Contrassegno SIAE, la Cassazione non ci ripensa

di Guido Scorza - E la notifica non risolve il problema. Una nuova sentenza della Cassazione riaccende speranze fallaci per chi ancora conta sul bollino SIAE. In realtà non cambia nulla, ecco perché

Roma – La vicenda è ormai nota : la Corte di Giustizia dell’Unione Europea con la Sentenza resa nell’ambito del procedimento C-20/05 ha dichiarato non opponibile ai soggetti privati – in sede civile, penale ed amministrativa – l’obbligo di apposizione del contrassegno su supporti contenenti opere dell’ingegno diversi da quello cartaceo. La motivazione di tale decisione sta nel fatto che l’obbligo di apposizione del contrassegno SIAE dettato dall’art. 181 bis LDA costituisce una misura tecnica suscettibile – almeno in astratto ma, in realtà, anche in concreto – di restringere la libera circolazione dei beni e dei servizi all’interno del mercato unico.

Secondo i Giudici di Lussemburgo il Governo Italiano, pertanto – prima di promulgare le disposizioni di legge attraverso le quali l’obbligo di apposizione del contrassegno SIAE è stato esteso a supporti diversi da quello cartaceo – avrebbe dovuto notificare alla Commissione i propri disegni di legge per porla in condizione di compiere le valutazioni ad essa riservate dalla vigente disciplina europea.

È tuttavia pacifico che il Governo Italiano non vi ha mai provveduto, con la conseguenza che l’iter di produzione normativa di tali norme di legge risulta viziato e che le disposizioni in essa contenute non sono opponibili ai privati.
Nelle scorse settimane la Corte di Cassazione ha, a più riprese, chiarito tale principio, spingendosi ad affermare che l’assenza del contrassegno SIAE non solo non integra gli estremi di alcun reato ma non può neppure essere assunta ad indice sintomatico del carattere abusivo di una riproduzione.

Il popolo della Rete, la gente comune, quello degli artisti che si autoproducono e quello degli imprenditori ed editori costretti a farsi carico da anni del pagamento dell’odioso quanto inutile balzello ha gioito a tale notizia e, in taluni casi, sono partite le prime richieste di restituzione di quanto versato. Si tratta di milioni e milioni di euro finiti nelle casse della SIAE a fronte dell’emissione di quelle divertenti pecette argentate che dovrebbero garantire l’autenticità di una riproduzione.

Negli ultimi giorni, tuttavia, si è diffusa la notizia che i Giudici della Suprema Corte di Cassazione ci avessero ripensato e che con la Sentenza n. 27764 dell’8 luglio 2008 avessero dato nuova linfa vitale all’obbligo di apposizione del contrassegno SIAE ed alle sanzioni penali previste nel nostro Ordinamento per l’ipotesi di detenzione di supporti privi di tale bollino.

Niente di più falso.

Si è trattato – e non avrebbe potuto essere diversamente – solo di un’erronea – ci si augura in buona fede – titolazione delle massime circolate in Rete e/o di un’affrettata lettura della citata decisione della Cassazione nella quale, in realtà, non si fa che ribadire quanto già detto dai Giudici del Supremo Collegio: detenere supporti (CD o DVD) contenenti opere dell’ingegno privi del contrassegno SIAE non può più considerarsi reato ma, detenere opere illegittimamente riprodotte in violazione degli altrui diritti d’autore, invece, resta reato come – aggiungo io – è giusto che sia.

Nessuna nuova buona nuova, dunque, dal fronte giudiziario.

Il problema, tuttavia, è un altro.

Nei mesi scorsi, sull’onda del dibattito accesosi in Rete nel silenzio dei media mainstream, il Governo italiano ha provveduto alla notifica alla Commissione di una bozza di Regolamento contenente le misure di attuazione dell’obbligo di apposizione del contrassegno SIAE sancito dall’art. 181 bis LDA e destinato a sostituire l’attuale D.P.C.M. 21 dicembre 2001.

Nell’idea del Governo e, soprattutto – c’è da scommetterci – in quella della SIAE , la notifica dovrebbe valere a risolvere ogni problema ma è lecito dubitare di tale affrettata conclusione di evidente convenienza (per chi vuole continuare ad incassare cifre a sei zeri per una pecetta adesiva che poco o nulla ha a che vedere con la tutela dei diritti d’autore).

In primo luogo, infatti, il Governo avrebbe dovuto notificare a Bruxelles la normativa primaria volta – a suo tempo – ad introdurre nel nostro Ordinamento l’obbligo di apposizione del contrassegno SIAE e non già, semplicemente, quella secondaria relativa alle modalità di apposizione di tale contrassegno lasciando così intendere alle Istituzioni comunitarie che la novità starebbe solo nel “come” e non anche nell’introduzione di un obbligo sino a ieri non previsto.

Già sotto tale profilo, pertanto, la notifica appare irrituale e, dunque, all’indomani del completamento del procedimento dinanzi alla Commissione resterà spazio per nuove iniziative dinanzi alla Corte di Giustizia, volte a far ribadire l’illegittimità della disciplina italiana in materia di apposizione del contrassegno SIAE.
A prescindere, tuttavia, da tale considerazione è, evidente – mi auguro anche in SIAE e nel Palazzi del Governo – che la nuova (ed unica) notifica non produrrà effetti retroattivi con la conseguenza che – almeno sino al completamento della procedura di notifica – l’obbligo di apposizione del contrassegno SIAE dovrà continuarsi a ritenere non presente nel nostro Ordinamento, con ogni conseguenza sia sul versante penale che su quello civile.

Sotto il primo profilo nessuno potrà essere condannato per aver, semplicemente, detenuto – nel periodo precedente al completamento della procedura di notifica – supporti diversi da quello cartaceo contenenti opere dell’ingegno prive del contrassegno SIAE, salvo, naturalmente, che la riproduzione di tali opere sia risultata eseguita in violazione degli altrui diritti d’autore.

Sotto il secondo profilo – quello civile – la conseguenza di quanto sin qui detto è che la SIAE è tenuta a restituire quanto illegittimamente incassato a titolo di prestazione patrimoniale imposta da quanti si sono visti costretti – per effetto di una norma illegittimamente entrata a far parte del nostro Ordinamento – ad appiccicare sui supporti distribuiti il famigerato adesivo argentato.

L’irretroattività del perfezionamento – con circa dieci anni di ritardo – della procedura di notifica dovrebbe essere circostanza pacifica a tacer d’altro – e ci sarebbe molto altro da dire! – perché Governo e SIAE sono caduti vittima della loro stessa ingordigia.

Nel provvedere alla notifica a Bruxelles nel nuovo schema di Regolamento, infatti, si è preteso addirittura di ampliare il novero dei supporti sui quali il contrassegno SIAE andrebbe apposto con la conseguenza che, in ogni caso, la normativa – come si è detto solo secondaria – che, eventualmente, otterrà il via libera da Bruxelles è diversa da quella sino a questo momento opposta ai privati.

Aggiungere altro sembrerebbe superfluo ma non so resistere alla tentazione di ricordare, ancora una volta, che l’obbligo di apposizione di un bollino analogo al nostro è, allo stato, previsto solo negli ordinamenti portoghese e romeno mentre i parlamenti di Grecia e Cipro – dopo aver preso in considerazione l’idea – l’hanno accantonata.
Ma l’Italia, naturalmente, è un Paese moderno!

Francamente non so se e quanto un “bollino di autenticità” sia utile nella lotta alla contraffazione, ma credo che su un paio di considerazioni ci si possa trovare d’accordo:

(a) se un’utilità esiste, questa è per i titolari dei diritti e le società di intermediazione ma non certamente per gli artisti che si auto producono e per i distributori, ergo il prezzo del bollino non dovrebbero pagarlo questi ultimi ma i primi;

(b) nella società dell’informazione forse esistono sistemi meno preistorici per raggiungere lo stesso risultato: un codice a barre, ad esempio! Costerebbe meno – anzi non costerebbe affatto – e non rallenterebbe, come oggi accade, la distribuzione dei supporti in attesa che le famigerate etichette vengano ordinate, stampate, spedite ed appiccicate in milioni e milioni di esemplari ogni mese.

