Convegno/ Security e tutela della Privacy

A Milano


Roma – Con il patrocinio della Camera di Commercio di Milano, Assintel organizza il convegno Sicurezza Informatica e Tutela della Privacy che si terrà il prossimo 8 ottobre a Milano, presso Palazzo Castiglioni, Corso Venezia 47/49. Chairman dell?evento sarà Gianni Catalfamo, consigliere FED.

“Il 2002 – si legge in una nota – ha visto la crescita della domanda di software e servizi per la sicurezza aziendale nelle transazioni e nella condivisione delle informazioni on line. Tuttavia, garantire efficacemente la sicurezza dei sistemi informatici da eventi interni, esterni o ambientali implica un serio confronto con la normativa sulla privacy che, con il decreto 196 del 30 giugno scorso destinato ad abrogare la legge 675/96 e i successivi provvedimenti, modificherà sostanzialmente la materia”.

Nel corso dei lavori saranno anche presentati i risultati di un?indagine realizzata da Assintel su un campione di 400 imprese volta a identificare le politiche adottate in termini di sicurezza per ottemperare alla legislazione sulla privacy e tutelarsi da intrusioni, appropriazioni e utilizzi indebiti dei dati sensibili che risiedono negli archivi elettronici aziendali. Seguiranno le relazioni dei rappresentanti di Computer Associates, Mate, Oracle, Symantec e Università di Milano.

La partecipazione all?evento è gratuita, previa iscrizione via web sul sito dell?Associazione: http://www.assintel.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sei un buon utente?
    Ma se è vero che utilizzi l'adsl da tempi immemorabili allora dovresti sapere che per qualsiasi informazione tecnica relativa alla tua adsl (pila protocollare, user, psw, i parametri vp/vc, dns...ecc) devi contattare una azienda (tin.it) all'803380!!!!!! Così avrai la possibilità di parlare con un tecnico ADSL e non con un operatore commerciale (187) che deve dare informazioni sui servizi telefonici e sulle proposte commerciali in genere dell'azienda.Tutte queste cose non le conosci? Chiama l'803380
    • Anonimo scrive:
      Re: Sei un buon utente?
      Giustissimo, visto che ti vanti cosi tanto di essere un vecchio utente, devi contattatare i numeri giusti, e troppo semplice fare un munero a caso e sperare le informazioni piovano dal cielo.Posso dare tutto il mio supporto all'operatore, e vero quello è il tuo lavoro devi avere pazienza, e devi svolgere le mansioni per cui sei pagato entro certo limiti, nessuno credo, che venga pagato per ricevere insulti o per sentirsi dire, che è un ladro o simili.Siamo daccordo in tutto, e vero quello e un lavoro che si sceglie, ma come dice lo pseudo operatore in certe parti d'italia, nn si puo scegliere, o si prende quello che passa o si fa la fame..........
  • Anonimo scrive:
    call center o pazienza center
    buon giorno sono l'utente xyz due mesi fa ho attivato un'adsl alice per i primi tempi andava tutto liscio ora faccio fatica a navigare ecc....... comincio ad indagare e dopo 30 minuti e vari insulti da parte dell'utente impaziente si scopre che ha due pc in rete e mentre su uno cerca di navigare sull'altro ha messo su un sistema di file sharing che scarica 24h/24 film alla massima velocità, che dite un bel vaffa non se lo meritava.buon giorno sono l'utente xzy l'adsl non mi va più ho cambiato il modem da un usb a router un mio amico mi ha detto che va più veloce, minuti spesi a chiedere questo e quello per poi scoprire che ha acquistato un router isdn, ma va a ......sono wqt non mi va l'adsl. un 'ora al telefono per scoprire che ha seguito un consiglio su un forum e ha cambiato delle chiavi nel registry che cambiano l'mtu o altro(quali booooo).suggerimento semplice reinstalla tutto, mi puo aiutare mentre reinstallo, si come no ma va a ......ecc....ecc...che dire di più bastano due soli giorni di lavoro in un call center per avere diritto al paradiso.
    • Anonimo scrive:
      Re: call center o pazienza center

      che dire di più bastano due soli giorni di
      lavoro in un call center per avere diritto
      al paradiso.Non hai diritto al paradiso. E' il TUO incarico del lavoro che TU hai scelto e che NESSUNO ti ha imposto di fare. Se non ti senti in grado di farlo puoi cambiarlo. E' ovvio che ti occorra pazienza, perchè non tutti sono informaticamente avanzati, altrimenti non chiamerebbero proprio o chiamerebbero di meno. E come al solito si rigira la frittata..
      • Anonimo scrive:
        Re: call center o pazienza center

        Non hai diritto al paradiso. E' il TUO
        incarico del lavoro che TU hai scelto e che
        NESSUNO ti ha imposto di fare.
        Se non ti senti in grado di farlo puoi
        cambiarlo. visto che non sai fare l'utente paziente cambia mestiere anche tu datti al defunto almeno non parli.
        E' ovvio che ti occorra pazienza, perchè non
        tutti sono informaticamente avanzati,
        altrimenti non chiamerebbero proprio o
        chiamerebbero di meno. no qui il discorso e diverso, ho assistito centinaia i utonti che non sapevano neanche che so utilizzavano, e loro con umilta hanno seguito i miei consigli e risolto, sono i ghe pensi mi come te, gli abbonati a pc week, ecc... che mi danno le grane peggiori, alla fine stufo faccio due pernacchie e aggancio.
        E come al solito si rigira la frittata..no la frittata non la giro e i rompi come te che la girano in continuazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: call center o pazienza center

          no la frittata non la giro e i rompi come te
          che la girano in continuazione.Scrivo solo una cosa perchè altrimenti potrei essere offensivo in quanto non svolgi il tuo lavoro come dovresti, iniziando ad avere un po' di passione e capire che ti pagano per quel che fai..I rompi come me PAGANO un canone e SONO CLIENTI della ditta per la quale ti PAGANO A FINE MESE. Quindi il resto vien da se.. Se non ti va bene, e ti viene il mal di fegato, a sentire le "storie" dei PAGANTI, cambiati lavoro.. Semplice.. E' il tuo mestiere e lo hai scelto TU. Come io ho scelto il mio di Resp EDP e ascolto le "pretese" dei miei utenti..
        • Anonimo scrive:
          Re: call center o pazienza center
          il mestiere che hai scelto ? ma di che cazzo parli ? io volevo fare il pompiere ... dio ci liberi agli utonti !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: call center o pazienza center

