Contrappunti/ Miopia digitale

di M. Mantellini - Il contributo alla banda larga per i giovani dice molto della politica di questo, e passati, governo su Internet. Che non è una commodity, ma un bisogno primario di tutti i cittadini

A poco meno di due anni dalla nascita del quarto governo Berlusconi, all’interno di un piccolo decreto che incentiva di tutto, dalle gru per l’edilizia ai fuoribordo, dalle case ecologiche alle cucine componibili, abbiamo potuto osservare il primo flebile vagito dell’esecutivo nei confronti di Internet. Nelle prossime settimane, a partire dal 6 aprile, data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto, circa 400mila contratti ADSL, destinati ai giovani dai 18 ai 30 anni potranno godere di un incentivo governativo pari a 50 Euro una tantum.

Al netto della solita propaganda cui siamo ormai abituati (ben tre ministri della Repubblica, Brunetta, Scajola e Meloni, si attribuiscono la progenitura di questo provvedimento per Internet, inserito in extremis nel pacchetto incentivi) c’è da chiedersi quali siano utilità e logica di una iniziativa del genere.

Intanto è importante il contesto politico in cui nasce un simile piccolo cerotto. Da oltre un anno il Governo promette e poi destina ad altro utilizzo i denari da tempo previsti per lo sviluppo della banda larga. Si tratta di una somma vicina agli 800 milioni, alla quale dovrebbero aggiungersi altri stanziamenti delle Regioni a completare un pacchetto di oltre un miliardo e quattrocento milioni destinato a portare i collegamenti a Internet veloce nelle ampie zone del paese ancora non raggiunte dal servizio. A fronte dei mille annunci al riguardo (il sottosegretario Romani ha ormai esaurito qualsiasi credibilità sul tema, visto che sono ormai innumerevoli i suoi annunci sull’imminente stanziamento: soldi che prima ci sono e poi scompaiono, poi ricompaiono e poi altrettanto misteriosamente svaniscono, poi ritornano dimezzati e poi riscompaiono del tutto) l’unico passo concreto del Governo per lo sviluppo della Rete è questo dei 20 milioni destinati ai contratti ADSL per i giovani.

Le ragioni per cui una simile iniziativa è velleitaria e sostanzialmente inutile sono evidenti. La prima è che con questo provvedimento lo Stato versa nelle casse degli operatori delle telecomunicazione una cifra di denaro, pur se modesta, a titolo di semplice regalia: quasi un piccolo gesto di scuse per i ritardi dei sostanziosi denari promessi e mai versati. Soldi in cambio di nulla insomma. Gli operatori dal canto loro ricevono un obolo che non li vincola in alcuna maniera. Una cifra che non subordina comportamenti virtuosi per esempio sulla copertura geografica in banda larga e che ha come unica modesta leva quella di invogliare i giovani a stipulare un contratto ADSL (là dove questo è già possibile) in cambio di un minimo sconto iniziale pari a circa due mesi e mezzo di canone. Si tratta di uno sconto di entità simile a quello che molti operatori di tanto in tanto già autonomamente propongono nelle offerte alla loro clientela.

Esiste poi – lo si capisce bene dall’affollamento dei padri putativi del provvedimento – una motivazione estetica e propagandistica all’iniziativa, ed è la solita aleatoria dichiarazione di intenti sulla necessità di essere moderni e ragionevolmente propositivi sull’impatto che lo sviluppo della Rete avrà sull’economia e sullo sviluppo del Paese. Le solite chiacchiere che la politica ci propone da anni, destinate, nella grande maggioranza dei casi, a rimanere tali.

Eppure, fuori da ogni demagogia, non sarebbe difficile disegnare a grandi linee lo scenario dell’accesso alla Rete in Italia.

Dobbiamo affrontare un “divide geografico” significativo, anche se numericamente non amplissimo. È anch’esso il retaggio di una sottovalutazione, la conseguenza delle politiche commerciali delle telco associate allo scarso controllo sociale sui numeri raccontati. Ci sono voluti anni per sapere ad esempio che le stime offerte dai vari osservatori sulla copertura della banda larga in Italia erano nella migliore delle ipotesi ottimistiche e nella peggiore truffaldine; c’è voluto del tempo per comprendere come le dichiarazioni dei politici su come l’Italia fosse un paese tecnologicamente all’avanguardia si scontrassero ogni volta più duramente con i numeri di un paese arretrato fra gli ultimi in Europa.

Per il cosiddetto ritardo geografico ci sono comunque denari già stanziati ma mai erogati (gli 800 milioni di cui si diceva prima) accanto a ipotesi tecnologiche che si sono dimostrate fallimentari (una per tutte le licenze per il WiMAX) e scenari futuri fin da ora foschi, come la assoluta mancanza di investitori per la rete di nuova generazione di cui tutti gli altri paesi europei si stanno dotando.

Ma esiste, come abbiamo tante volte sottolineato, un problema perfino più grave da affrontare ed è quello noto del “divide culturale”. Quella predisposizione nazionale che fa in modo che un cittadino su due della Penisola sia sostanzialmente disinteressato allo sviluppo delle reti, le percepisca come un inutile teatrino di complicazioni e inutilità al quale non ha intenzione di partecipare in alcuna maniera. Si tratta di una sorta di arretratezza sociale nei confronti della quale sarebbe necessario investire soldi ed attenzioni.

Denari da destinare prima di tutto alle scuole, ma anche alle amministrazioni, alle biblioteche, ai progetti di comunicazione sui media, alla alfabetizzazione delle categorie sociali meno protette e alle tante piccole e medie imprese del paese che a stento utilizzano la posta elettronica. Progetti insomma capaci di raccontare una Internet differente da quella percepita da una platea disincantate e diffidente di mancati utilizzatori.

Purtroppo si tratta di iniziative inadatte all’annuncio trionfale di questo o quel ministro, che richiedono investimenti generosi e che non consegnano il risultato spicciolo di uno sconticino di quelli che fanno sempre piacere. Scelte politiche insomma che richiedono visione e tempi lunghi. Visione e tempi lunghi per schiodare questo Paese da un declino che la tecnologia ha, se possibile, ulteriormente acuito. Scenari di sviluppo che, per dirla francamente, oggi paiono fuori non solo dalle priorità ma anche dalle capacità progettuali dei nostri attuali amministratori.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Curioso scrive:
    prendere appunti
    scusate se faccio una domanda da frescone, ma nella baraonda di isteria che ruota intorno al lancio di questo prodotto, non ho mai capito se possa essere utile per prendere appunti. Domanda secca: si puo' trascrivere efficientemente una lezione universitaria senza rovinarlo e senza perdere in concentrazione?
  • Luigi Scognamigl io Pasini scrive:
    domande su ipad
    Si surriscalda dopo diciamo una mezz'oretta di lettura?disturba gli occhi se si legge con poca luce es: a letto?
  • ma va la scrive:
    Re: La vera domanda è, perchè ogni volta che
    Complimenti per il pamflé di pattume.
  • bibop scrive:
    Re: La vera domanda è, perchè ogni volta che
    perche' dagli accrocchi di apple si vede dove sara' l'informatica di consumo da supermercato tra 5 anni... perche' apple sposta i "bisogni" perche' apple negli ultimi 5/7 anni ha fatto cose che hanno cambiato la percezione e l'utilizzo di svariati gadget... quindi gli starnuti di jobs contano piu' dei tuoi dubbi
  • MeX scrive:
    Luca… airVideo?
    puoi fare una recensione su questa app?http://www.youtube.com/watch?v=dCCFFKq_I7Q
  • ziovax scrive:
    Ergonomia, comodità, uso prolungato
    Come da oggetto, a me interesserebbe più sapere come ci si trova con "operazioni di svago e relax" che vadano oltre la semplice prova di compatibilità dalla durata di meno di 5 minuti......vedendo un film (o un telefilm o un cartone animato), leggendo un fumetto (o giornale) e navigando in internet (un po' per forum o facebook, un po' in lettura passiva, un po' youtube e affini) per un oretta continuativa almeno, seduti in poltrona e/o sdraiati a letto.E' comodo? è difficile trovare una posizione per tenerlo ed utilizzarlo? è affaticante per le braccia, il collo o la vista?Grazie.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ergonomia, comodità, uso prolungato
      Oh ecco finalmente delle domande interessanti. Temo però che per avere una risposta toccherà attendere il mese prossimo.
  • dedalus37 scrive:
    E DOPO?
    CHE COSA SUCCEDE QUANDO LA MEMORIA DEL MIO iPAD è PIENA? VOGLIO DIRE: SE VOGLIO COSTITUIRMI UNA PERSONALE BIBLIOTECA DI E-BOOKS, VORREIAVERLI SEMPRE A DISPOSIZIONE PER CONSULTARLI QUANDO MI SERVONO (SE IO SONO, AD ESEMPIO, UN GIORNALISTA, UN SAGGISTA, UNO STORICO ECC.). qUANDO LA MEMORIA DEL MIO iPAD è PIENA, CHE COSA SUCCEDE? QUALCUNO ME LO SA SPIEGARE? GRAZIE
    • Linea1 scrive:
      Re: E DOPO?
      [img]http://orpheus.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/23069/attaccati%20al%20tram.jpg[/img]
      • dedalus37 scrive:
        Re: E DOPO?
        - Scritto da: Linea1
        [img]http://orpheus.ilcannocchiale.it/mediamanagerLO SOSPETTAVO... QUESTO PARTICOLARE MI DISSUADE DALL'ACQUISTO DELL'IPAD. LA COSA CAMBIEREBBE SE AGGIUNGESSERO UN INGRESSO USB, PER MEZZO DEL QUALE IO POSSA TOGLIERE E AGGIUNGERE MATERIALI A SECONDA DEL MIO BISOGNO.PER IL RESTO, SEMBRE UNAXXXXXTA, MA UNAXXXXXTA PURAMENTE LUDICA, NON UN VERO STRUMENTO DI LAVORO. DICO.
        • Uno_che_se_ ne_intende scrive:
          Re: E DOPO?
          Fammi capire , mettiamo il caso che ci sia un'ingresso USB , come vorresti fare per "togliere e mettere i materiali" ?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: E DOPO?
      contenuto non disponibile
      • dedalus37 scrive:
        Re: E DOPO?
        MI VIENE IN MENTE UN'ALTRA COSA.PER LA MIA ESPERIENZA E PER LE MIE ABITUDINI DI LAVORO, TENGO APERTI SULLA MIA SCRIVANIA (FISICA O VIRTUALE NON IMPORTA) PIù LIBRI (E-BOOKS O PDF O TXT NON IMPORTA) DA CONSULTARE FREQUENTEMENTE. E' POSSIBILE FARLO CON L'IPAD O POSSO VEDERNE UNO ALLA VOLTA SOLTANTO?PARTICOLARE NON DA POCO.
    • MeX scrive:
      Re: E DOPO?
      64 giga di ebook?
    • ma va la scrive:
      Re: E DOPO?
      Non li legge, li colleziona e basta. Fa figo andare per forum a dire quanti giga di ebook hai a casa.
    • FinalCut scrive:
      Re: E DOPO?
      - Scritto da: dedalus37Tanto per iniziare, per favore elimina questo CAPS-LOCK che da fastidio....
      CHE COSA SUCCEDE QUANDO LA MEMORIA DEL MIO iPAD è
      PIENA? VOGLIO DIRE: SE VOGLIO COSTITUIRMI UNA
      PERSONALE BIBLIOTECA DI E-BOOKS,
      VORREIPer riempire un iPad di eBook non ti basterebbe una vita terrena per leggerli tutti. Comunque la "sincronizzazione" dell'iPad con il PC avviene tramite iTunes. Non so dirti come funzionano gli eBook perché non ho iPad ma musica, film e foto si sincronizzano tutti alla stessa maniera: ovvero scegli tu, cosa, come, quando.Per esempio il mio iPhone si carica in base a regole automatiche:- Gli ultimi 5 episodi "non visti" della "Vita secondo Jim" che mi guardo quando vado al lavoro (registrati da mio iMac).- Tutta la musica che è stata aggiunta alla libreria da meno di 30 gg + tutti i brani che ho ascoltato almeno 5 volte.- Lezioni di business english e di filosofia in podcast anche qui solo gli ultimi 5 non ancora ascoltati- Le foto delle ultime 4 vacanze + tutte le foto in cui ci sono io e la mia donna (aka: Faces)- Tutte le applicazioni che decido di avere sul telefono scelte una per una.Probabilmente per gli eBook sarà lo stesso.
      QUALCUNO ME LO SA SPIEGARE?
      GRAZIENon urlare grazie.(linux)(apple)
    • ruppolo scrive:
      Re: E DOPO?
      - Scritto da: dedalus37
      CHE COSA SUCCEDE QUANDO LA MEMORIA DEL MIO iPAD è
      PIENA? VOGLIO DIRE: SE VOGLIO COSTITUIRMI UNA
      PERSONALE BIBLIOTECA DI E-BOOKS,
      VORREI
      AVERLI SEMPRE A DISPOSIZIONE PER CONSULTARLI
      QUANDO MI SERVONO (SE IO SONO, AD ESEMPIO, UN
      GIORNALISTA, UN SAGGISTA, UNO STORICO ECC.).
      qUANDO LA MEMORIA DEL MIO iPAD è PIENA, CHE COSA
      SUCCEDE? QUALCUNO ME LO SA SPIEGARE?
      GRAZIELa memoria dell'iPad è gestita dal computer per mezzo di iTunes. Puoi decidere di volta in volta quali quanti libri caricare. In ogni caso di libri ce ne stanno più di quanti ne riuscirai a leggere.
  • iRoby scrive:
    Multitouch e brevetti
    La Apple sta brevettando tutto ciò che è legato al multitouch, anche le cose più semplici che si potrebbero fare con un semplice touchpad synaptic.A causa di questi brevetti sta impedendo non soltanto agli utenti Windows, ma anche a quelli Linux, di usare i touchpad multitouch installati sui portatili per semplici operazioni di multiscrolling, zoom ecc. Per migliorare l'uso delle GUI, ed anche lo sviluppo di nuove facilitazioni per i software di accessibilità per diversamente abili.Mi sta dando i nervi quest'azienda. Man mano che cresce e acquisisce potere economico e tecnologico diventa sempre più una M$ v2.0, se non peggio!
    • ruppolo scrive:
      Re: Multitouch e brevetti
      - Scritto da: iRoby
      La Apple sta brevettando tutto ciò che è legato
      al multitouch, anche le cose più semplici che si
      potrebbero fare con un semplice touchpad
      synaptic.

      A causa di questi brevetti sta impedendo non
      soltanto agli utenti Windows, ma anche a quelli
      Linux, di usare i touchpad multitouch installati
      sui portatili per semplici operazioni di
      multiscrolling, zoom ecc.Se erano tanto semplici perché non le hanno implementate già 10 anni or sono?
      Per migliorare l'uso
      delle GUI, ed anche lo sviluppo di nuove
      facilitazioni per i software di accessibilità per
      diversamente
      abili.Appunto, c'è chi pensa solo ai GHz, al multitasking e alle porte USB e chi invece pensa a rendere fruibile alle masse il computer.
      Mi sta dando i nervi quest'azienda.Non ne ho il minimo dubbio, e sono più che contento che dia i nervi a te e tutti quelli che hanno foraggiato sistemi che non meritano di esistere.
      Man mano che
      cresce e acquisisce potere economico e
      tecnologico diventa sempre più una M$ v2.0, se
      non
      peggio!Quando smetteranno di innovare allora sarà come M$.
  • pippo scrive:
    ma quanto paga...
    ...la Apple a PI?Mi pare l' inserzionista piu' importante (dopo Microsoftvisto il buffo bing).
  • angros scrive:
    La VERA diffusione degli ebook
    Per quanto riguarda la musica, ha cominciato a diffondersia via internet grazie agli mp3 piratati, non grazie ai farraginosi e limitati sistemi di vendita ideati dalle major, e pesantemente blindati. Solo la diffusione degli mp3 piratati ha incoraggiato la diffusione dell'hardware adatto, e solo a questo punto c'è stato qualcuno che è riuscito a vendere musica online (comunque, solo una parte, rispetto all'enorme mole di musica scaricata gratuitamente)Stesso discorso per i film; perchè ci si dovrebbe aspettare che per i libri sarà diverso? Saranno i pdf piratati a fare il sucXXXXX degli ebook reader, non gli acquisti online.
    • eema scrive:
      Re: La VERA diffusione degli ebook
      Non credo proprio.. musica e film erano comunque nell'ambito della tecnologia e comunque tutti ascoltavano musica e film... invece non sono molti quelli che leggono assiduamente... e lo fanno per passione...i pdf dei libri esistono da anni ma non hanno avuto ancora sucXXXXX.. quello che serve per avere sucXXXXX è un buon catalogo a prezzi inferiori...
      • angros scrive:
        Re: La VERA diffusione degli ebook

        ...i pdf dei libri esistono da
        anni ma non hanno avuto ancora sucXXXXX.. Perchè mancavano i sistemi adeguati per leggerli: quindi, i casi sono due: o kindle e ipad non sono adeguati (e allora non avranno sucXXXXX i libri piratati, ma neanche gli originali), oppure sono adeguati (e si avrà un boom di libri piratati)
        quello
        che serve per avere sucXXXXX è un buon catalogo a
        prezzi
        inferiori...Inferiori a zero (dei pdf piratati)?
    • ruppolo scrive:
      Re: La VERA diffusione degli ebook
      - Scritto da: angros
      Per quanto riguarda la musica, ha cominciato a
      diffondersia via internet grazie agli mp3
      piratati, non grazie ai farraginosi e limitati
      sistemi di vendita ideati dalle major, e
      pesantemente blindati. Solo la diffusione degli
      mp3 piratati ha incoraggiato la diffusione
      dell'hardware adatto, e solo a questo punto c'è
      stato qualcuno che è riuscito a vendere musica
      online (comunque, solo una parte, rispetto
      all'enorme mole di musica scaricata
      gratuitamente)

      Stesso discorso per i film; perchè ci si dovrebbe
      aspettare che per i libri sarà diverso? Saranno i
      pdf piratati a fare il sucXXXXX degli ebook
      reader, non gli acquisti
      online.Per me non è stato così.iTunes Store è il mezzo che mi ha permesso di procurarmi facilmente musica che non conoscevo e da quel giorno ho solo acquistato, con estrema comodità.I film nei p2p sono stati la molla per andare al cinema, ed ora ci vado ogni settimana e ho messo al bando sia il televisore che il p2p.Per i libri è già così, ho preso diverse cose per l'iPhone.Viva la qualità.
      • angros scrive:
        Re: La VERA diffusione degli ebook

        Per me non è stato così.
        iTunes Store è il mezzo che mi ha permesso di
        procurarmi facilmente musica che non conoscevo e
        da quel giorno ho solo acquistato, con estrema
        comodità.iTunes Stores quando è partito? Nel 2003? Prima, però, come ti procuravi la musica? Il cd stava già diventando obsoleto, e praticamente l'unico modo per avere musica online era con gli mp3.
        I film nei p2p sono stati la molla per andare al
        cinema, ed ora ci vado ogni settimana e ho messo
        al bando sia il televisore che il
        p2p.Vai al cinema, non compri i film online. Andare al cinema (come andare a un concerto) è diverso dal prendere una copia (comprata o piratata), perchè qui non paghi la copia, paghi per una certa esperienza ed un certo servizio.
        Per i libri è già così, ho preso diverse cose per
        l'iPhone.

        Viva la qualità.Per un film, posso capire che tu parli di qualità (c'è differenza tra un film HD e un film 320x200), ma per i libri, come può esserci una differenza di qualità in un file di testo? (vabbè, a parte quelli presi frettolosamente allo scanner, e pieni di errori di scansione)
    • MeX scrive:
      Re: La VERA diffusione degli ebook
      sicuramente la pirateria stimola la vendita di HW destinato a fruire di quei contenuti, il problema é che stimola solo la vendita dell'HW ma non quella dei contenuti.Se non esistesse la pirateria (per assurdo visto che esisterá sempre e comunque) nessuno avrebbe avuto "paura" a far scaricare MP3 legalmente senza DRM o a vendere epub senza DRM
      • angros scrive:
        Re: La VERA diffusione degli ebook
        - Scritto da: MeX
        sicuramente la pirateria stimola la vendita di HW
        destinato a fruire di quei contenuti, il problema
        é che stimola solo la vendita dell'HW ma non
        quella dei
        contenuti.La vendita di hardware basta e avanza, soprattutto se tu produci hardware.La vendita dei contenuti non è necessaria: quasi nessuno vende film in divx, eppure i lettori divx si vendono bene. Analogamente, i lettori MP3 vendono bene, e si vendevano bene anche prima di iTunes: non mi serve che qualcuno venda MP3, visto che1) Posso farmeli io, passando i dischi che ho già2) Posso scaricarmene gratuitamente milioni e milioni già fatti.
        • MeX scrive:
          Re: La VERA diffusione degli ebook

          La vendita di hardware basta e avanza,
          soprattutto se tu produci
          hardware.ovvio se procuci HW che ti frega se riempiono il tuo lettore con musica piratata o acquistata?
          La vendita dei contenuti non è necessaria: quasi
          nessuno vende film in divx, eppure i lettori divx
          si vendono bene. ma il punto non é se venodno DVIX, il punto é che vengono prodotti FILM che poi tu lo guardi su DVD, DVIX o h.264 non cambia nulla
          Analogamente, i lettori MP3
          vendono bene, e si vendevano bene anche prima di
          iTunes: non mi serve che qualcuno venda MP3,
          visto
          che
          1) Posso farmeli io, passando i dischi che ho giàpacifico
          2) Posso scaricarmene gratuitamente milioni e
          milioni già
          fatti.ovvioIl punto qui é chi paga chi produce i contenuti?
          • angros scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook

            ma il punto non é se venodno DVIX, il punto é che
            vengono prodotti FILM che poi tu lo guardi su
            DVD, DVIX o h.264 non cambia
            nullaSe un film mi interessa, è un film che esiste, quindi non mi preoccupa che vengano prodotti o no: è già stato prodotto.

            Analogamente, i lettori MP3

            vendono bene, e si vendevano bene anche prima di

            iTunes: non mi serve che qualcuno venda MP3,

            visto

            che

            1) Posso farmeli io, passando i dischi che ho
            già

            pacifico


            2) Posso scaricarmene gratuitamente milioni e

            milioni già

            fatti.

            ovvio

            Il punto qui é chi paga chi produce i contenuti?Non c'è bisogno di pagarlo, se non prendi il contenuto da lui.A ben vedere, in passato, c'era un bene "materiale" (beh, piu' o meno) , anche essenziale, che aveva la caratteristica di poter essere replicato a costo zero: il fuoco.Se tu, a casa tua, hai la legna, ma non hai nulla per accenderla, rischi di morire di freddo: accendere un fuoco è possibile (sfregando due pezzi), ma è un lavoro difficile, lento e faticoso, e non tutti sanno farlo. Se io sono capace, posso accendere un fuoco, e poi posso fare il giro del paese a vendere i tizzoni: tu puoi comprarne uno, e accenderti il fuoco con quello. Ma se non vuoi farlo, e il tuo vicino l'ha già comprato, puoi andare dal tuo vicino e farti accendere una torcia: io (che avevo acceso il fuoco originario) ho forse il diritto di impedirtelo? Direi proprio di no: e una volta che tutti hanno acceso il fuoco, il mio lavoro è inutile, e nessuno mi pagherà piu'. Se voglio campare, quindi, non devo piu' vendere il fuoco, devo vendere la legna.
          • MeX scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook

            Se un film mi interessa, è un film che esiste,
            quindi non mi preoccupa che vengano prodotti o
            no: è già stato
            prodotto.ovvio, perché c'é ancora chi paga per andare al cinema o comprare il DVD...
            Non c'è bisogno di pagarlo, se non prendi il
            contenuto da
            lui.quindi tu non paghi il fruttivendolo perché la frutta non l'ha coltivata lui
            A ben vedere, in passato, c'era un bene
            "materiale" (beh, piu' o meno) , anche
            essenziale, che aveva la caratteristica di poter
            essere replicato a costo zero: il
            fuoco.non penso che chiunque fosse in grado di accenderlo e scommetto che chi era in grado di farlo se la passava meglio di quello che seminava patate
            Se tu, a casa tua, hai la legna, ma non hai nulla
            per accenderla, rischi di morire di freddo:
            accendere un fuoco è possibile (sfregando due
            pezzi), ma è un lavoro difficile, lento e
            faticoso, e non tutti sanno farlo. appunto, anche produrre un film o una canzone é un lavoro difficile, lento e faticoso e non tutti sanno farlo.
            Se io sono
            capace, posso accendere un fuoco, e poi posso
            fare il giro del paese a vendere i tizzoni: tu
            puoi comprarne uno, e accenderti il fuoco con
            quello. Ma se non vuoi farlo, e il tuo vicino
            l'ha già comprato, puoi andare dal tuo vicino e
            farti accendere una torcia: io (che avevo acceso
            il fuoco originario) ho forse il diritto di
            impedirtelo? Direi proprio di no: e una volta che
            tutti hanno acceso il fuoco, il mio lavoro è
            inutile, e nessuno mi pagherà piu'. Se voglio
            campare, quindi, non devo piu' vendere il fuoco,
            devo vendere la
            legna.il problema era su questa scala quando si copiavano le cassette o i CD.Se fuori piove non puoi farti portare il tizzone ma devi pagare qualcuno che venga a casa tua ad accenderlo... adesso c'é il teleriscaldamento e nessuno vende il fuoco... peró paghi il gas e c'é gente pagata per fartelo arrivare.Tu adesso puoi duplicare la musica molto facilmente su scala globale... e se TU ti accontenti di quello che hanno giá pagato gli altri buon per te, avrai vita facile da parassita, il problema é se nessuno paga piú per produrre musica
          • angros scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook

            ovvio, perché c'é ancora chi paga per andare al
            cinema o comprare il
            DVD...E quindi, l'autore è già stato pagato, e non ha bisogno di essere pagato ulteriormente.


