Contrappunti/ Se l'adsl non serve

di Massimo Mantellini. Telecom Italia annuncia grandi investimenti per allargare la copertura dei servizi a banda larga. Non è rivoluzione digitale, è business. Alla faccia di tutti quelli senza adsl e senza always-on


Roma – Telecom Italia ha recentemente annunciato le nuove tariffe adsl per l’utenza residenziale. Si tratta di semplici adeguamenti dei canoni a quelli della concorrenza, con riduzioni di circa il 20%, più qualche novità.
L’annuncio dei nuovi profili tariffari per la larga banda è stato dato direttamente da Renato Ruggiero, Direttore di Telecom Italia Domestic Wireline, che ha colto l’occasione per esprimere una serie di valutazioni sullo sviluppo dell’adsl in Italia.

Poichè Telecom oggi rimane, per molte differenti ragioni, il soggetto commerciale principale con cui fare i conti quando si pensa allo sviluppo della connettività in Italia, tali dichiarazioni escono dal normale ambito del mercante che canta la meraviglia dei propri tappeti e si trasformano direttamente in valutazioni di politica tecnologica sulle quali vale la pena fare qualche considerazione.

Come ripetuto mille volte in passato, nessuno può immaginarsi di chiedere a Telecom Italia di diventare ciò che non è. Nessuno, in altre parole, si attende gesti altruistici da parte dell’ex monopolista nei confronti della crescita di Internet in Italia: sarebbe assurdo anche solo pensarlo. Telecom vende il suo tappeto e, se la tessitura e i colori saranno di nostro gradimento, ne considereremo l’acquisto: il rapporto solo commerciale fra fornitore di servizi e utente inizia e finisce qui.

Se così stanno le cose, allora ha senso chiedersi come mai una azienda privata come Telecom si ostini ad aggiungere all’interno dei comunicati stampa considerazioni sul proprio ruolo nello sviluppo tecnologico del paese. Si tratta di un argomento spinoso che l’azienda di Tronchetti Provera potrebbe anche evitare di sollevare, ma poichè Telecom è di differente avviso, allora forse può essere utile discuterne.

Le parole di Ruggero in occasione della presentazione della nuova offerta adsl sono state in questo senso assai chiare: “Questa strategia è destinata a dare un forte impulso allo sviluppo del mercato della larga banda in Italia e contribuirà al processo di digitalizzazione del Paese”.

Si tratta di una frase a prima vista banale e innocente che merita, per le ragioni sopraddette, di essere scomposta. Siamo proprio sicuri che Ruggiero abbia ragione e che Telecom stia facendo gli interessi del paese che vuole digitalizzarsi al più presto, per assomigliare nel minor tempo al resto dell’Europa tecnologica?

E’ stato detto da più e più parti, ed è credo ormai patrimonio comune, che l’accesso alla rete, perché tale modalità di interazione fra cittadini possa iniziare a dare i frutti che tutti attendiamo, debba essere prolungabile nel tempo, liberato cioè da ogni tipo di costo orario. Esiste anche un brutto inglesismo utilizzato per descrivere questa modalità: always-on. Questa condizione – l’essere sempre online – è il vero primo passo da compiere verso la digitalizzazione del paese ed è un momento che viene necessariamente “prima” dell’accesso ad alta velocità ai contenuti della rete.

Forse Ruggiero lo sa, forse fa finta di non saperlo, quello che in ogni caso sembra a noi evidente è che tale modalità di accesso non rientra troppo nei piani di Telecom la quale si è sempre opposta (e continua a farlo nonostante le flebili ingiunzioni del Garante e del Ministro delle Comunicazioni) ad un accesso flat analogico alla rete Internet in Italia, bloccando di fatto non solo le proprie offerte in tal senso (ogni mercante porta al mercato i tappeti che vuole) ma anche, indirettamente, quelle della concorrenza.

