o carta di credito in contanti indirizzo ecco poi si scambiano la merce devo dire che da questa conversazione la polizia ne capisce molto specie se magari il numero a cui si telefona e effettivamente una pizzeria quindi
    Fai l'errore di considerare le
    intercettazioni=prove utili alla condanna. A
    volte sono perfettamente inutili.allora perche si spendono soldi pubblici a fare ste intercettazioni
    E' questo anche uno dei problemi.
    Sanno tutto di te e a che scopo?appunto quindi

    vabbene passiamo pure l'idea assolutamente non

    dimostrata che ci sono informazioni utili

    intercettate

    Ci sono ovviamente informazioni utili
    intercettate.
    Eccoti qui un caso d'esempio, di una indagine
    condotta mediante intercettazioni.
    http://xenu.com-it.net/milano/mulliri03.htm#a5sono sempre dell'idea che tralasciando qualche caso di persone serie come qualche comissario tipo non so jean reno in wasabi, il resto dei delinquenti vengono presi perche inferiori per capacita alla polizia non perche la polizia e brava quindi
    Il problema e' quando di questo strumento si
    abusa oltre i termini di legge. E qui pero'
    diventa difficile controllare i controllori.appunto se che ne so la sicurezza nazionale vuole vedere i miei file io voglio vedere i file della sicurezza nazionaleio non ho niente da nascondere lo stesso dovrebbe valere non solo per me quindi

    dove sono i processi con tutte queste

    informazioni che ci sono perche io di arresti

    eccellenti non e che ne ho visto quindi

    Guarda che se io magistrato ti intercetto non
    vuol dire automaticamente che ti posso
    processare, perche' mica e' detto che dalle tue
    conversazioni emergano prove di crimini, sempre
    che ci siano crimini.allora si rifa la domanda di prima che cosa m'intercettate a fare fatte prima a venire a chiedere a me le informazioni quindi
  • Anonimo scrive:
    E con tutte queste intercettazioni
    non sono ancora riusciti a mettere in galera il nano. Bella roba !
    • Anonimo scrive:
      Re: E con tutte queste intercettazioni
      - Scritto da: Anonimo
      non sono ancora riusciti a mettere in galera il
      nano. Bella roba !E nemmeno Prodi ... pensa te!
      • Anonimo scrive:
        Re: E con tutte queste intercettazioni
        Magari se intercettano ancora un po scoprono che son la stessa persona..tipo Quato nel film Total Recall, da noi doppiato come Atto di Forza :D
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Re: io, 24 mesi di intercettazioni.
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo





    sapete cosa mi spiace più di tutto? non il

    fatto



    di non avere una privacy, ma il fatto di

    pensare



    quante migliaia di euro delle mie tasse
    vanno

    in



    intercettazioni idiote come queste, quando



    potrebbero essere usati per cose utilissime





    Ringrazia quei pochi estremisti che
    incendiano,


    mettono bombe e compiono assassini politici e


    hanno cosi' indirizzato l'attenzione anche
    sugli


    "antagonisti" non violenti.



    e siamo poi così sicuri che siano pochi

    estremisti

    e non alquanti appartenenti alle

    istituzioni a fomentare certi disordini ?

    Beh, Moro non si e' stato ucciso dalle
    istituzioni. Certo, c'e' sempre l'ipotesi del
    complotto che poi da' la colpa alla fazione
    avversaria ecc. Potrebbe anche darsi.
    Ma di chiunque sia la colpa, capirai che in un
    paese in cui ci sono gruppi di individui che
    ammazzano il capo dello stato, agenti e civili,
    questo fa drizzare i peli alla polizia per
    decenni, facendo spiare anche chi fa volantini.


    gli accertati (benchè poco riportati dai media)

    depistaggi delle stragi di bologna/italicus
    fanno

    pensare, così come tutti queste piste

    anarco-insurrezionaliste e

    fondamentaliste-islamiche che poi si rivelano

    bufale in 2 righe sulle terze pagine dopo aver

    prodotto il loro effetto mediatico all'apertura

    dei tg...