            Non c'è bisogno di pagarlo, se non prendi il

            contenuto da

            lui.

            quindi tu non paghi il fruttivendolo perché la
            frutta non l'ha coltivata
            luiPago il fruttivendolo... se compro la frutta nel suo negozio.Se vado a raccoglierla nel bosco, non pago il fruttivendolo (che del resto non mi ha dato nulla).Pago la musica su iTunes... se la scarico da iTunes. Ma se la scarico da Youtube o dal P2P, non pago iTunes (che non mi ha dato nulla).E, finchè posso andare nel bosco a raccogliere la frutta, non mi importa nulla se il fruttivendolo c'è ancora, o se chiude bottega; tanto, per me non cambia nulla. Se il fruttivendolo però cerca di impedirmi di andare nel bosco, per poter vendere di piu', mi inca**o, e allora cercherò in tutti i modi di farlo fallire, così non mi potrà piu' infastidire: e, per farlo, mi metterò a gridare ai quattro venti "FRUTTA GRATIS NEL BOSCO! NON COMPRATE DA QUEL TRUFFATORE!"
            non penso che chiunque fosse in grado di
            accenderlo e scommetto che chi era in grado di
            farlo se la passava meglio di quello che seminava
            patateDipende: chiunque è capace di accendere un fuoco... se ha già un fuoco acceso.Quindi, basta accendere il fuoco una volta.


            Se tu, a casa tua, hai la legna, ma non hai
            nulla

            per accenderla, rischi di morire di freddo:

            accendere un fuoco è possibile (sfregando due

            pezzi), ma è un lavoro difficile, lento e

            faticoso, e non tutti sanno farlo.

            appunto, anche produrre un film o una canzone é
            un lavoro difficile, lento e faticoso e non tutti
            sanno
            farlo.Ma una volta che l'hanno fatto, tutti gli altri possono replicarlo.E quindi, non occorre piu' saperlo accendere, ti basta poter conservare quello che hai: i romani, ad esempio, custodivano il fuoco nel tempio di Vesta, e le sacerdotesse (le vestali) lo sorvegliavano (ed erano punite con la morte, se per caso l'avessero lasciato spegnere); e chiunque poteva andare al tempio e prenderselo; oppure, potevi fartelo dare da chi ce l'aveva già.
            il problema era su questa scala quando si
            copiavano le cassette o i
            CD.Il tempio di Vesta corrisponde, in un certo senso, al P2P (o a rapidshare): una struttura a disposizione di tutti, dove sei sicuro di trovare quello che cerchi.
            Se fuori piove non puoi farti portare il tizzoneE allora usi una lanterna al posto del tizzone... (il fuoco è il "contenuto", la lanterna è il cd o la chiavetta USB)
            ma devi pagare qualcuno che venga a casa tua ad
            accenderlo...O che ti porti la lanterna: fabbricare lanterne era un mestiere abbastanza sicuro.
            adesso c'é il teleriscaldamento e
            nessuno vende il fuoco... Appunto, perchè il fuoco si può duplicare a costo zero, quindi nessuno lo compra.
            peró paghi il gas e c'é
            gente pagata per fartelo
            arrivare.Il gas, infatti, si consuma, e non è duplicabile a costo zero: il fuoco può durare un tempo indefinito, ma per conservarlo ti serve il combustibile, che non è gratuito, e si consuma. Un contenuto digitale, analogamente, può durare un tempo indefinito, ma per conservarlo ti serve un supporto fisico (cd, hard disk, chiavetta) che non è gratuito, e si deteriora con il tempo.Quindi, ha senso pagare per il carburante (o per i supporti fisici), ma non ha senso pagare per il fuoco (o per i contenuti)
            Tu adesso puoi duplicare la musica molto
            facilmente su scala globale... e se TU ti
            accontenti di quello che hanno giá pagato gli
            altri buon per te, avrai vita facile da
            parassita, il problema é se nessuno paga piú per
            produrre
            musicaDove sarebbe il problema?
          • MeX scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            il problema é che la frutta non cresce nel bosco
          • angros scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            No? E i "frutti di bosco" cosa sono? O parlavi in senso metaforico?
          • MeX scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            i frutti di bosco sono appunti "frutti di bosco" la FRUTTA non cresce nei boschi... hai mai trovao le mele in un bosco? le arance? le albicocche? le pesche? le fragole?http://it.wikipedia.org/wiki/Frutta"Esiste una grande varietà di alberi da frutto: in tutte le regioni si coltivano le pomacee (mele e pere) e le polpose (pesche, albicocche, prugne, ciliegie e susine); nelle regioni a clima mediterraneo si coltivano anche gli agrumi (limoni, arance e mandarini) e la frutta in guscio (noci, nocciole e mandorle)." coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano coltivano
          • angros scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            - Scritto da: MeX
            i frutti di bosco sono appunti "frutti di bosco"
            la FRUTTA non cresce nei boschi... hai mai trovao
            le mele in un bosco? le arance? le albicocche? le
            pesche? le
            fragole?
            Ho trovato le more, le ho raccolte, e ce n'erano abbastanza per farci pure la marmellata.
          • MeX scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            nel bosco infatti trovi i FRUTTI DI BOSCO che sono l'unica frutta selvatica commestibile, se ti accontenti solo dei FRUTTI DI BOSCO e puoi rinunciare alla FRUTTA buon per te, ma a tanti piacciono le pesche e le arance
          • angros scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            frutta: un insieme di frutti commestibili http://it.wiktionary.org/wiki/fruttaComunque, non è molto produttivo gicare con le parole: il concetto di partenza era che, se qualcosa viene venduto in un posto (il fruttivendolo), ed è disponibile gratuitamente in un altro (il bosco), se io vado nel bosco non compro dal fruttivendolo, e logicamente non lo pago.
          • vaianchetu scrive:
            Re: La VERA diffusione degli ebook
            dunque si scopre che mele pere etc crescono unicamente in cattivita'.... concordo sul fatto che il bosco non sia in effetti il luogo adatto ma oseresti mai dire che la frutta cresce solamente in orti di proprieta'
  • Uno scrive:
    Qualità del monitor per letture Ebook
    Qualità del monitor per letture di Ebook? E' secondo voi possibile leggere un libro, un romanzo, senza danneggiarsi gli occhi o per leggere non è l'acXXXXXrio adatto....
    • MeX scrive:
      Re: Qualità del monitor per letture Ebook
      ha problemi a stare 8 ore la giorno davanti al computer?Se il tuo interesse é SOLO leggere SOLO romanzi, comprati un e-book
    • nome e cognome scrive:
      Re: Qualità del monitor per letture Ebook
      - Scritto da: Uno
      Qualità del monitor per letture di Ebook? E'
      secondo voi possibile leggere un libro, un
      romanzo, senza danneggiarsi gli occhi o per
      leggere non è l'acXXXXXrio
      adatto....Non è l'acXXXXXrio adatto, una luce diretta sparata negli occhi alla lunga stanca, indipendentemente dalla qualità del monitor.
  • riverik scrive:
    scrittura
    e' possibile disegnare o scrivere a mano con una penna adatta invece di utilizzare la qwerty?
    • MeX scrive:
      Re: scrittura
      discegnare si, ci sono apposite penne che funzionano con il touch capacitivo... scrivere anche... peró a meno di usare app dedicate non c'é il riconoscimento della scrittura
  • Gianluca Seno scrive:
    IBook
    Ma non si riesce a capire una cosa...che formati legge di Ebook? E gli ebook che, per esempio, ho su un'altro lettore (io per esempio ho da un anno il Bebook), tipo PDF, si possono caricare dentro il lettore e leggerli nella libreria o no? Inoltre si leggeva che hanno inventanto la tecnologia E-Ink proprio per porre rimedio a riguardo della stanchezza che portano i monitor normali per leggere i libri...ma mi pare proprio che non sia il caso dell'Ipad.O sbaglio?
    • ruppolo scrive:
      Re: IBook
      - Scritto da: TADsince1995
      Io ho letto diversi libri sull'eeepc prima di
      comprare il lettore ebook. Si può fare, ma è
      comunque stancante, credimi.Ovvio, i netbook usano display LCD TN.
    • pinco pallino scrive:
      Re: IBook
      Sono da poco possessore di un KINDLE e devo dire che sono perfettamente d'accordo... uno dei migliori gadget che abbia mai avuto... ho iniziato a leggere molto di più e non solo documentazione tecnica.Secondo me gli ebook reader hanno un altro mercato
      • TADsince1995 scrive:
        Re: IBook
        - Scritto da: pinco pallino
        Sono da poco possessore di un KINDLE e devo dire
        che sono perfettamente d'accordo... uno dei
        migliori gadget che abbia mai avuto... ho
        iniziato a leggere molto di più e non solo
        documentazione
        tecnica.Anche io mi sono accorto che leggo molto più di prima. Ed è sempre e solo un bene!
        Secondo me gli ebook reader hanno un altro mercatoE' quello che intendevo dire io. Sono oggetti con delle funzionalità specifiche, che fanno bene quello che devono fare. Ovvio che puoi leggere anche su un display lcd su un dispositivo che può fare mille altre cose, ma la resa non è la stessa.
    • MacBoy scrive:
      Re: IBook

      Stanno per arrivare le versioni a colori, a mio
      avviso principalmente inutili, i libri sono testo
      nero su bianco. I colori potrebbero essere
      interessanti per leggere fumetti, ma i fumetti
      sull'ebook reader sono uno strazio, a meno di
      avere un file adattato
      appositamente.Mai visto un libro di testo di, che so, MEDICINA?I colori SERVONO.Giusto i romanzi vanno bene solo in bianco e nero.Per roba tecnica, riviste, ecc i colori sono indispensabili.Comunque, certo, gli eBook hanno indubbi vantaggi rispetto a iPad e futuri cloni per lo specifico scopo per cui sono fatti, e probabilmente avranno sempre il loro mercato.Ma l'iPad è un oggetto GENERAL POURPOSE che fa tante cose più o meno bene, tra cui quella di leggere libri. Un po' come i PC facevano anche da macchina da scrivere, quando c'erano le macchine da scrivere... ma anche tante altre cose. Ora si usano solo quelli.Non è detto che il tool specializzato, anche se migliore, abbia la meglio. Al massimo rimane un prodotto di nicchia.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: IBook

        Mai visto un libro di testo di, che so, MEDICINA?
        I colori SERVONO.
        Giusto i romanzi vanno bene solo in bianco e nero.
        Per roba tecnica, riviste, ecc i colori sono
        indispensabili.Hai mai provato a leggere un testo tecnico (99% in pdf) su un lettore ebook? Io ne ho diversi, è uno strazio. Con l'ultimo aggiornamento del firmware del bebook la situazione è migliorata, ma resta comunque una lettura molto difficoltosa.
        Ma l'iPad è un oggetto GENERAL POURPOSE che fa
        tante cose più o meno bene, tra cui quella di
        leggere libri. Che è quello che ho detto io!
        Non è detto che il tool specializzato, anche se
        migliore, abbia la meglio. Al massimo rimane un
        prodotto di
        nicchia.Non ha senso paragonare l'ipad a un lettore ebook! L'ipad fa mille cose tra cui leggere i libri (così come lo fa un qualunque netbook), il lettore ebook fa una cosa sola, ma la fa con un connubio hardware-software concepito appositamente per quello e quindi lo fa al meglio possibile!
        • MacBoy scrive:
          Re: IBook

          Hai mai provato a leggere un testo tecnico (99%
          in pdf) su un lettore ebook? Io ne ho diversi, è
          uno strazio. Con l'ultimo aggiornamento del
          firmware del bebook la situazione è migliorata,
          ma resta comunque una lettura molto
          difficoltosa.Il PDF non è il formato adatto per leggere su dispositivi digitali. Il PDF è nato come formato TIPOGRAFICO per archiviare/trasferire/stampare documenti NATI per la carta.Tant'è che il formato scelto da Apple per iBook è ePub, che è molto più adatto allo scopo. Come il formato proprietario di Kindle, d'altra parte...
    • nome e cognome scrive:
      Re: IBook
      - Scritto da: MacBoy
      - Ma soprattutto è LENTISSIMO nel refresh, in
      pratica sono impossibili immagini in
      movimento.in realtà i nuovi schermi dell'eink sono abbastanza veloci da permettere immagini in movimento tipo gif animatehttp://www.youtube.com/watch?v=jxtEdyjda6sper non parlare degli schermi della mirasol, che è sempre epaper seppur di tecnologia diversa, che sono pure a colori
  • Bimbominchi a scrive:
    Diciamolo
    è una cagata
  • andrea sotto scrive:
    sono indeciso..
    Ho bisogno di un incoraggiamento, sono indeciso se comprarlo o no.Se lo compro, poi mi fate i complimenti qui sul forum?Sapete per me è importante questo riconoscimento pubblico.
    • MeX scrive:
      Re: sono indeciso..
      se vuoi i complimenti su questo forum devi comprare un EEE-PC e intallarci Ubuntu con Compiz e OO, e poi dichiarare che e' usabilissimo, allora riceverai un sacco di complimenti
  • pippo75 scrive:
    Apple ha fatto quasi un miracolo
    Mi sta rendendo simpatico Flash. ( Adobe dovrebbe ringraziare ).
  • perle ai porci scrive:
    La carta ai libri
    Non è come la musica che ha rivoluzionato l'oggetto,da vinile o nastro a file, ma un libro o un giornale non hanno la stessa godibilità che stampati sulla carta.Utile se i prezzi saranno inferiori per quando non c'è un edicola vicina, per l'acquisto di un quotidiano,meglio ancora all'estero quando trovi solo Repubblica e Gazzetta, ma per i libri la carta è insostituibile(spero).
    • Petengy scrive:
      Re: La carta ai libri
      temo che il tempo ti darà torto...
      • Cesare scrive:
        Re: La carta ai libri
        il libro stampato ha sempre il suo fascino...però pensiamo ai testi didattici... che bella rivoluzione sarebbe avere tutto i propri libri in un unico device...Sto preparando un esame che mi costringe a tenere sul tavolo una mezza dozzina di libri aperti solo per dare una sporadica consultazione di tanto in tanto...
    • Pietro scrive:
      Re: La carta ai libri
      - Scritto da: perle ai porci
      Non è come la musica che ha rivoluzionato
      l'oggetto,da vinile o nastro a file, ma un libro
      o un giornale non hanno la stessa godibilità che
      stampati sulla
      carta....non so a te ma a me girare le pagine dei quotidiani soprattutto in tram o in metro mi ha sempre fatto girare le scatole, quando ho finito di leggere il giornale io sono piuttosto alterato e "lui" (il giornale) è ormai da buttare via.
      • Petengy scrive:
        Re: La carta ai libri
        mettiamoci anche una risorsa tutelata .... quella da cui si ricava la carta
      • Eretico scrive:
        Re: La carta ai libri
        C'è però un problema secondo me. La consultazione veloce. E' gia stato dimostrato che un conto è leggere un romanzo e un conto leggere un testo di studio. L'esempio è ben riportato sopra da Cesare " Sto preparando un esame che mi costringe a tenere sul tavolo una mezza dozzina di libri aperti solo per dare una sporadica consultazione di tanto in tanto... ".Ad oggi non è stato ancora trovato un mezzo efficiente per risolvere questo problema. Perciò ho idea che la carta stampata sarà presente per un bel pezzo.
        • MeX scrive:
          Re: La carta ai libri
          concordo. con un ebook è già uno strazio vedere quante pagine ti manco alla fine di un capitolo figurati saltare agevolmente da un libro all'altro!
        • pietro scrive:
          Re: La carta ai libri
          - Scritto da: Eretico
          C'è però un problema secondo me. La consultazione
          veloce. E' gia stato dimostrato che un conto è
          leggere un romanzo e un conto leggere un testo di
          studio. L'esempio è ben riportato sopra da Cesare
          " Sto preparando un esame che mi costringe a
          tenere sul tavolo una mezza dozzina di libri
          aperti solo per dare una sporadica consultazione
          di tanto in
          tanto... ".
          Ad oggi non è stato ancora trovato un mezzo
          efficiente per risolvere questo problema. Perciò
          ho idea che la carta stampata sarà presente per
          un bel
          pezzo.e perchè? anzi quello è proprio l'esempio ideale mentre consulti 7 o 8 libri online copi e incolli quello che ti interessa su un tuo documento alla fine della consultazione avrai un testo completo e personalizzato su cui studiare successivamente
          • Eretico scrive:
            Re: La carta ai libri
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Eretico

            C'è però un problema secondo me. La
            consultazione

            veloce. E' gia stato dimostrato che un conto è

            leggere un romanzo e un conto leggere un testo
            di

            studio. L'esempio è ben riportato sopra da
            Cesare

            " Sto preparando un esame che mi costringe a

            tenere sul tavolo una mezza dozzina di libri

            aperti solo per dare una sporadica consultazione

            di tanto in

            tanto... ".

            Ad oggi non è stato ancora trovato un mezzo

            efficiente per risolvere questo problema. Perciò

            ho idea che la carta stampata sarà presente per

            un bel

            pezzo.

            e perchè? anzi quello è proprio l'esempio ideale
            mentre consulti 7 o 8 libri online copi e incolli
            quello che ti interessa su un tuo documento alla
            fine della consultazione avrai un testo completo
            e personalizzato su cui studiare
            successivamenteIl copia e incolla, ok. Il problema è appunto consultare, saltando da un paragrafo/capitolo all'altro, 7 o 8 libri contemporaneamente. Non si ha la stessa praticità che si avrebbe consultando un libro cartaceo.
          • bubba scrive:
            Re: La carta ai libri
            - Scritto da: Eretico
            - Scritto da: pietro

            - Scritto da: Eretico


            C'è però un problema secondo me. La

            consultazione


            veloce. E' gia stato dimostrato che un conto è


            leggere un romanzo e un conto leggere un testo

            di


            studio. L'esempio è ben riportato sopra da

            Cesare


            " Sto preparando un esame che mi costringe a


            tenere sul tavolo una mezza dozzina di libri


            aperti solo per dare una sporadica
            consultazione


            di tanto in


            tanto... ".


            Ad oggi non è stato ancora trovato un mezzo


            efficiente per risolvere questo problema.
            Perciò


            ho idea che la carta stampata sarà presente
            per


            un bel


            pezzo.



            e perchè? anzi quello è proprio l'esempio ideale

            mentre consulti 7 o 8 libri online copi e
            incolli

            quello che ti interessa su un tuo documento alla

            fine della consultazione avrai un testo completo

            e personalizzato su cui studiare

            successivamente

            Il copia e incolla, ok. Il problema è appunto
            consultare, saltando da un paragrafo/capitolo
            all'altro, 7 o 8 libri contemporaneamente. Non si
            ha la stessa praticità che si avrebbe consultando
            un libro
            cartaceo.da quando si possono fare i copiaincolla nei libri comprati? no, xche se cosi fosse, a cosa servirebbero i DRM di cui li infarciscono?
    • Redpill scrive:
      Re: La carta ai libri
      - Scritto da: perle ai porci
      Non è come la musica che ha rivoluzionato
      l'oggetto,da vinile o nastro a file, ma un libro
      o un giornale non hanno la stessa godibilità che
      stampati sulla
      carta.
      Utile se i prezzi saranno inferiori per quando
      non c'è un edicola
      vicina,
      per l'acquisto di un quotidiano,meglio ancora
      all'estero quando trovi solo Repubblica e
      Gazzetta, ma per i libri la carta è
      insostituibile(spero).La carta ha sempre il suo fascino, ma i book reader (l'iPad è anche altro) con la loro tecnologia e-ink stanno rivelando un contesto nuovo ed in evoluzione. Le generazioni che nasceranno con questa tecnologia non avranno la nostra stessa nostaglia della carta.
      • soulista scrive:
        Re: La carta ai libri
        - Scritto da: Redpill
        - Scritto da: perle ai porci

        Non è come la musica che ha rivoluzionato

        l'oggetto,da vinile o nastro a file, ma un libro

        o un giornale non hanno la stessa godibilità che

        stampati sulla

        carta.

        Utile se i prezzi saranno inferiori per quando

        non c'è un edicola

        vicina,

        per l'acquisto di un quotidiano,meglio ancora

        all'estero quando trovi solo Repubblica e

        Gazzetta, ma per i libri la carta è

        insostituibile(spero).


        La carta ha sempre il suo fascino, ma i book
        reader (l'iPad è anche altro) con la loro
        tecnologia e-ink stanno rivelando un contesto
        nuovo ed in evoluzione. Le generazioni che
        nasceranno con questa tecnologia non avranno la
        nostra stessa nostaglia della
        carta.... e neanche gli alberi e le discariche.
  • Petengy scrive:
    Io aspetterei QUESTO
    date una sbirciata, a me pare mooolto meglio:http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-courier-ecco-come-sara-l-anti-ipad/24315/1.html
    • eema scrive:
      Re: Io aspetterei QUESTO
      QUello per ora è solo un bel concept.. non è ne stato annunciato ne se ne è mai parlato ufficialmente... Per ora è solo una buona idea di device che è ben lontana dall'entrata nel mercato
    • Enterprise Profession al scrive:
      Re: Io aspetterei QUESTO
      - Scritto da: Petengy
      date una sbirciata, a me pare mooolto meglio:

      http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-courier-eGli altri innovano, Microsoft guarda e copia immediatamente... Ma poi ci sarà Windows lì dentro, vade retro... :| :| :|
      • Petengy scrive:
        Re: Io aspetterei QUESTO
        guarda meglio ....- Scritto da: Enterprise Profession al
        - Scritto da: Petengy

        date una sbirciata, a me pare mooolto meglio:




        http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-courier-e

        Gli altri innovano, Microsoft guarda e copia
        immediatamente... Ma poi ci sarà Windows lì
        dentro, vade retro... :| :|
        :|
        • Enterprise Profession al scrive:
          Re: Io aspetterei QUESTO
          - Scritto da: Petengy
          guarda meglio ....C'è Windows CE. Semmai questo potrebbe davvero essere interessante:http://www.tomshw.it/cont/news/tablet-pc-con-chrome-os-google-sperimenta/23844/1.html
          • ruppolo scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            - Scritto da: Enterprise Profession al
            - Scritto da: Petengy

            guarda meglio ....

            C'è Windows CE. Semmai questo potrebbe davvero
            essere
            interessante:

            http://www.tomshw.it/cont/news/tablet-pc-con-chromSolo solo concept.
          • Petengy scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            tutti i prodotti nascono dai concept.....
          • ruppolo scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            - Scritto da: Petengy
            tutti i prodotti nascono dai concept.....Sicurissimo, ma come dice il proverbio, tra il dire e il fare...
          • Petengy scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Petengy

            tutti i prodotti nascono dai concept.....