Ad ulteriore riprova di questo approccio, Telecom oggi propone una assoluta novità nel mondo delle offerte commerciali di connettività in Italia. Ha un nome che è quasi una contraddizione in termini: ADSL a consumo. Per poco meno di 25 euro al mese sarà possibile rimanere online per un massimo di 20 ore su linea adsl da 256 Kb, pagando poi ogni ora di collegamento eccedente 2,5 euro. Con tanti saluti all’always-on.

Si tratta di una offerta commerciale inedita che se ne sta lì ad ulteriore dimostrazione, se ce ne fosse bisogno, dell’allergia di Telecom Italia all’idea di un accesso a forfait al traffico dati che, evidentemente, deve sembrarle per qualche ragione inconcepibile.

Inconcepibili e contraddittorie sembrano invece proposte del genere che allontanano, anziché avvicinarli, gli utenti dalla rete Internet facendo prevalere una idea, quella della velocità (idea molto relativa vista la banda disponibile per l’adsl consumer oggi) rispetto a quella ben più importante della presenza . E’ più rilevante essere sempre in rete potendo disporre della posta elettronica e del web in ogni momento o lo è di più poter scaricare 100 mb in poche decine di minuti? La risposta è lapalissiana e siamo certi che anche i vertici di Telecom Italia la conoscano.

Quindi se proprio vogliamo dirla tutta sul processo di digitalizzazione in atto forse potremmo affermare che l’unica modalità commerciale che Telecom continua ad offrire e che possa essere definita “socialmente utile” è la normalissima ADSL a forfait (sia essa a 256 o a 640 Kb) offerta oggi con modalità e prezzi simili a quelli degli altri operatori. Per il resto, la prima compagnia telefonica italiana sembra contribuire ben poco al processo di digitalizzazione del paese per lo meno per ciò che attiene al mercato consumer. Per non dire che in alcuni casi le sue scelte commerciali sembrano di fatto ostacolarne il cammino.

Nonostante questo, le aspirazioni di catalizzatore sociale che Ruggiero auspica per la sua azienda (aspirazioni che sono sempre presenti nei comunicati stampa Telecom fin dai tempi del monopolio telefonico) potranno forse essere fra breve messe seriamente alla prova.

Resta infatti aperto il grosso problema dell’accesso continuativo alla rete nelle ampie zone del paese non servite dall’adsl: anche in questa partita come in molte altre Telecom è oggi uno dei soggetti centrali. Ecco, se davvero si vorrà aiutare il paese nello sviluppo tecnologico, appena il governo troverà modi e maniere di incentivare (come ha più volte affermato di voler fare) i collegamenti a Internet nei centri non serviti, Telecom potrebbe davvero mettere in pratica le proprie aspirazioni di servire il paese , per esempio (per iniziare) offrendo accessi analogici flat o portando (con i soldi dello stato) l’adsl anche nelle lande più sperdute. Collegando così a Internet in maniera continua località che semplici ragioni commerciali non consiglierebbero mai a nessun operatore di coprire.

Se ciò avverrà, promettiamo di non questionare più sugli intenti politici dei comunicati stampa dell’ex monopolista delle comunicazioni: se invece superiori ragioni di bilancio o di politica commerciale dovessero consigliare Telecom diversamente, allora la più importante compagnia telefonica italiana abbia il coraggio di ammettere (o di sottintendere) che il business è business e che tutto il resto è teatro. Piccole morali comprese.