    Beh, il terrorismo anarchico non e' un invenzione.
    Ci sono terroristi, brigatisti, rossi e neri, rei
    confessi.
    Pochi per fortuna, probabilmente strumentalizzati
    dai media, ma fatto sta che qualcuno per colpa
    loro ci ha rimesso la vita. Complotto o no che
    sia, hanno contribuito a rendere il clima meno
    libero a tutti i cittadini, contribuendo con le
    loro azioni a far stringere la morsa del
    controllo.blah blah blah blah blahe intanto siamo in un paese dove secondo il capo del governo, ci sono si e no un centinaio di mafiosi.
  • Anonimo scrive:
    Intercettazioni grazie!
    Per averci liberato di Fazio, Fiorani, Consorte, Gnutti, Ricucci, Billé e tanti altri personaggi che stavano allegramente mandando l'Italia in rovina mentre accumulavano milioni su milioni...
  • Anonimo scrive:
    e che pretendete...
    in un paese in cui il grande fratello, la fattoria e balle varie , regnano sovrane, lo spionaggio e' d'obbligo, non si spiegherebbe altrimenti tutto il successo di quelle trasmissioni spazzatura, giuro che se mio figlio guardasse quelle schifezze, butto giu' dal terrazzo la tv e riempio la casa di libri e radio!
    • Anonimo scrive:
      Re: e che pretendete...
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese in cui il grande fratello, la
      fattoria e balle
      varie , regnano sovrane, lo spionaggio e'
      d'obbligo,
      non si spiegherebbe altrimenti tutto il successo
      di
      quelle trasmissioni spazzatura, giuro che se mio
      figlio
      guardasse quelle schifezze, butto giu' dal
      terrazzo la tv
      e riempio la casa di libri e radio!Non c'entrano nulla i programmi spazzatura.Il controllo della popolazione in Italia esiste da ben prima della TV. In verita' spionaggio e delazione esistono da secoli, anche nella antica Grecia chi faceva una spiata veniva pagato dalle forze dell'ordine.
  • Anonimo scrive:
    Re: io, 24 mesi di intercettazioni.


    sapete cosa mi spiace più di tutto? non il fatto

    di non avere una privacy, ma il fatto di pensare

    quante migliaia di euro delle mie tasse vanno in

    intercettazioni idiote come queste, quando

    potrebbero essere usati per cose utilissime

    Ringrazia quei pochi estremisti che incendiano,
    mettono bombe e compiono assassini politici e
    hanno cosi' indirizzato l'attenzione anche sugli
    "antagonisti" non violenti.e siamo poi così sicuri che siano pochi estremisti e non alquanti appartenenti alle istituzioni a fomentare certi disordini ?gli accertati (benchè poco riportati dai media) depistaggi delle stragi di bologna/italicus fanno pensare, così come tutti queste piste anarco-insurrezionaliste e fondamentaliste-islamiche che poi si rivelano bufale in 2 righe sulle terze pagine dopo aver prodotto il loro effetto mediatico all'apertura dei tg...
    • Anonimo scrive:
      Re: io, 24 mesi di intercettazioni.
      - Scritto da: Anonimo
      e siamo poi così sicuri che siano pochi
      estremisti e non alquanti appartenenti alle
      istituzioni a fomentare certi disordini ?Al San Vittore ci sono le stesse persone riprese a bruciare negozi.Dici che sono pagate anche per stare in galera?
      • psychedelicsys scrive:
        Re: io, 24 mesi di intercettazioni.

        Al San Vittore ci sono le stesse persone riprese
        a bruciare negozi.
        Dici che sono pagate anche per stare in galera?basta lanciare la prima pietra....poi i pecoroni seguonogenova insegna.... ma i pecoroni ci sono sempre
        • Anonimo scrive:
          Re: io, 24 mesi di intercettazioni.
          - Scritto da: psychedelicsys


          Al San Vittore ci sono le stesse persone riprese

          a bruciare negozi.