            Sicurissimo, ma come dice il proverbio, tra il
            dire e il
            fare....... c'è di mezzo di concept... ;)
          • FinalCut scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            - Scritto da: Petengy
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Petengy


            tutti i prodotti nascono dai concept.....



            Sicurissimo, ma come dice il proverbio, tra il

            dire e il

            fare...

            .... c'è di mezzo di concept... ;)Scusa ma non ho voglia di tradurlo, se ti accontenti questo riassume in modo perfetto il mio pensiero al riguardo... Chrome OS. Oh noes! Yes, if you thought Google had another year to complete its tablet strategy, you were wrong. By the time the first beta of its HTML-with-Flash only platform ships, the iPad will have a strong installed base and therell have been months of iPad adoration in play. How does a simplistic yet expensive web-tablet compare with a sophisticated iPad platform with real media playback (even Androids fake iPod module is atrocious), real games (not just Farmville), and a vast collection of native software that nobody will have any financial motivation to port to generic ad-supported web pages or Flash apps just to address the slim potential for Google to sell tablets better than its been selling smartphones? Its not here yet, but its going to arrive dead. Riassumendo, Google ha sbagliato troppe cose nella sua strategia (che è una mera copia di quella Apple ma senza "vision" strategica) i tablet con Chrome OS sono praticamente morti prima di nascere. Magari mi sbaglio e sarebbe bene perché la concorrenza giova a tutti. Utenti Apple compresi.(linux)(apple)
    • ruppolo scrive:
      Re: Io aspetterei QUESTO
      - Scritto da: Petengy
      date una sbirciata, a me pare mooolto meglio:

      http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-courier-eÈ solo un'idea, come il comunicatore di Star Trek.
      • Petengy scrive:
        Re: Io aspetterei QUESTO
        pafre uscirà entro quest'anno..... sempre leggendo e informandomi...
        • FinalCut scrive:
          Re: Io aspetterei QUESTO
          - Scritto da: Petengy
          pafre uscirà entro quest'anno..... sempre
          leggendo e
          informandomi...Si, si... credici... lo fanno uscire assieme a Windoz Mobile 7ttete.Microsfot sembra l'armata Brancaleone, sono incapaci anche di tirare fuori un sucXXXXXre decente di WinMo 6.5.Allora cercano di costruire un OS tutto nuovo (tanto di cappello) ma ci tolgono multitasking e il cut&paste... praticamente un iPhone OS 1.0 (oggi siamo alla 4.0)E poi non ci mettono sopra (non dico IE9) nemmeno IE8 ma una versione customizzata di quello schifo che è IE7:http://www.product-reviews.net/2010/03/17/windows-phone-7-release-to-see-evolved-version-of-ie7/le scimmie che si tirano mrd@ allo zoo sono più organizzate di loro e tu credi che questi signori improvvisamente tirino fuori un dispositivo come quello che hai appena visto nel concept?(linux)(apple)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2010 20.27-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            L'unica cosa che mi chiedo è da dove avranno copiato quel concept.Così, giusto per curiosità, tanto fuffa è e fuffa rimane.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2010 19.48-----------------------------------------------------------
          • FinalCut scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            - Scritto da: ruppolo
            L'unica cosa che mi chiedo è da dove avranno
            copiato quel
            concept.
            Così, giusto per curiosità, tanto fuffa è e fuffa
            rimane.Magari è il lavoro creativo di qualche piccolo genio amico / parente / conoscente a cui hanno preso il concept (pagato bene) e fatto passare come loro..Hai presente cose come queste?[img]http://www.instablogsimages.com/images/2008/12/10/apple-tribook-concept_r47RR_54.jpg[/img]http://www.techshout.com/hardware/2008/03/iview-curved-display-imac-concept-showcased-by-nuno-teixeira/[img]http://bluepoly.com/images/iRing_Concept.jpg[/img][img]http://www.gagogeek.com/wp-content/uploads/2008/10/ibangle-apple.jpg[/img](linux)(apple)
          • cotton scrive:
            Re: Io aspetterei QUESTO
            ma sei arteriosclerotico??????
    • soulista scrive:
      Re: Io aspetterei QUESTO
      - Scritto da: Petengy
      date una sbirciata, a me pare mooolto meglio:

      http://www.tomshw.it/cont/news/microsoft-courier-eSarebbe uno strumento di lavoro fantastico.Ma vale la pena aspettare il 2017?
  • Shu scrive:
    Creazione contenuti
    Mi piacerebbe un test di creazione di contenuti:- scrivere un articolo su PI direttamente dall'iPad dalla scrivania, dal divano e da una panchina al parco- scrivere articoli o commenti su wordpress con editor FCK/MCE, aggiungendo, spostando e modificando immagini e tabelle.- scrivere un documento con iWork importando immagini presenti sul desktop, e poi riportare il documento sul desktop per continuare a lavorarci, quindi riportarlo su iPad per vedere se supporta tutte la caratteristiche della versione desktop- qualsiasi altra cosa vi venga in mente sul genere. Non so quali altre applicazioni ci siano installate...
    • FinalCut scrive:
      Re: Creazione contenuti
      - Scritto da: Shu
      Mi piacerebbe un test di creazione di contenuti:

      - scrivere un articolo su PI direttamente
      dall'iPad dalla scrivania, dal divano e da una
      panchina al
      parco
      http://www.foxnews.com/scitech/2010/04/09/apple-ipad-one-week-later/ I didn't pick up my laptop once during the entire week. That's right, not even once -- and I didn't miss it. [..]I see myself using my laptop for some heavy lifting like video and audio editing, but the majority of my Internet surfing will be done on the iPad. In fact I've written this entire column on my iPad
      - scrivere articoli o commenti su wordpress con
      editor FCK/MCE, aggiungendo, spostando e
      modificando immagini e
      tabelle.Ci sono app dedicate per iPhone mi pare oltre a quello che puoi fare su Safari.
      - scrivere un documento con iWork importando
      immagini presenti sul desktop, e poi riportare il
      documento sul desktop per continuare a lavorarci,
      quindi riportarlo su iPad per vedere se supporta
      tutte la caratteristiche della versione
      desktopProbabilmente se ad esempio non supporta le note queste non potranno essere editate, ma nemmeno verrano cancellate se aperte con iPad, saranno la ad attenderti quando riapri il documento da un desktop.
      - qualsiasi altra cosa vi venga in mente sul
      genere. Non so quali altre applicazioni ci siano
      installate...Solo 5.000 app and counting...(linux)(apple)
  • cognome scrive:
    iPad = Paid
    è un'anagramma... nessuno ci era arrivato sino ad ora o facevate finta di non capire?Del resto tutti i device Apple portano ad acquisti futuri.Non ha mai creato prodotti finiti e indipendenti.Però non si deve sapere, shhhhhht! Il nemoco da abbattere è Microsoft, il diavolo!Tutti in coda per ioPago ahahaha.(rotfl)
    • eema scrive:
      Re: iPad = Paid
      Per fortuna che sei arrivato tu a illuminarci con la tua immensa saggezza... cosi che anche noi 150 mln di possessori di iphone e ipod possiamo capire quanto stupid1 siamo..grazie di cuore...Se non ci fossi tu..
    • ruppolo scrive:
      Re: iPad = Paid
      - Scritto da: cognome
      è un'anagramma... nessuno ci era arrivato sino ad
      ora o facevate finta di non
      capire?
      Del resto tutti i device Apple portano ad
      acquisti
      futuri.Infatti è noto che, a differenza di iPad, nei PC i programmi nascono spontanei, come i funghi, soprattuto oggi giorno che il sistema operativo viene concimato con dell'ottimo malware.
      Non ha mai creato prodotti finiti e indipendenti.Sto cercando di immaginare quale sia un prodotto indipendente, ma per ora non me ne viene nessuno, nemmeno tra quelli creati da Dio.
      Però non si deve sapere, shhhhhht! Il nemoco da
      abbattere è Microsoft, il
      diavolo!Quello si abbatte per conto proprio.
      Tutti in coda per ioPago ahahaha.
      (rotfl)
    • pinco pallino scrive:
      Re: iPad = Paid
      Che lavoro fai? dai diccelo che tutti abbiamo bisogno di qualcuno che lavori gratis, visto che tu pretendi che gli altri lavorino gratis per te...
  • kallsu scrive:
    back to the i-Future
    - usabilità e scalabilità: al netto delle applicazioni disegnate e presenti, se io non volessi utilizzare quelle, legato al mero browser io sono ? Che le limitazioni di Apple & Co. siano con noi.- interfacciabilità: ignorando quale programma Apple dovrei utilizzare per la possibile sincronizzazione ( forse un i-Tunes-Pad ), dato che è un touch-net-AppleBook, su cui posso salvare dati e quant'altro voglia, perché non posso trasportarli dove voglio ? Bella Apple-Fregatura.- uso&costume: sicuramente sarà un entry-level che potrà rivoluzionare il mondo, ma non vedo ancora la fascia professionale/civile/dilettevole di utilizzo. Lo vedo come un bellissimo gadget da tenere lì per farci solo quelle 2 cose che sà fare meglio degli altri. E non credo, perché io "nel mio gabinetto di lavoro" leggo Topolino.
  • marko scrive:
    iWork quando lo provate?
    Ho letto che iWork ha delle forti limitazioni rispetto alla versione per mac, quando lo provate?
  • Abrhamelin scrive:
    Mah
    Per chi già possiede un MacBook, o altro notebook , ed un iPhone come può essere utile iPad?
    • MeX scrive:
      Re: Mah
      io posseggo un macbook, che venderò per acquistare un iMac e un iPadCosì avrò un computer più potente di adesso e più comodo per "lavorare" e un secondo apparecchio (così mia moglie non mi scalza dal computer mentre ritocco le foto :D ) molto più portabile del macbook e con più del doppio di autonomia.Certo il discorso vale solo se quando ti porti dietro il portatile lo usi solo per guardarti un film in aereo e farti il backup delle foto durante il viaggio...
  • ephestione scrive:
    Lettura dei manga e crampi
    Utile il sistema di lettura fumetti. Una cosa del genere pensavo giusto ieri che sarebbe stata utile per windows mobile, intendo un browser dei singoli riquadri. Io uso sull'hd2 mobile comic reader, praticamente l'unica applicazione specializzata, e la funzione più avanzata che ha è lo zoom automatico al tocco delle nuvolette di testo, ma su un 4.3" wide non è semplice sfogliare tavole molto dettagliate e sarebbe utile uno zoom fitscreen dei riquadri.Domanda: l'applicazione ha il supporto ai manga, con lettura dall'alto verso il basso da destra a sinistra? E rispetta la sequenza dei riquadri in base al tipo di incolonnamento (es. due o più riquadri incolonnati sulla dx, e uno a sx di altezza uguale alla somma dei primi due, e viceversa)? Inoltre, non esiste un modo per sfogliare i riquadri con un semplice "tap" anziché uno slide? Un conto è farlo una volta per pagina, un conto è una volta per riquadro, alla fine del volumetto ti viene un crampo al braccio :)
    • collione scrive:
      Re: Lettura dei manga e crampi
      - Scritto da: ephestione
      utile per windows mobile, intendo un browser deibeh sarebbe più utile riuscire prima ad avere uno share significativo con windows mobile :D
      • ephestione scrive:
        Re: Lettura dei manga e crampi
        Io non uso il sistema operativo mobile X perché ci sono tante altre pecore nel gregge che lo usano. Lo uso perché attualmente il dispositivo più performante e versatile presente sul mercato lo monta. Non appena sarà disponibile un porting di maemo sull'hd2 non mancherò di effettuare il passaggio.
        • collione scrive:
          Re: Lettura dei manga e crampi
          performante??? ma che proXXXXXre monta questo smartphone?tu mi parli di performance e io leggo che windows mobile è una cagata in quanto a performancequindi o hai ragione tu o i millemila siti informatici che hanno fatto i benchmarknon voglio polemizzare però windows mobile e performance sono mutuamente esclusivi
          • ephestione scrive:
            Re: Lettura dei manga e crampi
            confondi l'immediatezza di utilizzo per i profani che non leggono il manuale, con la potenza di calcolo r lr prestazioni reali.Lo snapdragon qualcomm a 1GHz è attualmente la cpu mobile più veloce sul mercato, aggiungici 576MB di ram, e 512 di rom ed hai l'HD2 :P
          • jjletho scrive:
            Re: Lettura dei manga e crampi
            hd2lo amo :)
  • stanley scrive:
    ipad: le recensione vera :D
    Allora vediamo cosa può essere l'ipadun lettore di ebook senza il supporto pdf con uno schermo touch lcdun browser internet senza il supporto flashuna consolle senza un acceleratore graficoun player mp3 senza manco le cuffie in dotazioneun pc senza uno straccio di connessione standard col mondo esterno (leggi USB/BT/rete).non sarà per caso che ipad è un terminale ricco di forma e povero di sostanza per accedere ad un negozio on line (itunes) dove continuare a sborsare quattrini?Gratis (forse) me lo prendo... ma 500 euro è una presa in giro.Sveglia ragazzi!
    • MarcOsx scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      - Scritto da: stanley
      Allora vediamo cosa può essere l'ipad
      un lettore di ebook senza il supporto pdf con uno
      schermo touch
      lcdUhm... cominciamo bene...
      un browser internet senza il supporto flashcosì non devo installare "click to flash"
      una consolle senza un acceleratore graficoBeh ma hai visto i giochi?
      un player mp3 senza manco le cuffie in dotazionetouché :D questa è buona la ammetto :)
      un pc senza uno straccio di connessione standard
      col mondo esterno (leggi
      USB/BT/rete).Noè è un computer, questo si è già detto

      non sarà per caso che ipad è un terminale ricco
      di forma e povero di sostanza per accedere ad un
      negozio on line (itunes) dove continuare a
      sborsare
      quattrini?Beh te vai al supermercato e tu infili la roba nelle tasche e esci senza pagare? Puoi farlo se sei bravo, ma non è etico.Per chi paga è un ottimo servizio e le applicazioni sono spettacolari. Almeno, questa è la mia esperienza su iPhone.

      Gratis (forse) me lo prendo... ma 500 euro è una
      presa in
      giro.
      Sveglia ragazzi!Nessuno dirà mai che sei un XXXXXXXX se non lo acquisti.Evita di fare il contrario.
    • ruppolo scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      - Scritto da: stanley
      Allora vediamo cosa può essere l'ipad
      un lettore di ebook senza il supporto pdf con uno
      schermo touch
      lcdIl PDF è supportato NATIVAMENTE dal sistema operativo.
      un browser internet senza il supporto flashUn browser internet con il supporto HTML 5, H.264, ISO standard.
      una consolle senza un acceleratore graficoUna consolle CON acceleratore grafico.
      un player mp3 senza manco le cuffie in dotazioneCol PC te le danno?Come? Non è un PC?
      un pcAh, ok, allora è un PC.
      senza uno straccio di connessione standard
      col mondo esterno (leggi
      USB/BT/rete).Un PC con tutte le connessioni standard:Wi-Fi (802.11 a/b/g/n)Bluetooth 2.1 + EDRUMTS/HSDPA (850, 1900, 2100MHz)GSM/EDGE (850, 900,1800, 1900MHz)
      non sarà per caso che ipad è un terminale ricco
      di forma e povero di sostanza per accedere ad un
      negozio on line (itunes) dove continuare a
      sborsare
      quattrini?È un terminale per persone intelligenti e che vogliono acculturarsi.A te farebbe bene, visto che sei molto ignorante.
      Gratis (forse) me lo prendo
      ma 500 euro è una
      presa in
      giro. La cultura gratis è riservata ai bambini e adolescenti.
      Sveglia ragazzi!"Sveglia" lo devi dire quando sei sveglio, non in sogno.
      • Sgabbio scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        Ruppolo quale standard iso si usa per il web ? Io so solo che gli standard web vengono diramanti dalla W3C (tra l'altro la tanto decantata decodifica H.264 non fa parte dello standard w3c).Comunque colui che ha aperto il thread si è dimenticato di un dettaglio: NON ESISTE BROWSER CON IL SUPPORTO NATIVO DI FLASH.... Non so se mi sono spiegato.
        • MeX scrive:
          Re: ipad: le recensione vera :D
          il nuovo Chrome non include Flash player adesso?
          • ruppolo scrive:
            Re: ipad: le recensione vera :D
            - Scritto da: MeX
            il nuovo Chrome non include Flash player adesso?Solo come bundle.
          • Sgabbio scrive:
            Re: ipad: le recensione vera :D
            Include il plug in ma non ha un supporto suo nativo.
        • ruppolo scrive:
          Re: ipad: le recensione vera :D
          - Scritto da: Sgabbio
          Ruppolo quale standard iso si usa per il web ?Cosa intendi? Nel web si usano diversi standard per diverse cose.
          Io
          so solo che gli standard web vengono diramanti
          dalla W3C (tra l'altro la tanto decantata
          decodifica H.264 non fa parte dello standard
          w3c).Infatti, questo perché H.264 non è legato specificatamente al web.
          • Sgabbio scrive:
            Re: ipad: le recensione vera :D
            - Scritto da: ruppolo

            Cosa intendi? Nel web si usano diversi standard
            per diverse
            cose.Semplicemente ho chiesto, perchè avevi citato varie cose insieme. Comunque gli standard per il web sono diramati dal W3C, il resto è secondario alla fine.
            Infatti, questo perché H.264 non è legato
            specificatamente al
            web.E' non è ancora la codifica scelta per lo standard del html5!Cosa che alcuni non sanno o confondo con altro :D
          • ruppolo scrive:
            Re: ipad: le recensione vera :D
            - Scritto da: Sgabbio
            E' non è ancora la codifica scelta per lo
            standard del
            html5!Vero, però forse ormai è troppo tardi per prendere una decisione contraria ad uno standard di fatto.
            Cosa che alcuni non sanno o confondo con altro :DOvvio, la maggior parte ha iniziato a sentire questa sigla (H.264) solo da qualche mese.
      • frank681 scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        Ruppolo for President!!!!!
      • lordream scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        terminale per persone intelligenti e che vogliono acculturarsi.. lol mi verrebbero tante prese per il XXXX cattivissime su sta frase ma evito perchè capisco che sei un lobotomizzato religioso della mela
      • lordream scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        troppo bella.. la metto su 4chan
    • eema scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      Il supporto al PDF ce l'ha. piantiamola di fare disinformazione!Non lo ha nell'applicazione ibook ma perchè quello è dedicata ai libri epub..Non è un computer.. quindi non è cosi fuori dal mondo l'uso di una usb (cosa che sarebbe abbastanza inutile in mancanza di un explorer).. sevuoi una porta usb o la sd c'è l'adattatore.. integrata sarebbe stata meglio.. certo..ma non è cosi grave..Poi definisci acceleratore grafico... intendi gpu? la ha...E comunque il wifi non è una condivisione standard con il mondo esterno? c'è una funzione nel firmware che permette di creare una cartella di rete per i file...E poi la mancanza di cui tutti parlano (tu no) ma per me è piuttosto inutile.. la webcam... cosa te ne fai della webcam? dovresti tenere l'ipad sempre nella stessa posizione senza muoverlo per fare la videochiamata... a voi non pare scomodissimo? non è come il portatile che basta orientare lo schermo un po in su o in giu..devi tenerlo in mano l'ipad e alla giusta angolazione.. a mio parere è improponibile..
      • pinco pallino scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        - Scritto da: eema
        la webcam... cosa te
        ne fai della webcam? dovresti tenere l'ipad
        sempre nella stessa posizione senza muoverlo per
        fare la videochiamata... a voi non pare
        scomodissimo? non è come il portatile che basta
        orientare lo schermo un po in su o in giu..devi
        tenerlo in mano l'ipad e alla giusta
        angolazione.. a mio parere è
        improponibile..Concordo, infatti probabilmente verrà fuori il kit con la webcam da piazzare fissa in qualche modo.
      • lordream scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        il mio lettore dvd ha la usb.. il mio autoradio ha la usb.. il mio lettore mp3/mp4 ha la usb.. la mia sveglia ha la usb..la mia tv ha la usb.. il mio decoder digitale/satellitare terrestre ha la usb.. tutto cio che riguarda la tecnologia in casa mia ha la usb.. ok non è un computer.. ma una XXXXX di porta usb gliela volete fare?..
        • ruppolo scrive:
          Re: ipad: le recensione vera :D
          - Scritto da: lordream
          il mio lettore dvd ha la usb.. il mio autoradio
          ha la usb.. il mio lettore mp3/mp4 ha la usb.. la
          mia sveglia ha la usb..la mia tv ha la usb.. il
          mio decoder digitale/satellitare terrestre ha la
          usb.. tutto cio che riguarda la tecnologia in
          casa mia ha la usb.. ok non è un computer.. ma
          una XXXXX di porta usb gliela volete
          fare?..Tipico caso di dipendenza da USB.To', fatti una dose:[img]http://advancetechnology.today.com/files/2008/11/usb_hub_01.jpg[/img]
    • collione scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      - Scritto da: stanley
      un lettore di ebook senza il supporto pdf con uno
      schermo touch
      lcdil pdf c'è
      un browser internet senza il supporto flashnon temere adesso tutti correranno a modificare i loro siti, apple non chiede impone
      una consolle senza un acceleratore graficocapirai, non ci dovrà mica girare metal gear
      un player mp3 senza manco le cuffie in dotazioneoddio te le regalo io
      un pc senza uno straccio di connessione standard
      col mondo esterno (leggi
      USB/BT/rete).
      a parte la capacità di connettersi in rete locale? credo che sia tutto quello che serve
    • MeX scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      - Scritto da: stanley
      Allora vediamo cosa può essere l'ipad
      un lettore di ebook senza il supporto pdf con uno
      schermo touchtrollata scarsa se inizi così nemmeno leggo il resto delle XXXXXte che scrivi :D
    • Abrhamelin scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      Beh mi sembra che altri ebook reader ,che fanno solo quello, non è che costino di meno... vedi ILiad. Solo che a me questo affare non convince proprio, anche alla luce del fatto che forse il 99% di persone che stanno scrivendo su questo forum saranno già munite di notebook e smartphone evoluto...
      • MeX scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        il 99% di quelli che scrivono su questo forum infatti non sono il target di iPad
        • Abrhamelin scrive:
          Re: ipad: le recensione vera :D