Guido Scorza
www.guidoscorza.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SALMAZZA scrive:
    iPHONE
    E' POSSIBILE UPGRADARE UN TELEFONO DA 8gB A 16gB?GRAZIESAL
  • Daniele scrive:
    non 2 casi, 5
    ...la scrollbar...
  • deactive scrive:
    Interessante
    L'ho appena provato, e onestamente mi pare che l'idea di fondo sia ottima.Certo andrebbe potenziato, dato che per quanto mi riguarda ho provato a fare una ricerca sull'India e le informazioni sono piuttosto contenute; a dispetto invece delle numerose segnalazioni di Malaria nel sud del Tamil Nadu e nell'Andhra Pradesh i bookmark sulla cartina indiana saranno stati si e no una decina , un po' scarsini forse ..
  • Den Lord Troll scrive:
    va ben evidenziato
    la causa dei problemi del bruttpaese sono i propri abitanti da sempre .... dare la colpa agli altri (e lo si fa SEMPRE) nn serve e nn servirà mai a qualcosa.
  • micche scrive:
    non Apple ma Google
    Questa clausola è nella licenza d'uso di google maps, secondo me non potevano fare diversamente...
    • Mah scrive:
      Re: non Apple ma Google
      - Scritto da: micche
      Questa clausola è nella licenza d'uso di google
      maps, secondo me non potevano fare
      diversamente...Certo è sempre colpa di google, anche quando gli asini volano
      • bibop scrive:
        Re: non Apple ma Google
        - Scritto da: Mah
        - Scritto da: micche

        Questa clausola è nella licenza d'uso di google

        maps, secondo me non potevano fare

        diversamente...

        Certo è sempre colpa di google, anche quando gli
        asini volanoti sembra che qualcuno abbia dato la COLPA a google?? semplicemente e' stato fatto notare che la licenza d'uso di google maps contiene una clausola simile... http://maps.google.com/help/terms_maps.html"In addition, the Service may not be used: (a) for or with real time route guidance (including without limitation, turn-by-turn route guidance and other routing that is enabled through the use of a sensor), or (b) for, or in connection with, any systems or functions for automatic or autonomous control of vehicle behavior."gli asini nn volano ma ogni tanto il cervello delle person emette il pilota automatico...
      • Trolled scrive:
        Re: non Apple ma Google
        - Scritto da: Mah
        - Scritto da: micche

        Questa clausola è nella licenza d'uso di google

        maps, secondo me non potevano fare

        diversamente...

        Certo è sempre colpa di google, anche quando gli
        asini
        volanoe dove l'avrebbe scritto?sei un altro membro del gruppo ricreativo "VANVERA"?
    • MFechecaso scrive:
      Re: non Apple ma Google
      Ma cosa centra l'iphone con google maps?
      • micche scrive:
        Re: non Apple ma Google
        - Scritto da: MFechecaso
        Ma cosa centra l'iphone con google maps?cito dall'articolo:"L'iPhone v2 verrà rilasciato in commercio con Google Maps"
  • Fede scrive:
    LA SMENTITA ARRIVA DA ISPAZIO
    http://www.spaziocellulare.com/ispazio/2008/06/12/apple-proibisce-di-creare-applicazioni-per-la-navigazione-satellitare-no/
    • iRoby scrive:
      Re: LA SMENTITA ARRIVA DA ISPAZIO
      Era chiaro!Ma sai ormai nel mondo commerciale moderno, tutto poteva sembrare...Di litigiosità e clausole vessatorie nei contratti è pieno il mondo.Comunque meglio così, ossia che si può tranquillamente scrivere software di navigazione e controllo purché da questi non dipenda la vita di esseri umani.
      • Blackstorm scrive:
        Re: LA SMENTITA ARRIVA DA ISPAZIO
        - Scritto da: iRoby
        Era chiaro!

        Ma sai ormai nel mondo commerciale moderno, tutto
        poteva
        sembrare...
        Di litigiosità e clausole vessatorie nei
        contratti è pieno il
        mondo.

        Comunque meglio così, ossia che si può
        tranquillamente scrivere software di navigazione
        e controllo purché da questi non dipenda la vita
        di esseri
        umani.In realtà, la clausola non fa menziona da nessuna parte della distinzione fra aggeggi salvavita e aggeggi di navigazione. Parla solo di real-time route guidance, che potrebbe benissimo essere un sistema gps. L'interpretazione di quel sito, per quanto valida, è arbitraria e non rispondente a ciò che sta scritto sulla clausola.
  • iRoby scrive:
    Hype per utonti modaioli
    La puzza di hype ormai un esperto di tecnologia la dovrebbe annusare a distanza.E l'iPhone non è che hype. Moda passeggera, oggetto figo per l'utente esteta senza velleità tecniche da smanettamento. In poche parole una completa schifezza blindata dove non sarai mai più di un utilizzatore passivo. Un utente, anzi un utonto, modaiolo.Le vere macchine interessanti saranno Android, ma ancor di più Openmoko. Le statistiche danno Linux su smartphone una spanna oltre gli altri nel mondo di questi apparecchi entro i prossimi anni.Quello che è interessante non è solo l'avere Linux, ma l'apertura delle piattaforme, la disponibilità di documentazione e quello che si potrà realmente farci dal punto di vista dello sviluppo di applicazioni e funzionalità.
    • Trolled scrive:
      Re: Hype per utonti modaioli
      onestamente cosa c'azzecca il tuo pamflé con la news che oltretutto non apporta grandi novità in materia di prassi adottata dalle aziende a scopo cautelativo?
      • iRoby scrive:
        Re: Hype per utonti modaioli
        Il fatto che è una tecnologia chiusa e che utenti e sviluppatori non avranno mai le stesse libertà che avranno con Android o meglio con Openmoko.l'iPhone è un figlio del marketing e della moda per i babbaloni modaioli e consumatori passivi.Android e Openmoko possono essere di più soprattutto molto più stimolanti anche per gli sviluppatori. E più aziende li potranno produrre, a differenza dell'iPhone che è pericolosamente monopolizzante a favore di Apple. Come lo è stato iPod.
        • bibop scrive:
          Re: Hype per utonti modaioli
          vero che gli sviluppatori non avranno mai la liberta' che hanno con android/opnmoco falso e miope dire che iphon e' solo hype e moda... avessi trattenuto le dita sulla tastiera t'avrei dato pienamente ragione... sullo stimolante... be... quello e' un fattore relativo...
        • Trolled scrive:
          Re: Hype per utonti modaioli
          - Scritto da: iRoby
          Il fatto che è una tecnologia chiusa e che utenti
          e sviluppatori non avranno mai le stesse libertà
          che avranno con Android o meglio con
          Openmoko.
          ecchissenefrega, no?se devi vivere con questi assilli sei masso male visto come gira il mondo.
          l'iPhone è un figlio del marketing e della moda
          per i babbaloni modaioli e consumatori
          passivi.
          e queste sono frasi figlie dell'ignoranza!
          Android e Openmoko possono essere di più
          soprattutto molto più stimolanti anche per gli
          sviluppatori. E più aziende li potranno produrre,
          a differenza dell'iPhone che è pericolosamente
          monopolizzante a favore di Apple. Come lo è stato
          iPod.te credo è un suo prodotto.onestamente datti una svegliata perché vivere di utopie non giova molto alla salute.
        • ruppolo scrive:
          Re: Hype per utonti modaioli
          - Scritto da: iRoby
          Il fatto che è una tecnologia chiusa e che utenti
          e sviluppatori non avranno mai le stesse libertà
          che avranno con Android o meglio con
          Openmoko.Già, ma in cambio avranno i soldi.Gli sviluppatori.Che quindi svilupperanno roba buona.Perché ne ricaveranno soldi.E noi utenti avremo roba buona. E subito.
          • iRoby scrive:
            Re: Hype per utonti modaioli
            Perché vuoi dire che gli sviluppatori non possono fare software e farsi pagare anche su Android e Openmoko?Anzi possono farne meglio su queste piattaforme dato che hanno accesso gratuito a tutti gli strumenti e la documentazione inerente a framework e architetture...
          • ruppolo scrive:
            Re: Hype per utonti modaioli
            - Scritto da: iRoby
            Perché vuoi dire che gli sviluppatori non possono
            fare software e farsi pagare anche su Android e
            Openmoko?