      che dire di più bastano due soli giorni di
      lavoro in un call center per avere diritto
      al paradiso.
      Come han gia' osservato, e' il tuo mestiere, hai diritto allo stipendio.Comunque, sono d'accordo con te, ci sono un mare di somari in giro, che peraltro farebbero bene ad astenersi da certe pratiche (puters, ADSL, TV satellitare etc.).Ma questo NON giustifica automaticamente il fatto che, ad esempio, Infostrada ci metta quattro mesi per darmi l'ADSL come l'ho chiesta io, non come volevano loro (chiesto Libero Light, m'han dato SuperLight, che -combinazione- alla fine costa di piu'...), con telefonate su telefonate ad operatrici ed operatori per lo piu' del tutto impreparati.Cosi' come l'ignoranza diffusa, NON giustifica il fatto che il call center di SKY, appena appena si finisce sul complicato, conclude invariabilmente con "...deve chiamare il suo antennista". Anche quando l'impianto e' condominiale, e agli altri va bene. Anche quando alla fine a furia di insistere trovo una operatrice che mi manda un impulso alla scheda, e tutto va a posto.L'ignoranza, se vuoi anche la maleducazione di sia pur tanti NON GIUSTIFICANO QUESTE COSE. Punto.Bye! Roberto
      • Anonimo scrive:
        Re: call center o pazienza center

        Cosi' come l'ignoranza diffusa, NON
        giustifica il fatto che il call center di
        SKY, appena appena si finisce sul
        complicato, conclude invariabilmente con
        "...deve chiamare il suo antennista". Anche
        quando l'impianto e' condominiale, e agli
        altri va bene. Anche quando alla fine a
        furia di insistere trovo una operatrice che
        mi manda un impulso alla scheda, e tutto va
        a posto.Pur lavorando nel call center Sky non ho una grande opinione di parte dei miei colleghi ma in questo caso mi sento di difenderli su due cose :)1) Se bastava un impulso allora forse l'errore è dell'abbonato che andava sul difficile; davvero, non vedo come si possa andare sul difficile con un problema del tipo "non vedo alcuni canali dei vostri pacchetti ma vedo quelli in chiaro, vedo la barra informativa e non c'è nessun pallino/quadratino blu sullo schermo"2) Tutto il palazzo va bene tranne un singolo appartamento? Credimi, può davvero essere lo stesso l'impianto antenna da verificare.A questo punto, per correttezza, anche una critica ai colleghi: quando si ha l'iimpressione che il disguido sia complesso e che riguardi l'impianto bisognerebbe contattare il reparto tecnico che può fare qualche domanda più tecnica (appunto) per verificare la reale necessità di suggerire l'intervento di un antennista.
        • Anonimo scrive:
          Re: call center o pazienza center
          - Scritto da: AnonimoIntanto, ti ringrazio per la risposta. Mi da' qualche spunto in piu', e mi permette di chiarire qualche punto:

          Cosi' come l'ignoranza diffusa, NON

          giustifica il fatto che il call center di

          SKY, appena appena si finisce sul

          complicato, conclude invariabilmente con

          "...deve chiamare il suo antennista".
          Anche

          quando l'impianto e' condominiale, e agli

          altri va bene. Anche quando alla fine a

          furia di insistere trovo una operatrice
          che

          mi manda un impulso alla scheda, e tutto
          va

          a posto.

          Pur lavorando nel call center Sky non ho una
          grande opinione di parte dei miei colleghi
          ma in questo caso mi sento di difenderli su
          due cose :)
          1) Se bastava un impulso allora forse
          l'errore è dell'abbonato che andava sul
          difficile; davvero, non vedo come si possa
          andare sul difficile con un problema del
          tipo "non vedo alcuni canali dei vostri
          pacchetti ma vedo quelli in chiaro, vedo la
          barra informativa e non c'è nessun
          pallino/quadratino blu sullo schermo"Il difficile era solo "Buongiorno, come mai fino a ieri vedevo regolarmente tutti i canali previsti dal mio abbonamento, mentre da stamane al posto di SKY Cinema1-2-3 e National Geographics ricevo solo un quadrato blu? ... Si' signorina, gli altri, ad esempio SKY Max e Autore, FOX, RAI SAT, Gambero rosso etc. -quindi sia in chiaro che criptati- li ricevo. Certo signorina, ho controllato gia', e ricontrollo insieme a lei nei settings... La banda di segnale e' quasi a cinque, di colore verde."Quindi, vedi, il prob era misto... Alcuni (Cine1.2.3) saltati, altri (max, autore) belli al loro posto... Il tutto con segnale forte e pulito (stando allo strumento, almeno...)
          2) Tutto il palazzo va bene tranne un
          singolo appartamento? Credimi, può davvero
          essere lo stesso l'impianto antenna da
          verificare.Ti do' atto, essendo un informatico, non un antennista, che questo possa essere corretto. Pero', dal momento che poi -invece- un singolo impulso (della cui natura non so nulla, nemmeno se ce ne sia uno solo o diversi tipi) ha risolto il problema, io mi chiedo, perche' DI DEFAULT la procedura non prevede comunque di provarci? Credo che non costi niente, e se funziona smarcherebbe un po' di kasini nel giro di minuti....Credimi, per riuscire ad avere quell'impulso (lo volevo perche' gia' un'altra volta, in situazione simile, mi aveva riabilitato tutto) ci ho messo due telefonate, ed una mezza litigata.... Non mi pare il caso, no? :-)

          A questo punto, per correttezza, anche una
          critica ai colleghi: quando si ha
          l'iimpressione che il disguido sia complesso
          e che riguardi l'impianto bisognerebbe
          contattare il reparto tecnico che può fare
          qualche domanda più tecnica (appunto) per
          verificare la reale necessità di suggerire
          l'intervento di un antennista.Sigh.... Guarda, io so quello che mi raccontano gli operatori, pero' l'ultima volta, quella della litigata e dell'impulso finale, l'operatrice mi ha detto di aver appena parlato con la sua responsabile tecnica. Boh?????? Io debbo crederle, naturalmente, per non giungere all'inevitabile conclusione che mi abbia preso per le terga. Ma allora, se non mi ha mentito, la sua responsabile tecnica, di qual genere di tecnica e' mai responsabile?????? :-)Bye! Roberto
          • Anonimo scrive:
            Re: call center o pazienza center