          il 99% di quelli che scrivono su questo forum infatti non sono il target
          di iPadSicuramente hai ragione. In fondo per molti utenti standard sarebbe più convieniente avere tra la mani un dispositivo come iPad, che non ti permette di smanacciare più di tanto , piuttosto che un dispositivo più complesso come un notebook. Tanto più che andare su facebook e repubblica non fanno.
    • Pepito il breve scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      .....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2010 21.39-----------------------------------------------------------
    • stanley scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      Offendere non serve a nessuno credo ;)Se vogliamo fare un ragionamento ok, si va avanti altrimenti potete anche leggere altro.Detto questo e visto che le dita che scivolano sugli specchi fanno moltooo rumore proverò ad essere più esplicito.Argomento reader.Tutte le dispense di uni in PDF che ho sul sul pc, tutti gli appunti, libri in mobipocket ecc... li posso leggere o no?Che io sappia il reader di ipad NON supporta i pdf.Inoltre anche i muri sanno che uno schermo lcd non è adatto a molte ore di lettura in quanto affatica la vista.Inoltre anche i muri sanno che uno schermo touch, con ditate eccetera non è adatto alla lettura.Cmq se mi dite che ci posso leggere i miei PDF giuro che a fine aprile me lo compro. Se non è vero voglio che tutti i macachi della zona fanno una colletta e mi ridanno i dindi. Ci state?Argomento browser.Non supporta i flash.Se tra un anno, due anni o 10 anni l'80% dei siti sarà migrato verso html5 o checippaneso oppure se iPad verrà uppato io non lo so.Quello che so è che OGGI mi compro un iPad e l'esperienza di navigazione sarebbe quantomeno frustrante.Argomento grafica.I giochi che ci girano sono francamente molto semplici. Io sapevo che non aveva una GPU dedicata. Se Rupp dice il contrario mi inchino ma sicuramente non mi pare che sia stato progettato per farci girare Assassin Creed. Quindi il suo core non possono essere i giochi.Argomento musica.Non ha le cuffie e questa è chiaramente una XXXXXXXta provocatoria (la mia intendo). Il concetto sottostante è che, ovvio, nn può essere usato come ipod poichè sarebbe assurdamente ingombrante allo scopo.Argomento connettività.Qui si è toccato il fondo.La scelta di non dotarlo di una porta usb standard è solo una scelta vessatoria per costringere le persone a sbattersi su iTunes.Ipad ha di fatto solo una misera connessione WiFi per comunicare con un router.La stampa, la condivisione dei file sono cervellotici.Se voglio stampare o trasferire un file lo devo prima passare su un pc e poi fare il resto.Per un marchio che aveva fatto di semplicità ed interconnessione il suo punto forte è una vergogna.Per un dispositivo che dovrebbe puntare tutto sulla portabilità fa ridere.E non vi coprite di vergogna citando Nas e/o stampanti WiFi, per favore.Il bluethoot sbandierato da Rupp voglio vedere come va. Magari su si prosegue su tradizione ipod serve solo per collegarci l'auricolareCon gli standard UMTS/GSM, caro Rupp, non ci faccio una beata fava (specie in Italia) e soprattutto NON mi si risolvono i probelmi di difficoltà di interconnessione summenzionati.Quindi, per i duri d'orecchi, credo sia lecita la seguente esplicita domanda.Quale è il campo dove questo dispositivo (da 500 euro) è un "killer device"???Cosa è che fa tanto tanto meglio di altri concorrenti almeno in una sola singola applicazione.Coi limiti sovraesposti, nel suo complesso, riesce almeno ad arrivare ad un livello medio che gli faccia superare il più squallido netbook da 200 euro?Se si perchè?Non è che per caso è stato progettato solo per poter interagire a pagamento con internet?In questo caso non sarebbe lecito pretendere di avere gratis (comodato) un dispositivo blindato e proprietario e poi pagare solo per i contenuti?Grazie a chi vorrà rspondere argomentando.I mac-fan-boy si astengono dalla penosa e ritrita risposta "se nn ti piace nessuno ti obbliga" con la quale rompono las bolas ogni santa volta che non sanno cosa rispondere! Grazie :)
      • ruppolo scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        - Scritto da: stanley
        Offendere non serve a nessuno credo ;)Allora cerca di non andartele a cercare col lumino, ok?
        Argomento reader.
        Tutte le dispense di uni in PDF che ho sul sul
        pc, tutti gli appunti, libri in mobipocket ecc...
        li posso leggere o
        no?Si, si e ancora si.
        Che io sappia il reader di ipad NON supporta i
        pdf. Ci sono millemila PDF reader.
        Inoltre anche i muri sanno che uno schermo lcd
        non è adatto a molte ore di lettura in quanto
        affatica la
        vista.Vallo a dire a chi lavora 8 ore al giorno sul computer.
        Inoltre anche i muri sanno che uno schermo touch,
        con ditate eccetera non è adatto alla
        lettura.E anche i sassi sanno che le ditate le vedi solo se le illumini più della luce che proviene dall'altra parte. In sostanza le vedi quando lo schermo è spento o visualizza ampie zone scure.
        Cmq se mi dite che ci posso leggere i miei PDF
        giuro che a fine aprile me lo compro. Se non è
        vero voglio che tutti i macachi della zona fanno
        una colletta e mi ridanno i dindi. Ci
        state?I PDF li legge, garantito al limone.
        Argomento browser.
        Non supporta i flash.
        Se tra un anno, due anni o 10 anni l'80% dei siti
        sarà migrato verso html5 o checippaneso oppure se
        iPad verrà uppato io non lo
        so.Però potresti sapere quelli che sono già migrati o hanno fatto in modo che chi vede con iPad/iPhone veda comunque tutto anche senza flash.
        Quello che so è che OGGI mi compro un iPad e
        l'esperienza di navigazione sarebbe quantomeno
        frustrante.Meno di quello che credi.L'altro giorno qualcuno ha fatto l'esempio del sito della BMW Italia e di quello della Peugeot Italia. Se li vedi con un normale browser, vedi che usano flash. Se navighi con iPhone (o iPad) li vedi uguali. Questo significa che iPhone ha già mosso le cose a suo tempo, e iPad trova già dal suo primo giorno una situazione favorevole in termini di siti fruibili come e anche meglio di un browser standard.
        Argomento grafica.
        I giochi che ci girano sono francamente molto
        semplici. Io sapevo che non aveva una GPU
        dedicata. Se Rupp dice il contrario mi inchino ma
        sicuramente non mi pare che sia stato progettato
        per farci girare Assassin Creed. Quindi il suo
        core non possono essere i
        giochi.I giochi saranno invece un cavallo di battaglia. La GPU e molto potente, le foto vengono gestite più velocemente che non un comune notebook. Questo è un segnale che la potenza per i giochi c'è. Oltre che l'Open GL.
        Argomento musica.
        Non ha le cuffie e questa è chiaramente una
        XXXXXXXta provocatoria (la mia intendo). Il
        concetto sottostante è che, ovvio, nn può essere
        usato come ipod poichè sarebbe assurdamente
        ingombrante allo
        scopo.Le cuffie servono per usarlo senza disturbare il vicino, non per fare jogging. Esattamente lo stesso utilizzo di un qualsiasi pc.
        Argomento connettività.
        Qui si è toccato il fondo.
        La scelta di non dotarlo di una porta usb
        standard è solo una scelta vessatoria per
        costringere le persone a sbattersi su
        iTunes.È una scelta coerente con quella di non esporre il file system e non costringere l'utente ad imparare le cose relative. In iPhone OS non esiste il concetto del DOVE ho messo una cosa, dove per "cosa" non si intende un file, ma una foto, un brano, un video, un contatto, un messaggio, una nota, eccetera. Una foto non ha un nome, una foto è una foto. Che senso ha che abbia un nome? Concetti banali per un informatico, assurdità per tutti gli altri.
        Ipad ha di fatto solo una misera connessione WiFi
        per comunicare con un
        router.La "misera" è quanto si desidera oggi: wireless.
        La stampa, la condivisione dei file sono
        cervellotici.Appunto, questa è la realtà di Windows. Ma iPad non è Windows.
        Se voglio stampare o trasferire un file lo devo
        prima passare su un pc e poi fare il
        resto.Questo è un limite dell'attuale sistema, ma è già previsto per il prossimo la possibilità di stampare.
        Per un marchio che aveva fatto di semplicità ed
        interconnessione il suo punto forte è una
        vergogna.Parli per esperienza?
        Per un dispositivo che dovrebbe puntare tutto
        sulla portabilità fa
        ridere.Direi che è molto portabile, visto che non necessita di acXXXXXri sporgenti, non va spento, non va richiuso, pesa solo 7 etti e la batteria dura 10 ore abbondanti.
        E non vi coprite di vergogna citando Nas e/o
        stampanti WiFi, per
        favore.Nas no, ma stampante wi-fi si. La mia è su wi-fi da non so quanti anni.
        Il bluethoot sbandierato da Rupp voglio vedere
        come va.Penso che non vedrai nulla. Il BT è a disposizione delle applicazioni per interfacciare ogni genere di hardware, non certo per "scambiare file".
        Magari su si prosegue su tradizione ipod
        serve solo per collegarci
        l'auricolareSi vede che proprio ignori quanto il BT sia utilizzato da migliaia di applicazioni.
        Con gli standard UMTS/GSM, caro Rupp, non ci
        faccio una beata fava (specie in Italia) e
        soprattutto NON mi si risolvono i probelmi di
        difficoltà di interconnessione
        summenzionati.Il wi-fi però si. A 150Mbit/sec non hai nessun problema prestazionale.
        Quindi, per i duri d'orecchi, credo sia lecita la
        seguente esplicita
        domanda.
        Quale è il campo dove questo dispositivo (da 500
        euro) è un "killer
        device"???Per il poco tempo in cui ho potuto utilizzarlo, 3 cose ho potuto apprezzare:- La navigazione web migliore in assoluto;- La visione delle foto migliore in assoluto;- La condivisione del dispositivo con altre persone, nel senso che chi sta di lato vede bene come chi sta davanti e passare di mano la tavoletta è un gesto rapido e naturale.
        Cosa è che fa tanto tanto meglio di altri
        concorrenti almeno in una sola singola
        applicazione.Web e foto lo fa meglio di qualsiasi altro computer, fisso o portatile che sia.
        Coi limiti sovraesposti, nel suo complesso,
        riesce almeno ad arrivare ad un livello medio che
        gli faccia superare il più squallido netbook da
        200
        euro?
        Se si perchè?A questa domanda non mi sento di rispondere in quanto ritengo il netbook un oggetto prettamente inutile, con l'unica esclusione di agenda per prendere appunti.
        Non è che per caso è stato progettato solo per
        poter interagire a pagamento con
        internet?Se vuoi puoi interagire anche gratis: ogni giorno ci sono centinaia di applicazioni gratuite e decine di podcast audio e video gratuiti. Il resto, browser, radio, VoIP, mail, chat se vuoi lo puoi usare per tutta la vita a-gratis. Ah, dimenticavo: ogni settimana iTunes propone un singolo (un brano musicale) gratuito.
        In questo caso non sarebbe lecito pretendere di
        avere gratis (comodato) un dispositivo blindato e
        proprietario e poi pagare solo per i
        contenuti?Preferisco pagare il "ferro" e qualche spicciolo di tanto in tanto.
        • Ozymandias scrive:
          Re: ipad: le recensione vera :D
          giusto due cose...- Scritto da: ruppolo

          Che io sappia il reader di ipad NON supporta i

          pdf.

          Ci sono millemila PDF reader.Che girano su iPad ? Chiedo, eh...


          Inoltre anche i muri sanno che uno schermo lcd

          non è adatto a molte ore di lettura in quanto

          affatica la

          vista.

          Vallo a dire a chi lavora 8 ore al giorno sul
          computer.Io ci lavoro pure di più. Potessi avere un monitor e-ink farei i salti di gioia...


          Inoltre anche i muri sanno che uno schermo
          touch,

          con ditate eccetera non è adatto alla

          lettura.

          E anche i sassi sanno che le ditate le vedi solo
          se le illumini più della luce che proviene
          dall'altra parte. In sostanza le vedi quando lo
          schermo è spento o visualizza ampie zone
          scure.Non se leggi mentre mangi il cioccolato... :-)
          Però potresti sapere quelli che sono già migrati
          o hanno fatto in modo che chi vede con
          iPad/iPhone veda comunque tutto anche senza
          flash.Quindi non supporta Flash... basta saperlo.


          Quello che so è che OGGI mi compro un iPad e

          l'esperienza di navigazione sarebbe quantomeno

          frustrante.
          Meno di quello che credi.
          L'altro giorno qualcuno ha fatto l'esempio del
          sito della BMW Italia e di quello della Peugeot
          Italia. Se li vedi con un normale browser, vedi
          che usano flash. Se navighi con iPhone (o iPad)
          li vedi uguali. Questo significa che iPhone ha
          già mosso le cose a suo tempo, e iPad trova già
          dal suo primo giorno una situazione favorevole in
          termini di siti fruibili come e anche meglio di
          un browser standard.Si, ma quanti hanno il doppio supporto ? il 5% dei siti ? il 10% ? Pochini...

          I giochi saranno invece un cavallo di battaglia.
          La GPU e molto potente, le foto vengono gestite
          più velocemente che non un comune notebook.
          Questo è un segnale che la potenza per i giochi
          c'è. Oltre che l'Open GL.L'OpenGL lo supportano tutti. Quanto alla GPU è una PowerVR SGX535, una GPU nata per gli smartphones da 200 Mpixel/sec. Va benissimo per gli smartphone, ma è un po' lontana dai 3 Gpixel/s della Geforce 8200 (vecchia di tre anni). Che poi l'iPad non sia una console sono d'accordissimo, per carità.
          È una scelta coerente con quella di non esporre
          il file system e non costringere l'utente ad
          imparare le cose relative. In iPhone OS non
          esiste il concetto del DOVE ho messo una cosa,
          dove per "cosa" non si intende un file, ma una
          foto, un brano, un video, un contatto, un
          messaggio, una nota, eccetera. Una foto non ha un
          nome, una foto è una foto. Che senso ha che abbia
          un nome? Concetti banali per un informatico,
          assurdità per tutti gli altri.Già, peccato che iPad non è una macchina fotografica. Se si ha l'intenzione di fare qualcosa che possa accedere a diverse strutture dati (testi, video, audio, ecc.) devi prevedere comunque interfacce standard. Sinceramente la mancanza di USB è indifendibile, primo perché non è detto che debba essere obbligato a tirare in piedi un WiFi per avere l'acXXXXX, secondo perché mi piacerebbe poter utilizzare supporti di memoria a costo contenuto come le chiavette e non lo posso fare. E poi non parliamo di esporre il filesystem, per piacere, che non c'entra una beata fava...
          La "misera" è quanto si desidera oggi: wireless.balle.


          La stampa, la condivisione dei file sono

          cervellotici.
          Appunto, questa è la realtà di Windows. Ma iPad
          non è Windows.Cioè, non è Windows quindi è giusto che sia cervellotica ? (a parte che pure con Windows c'è da diventare scemi...)

          E non vi coprite di vergogna citando Nas e/o

          stampanti WiFi, per

          favore.

          Nas no, ma stampante wi-fi si. La mia è su wi-fi
          da non so quanti
          anni.La mia no, per scelta. Sta su 802.3 e lì resta. E mi piacerebbe poterci stampare sopra...
          Penso che non vedrai nulla. Il BT è a
          disposizione delle applicazioni per interfacciare
          ogni genere di hardware, non certo per "scambiare
          file".Tra cui anche cuffie BT. Questa però è stata una bella pensata...


          Magari su si prosegue su tradizione ipod

          serve solo per collegarci

          l'auricolare

          Si vede che proprio ignori quanto il BT sia
          utilizzato da migliaia di
          applicazioni.Questo è verissimo...


          Con gli standard UMTS/GSM, caro Rupp, non ci

          faccio una beata fava (specie in Italia) e

          soprattutto NON mi si risolvono i probelmi di

          difficoltà di interconnessione

          summenzionati.

          Il wi-fi però si. A 150Mbit/sec non hai nessun
          problema prestazionale.
          Perché con UMTS in Italia non ci fai una fava me lo dovreste spiegare, così come mi dovreste spiegare quale WiFi va a 150 Mbit/s. Sul serio, voglio dire. E non mi tirate in ballo la 802.11n: la stragrande maggioranza dei router supporta la g a 54 Mbit/s o, al massimo, la g MIMO che arriva a 108 (sulla carta, poi in realtà se arrivi a 40 sei un pascià). Certo, avesse supportato USB2.0 ...
      • Teo_ scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        - Scritto da: stanley
        Argomento reader.
        Tutte le dispense di uni in PDF che ho sul sul
        pc, tutti gli appunti, libri in mobipocket ecc...
        li posso leggere o
        no?
        Che io sappia il reader di ipad NON supporta i
        pdf.
        Inoltre anche i muri sanno che uno schermo lcd
        non è adatto a molte ore di lettura in quanto
        affatica la
        vista.
        Inoltre anche i muri sanno che uno schermo touch,
        con ditate eccetera non è adatto alla
        lettura.
        Cmq se mi dite che ci posso leggere i miei PDF
        giuro che a fine aprile me lo compro. Se non è
        vero voglio che tutti i macachi della zona fanno
        una colletta e mi ridanno i dindi. Ci
        state?Io mi trovo molto bene con questa applicazione per iPhone http://www.goodiware.com/goodreader.htmlSe hai occasione, sfoglia il manuale per scoprirne le funzionalità.
      • Mr. X scrive:
        Re: ipad: le recensione vera :D
        solo 2 coseSI I PDF LI LEGGE NATIVAMENTE TUTTO IL SISTEMA OPERATIVO(pure l'iphone e l'ipod touch se va per quello) non sono (ancora?) supportati da iBooks ma se proprio vuoi un'applicazione dedicata ci sono l'ottimo goodreader oppure stanzaE SI HA UNA GPU per essere un sistema portatile (non dedicato) ha una potenza quasi paragonabile ad una psp.[/yt]http://www.youtube.com/watch?v=cCJBEDeDhWs[/yt]ah e si... il primo è assassin's creed :-P
    • pippo75 scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      - Scritto da: stanley
      Allora vediamo cosa può essere l'ipad
      un lettore di ebook senza il supporto pdf con uno
      schermo touch lcdnon l'ho provato ma dal sito di Apple sembra che dovrebbe leggerlo.
      un browser internet senza il supporto flashPiù che il supporto a flash sarebbe da dare il supporto generico ai plug-in. ( poi può essere flash oppure altri ).
      un player mp3 senza manco le cuffie in dotazione
      un pc senza uno straccio di connessione standard
      col mondo esterno (leggi USB/BT/rete).Le cuffie dovrebbero avere la loro connessione.Per quanto riguarda la parte USB, secondo me la metteranno in una futura versione ( a grande richiesta ).
      non sarà per caso che ipad è un terminale ricco
      di forma e povero di sostanza per accedere ad un
      negozio on line (itunes) dove continuare a
      sborsare quattrini?per molti sarebbe una buona cosa. Vedremo.
    • soulista scrive:
      Re: ipad: le recensione vera :D
      - Scritto da: stanley
      un player mp3 senza manco le cuffie in dotazionemeglio: le cuffie in dotazione fanno sempre SCHIFO :-D
  • Roberto F scrive:
    Ma a quante persone serve veramente?
    Ma mi chiedo quante sono le persone che hanno costantemente bisogno di essere collegati alla bbc..etc, ok per i brokers oo per gli agenti di finanza...ma tutti gli altri ?... diciamoci la verità ok il layout è ottimo, il look spettacolare..ma dentro cosa ci mettiamo ?? le informazioni di libero ? o del tg com ?? ba..sono un po scettico ..
    • angros scrive:
      Re: Ma a quante persone serve veramente?
      Hai toccato il punto: i contenuti!L'iPad è nato praticamente solo per la fruizione dei contenuti, ma bisogna vedere se poi tali contenuti esistono; i produttori di contenuti li hanno già offerti su ogni piattaforma, ed hanno cercato di farsi pagare ogni volta: ha senso trovare in vendita lo stesso film su cassetta, su dvd, su bluray, su pay tv? Non lo compri di certo cinque volte. Se cercano di mettere su iPad le stesse cose che ci sono già altrove (e che altrove possono essere piratate molto più facilmente) non so a chi potrà mai interessare l'ipad.La storia informatica, finora, ha sempre mostrato che ad avere più sucXXXXX è la piattaforma dove è più facile piratare, e non credo che la situazione cambierà.Apple punta ad offrire contenuti nuovi, ma non può produrli, e i produttori di contenuti (un esempio per tutti: Murdoch) cercano solo di offrire la stessa brodaglia riscaldata, facendola passare per novità; è da vedere se ci sarà qualche cliente che ci casca...
      • harvey scrive:
        Re: Ma a quante persone serve veramente?
        Ma l'obbiettivo e' proprio quelloFar pagare i contenutiiPad serve solo a quello, a far pagare gli utenti per i contenuti che attualmente si trovano gratis. Tutto rimpacchettandoli su un'interfaccia carina
        • PinguinoCattivo scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          - Scritto da: harvey
          Ma l'obbiettivo e' proprio quello

          Far pagare i contenuti

          iPad serve solo a quello, a far pagare gli utenti
          per i contenuti che attualmente si trovano
          gratis. Tutto rimpacchettandoli su un'interfaccia
          carinaNon posso che quotare. E d'altro canto non posso che aggiungere: e che male c'è? Dopo tutto quella che stanno proponendo è una "piattaforma" di cui il device iPad è solo l'interfaccia utente. E da quello che si vede e sente in giro sembrerebbe anche un'interfaccia utente caratterizzata da un elevato livello di usabilità.Oppure secondo te è solo per pubblicare recensioni che quelli che già lo posseggono non riescono materialmente a "smettere di usarlo"?I limiti del device sono noti da prima che fosse possibile acquistarlo. Le "policy" dell'azienda che lo produce da prima ancora.Ignorare che dispositivi come questo stiano letteralmente aprendo un nuovo mercato potrebbe rivelarsi un errore "maiuscolo", soprattutto per i produttori di contenuti.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: PinguinoCattivo
            Ignorare che dispositivi come questo stiano
            letteralmente aprendo un nuovo mercato potrebbe
            rivelarsi un errore "maiuscolo", soprattutto per
            i produttori di
            contenuti.Non c'è pericolo, i produttori di contenuti hanno già capito.Quelli che non hanno capito sono i fanboy e i soliti pirati, che sono talmente abituati a piratare che si sono scordati di cosa stanno facendo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: ruppolo


            Non c'è pericolo, i produttori di contenuti hanno
            già
            capito.
            Quelli che non hanno capito sono i fanboy e i
            soliti pirati, che sono talmente abituati a
            piratare che si sono scordati di cosa stannoQui di fanboy ne vedo uno è sei tu :Dcomunque come al solito metti in mezzo sempre la pirateria.
            facendo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: Sgabbio
            Qui di fanboy ne vedo uno è sei tu :DSi, sono fan di Apple :D
            comunque come al solito metti in mezzo sempre la
            pirateria.Certo che la metto in mezzo, non voglio che la gente dimentichi (complice l'abitudine), a prescindere dalle motivazioni, che sta rubando il lavoro altrui.
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Copiare non è rubare.Non c'è bisogno di ripetere le stesse discussioni, ma nemmeno io voglio che la gente si dimentichi qualche concetto basilare.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros
            Copiare non è rubare.

            Non c'è bisogno di ripetere le stesse
            discussioni, ma nemmeno io voglio che la gente si
            dimentichi qualche concetto
            basilare.Concetto che ti smonto in 1 secondo: stai rubando il lavoro degli altri.A questo punto non ti rimane che stabilire se il lavoro sia un bene limitato o illimitato.Se ritieni il lavoro un bene limitato, allora stai rubando.Se ritieni il lavoro un bene illimitato, allora non va pagato.In entrambi i casi sei fregato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2010 15.03-----------------------------------------------------------
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            Concetto che ti smonto in 1 secondo: stai rubando
            il lavoro degli
            altri.No: il lavoro non si può rubare. Si può costringere qualcuno a lavorare contro la sua volontà (schiavitù), ma sicuramente non è il mio caso: io non costringo nessuno a fare nulla.

            A questo punto non ti rimane che stabilire se il
            lavoro sia un bene limitato o
            illimitato.Più precisamente, il prodotto di tale lavoro, vale a dire il bene digitale.

            Se ritieni il lavoro un bene limitato, allora
            stai
            rubando.
            Se ritieni il lavoro un bene illimitato, allora
            non va
            pagato.Lo ritengo illimitato: e perciò scelgo la seconda opzione: il bene digitale non va pagato.

            In entrambi i casi… sei fregato.Perchè? Anzi, mi sembra che tu abbia appena affermato quello che sostengo io: il bene digitale è illimitato, e non va pagato.
          • JosaFat scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Secondo me, un male c'è eccome. Lo stesso male dell'avere brutti film che riempiono i cinema o brutti libri che invadono le librerie. Tolgono posto ai prodotti validi, quelli che sono fatti per gli utenti, e non per l'industria.Ritengo che sia meglio dare la canna da pesca che il pesce
        • Sgabbio scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          Hai centrato il punto.Comunque se questo dev'essere il futuro dei personal computer, la cosa non mi piace.
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            L'iPad non è personal, e non è un computer, quindi che problema c'è?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Qualsiasi cosa con un proXXXXXre che fa calcoli lo è tecnicamente :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros
            L'iPad non è personalNo? È shared?
            e non è un computer,Oh bella, e cos'è?
            quindi che problema
            c'è?Nessuno!Anche se non sappiamo cos'è, ci piace lo stesso :D
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?


            L'iPad non è personal

            No? È shared?Nel senso, non è sotto il controllo dell'utente, non obbedisce all'utente: obbedisce a Apple (poi, ad alcuni utenti questo va bene, perchè sono d'accordo con le scelte di Apple); per me, un personal è qualcosa di "personale", che posso adattare come voglio io (anche solo per renderlo diverso dagli altri)

            e non è un computer,
            Oh bella, e cos'è?Un computer è qualcosa che io posso programmare: l'iPad non mi permette di farlo, quindi è più un "terminale intelligente" che un computer.

            quindi che problema

            c'è?
            Nessuno!

            Anche se non sappiamo cos'è, ci piace lo stesso :DSu questo non avevo dubbi!
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros


            L'iPad non è personal



            No? È shared?