            Anzi possono farne meglio su queste piattaforme
            dato che hanno accesso gratuito a tutti gli
            strumenti e la documentazione inerente a
            framework e
            architetture...Anche l'SDK di Apple è gratuito.Ad ogni modo, forse non hai ancora realizzato che tra un mese tutti gli iPhone vecchi e nuovi (tranne quelli sbloccati, pero ora) avranno un'icona in più: AppStore. Parliamo quindi di qualche milione di clienti potenziali. Clienti che per acquistare non dovranno fare altro che un tap sullo schermo, nemmeno una virgola in più.E lo sviluppatore, senza nemmeno l'incombenza e l'onere di gestire un sito e-commerce, senza l'onere di operazioni di marketing per far conoscere il suo prodotto, senza l'onere di proteggersi da copie pirata, nonché l'onere di realizzare un sistema di gestioni dei numeri di serie, di gestione della distribuzione... insomma senza rotture di palle alcuna si vedrà i soldi accreditati sul conto, in banca.Hai realizzato?
    • Uby scrive:
      Re: Hype per utonti modaioli
      - Scritto da: iRoby
      La puzza di hype ormai un esperto di tecnologia
      la dovrebbe annusare a
      distanza.Suppongo che tu lo sia...
      E l'iPhone non è che hype. Moda passeggera,
      oggetto figo per l'utente esteta senza velleità
      tecniche da smanettamento.Io di smanettamenti sull'iPhone ne ho visti parecchi, ma proprio tanti.Ma l'esperto qui sei tu... :P
      In poche parole una completa schifezza blindata
      dove non sarai mai più di un utilizzatore
      passivo. Un utente, anzi un utonto,
      modaiolo.Ovviamente non c'è uno straccio di motivazione, Mr Esperto
      Le vere macchine interessanti saranno Android, ma
      ancor di più Openmoko. Le statistiche danno Linux
      su smartphone una spanna oltre gli altri nel
      mondo di questi apparecchi entro i prossimi
      anni.Ovvio, Tu hai la Verità in mano. Android e Openmoko *devono* essere per forza migliori in tutto e per tutto.Non c'è scampo!
      Quello che è interessante non è solo l'avere
      Linux, ma l'apertura delle piattaforme, la
      disponibilità di documentazione e quello che si
      potrà realmente farci dal punto di vista dello
      sviluppo di applicazioni e
      funzionalità.Che ci sia hype intorno all'iPhone è fuori di dubbio, che non sia la soluzione a tutti i problemi anche, che abbia delle limitazioni è sotto gli occhi di tutti.Ma un po' di spirito critico, diamine.Non è più di moda essere ANTI-Qualcosa/Qualcuno, aggiornati :)
      • Trolled scrive:
        Re: Hype per utonti modaioli
        - Scritto da: Uby

        Ma un po' di spirito critico, diamine.
        Non è più di moda essere ANTI-Qualcosa/Qualcuno,
        aggiornati
        :)quoto...dar contro per il gusto di far passare il tempo è ormai diventato sport olimpico.invece apprezzare che arrivano sempre nuovi prodotti ( indipendentemente dalla marca e seppur con tutti i loro pregi e difetti) sembra peccato mortale.evviva il ciclismo dove il tifo contro è cosa rara.
        • alex brown scrive:
          Re: Hype per utonti modaioli

          evviva il ciclismo dove il tifo contro è cosa
          rara.in compenso pero' ci si dopa di brutto.
          • Trolled scrive:
            Re: Hype per utonti modaioli
            - Scritto da: alex brown

            evviva il ciclismo dove il tifo contro è cosa

            rara.

            in compenso pero' ci si dopa di brutto.si ma quello è un aspetto legato ai corridori, non ai tifosi.
      • iRoby scrive:
        Re: Hype per utonti modaioli
        Odio quando le limitazioni sono artificiali, sotto forma di clausole legali o copyright esagerati.E da questo punto di vista Android ma soprattutto Openmoko ti danno davvero molta più libertà.Da quando sono nate le board wifi con chip standard e sopra Linux tante aziende hanno iniziato a produrre access point basate su quelle specifiche ed oggi ne possiamo comprare di ogni tipo a meno di 20 euro.Questo è quello che permetteranno Android e Openmoko, smartphone con miriadi di funzioni a prezzi bassi e da più produttori.
    • alexjenn scrive:
      Re: Hype per utonti modaioli
      La mamma dei troll è sempre incinta.Chissa quanti fratelli sparsi ha iRoby.
  • MeX scrive:
    almeno...
    noto con piacere che la maggioranza di chi ha commentato fin'ora e piú aggiornata... si tratta al 90% di una mossa cautelativa onde evitare rogne...
  • Zac scrive:
    Secondo me avete interpretato male
    real time route guidance, per me, significa che l'iPhone non può essere utilizzato per pilotare automaticamente un'auto o un veicolo. Non significa che TomTom non possa fare il suo software. Ma al solito se un blog straniero spara una notizia tutti a ripeterla pari pari senza porsi il dubbio di quello che si legge. Ed in effetti anche sull'iPod c'è una licenza che vieta di utilizzarlo per pilotare missili o bombe di vario genere.
    • LaNberto scrive:
      Re: Secondo me avete interpretato male
      - Scritto da: Zac
      real time route guidance, per me, significa che
      l'iPhone non può essere utilizzato per pilotare
      automaticamente un'auto o un veicolo. Non
      significa che TomTom non possa fare il suo
      software. Ma al solito se un blog straniero spara
      una notizia tutti a ripeterla pari pari senza
      porsi il dubbio di quello che si legge.


      Ed in effetti anche sull'iPod c'è una licenza che
      vieta di utilizzarlo per pilotare missili o bombe
      di vario
      genere.concordo, ho imparato anche negli ultimi tempi che le notizie para-riportate da morse sono poco più che gossip
    • alex brown scrive:
      Re: Secondo me avete interpretato male
      wow, sai se c'e' un modo ?Sarebbe fantastico ! ; )
    • Vega scrive:
      Re: Secondo me avete interpretato male
      esatto anch'io la penso in questo modo.Anche se poi sarebbe da vedere, in caso di incidente, se la colpa sarebbe di apple o della casa che ha fatto il SW..
    • 0verture scrive:
      Re: Secondo me avete interpretato male


      Ed in effetti anche sull'iPod c'è una licenza che
      vieta di utilizzarlo per pilotare missili o bombe
      di vario
      genere.Immagino che al terrorista intento a costruire un ordigno, faccia veramente paura la causa che potrebbe fargli apple, se utilizzasse un ipod come detonatore...
      • ruppolo scrive:
        Re: Secondo me avete interpretato male
        - Scritto da: 0verture
        Immagino che al terrorista intento a costruire un
        ordigno, faccia veramente paura la causa che
        potrebbe fargli apple, se utilizzasse un ipod
        come
        detonatore...Non sarebbe la causa di Apple contro lui, ma la causa del danneggiato contro Apple, che ha fornito uno strumento utilizzabile per il terrorrismo.
        • 0verture scrive:
          Re: Secondo me avete interpretato male
          Prima di apple, la lista delle aziende denunciabili per aver "partecipato" nella creazione della bomba sarebbe veramente molto lunga. Trovo la cosa molto improbabile anche se in America hanno una legislazione tutta loro sulle lavatrici che specificano "non sono fatta per lavarti il gatto".
          • ruppolo scrive:
            Re: Secondo me avete interpretato male
            - Scritto da: 0verture
            Prima di apple, la lista delle aziende
            denunciabili per aver "partecipato" nella
            creazione della bomba sarebbe veramente molto
            lunga. Trovo la cosa molto improbabile anche se
            in America hanno una legislazione tutta loro
            sulle lavatrici che specificano "non sono fatta
            per lavarti il
            gatto".Solitamente si denunciano le aziende dalle quali si può ricavare il soldo. Ed Apple è tra queste.
          • 0verture scrive:
            Re: Secondo me avete interpretato male
            Si vabbè ma il buon senso dove lo mettiamo ?Qualsiasi circuito elettrico può comportarsi da detonatore, una volta i timer delle bombe erano dei normalissimi orologi da mercato e poi cosa dire dei fili...Senza fili non ci sarebbero bombe. Praticamente non esiste un sistema elettronico che non utilizzi dei fili ergo le aziende che li producono sono ricche. Si denunciano anche loro ?
    • Maicol scrive:
      Re: Secondo me avete interpretato male
      Sono d'accordo, è come l'errore introdotto nel gps per evitare che possa essere usato in sistemi di guida missilistici. Il divieto è doveroso e non impedisce la realizzazione di navigatori come quello di tomtom.
      • 0verture scrive:
        Re: Secondo me avete interpretato male
        Tanto l'eventuale errore introdotto nel software verrebbe vanificato dagli effetti collaterali dell'esplosione del missile...
  • davide73 scrive:
    Due pesi... due misure...
    Come al solito tutti a difendere la mela... la più bella che ho letto è che lo fa per il tuo bene altrimenti voli giù da una scogliera e non vogliono responsabilitàpensate solo se l'avesse fatto Microsoft... centinai di messaggi di insulto... vabbé, l'incoerenza degli anti-ms è ormai nota...Due pesi... due misure...
    • Dr. House scrive:
      Re: Due pesi... due misure...
      - Scritto da: davide73
      Come al solito tutti a difendere la mela...

      la più bella che ho letto è che lo fa per il tuo
      bene altrimenti voli giù da una scogliera e non
      vogliono
      responsabilità

      pensate solo se l'avesse fatto Microsoft...
      centinai di messaggi di insulto... vabbé,
      l'incoerenza degli anti-ms è ormai
      nota...