            Il difficile era solo "Buongiorno, come mai
            fino a ieri vedevo regolarmente tutti i
            canali previsti dal mio abbonamento, mentre
            da stamane al posto di SKY Cinema1-2-3 e
            National Geographics ricevo solo un quadrato
            blu? ...Questo tipo di telefonata mi è capitato... devo ammettere che non ricordo come l'ho risolto :-(Pero' abbiamo un bellissimo elenco di possibili problemi di pallino blu con o senza altri canali, peccato che non tutti gli operatori sappiano/ricordino che esiste.
            lei nei settings... La banda di segnale e'
            quasi a cinque, di colore verde."Per la cronaca, stando alle info che im sono giunte dall'ufficio tecnico, il livello del segnale indicato da goldbox/streambox non è poi troppo affidabile infatti dallo skybox (il nuovo decoder) hanno eliminato totalmente la possibilità di fare un simile controllo. ("meglio di niente" secondo me "meglio niente" secondo un capo responsabile del servizio tecnico)
            Quindi, vedi, il prob era misto... Alcuni
            (Cine1.2.3) saltati, altri (max, autore)
            belli al loro posto... Il tutto con segnale
            forte e pulito (stando allo strumento,
            almeno...)Ok, ora inizio a ricordare, sembrerebbe (inizio a sentirmi off-topic ma tanto lo siamo già da un po' ;) ) un problema di ricezione solo su uno o due transponder.A questo punto mi stupisce davvero che un impulso abbia sbloccato la situazione, quella che descrivi è davvero una situazione da controllo dell'impianto (preceduta da un suggerimento di risintonizzazione sia manuale sia automatica).
            perche' DI DEFAULT
            la procedura non prevede comunque di
            provarci? Credo che non costi niente, e se
            funziona smarcherebbe un po' di kasini nel
            giro di minuti....A questa è facile rispondere:se a ogni problema di visione mandassimo un impulso, specialmente per i goldbox, poi il satellite sarebbe intasato di impulsi in coda in attesa di essere inviati e anzichè risolvere in dieci minuti risolveremmo in ore.In periodo di calma, quando gli impulsi inviati sono pressochè zero, il segnale arriva quasi immediatamente, durante le partite, quando il numero di impulsi inviati aumenta a dismisura, si arriva anche a tempi di 2-4 ore tra l'invio dell'impulso e la ricezione da parte del decorer.Una volta, a dire dei colleghi più "anziani", gli impulsi venivano mandati solo in occasioni rare come ultimissima soluzione ora, specialmente da Cagliari Roma e in generale dai nuovi assunti con contratto interinale, vengono sparati a raffica anche quando totalmente inutili solo per potersi togliere di torno l'abbonato il più in fretta possibile (salvo poi ritrovarlo in linea un'ora dopo infuriato perchè ancora non vede)
            Credimi, per riuscire ad avere quell'impulso
            (lo volevo perche' gia' un'altra volta, in
            situazione simile, mi aveva riabilitato
            tutto) ci ho messo due telefonate, ed una
            mezza litigata.... Non mi pare il caso, no?
            :-)Durante il corso ci hanno detto che noi non dovemmo mai e poi mai litigare con gli abbonati, lasciarli sfogare un po' cercare di portarli verso il nostro punto di vista, dire che se continuano a urlare ci troveremo costretti ad appendere perchè siamo li per aiutare ma non per essere insultati ma MAI urlare a nostra volta.Certo che però a volte la tentazione di rispondere a tono a certi abbonati è forte ;-)
            Sigh.... Guarda, io so quello che mi
            raccontano gli operatori, pero' l'ultima
            volta, quella della litigata e dell'impulso
            finale, l'operatrice mi ha detto di aver
            appena parlato con la sua responsabile
            tecnica.Se ti ha messo in attesa per qualche minuto allora è possibile, altrimenti è difficile.Come to ho detto il problema che hai descritto sembra davvero quanto di più lontano da una situazione in cui inviare un impulso.
            Boh?????? Io debbo crederle,
            naturalmente, per non giungere
            all'inevitabile conclusione che mi abbia
            preso per le terga.Ok ti svelo un segreto (anche se non dovrei visto che, appunto, è un segreto): a volte è più semplice raccontare una balla piuttosto che impelagarsi in una complessa spiegazione tecnica del perchè e percome si ritenga utile/inutile una certa soluzione; questo per quanto riguarda l'assistenza in prima linea (mi si cinceda la definizione) quando una telefonata viene presa in carico dal reparto tecnico invece le "verità aggiustate" vanno evitate, bisogna essere chiati e precisi.Prima che qualcuno faccia la domanda: no, in nessun corso ci dicono "se serve mentite" anzi... ma durante il lavoro parlando con i colleghi anziani e ascoltando le loro telefonate si impara in fretta che a volte è una questione di sopravvivenza.Mettiti per un secondo da questo lato del telefono: non posso tenere un singolo abbonato al telefono per un'ora perchè vorrebbe dire lasciare meno spazio agli altri abbonati in attesa di essere ascoltati.Speriamo che nessuno dei miei colleghi legga punto informatico, specialmente i capi, se mi sentissero sarei rovinato :-|
            Ma allora, se non mi ha
            mentito, la sua responsabile tecnica, di
            qual genere di tecnica e' mai
            responsabile?????? :-)Il reparto tecnico mi sta simpatico (e mi piacerebbe farne parte) quindi corro a difenderli ;)Se l'operatrice con cui hai parlato ha capito male il tuo problema lo ha descritto ancora peggio al reparto tecnico ottenendo una risposta inutile alla tua situazione. Io quando li ho contattati ho sempre ricevuto risposte chiare e corrette al punto che a volte mi sono reso conto di non aver fatto io domande fondamentali all'abbonato :-/Ma guarda tu cosa sto facendo... sono uscito dall'ufficio alle 22.30 e sono qui a parlare di lavoro... mi sa che è meglio se mi cerco un bel sito di foto sconcie e torno a fare l'essere umano non stakanovista :DBuona notte
          • Anonimo scrive:
            Re: call center o pazienza center
            - Scritto da: AnonimoMitico!!! Ti ringrazio di nuovo per avermi risposto, ora molte cose sono ben piu' chiare.

            lei nei settings... La banda di segnale e'

            quasi a cinque, di colore verde."
            Per la cronaca, stando alle info che im sono
            giunte dall'ufficio tecnico, il livello del
            segnale indicato da goldbox/streambox non è
            poi troppo affidabile infatti dallo skybox
            (il nuovo decoder) hanno eliminato
            totalmente la possibilità di fare un simile
            controllo. ("meglio di niente" secondo me
            "meglio niente" secondo un capo responsabile
            del servizio tecnico)Beh, buono a sapersi, almeno ora prendero' l'indicazione con le pinze, piuttosto che assumerla come obbiettiva misurazione. :-)