            Nel senso, non è sotto il controllo dell'utente,
            non obbedisce all'utente:E il tuo televisore a chi obbedisce?
            obbedisce a Apple (poi,
            ad alcuni utenti questo va bene, perchè sono
            d'accordo con le scelte di Apple); per me, un
            personal è qualcosa di "personale", che posso
            adattare come voglio io (anche solo per renderlo
            diverso dagli
            altri)Un personal computer è solo un computer che puoi permetterti di comprare per tuo uso, nulla di più, nulla di meno.


            e non è un computer,

            Oh bella, e cos'è?

            Un computer è qualcosa che io posso programmare:
            l'iPad non mi permette di farlo, quindi è più un
            "terminale intelligente" che un
            computer.Ma tu lo puoi programmare, sia per passione che per mestiere. Come pensi siano nate le quasi 200 mila applicazioni per iPhone OS? Mica con la semina in serre

            Anche se non sappiamo cos'è, ci piace lo stesso
            :D

            Su questo non avevo dubbi!Accade spesso: vedi una bella pianta: "che bella!" e non sai manco come si chiama.
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            E il tuo televisore a chi obbedisce?Obbedisce a me, e al mio videoregistratore. E comunque, il computer è diverso da un televisore; l'ipad si avvicina di più a quello che ci si aspetta da un televisore (vedere i filmati, le foto, e leggere i giornali), piuttosto che a quello che ci si aspetta da un computer
            Un personal computer è solo un computer che puoi
            permetterti di comprare per tuo uso, nulla di
            più, nulla di
            meno.Non la farei così semplice... se posso permettermi di comprarmi un mainframe, quello per me sarebbe un personal?

            Un computer è qualcosa che io posso programmare:

            l'iPad non mi permette di farlo, quindi è più un

            "terminale intelligente" che un

            computer.

            Ma tu lo puoi programmare, sia per passione che
            per mestiere. Come pensi siano nate le quasi 200
            mila applicazioni per iPhone OS? Mica con la
            semina in
            serre…No: non posso scrivere un programma su ipad, eseguirlo con un interprete (oppure compilarlo, a seconda di quello che mi serve) e usarlo: non ci sono nè interpreti nè compilatori, a quanto mi risulta, nelle applicazioni per iPad. Se voglio programmarlo, devo scrivere il programma su un computer, e poi trasferirlo sull'iPad.E se io non posso scrivere un programma su un apparecchio, ma posso solo usare un programma già fatto, che è stato sviluppato altrove, quell'apparecchio non è un computer: potrebbe essere un terminale, potrebbe essere una console, ma non un computer (se noti, anche le console non sono considerate computer, anche se hanno un hardware simile)


            Anche se non sappiamo cos'è, ci piace lo
            stesso

            :D



            Su questo non avevo dubbi!

            Accade spesso: vedi una bella pianta: "che
            bella!" e non sai manco come si
            chiama.Sì, anche se tu avevi cominciato a dirlo prima ancora che uscisse... la tua fiducia nella apple è proprio incondizionata, vero?
          • Pietro scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros


            Un personal computer è solo un computer che puoi

            permetterti di comprare per tuo uso, nulla di

            più, nulla di

            meno.

            Non la farei così semplice... se posso
            permettermi di comprarmi un mainframe, quello per
            me sarebbe un
            personal?




            Un computer è qualcosa che io posso
            programmare:


            l'iPad non mi permette di farlo, quindi è più
            un


            "terminale intelligente" che un


            computer.



            Ma tu lo puoi programmare, sia per passione che

            per mestiere. Come pensi siano nate le quasi 200

            mila applicazioni per iPhone OS? Mica con la

            semina in

            serre…

            No: non posso scrivere un programma su ipad,
            eseguirlo con un interprete (oppure compilarlo, a
            seconda di quello che mi serve) e usarlo: non ci
            sono nè interpreti nè compilatori, a quanto mi
            risulta, nelle applicazioni per iPad. Se voglio
            programmarlo, devo scrivere il programma su un
            computer, e poi trasferirlo
            sull'iPad.

            E se io non posso scrivere un programma su un
            apparecchio, ma posso solo usare un programma già
            fatto, che è stato sviluppato altrove,
            quell'apparecchio non è un computer: potrebbe
            essere un terminale, potrebbe essere una console,
            ma non un computer (se noti, anche le console non
            sono considerate computer, anche se hanno un
            hardware
            simile)
            ..si non è un computer, è un apparecchio ideale per la fruizione di contenuti, se ti serve un computer ti prendi un notebook.è un computer quanto un navigatore, un iPod, un iPhone o una consolle sono computer, certo puoi mettere linux su un PS3 (per ora) ma non è nata per quello.Comunque se un'azienda necessita di una particolare applicazione la fa (su un computer) e la usa, sull'iPad, senza per questo doverla distribuire al mondo intero
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros

            E il tuo televisore a chi obbedisce?

            Obbedisce a me, e al mio videoregistratore.Allora prova ad accenderlo ed ordinargli: "fammi vedere un documentario sulle api". E poi stai a vedere cosa succede.
            E
            comunque, il computer è diverso da un televisore;
            l'ipad si avvicina di più a quello che ci si
            aspetta da un televisore (vedere i filmati, le
            foto, e leggere i giornali), piuttosto che a
            quello che ci si aspetta da un
            computerIl punto è: cosa ci si aspetta da un computer?

            Un personal computer è solo un computer che puoi

            permetterti di comprare per tuo uso, nulla di

            più, nulla di

            meno.

            Non la farei così semplice... se posso
            permettermi di comprarmi un mainframe, quello per
            me sarebbe un
            personal?Si, certo.Ma per te, non per il resto del mondo.

            Ma tu lo puoi programmare, sia per passione che

            per mestiere. Come pensi siano nate le quasi 200

            mila applicazioni per iPhone OS? Mica con la

            semina in

            serre…

            No: non posso scrivere un programma su ipad,
            eseguirlo con un interprete (oppure compilarlo, a
            seconda di quello che mi serve) e usarlo: non ci
            sono nè interpreti nè compilatori, a quanto mi
            risulta, nelle applicazioni per iPad.E chi ti impedisce ti scriverteli?
            Se voglio
            programmarlo, devo scrivere il programma su un
            computer, e poi trasferirlo
            sull'iPad.Anche la bistecca la devi trasferire dal frigo alla padella, che problema c'è?
            E se io non posso scrivere un programma su un
            apparecchio, ma posso solo usare un programma già
            fatto, che è stato sviluppato altrove,
            quell'apparecchio non è un computer: potrebbe
            essere un terminale, potrebbe essere una console,
            ma non un computer (se noti, anche le console non
            sono considerate computer, anche se hanno un
            hardware
            simile)Quando usi un computer usi dei programmi che sono stati scritti altrove, dove sta il problema?
            Sì, anche se tu avevi cominciato a dirlo prima
            ancora che uscisse... la tua fiducia nella apple
            è proprio incondizionata,
            vero?Ho cominciato a dirlo quando l'ho visto, non prima.Quanto alla fiducia, la mia fiducia su Apple si basa sull'esperienza (e non potrebbe essere diversamente).
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: angros


            E il tuo televisore a chi obbedisce?



            Obbedisce a me, e al mio videoregistratore.

            Allora prova ad accenderlo ed ordinargli: "fammi
            vedere un documentario sulle api". E poi stai a
            vedere cosa
            succede.Dov'è il problema? Lo accendo, metto una cassetta con un documentario sulle api nel videoregistratore, e vedo il documentrio sulle api.


            E

            comunque, il computer è diverso da un
            televisore;

            l'ipad si avvicina di più a quello che ci si

            aspetta da un televisore (vedere i filmati, le

            foto, e leggere i giornali), piuttosto che a

            quello che ci si aspetta da un

            computer

            Il punto è: cosa ci si aspetta da un computer?Io mi aspetto che esegua i miei programmi, che mi permetta di scriverli, che mi permetta di scambiarli con gli altri, che mi permetta di elaborare, ricevere e trasmettere informazioni di qualsiasi genere, e che mi permetta di controllare le periferiche per compiti dedicati (stampa, scansione, riprese, acquisizione dati...Tu cosa ti aspetti?

            Non la farei così semplice... se posso

            permettermi di comprarmi un mainframe, quello
            per

            me sarebbe un

            personal?

            Si, certo.

            Ma per te, non per il resto del mondo.Il "resto del mondo" è molto grande... e conta anche gente a reddito molto basso. Quindi, l'unico personal "vero" sarebbe quel netbook da 50 dollari di cui si era parlato qualche tempo fa.

            No: non posso scrivere un programma su ipad,

            eseguirlo con un interprete (oppure compilarlo,
            a

            seconda di quello che mi serve) e usarlo: non ci

            sono nè interpreti nè compilatori, a quanto mi

            risulta, nelle applicazioni per iPad.

            E chi ti impedisce ti scriverteli?Me lo impedisce il fatto che altri hanno provato e sono stati bloccati:http://smartcalc.coollittlethings.com/http://basicmatrix.coollittlethings.com/http://www.nsbasic.com/iphone/info/faq.html


            Se voglio

            programmarlo, devo scrivere il programma su un

            computer, e poi trasferirlo

            sull'iPad.

            Anche la bistecca la devi trasferire dal frigo
            alla padella, che problema
            c'è?Nessuno, basta che tu non mi venga a dire che la padella può sostituire il frigo. In altre parole: bisogna avere un computer, perchè l'iPad non è un computer e quindi non può rimpiazzarlo.
            Quando usi un computer usi dei programmi che sono
            stati scritti altrove, dove sta il
            problema?Alcuni sì, altri no; e uso dei programmi che sono magari stati scritti su un computer come il mio, da gente come me, e posso scambiarli.
            Ho cominciato a dirlo quando l'ho visto, non
            prima.Però non credo che tu l'avessi visto, quando hai scritto questi messaggi:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2724366&m=2724961#p2724961http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2781889&m=2782958#p2782958http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2776120&m=2776208#p2776208
            Quanto alla fiducia, la mia fiducia su Apple si
            basa sull'esperienza (e non potrebbe essere
            diversamente).
          • beppe a scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            e comunque un pda non è un computerpresente i pda? palm, ad esempio. un pda è personal ma mica ci programmavi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: beppe a
            e comunque un pda non è un computer
            presente i pda? palm, ad esempio. un pda è
            personal ma mica ci
            programmavi.Un computer è tale a prescindere se sviluppi il suo software con se stesso.Io posso sviluppare sul computer A per il computer B.
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Certo che è un computer. Anche il tomtom lo è. Il fatto che tu possa (anche legittimamente) non essere d'accordo con le funzionalità offerte dall'OS precaricato non rende l'iPad una scatola di toscanelli.
        • MeX scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          strano allora che:- posso convertire un dvix con iTunes e sincronizzarlo- scaricare un MP3 da internet e sincronizzarlo- scaricare un PDF/epub da internet e sincronizzarlo(troll)
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Se parliamo di utenti che sanno cos'è un formato è un discorso. Se prendiamo una persona comune non vede distinzioni tra bitmap, jpeg e gif. Tanto che gli screenshot te li manda in bitmap senza accorgersi che pesano un quintale. Sarebbero capaci di convertire i file? O lo fa automaticamente iTunes?
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            lo fa automaticamente iTunes
        • panda rossa scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          - Scritto da: harvey
          Ma l'obbiettivo e' proprio quello

          Far pagare i contenutiTze!Io preferisco di gran lunga pagare (anche salato) ma una sola volta lo strumento, e poi contenuti aggratis e ad abundantiam per l'eternita'.Io sono il consumatore e la roba la pago un tanto al chilo.Il riproduttore mi costa 500 dollari al chilo? Si puo' fare.Il contenuto costa pure lui 500 dollari al chilo? Benissimo: pesa zero, pago zero.Ho gia' speso per il riproduttore e sto a posto.(Chi ha detto equo compenso? L'ho preso in germania il riproduttore!)
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: panda rossa
            Il contenuto costa pure lui 500 dollari al chilo?
            Benissimo: pesa zero, pago
            zero.AHHAHAHA questa è bellissima :D Meriti il premio del pirata più simpatico :D
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Guada che panda rossa non ha tutti i torti: il problema, infatti, è proprio quello: unità di misura sbagliata Perchè, in fondo, cosa sono i soldi, se non un'unità di misura? L'unità di misura del prezzo, vale a dire della disponibilità di un bene limitato.Misurare il "peso" di un file usando i chili è assurdo, si ottiene un risultato inutile; ma misurarne il "prezzo" usando gli euro è altrettanto sbagliato: non occorre nessuno sforzo per ottenere il file, quindi il prezzo è zero.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros
            Guada che panda rossa non ha tutti i torti: il
            problema, infatti, è proprio quello: unità di
            misura
            sbagliata Lo so, ma ne è venuta fuori una cosa divertente :D
            Perchè, in fondo, cosa sono i soldi, se non
            un'unità di misura?Non sono una unità di misura, ma un controvalore.
            L'unità di misura del prezzo,
            vale a dire della disponibilità di un bene
            limitato.Esistono anche i servizi.
            Misurare il "peso" di un file usando i chili è
            assurdo, si ottiene un risultato inutile; ma
            misurarne il "prezzo" usando gli euro è
            altrettanto sbagliato: non occorre nessuno sforzo
            per ottenere il file, quindi il prezzo è
            zero.Un minimo di sforzo c'è sempre, ma non è questo il punto: il file, di chi è?
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            Lo so, ma ne è venuta fuori una cosa divertente
            :DCome diceva Guareschi: "l'umorismo cammina sulla strada del paradosso, ed il paradosso, a volte, è una scorciatoia per arrivare alla risposta"



            Perchè, in fondo, cosa sono i soldi, se non

            un'unità di misura?

            Non sono una unità di misura, ma un controvalore.Più che altro, un unità di misura del controvalore: i soldi, di per sè, sono solo pezzi di carta (e a volte nemmeno quello, sono solo entità astratte, cifre in un conto in banca); e come tutte le unità di misura, permettono di confrontare grandezze diverse (e quindi, permettono di dare un controvalore uguale, ma in una merce diversa)


            L'unità di misura del prezzo,

            vale a dire della disponibilità di un bene

            limitato.

            Esistono anche i servizi.Giustissimo: ma anche un servizio è limitato; in un albergo, ad esempio, il cameriere può fare il "servizio in camera" solo ad un cliente per volta, e se tutti lo chiamano nello stesso momento non potrà accontentare tutti.I beni digitali si possono considerare servizi? Non credo; d'altra parte, possono esistere servizi associati ad essi:ad esempio, la garanzia, o l'aggiornamento. Ma tali servizi sono separati dal bene digitale (ad esempio, un software piratato non ce li ha)
            Un minimo di sforzo c'è sempre, ma non è questo
            il punto: il file, di chi
            è?Non vuol dire che il file possa avere un "prezzo"; una mano, di chi è? Eppure, la puoi vendere o comprare? Quanto vorresti, per vendere la tua mano destra? Qual'è il suo prezzo?Questo per dire che il discorso di "proprietà" non è necessariamente collegato al prezzo: è indubbio che la tua mano sia di tua proprietà, ma è altrettanto indubbio che parlare di "prezzo" di una tua mano non ha molto senso.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: angros
            Non vuol dire che il file possa avere un
            "prezzo";Se ha un proprietario, può avere un prezzo.
            una mano, di chi è?Di chi l'ha fatta crescere.
            Eppure, la puoi
            vendere o comprare?Certamente.
            Quanto vorresti, per vendere
            la tua mano destra?Non sono obbligato a venderla, per cui non mi pongo il problema di dovergli dare un valore.
            Qual'è il suo
            prezzo?Quello di mercato, ovviamente, come tutte le cose.
            Questo per dire che il discorso di "proprietà"
            non è necessariamente collegato al prezzo: è
            indubbio che la tua mano sia di tua proprietà, ma
            è altrettanto indubbio che parlare di "prezzo" di
            una tua mano non ha molto
            senso.Certo che ce l'ha. È il prezzo che uno senza mano è disposto a pagare.
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?


            Eppure, la puoi

            vendere o comprare?

            Certamente.Ok, ti compro la tua mano destra: quanto vuoi?
            Certo che ce l'ha. È il prezzo che uno senza mano
            è disposto a
            pagare.O è il prezzo che uno con la mano vuole incassare? O è una media tra i due?Domanda e offerta, sempre...
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            quello che continuate ad omettere nel vostro ragionamento, é che voi non COMPRATE un MP3 o un CD, ma il suo CONTENUTORealizzare MUSICA ha costi e non é un'attivitá né una risorsa infinita.Gli artisti, i produttori, gli arrangiatori etc etc non si duplicano sul P2P
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            quello che continuate ad omettere nel vostro
            ragionamento, é che voi non COMPRATE un MP3 o un
            CD, ma il suo
            CONTENUTOE che cos'è il contenuto, se non un'insieme di bytes?

            Realizzare MUSICA ha costi e non é un'attivitá né
            una risorsa
            infinita.
            Gli artisti, i produttori, gli arrangiatori etc
            etc non si duplicano sul
            P2PMa a me non interessa l'artista, interessa il brano; del resto, anche quando compri, non compri mica l'artista, compri il brano. E visto che il brano si può duplicare gratuitamente, non ha senso comprarlo.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            il contenuto non é un insiemens di bytes, i bytes sono il mezzo con cui tu usufruisci del contenuto.Sarebbe come dire che il contenuto di un libro é una serie pagine di carta.
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: MeX
            il contenuto non é un insiemens di bytes, i bytes
            sono il mezzo con cui tu usufruisci del
            contenuto.E quindi, continui a dire cosa NON è il contenuto, ma non dici cosa È.Inoltre, se quello che dici fosse vero, io potrei copiare i bytes, ma non il contenuto.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            il tuo cranio contiene neuroni (non molti sembrerebbe) e produce scariche elettiche.Questo é il contenuto del tuo cranio? si cosí come un file contiene bytesIl cranio di un gatto cosa contiene? neuroni e scariche elettriche.Un file MP3 cosa "CONTIENE" ? puó contenere un concerto di scorreggie o una canzone.Il tuo cranio e quello del gatto hanno gli stessi "CONTENUTI" ?
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            Il tuo cranio e quello del gatto hanno gli stessi
            "CONTENUTI"
            ?Cambia soprattutto la quantità di neuroni, e quindi la complessità
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            quindi un gioco da 200 mega é meglio di uno da 100... un DVIX da 700mega contiene un film piú bello di un dvix da 650mega...
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Se la metti così, prova a duplicare il cervello di un gatto o di un essere umano, poi dimmi se il "contenuto" del cervello nuovo è uguale.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            guarda che in natura esiste giá la duplicazione ;)
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Anche del cervello?
          • beppe a scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            per creare qualcosa ci impieghi tempo, anche se è un file e non pesa dei chili. il tuo tempo, se non altro almeno quello, ha un valore.le menate sulle proprietà e simili non le voglio considerare nemmeno, limitiamoci a capire che il tuo tempo vale qualche cosa.oppure ci mettiamo tutti a lavorare gratis e gg
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Piccolo problema: il tempo che tu impieghi a realizzare il file è in qualche modo correlato con il numero di copie realizzate? No? E allora perchè mai bisognerebbe pagare un tanto a copia?Si paga un tanto a ora, per il lavoro di chi ha realizzato il file, e poi del file si può fare cosa si vuole (usarlo, copiarlo, modificarlo).È così che deve funzionare.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            TU PAGHI IL CONTENUTO
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Questa frase non vuol dire niente se non sei in grado di definire cos'è il contenuto.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            LA MUSICA, IL FILM, L'IMMAGINE...
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Che sono un'insieme di bytes, che possono essere copiati da chiunque, e quindi chiunque è in grado di fornirli. Quindi, non ha senso pagare un tanto a copia: la copia me la faccio io.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            ma infatti la copia non interessa a nessuno.Interessa venderti IL CONTENUTO non la copia.
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            ma infatti la copia non interessa a nessuno.Allora non c'è nessuno che scarica dal P2P, visto che lì ci sono solo copie.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            non ci sono copie, ci sono CONTENUTI
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            non ci sono copie, ci sono CONTENUTIMA QUAL'È LA DIFFERENZA!?!?!?Sul P2P ci sono COPIE DIGITALI DI FILES. Nulla di piu', nulla di meno.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            quindi, se sul P2P ci fossero copie di presentazione powerpoint di aziende che fanno bulloni starebbero tutti li a scaricarsele no? alla gente piace il concetto di avere bytes che occupano l'HD, non gli interessano i CONTENUTI di quelle copie
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Tu preferisci mangiare un piatto di farina, lievito e zucchero o una fetta di torta? Sempre cibo è...Quello che cambia è solo come sono mescolati gli ingredienti: ma una volta trovata la sequenza giusta, chiunque può usarla.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            e tu ti inventi nuove ricette o le leggi sui libri, te le insegna qualcuno?
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            me le insegnano, o le leggo, e posso insegnarle ad altri . Non solo, posso anche modificarle, e insegnare anche le varianti.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            Esatto, però poi c'è chi è più bravo di te e scrive e inventa nuove ricette.Se nessuno pagasse i libri di cucina o i cuochi saremmo ancora alle uova sode!
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: MeX
            Esatto, però poi c'è chi è più bravo di te e
            scrive e inventa nuove
            ricette.Dimmene qualcuna allora (qualcuna di nuova, sotto copyright)
            Se nessuno pagasse i libri di cucina o i cuochi
            saremmo ancora alle uova
            sode!Credevo che i cuochi fossero pagati per quello che cucinano, per il lavoro materiale che fanno.E comunque, se vuoi inventare una nuova ricetta, ma poi mi proibisci di usarla, non so che farmene di tale ricetta: dunque, per quanto mi riguarda puoi anche lasciar perdere, di sicuro non ti aiuterò a realizzare ciò che poi mi proibisci di usare.
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            Dimmene qualcuna allora (qualcuna di nuova, sotto
            copyright)toh una vecchia vecchiahttp://en.wikipedia.org/wiki/Sachertorte#Legal_Issues
            Credevo che i cuochi fossero pagati per quello
            che cucinano, per il lavoro materiale che
            fanno.si ma un cuoco che cucina come tua mamma a casa non è come un cuoco che inventa nuovi piatti
            E comunque, se vuoi inventare una nuova ricetta,
            ma poi mi proibisci di usarla, non so che farmene
            di tale ricetta: dunque, per quanto mi riguarda
            puoi anche lasciar perdere, di sicuro non ti
            aiuterò a realizzare ciò che poi mi proibisci di
            usare.tu mangi il piatto la ricetta magari posso pure dartela (se non la fai vedere ad un altro cuoco) perchè tanto non sarai capace di cucinarla
          • angros scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            toh una vecchia vecchia
            http://en.wikipedia.org/wiki/Sachertorte#Legal_IssVedo che confondi trademark e copyright: il problema descritto, infatti, non riguarda la ricetta ma il nome : tu puoi cucinarla, e anche venderla, ma non puoi chiamarla "Sachertorte originale" (soprattutto se hai cambiato qualcosa); e questo non è così sbagliato: io, ad esempio, posso farmi una mia distro linux, ma non posso chiamarla Ubuntu (perchè creerei solo confusione); il nome serve per riconoscere qualcosa, e se lo usi a sproposito perde la sua funzione.