          Dici che sono pagate anche per stare in galera?
          basta lanciare la prima pietra....
          poi i pecoroni seguonoquindi tu escludi che quelli che spaccavano le vetrine e bruciavano motirin e negozi a Milano volessero farlo davvero.In effetti non mi sembravano tanto convinti.
    • Anonimo scrive:
      Re: io, 24 mesi di intercettazioni.
      - Scritto da: Anonimo



      sapete cosa mi spiace più di tutto? non il
      fatto


      di non avere una privacy, ma il fatto di
      pensare


      quante migliaia di euro delle mie tasse vanno
      in


      intercettazioni idiote come queste, quando


      potrebbero essere usati per cose utilissime



      Ringrazia quei pochi estremisti che incendiano,

      mettono bombe e compiono assassini politici e

      hanno cosi' indirizzato l'attenzione anche sugli

      "antagonisti" non violenti.

      e siamo poi così sicuri che siano pochi
      estremisti
      e non alquanti appartenenti alle
      istituzioni a fomentare certi disordini ?Beh, Moro non si e' stato ucciso dalle istituzioni. Certo, c'e' sempre l'ipotesi del complotto che poi da' la colpa alla fazione avversaria ecc. Potrebbe anche darsi.Ma di chiunque sia la colpa, capirai che in un paese in cui ci sono gruppi di individui che ammazzano il capo dello stato, agenti e civili, questo fa drizzare i peli alla polizia per decenni, facendo spiare anche chi fa volantini.
      gli accertati (benchè poco riportati dai media)
      depistaggi delle stragi di bologna/italicus fanno
      pensare, così come tutti queste piste
      anarco-insurrezionaliste e
      fondamentaliste-islamiche che poi si rivelano
      bufale in 2 righe sulle terze pagine dopo aver
      prodotto il loro effetto mediatico all'apertura
      dei tg...Beh, il terrorismo anarchico non e' un invenzione.Ci sono terroristi, brigatisti, rossi e neri, rei confessi.Pochi per fortuna, probabilmente strumentalizzati dai media, ma fatto sta che qualcuno per colpa loro ci ha rimesso la vita. Complotto o no che sia, hanno contribuito a rendere il clima meno libero a tutti i cittadini, contribuendo con le loro azioni a far stringere la morsa del controllo.
  • Anonimo scrive:
    Re: io, 24 mesi di intercettazioni.
    - Scritto da: Anonimo
    sapete cosa mi spiace più di tutto? non il fatto
    di non avere una privacy, ma il fatto di pensare
    quante migliaia di euro delle mie tasse vanno in
    intercettazioni idiote come queste, quando
    potrebbero essere usati per cose utilissimeRingrazia quei pochi estremisti che incendiano, mettono bombe e compiono assassini politici e hanno cosi' indirizzato l'attenzione anche sugli "antagonisti" non violenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: io, 24 mesi di intercettazioni.

    ormai al telefono non ci faccio manco più caso,
    ma due giorni fa, ebbi l'apice della loro follia,
    avevo appuntamento con una ragazza per darle dei
    volantini per una manifestazione, glieli do, poi
    mi casca l'occhio su un cespuglio e mi vedo
    dentro sta tipa con una telecamera, l'ho
    guardata, e le faccio "non avete proprio un cazzo
    da fare nelle vostre vite" e me ne sono andato.Uno ti riprende e tu lo insulti, e quindi?
  • Anonimo scrive:
    Re: io, 24 mesi di intercettazioni.

    sapete cosa mi spiace più di tutto? non il fatto
    di non avere una privacy, ma il fatto di pensare
    quante migliaia di euro delle mie tasse vanno in
    intercettazioni idiote come queste, quando
    potrebbero essere usati per cose utilissimeMa chi sei? Leonardo Di Caprio?
  • Anonimo scrive:
    La magistratura
    E qui torniamo ad un tema politico molto caldo.La magistratura politicizzata fa intercettazioni a iosa spendendo i quattrini di noi cittadini per fare i propri interessi.Qualcosa non va nella magistratura: bisogna ristabilire la meritocrazia e sconfiggere una corporazione che ha poteri illimitati e nessun controllo.Una riforma della giustizia è indispensabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: La magistratura
      - Scritto da: Anonimo
      E qui torniamo ad un tema politico molto caldo.