      Due pesi... due misure...Anche microsoft scrive cose di questo tipo, anzi in alcune licenze c'è persino scritto che certi sdk non possano essere usati per creare concorrenti di office, che è persino peggio, questi passaggi sono spesso cautelativi, e sono pensati per una popolazione, quella americana, mediamente poco intelligente, capace di infilare il bimbo in lavatrice, infilare il gatto nel microonde o il pene nell'aspirapolvere e poi far causa alla ditta produttrice
      • alex brown scrive:
        Re: Due pesi... due misure...
        beh loro saranno stupidi ma non hanno berlusconi a piede libero da 15 anni ..Sullo stupido comunque ci andrei cauto. Noi italiani non siamo di certo considerati dei pozzi di scienza altrove.Inoltre non penso sia perche' a loro sta a cuore che qualcuno non si smalti con la macchina usando il GPS. Purtroppo in USA hanno la causa molto facile e si puo' vincere anche contro colossi del tabacco o dell'informatica anche se non si ha taormina come avvocato.Regards
        • Dr. House scrive:
          Re: Due pesi... due misure...
          - Scritto da: alex brown
          beh loro saranno stupidi ma non hanno berlusconi
          a piede libero da 15 anni
          ..
          Sullo stupido comunque ci andrei cauto. Noi
          italiani non siamo di certo considerati dei pozzi
          di scienza
          altrove.
          Inoltre non penso sia perche' a loro sta a cuore
          che qualcuno non si smalti con la macchina usando
          il GPS. Purtroppo in USA hanno la causa molto
          facile e si puo' vincere anche contro colossi del
          tabacco o dell'informatica anche se non si ha
          taormina come
          avvocato.

          RegardsAppunto, e visto che c'è già gente che si è stampata su un treno perchè il gps gli ha detto di svoltare sui binari, o gente finita nei fossi perchè dava retta al navigatore anzichè guardare la strada, questi si tutelano per evitare che i parenti o i sopravvissuti (a volte neanche darwin riesce ad eliminare questi soggetti) gli facciano causa.
          • rock3r scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Dr. House
            - Scritto da: alex brown

            beh loro saranno stupidi ma non hanno berlusconi

            a piede libero da 15 anni

            ..

            Sullo stupido comunque ci andrei cauto. Noi

            italiani non siamo di certo considerati dei
            pozzi

            di scienza

            altrove.

            Inoltre non penso sia perche' a loro sta a cuore

            che qualcuno non si smalti con la macchina
            usando

            il GPS. Purtroppo in USA hanno la causa molto

            facile e si puo' vincere anche contro colossi
            del

            tabacco o dell'informatica anche se non si ha

            taormina come

            avvocato.



            Regards

            Appunto, e visto che c'è già gente che si è
            stampata su un treno perchè il gps gli ha detto
            di svoltare sui binari, o gente finita nei fossi
            perchè dava retta al navigatore anzichè guardare
            la strada, questi si tutelano per evitare che i
            parenti o i sopravvissuti (a volte neanche darwin
            riesce ad eliminare questi soggetti) gli facciano
            causa.i casi da darwin awards ci sono un po' ovunque... solo che se in italia uno si va a smaltare su un muro in auto perché hanno modificato la viabilità negli ultimi giorni e le mappe del navigatore non sono aggiornate più che fare causa gli conviene nascondersi in casa, mentre negli states la norma gli permette non solo di passare da vittima della grande corp cattiva ma persino di ottenere milioni di risarcimento per la propria stupidità!!
          • logicaMente scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            Vero! Almeno in questo non abbiamo il primato! ;)http://en.wikipedia.org/wiki/Frivolous_litigation
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            e secondo se mi stampo contor un terno faccio causa a apple o a tomtom? cosa diavolo c'entra apple se tomtom ti dice di svoltare sui binari???quanto ci scommetti che tra qualche mese uscirà una cosa tipo iMaps e stanno già affossando la concorrenza?
          • Dr. House scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Vega
            e secondo se mi stampo contor un terno faccio
            causa a apple o a tomtom? cosa diavolo c'entra
            apple se tomtom ti dice di svoltare sui
            binari???
            Tu magari no, ma l'americano tonto e dalla causa facile probabilmente si, o meglio con questa clausola farà causa a tom tom e non ad apple.
            quanto ci scommetti che tra qualche mese uscirà
            una cosa tipo iMaps e stanno già affossando la
            concorrenza?Quando uscirà allora potremmo parlarne, per il momento sono solo parole al vento, di software di navigazione in sviluppo per l'iphone per il momento c'è solo tom tom
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...

            Tu magari no, ma l'americano tonto e dalla causa
            facile probabilmente si, o meglio con questa
            clausola farà causa a tom tom e non ad
            apple.scusa eh... ma se l'americano tonto fa causa a chi non deve saranno fatti sui... spreca soldi... il fatto che faccia causa a apple, non implica necessariamente che apple debba pagare dei danni.Sarebbe come fare causa alla BMW perchè mentre ascoltavi l'autoradio sony sei diventato sordo... forse in un altro pianeta magari...quindi dici che BMW dovrebbe mettere delle clausole in modo da non fare installare autoradio perchè potresti diventare sordo?
          • Trolled scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Vega

            Tu magari no, ma l'americano tonto e dalla causa

            facile probabilmente si, o meglio con questa

            clausola farà causa a tom tom e non ad

            apple.

            scusa eh... ma se l'americano tonto fa causa a
            chi non deve saranno fatti sui... spreca soldi...
            il fatto che faccia causa a apple, non implica
            necessariamente che apple debba pagare dei
            danni.è arrivato il genio del foro.guarda che oggi spesso si vincono le cause per vizi formali e non per la sostanza della causa.
            Sarebbe come fare causa alla BMW perchè mentre
            ascoltavi l'autoradio sony sei diventato sordo...
            forse in un altro pianeta
            magari...
            quindi dici che BMW dovrebbe mettere delle
            clausole in modo da non fare installare autoradio
            perchè potresti diventare
            sordo?se ci sono società che lo fanno secondo te lo fanno per far ridere i sassi o perché si tutelano nel caso ipotetico che?manco per sbaglio ti esce qualcosa di sensato.
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            per me te vivi su un altro mondo....seguendo il tuo ragionamento (se così lo possiamo chiamare) Apple non dovrebbe far installare sopra al suo dispositivo altri Sw se non di apple stessa perchè potrebbe succedere sempre qualcosa, ad esempio se usi un programma di terze parti per funzioni server... chissà, potrebbero chiedere i danni a Apple per un malfunzionamento del programma fatto da babbo natale!ma come cacchio ragioni???ma d'altronde non mi stupisce che tu sia un macaco! Tutto quello che fa Giobs è oro colato!mamma mia... robe da matti! fanno iPhone con GPS e poi non fanno fare programmi che usano il GPS...MA CHISSA' PERCHE'????? che stiano facendo il loro iMaps????????SVEGLIAAAAAAAA
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            a parte che è solo fuffa perchè per me è come dice Zac poco sotto.... perchè parla esplicitamente di AUTOMATIC or AUTONOMOUS control of vehicles, quindi non c'entra nulla con tomtom e compagnia bella...ma se anche fosse.... solo una mente ristretta non capirebbe che non ha senso aggiungere un chip GPS e non permettere a nessuno di utilizzarlo... a meno di non sbarrare la strada alla concorrenza nella licenza d'uso, come fare un'auto con la predisposizione per l'autoradio e poi mettere nella licenza d'uso che non ci si può mettere l'autoradio...........apri gli occhi.anzi no, meno male che mi hai plonkato perchè non ne potevo più delle tue risposte senza senso!
          • logicaMente scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Vega
            scusa eh... ma se l'americano tonto fa causa a
            chi non deve saranno fatti sui... spreca soldi...Mica tanto, una signora si è presa quasi tre milioni di dollari da Mc Donalds solo per essersi scottata con una tazza di caffè...
            il fatto che faccia causa a apple, non implica
            necessariamente che apple debba pagare dei
            danni.Vedi sopra.
            Sarebbe come fare causa alla BMW perchè mentre
            ascoltavi l'autoradio sony sei diventato sordo...
            forse in un altro pianeta
            magari...
            quindi dici che BMW dovrebbe mettere delle
            clausole in modo da non fare installare autoradio
            perchè potresti diventare
            sordo?Ci sono avvisi anche più monkey-proof su certi manuali, basta cercarli ;)Sulle buste di plastica c'è l'avviso che ti ci puoi soffocare...Un paio di link da wiki:http://en.wikipedia.org/wiki/McDonald%27s_coffee_casehttp://en.wikipedia.org/wiki/Stella_Awardhttp://en.wikipedia.org/wiki/Frivolous_litigation
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...