Massimo Mantellini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    secondo me in Italia non vale
    Salve a tutti,sono andato alla pagina segnalata nell'articolo (http://subscribe.yahoo.com/showaccount)ed in effetti tutti i campi sono a "Yes", pero' leggo anche "These new categories are for Yahoo! services only. We have not changed your Yahoo! Delivers setting."quindi non hanno cambiato le impostazioni della mia casella, vado a vedere le mie "Delivers preferences" e vedo che la pagina ridiventa in italiano e leggo: "Sottoscrivendo Yahoo! Delivers riceverai e-mail di offerte speciali e promozioni che Yahoo! ha accuratamente scelto insieme ai suoi partners esclusivamente per te. Iscriviti oggi, per poterne usufruire al più presto!"ma le mie impostazioni rimangono a "non iscritto".da quello cha capisco mi sembra che le modifiche siano solo per gli utenti che gia' si erano registrati per questo "servizio" di pubblicita' che ora si beccheranno anche quest'altra decina di mail, ma chi aveva detto di non voler mail pubblicitarie le continuera' a non ricevere.il fatto poi che la pagina di queste nuove offerte sia solo in inglese mi fa pensare che siano valide solo per gli utenti americani.forse in italia dovremmo preoccuparci piu' di libero che ha sempre mandato pubblicita' senza neanche dare la possibilita' di non riceverla (qui almeno hai un mesetto per pensarci e disiscriverti).Gianni
  • Anonimo scrive:
    POP3 gratis? eng.mail.ru
    alla faccia del provider italiani...eng.mail.ru regala pop3 ed una quantita`enorme di mailbox, e non spammaPino Silvestre
  • Anonimo scrive:
    estinzione dell'account
    una domanda, per favore non impallinatemi per la mia inesperienza, ma come si fa ad estinguere l'account e-mail su yahoo?grazie
  • Anonimo scrive:
    Yahoo.com:POP3 a pagamento!
    Chiunque abbia una casella di posta @yahoo.com si sarà visto recapitare una lettera in cui si avverte che dal 21 Aprile non sarà più possibile leggere la propria posta con un programma "client" tipo Eudora o Outlook, o effettuare "forward" verso altra casella, utilizzare cioè il POP3, se non a pagamento.Pare che però questo provvedimento non affetti per ora i clienti di Yahoo.it.Ecco dunque un'altra fetta di gratuità che sparisce dall'internet!
  • Anonimo scrive:
    Email gratis: eng.mail.ru
    Regala pop3 ed uno spazio enormesulla mailbox; e`in inglese, il chetaglia fuori masse di scimmietteignoranti alla ricerca dell'ultimofilmato pornoPino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: Email gratis: eng.mail.ru
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Regala pop3 ed uno spazio enorme
      sulla mailbox; e`in inglese, il che
      taglia fuori masse di scimmiette
      ignoranti alla ricerca dell'ultimo
      filmato pornoChi ha detto che col porno non s'impara l'inglese ? :-)boobs cunt suck dick cock oral anal orgy interracial lesbo S&M sex ass slut whore bitch... 'sti ragazzini sono aggiornatissimi, che ti credi ? :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Email gratis: eng.mail.ru
        - Scritto da: Andrea
        - Scritto da: Pino Silvestre