            Quindi, vedi, il prob era misto... Alcuni

            (Cine1.2.3) saltati, altri (max, autore)

            belli al loro posto... Il tutto con
            segnale

            forte e pulito (stando allo strumento,

            almeno...)
            Ok, ora inizio a ricordare, sembrerebbe
            (inizio a sentirmi off-topic ma tanto lo
            siamo già da un po' ;) ) un problema di:-)
            ricezione solo su uno o due transponder.
            A questo punto mi stupisce davvero che un
            impulso abbia sbloccato la situazione,Magari qualche tua collega ha un impulso atomico...

            provarci? Credo che non costi niente, e se

            funziona smarcherebbe un po' di kasini nel

            giro di minuti....
            A questa è facile rispondere:
            se a ogni problema di visione mandassimo un
            impulso, specialmente per i goldbox, poi il
            satellite sarebbe intasato di impulsi in
            coda in attesa di essere inviati e anzichè
            risolvere in dieci minuti risolveremmo in
            ore.Da questo punto di vista non l'avevo considerata, la facevo molto piu' veloce....
            In periodo di calma, quando gli impulsi
            inviati sono pressochè zero, il segnale
            arriva quasi immediatamente, durante le
            partite, quando il numero di impulsi inviati
            aumenta a dismisura, si arriva anche a tempi
            di 2-4 ore tra l'invio dell'impulso e la
            ricezione da parte del decorer.Pero'!!!
            Una volta, a dire dei colleghi più
            "anziani", gli impulsi venivano mandati solo
            in occasioni rare come ultimissima soluzione
            ora, specialmente da Cagliari Roma e in
            generale dai nuovi assunti con contratto
            interinale, vengono sparati a raffica anche
            quando totalmente inutili solo per potersi
            togliere di torno l'abbonato il più in
            fretta possibile (salvo poi ritrovarlo in
            linea un'ora dopo infuriato perchè ancora
            non vede)E si finisce quindi con un rimedio peggiore del male, vero? :-)


            tutto) ci ho messo due telefonate, ed una

            mezza litigata.... Non mi pare il caso,
            no?

            :-)
            Durante il corso ci hanno detto che noi non
            dovemmo mai e poi mai litigare con gli
            abbonati, lasciarli sfogare un po' cercare
            di portarli verso il nostro punto di vista,
            dire che se continuano a urlare ci troveremo
            costretti ad appendere perchè siamo li per
            aiutare ma non per essere insultati ma MAI
            urlare a nostra volta.Mi sembra assolutamente corretto.
            Certo che però a volte la tentazione di
            rispondere a tono a certi abbonati è forte
            ;-)E anche questo... ;-)


            finale, l'operatrice mi ha detto di aver

            appena parlato con la sua responsabile

            tecnica.
            Se ti ha messo in attesa per qualche minuto
            allora è possibile, altrimenti è difficile.
            Come to ho detto il problema che hai
            descritto sembra davvero quanto di più
            lontano da una situazione in cui inviare un
            impulso.Boh? Comunque, si, ho aspettato sui tre minuti, se ricordo bene.


            Boh?????? Io debbo crederle,

            naturalmente, per non giungere

            all'inevitabile conclusione che mi abbia

            preso per le terga.
            Ok ti svelo un segreto (anche se non dovrei
            visto che, appunto, è un segreto): a volte è
            più semplice raccontare una balla piuttosto
            che impelagarsi in una complessa spiegazione
            tecnica del perchè e percome si ritenga
            utile/inutile una certa soluzione; questoBeh, certo, lo posso capire (seppure non approvare, stando "al di qua" del telefono).
            per quanto riguarda l'assistenza in prima
            linea (mi si cinceda la definizione) quando
            una telefonata viene presa in carico dal
            reparto tecnico invece le "verità
            aggiustate" vanno evitate, bisogna essere
            chiati e precisi.Concordo del tutto.
            Prima che qualcuno faccia la domanda: no, in
            nessun corso ci dicono "se serve mentite"
            anzi... ma durante il lavoro parlando con i
            colleghi anziani e ascoltando le loro
            telefonate si impara in fretta che a volte è
            una questione di sopravvivenza.Vero.
            Mettiti per un secondo da questo lato del
            telefono: non posso tenere un singoloCi ho passato poco meno di un decennio, fortunatamente all'Help Desk di una multinazionale. Ma anche cosi'..... Brrrr... :-)
            abbonato al telefono per un'ora perchè
            vorrebbe dire lasciare meno spazio agli
            altri abbonati in attesa di essere
            ascoltati.
            Speriamo che nessuno dei miei colleghi legga
            punto informatico, specialmente i capi, se
            mi sentissero sarei rovinato :-|Eheheheh.... Fregatene, sei Anonimo, no?

            Il reparto tecnico mi sta simpatico (e mi
            piacerebbe farne parte) quindi corro a
            difenderli ;)
            Se l'operatrice con cui hai parlato ha
            capito male il tuo problema lo ha descritto
            ancora peggio al reparto tecnico ottenendo
            una risposta inutile alla tua situazione. Io
            quando li ho contattati ho sempre ricevuto
            risposte chiare e corrette al punto che a
            volte mi sono reso conto di non aver fatto
            io domande fondamentali all'abbonato :-/OK, i Tecnici stan simpatici pure a me, quindi sara' certamente andata che non ci siam capiti tra tutti.