            E comunque, se vuoi inventare una nuova ricetta,

            ma poi mi proibisci di usarla, non so che
            farmene

            di tale ricetta: dunque, per quanto mi riguarda

            puoi anche lasciar perdere, di sicuro non ti

            aiuterò a realizzare ciò che poi mi proibisci di

            usare.

            tu mangi il piatto E se l'hai fatto tu, ti pago per il tuo lavoro
            la ricetta magari posso pure
            dartela (se non la fai vedere ad un altro cuoco)Perchè non posso farla vedere? Tu limiti la mia libertà di parola, in questo modo.
            perchè tanto non sarai capace di
            cucinarlaCome fai a saperlo?
        • exchang3 scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          Apple ha in testa di farti pagare ogni cosa e se puo' piu' di una volta.Dopo aver avuto Mac per anni e avuto un iPhone ora sono stracontento di non avere piu' niente di Apple.La apple degli ultimi anni e' solo markting e hype, che tristezza e pensare che una volta si' che faceva macchine innovative
          • harvey scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: exchang3
            Apple ha in testa di farti pagare ogni cosa e se
            puo' piu' di una
            volta.In più ha un effetto vortice molto potenteSe hai un prodotto ti conviene comprare anche gli altri, "che assieme sono più performanti"
            La apple degli ultimi anni e' solo markting e
            hype, che tristezza e pensare che una volta si'
            che faceva macchine
            innovativeOramai l'innovazione e' squisitamente fatta dal reparto marketing. Il reparto software deve solo adeguarsi Pero' e' una cosa che rende, come stanno rendendo le aziende di moda. Apple oramai fa prodotto IN, che se ce l'hai sei un figo, altrimenti che campi a fare...
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: exchang3
            Apple ha in testa di farti pagare ogni cosa e se
            puo' piu' di una
            volta.
            Dopo aver avuto Mac per anni e avuto un iPhone
            ora sono stracontento di non avere piu' niente di
            Apple.AHHAHAHAA che balla colossale :D
            La apple degli ultimi anni e' solo markting e
            hype, che tristezza e pensare che una volta si'
            che faceva macchine
            innovativeIntendi quelle da 15 milioni delle vecchie Lire?Eh si, però era dura concorrere con i produttori di cloni sgravati dai costi di progettazione di hardware e software...
      • angros scrive:
        Re: Ma a quante persone serve veramente?
        Mi hanno clonato il cervello!
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma a quante persone serve veramente?
      - Scritto da: Roberto Fma dentro cosa ci mettiamo ??Le nostre cose.
      • angros scrive:
        Re: Ma a quante persone serve veramente?
        Per "nostre" intendi dire le cose che abbiamo realizzato noi? Foto, filmati, scritti?
        • ruppolo scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          - Scritto da: angros
          Per "nostre" intendi dire le cose che abbiamo
          realizzato noi? Foto, filmati,
          scritti?Si.
          • pippo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            Si.Aoh!! Vedrete quanti poeti, scrittori,artisti e musicisti in giro con l'IPAD!!
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            http://www.nytimes.com/2009/05/25/business/media/25yorker.html
          • pippo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?

            http://www.nytimes.com/2009/05/25/business/media/2Stiquattsi!! Che dimostrazione!Lo dicevo io, avete visto? Ve lo dice pure un logicovulcaniano!!
          • MeX scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            e la tua dimostrazione/argomentazione é...
    • MeX scrive:
      Re: Ma a quante persone serve veramente?
      ma infatti chi ha bisogno di leggere ogni giorno il sole 24 ore?
      • lordream scrive:
        Re: Ma a quante persone serve veramente?
        la domanda esatta è.. chi ha bisogno dell'ipad?.. sopratutto.. un "coso" senza usb.. che per metterci dentro la roba devo usare itunes (a me fa schifo itunes) ma una cosa semplice che ci attacco la pennetta e trasferisco la cartellina no eh?.. ah gia.. è eppol.. non interessa che sia usabile ma che sia sbrilluccicoso tanto i fedeli lo acquisteranno sicuramente.. vero mex?
        • MeX scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          per me é ottimo da dare in pasto a mia moglie.Cosí posso rimpiazzare il solo portatile di adesso con un desktop e avere un computer piú potente per i miei lavori senza doverlo condividere con mia moglie.Il laptop era il compromesso per poter intrattenermi durante i viaggi e per fare il backup delle foto... lo faró con un iPad
          • ruppolo scrive:
            Re: Ma a quante persone serve veramente?
            - Scritto da: MeX
            per me é ottimo da dare in pasto a mia moglie.Povera moglie, che cuoco ha trovato
            Cosí posso rimpiazzare il solo portatile di
            adesso con un desktop e avere un computer piú
            potente per i miei lavori senza doverlo
            condividere con mia
            moglie.Egoista!
            Il laptop era il compromesso per poter
            intrattenermi durante i viaggi e per fare il
            backup delle foto... lo faró con un
            iPad:D
        • ruppolo scrive:
          Re: Ma a quante persone serve veramente?
          - Scritto da: lordream
          la domanda esatta è.. chi ha bisogno dell'ipad?..
          sopratutto.. un "coso" senza usb..Ma tu ce l'hai l'USB?
          che per
          metterci dentro la roba devo usare itunes (a me
          fa schifo itunes)Prova a girare nella sezione Podcast
          ma una cosa semplice che ci
          attacco la pennetta e trasferisco la cartellina
          no eh?..Vuoi dire che il tuo divertimento è spostare cartelline?
          ah gia.. è eppol.. non interessa che sia
          usabileDiciamo che non ha preso un considerazione l'utilizzo "spostare cartelline".
          ma che sia sbrilluccicoso tanto i fedeli
          lo acquisteranno sicuramente.. vero
          mex?Lo sai da cosa origina la fedeltà?
  • massimocontrast scrive:
    collegamenti USB esterni?
    scusate la domanda, la risposta potrebbe essere ovvia a chi ha letto le specifiche, ma mi piacerebbe sapere se puo' essere collegato anche a periferiche USB, nel caso contenenti biblioteche personali, e utilizzato come semplice lettore, anche scollegato quindi dalla rete...grazie per l'eventuale risposta
    • collione scrive:
      Re: collegamenti USB esterni?
      no, è una delle critiche che viene fatta all'ipad
    • MeX scrive:
      Re: collegamenti USB esterni?
      cosa intendi con "librerie personali" ?Per leggere gli e-book non hai bisogno di essere collegato in rete
      • angros scrive:
        Re: collegamenti USB esterni?
        Ma se ho già degli ebook presi altrove, e non dallo store, potrei volerli leggere.
        • MeX scrive:
          Re: collegamenti USB esterni?
          basta sincronizzarli con iTunes, nessun problema.Se hai comprato libri per il Kindle con DRM nessun problema, ti scarichi l'app GRATUITA di Amazon
          • morgan scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            e se ho 5GB di pdf?
          • DarkOne scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: morgan
            e se ho 5GB di pdf?Segui la regola del tram...ti attacchi.
          • ruppolo scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: morgan
            e se ho 5GB di pdf?Li carichi e te li guardi. Il PDF è un formato supportato nativamente da iPhone OS.
          • collione scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            5GB? e chi sei la biblioteca nazionale di washington?in quel caso ti serve una buona server farm altro che ipad
          • Shu scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: collione
            5GB? e chi sei la biblioteca nazionale di
            washington?Io ho 34 GB di manuali e riviste in PDF, un altro paio in HTML e 3 GB di ebook in epub.Come (o meglio, dove) la mettiamo?Bye.
          • Teo_ scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: collione

            5GB? e chi sei la biblioteca nazionale di

            washington?

            Io ho 34 GB di manuali e riviste in PDF, un altro
            paio in HTML e 3 GB di ebook in
            epub.
            Come (o meglio, dove) la mettiamo?Ti serve la versione da 64 GB se vuoi tutto direttamente su iPad. Altrimenti li tieni su un server.Io ho 4 GB di PDF fra manuali, riviste e libri, ma su iPhone me ne porto solo 1 GB.
          • ruppolo scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: collione

            5GB? e chi sei la biblioteca nazionale di

            washington?

            Io ho 34 GB di manuali e riviste in PDF, un altro
            paio in HTML e 3 GB di ebook in
            epub.
            Come (o meglio, dove) la mettiamo?

            Bye."la" mettiamo in un iPad da 64GB. Che idea, eh?
          • FinalCut scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Shu

            - Scritto da: collione


            5GB? e chi sei la biblioteca nazionale di


            washington?



            Io ho 34 GB di manuali e riviste in PDF, un
            altro

            paio in HTML e 3 GB di ebook in

            epub.

            Come (o meglio, dove) la mettiamo?



            Bye.

            "la" mettiamo in un iPad da 64GB. Che idea, eh?Assieme alla libreria di musica, di foto e qualche film ;)(linux)(apple)
          • Mr. X scrive:
            Re: collegamenti USB esterni?
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: collione

            5GB? e chi sei la biblioteca nazionale di

            washington?

            Io ho 34 GB di manuali e riviste in PDF, un altro
            paio in HTML e 3 GB di ebook in
            epub.
            Come (o meglio, dove) la mettiamo?

            Bye.Butti su goodreader e ti fai un account su dropbox, e quando ti serve un libro che ti interessa lo scarichi da db
    • ruppolo scrive:
      Re: collegamenti USB esterni?
      - Scritto da: massimocontrast
      scusate la domanda, la risposta potrebbe essere
      ovvia a chi ha letto le specifiche, ma mi
      piacerebbe sapere se puo' essere collegato anche
      a periferiche USB, nel caso contenenti
      biblioteche personali,Le biblioteche personali devono stare nella biblioteca, ovvero in iPad.
      e utilizzato come semplice
      lettore, anche scollegato quindi dalla
      reteCerto, fare il semplice "lettore" può, senza bisogno di collegamento in rete. I libri, infatti, sono dentro.
  • lucapas scrive:
    Qualità di lettura
    Qualcuno ha giustamente fatto notare che leggere su uno schermo led non è lo stesso rispetto a un "vero" e-book. Vorrei quindi sapere da voi che li avete etrambi se riscontrate grosse differenze e quali, grazie.
  • MeX scrive:
    QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
    Ballmerhttp://www.youtube.com/watch?v=uiVvEKZHv4ABUahahahahahahahahahahah-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2010 11.30-----------------------------------------------------------
    • ruppolo scrive:
      Re: QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
      - Scritto da: MeX
      Ballmer

      http://www.youtube.com/watch?v=uiVvEKZHv4A

      BUahahahahahahahahahahahEHEHEHHEHHEHEH!!!!!!!!
      • Kubrick scrive:
        Re: QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
        Un futuro indietro di 10 anni e immaginato già più di 40 anni fa :$[IMG]http://i42.tinypic.com/i2qzrs.jpg[/IMG]
        • Redpill scrive:
          Re: QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
          - Scritto da: Kubrick
          Un futuro indietro di 10 anni e immaginato già
          più di 40 anni fa
          :$

          [IMG]http://i42.tinypic.com/i2qzrs.jpg[/IMG]Beh le auto nel 2000 dovevano volare e nel 2001 avremmo già dovuto fare qualche "odissea nello spazio"...
        • XCOM scrive:
          Re: QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
          UnaXXXXXta! Finalmente iniziano a diventare realtà!
        • xxx scrive:
          Re: QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
          Infatti... pero' lo dici tu a quel personaggio che senza iTunes non puo' fare nulla? ... secondo me è il grande limite... non ho nessuna intenzione di vincolarmi ad iTunes... se fosse un dispositivo "stand alone" lo comprerei.Io nel mio futuro fantascentifico aspetto un qualcosa che compro, scarto, accendo e funziona senza dover fare nulla... un po' come quando comrpi un Nokia (ma anche altri cellulari). Si' certo, devi avere una sim funzionante... :)
    • angros scrive:
      Re: QUESTO É IL FUTURO GRANTE STEVE!
      Ma quando non sapete cosa dire, te e Ruppolo.com, tirate sempre in ballo Ballmer & co?GranTi i fanboys...
  • MeX scrive:
    bravo Luca
    Apprezzo molto il fatto che vi siate procurati l'oggetto in questione, grazie anche per essere così "interattivi" con gli utenti, davvero un bel passo avanti!Mi raccomando, prendete anche l'HP Slate così ci facciamo due risate :)PS: I video non me li carica...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2010 11.22-----------------------------------------------------------
  • Tony da Roma scrive:
    La media di lettori in Italia non legge
    Ipad per leggere? Ma va là, forse in America. Qui la media Istat è di 1 libro l'anno. E il 40% circa nemmeno 1!!Quindi qui l'Ipad, per i libri non lo userà nessuno.E comunque è sempre un monitor Led come tanti. Alle lunga scomodo!! E ve lo dico io che leggo parecchio, ho tentato su un monitor Led, ma dopo qualche ora mi sono arreso.Gli ebook sono molto più comodi. Ma si sà in Italia si guarda solo la "moda" e non avranno sucXXXXX. Ma io aspetto che esca quello di Asus bello grande, touch ed economico.Tony
    • Sgabbio scrive:
      Re: La media di lettori in Italia non legge
      Sai, gli italiani pur di avere l'ultimo gadget, sono disposti pure a fare cose che non volevano fare prima :Dps: ancora con sta storia che ipad è costoso..
    • Damage92 scrive:
      Re: La media di lettori in Italia non legge
      - Scritto da: Tony da Roma
      Ipad per leggere? Ma va là, forse in America. Qui
      la media Istat è di 1 libro l'anno. E il 40%
      circa nemmeno
      1!!
      Quindi qui l'Ipad, per i libri non lo userà
      nessuno.
      E comunque è sempre un monitor Led come tanti.
      Alle lunga scomodo!! E ve lo dico io che leggo
      parecchio, ho tentato su un monitor Led, ma dopo
      qualche ora mi sono
      arreso.
      Gli ebook sono molto più comodi. Ma si sà in
      Italia si guarda solo la "moda" e non avranno
      sucXXXXX. Ma io aspetto che esca quello di Asus
      bello grande, touch ed
      economico.

      TonyNon ho nulla di Apple, ma ti garantisco che qualche volta che ho usato un iPhone sono rimasto incredulo per la precisione e la qualità dello schermo!Poi magari sono io ignorante, ma sembrava veramente buono!Immagino quindi che l'iPad sia ancora meglio, considerando che la Apple prima di implementare una funzione ci mette una vita perché deve essere a tutti i costi perfetta.Concluderei che lo schermo della Tavoletta sia almeno il minimo per leggere...Ah, ovviamente se ti serve un lettore di e-book e basta, mica ti compri un iPad -.-
  • ullala scrive:
    applicazioni?
    Luca, con tutto il rispetto, definire "applicazioni " cose come leggere usa today o marvell comics , ovvero definire "applicazione " la "fruizione passiva" (mi vengono i brividi solo a scriverlo ) di un contenuto editoriale è cosa che pur essendo tecnicamente non inesatta (in senso stretto ) ci eravamo (e per buonissime ragioni ) disabituati da un pezzo!
    • collione scrive:
      Re: applicazioni?
      ma perchè l'utonto a parte stare 5 ore al giorno su feisbook che altro fa?
      • ullala scrive:
        Re: applicazioni?
        - Scritto da: collione
        ma perchè l'utonto a parte stare 5 ore al giorno
        su feisbook che altro
        faDaccordo, ma nessuno si sognerebbe (a parte il fatto che facebook è interattivo e non fruizione passiva ) di dire che feisbuk è una applicazione da descrivere come applicazione del pc (o nuovo prodotto ) xyz.Io mi ero abituato a torto o ragione a chiamare "servizi " certe cose. Ma a quanto pare in certi mondi queste cose si chiamano apps!Posso trovarlo un pochino ridicolo?
        • collione scrive:
          Re: applicazioni?
          beh certo che puoi ma ormai non si capisce più cosa sono quelle sul web, si parla di applicazioni ria, web 3.0 con star trek incorporato :D e Dio solo sa che altroormai un termine vale l'altro tanto alla fin fine sono tutte cose inutili ma quotate al NASDAQ miliardi di dollari
    • MeX scrive:
      Re: applicazioni?
      quindi Acrobat Reader che cos'è?/PLONK
      • Sgabbio scrive:
        Re: applicazioni?
        Ma tu di i sempre "plonk" quando uno dice una cosa, su Apple che non ti aggrada? Ha ragione in parte. Il paragone con acrobat reader e errato.
        • MeX scrive:
          Re: applicazioni?
          senti se iniziamo a dover discutere su cos'è un'applicazione per favore plonko perchè sono trollate e basta.Acrobat Reader non è un'applicazione?SI, quindi? Ullala ha detto una "trollata" (tanto per non dire una parolaccia)
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            senti se iniziamo a dover discutere su cos'è
            un'applicazione per favore plonko perchè sono
            trollate e
            basta.

            Acrobat Reader non è un'applicazione?

            SI, quindi? Ullala ha detto una "trollata" (tanto
            per non dire una
            parolaccia)tu : Acrobat reader (detto da te) non è una applicazione?Io : non ho citato acrobat reader Tu : quindi (quindi che?) Quello che tu non io hai detto Tu : è una trollata! :|Poveri noi!1) Cosa c'entra acrobat?2) impara a interloquire nel merito non a inventarti esempio e risposta!3) PLONK
          • skattigat scrive:
            Re: applicazioni?
            Guarda che non puoi plonkare e poi continuare a postare sul thread ;)
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            guarda che siamo su PI secondo te qualcuno segue la netiquette?
      • ullala scrive:
        Re: applicazioni?
        - Scritto da: MeX
        quindi Acrobat Reader che cos'è?


        /PLONKE il browser?(rotfl)Francamente se chiamiamo applicazione tutto ciò che usa un web service e utilizza specifici plugin o lancia (ricordi il vecchio mosaic) allora ogni XXXXXXccia e ogni web service è una applicazione!La verità è che sitratta di un client appositamente costruito per un certo servizio!Senza quel servizio della tua APP non ci fai un tubo!Acrobat è una applicazione locale nel vero senso della parola e esiste a prescindere da qualunque servizio!Una "applicazione" che scarica un contenuto e lancia acrobat reader (o similia) per leggere il suddetto contenuto è una presa per i fondelli!In senso stretto sono tutte e due "applicazioni" ma nel senso reale del termine una è una applicazione e l'altra è (ripeto) una presa per i fondelli!Di "applicazioni" di quel tipo te ne posso scrivere mille al giorno!una per ogni sito dove ci siano dei pdf!Ma per favoreeee!
        • MeX scrive:
          Re: applicazioni?
          ma la parte della recensione in cui ti dice che scarica gli articoli e li puoi leggere offline non l'hai sentita? o non capisci l'italiano?Comics della Marvell SCARICA il fumetto, mica lo consulti dalla rete quindi? che XXXXXXcce stai dicendo?
    • Damage92 scrive:
      Re: applicazioni?
      - Scritto da: ullala
      Luca,
      con tutto il rispetto, definire "applicazioni "
      cose come leggere usa today o marvell comics ,
      ovvero definire "applicazione " la "fruizione
      passiva" (mi vengono i brividi solo a scriverlo )
      di un contenuto editoriale è cosa che pur essendo
      tecnicamente non inesatta (in senso stretto ) ci
      eravamo (e per buonissime ragioni ) disabituati
      da un
      pezzo!Ma "applicazione" non è il termine dato a qualsiasi "programma" che puoi utilizzare su iPhone, iPod, iPad? Anche se non fa nulla, sullo "appStore" si chiama sempre applicazione :D
      • ullala scrive:
        Re: applicazioni?
        - Scritto da: Damage92
        - Scritto da: ullala

        Luca,

        con tutto il rispetto, definire "applicazioni "

        cose come leggere usa today o marvell comics ,

        ovvero definire "applicazione " la "fruizione

        passiva" (mi vengono i brividi solo a scriverlo
        )

        di un contenuto editoriale è cosa che pur
        essendo

        tecnicamente non inesatta (in senso stretto ) ci

        eravamo (e per buonissime ragioni ) disabituati

        da un

        pezzo!

        Ma "applicazione" non è il termine dato a
        qualsiasi "programma" che puoi utilizzare su
        iPhone, iPod, iPad? Anche se non fa nulla, sullo
        "appStore" si chiama sempre applicazione
        :DNo per lui (chissà perchè?) è acrobat reader! :(
    • ruppolo scrive:
      Re: applicazioni?
      - Scritto da: ullala
      ovvero definire "applicazione " la "fruizione
      passiva"Explorer, FireFox, Opera, Safari, Chrome, cosa sono?
      • ullala scrive:
        Re: applicazioni?
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: ullala

        ovvero definire "applicazione " la "fruizione

        passiva"

        Explorer, FireFox, Opera, Safari, Chrome, cosa
        sono?Certo certo ... cambiamo discorso! :p/PLONK
        • ruppolo scrive:
          Re: applicazioni?
          - Scritto da: ullala
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: ullala


          ovvero definire "applicazione " la "fruizione


          passiva"



          Explorer, FireFox, Opera, Safari, Chrome, cosa

          sono?

          Certo certo ... cambiamo discorso!
          :p
          /PLONKTi conviene...
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: ullala

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: ullala



            ovvero definire "applicazione " la
            "fruizione



            passiva"





            Explorer, FireFox, Opera, Safari, Chrome, cosa


            sono?



            Certo certo ... cambiamo discorso!

            :p

            /PLONK

            Ti conviene...Si infatti i browser li ho citati io 3 post orsono Trollolo!Sei solo arrivato in ritardo!Peccato che si parla di altro (appunto)
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            sei con le spalle al muro e non sai più di che parlare :D
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            sei con le spalle al muro e non sai più di che
            parlare
            :DNo sono con le 00 sfrante!Dato appunto che l'esempio che ho fatto era una app che scarica e lancia il reader!E che è una app idiota!Ripeto ne scrivi 1000 al giorno di App come quella!Se poi non capisci (o meglio come al solito fingi di non capire) basta così!Non sono interessato oltre il cinema mi aspetta!Se pensi che per leggere un fumetto ti occorre una "app" non posso che ridere!Purtroppo non c'è niente da fare si può solo ridere ti piaccia o meno!E non è colpa mia!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            tu come li leggi i fumetti sul computer?
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            tu come li leggi i fumetti sul computer?http://dcn.davis.ca.us/~webacces/netcomics.htmlto una paginata di link ce ne sono anche di "internet only"Adesso rispondi tu....come li leggi tu ?Scegli la tua risposta tra 1 e 8 e "facce ride" ancora!1) non li leggo.. i comics li ha inventati stiv giobs e io sono un troll2) ruppolo mi aveva detto che si leggono solo con le "app" su ipad e io e ruppolo siamo 2 troll3) non ho pensato di fare una ricerca su google perchè sono un troll4) spero che mi regalino un ipad a natale altrimenti non li leggerò mai e sono sono un troll5) ignoravo che si potessero leggere senza "app" perchè sono un troll6) non avevo idea che anche sull'android market ci fossero una montagna "app" (gratis e non) e quindi continuo a credere che si leggano solo con ipad e ipod perchè sono un troll.7) adesso sosterrò che siccome ci sono le app anche su android per leggere i comics sono indispensabile le "app" perchè sono un troll.8) non ho capito che sono app idiote sia sull'android market sia sull Apple store perchè sono un troll!In sostanza .....SEI un troll!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            sai cos'é una "web application"Sai la definizione di APPLICATION?
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            sai cos'é una "web application"

            Sai la definizione di APPLICATION?Si un servizio (web service)!Altrimenti si chiamerebbe application tout court!Il browser è una "web application" molto generica...Poi ci sono quelle (tu dovresti inorridire alla parola "SOAP" e altre j2ee ecc.) ma ripeto è ininfluente per il seguente motivo.1) una "app" per leggere i fumetti ha la stessa utilità che ha una vela con un albero a 3 crocette su una ferrari formula 12) ti è andata male più insisti che per leggere i fumetti ti è indispensabile una "app" (o fuffa app) e più "ce fai ride".ora basta che ho da lavorare!ciaooooo!!!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: MeX

            sai cos'é una "web application"



            Sai la definizione di APPLICATION?

            Si un servizio (web service)!????http://en.wikipedia.org/wiki/Application_software
            Altrimenti si chiamerebbe application tout court!
            Il browser è una "web application" molto
            generica...???? il browser funziona anche se non sei connesso al WEB fai un po te :)"In software engineering, a web application is an application that is accessed via a web browser over a network such as the Internet or an intranet. The term may also mean a computer software application that is hosted in a browser-controlled environment (e.g. a Java applet)[citation needed] or coded in a browser-supported language (such as JavaScript, combined with a browser-rendered markup language like HTML) and reliant on a common web browser to render the application executable."il browser é l'applicazione per usare la "web application"http://en.wikipedia.org/wiki/Web_application
            Poi ci sono quelle (tu dovresti inorridire alla
            parola "SOAP" e altre j2ee ecc.) ma ripeto è
            ininfluente per il seguente
            motivo.poi ci sono quelle... dovrei innoridire... missá che non hai finito la frase...
            1) una "app" per leggere i fumetti ha la stessa
            utilità che ha una vela con un albero a 3
            crocette su una ferrari formula
            1iFart é un'app, che sia utile o inutile é ininfluente
            2) ti è andata male più insisti che per leggere i
            fumetti ti è indispensabile una "app" (o fuffa
            app) e più "ce fai
            ride".ho scritto indispensabile? Comics é un'app per leggere fumetti, con dei behaviours e un'interfaccia utente specifica per quel task
            ora basta che ho da lavorare!
            ciaooooo!!!bravo, lavora va...
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            iFart é un'app, che sia utile o inutile é
            ininfluenteMassì facciamoci una recensione "marketta"!
            i

            fumetti ti è indispensabile una "app" (o fuffa

            app) e più "ce fai

            ride".

            ho scritto indispensabile? Comics é un'app per
            leggere fumetti, con dei behaviours e
            un'interfaccia utente specifica per quel
            taskMiii una novità!Recensiamo pure quella!Fiiigaaaa!In compenso di quel poco che potrebbe intessare (iwork come si lavora senza tastiera?... bene , male così così...) nulla!Grandi sproloqui sui marvel comics...Ma lascia perdere!Luca almeno è pagato per le marchette tu non credo!....Milano è a tiro... ormai...Anche quello con l'air sta riponendo... l'atrezzoAdieux!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?