        Regala pop3 ed uno spazio enorme

        sulla mailbox; e`in inglese, il che

        taglia fuori masse di scimmiette

        ignoranti alla ricerca dell'ultimo

        filmato porno
        Chi ha detto che col porno non s'impara
        l'inglese ? :-)
        boobs cunt suck dick cock oral anal orgy
        interracial lesbo S&M sex ass slut whore
        bitch... 'sti ragazzini sono
        aggiornatissimi, che ti credi ? :-)parlo degli utenti dei portaloni italiani,se i ragazzini (come li chiami tu)usando internet riesconoad imparare l'inglesein qualunque modo accada la cosami fa solo piacere...eh, ai miei tempi...Pino Silvestre
  • Anonimo scrive:
    MI FATE RIDERE!!!
    ma cavolo!!vogliamo proprio tutto gratis!!!un sito ci mette a disposizione motore di ricerca chat newsgroup e vari servizi e la gente si mette a protestare per un po di pubblicita'???ma ssi' dai....pretendiamo anche una webcam a natale....che tristezza..ma vi rendete conto quante persone lavorano dietro questi portali????i soldi per pagarli dove li prendono secondo voi???vi da fastidio un po di spam?allora spegnete il monitor questo non e' un posto che fa per voi.... perche' sara' sempre peggio vista l'aria.Babylon3
    • Anonimo scrive:
      Re: MI FATE RIDERE!!!
      Si, infatti, questa gente che si incazza per ste stronzate non puo' che ricevere la mia compassione. Poi sicuramente sara' la stessa gente che controlla per 3 ore la busta paga per vedere se perfino l'ultimo secondo di lavoro e' stato pagato, ma quando succedono ste cazzata sembra che le levino la vita.Bha il mondo e' bello perche' e' vario ( e pieno di perditempo).
    • Anonimo scrive:
      Re: MI FATE RIDERE!!!
      Si, si,sono talmente tanti, bravi e buoni che la pubblicità su TUTTE le pagine l'hanno messo per aiutare i bambini poveri del terzo mondo...non so se hai un sito, non so se ha tanti visitatori, ma stai certo che se così fosse quei bellissimi banner, quelle bellissime scritte in fondo alle mail che ti mandano, quei bellissimi messaggi "tutto questo è possibile grazie alla pubblicità" che appare quando sei in un group, non fanno altro che fruttagli un sacco di soldi.Perché credi che aumentino i servizi?E cmq, indipendentemente da questo, quando aderisci a Yahoo accetti un contratto. Il contratto è vincolante per te, ma lo è anche per Yahoo... entrambe le parti di un contratto sono costrette a rispettarlo. Le variazioni del contratto sono possibili ma devono presumere il consenso di entrambe le parti. Se io non voglio le 15/20 (non ricordo) diverse tipologie di mail al mio indirizzo, non le voglio punto e basta. Infine, quella che tu chiami "un po' di pubblicità", corrisponde ormai a me a 4/5 mail MINIME GIORNALIERE, tra Libero (ma chi le ha chieste?), aruba, Tim (ma chi le ha chieste?), ecc. ecc. senza contare di quei mitici spamming che tutte le volte ti fanno incazzare perché non capisci da dove arrivino... se sei via per 4 giorni e apri la posta ci vuole 1 ora per spulciare tutte le mail, per poi cestinarne il 90%...e pensi che pagando smetteranno? illuso!
  • Anonimo scrive:
    al momento solo grazie
    non posso che ringraziare la vostra redazione per questa informazione e soprattutto per l'opportunità che avete offerto nel permettermi subito di verificare e modificare i SI "carpiti" dal signor Yahoo!grazieluciana cioffi
  • Anonimo scrive:
    semplice semplice
    ogni volta che un gestore fa p0rca7e simili basterebbe che gli utenti si avvisassero vicendevolmente con le tante catene di s.antonio della rete utilizzandole finalmente per un nobile scopo: la rovina totale e definitiva di un nuovo aspirante speculatore!Come generalmente non rispondo sul cell a mittenti criptati, come filtro le mail provenienti da domini che spammano di abitudine, così da oggi blocco tutte le mail provenienti da Yahoo, spargendo la voce di ciò a tutti quelli in rubrica, motivando, dando gli estremi per controllare e valutare di persona e chiedendo di fare lo stesso...Così perdono un sacco di clienti e nessuno li paga più per spammare!Certo, da solo non conto niente, ma se tanti fanno così ogni volta che succedono cose del genere l'antipatica moda del prima ti liscio poi ti spenno (metaforicamente, guadagnano indirettamente grazie al fatto che ci mandano pubblicità) dovrebbe finire presto!
    • Anonimo scrive:
      Re: semplice semplice

      ogni volta che un gestore fa p0rca7e simili
      basterebbe che gli utenti si avvisassero
      vicendevolmente con le tante catene di
      s.antonio della rete utilizzandoleQuelli di yahoo magari si saranno comportati malepero' l'idea della catena di s. antoniononmi sembra buona
      • Anonimo scrive:
        Re: semplice semplice
        Io invece sono dell'avviso che qualunque metodo non violento di protesta sia più che legittimo, anzi, doveroso, verso chi si comporta con scorrettezza e spregio dei diritti altrui:)
        • Anonimo scrive:
          Re: semplice semplice