      La magistratura politicizzata fa intercettazioni
      a iosa spendendo i quattrini di noi cittadini per
      fare i propri interessi.direi che le fa alle persone sbagliate
      Qualcosa non va nella magistratura: bisogna
      ristabilire la meritocrazia e sconfiggere una
      corporazione che ha poteri illimitati e nessun
      controllo.
      Una riforma della giustizia è indispensabile.magari mettendola sotto la tutela del governo (qualunque sia) eh ?lì tutti con poteri limitati e meriti indiscussi nonchè interessi privati inesistenti, vero ?
      • Anonimo scrive:
        Re: La magistratura
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E qui torniamo ad un tema politico molto caldo.



        La magistratura politicizzata fa intercettazioni

        a iosa spendendo i quattrini di noi cittadini
        per

        fare i propri interessi.

        direi che le fa alle persone sbagliate


        Qualcosa non va nella magistratura: bisogna

        ristabilire la meritocrazia e sconfiggere una

        corporazione che ha poteri illimitati e nessun

        controllo.

        Una riforma della giustizia è indispensabile.

        magari mettendola sotto la tutela del governo
        (qualunque sia) eh ?No, applicando la responsabilita' personale dei loro errori. Un medico sbaglia e paga, un giudice no. Mai.
        • Anonimo scrive:
          Re: La magistratura

          No, applicando la responsabilita' personale dei
          loro errori. Un medico sbaglia e paga, un giudice
          no. Mai.Trovami un medico che abbia pagato per i suoi errori, o un politico...La responsabilità dei magistrati esiste già. Ma chi deve decidere se sbaglia o no, l'imputato?
          • Anonimo scrive:
            Re: La magistratura
            - Scritto da: Anonimo

            No, applicando la responsabilita' personale dei

            loro errori. Un medico sbaglia e paga, un
            giudice

            no. Mai.
            Trovami un medico che abbia pagato per i suoi
            errori, o un politico...Io di medici ne conosco. Operazione sbagliata, paziente con lesioni, consiglio disciplinare, multa e rimozione dalle cariche.I politici che hanno pagato li abbiamo visti tutti durante mani pulite.Tu trovami un giudice.Almeno uno che abbia pagato di tasca sua un errore giudiziario.
            La responsabilità dei magistrati esiste già.Scherzi? Personale? E dove?C'e' la legge ma non e' applicata!!Il referendum fu prontamente aggirato con nuovi reglamenti per procedere contro un magistrato.
            chi deve decidere se sbaglia o no, l'imputato?E non e' applicata proprio perche' i giudici sono giudicati dal colleghi. Che cavallerescamente, si astengono dal punire chicchessia che porti una toga.Con buona pace del referendum del 1987.Leggi qui:Il principio di responsabilità non vale per i magistratihttp://www.opinione.it/pages.php?dir=naz&act=art&edi=51&id_art=1068
    • Anonimo scrive:
      Re: La magistratura