            Mica tanto, una signora si è presa quasi tre
            milioni di dollari da Mc Donalds solo per essersi
            scottata con una tazza di
            caffè...allora non hai capito....nessun giudice darebbe ragione al tonto che fa causa ad apple perchè un programma non scritto da apple, che gira su uno dei suoi sistemi, lo ha fatto schiantare...la signora che dici tu ha fatto causa a mc donald perchè era direttamente responsabile dell'accaduto, ed infatti non ha fatto causa alla ditta del caffè!!quello che dite voi... è come se la ditta del caffè, per la presunta paura che la signora li denunci perchè si potrebbe scottare, dicesse che nessuno può mettere il suo caffè dentro alle tazze (tazze speciali fatte apposta per il suo caffè guardacaso). In verità una mossa del genere potrebbe avere un senso se la stessa ditta del caffè stesse per immettere sul mercato una SUA tazzina e stesse prevenendo il lavoro della concorrenza.cosa diversa è per i Sw di controllo automatico ed autonomo (al quale apple si rivolge ESPLICITAMENTE) della navigazione (quindi significa che iPhone darebbe direttamente instruzioni ad un veicolo per la guida senza pilota umano), per i quali si richiede anche il perfetto funzionamento HW, infatti apple non permette che vengano usati.


            il fatto che faccia causa a apple, non implica

            necessariamente che apple debba pagare dei

            danni.

            Vedi sopra.vedi sopra.


            Sarebbe come fare causa alla BMW perchè mentre

            ascoltavi l'autoradio sony sei diventato
            sordo...

            forse in un altro pianeta

            magari...

            quindi dici che BMW dovrebbe mettere delle

            clausole in modo da non fare installare
            autoradio

            perchè potresti diventare

            sordo?

            Ci sono avvisi anche più monkey-proof su certi
            manuali, basta cercarli
            ;)

            Sulle buste di plastica c'è l'avviso che ti ci
            puoi
            soffocare...ovvio.. quello è successo davvero.se tu facessi delle biglie di vetro, probabilmente scriveresti che il bambino le deve usare solo sotto il controllo di un genitore perchè potrebbe strozzarsi se le ingoia. ma è completamente un'altra cosa.madonna però ragazzi... non mi sembra difficile.
          • law&order scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Vega
            nessun giudice darebbe ragione al tonto che fa
            causa ad apple perchè un programma non scritto da
            apple, che gira su uno dei suoi sistemi, lo ha
            fatto schiantare...se l'abs prodotto da bosch, installato sulla tua auto, e' difettoso e ti spalmi su un muro i tuoi eredi fanno causa alla casa automobilistica.responsabilita' civile del venditore, si chiama.quando compri un prodotto, anche se composto di parti realizzate da piu' produttori, il venditore e' responsabile per tutto. se il software lo vendi tramite apple store apple e' responsabile.le tua amata licenza oem di windows che hai preso con il pc ti dice che la responsabilita' e' del produttore del pc anche per ogni tipo di assistenza sul software difettoso, a differenza della licenza normale, e' la stessa cosa per l'sdk di apple.
            la signora che dici tu ha fatto causa a mc donald
            perchè era direttamente responsabile
            dell'accaduto, ed infatti non ha fatto causa alla
            ditta del
            caffè!!mcdonald non aveva scritto che ci si puo' bruciare col caffe' bollente e tanto e' bastato
            quello che dite voi... è come se la ditta del
            caffè, per la presunta paura che la signora li
            denunci perchè si potrebbe scottare, dicesse che
            nessuno può mettere il suo caffè dentro alle
            tazze (tazze speciali fatte apposta per il suo
            caffè guardacaso). In verità una mossa del genere
            potrebbe avere un senso se la stessa ditta del
            caffè stesse per immettere sul mercato una SUA
            tazzina e stesse prevenendo il lavoro della
            concorrenza.non c'entra niente


            Sarebbe come fare causa alla BMW perchè mentre


            ascoltavi l'autoradio sony sei diventato

            sordo...


            forse in un altro pianeta


            magari...


            quindi dici che BMW dovrebbe mettere delle


            clausole in modo da non fare installare

            autoradio


            perchè potresti diventare


            sordo?se l'autoradio e' difettosa chiedi i danni a chi te l'ha venduta/installata, non sony, non a bmw (che comunque nel libretto ti scrive di usare solo accessori e ricambi originali e approvati, altrimenti decade ogni garanzia.

            Sulle buste di plastica c'è l'avviso che ti ci

            puoi

            soffocare...

            ovvio.. quello è successo davvero.appunto
            se tu facessi delle biglie di vetro,
            probabilmente scriveresti che il bambino le deve
            usare solo sotto il controllo di un genitore
            perchè potrebbe strozzarsi se le ingoia. ma è
            completamente un'altra
            cosa.infatti non c'entra niente, in questo caso l'avviso va messo per legge, quindi?
            madonna però ragazzi... non mi sembra difficile.infatti non e' difficile, e' solo che non conosci nemmeno le basi del diritto e straparli
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: law&order
            - Scritto da: Vega

            nessun giudice darebbe ragione al tonto che fa

            causa ad apple perchè un programma non scritto
            da

            apple, che gira su uno dei suoi sistemi, lo ha

            fatto schiantare...

            se l'abs prodotto da bosch, installato sulla tua
            auto, e' difettoso e ti spalmi su un muro i tuoi
            eredi fanno causa alla casa
            automobilistica.è un esempio che non sta nè in cielo nè in terra, in quanto tomtom lo compri DOPO avero comprato iPhone e non è un Sw incluso nel pacchetto di vendita.

            la signora che dici tu ha fatto causa a mc
            donald

            perchè era direttamente responsabile

            dell'accaduto, ed infatti non ha fatto causa
            alla

            ditta del

            caffè!!

            mcdonald non aveva scritto che ci si puo'
            bruciare col caffe' bollente e tanto e'
            bastatocosa c'entra con quello che ho detto? hai capito quello che ho scritto? no vero?


            quello che dite voi... è come se la ditta del

            caffè, per la presunta paura che la signora li

            denunci perchè si potrebbe scottare, dicesse che

            nessuno può mettere il suo caffè dentro alle

            tazze (tazze speciali fatte apposta per il suo

            caffè guardacaso). In verità una mossa del
            genere

            potrebbe avere un senso se la stessa ditta del

            caffè stesse per immettere sul mercato una SUA

            tazzina e stesse prevenendo il lavoro della

            concorrenza.

            non c'entra nientese lo dici tu....
            se l'autoradio e' difettosa chiedi i danni a chi
            te l'ha venduta/installata, non sony, non a bmw
            (che comunque nel libretto ti scrive di usare
            solo accessori e ricambi originali e approvati,
            altrimenti decade ogni
            garanzia.eh certo... tu ti vai a fare installare tomtom da un negozio autorizzato apple....ma ragioni prima di parlare?



            Sulle buste di plastica c'è l'avviso che ti ci


            puoi


            soffocare...



            ovvio.. quello è successo davvero.

            appunto


            se tu facessi delle biglie di vetro,

            probabilmente scriveresti che il bambino le deve

            usare solo sotto il controllo di un genitore

            perchè potrebbe strozzarsi se le ingoia. ma è

            completamente un'altra

            cosa.

            infatti non c'entra niente, in questo caso
            l'avviso va messo per legge,
            quindi?sicuro? ah già tu hai letto le normative riguardanti le biglie di vetro...e poi qundi cosa? è ovvio che quando faccio una cosa mi paraculo ovunque possibile. ma voi state ancora difendendo una falsa notizia interpretata male. ed infatti sarebbe stato paradossale.LO RIPETOnon ha senso fare un dispositivo dotato di GPS e poi non dare il permesso a nessuno di usarlo.se non sei convinto, vai a costruire macchinette per caffè e poi scrivi nella licenza che la gente non può fare il caffè perchè si può scottare... così sei felice e hai applicato il tuo diritto.

            madonna però ragazzi... non mi sembra difficile.

            infatti non e' difficile, e' solo che non conosci
            nemmeno le basi del diritto e
            straparliahahah... il bue che da del cornuto all'asino....
          • law&order scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            hai dimenticato di commentare la parte dove si parlava di licenze software, una svista immagino.- Scritto da: Vega


            se tu facessi delle biglie di vetro,


            probabilmente scriveresti che il bambino le
            deve


            usare solo sotto il controllo di un genitore


            perchè potrebbe strozzarsi se le ingoia. ma è


            completamente un'altra


            cosa.



            infatti non c'entra niente, in questo caso

            l'avviso va messo per legge,

            quindi?

            sicuro? ah già tu hai letto le normative
            riguardanti le biglie di
            vetro...nello specifico si, norma UNI EN 71 "Sicurezza dei giocattoli - Parte 1: Proprietà meccaniche e fisiche" tu evidentemente no, altrimenti non avresti fatto un esempio sbagliato seguito da un commento sciocco.



            infatti non e' difficile, e' solo che non
            conosci

            nemmeno le basi del diritto e

            straparli


            ahahah... il bue che da del cornuto all'asino....questa frase si usa in altri contesti, quando non si e' parte in causa, stavolta pero' e' giusta al 50%, senza offesa per i somari.
    • Trolled scrive:
      Re: Due pesi... due misure...
      - Scritto da: davide73
      Come al solito tutti a difendere la mela...

      la più bella che ho letto è che lo fa per il tuo
      bene altrimenti voli giù da una scogliera e non
      vogliono
      responsabilità

      pensate solo se l'avesse fatto Microsoft...
      centinai di messaggi di insulto... vabbé,
      l'incoerenza degli anti-ms è ormai
      nota...