            Ma guarda tu cosa sto facendo... sono uscito
            dall'ufficio alle 22.30 e sono qui a parlare
            di lavoro... mi sa che è meglio se mi cerco
            un bel sito di foto sconcie e torno a fare
            l'essere umano non stakanovista :D
            Eheheheheheh....
            Buona notteBye! Roberto
  • theDRaKKaR scrive:
    è inutile
    i centralini di queste aziende sono erogatori di una base ristretta di informazioni *per scelta delle stesse aziende*in altre parole, le lamentele di una parte percentuale di utenti che possiamo chiamare "evoluti sono previste e accettatenessun dirigente si porrà mai il problema perché non è lì che si conquista ahimè il mercatose e quando sarà un call center semi-inutile fonte importante di contrazione del mercato di una azienda allora vedremo call center sempre miglioriattualmente la spartizione del mercato dell'adsl (per esempio) è relativa a più fattori tra cui la posizione dell'incombente e l'onnipresente pubblicità per inciso potremmo formulare due assiomi (tralasciando le distorsioni, importantissimo, del post-monopolio)1. una compagnia telefonica acquisisce mercato in base alle dimensioni della propria campagna pubblicitaria2. una compagnia telefonica perde mercato in base alle disattese dell'erogazione del servizio, quando queste superano una certa percenutale di giorni in un mese, e se sono reiteratemolti altri fattori in questo momento non mi vengono in menteparto per marte, arrivederci :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Altra conferma alla regola...
    In riferimento ai post seguenti inviati da due tecnici che cercano di "sputtanarsi" a vicenda.Perche' invece di avviare la solita "guerra tra poveri" e non solo di soldi, non provate ad andare d'accordo invece di cercare di sembrare intelligenti sputando sentenze su quello che scrivono i vostri colleghi.Finche' sarete cosi' divisi vi pagheranno sempre due lire sfruttandovi alla grande... contenti voi :-|
    • theDRaKKaR scrive:
      vero!
      è quello che stavo pensanso anche io, ma è principalmente il tipo che si occupa dei dati dei suoi pardoni, o "responsabile EDP", quello che avrebbe dovuto dare onore al merito dell'operatore di call center, 4 euro l'ora sono una vergogna e qualsiasi persona dovrebbe dare la sua solidarietà umana e professionale all'amico di Virglio.Tanti auguri!!
      • Anonimo scrive:
        Re: vero!
        Se sei Resp EDP, oppure un libero professionista, per prima cosa curi gli interessi aziendali o nel secondo caso del tuo cliente. E quindi ti interessa che i servizi che vengono pagati funzionino regolarmente. L'helpdesk è un servizio compreso nel canone che poco o molto stai pagando. Non pretendo l'onniscenza da nessuno, ma il rispetto e un minimo di cultura per il lavoro che stanno svolgendo si. Se hai 60/70 utenti fermi perchè di punto in pianco il tuo fornitore ha dei problemi ad un determinato servizio, o ne hai anche solo 4 o 5 ma che non possono più inviare posta perchè hanno cambiato qualche "regola" (ultimamente è successo anche questo e senza nessun "avviso") è NORMALE che ti girino le scatole.L'operatore hd come mansione ha quella di fare con diligenza tutto ciò che è in grado di fare per porre rimedio ai problemi e/o indicare cosa sta succedendo se è un problema a carattere generale. Essere preparato quando lo chiama un utente più evoluto; essere preparato e che sa parlare con parole semplici quando lo chiama un utente meno colto.Leggo che qualche operatore dice, che quando all'utente si chiede il sistema operativo o che modem usi, si sentono risposte "senza senso". Sta li la bravura dell'operatore d'helpdesk che con 4 click sa far condurre l'utente alle informazioni che necessita.Come qualcun'altro a detto fin quando non si faranno rispettare dai vertici, questi operatori, saranno sempre trattati a pesci in faccia e non saranno mai equamente pagati ne preparati. Devono tirare fuori la loro voce e quella degli utenti che indubbiamente, nei più disparati helpdesk si ritrovano a perdere tempo, prendersi arrabbiature (alcune anche inutili ma montate dalla "ignoranza" dell'operatore), e far prendere dei vaffa... all'operatore di turno.
  • Anonimo scrive:
    Da sempre lo dico
    Parlando con un conoscente che lavora per Telecom ho riscontrato anche in lui belle lacune...alla mia domanda "ma vi fanno un corso prima di incominciare a lavorare"la sua risposta"No"E io "Ah ecco"...Cambiare i "centralinisti" Telecom e' un dovere dei vertici aziendali....
    • Anonimo scrive:
      Re: Da sempre lo dico
      Guarda che per fare il centralinista occorre saperlo fare..
      • Anonimo scrive:
        Re: Da sempre lo dico
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che per fare il centralinista occorre
        saperlo fare..Infatti molti di quelli di Telecom non lo sanno fare!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Da sempre lo dico
          A zappare devono!
          • Anonimo scrive:
            Re: Da sempre lo dico
            governo ladro ... si stava meglio quando si stava peggio ... quando c'era "LUI" i treni arrivavano in orario ... se avete altre frasi fatte ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Da sempre lo dico

            governo ladro ... si stava meglio quando si
            stava peggio ... quando c'era "LUI" i treni
            arrivavano in orario ... se avete altre
            frasi fatte ...Bidibibodibibù mi magno questa mu!
    • Anonimo scrive:
      Re: Da sempre lo dico
      ti hanno fatto un corso prima di scrivere?
  • Anonimo scrive:
    Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tec
    Credo che nessuno se la prenda con il singolo operatore, ma con queste aziende di m...a che allestiscono dei customer care indecenti, non preparano gli operatori e gli danno pure 4 soldi il che certo non incentiva i singoli a preparasi da soli per poter svolgere al meglio il lavoro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico
    Se non ti va di continuare questa "vita" nessuno ti ci costringe e puoi emigrare altrove. A meno che tu voglia ammettere chiaramente che non sai fare altro che rispondere al telefono e rispondere a domande con dei fogli predigeriti e che non sai gestire il tuo lavoro..Io l'ho fatto l'operatore helpdesk, ho alzato i tacchi e me ne sono andato, qualcun'altro leggo che ha fatto lo stesso.Buona fortuna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico
      - Scritto da: Anonimo
      Se non ti va di continuare questa "vita"
      nessuno ti ci costringe e puoi emigrare
      altrove.Caro lillo, il 90 % prima o poi se ne va , compreso me medesimo, dato che ho ben altre mire. A meno che tu voglia ammettere
      chiaramente che non sai fare altro che
      rispondere al telefono e rispondere a
      domande con dei fogli predigeriti e che non
      sai gestire il tuo lavoro..lavorare, studiare e fare tante altre 100 cose non è cosa da poco, comunque il mio sfogo non centra niente con la tua risposta, ma sicuramente sei una persona dalle limitate capacità intelletuali uguali al cliente che se gli chiedi il sistema operativo ti risponde "internet explorer", prima di premere a caso i tasti vedi di allineare il tuo unico neurone.
      Io l'ho fatto l'operatore helpdesk, ho
      alzato i tacchi e me ne sono andato,
      qualcun'altro leggo che ha fatto lo stesso.
      Buona fortuna.lo facciamo tutti insieme così non risponde nessuno al telefono, TU SI che hai delle buone IDEESaluti GENIO p.s. da oggi usiamo tutti LINUX e montiamoci un router così potremo entrare nell'elite dei GENI
      • Anonimo scrive:
        Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico

        Caro lillo, il 90 % prima o poi se ne va ,
        compreso me medesimo, dato che ho ben altre
        mire.Bene, significa che sai fare altro..
        A meno che tu voglia ammettere

        chiaramente che non sai fare altro che

        rispondere al telefono e rispondere a

        domande con dei fogli predigeriti e che non

        sai gestire il tuo lavoro..
        lavorare, studiare e fare tante altre 100
        cose non è cosa da poco, comunque il mio
        sfogo non centra niente con la tua risposta,
        ma sicuramente sei una persona dalle
        limitate capacità intelletuali uguali al
        cliente che se gli chiedi il sistema
        operativo ti risponde "internet explorer",
        prima di premere a caso i tasti vedi di
        allineare il tuo unico neurone. Il mio unico neurone è sufficiente per fare il Responsabile EDP, in maniera seria. Lavorare studiare e fare altre cose lo fanno molti, con sacrificio ed umilità. Se non sei in grado di andare avanti non devi rinfacciarlo. Se il tuo fegato si distrugge a stare dietro un telefono e non ce la fai più a sostenere la cosa è UMANO andare via e cercare altro, ma basta essere all'altezza di fare anche altro e non come qualcuno che non sa fare niente e non sa che pesci prendere. Se sei qualificato invece trovi subito un altro lavoro. Questo è il mercato del lavoro.