      La magistratura politicizzata fa intercettazioni
      a iosa spendendo i quattrini di noi cittadini per
      fare i propri interessi.Prove?
      Qualcosa non va nella magistratura: bisogna
      ristabilire la meritocrazia e sconfiggere una
      corporazione che ha poteri illimitati e nessun
      controllo.Non ha né poteri illimitati né nessun controllo. Solo una magistratura sottomessa al potere esecutivo è un enorme pericolo per la democrazia.Ed è orribile che si condannino quei giudici che cercano di fare il proprio mestiere invece di quelli che per anni hanno fatto finta di non vedere ruberie e truffe a tutto spiano. Se l'Italia ha un debito pubblico da incubo lo deve prima ai politici ladroni e ai loro clientes, e poi alla magistratura serva che insabbiava il tutto.Ora che la magistratura metta il naso negli affari illegali di politici, affaristi e banchieri non piace. Eppure solo un paese dove i delinquenti hanno un'alta probabilità di finire in carcere è un paese sano che può produrre ricchezza per *tutti* i cittadini. In caso contrario solo gli squali si arricchiscono, gli altri si arrangiano.
  • Anonimo scrive:
    Re: intercettato per sapere che cosa
    - Scritto da: Anonimo
    le mie opinioni politiche quante volte trombo al
    telefono con la fidanzata insomma che cachio
    volete sapere di preciso non fatte prima
    risparmiando sui costi a chiedere a me ?????Che ottima idea. Cosi' dovrebbero fare, se pensano che uno sia un criminale, glielo chiedono "Scusi lei ruba?" "No" "Ah ok".
    perche voglio dire solo un deficiente si
    metterebbe a parlare di cose serie che valgano lo
    sforzo intercettare dal telefono di casa o da un
    telefono intestato a se stessoCerto nessuno dice al telefono "Ho ammazzato 20 persone".Eppure, nessuno e' perfetto, puo' sfuggire qualcosa, e puo' fornire indizi importanti che possono e dire a chi indaga, dove cercare o se la pista e' sbagliata.Fai l'errore di considerare le intercettazioni=prove utili alla condanna. A volte sono perfettamente inutili.E' questo anche uno dei problemi.Sanno tutto di te e a che scopo?
    vabbene passiamo pure l'idea assolutamente non
    dimostrata che ci sono informazioni utili
    intercettateCi sono ovviamente informazioni utili intercettate.Eccoti qui un caso d'esempio, di una indagine condotta mediante intercettazioni.http://xenu.com-it.net/milano/mulliri03.htm#a5Il problema e' quando di questo strumento si abusa oltre i termini di legge. E qui pero' diventa difficile controllare i controllori.
    dove sono i processi con tutte queste
    informazioni che ci sono perche io di arresti
    eccellenti non e che ne ho visto quindiGuarda che se io magistrato ti intercetto non vuol dire automaticamente che ti posso processare, perche' mica e' detto che dalle tue conversazioni emergano prove di crimini, sempre che ci siano crimini.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tante intercettazioni...inutili!
    - Scritto da: Anonimo
    Si intercettano tutti ma guarda caso i politici,
    i mafiosi, i delinquenti o i
    politici-mafiosi-delinquenti (il caso più comune)
    non li registrano mai...
    Chissà perchè?
    Qualcuno lo sa?
    J.J.
    :| Li registrano ma non possono incriminarli.Perche' sanno di essere ascoltati e stanno attenti.Non sono mica cosi' ingenui da credere di vivere in uno stato di diritto loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: intercettato per sapere che cosa
    - Scritto da: Anonimo
    le mie opinioni politiche quante volte trombo al
    telefono con la fidanzata insomma che cachio
    volete sapere di preciso non fatte prima
    risparmiando sui costi a chiedere a me ?????
    perche voglio dire solo un deficiente si
    metterebbe a parlare di cose serie che valgano lo
    sforzo intercettare dal telefono di casa o da un
    telefono intestato a se stesso
    vabbene passiamo pure l'idea assolutamente non
    dimostrata che ci sono informazioni utili
    intercettate
    dove sono i processi con tutte queste
    informazioni che ci sono perche io di arresti
    eccellenti non e che ne ho visto quindiSe D'Alema con fantoccio Prodi vince le elezioni domani di intercettazioni stile URSS ne avremo così tante che alla fine potrà ingabbiare interi gruppi di classi sociali accusandoli di pedofilia, mafia e qualsiasi cosa gli gira per la testa, mentre i noglobal fanno festa distruggendo qualche strada.
    • Anonimo scrive:
      Re: intercettato per sapere che cosa