      Due pesi... due misure...e come al solito compari con le tue frasette fatte...rimediando magre figure.(troll)
      • Vega scrive:
        Re: Due pesi... due misure...
        solo agli occhi dei macachi rimedia magre figure... ma come è normale che sia, sono solo l'1%.pensa che il 98% della gente non risponde neppure perchè vi reputa una perdita di tempo. Il restante 1% viene a controbattere qui le cose insensate che dite, giusto perchè l'autocelebrazione dà fastidio.se tutti quelli che la pensano in maniera diversa da voi avessero la sbatta di scrivere 2 righe, verreste sotterrati di insulti.
        • Trolled scrive:
          Re: Due pesi... due misure...
          - Scritto da: Vega
          solo agli occhi dei macachi rimedia magre
          figure... ma come è normale che sia, sono solo
          l'1%.invece di scrivere razzate come tuo solito, prendi atto che ad ogni tua comparsa vieni tacciato da TROLL DOC
          pensa che il 98% della gente non risponde neppure
          perchè vi reputa una perdita di tempo.evidentemente tu non ne fai parte....si vede che siamo il centro nevralgico della tua attività quotidiana.ma rimedi figuremm ad ogni occasione? Il
          restante 1% viene a controbattere qui le cose
          insensate che dite, giusto perchè
          l'autocelebrazione dà
          fastidio.se queste sono precisazioni sensate allora stai rovinando l'immagine a quell'1% che evidentemente non ti comprende.se poi telefoni al tuo mononeurone e gli chiedi di spiegarci dove sarebbe l'autocelebrazione (esclusa quella della tua stupidità)..
          se tutti quelli che la pensano in maniera diversa
          da voi avessero la sbatta di scrivere 2 righe,
          verreste sotterrati di
          insulti.e invece leggiamo solo tue baggianate...compra una vocale, la S e va in bagno Sega!
        • Trolled scrive:
          Re: Due pesi... due misure...
          - Scritto da: Vega
          solo agli occhi dei macachi rimedia magre
          figure... ma come è normale che sia, sono solo
          l'1%.veramente tu le rimedi agli occhi di tutti e non solo nei 3ad dove si parla di mele, pere e banane
          pensa che il 98% della gente non risponde neppure
          perchè vi reputa una perdita di tempo."vi" chi?evidentemente tu non fai parte di questo 98% Il
          restante 1% viene a controbattere qui le cose
          insensate che dite, giusto perchè
          l'autocelebrazione dà
          fastidio.e dove sarebbe l'autocelebrazione in questi 3ad?oppure la spariamo a caso anche stavolta?
          se tutti quelli che la pensano in maniera diversa
          da voi avessero la sbatta di scrivere 2 righe,
          verreste sotterrati di
          insulti.voi chi?beh peccato che poi invece ci tocca leggere frasi senza senso da parte di chi evidentemente non avendo nulla da fare passa il tempo a far caciara...per fortuna non fai tendenza.
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...

            "vi" chi?voi macachi
            voi chi?voi macachi
          • Trolled scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Vega

            "vi" chi?

            voi macachi



            voi chi?

            voi macachiabbiamo capito per l'ennesima volta che sei talmente ignorante che dai epiteti senza neppure sapere con chi hai a che fare.ma chiederti di apparire anche solo minimamente intelligente per brevi secondi è chiedere troppo.ha rimediano l'ennesima figuraccia
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            parla quello che non ha MAI argomentato un suo intervento!!mi fai solo ridere
    • lellykelly scrive:
      Re: Due pesi... due misure...
      sono contento
    • bibop scrive:
      Re: Due pesi... due misure...
      - Scritto da: davide73
      Due pesi... due misure...spero tu stia trollando perche' altrimenti e' triste...cmq se non capisci la differenza ti consiglio o di stare zitto o di studiare un po' di diritto e filosofia... da quelli capiresti che tutto e' relativo al peso/pericolo dello specifico caso...
      • Vega scrive:
        Re: Due pesi... due misure...
        si, fatto da una azienda che aspira ad essere la futura monopolista, è preoccupante.
        • bibop scrive:
          Re: Due pesi... due misure...
          primo, fatto cosa? secondo, se qualcuno pubblica una news nella quale si dice che apple(o chi per essa) ha programmato una routine random per la quale iphone(o altro oggetto o software) esplode(o fa disastri volutamente) ovviamente notizia falsa quanto quella in oggetto nell'articolo di pi apple(o chi per essa) e' moralmente colpevole della cosa? c'e' la necessita' di post stupidi su comportamenti non reali? terzo apple aspira a diventare monopolista di cosa? quarto il monopolio non e' un reato... o meglio la posizione dominante in molti stati non e' reato... lo e' l'abuso... (e se nn era per l'amministrazione bush jr. seconda ora ms nn ci sarebbe stata in posizione dominante visto che doveva per legge essere scorporata come lo fu la bel e come lo sono state tante altre aziende americane nel passato nella stessa posizione di ms oggi) per ora dove sta l'abuso di posizione dominante nelle politiche commerciali di apple? quinto... e' reato per un'azienda cercare di aumentare le sue quote di mercato muovendosi entro i limiti della legalita'? qua si fanno i processi alle intenzioni, si lamenta delle pagliuzze e si fa finta di non vedere le travi negli occhi... e la cosa spesso e' divertente altre volte e' patetica...
        • Trolled scrive:
          Re: Due pesi... due misure...
          - Scritto da: Vega
          si, fatto da una azienda che aspira ad essere la
          futura monopolista, è
          preoccupante.buahahahahaha e in base a quale astrusa teoria?studia economia invece che fare il master in economia spicciola al cepu, capra!
        • Trolled scrive:
          Re: Due pesi... due misure...
          - Scritto da: Vega
          si, fatto da una azienda che aspira ad essere la
          futura monopolista, è
          preoccupante.per una volta, ci illumini con degli argomenti sensati e non con degli inutili slogan pubblicitari?
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            comincia tu per primo poi io ti seguo a ruota... visto che non argomenti MAI in nessun tuo post.
          • Trolled scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            - Scritto da: Vega
            comincia tu per primo poi io ti seguo a ruota...
            visto che non argomenti MAI in nessun tuo
            post.non vedo perché dato che questa affermazione "si, fatto da una azienda che aspira ad essere la futura monopolista, è preoccupante."l'hai proposta tu senza portare la benché minima argomentazione...e nel tuo caso disperato NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI!PLONK
          • Vega scrive:
            Re: Due pesi... due misure...
            ohhhh bravo plonkami così ti scavi dalle scatole!
  • HuSkY scrive:
    leggete qui...
    http://www.spaziocellulare.com/ispazio/2008/06/12/apple-proibisce-di-creare-applicazioni-per-la-navigazione-satellitare-no/
  • mrwhites scrive:
    probabilmente non è così
    Probabilmente la licenza di Apple vuole solo mettere al riparo apple stessa nel caso di errori nelle indicazioni stradali, non bloccare l'utilizzo a terzi del gps.In ogni caso si saprà tra non molto la verità.Ciao.
  • Trolled scrive:
    OT - efix intel based mac
    e Psystar a confronto era poca cosa ;-)http://www.efi-x.com/
  • Federico scrive:
    Microsoft è il cattivo
    Apple non vuole che nessuno sviluppi software per la navigazione GPS su iPhone, cioè vuole che si usi solo il suo Google Maps.Beh, ora mi dite se questo è illegale come con Microsoft o se questa politica è illegale solo per Microsoft.Mi sono rotto di leggere notizie su sanzioni per Microsoft per str*ate del genere mentre gli altri fanno i fatti senza guardare in faccia a nessuno.Bella Apple, in fondo non c'è da meravigliarsi. I "buoni" sono solo quelli non presi di mira.
    • TonyG scrive:
      Re: Microsoft è il cattivo
      Ti chiamero' VANVERA! Ha ha ha...
    • Teo_ scrive:
      Re: Microsoft è il cattivo
      - Scritto da: Federico
      Apple non vuole che nessuno sviluppi software per
      la navigazione GPS su iPhone, cioè vuole che si
      usi solo il suo Google
      Maps.Ma se alla conferenza di apertura del WWDC è stato detto che TomTom svilupperà presto delle soluzioni per iPhone
      • 0verture scrive:
        Re: Microsoft è il cattivo
        E se una eventuale TamTam o TimTim volesse fare altrettanto ?Quello di TomTom non sarebbe un abuso di posizione dominante attraverso apple.
        • 0verture scrive:
          Re: Microsoft è il cattivo
          A giudicare dai recenti esperimenti della DARPA non c'è assolutamente nessun problema in tal senso e non penso proprio che l'eventuale ingegnere navale o aeronautico preveda di utilizzare un simile giocattolo come sistema di controllo su una nave da crociera o un Boeing
    • Trolled scrive:
      Re: Microsoft è il cattivo
      ti risulta un abuso di posizione dominate per caso?e poi come detto sotto Tom Tom sviluppa in merito....per cui concordo sul "Vanvera"
      • ruppolo scrive:
        Re: Microsoft è il cattivo
        - Scritto da: Trolled
        ti risulta un abuso di posizione dominate per
        caso?Si, la notizia domina sulle news di tutto il mondo... (rotfl)
        • Trolled scrive:
          Re: Microsoft è il cattivo
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Trolled

          ti risulta un abuso di posizione dominate per

          caso?