        Io l'ho fatto l'operatore helpdesk, ho

        alzato i tacchi e me ne sono andato,

        qualcun'altro leggo che ha fatto lo stesso.

        Buona fortuna.
        lo facciamo tutti insieme così non risponde
        nessuno al telefono, TU SI che hai delle
        buone IDEEBeh se TUTTI INSIEME sapeste lavorare bene e/o avrete un minimo di, le lamentele ti pare che non ci sarebbero o sarebbero in numero considerevole meno?
        Saluti GENIO Non sono un genio, sono uno che è sul "campo" da un po' di anni e si è stufato di alcuni comportamenti di alcuni call center. Se è vero che il ruolo del call center è quello di fare da tramite tra il cliente e l'azienda, se questo viene meno per incapacità, o per ignoranza (nel senso di non sapere alcune informazioni), o per inesattezze, alla fine ci rimette l'utente che sta pagando poco o molto per un servizio.
        p.s. da oggi usiamo tutti LINUX e
        montiamoci un router così potremo entrare
        nell'elite dei GENICon questo dimostri ancora una volta che non hai una buona cultura informatica. Il router di per se se lo configuri come deve, ti funziona con QUALSIASI sistema tu usi. Poi puoi essere più bravo (se ti spetta ovviamente) e sai indicare i comandi che l'utente deve fare per usare il suo router per navigare con Windows o Linux, ma questo è un discorso a parte. Noto sempre che comunque viene girata la frittata. Il problema del caso in questione non era tanto il router e l'utilizzo di linux, bensì la richiesta di sapere quale protocollo fosse attivato in centrale e se era tutto ok. Ed un operatore di helpdesk per provider adsl NON può non sapere un MINIMO di nomenclatura del caso, tra le quali pppOA o pppOE, e forse non chiedo troppo a chiedere che non vengano dette certe castronerie, come dire che su certi sistemi si pianta tutto e/o non è possibile farla funzionare; dato che si tratterebbe di un minimo di formazione da fare agli addetti all'helpdesk.
        • Anonimo scrive:
          Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico

          Bene, significa che sai fare altro..farò altro come tanti miei colleghi veramente in gamba
          Il mio unico neurone è sufficiente per fare
          il Responsabile EDP, in maniera seria.io fatto "l'insegnante per così dire" in un ente molto famoso che gestisce i corsi regionali (ahhahaha ma ne vogliamo parlare delle persone che ruotano in questi enti, le MELE MARCIE, compresi i responsabili)
          Lavorare studiare e fare altre cose lo fanno
          molti, con sacrificio ed umilità. Non lo faccio solo io, lo fanno in molti nel call-center dove pseudo lavoroSe non sei
          in grado di andare avanti non devi
          rinfacciarlo. Se il tuo fegato si distrugge
          a stare dietro un telefono e non ce la fai
          più a sostenere la cosa è UMANO andare via e
          cercare altro, ma basta essere all'altezza
          di fare anche altro e non come qualcuno che
          non sa fare niente e non sa che pesci
          prendere. Se sei qualificato invece trovi
          subito un altro lavoro. Questo è il mercato
          del lavoro. vieni in Sardegna a cercare lavoro poi ne riparliamo, e non mi dire la solita cosa "emigra" cosa facciamo andiamo tutti insieme in un'altra regione, ci vuole solo più tempo "IL LAVORO IN SARDEGNA" .

          Beh se TUTTI INSIEME sapeste lavorare bene
          e/o avrete un minimo di, le lamentele ti
          pare che non ci sarebbero o sarebbero in
          numero considerevole meno?abbiamo lamentale, ma abbiamo tanti "la ringrazio tanto lei è un genio" anche se dei geni non siamo
          Non sono un genio, sono uno che è sul
          "campo" da un po' di anni e si è stufato di
          alcuni comportamenti di alcuni call center.
          Se è vero che il ruolo del call center è
          quello di fare da tramite tra il cliente e
          l'azienda, se questo viene meno per
          incapacità, o per ignoranza (nel senso di
          non sapere alcune informazioni), o per
          inesattezze, alla fine ci rimette l'utente
          che sta pagando poco o molto per un
          servizio. hai pienamente ragione, ma dillo a chi gestisce queste aziende non chi prende 4 euro all'ora senza contratto che ci va solo per farsi quattro soldi per andare all'università
          Con questo dimostri ancora una volta che non
          hai una buona cultura informatica. Il router
          di per se se lo configuri come deve, ti
          funziona con QUALSIASI sistema tu usi. Poi
          puoi essere più bravo (se ti spetta
          ovviamente) e sai indicare i comandi che
          l'utente deve fare per usare il suo router
          per navigare con Windows o Linux, ma questo
          è un discorso a parte. non attacarti alle parole era solo una battuta
          Noto sempre che comunque viene girata la
          frittata. Il problema del caso in questione
          non era tanto il router e l'utilizzo di
          linux, bensì la richiesta di sapere quale
          protocollo fosse attivato in centrale e se
          era tutto ok. Ed un operatore di helpdesk
          per provider adsl NON può non sapere un
          MINIMO di nomenclatura del caso, tra le
          quali pppOA o pppOE, e forse non chiedo
          troppo a chiedere che non vengano dette
          certe castronerie, come dire che su certi
          sistemi si pianta tutto e/o non è possibile
          farla funzionare; dato che si tratterebbe di
          un minimo di formazione da fare agli addetti
          all'helpdesk.hai ragione sul fatto che è grave che un operatore non sappia cosa vuol dire pppoa o pppoe (detto tra noi - quelli del 187 ROMA - ci passano anche i clienti che hanno problemi con le fatture telefoniche (noi: VIRGILIO-TIN.it CAGLIARI - vallo a spiegare ai clienti che siamo due aziende diverse che gestiamo una parte di asistenza tecnica di alice - ahhahahaha non centriamo niente con le bollette telefoniche - ma mi hanno passato quelli del 187 - si signora lo so ma noi siamo un altra azienda blablabla .- non AVETE VOGLIA DI LAVORARE ) morale della favola mi piacerebbe incontrare l'elite della telecom loro si che sono dei GENI - GENI DEL KAOS
          • Anonimo scrive:
            Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico
            haaaaaaa non dimentichiamoci delle persone che ci chiedono il cambio del modem -signore ho inserito i suoi dati, la richiesta per il cambio del modem è stata inviata alla centrale. --tutto qua, (INCAZZATO) - signore, aspetti un attimo che quelli di startreck mi hanno prestato il teletrasportooppuresenza neanche salutare SIETE DEI LADRI BLABLABLA -cosa ???? io???? cosa ho fattonon parliamo del traduttore del pensiero clientesco che ci vuole per capire se hanno un problema al lavandino o al computeroppurequale sistema operativo utilizza (bo! che ne so ,ALICE, INTERNET EXPLORER, non mi faccia domande troppo tecniche) quale modem utilizza? - tipica risposta IL VOSTROma il VOSTRO MODEM usb o ethernet?ho problemi di navigazione lenta! - quale tipo di abbonamento ha? 256,640,1200 - cosa vuol dire?no sa signora tra il 256 e 1200 c'è solo una grossa differenza in denaro - come fai ha non sapere quanto stai spendendo, butti i soldi dalla finestra senza guardare1
          • Anonimo scrive:
            Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico

            - signore, aspetti un attimo che quelli di
            startreck mi hanno prestato il teletrasportoMi intrometto.Guarda che sono loro, i clienti, che ti pagano, perchè l'azienda per cui lavori fattura il costo del servizio, fra cui il costo dell'help desk, agli gnorri come a quelli pratici.Tu per loro, i clienti, sei una voce di costo in fattura, una parte del servizio che hanno acquistato, TU per giustificare quel costo sei tenuto ad essere preparato quando ti chiama una persona preparata e preparato E paziente quando ti chiama una persona che non è pratica.Non sei giustificato se non sei preparato sul prodotto O se non sei paziente, se il motivo di questo è da imputare ai tuoi responsabili che non ti formano va fatto presente ai loro superiori o ai rappresentanti sindacali, se non puoi farlo devi imputarlo alla azienda ed alzare i tacchi, se non sei paziente perchè ti sottopagano idem.E tutto questo non hai il diritto di farlo ricadere in un modo o nell'altro (scortesia o impreparazione) sul cliente, se sei un professionista serio o sei in condizione di fare ciò per cui sei pagato o te ne vai, o ti mettono in condizione di aiutare il cliente e ti pagano una cifra ragionevole, in pratica, o te ne vai. Finchè ci saranno nullafacenti o svogliati che si accontenteranno del tozzo di pane e non avranno le pa773 di protestare con l'azienda:a) non vi pagheranno di piùb) non vi formaranno meglio (formazione che rientra nel discorso a perchè comunque hai più potere contrattuale quando hai acquisito conoscenze che puoi andare a portare fuori per venderti meglio)c) il concetto di call center rimarrà quello attuale e il servizio continuerà ad essere del tutto inadeguato, il cliente non vorrà pagare di più per avere il (dis)servizio e resterete a rosicare come adesso; con i call center di servizi professionali guardacaso non ho mai avuto problemi di competenza e di luna storta degli operatori (sereni si lavora meglio, e le mele marce si cacciano se devi mantenere uno standard di servizio). Quindi se è necessario il call center ai costi che l'utente home accetta (ma il costo è anche proporzionale all'utilità del servizio! certo solo fino ad un certo livello sarà accettabile per l'utente home, ma non si può vendere disservizio per servizio, a nessun costo) si farà con macchine e così vi togliete il pensiero di prendere iniziative per riprendervi la dignità, oppure si venderanno prodotti e servizi realmente adatti all'uso home (non vecchie tecnologie da mungere ancora un po dopo che sono state sbattute fuori dal mercato enterprise) affidabili, semplici, che richiederanno meno chiamate al call center e meno preparazione per rispondere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico
            paga da 4 euro assistenza da 4 euro cosi va la vita aloaaaa sclerate in pace
          • Anonimo scrive:
            Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico

            quale modem utilizza? - tipica risposta IL
            VOSTRO

            ma il VOSTRO MODEM usb o ethernet?