            Massì facciamoci una recensione "marketta"!su iFart? :D
            Miii una novità!
            Recensiamo pure quella!
            Fiiigaaaa!si esatto é una novitá... ed ha riscosso interesse in diversi altri siti e blog tra cui engadget...
            In compenso di quel poco che potrebbe intessare
            (iwork come si lavora senza tastiera?... bene ,
            male così così...)
            nulla!si vede che Luca deve mettere in nota spese i 30 per acquistare le 3 app :)
            Grandi sproloqui sui marvel comics...
            Ma lascia perdere!
            Luca almeno è pagato per le marchette tu non
            credo!si a Luca l'iPad lo hanno dato gratis
            ....
            Milano è a tiro... ormai...
            Anche quello con l'air sta riponendo... l'atrezzo
            Adieux!ti aspettano in taxi o devi pure prendere la metro? che vitaccia :(
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX

            Massì facciamoci una recensione "marketta"!

            su iFart? :D


            Miii una novità!

            Recensiamo pure quella!

            Fiiigaaaa!

            si esatto é una novitá... ed ha riscosso
            interesse in diversi altri siti e blog tra cui
            engadget...


            In compenso di quel poco che potrebbe intessare

            (iwork come si lavora senza tastiera?... bene ,

            male così così...)

            nulla!

            si vede che Luca deve mettere in nota spese i 30
            per acquistare le 3 app
            :)


            Grandi sproloqui sui marvel comics...

            Ma lascia perdere!

            Luca almeno è pagato per le marchette tu non

            credo!

            si a Luca l'iPad lo hanno dato gratis


            ....

            Milano è a tiro... ormai...

            Anche quello con l'air sta riponendo...
            l'atrezzo

            Adieux!

            ti aspettano in taxi o devi pure prendere la
            metro? che vitaccia
            :(Si chiama lavoro... e il mio lavoro è quello che mi sono scelto e mi considero fortunato perchè non tutti hanno questo privilegio data la quota di tempo che il lavoro occupa nella vita il suo peso nella qualità della vita è molto alto avere un lavoro che hai scelto fa della tua vita una vita decente avere un "lavoraccio" significa (purtroppo) fare una vitaccia per mia fortuna io non ho un lavoraccio .... e si prendo il taxi ma non perchè "snobbo" la metro ma perchè dove devo andare non c'è.Contento?
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            e tutto il resto? vabbeh ti sei offeso ;)
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            e tutto il resto? vabbeh ti sei offeso ;)Quale resto ifart?il comics reader sarà pure una novità (falso c'è su altre piattaforme a cominciare da Android gratis e non) ma è una cosa comunque inutile i comics li puoi leggere gratis senza una iApp.Quale resto?il resto è appunto insignificante è proprio quello il punto!Non c'è nessun resto!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            se non capisci la differenza tra leggere il fumetto sull'iPad con l'applicazione specifica e leggere su un netbook su un PDF... possiamo chiudere qua il discorso.
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            se non capisci la differenza tra leggere il
            fumetto sull'iPad con l'applicazione specifica e
            leggere su un netbook su un PDF... possiamo
            chiudere qua il
            discorso.No non la capisco dato che il risultato è identico!La differenza sta nella fuffa!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            non é fuffa ció che fuffa, é fuffa ció che fuffa.ullalá :D
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            non é fuffa ció che fuffa, é fuffa ció che fuffa.

            ullalá :Difart!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            prrrrrrr
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            prrrrrrrIFAART....ho scusa hai ragione! su android si chiamano fartdroid,fart,droidfartgfart,isound farts,Noble fart,fart tools,101 farts, smart fart,forcefart, crazyfart.... e basta perchè l'elenco fi fuffe e farte mi pare troppo lungo..Così quando io ti citerò ifart da ora in poi potrai dirmi che che è un male comune!Scegli pure dall'elenco quella (app naturalmente no?) più idonea... Se vuoi ti faccio quello dei comics ma è più lungo!contento?
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            prrrrrrrr prrrrrrrrrrr
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            prrrrrrrr prrrrrrrrrrrNon hai capito non è prrrrRileggi!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            br br prrrr prrrr pr pr prrrrrr
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            br br prrrr prrrr pr pr prrrrrrAbbe se ci metti pure la b mi convinci di certo a spendere per una "app comics" per fare la stessa cosa che posso fare comodamente gratis!Ochhio che ti si secca la lingua!Scarica ifart dammi retta! che così almeno non corri rischi e risparmi lingua e saliva... non vorrei avere sulla coscienza il disseccamento delle tue mucose (quali che siano quelle interessate).
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            P.S.Questo messaggio è scritto dall' eurostar (non fa ciuf ciuf) con un telefonino e non è iphone!Quello prima è scritto con un net book (sempre sull'eurostar).Naturalmente i net book non hanno il 3g e non si usano in treno.Lo ha detto trollolo!Quelli che vedo ora devono essere allucinazioni!eh.... ohhhh ma come c'è pure uno con un macbook air e la chiavetta di un noto carrier mobile!Si si .... deve essere una allucinazione la USB non serve!Poveri macachi... se vi limitaste a comprare i vostri cosi senza rompere le 00 al mondo saremmo tutti contenti....Invece no! Dovete convincere gli altri per autoconvincere voi stessi!L'idea che uno possa decidere per conto proprio cosa fare non vi sfiora vero?
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            ma infatti il macbook AIR si chiama AIR non "netbook" é un "notebook"
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            ma infatti il macbook AIR si chiama AIR non
            "netbook" é un
            "notebook"é la cosa più "netbook" di Apple!peccato che ci fa quello che sto facendo io col mio netbook ed è oltretutto di quelli che hanno (avevano) il famoso "atom speciale".... certo.... è speciale pure il prezzo!Ma non è questo il punto!Il punto è che io non vado a dirgli "perchè lo hai comprato povero scemo!".Lo lascio lavorare in pace e mi auguro pure che ci si trovi bene!Questa è la differenza tra me e voi fanboy!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            Autonomia del tuo netbook?Dimensioni schermo?LCD a LED?Se per te non sono cose importanti, AMEN, ma non vaneggiare!
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            Autonomia del tuo netbook?8 ore dichiarate 9 e più effettive!
            Dimensioni schermo?10.2'' 1024x900
            LCD a LED?LcdDisco ssd 64 GB (più che sufficienti per un netbook) 3g inside (su pci-express) per la modica cifra di 70 eurucci + 12 eurucci mese (abbonamento aziendale) per la sim...Peso totale 1.2 kg Costo totale 280 eurucci (esclusi i 12 mensili della sim).Qualcosa da opinare? decidi tu cosa mi serve? lo decide giobbino?No ... peccato... lo decido io!

            Se per te non sono cose importanti, AMEN, ma non
            vaneggiare!Importantissime infatti sono pienamente soddisfatto!è una scelta che ho fatto dopo aver valutato costo utilizzo e bebeficio.E come vedi resta la differenza che io non vaneggio (lo uso) non dico agli altri che vaneggiano e tu resti un povero trolletto fanboy!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: MeX

            Autonomia del tuo netbook?
            8 ore dichiarate 9 e più effettive! quindi 2 ore sotto iPad... inoltre 8 ore facendo cosa? guardando video?

            Dimensioni schermo?
            10.2'' 1024x900

            LCD a LED?
            Lcdquindi schermo inferiore, suppongo che ovviamente non é IPS oltretutto
            Disco ssd 64 GB (più che sufficienti per un
            netbook)anche l'iPad ha memoria a stato solido
            3g inside (su pci-express) per la modica cifra di
            70 eurucci + 12 eurucci mese (abbonamento
            aziendale) per la
            sim...l'abbonamento della tua SIM non é un plus del netbook scusa... :)
            Peso totale 1.2 kg 500 grammi piú dell'iPad che giá viene definito da molti come "pesante" nonsotante sia 700 grammi
            Costo totale 280 eurucci (esclusi i 12 mensili
            della
            sim).ovvio, ha meno autonomia, é piú pesante, non ha LED e IPS, non ha il multitouch, non ha un sistema operativo ritagliato su misura
            Qualcosa da opinare? decidi tu cosa mi serve? lo
            decide
            giobbino?
            No ... peccato... lo decido io!ma infatti, decidi quello che vuoi, ma non mi semrba che i due prodotti siano equivalenti, non dico dal punto di vista qualitativo/prestazionale, ma proprio come tipologia di prodotto
            Importantissime infatti sono pienamente
            soddisfatto!
            è una scelta che ho fatto dopo aver valutato
            costo utilizzo e
            bebeficio.
            E come vedi resta la differenza che io non
            vaneggio (lo uso) non dico agli altri che
            vaneggiano e tu resti un povero trolletto
            fanboy!io ti ho solo detto di non vaneggiare nel paragonarli
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: ullala

            - Scritto da: MeX


            Autonomia del tuo netbook?

            8 ore dichiarate 9 e più effettive!

            quindi 2 ore sotto iPad... inoltre 8 ore facendo
            cosa? guardando
            video?
            Lavorando !Non serve a vedere video!O perlomeno non è quello che ci faccio io pur potendolo fare!


            Dimensioni schermo?

            10.2'' 1024x900


            LCD a LED?

            Lcd

            quindi schermo inferiore, suppongo che ovviamente
            non é IPS
            oltretuttoInferiore a che?Guarda che si parlava di air (quello con atom che aveva uno 2 poltrone avanti la mia) e del netbook che uso io.


            Disco ssd 64 GB (più che sufficienti per un

            netbook)

            anche l'iPad ha memoria a stato solidoE ti razzi?Ipad non è il paragone! è un oggetto che non ha nulla a che vedere con un netbook e non ci fai certo quello che ci fai con un netbook forse è meglio che rileggi è citato un air dei primi che avevano atom!!!


            3g inside (su pci-express) per la modica cifra
            di

            70 eurucci + 12 eurucci mese (abbonamento

            aziendale) per la

            sim...

            l'abbonamento della tua SIM non é un plus del
            netbook scusa...
            :)No infatti chi ha mai detto questo! Tu come tuo solito!era per fare l'elenco completo dei costi!


            Peso totale 1.2 kg

            500 grammi piú dell'iPad che giá viene definito
            da molti come "pesante" nonsotante sia 700
            grammi1.3 kg per air!


            Costo totale 280 eurucci (esclusi i 12 mensili

            della

            sim).

            ovvio, ha meno autonomia, é piú pesante, non ha
            LED e IPS, non ha il multitouch, non ha un
            sistema operativo ritagliato su
            misuraSu misura?è un PC!Sveglia Multi touch?Sul PC? a che serve?Forse non hai capito ... non è un IPAD e fa cose completamente diverse!Che con un IPAD non potresti MAI fare!Per farle ti ci vuole un PC non un IPAD non sono prodotti sovrapponibili!O ti risulta che Apple abbia messo fuori produzione i suoi portatili da quando c'è ipad?Air ha per caso il video multi touch? non mi risulta.. e se anche lo avesse a che servirebbe?Forse non c'è per un buon motivo?


            Qualcosa da opinare? decidi tu cosa mi serve? lo

            decide

            giobbino?

            No ... peccato... lo decido io!

            ma infatti, decidi quello che vuoi, ma non mi
            semrba che i due prodotti siano equivalenti, non
            dico dal punto di vista
            qualitativo/prestazionale, ma proprio come
            tipologia di
            prodottoLa tipologia di prodotto è quella che serve a me non quella che decidi tu!Ripeto se non arrivi neppure a capire questo stai messo male!A me un ipad non servirebbe a nulla troppe le cose che DEVO fare e troppe le cose che IPAD non fa!Tu cosa pensi che io stia connesso col mio ufficio in chiaro? (solo per dirne una) pensi che acceda alla intranet aziendale o magari lavori a un documento riservato o su del codice che poi va nel repository aziendale senza passare per ip-sec?Ma cosa hai in testa delle mele ammuffite?


            Importantissime infatti sono pienamente

            soddisfatto!

            è una scelta che ho fatto dopo aver valutato

            costo utilizzo e

            bebeficio.

            E come vedi resta la differenza che io non

            vaneggio (lo uso) non dico agli altri che

            vaneggiano e tu resti un povero trolletto

            fanboy!

            io ti ho solo detto di non vaneggiare nel
            paragonarliInfatti non li paragono ho paragonato una cosa diversa, anzi non ho neppure fatto paragoni in senso stretto ho solo detto di un tizio che faceva più o meno quello che facevo io (lavorava su dei documenti) con un air! limitandomi a dire che il prezzo di aquisto era alquanto diverso!Sei tu che li vuoi paragonare per forza!Ma sappiamo che cantartela e suonartela è la tua vera specialità!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            LOL scusa mi ero dimenticato che parlassimo dell'air :) (due giorni di gastrointerite si fanno sentire)Cmq, non puoi paragonare un netbook ad un macbook air... allora anche l'adamo di DELL é una cagata pazzesca
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            LOL scusa mi ero dimenticato che parlassimo
            dell'air :) (due giorni di gastrointerite si
            fanno
            sentire)

            Cmq, non puoi paragonare un netbook ad un macbook
            air... allora anche l'adamo di DELL é una cagata
            pazzescaLo paragono si! sopratutto se è quello con atom!E dato che serve a fare le stessissime cose (qualcuna in meno nel caso di air) e dato che il contesto è esattamente quello che ho descritto treno (non ciuf ciuf) pieno di gente che viaggia per lavoro e che usa il tempo del viaggio utilmente (in funzione del lavoro stesso).A questo servono i netbook e i portatili!Un netbook non è altro che una classe particolare di portatile con caratteristiche peculiari che ne supportano la mobilità (peso ingombro complessivo autonomia e dettagli di questo genere).È una classe di oggetti che è identica (in sostanza) ad un PC salvo poche accettabili limitazioni e con un corredo applicativo che è identico a quello che si usa su un comune PC escluse, ripeto, poche caratteristiche (fondamentale la connettività on demand e ubiquitous) mi pare abbastanza semplice.Si parla di utilizzo professionale non di ifart!Del resto il multitouch e le altre amenità stanno comunque sul mio telefonino.Il punto è che pensare di lavorare con un oggetto che è concepito (paradigma di interfaccia funzioni applicazioni ecc.. per fare tutt'altro) è semplicemente ridicolo!Non è così difficile capire che si tratta di mercati e utilizzi diversi!Quello che io faccio con milestone e con il netbook non è sostituibile con IPAD al massimo è sostituibile con iphone e air!Ci vuole tanto ad arrivarci?Guarda al massimo posso concederti che in effetti in tutto il ragionamento sia Milestone sia iphone sono in realtà "overkilling" rispetto a questo uso ci sono un sacco di cose "di troppo" su un smart phone di quel tipo se hai a disposizione anche un netbook dove certe cose le fai molto più comodamente.La flessibilità dello smartphone è utile solo quando per emergenza (non hai il netbook a portata di mano) hai da consultare qualcosa per cui ti basta o ti puoi accontentare della funzione che ti offre lo smartphone stesso.Non ti metti certo a fare documenti sullo smart phone!Puoi farci qualche post su PI se ha un minuto o due di cazzeggio da dedicare alle trollate!Poi c'è qualche funzione "esclusiva" o "preferenziale" dello smart phone che è cosa diversa, ad esempio telefonare (si può fare anche dal netbook ma se stai camminando è ovvio che è meglio il telefono) oppure il gps magari non ce lo hai necessariamente anche sul netbook... (anche se potresti averlo) ma gran parte delle aree di utilizzo non si sovrappongono.IPAD da questo punto di vista sembra il "vorrei ma non posso" della situazione non ha la maneggevolezza dello smart phone non ha la completezza applicativa del PC "vorrebbe essere" un all'in one ma ci sono ovvi limiti fisici (dimensioni, usi, paradigmi di interfaccia) insormontabili.Il video (se è un video vero) non lo metti in tasca, la tastiera virtuale che ti porta via metà del video e è orientata sullo stesso piano di lettura è molto lontana da una tastiera vera come usabilità e ergonomia.Reggere un telefonino con una mano e con l'altra scrivere con un telefonino è possibile con un PAD (qualunque) anche da 600 (non 700) grammi dopo pochi minuti è una pena!Sono tutti fattori che dovrebbero fare capire anche a un troll di come si stia parlando di cose diverse!E del fatto che IPAD non è iphone+air (o netboook+smartphone) ma una cosa completamente diversa per usi completamente diversi!Un pad è una categoria a parte non ancora ben inquadrata (checchè tu ne dica) ma certo non sovrapponibile allo stesso tipo di mercato!E questa non è questione di Apple o non Apple è questione ben diversa!Se non arrivi a capirlo perchè sei troppo preso dalla tua foga macaca non so che farci!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            la macchina, la bici, l'aereo, il sottomarino, il canotto... sono tutti mezzi di trasporto... tu li paragoni?
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            la macchina, la bici, l'aereo, il sottomarino, il
            canotto... sono tutti mezzi di trasporto... tu li
            paragoni?Io no! sei tu che vuoi paragonarli!Io (ripeto) non vado dal tizio che usa air a dirgli che non ha capito un tubo e deve comprarsi ipad!Lo lascio decidere da solo se gli basta (improbabile... dato quello che stava facendo) oppure è meglio che tenga il suo iphone e il suo air!Forse sei tu che vuoi trovare una collocazione di mercato per IPAD in una area di mercato che non può coprire!Io no di certo!Io ho sempre sostenuto (e continuo a farlo) che i netbook e i pad (siano o non siano i migliori del mondo) servono a scopi e mercati (ambedue con una nicchia specifica) DIFFERENTI!Questa domanda la devi rivolgere a te stesso e a trollolo non a me!Io ho ben chiaro che sono cose differenti!Siete voi ad avere le idee alquanto confuse!Io francamente (lo ho sempre sostenuto) non ho molto chiaro (per quello che faccio io) cosa fare con un pad (quale che esso sia). Al momento per il mio uso personale è sostanzialmente un gadget e come tale poco mi interessa.Posso al più giudicare sulla base di caratteristiche della fascia "MID" (mobile internet device) se un oggetto è più o meno completo più o meno flessibile... per quel tipo di device ti ripeto sulla carta ci sono oggetti più avanzati (notion ink ad esempio) sul piano degli accorgimenti tecnologici per limitare i consumi e per prestazioni (tegra2) e anche flessibilità di uso.Forse in futuro me ne occuperò persino (magari svilupperò applicazioni e middleware per questo tipo di devices, chi può dirlo se non il mercato?) non sarebbe la prima volta (e credo neppure l'ultima) che scrivo software per una piattaforma che non utilizzo personalmente anzi è piuttosto normale e consueto.Io (forse non lo hai capito ancora) non sono un fanboy non mi interessa nulla del sucXXXXX o dell'insucXXXXX di IPAD o di qualunque altra piattaforma io (e i miei compagni di lavoro) sto "sulla strada" a offrire i miei servigi esattamente come certe signore di "dubbia reputazione", l'unica cosa che mi interessa (a parte le cose che uso per miei scopi personali) è che il rapporto tra me e il richiedente le mie prestazioni sia chiaro e di reciproca (ciascuno per i propri obiettivi) soddisfazione!È un mestiere piuttosto "antico" che ha alla sua base un atteggiamento diciamo.... il più "laico" possibile.Chiaro?
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: MeX

            la macchina, la bici, l'aereo, il sottomarino,
            il

            canotto... sono tutti mezzi di trasporto... tu
            li

            paragoni?
            Io no! sei tu che vuoi paragonarli!sei tu che hai detto che con il netbook fai le stesse cose di quel fesso che ha comprato l'AIR./PLONK
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: ullala

            - Scritto da: MeX


            la macchina, la bici, l'aereo, il sottomarino,

            il


            canotto... sono tutti mezzi di trasporto... tu

            li


            paragoni?

            Io no! sei tu che vuoi paragonarli!


            sei tu che hai detto che con il netbook fai le
            stesse cose di quel fesso che ha comprato
            l'AIR.

            /PLONKInfatti le 2 cose sono paragonabili IPAD no!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            ma hai detto che non eri tu che facevi paragoni... vabbeh dai lascia perdere ;) ti lascio l'ultima parola se ci tieni :D
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            ma hai detto che non eri tu che facevi
            paragoni... vabbeh dai lascia perdere ;) ti
            lascio l'ultima parola se ci tieni
            :DPerso per strada eh!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            "Naturalmente i net book non hanno il 3g e non si usano in treno.Lo ha detto trollolo!Quelli che vedo ora devono essere allucinazioni!eh.... ohhhh ma come c'è pure uno con un macbook air e la chiavetta di un noto carrier mobile!"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2852787&m=2853797#p2853797
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            "Naturalmente i net book non hanno il 3g e non si
            usano in
            treno.
            Lo ha detto trollolo!
            Quelli che vedo ora devono essere allucinazioni!
            eh.... ohhhh ma come c'è pure uno con un macbook
            air e la chiavetta di un noto carrier
            mobile!"
            Esatto!E ti dirò di più ho paragonato (è scritto nero su bianco) 2 cose omogenee air con atom netbook e non due cose totalmente diverse (air o netbook con IPAD).Io so che sono diverse tu e trollolo NoAnche il tizio che usava air (lui con la chiavetta 3g io no perchè ce lo ho built-in il 3g) probabilmente lo sa... perchè francamente la vedo complicata prendere a "ditate" la presentazione che stava facendo! Abbiamo pure amabilmente conversato sulla pessima qualità di alcuni snackE sulla migliorata qualità del caffè con il cambio di gestione del catering eurostar.Lui vende atrezzature per ristoranti e alberghi per conto di una azienda italiana.E come lui (o come me) ce ne erano tanti (più della metà dei viaggiatori)...Si c'era pure qualcuno che giocava qualche giochino idiota.. e uno che guardava un film (non so se DVD o in disco)... ma nessuno dei due sembrava particolarmente "on-line".. sai com'è quel tipo di attività non ha granchè bisogno di esserlo no?Se vuoi faccio una scommessa che io e il tizio con l'air non compreremo IPAD (non ci serve) quelli del giochino e del dvd invece forse.... ma non perchè gli serve!È piuttosto ovvio (lo ripeto) che si tratta di mercati e nicchie diversi!in cui ogni paragone è una forzatura da troll!E ripeto questo rimane vero a prescindere dal logo stampato sul retro del pad o del PC!Ti piaccia o non ti piaccia a te e a trollolo così stanno le cose!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            eih eih... ti ho giá risposto con un LOL sul paragone con l'iPad... calm donw ;)
          • ullala scrive:
            Re: applicazioni?
            - Scritto da: MeX
            eih eih... ti ho giá risposto con un LOL sul
            paragone con l'iPad... calm donw
            ;)Ottimo e allora quale è la ragione del contendere?Forse te la sei persa per strada?Io ne più e ne meno di quello ho detto!
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            il fatto che paragoni un netbook ad un macbook air
    • MeX scrive:
      Re: applicazioni?
      ,
      ovvero definire "applicazione " la "fruizione
      passiva" (mi vengono i brividi solo a scriverlo )
      di un contenuto editorialequindi Acrobat Reader non è un'applicazione?
      • ullala scrive:
        Re: applicazioni?
        - Scritto da: MeX
        ,

        ovvero definire "applicazione " la "fruizione

        passiva" (mi vengono i brividi solo a scriverlo
        )

        di un contenuto editoriale

        quindi Acrobat Reader non è un'applicazione?La risposta è scritta chiara e inequivocabile diversi post sopra non hai che da leggerla!Peccato che tutto questo non c'entri un tubo!Vai al cinema anche te va che godi di più...Ciaooo!
        • MeX scrive:
          Re: applicazioni?
          non sta passando nulla di interessante per me :)
          • lordream scrive:
            Re: applicazioni?
            per favore date ragione a mex altrimenti butta via un altro stipendio in "robba" della eppol solo per diventare il piu grande religioso agli occhi onnivedenti di jobs
          • MeX scrive:
            Re: applicazioni?
            soldi? scherzi! io gli Apple li compro con sacrifici umani!
  • Gianni scrive:
    ebook reader Stanza
    Il migliore eBook reader che ho sul mio iPhone si chiama "Stanza".Se è stato reso disponibile anche per iPad gradirei leggere come va su questo nuovo dispositivo.
  • Loris Batacchi scrive:
    si possono sentire i libri?
    So che col kindle hanno dovuto togliere la funzione per non danneggiare il mercato degli audiolibri, ma col ipad se metto l'acXXXXX facilitato per non vedenti mi legge il libro a voce?Posso fare copia incolla di tutto il testo di un libro o fa solo una pagina alla volta, o niente? semmai lo converto in mp3 dopo
    • uffa scrive:
      Re: si possono sentire i libri?
      Quante domande!Compralo e basta, no?Se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è necessario farla o la puoi fare in altro modo.Fidati!
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: si possono sentire i libri?
        - Scritto da: uffa
        Quante domande!
        Compralo e basta, no?