      Se D'Alema con fantoccio Prodi vince le elezioni
      domani di intercettazioni stile URSS ne avremo
      così tante che alla fine potrà ingabbiare interi
      gruppi di classi sociali accusandoli di
      pedofilia, mafia e qualsiasi cosa gli gira per la
      testa, mentre i noglobal fanno festa distruggendo
      qualche strada.ricordo infatti i gulag sorti dal 1996 al 2001 e lo smantellamento delle strade avvenuto in quel periodo, poi prontamente ricostruite dall'attuale ministro delle infrastruttureposti l'indirizzo del tuo pusher ?
  • Anonimo scrive:
    intercettato per sapere che cosa
    le mie opinioni politiche quante volte trombo al telefono con la fidanzata insomma che cachio volete sapere di preciso non fatte prima risparmiando sui costi a chiedere a me ?????perche voglio dire solo un deficiente si metterebbe a parlare di cose serie che valgano lo sforzo intercettare dal telefono di casa o da un telefono intestato a se stessovabbene passiamo pure l'idea assolutamente non dimostrata che ci sono informazioni utili intercettatedove sono i processi con tutte queste informazioni che ci sono perche io di arresti eccellenti non e che ne ho visto quindi
  • Anonimo scrive:
    Tante intercettazioni...inutili!
    Si intercettano tutti ma guarda caso i politici, i mafiosi, i delinquenti o i politici-mafiosi-delinquenti (il caso più comune) non li registrano mai...Chissà perchè?Qualcuno lo sa?J.J. :|
  • Anonimo scrive:
    Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
    - Scritto da: Anonimo
    E DI SPIONI!Mi pare che dai paesi come l'America riusciamo sempre a prendere il peggio , chissà perchè !
    • sh4d scrive:
      Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
      dove sono i santi in italia?
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
        solo sul calendario    :D
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
          - Scritto da: Anonimo
          solo sul calendario :DMa anche su google videohttp://video.google.com/videoplay?docid=4454960421390262512&q=mosconi&pl=truehttp://mosconigermano.altervista.org/index_file/image003.jpg
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      E DI SPIONI!
      Mi pare che dai paesi come l'America riusciamo
      sempre a prendere il peggio , chissà perchè !Non ti preoccupare, in Italia si spiava molto prima dell'esistenza degli stati in America, e' un primato nostro.
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR


        Mi pare che dai paesi come l'America riusciamo

        sempre a prendere il peggio , chissà perchè !
        Non ti preoccupare, in Italia si spiava molto
        prima dell'esistenza degli stati in America, e'
        un primato nostro.Un primato da far paura. La magistratura andrebbe messa sotto...controllo. Almeno dal punto di vista meritocratico.Oggi invece basta entrare in magistratura per avere una carriera a vita basata solo sull'anzianità di servizio e non su quanto si è più bravi ed efficienti. Per non parlare dei magistrati che entrano in politica attivamente o mandando avvisi di garanzia a raffica durante la campagna elettorale.
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
          -
          Un primato da far paura. La magistratura andrebbe
          messa sotto...controllo. Almeno dal punto di
          vista meritocratico.
          Oggi invece basta entrare in magistratura per
          avere una carriera a vita basata solo
          sull'anzianità di servizio e non su quanto si è
          più bravi ed efficienti.e l'esercito e i managers delle municipalizzate no ?
          Per non parlare dei
          magistrati che entrano in politica attivamente o
          mandando avvisi di garanzia a raffica durante la
          campagna elettorale.o di quelli che vendono le sentenze a imputati eccellenti
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
            - Scritto da: Anonimo

            -
            Un primato da far paura. La magistratura
            andrebbe

            messa sotto...controllo. Almeno dal punto di

            vista meritocratico.

            Oggi invece basta entrare in magistratura per

            avere una carriera a vita basata solo

            sull'anzianità di servizio e non su quanto si è

            più bravi ed efficienti.

            e l'esercito e i managers delle municipalizzate
            no ?Questi non hanno l'autonomia e il potere dei giudici, certo li accomuna la carriera per anzianita' che esiste pero' in tutta la pubblica amministrazione, ma come autonomia tra esercito, manager pubblici e i giudici, c'e' un abisso. Puoi tirare in ballo tutte le categorie del mondo, ma i giudici sono intoccabili, una delle caste piu' forti d'Italia. Possono inquisire chiunque, tranne forse il Presidente della Repubblica (e i colleghi ovviamente) e sono controllati da un consiglio di altri giudici.
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATOR
            e da chi dovrebbero essere giudicati?..dal predelcons del momento..dai politici inquisiti..dalla santa sede.. dall'ONU?... la magistratura è per diritto costituzionale indipendente dagli altri poteri e solo gli stati totalitari per prima cosa l'hanno messa sotto il controllo politco
  • Anonimo scrive:
    ITALIA. PAESE DI SANTI, DI NAVIGATORI...
    E DI SPIONI!
Chiudi i commenti