          Si, la notizia domina sulle news di tutto il
          mondo...
          (rotfl);-)credo che sia più preoccupante questo http://www.appleinsider.com/articles/08/06/11/steve_jobs_its_time_we_design_our_own_iphone_and_ipod_chips.htmlper certi versi
          • gianluca scrive:
            Re: Microsoft è il cattivo
            per quali versi...?
          • Trolled scrive:
            Re: Microsoft è il cattivo
            - Scritto da: gianluca
            per quali versi...?prova a leggere che poi qualche idea ti può anche venire
          • ruppolo scrive:
            Re: Microsoft è il cattivo
            - Scritto da: Trolled
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Trolled


            ti risulta un abuso di posizione dominate per


            caso?



            Si, la notizia domina sulle news di tutto il

            mondo...

            (rotfl)

            ;-)

            credo che sia più preoccupante questo
            http://www.appleinsider.com/articles/08/06/11/stev
            per certi versiE prova solo a immaginare se Apple si facesse anche i processori per i Mac. Allora si che ci sarebbe da divertirsi, altro che 'sti Intel i386 inefficienti, ingessati dalla retrocompatibilità necessaria per quel cesso di Windows ;)
    • iRoby scrive:
      Re: Microsoft è il cattivo
      Micro$oft è cattiva sempre e comunque!Lo dicono la quantità di cause legali perse o patteggiate. Per non parlare dei procedimenti antitrust ancora aperti in mezzo mondo.Solo qualche azienda del tabacco o farmaceutica può vantare altrettanto...A me da la nausea avere a che fare con i prodotti di aziende così. A te no?Vuol dire che etica, dignità e onore fanno parte della mia educazione. Della tua no?
      • Trolled scrive:
        Re: Microsoft è il cattivo
        - Scritto da: iRoby
        A me da la nausea avere a che fare con i prodotti
        di aziende così. A te
        no?evidentemente non ha tutti...
        Vuol dire che etica, dignità e onore fanno parte
        della mia educazione. Della tua
        no?inutili sofismi...da quanto etica e profitto vanno a braccetto nel mondo odierno?
        • iRoby scrive:
          Re: Microsoft è il cattivo
          Eppure ci sarebbero fior di professori a giurare che esiste o dovrebbe esistere un'etica del commercio.Anzi la vanno a nominare anche in televisione nelle trasmissioni per ragazzi.E poi chi lo dice che non dovrebbe esserci un codice etico?C'è ne sta pure uno per la pubblicità che si sono create le stesse aziende, e che si guardano anche bene dal rispettare.
          • Trolled scrive:
            Re: Microsoft è il cattivo
            - Scritto da: iRoby
            Eppure ci sarebbero fior di professori a giurare
            che esiste o dovrebbe esistere un'etica del
            commercio.
            e mi accoderei alla loro tesi, ma la realtà è un'altra e in quella si vive e di sicuro non la si cambia da soli.
            Anzi la vanno a nominare anche in televisione
            nelle trasmissioni per
            ragazzi.
            e a cosa serve se non comprendono la portata di tale concetto? già nelle aule universitarie non sempre passa il concetto.
            E poi chi lo dice che non dovrebbe esserci un
            codice
            etico?forse quelli che se ne sbattono dell'etica e della moralità per far soldi.
            C'è ne sta pure uno per la pubblicità che si sono
            create le stesse aziende, e che si guardano anche
            bene dal
            rispettare.si si...di codici etici di autodisciplina e bla bla vario è pieno il mondo...poi o sono inapplicabili o nessuno verifica il loro rispetto e siamo da capo. quid?
    • linaro scrive:
      Re: Microsoft è il cattivo
      Bè io sono liberissimo di non comprare l'iphone, posso comunque avere navigatore gps, telefono e altro (spendendo meno), e di fatti non lo comprero'.Voglio comprare un portatile: DEVO (tranne rare eccezioni, ultimamente forse sta cambiando) comprare Windows.non mi sembra proprio la stessa cosa...
      • giuda iscariota scrive:
        Re: Microsoft è il cattivo
        se non vuoi windwos puoi comprarti un mac... in alternativa con 50 euro compri un hd vergine dove puoi installare Kubanto e passare il pomeriggio a far girare il cubo di compiz.no?gli 80 euro della licenza di windows poi te li fai rimborsare...lasciamo perdere va...
  • All Your Base Are Belong To Us scrive:
    Nulla di stano
    È una questione di cautela, per evitare che l'iPhone venga impiegato in particolari situazioni "mission critical". Anche sul "bugiardino" di OS X ci sono avvertimenti simili, come quello di non impiegare il sistema operativo per gestire la navigazione aerea...Ma ve l'immaginate il responsabile Ced della CEA che va alla Fnac e acquista OS X per installarlo nel computer della torre di controllo di Malpensa? Ridicolo, ma evidentemente non tutti ci arrivano da soli...Nelle istruzioni di alcuni forni a microonde c'è scritto di non usare l'elettrodomestico per aciugare il cane dopo il bagnetto... Presumo ci siano stati dei precedenti (raccapriccianti) che hanno reso necessario avvisare l'acquirente dei pericoli di certi usi impropri.
  • All Your Base Are Belong To Us scrive:
    Nulla di stano
    È una questione di cautela, per evitare che l'iPhone venga impiegato in particolari situazioni "mission critical". Anche sul "bugiardino" di OS X ci sono avvertimenti simili, come quello di non impiegare il sistema operativo per gestire la navigazione aerea...Ma ve l'immaginate il responsabile Ced della CEA che va alla Fnac e acquista OS X per installarlo nel computer della torre di controllo di Malpensa? Ridicolo, ma evidentemente non tutti ci arrivano da soli...Nelle istruzioni di alcuni forni a microonde c'è scritto di non usare l'elettrodomestico per aciugare il cane dopo il bagnetto... Presumo ci siano stati dei precedenti (raccapriccianti) che hanno reso necessario avvisare l'acquirente dei pericoli di certi usi impropri.
    • All Your Base Are Belong To Us scrive:
      Re: Nulla di stano
      SEA, non CEA... scusate!
      Ma ve l'immaginate il responsabile Ced della CEA
      che va alla Fnac e acquista OS X per installarlo
      nel computer della torre di controllo di
      Malpensa? Ridicolo, ma evidentemente non tutti ci
      arrivano da
      soli...
    • Mino scrive:
      Re: Nulla di stano
      - Scritto da: All Your Base Are Belong To Us
      È una questione di cautela, per evitare che
      l'iPhone venga impiegato in particolari
      situazioni "mission critical". Anche sul
      "bugiardino" di OS X ci sono avvertimenti simili,
      come quello di non impiegare il sistema operativo
      per gestire la navigazione
      aerea...

      Ma ve l'immaginate il responsabile Ced della CEA
      che va alla Fnac e acquista OS X per installarlo
      nel computer della torre di controllo di
      Malpensa? Ridicolo, ma evidentemente non tutti ci
      arrivano da
      soli...

      Nelle istruzioni di alcuni forni a microonde c'è
      scritto di non usare l'elettrodomestico per
      aciugare il cane dopo il bagnetto... Presumo ci
      siano stati dei precedenti (raccapriccianti) che
      hanno reso necessario avvisare l'acquirente dei
      pericoli di certi usi
      impropri.Tutti i sistemi operativi, dal più elementare a OSX, a windows, hanno questa indicazione nell'eula. Più genericamente non devono essere impiegati per scopi che coinvolgano la sicurezza delle persone, quindi trasporti di ogni tipo, applicazioni militari, ecc..
      • Dr. House scrive:
        Re: Nulla di stano
        - Scritto da: Mino
        - Scritto da: All Your Base Are Belong To Us

        È una questione di cautela, per evitare che

        l'iPhone venga impiegato in particolari

        situazioni "mission critical". Anche sul

        "bugiardino" di OS X ci sono avvertimenti
        simili,

        come quello di non impiegare il sistema
        operativo

        per gestire la navigazione

        aerea...



        Ma ve l'immaginate il responsabile Ced della CEA

        che va alla Fnac e acquista OS X per installarlo

        nel computer della torre di controllo di

        Malpensa? Ridicolo, ma evidentemente non tutti
        ci

        arrivano da

        soli...