          Io invece sono dell'avviso che qualunque
          metodo non violento di protesta sia più che
          legittimo, anzi, doveroso, verso chi si
          comporta con scorrettezza e spregio dei
          diritti altrui
          :)Ok ma io non ho contestato questa frase e nonho la soluzione in tasca ma credo che non siriesca a costituire una forza di protesta conuna pratica denigrata da tutti gli utentiinternet che conoscono un minimo di netiquette.Fore l'unica strada sarebbe intentare una causa legale ma se cio' non accade vuol direche si bela si bela ma il danno non e' poi cosi' grave altrimenti l'insurrezione ci sarebbespontanea.
        • Anonimo scrive:
          Re: semplice semplice
          - Scritto da: capitone
          Io invece sono dell'avviso che qualunque
          metodo non violento di protesta sia più che
          legittimo, anzi, doveroso, verso chi si
          comporta con scorrettezza e spregio dei
          diritti altrui
          :)Le catene di s. antonio sono dannose alla rete e fastidiose per i suoi utenti al pari dello spam.
          • Anonimo scrive:
            Re: semplice semplice
            certo, anche a me stanno su, ma sarebbe un arma per evitare lo spamming (e magari adattabile anche alle catene di s. antonio... replicare a tutti quelli che le mandano con un allegato infetto o, più educatamente, iscriverli a note liste di spamming...)lascia che i tuoi nemici combattano tra di loro, e poi divora il malconcio vincitore...
  • Anonimo scrive:
    occhi aperti
    RAGAZZI, ATTENZIONE!forse l'80% di chi scrive post qui lavota nell'IT, ma, come ho scritto in un post piu' giu', una cosa e' non lavorare in perdita,il gratis e' finito e blablabla, una cosa e'il rispetto e l'onesta' per i propri utenti!!---
    mi faccio una barca di soldi grazie a te dal nulla e quando si abbassa il tenore di rendita non conti piu' un ca§§0...non sono iscritto a Yahoo quindi... amen,comunque facciamo attenzione!in definitiva Yahoo non REGALA niente, anzi, come sa bene chi lavora nel campo...
  • Anonimo scrive:
    Porcate...
    Si, perchè la cavolata dell'"Ogg:" al posto del "Re:", inserita automaticamente nel Subject, quando un utente di Mailing-Lists create su Yahoo risponde ad un messaggio, non l'avete notata?8-(Delirio!
  • Anonimo scrive:
    Porcate...
    Si, perchè la porcata dell'"Ogg:" al posto del "Re:", tradotta nella Subject line, quando un utente di Mailing-List create su Yahoo risponde ad un messaggio, non l'avete notata?8-(Delirio!
  • Anonimo scrive:
    Credete davvero che serva?
    Credete davvero che serva a qualcosa modificare il proprio profilo, quando quelli hanno altri 1000 modi di fregare i loro utenti con spam e quant'altro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Credete davvero che serva?
      - Scritto da: iQ
      quando quelli
      hanno altri 1000 modi di fregareFregare?Il tuo discorso mi sa un po' di parassita...
  • Anonimo scrive:
    Eh, grazie, PI..
    once again grazie PI. il bello e' che io ho il mio login su yahoo dal 95.. e ultimamente mi chiedevo, ma come mai tutto sto spam? in realta', nulla di male.. loro possono farlo, l'importante e' poter dire di no: modificato all'istante il profilo. ole'.
  • Anonimo scrive:
    E' loro diritto, niente di male
    Del resto hanno anche passato a pagamento da fine mese di aprile (se non sbaglio) il servizio di download della posta da un client tipo Outlook o Eudora, prima gratuito e soggetto solo alla ricezione volontaria di pubblicità via mail. Grazie a Punto Informatico ho già ripristinato la situazione del mio account, ma certo non vedo motivi di sconvolgersi più che tanto, a caval donato... Nessuno obbliga ad iscriversi a Yahoo, Hotmail e quant'altro e prima o poi l'internet gratis svanirà, come tutte le favole e le utopie. Nessuno lavora in perdita.
    • Anonimo scrive:
      c'e' qualcosa di male!
      esempio:1_ dai, ti offro un caffe'....2_bravo! ora che l'hai bevuto mi devi 80?!secondo me' e' ovvio che nessuno possa lavorare in perdita, ma il fatto e' che non e' giusto un comportamento di questo tipo, in fondo Yahoo e' Yhoo proprio grazie a tutti gli utenti che utilizzano i suoi servizi! se al momento dell'iscrizione i termini erano "se non vuoi, no spam", non dovrebbero comportarsi cosi' con chi ha aderito a questo tipo di contratto.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' loro diritto, niente di male
      - Scritto da: T-Rex
      iscriversi a Yahoo, Hotmail e quant'altro e
      prima o poi l'internet gratis svanirà,NO: diventerà un servizio all'osso
  • Anonimo scrive:
    Ho gia modificato il mio account,,,,
    ... grazie a PI che mi ha tempestivamente informato.In ogni caso c'è poco da meravigliarsi, siccome il servizio è gratis non si possono certo accampare pretese, modificate le preferenze dell'account e non fate polemiche, altrimenti andate su ML a pagamento. Oppure meglio ancora fatelo voi di lavorare gratis.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Per la redazione
    Occhio: ogni volta che nel testo dei vostri articoli c'è una vocale seguita da un apostrofo, esce come vocale accentata (senza più apostrofo).ex: e' =
    è
  • Anonimo scrive:
    under suspiction
    comincio quasi a sospettare che gli articoli che parlano del free tendano a far pensare MALE del free... come per abituarci tutti ad un cambiamento...SONO DI UNA PARANOIA CHE MI FACCIO SCHIFO!
  • Anonimo scrive:
    Come sarebbe "cambiato la policy"?
    No, no, la policy e` sempre stata questa.Io da anni ricevo spamming da indirizzi che, almeno visibilmente, si firmano come 7Ab4c09182@yahoo.com o qualcosa del genere... e senza neanche essere iscritto al benche` minimo servizio Yahoo. Che poi fosse davvero Yahoo o fosse qualcun'altro... credo che quelle opzioni "non voglio ricever spam" siano sempre state un po' una presa di culo... no? Cioe`, come sarebbe possibile? Tutti direbbero di no. Almeno il 99% degli iscritti. E allora farebbero prima a dire "non facciamo pubblicita` via mail". Mi pare ovvio. O mi sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come sarebbe