        Se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è
        necessario farla o la puoi fare in altro
        modo.

        Fidati!Cliente abituale appol, eh??
        • panda rossa scrive:
          Re: si possono sentire i libri?
          - Scritto da: Genoveffo il terribile
          - Scritto da: uffa

          Quante domande!

          Compralo e basta, no?



          Se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è

          necessario farla o la puoi fare in altro

          modo.



          Fidati!

          Cliente abituale appol, eh??Miscredente: se l'iCoso non ti legge i libri significa semplicemente che tu non sei cieco.Perche' pensare e preoccuparsi quando c'e' gia' Steve che lo fa per te.Compra e sii sereno.
          • ruppolo scrive:
            Re: si possono sentire i libri?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Genoveffo il terribile

            - Scritto da: uffa


            Quante domande!


            Compralo e basta, no?





            Se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è


            necessario farla o la puoi fare in altro


            modo.





            Fidati!



            Cliente abituale appol, eh??

            Miscredente: se l'iCoso non ti legge i libri
            significa semplicemente che tu non sei
            cieco.
            Perche' pensare e preoccuparsi quando c'e' gia'
            Steve che lo fa per
            te.
            Compra e sii sereno.Non ti conviene addentrarti su questo argomento, ne usciresti con le ossa rotte.
      • seeeeeeeeee eee scrive:
        Re: si possono sentire i libri?
        - Scritto da: uffa
        Quante domande!
        Compralo e basta, no?

        Se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è
        necessario farla o la puoi fare in altro
        modo.

        Fidati!"compralo e basta""fidati""se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è necessario"insomma, Apple è il Verbo.davvero bisognerebbe studiarla sta cosa, bisognerebbe fare una ricerca internazionale sul rapporto tra Apple e molti dei suoi clienti, e sui suoi punti di interesse psichiatrici e sociologici. c'è un rapporto molto simile a quello che lega i dittatori ai loro fedelissimi
      • Anti scrive:
        Re: si possono sentire i libri?
        - Scritto da: uffa
        Quante domande!
        Compralo e basta, no?

        Se non puoi fare qualcosa vuol dire che non è
        necessario farla o la puoi fare in altro
        modo.

        Fidati!Mamma mia!!! Ma li tirano su da piccoli con questa mentalità????
    • ruppolo scrive:
      Re: si possono sentire i libri?
      Ti posso rispondere solo alla seconda domanda: da ibooks, l'applicazione per la lettura dei libri di Apple, il testo non può essere copiato (perlomeno quello del libro dato in omaggio).
    • tasso scrive:
      Re: si possono sentire i libri?
      - Scritto da: Loris Batacchi
      So che col kindle hanno dovuto togliere la
      funzione per non danneggiare il mercato degli
      audiolibri, ma col ipad se metto l'acXXXXX
      facilitato per non vedenti mi legge il libro a
      voce?
      sarà stato anche detto più e più volte, maa...acXXXXX facilitato per i non vedenti col touchscreen?!?
      • Teo_ scrive:
        Re: si possono sentire i libri?
        - Scritto da: tasso
        - Scritto da: Loris Batacchi

        So che col kindle hanno dovuto togliere la

        funzione per non danneggiare il mercato degli

        audiolibri, ma col ipad se metto l'acXXXXX

        facilitato per non vedenti mi legge il libro a

        voce?



        sarà stato anche detto più e più volte, maa...
        acXXXXX facilitato per i non vedenti col
        touchscreen?!?http://www.apple.com/it/ipad/features/accessibility.htmle immagino valgano gli ausili per iPhone http://www.apple.com/it/iphone/how-to/#accessibilita.caratteristiche-di-accessibilita-di-iphone-3gs
      • A s d f scrive:
        Re: si possono sentire i libri?
        Sarebbe meglio dire "ipovedenti".Ci sono persone che vedono poco,abbastanza per usare un touchscreen, riconoscendo icone ad alto contrasto, ma non abbastanza per leggere un testo.
    • Teo_ scrive:
      Re: si possono sentire i libri?
      - Scritto da: Loris Batacchi
      So che col kindle hanno dovuto togliere la
      funzione per non danneggiare il mercato degli
      audiolibri, ma col ipad se metto l'acXXXXX
      facilitato per non vedenti mi legge il libro a
      voce?Con iPad non so, da iPhone usando lapplicazione Stanza VoiceOver legge il testo dei libri.
  • Owairc scrive:
    Altra prova
    Quando capita una giornata di sole provate ad alimentarlo con il caricabatterie solare?
    • maxsix scrive:
      Re: Altra prova
      - Scritto da: Owairc
      Quando capita una giornata di sole provate ad
      alimentarlo con il caricabatterie
      solare?Ma anche con il compost
  • Appunti scrive:
    Domanda su appunti e disegni
    Faccio ampio uso di carta per prendere appunti, con talvolta schemi e semplici disegni. Vorrei un prodotto che sia pronto all'uso come lo prendo in mano o almeno in un paio di secondi e che risponda abbastanza rapidamente ai miei input da non farmi rimpiangere penna e matita. iPad può essere di qualche utilità per questo tipo di cose? È più reattivo di iPhone?
    • MacBoy scrive:
      Re: Domanda su appunti e disegni

      iPad può
      essere di qualche utilità per questo tipo di
      cose? È più reattivo di
      iPhone?Potrebbe sì. E' sicuramente istant-on ed esistono penne che funzionano con il capacitativo.Dovrebbe essere circa il doppio più veloce dell'iPhone 3GS, anche di più in alcuni ambiti. Tutti sembrano sorpresi dalla sua velocità, quindi sul quello dovresti andare tranquillo.Programmini carini ne stano uscendo a bizzeffe, es. quello della Autodesk (ora non ricordo il nome).
      • higgybaby scrive:
        Re: Domanda su appunti e disegni
        esiste una applicazione di Adobe per fare disegni direttamente sullo schermo, l'ho scaricata ma ancora non l'ho provata essendo solo per iPad (ancora non l'ho comprato anche se sono molto tentato!)ciaoigorps: Adobe Idea qualcosa si dovrebbe chiamare
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Domanda su appunti e disegni
      - Scritto da: Appunti
      Faccio ampio uso di carta per prendere appunti,
      con talvolta schemi e semplici disegni. Vorrei un
      prodotto che sia pronto all'uso come lo prendo in
      mano o almeno in un paio di secondi e che
      risponda abbastanza rapidamente ai miei input da
      non farmi rimpiangere penna e matita. iPad può
      essere di qualche utilità per questo tipo di
      cose? È più reattivo di
      iPhone?Chiediti COME potresti fare DOPO per trasferire i tuoi appunti su una macchina fissa o un portatile....Visto che non hai a disposizione NULLA per trasferire dati.Al limite, come suggerito, fotocopi lo schermo .... Grande appol, eh?
      • higgybaby scrive:
        Re: Domanda su appunti e disegni
        ma io dal mio iPhone posso stampare foto e quant'altro direttamente via wi-fi su una stampante HP per direciaoigor
      • MeX scrive:
        Re: Domanda su appunti e disegni
        te lo puoi mandare via email, o se l'app è fatta bene puoi trasferire i contenuti via wifi/PLONK
        • Sgabbio scrive:
          Re: Domanda su appunti e disegni
          Se fosse nativa è meglio.
          • MeX scrive:
            Re: Domanda su appunti e disegni
            sarebbe ;)Ciò non toglie che tutte le applicazioni che producono contenuti offrono la possibilità di condividerli sicuramente con l'iPad avrebbe più senso gestirla direttamente dall'OS e a quanto ho capito è già così per iWork sicuramente in autunno verrà implementato meglio questo aspetto.Ad ogni modo, nessuno sarebbe così tonto da fare un'app che produce contenuti e non implementare un modo per condividerli
      • AranBanjo scrive:
        Re: Domanda su appunti e disegni
        Odo rumor di arrampicata sui vetri.Quando non si sa una cosa, è meglio evitare di fare certe figure...
      • Marco scrive:
        Re: Domanda su appunti e disegni

        Chiediti COME potresti fare DOPO per trasferire i
        tuoi appunti su una macchina fissa o un
        portatile....

        Visto che non hai a disposizione NULLA per
        trasferire dati.Evernote, questo sconosciuto.Ed è pure gratis.Serve per raccogliere appunti e immagini, link e altro.Scrivi lì e hai tutto salvato online, tutto accessibile da mac o pc.
      • FDG scrive:
        Re: Domanda su appunti e disegni
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        Visto che non hai a disposizione NULLA per
        trasferire dati.Internet e le reti wireless non esistono. Sono un'illusione ottica.
    • FDG scrive:
      Re: Domanda su appunti e disegni
      - Scritto da: Appunti
      Faccio ampio uso di carta per prendere appunti,
      con talvolta schemi e semplici disegni. Vorrei un
      prodotto che sia pronto all'uso come lo prendo in
      mano o almeno in un paio di secondi e che
      risponda abbastanza rapidamente ai miei input da
      non farmi rimpiangere penna e matita. iPad può
      essere di qualche utilità per questo tipo di
      cose? È più reattivo di iPhone?Sarebbe l'ideale. Però devi aspettare che facciano il software adatto a te.
  • lordream scrive:
    vale
    la domanda piu semplice che mi viene è.. vale la spesa?.. potrebbe tornarmi utile come oggetto o è solo un attrezzo per religiosi della mela?
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: vale
      È la stessa cosa che mi sono detto io. Per tutti sti soldi vale la pena comprarlo?
    • DarkOne scrive:
      Re: vale
      - Scritto da: lordream
      la domanda piu semplice che mi viene è.. vale la
      spesa?.. potrebbe tornarmi utile come oggetto o è
      solo un attrezzo per religiosi della
      mela?Io non ci vedo niente di magico o di rivoluzionario in ipad...mi sembra un ipod touch gigante e nulla più.Attrezzo per religiosi...
      • Sgabbio scrive:
        Re: vale
        Non esageriamo. L'oggetto in questione è molto interessante, l' unico problema ha mio avviso, sono certi limiti imposti come per iPhone.Poi avere in futuro un computer che si possa interfacciare in multi touch, mi sembra una gran cosa, per ipad nello stato attuale, non fare lo stravolgimeto! Anche perché dire che l'ipad spazzerà via i pc e le console, quando necessita di un computer, per il primo avvio, lascia un pò perplessi.
        • acad scrive:
          Re: vale
          in effetti l'unico futuro sta nel XXXXXXXXX. Se non si potesse sbloccare e avere le app gratis chi lo prenderebbe solo i fanboy Apple.visitate il mio blog acad.xoom.it
          • beppe a scrive:
            Re: vale
            - Scritto da: acad
            in effetti l'unico futuro sta nel XXXXXXXXX. Se
            non si potesse sbloccare e avere le app gratis
            chi lo prenderebbe solo i fanboy
            Apple.quindi non esistono app gratis secondo te?

            visitate il mio blog acad.xoom.itno
          • Sgabbio scrive:
            Re: vale
            Chi fa il jb, lo fa per avere quelle funzioni e applicazioni che normalmente non può avere.
          • HappyCactus scrive:
            Re: vale
            - Scritto da: acad
            in effetti l'unico futuro sta nel XXXXXXXXX. Se
            non si potesse sbloccare e avere le app gratis
            chi lo prenderebbe solo i fanboy
            Apple.Dieci miliardi di canzoni vendute in pochi anni da iTunes Store sembrano dimostrare il contrario.
            visitate il mio blog acad.xoom.itPiuttosto vado dal dentista.
        • ullala scrive:
          Re: vale
          - Scritto da: Sgabbio
          Non esageriamo. L'oggetto in questione è molto
          interessante, l' unico problema ha mio avviso,
          sono certi limiti imposti come periphone e hai detto niente!
        • DarkOne scrive:
          Re: vale
          - Scritto da: Sgabbio
          Non esageriamo. L'oggetto in questione è molto
          interessante, l' unico problema ha mio avviso,
          sono certi limiti imposti come per
          iPhone.
          Poi avere in futuro un computer che si possa
          interfacciare in multi touch, mi sembra una gran
          cosa, per ipad nello stato attuale, non fare lo
          stravolgimeto! Anche perché dire che l'ipad
          spazzerà via i pc e le console, quando necessita
          di un computer, per il primo avvio, lascia un pò
          perplessi.Si ma viene venduto come un oggetto "Magico e rivoluzionario"...non mi sembra nessuna delle due cose, questo stavo dicendo.Non fa niente di più di un iphone o di un ipod touch, è solo più grande e più potente...
          • Sgabbio scrive:
            Re: vale
            Bhe se lo si vede in quest'ottica allora non si dovrebbe comprare nulla :D
          • ruppolo scrive:
            Re: vale
            - Scritto da: DarkOne
            Non fa niente di più di un iphone o di un ipod
            touch, è solo più grande e più
            potenteL'hai provato?
          • DarkOne scrive:
            Re: vale
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: DarkOne

            Non fa niente di più di un iphone o di un ipod

            touch, è solo più grande e più

            potente

            L'hai provato?Oh no...è già finita? :
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: vale
      - Scritto da: lordream
      la domanda piu semplice che mi viene è.. vale la
      spesa?.. potrebbe tornarmi utile come oggetto o è
      solo un attrezzo per religiosi della
      mela?Buona la seconda.Specialmente la versione attuale, castrata come i loro entusiasti proprietari ....Almeno nei neuroni.
    • nome e cognome scrive:
      Re: vale
      - Scritto da: lordream
      la domanda piu semplice che mi viene è.. vale la
      spesa?.. potrebbe tornarmi utile come oggetto o è
      solo un attrezzo per religiosi della
      mela?Miscredente. A 500$ è semplicemente regalato.
    • Pietro scrive:
      Re: vale
      - Scritto da: lordream
      la domanda piu semplice che mi viene è.. vale la
      spesa?.. potrebbe tornarmi utile come oggetto o è
      solo un attrezzo per religiosi della
      mela?a mio parere ora non è il momento di acquistare un iPad per lo meno in Italia, iPad è basato fondamentalmente sul WiFi, in Italia il WiFi praticamente non esiste, in tutto il mondo si trovano WiFi aperte in ristoranti, bar, negozi, biblioteche, parchi pubblici etc, in Italia non è così, a meno che uno non lo voglia usare in casa o al lavoro connettendosi alla propria rete, nel mondo esterno l'iPad tramite il WiFi non ha grandi utilizzi.La connessione telefonica ad internet poi è ancora troppo costosa, l'iPad è fatto per scaricare grandi quantità di dati, film, libri, magazine con centinaia di foto etc. si arriva in un attimo ai limiti degli attuali contratti (cari) e poi si inizia a pagare cifre spropositate.Quindi fino a quando non cambieranno le leggi che impongono vessazioni assurde ai fornitori di acXXXXX WiFi e le compagnie telefoniche non inizieranno a offrire contratti Flat (come per l'ADSL) non vedo un grande futuro in Italia.Tra l'altro già la banda disponibile è stata saturata dall'introduzione dell'iPhone, è facile prevedere che collasserà completamente con l'iPad, anche per questo non credo che le compagnie telefoniche siano molto interessate ad avere troppi iPad in giro
      • pippo scrive:
        Re: vale
        Discorso tristemente vero ma non solo in relazioneall'ipad ma anche a tutti gli altri dispositiviportatili che "si potrebbero" connettere a Internetma tanto il bel paese ha mediaset premium per cerebrolesi e basta.
  • r1348 scrive:
    Resto fiducioso
    Aspetto con ansia che la mia richiesta di un "porn benchmark" in assenza di flash venga esaudita...Chissà com'è l'esperienza multitouch...
    • mt07 scrive:
      Re: Resto fiducioso
      Non è multitasking: funziona solo un dito alla volta! @^ @^
    • Sgabbio scrive:
      Re: Resto fiducioso
      Considerando quanti sono repressi quelli della Apple, dubito. Magari con il XXXXXXXXX.Poi i siti video XXXXX su iPhone/iPod touch sono una mezza fregatura :d
      • soulista scrive:
        Re: Resto fiducioso
        - Scritto da: Sgabbio
        Considerando quanti sono repressi quelli della
        Apple, dubito. Magari con il
        XXXXXXXXX.
        Poi i siti video XXXXX su iPhone/iPod touch sono
        una mezza fregatura
        :d"lei è vergine?"
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Resto fiducioso
      - Scritto da: r1348
      Aspetto con ansia che la mia richiesta di un
      "porn benchmark" in assenza di flash venga
      esaudita...

      Chissà com'è l'esperienza multitouch...Ottimale. Lo afferri bene con tutte le dita e scuoti ripetutamente ...Il gradimento è garantito ;)
  • ruppolo scrive:
    Lo sto provando!
    Wow!
    • Massimo scrive:
      Re: Lo sto provando!
      - Scritto da: ruppolo
      Wow!Anche io... bleah... se vuoi te lo regalo
    • nome e cognome scrive:
      Re: Lo sto provando!
      - Scritto da: ruppolo
      Wow!Non avevamo dubbi...
    • Rainheart scrive:
      Re: Lo sto provando!
      Forma di onanismo cybertecnologico?
      • DarkOne scrive:
        Re: Lo sto provando!
        - Scritto da: Rainheart
        Forma di onanismo cybertecnologico?Penso non lo sentiremo per almeno un paio di giorni...si farà l'intero week end con in mano quell'aggeggio :D
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Lo sto provando!
          Grazie iPad!
          • DarkOne scrive:
            Re: Lo sto provando!
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Grazie iPad!Hahahahahhaha, a qualcosa serve!!! :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Lo sto provando!
            Ma povero! Almeno ha qualcosa che lo tira su :D
          • gerry scrive:
            Re: Lo sto provando!
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma povero! Almeno ha qualcosa che lo tira su :DDoppio senso voluto? :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Lo sto provando!
            Ehm....no.... O_o
          • DarkOne scrive:
            Re: Lo sto provando!
            - Scritto da: Sgabbio
            Ehm....no.... O_oBuahahhahahahahahahahah!!!!!!!! Bellissima!!! :D
          • r1348 scrive:
            Re: Lo sto provando!
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Grazie iPad!Sempre sia lodato!
      • attonito scrive:
        Re: Lo sto provando!
        - Scritto da: Rainheart
        Forma di onanismo cybertecnologico?chi si eccita con, acXXXXXri cosi',come un libro, una tromba o un paio di scitratto da "c'e' chi fa quella cosa" di Cochi & RenatoOgnuno si divete come preferisce, no? :D
    • maxsix scrive:
      Re: Lo sto provando!
      - Scritto da: ruppolo
      Wow!Te stare zitto e aspettare mai eh...
    • panda rossa scrive:
      Re: Lo sto provando!
      - Scritto da: ruppolo
      Wow!Wow! e' una esclamazione sotto copyright M$ per vista, non la puoi usare.(A meno che tu non abbia provato vista).
      • Sgabbio scrive:
        Re: Lo sto provando!
        Quelli che hanno provato Vista, hanno usato un'altra esclamazione.
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Lo sto provando!
        Pensavo fosse sotto copyright della Blizzard XD
        • panda rossa scrive:
          Re: Lo sto provando!
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          Pensavo fosse sotto copyright della Blizzard XDNo, quello Blizzard e' WoW, con la seconda W maiuscola.
          • soulista scrive:
            Re: Lo sto provando!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Nedanfor non loggato

            Pensavo fosse sotto copyright della Blizzard XD

            No, quello Blizzard e' WoW, con la seconda W
            maiuscola.allora iWow per i prodotti Apple
      • pippo scrive:
        Re: Lo sto provando!

        Wow! e' una esclamazione sotto copyright M$ perSi...per mettere i bin@64 sotto system32 e i bin@32sotto sysWOW64, spero gli cada una meteora in fronte...
  • dottor jolsott scrive:
    In ogni caso, fa un certo effetto...
    Le applicazioni mostrate sono ben congegnate, anche dal punto di vista della resa grafica. Sfruttano lo spazio, hanno un bel layout. In realtà, la caratteristica fondamentale di un dispositivo come questo non è tecnica, è emotiva. Ha un potere evocativo: anche vedere la semplice applicazione meteo fa un certo effetto, sembra di essere davanti ad un oggetto da film.
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
      - Scritto da: dottor jolsott
      Le applicazioni mostrate sono ben congegnate,
      anche dal punto di vista della resa grafica.
      Sfruttano lo spazio, hanno un bel layout. In
      realtà, la caratteristica fondamentale di un
      dispositivo come questo non è tecnica, è emotiva.
      Ha un potere evocativo: anche vedere la semplice
      applicazione meteo fa un certo effetto, sembra di
      essere davanti ad un oggetto da
      film.Alla sera lo riponete nel Cenacolo e fate la preghierina a mani congiunte a San Steve-Job Apostolo?
      • attonito scrive:
        Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: dottor jolsott

        Le applicazioni mostrate sono ben congegnate,

        anche dal punto di vista della resa grafica.

        Sfruttano lo spazio, hanno un bel layout. In

        realtà, la caratteristica fondamentale di un

        dispositivo come questo non è tecnica, è
        emotiva.

        Ha un potere evocativo: anche vedere la semplice

        applicazione meteo fa un certo effetto, sembra
        di

        essere davanti ad un oggetto da

        film.

        Alla sera lo riponete nel Cenacolo e fate la
        preghierina a mani congiunte a San Steve-Job
        Apostolo?che dici? come minimo, "Figlio del Padre", altro che apostolo!
      • dottor jolsott scrive:
        Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
        Figurati, sono un mac user, ma non ho nessuna intenzione di comprarlo...
        • rover scrive:
          Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
          Stai attento.Potresti scatenare le ire di qualche fanboy integralista.
      • HappyCactus scrive:
        Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
        - Scritto da: Genoveffo il terribile

        Ha un potere evocativo: anche vedere la semplice

        applicazione meteo fa un certo effetto, sembra
        di

        essere davanti ad un oggetto da

        film.

        Alla sera lo riponete nel Cenacolo e fate la
        preghierina a mani congiunte a San Steve-Job
        Apostolo?No, la sera un bel bagno nell'acqua santa...
    • morgan scrive:
      Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
      - Scritto da: dottor jolsott
      Le applicazioni mostrate sono ben congegnate,
      anche dal punto di vista della resa grafica.
      Sfruttano lo spazio, hanno un bel layout. In
      realtà, la caratteristica fondamentale di un
      dispositivo come questo non è tecnica, è emotiva.
      Ha un potere evocativo: anche vedere la semplice
      applicazione meteo fa un certo effetto, sembra di
      essere davanti ad un oggetto da
      film.Appunto.dopo 1 mese ti sei già rotto, lo metti in un cassetto e nn se ne parla più.
      • Redpill scrive:
        Re: In ogni caso, fa un certo effetto...


        Appunto.
        dopo 1 mese ti sei già rotto, lo metti in un
        cassetto e nn se ne parla
        più."La televisione non potrà reggere il mercato per più di sei mesi. La gente si stancherà subito di passare le serate a guardare dentro a una scatola di legno. (Darryl F. Zanuck, Presidente della 20th Century Fox, 1946)"
        • stivy scrive:
          Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
          - Scritto da: Redpill
          "La televisione non potrà reggere il mercato per
          più di sei mesi. La gente si stancherà subito di
          passare le serate a guardare dentro a una scatola
          di legno. (Darryl F. Zanuck, Presidente della
          20th Century Fox,
          1946)"Mitico!! Sento rumor di denti per terra... come mai???(rotfl)(rotfl)
      • ROGERDODGER scrive:
        Re: In ogni caso, fa un certo effetto...
        e invece lo useranno in decine di milioni alla tua faccia. per anni e anni.
Chiudi i commenti