        Nelle istruzioni di alcuni forni a microonde c'è

        scritto di non usare l'elettrodomestico per

        aciugare il cane dopo il bagnetto... Presumo ci

        siano stati dei precedenti (raccapriccianti) che

        hanno reso necessario avvisare l'acquirente dei

        pericoli di certi usi

        impropri.

        Tutti i sistemi operativi, dal più elementare a
        OSX, a windows, hanno questa indicazione
        nell'eula. Più genericamente non devono essere
        impiegati per scopi che coinvolgano la sicurezza
        delle persone, quindi trasporti di ogni tipo,
        applicazioni militari,
        ecc..Sull'EULA di windows c'è un esplicito divieto di usare Java su piattaforma windows per centrali nucleari, armi, etc etc. quel passaggio è stato inserito per volere di sun.dunque non penso effettivamente che Apple non voglia che nessuno sviluppi software gps (tra l'altro TOM TOM è già pronto) semplicemente penso voglia pararsi il culo quando qualcuno finirà giù da una scogliera perchè guardava il navigatore anzichè la strada
        • HuSkY scrive:
          Re: Nulla di stano

          voglia pararsi il culo quando qualcuno finirà giù
          da una scogliera perchè guardava il navigatore
          anzichè la
          stradaLOL!
          • Dr. House scrive:
            Re: Nulla di stano
            - Scritto da: HuSkY

            voglia pararsi il culo quando qualcuno finirà
            giù

            da una scogliera perchè guardava il navigatore

            anzichè la

            strada

            LOL!Ci sarebbe davvero da ridere, ma purtroppo casi simili sono successi davvero
        • Vega scrive:
          Re: Nulla di stano

          Sull'EULA di windows c'è un esplicito divieto di
          usare Java su piattaforma windows per centrali
          nucleari, armi, etc etc. quel passaggio è stato
          inserito per volere di
          sun.
          dunque non penso effettivamente che Apple non
          voglia che nessuno sviluppi software gps (tra
          l'altro TOM TOM è già pronto) semplicemente penso
          voglia pararsi il culo quando qualcuno finirà giù
          da una scogliera perchè guardava il navigatore
          anzichè la
          stradaossignore cosa mi tocca sentire! allora vendi il cell senza batterie e vieta di metterne una dentro perchè potrebbe scoppiare....allora secondo te se compro un palmare asus e mi stampo contro un palo guardando il navigatore, denuncio Asus??ma come diavolo sei messo?
          • Trolled scrive:
            Re: Nulla di stano
            applausi per Sega...ehm vegaanche oggi ci ha illuminato d'imm....
          • Vega scrive:
            Re: Nulla di stano
            - Scritto da: Trolled
            applausi per Sega...ehm vega

            anche oggi ci ha illuminato d'imm....no.. guarda che quella è la tua testa che ha una falla e ti ha ricoperto del suo contenuto... di mm.....
          • Vega scrive:
            Re: Nulla di stano
            eee se avete cancellato il mio cancellate pure il suo.....
          • Trolled scrive:
            Re: Nulla di stano
            altrimenti cosa fai, piangi?
          • Blackstorm scrive:
            Re: Nulla di stano
            - Scritto da: Vega
            ossignore cosa mi tocca sentire! allora vendi il
            cell senza batterie e vieta di metterne una
            dentro perchè potrebbe
            scoppiare....Ehm.... trattandosi di Apple, potrebbe non essere una cattiva idea (ricordiamo le famose batterie esplosive degli ibook) :D
    • 0verture scrive:
      Re: Nulla di stano
      Insomma sarebbe come quella etichetta che trovi sugli specchietti retrovisori dell'auto che informano della deformazione dell'immagine riflessa ?Certo che l'inglese è una pessima lingua per i contratti (almeno dal lato utente), non si capisce mai cosa l'autore voleva intendere
  • rock3r scrive:
    Siamo alle solite...
    ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i possibili aspetti su cui sa di poter lucrare, oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa mi sembrerebbe una cosa strana perché con android in arrivo entro qualche mese stando alle voci non riesco a vedere l'interesse di Google nell'aiutare un futuro concorrente (forse la pecunia, chi lo sa...)
    • roberto scrive:
      Re: Siamo alle solite...
      è la solita tattica apple.iphone v3 potrà farlo :)
    • appletizer scrive:
      Re: Siamo alle solite...
      - Scritto da: rock3r
      ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i
      possibili aspetti su cui sa di poter lucrare,
      oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa mi
      sembrerebbe una cosa strana perché con android in
      arrivo entro qualche mese stando alle voci non
      riesco a vedere l'interesse di Google
      nell'aiutare un futuro concorrente (forse la
      pecunia, chi lo
      sa...)Ma dov'è il problema? Apple è un'azienda quotata in borsa, non un'organizzazione di mutuo soccorso!
      • rock3r scrive:
        Re: Siamo alle solite...
        - Scritto da: appletizer
        - Scritto da: rock3r

        ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i

        possibili aspetti su cui sa di poter lucrare,

        oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa mi

        sembrerebbe una cosa strana perché con android
        in

        arrivo entro qualche mese stando alle voci non

        riesco a vedere l'interesse di Google

        nell'aiutare un futuro concorrente (forse la

        pecunia, chi lo

        sa...)


        Ma dov'è il problema? Apple è un'azienda quotata
        in borsa, non un'organizzazione di mutuo
        soccorso!nessuno ha mai sostenuto il contrario mi pare! ho solo detto che apple fa spesso così, esclude dai device alcune caratteristiche che sa potrà usare per vendere a parte dei servizi o degli accessori (a peso d'oro) per incrementare i suoi (già non ridotti) margini di guadagno, ed è una cosa che mi dà fastidio, da parte di apple come di chiunque altro lo faccia... è solo che apple lo fa sistematicamente e sfacciatamente, e nessuno può osare dire nulla perché quel che esce da cuupertino è sempre oro colato! a certa gente manca lo spirito critico... io evito di comprare beni/servizi da aziende che si comportano in un modo che non mi piace, tutto qui (e questo esclude in parte anche sony dai miei acquisti, per fare un esempio)
    • Trolled scrive:
      Re: Siamo alle solite...
      - Scritto da: rock3r
      ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i
      possibili aspetti su cui sa di poter lucrare,
      oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa mi
      sembrerebbe una cosa strana perché con android in
      arrivo entro qualche mese stando alle voci non
      riesco a vedere l'interesse di Google
      nell'aiutare un futuro concorrente (forse la
      pecunia, chi lo
      sa...)trattandosi di enti di beneficenza...bah
      • rock3r scrive:
        Re: Siamo alle solite...
        - Scritto da: Trolled
        - Scritto da: rock3r

        ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i

        possibili aspetti su cui sa di poter lucrare,

        oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa mi

        sembrerebbe una cosa strana perché con android
        in

        arrivo entro qualche mese stando alle voci non

        riesco a vedere l'interesse di Google

        nell'aiutare un futuro concorrente (forse la

        pecunia, chi lo

        sa...)

        trattandosi di enti di beneficenza...bahvedi risposta ad appletizer
        • Trolled scrive:
          Re: Siamo alle solite...
          - Scritto da: rock3r
          - Scritto da: Trolled

          - Scritto da: rock3r


          ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i


          possibili aspetti su cui sa di poter lucrare,


          oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa
          mi


          sembrerebbe una cosa strana perché con android

          in


          arrivo entro qualche mese stando alle voci non


          riesco a vedere l'interesse di Google


          nell'aiutare un futuro concorrente (forse la


          pecunia, chi lo


          sa...)



          trattandosi di enti di beneficenza...bah
          vedi risposta ad appletizercapire l'ironia prima di rispondere spesso è utile...bah
          • rock3r scrive:
            Re: Siamo alle solite...
            e in effetti c'hai ragione... è che oggi non mi sono svegliato ancora mi sa :)- Scritto da: Trolled
            - Scritto da: rock3r

            - Scritto da: Trolled


            - Scritto da: rock3r



            ...ovvero: o Apple al solito blinda tutti i



            possibili aspetti su cui sa di poter
            lucrare,



            oppure si cova qualcosa con BigG - ma questa

            mi



            sembrerebbe una cosa strana perché con
            android


            in



            arrivo entro qualche mese stando alle voci
            non



            riesco a vedere l'interesse di Google



            nell'aiutare un futuro concorrente (forse la



            pecunia, chi lo



            sa...)





            trattandosi di enti di beneficenza...bah

            vedi risposta ad appletizer

            capire l'ironia prima di rispondere spesso è
            utile...bah
          • Trolled scrive:
            Re: Siamo alle solite...
            caffé? ;-)
    • 0verture scrive:
      Re: Siamo alle solite...
      Infatti, siamo alle solite, comprati un nokia n95, scaricati il suo sdk e fai tutti i gps che vuoi
Chiudi i commenti