      O mi sbaglio?L'ultima che hai detto.Yahoo non manda spam ma qualcuno lo fa facendosi passare per Yahoo.Studia.
  • Anonimo scrive:
    sono stato fortunato anke qui,mai frequentato iauu
    :-)
    • Anonimo scrive:
      E hai fatto male..
      Da che chatto nelle rooms "Sesso" di Yahoo Italia non faccio che.. hemmmm. A proposito, Punto Informatico: a quando un bell'articolo sul broccolaggio da chat erotiche? Il sesso attira i navigatori (ma. chissà, forse lo sapete. Si? Hehehehe).Baci...
      • Anonimo scrive:
        Re: E hai fatto male..
        - Scritto da: Te lo dico io
        Da che chatto nelle rooms "Sesso" di Yahoo
        Italia non faccio che.. hemmmmPippe?!?
      • Anonimo scrive:
        Re: E hai fatto male..
        avrò fatto male .....??penso che almeno 10/15 milioni di Uomini in italia ogni settimana abbiano almeno una notte di sesso senza bisogno della chat di yahoooscusa se è poco ..... o forse sono tutti in chat .... eheheheheh
      • Anonimo scrive:
        Re: E hai fatto male..
        Per fare sesso non ho certo bisogno di perdere notti in chat dietro a qualche tr...ehm femmina vogliosa :)
Chiudi i commenti