            ho problemi di navigazione lenta! - quale
            tipo di abbonamento ha? 256,640,1200 - cosa
            vuol dire?scusa, ma nel vostro database, non li avete i dati di che tipo di abbonamento ha ? e che tipo di modem gli avete mandato ?.Ho lavorato x 5 anni in un help desk e in 2 secondi dopo che mi veniva dato o il codice cliente o il nome avevo tutte le informazioni che mi servivano.tipo di macchina con specifiche tecniche, motore di ricerca x verificare problemi in base a parole chiavi. chiamate precedenti del cliente, insomma vita morte e miracoli.Quello che fa incazza chiamando certi HD e' sentirsi sempre fare le stesse domande e proporre le stesse inutili soluzioni. Basterebbe leggere cio' che' e' stato fatto la volta precedente.( a parte che dovevo "bastonare" spesso alcuni miei colleghi che nella descrizione del problema si limitavano a scrivere :il computer non funziona..)
          • Anonimo scrive:
            Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico
            Ma noo.. Forse è troppo difficile.. :(Battute a parte, è probabile che non sappiano neanche come reperire queste informazioni.. Il sistema operativo ad esempio potrebbero vederlo con 2 click di numero. Il modem con poco più.. Certo se l'operatore d'helpdesk che dovrebbe aiutarti a risolvere un problema è acculturato informaticamente quanto l'utente che chiama oppure peggio, è ovvio che i problemi non si risolvono e nascono casini e incomprensioni.Ribadisco che per fortuna non tutti sono così.. Un esempio l'ho vissuto sulla mia pelle nell'ultima settimana.. Chiamo un customer care di compagnia telefonica gsm (del quale ho un abbonamento dal luglio 1998), per continuare a risolvere un prroblema dopo alcune prove GIUSTE che un suo collega mi aveva fatto fare. Non avendo esiti positivi ho quindi richiamato. La prima chiamata mi ha lasciato di stucco.. Già, come il mio solito, stavo indicando chi sono con nome e cognome e il mio numero di cell, mi sento interrompere e con maniera acida: Signore mi dica il suo problema.. Gli spiego con calma (anche se stupito dell'acidità di questa persona) che con un suo collega avevamo fatto prove per vedere se la mia sim riprendeva ad inviare al destinatario sms anche se il cell indicava che erano stati spediti. Dato che il suo collega aveva fatto uno stop and go del servizio ma senza alcun esito sentivo cos'altro potevamo fare. Lei ancor più stizzita dice: Sa se non arrivano sms al suo destinatario non è mica colpa nostra, attenda e vedrà che arrivano.. Io gli spiego sempre gentilmente, ma sempre più stupito, che il problema va avanti da circa una settimana sicuramente, ed era per questo che il suo collega aveva fatto quella operazione di sospensione e riattivazione del servizio. Lei quasi incavolata, mi risponde che devo SOLO aspettare che i miei sms arrivino a destinazione. Non c'è altro da fare. Capisco a questo punto l'antifona, ringrazio saluto e metto giù. Non appena messo giù richiamo nuovamente il customer care, e risponde un'altra operatrice, questa volta molto gentile.. Spiego quanto fatto con l'altro collega analogamente alla chiamata prima, e questa mi dice che un ultima analisi può essere fatta disattivando interamente la sim e riattivandola. Essendo fine settimana non mi faccio problemi.. Lei dandomi il tempo per backuppare i dati della sim per sicurezza, mi disattiva la scheda.. Il lunedi era gia attiva ma il problema continuava.. Richiama il customer care e un nuovo operatore, mi indica che devo SOSTITUIRE la sim e mi da un parametro che la sim non deve avere. Così faccio. Il giorno stesso vado a sostituirla verso le 19, alle 20 la mia nuova sim costata 6 euro era già funzionante in tutto e per tutto, e i numeri di telefono correttamente ricopiati sulla nuova sim. Il giorno dopo lo stesso operatore che aveva seguito all'inizio la cosa mi richiama e mi dice che aveva seguito la cosa dai terminali e visto che avevo sostituito la sim e non trattandosi di un mio problema mi verranno stornati i 6 euro nella prossima bolletta. Ora io non avrei chiamato per uno storno, ma il loro comportamento mi è piaciuto moltissimo.Fabrizio A
        • Anonimo scrive:
          Re: Salve sono un ?pseudo? operatore tecnico
  • Anonimo scrive:
    Idem per me
    Dopo un mese di telefonate, ho chiesto di recedere dal contratto.
  • maxpontello scrive:
    Re: Per chi dice che Alice non supporta
    Come ho scritto in un mio commentoprecedente , ho provato sulla mia pelle che spessissimo questa richiesta non viene recepita o considerata dal fornitore, specialmente nel caso delle utenze domestiche e talvolta il protocollo che viene attivato è l'opposto di quello richiesto.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi dice che Alice non supporta
      Per loro incompetenza e non perchè l'utente chiede l'impossibile in quanto nel loro sito appare come offerta possibile.
  • maxpontello scrive:
    pppoa e pppoe
    E' incredibile come su tre utenze Alice che ho attivato nell'ultimo anno per dei clienti, le due per cui ho richiesto il modem usb sono state configurate in pppoe e c'è voluto piu' di un mese per farle sistemare.L'unica per cui ho chiesto il router invece è stata configurata in pppoa e ho dovuto sollecitare 8 volte. Un giorno, senza essere avvertito in alcun modo, miracolosamente ha cominciato a funzionare ...saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: pppoa e pppoe

      E' incredibile come su tre utenze Alice che
      ho attivato nell'ultimo anno per dei
      clienti, le due per cui ho richiesto il
      modem usb sono state configurate in pppoe e
      c'è voluto piu' di un mese per farle
      sistemare.
      L'unica per cui ho chiesto il router invece
      è stata configurata in pppoa e ho dovuto
      sollecitare 8 volte. Un giorno, senza essere
      avvertito in alcun modo, miracolosamente ha
      cominciato a funzionare ...Incompententi!
  • Anonimo scrive:
    Come vengono aperti i call-center oggi
    Possenti imprenditori oggi per aprire un call center si rivolgo a personaggi politici di medio livello (di seguito nominati politichetti), diciamo a livello regionale.Si cerca poi una zona di basso livello industriale, tipo quelle aree piene di capannoni che si notano spesso al volante della macchina.Detto fatto l'ente pubblico da a favore dell'imprenditore e grazie anche all'impegno del politichetto un rilevante finanziamento in parte a fondo perduto con l'obbligo però che questi si preoccupi di assumere un numero definito per legge di persone.Una volta combinato il tutto il polichetto si reca nella sua sede e da la felice notizia a tutti gli "amici" che lo circondano. Allora gli "amici" chiamano i loro "amici" fino a quanto la ragnatela non è finita. Ed è così che questi call center iniziano a riempirsi dei figli degli amici degli amici del politichetto, persone che se non fossero i figli degli amici degli amici del politichetto non avrebbero mai trovato lavoro.Fine della storia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come vengono aperti i call-center oggi
      vero in parte e non per tuttiqui si parla di call centre per adsl telecom il qiale non è dato in outsourcing ma gestito direttamente dal colosso zoppo delle telecomunicazioni italiane.Qui abbiamo a che fare con mancanze e deficienze ben più graviciaoR
      • Anonimo scrive:
        Re: Come vengono aperti i call-center oggi
        NON E' DATO IN OUTSOURCING? E' l'ATESIA che è? Una società del gruppo TELECOM per servizi di helpdesk.Quindi una grossa zuppa dalla quale non puoi aver garanzia di professionalità e preparazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come vengono aperti i call-center og
        - Scritto da: Anonimo
        vero in parte e non per tutti

        qui si parla di call centre per adsl telecom
        il qiale non è dato in outsourcing ma
        gestito direttamente dal colosso zoppo delle
        telecomunicazioni italiane.

        Qui abbiamo a che fare con mancanze e
        deficienze ben più gravi



        ciao
        RLa storia è sempre quella e non si cambia, mi dispiace ma sono testardo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come vengono aperti i call-center oggi
        - Scritto da: Anonimo
        vero in parte e non per tutti

        qui si parla di call centre per adsl telecom
        il qiale non è dato in outsourcing ma
        gestito direttamente dal colosso zoppo delle
        telecomunicazioni italiane.si vede che sei poco informato; l'assistenza delle ADSL Alice di TI è in Outsourcing, visto che viene fatta dall'803380 che è TIN.it sulla carta, ma in pratica sta a Cagliari e si chiama Telechance.Informati meglio prima di parlare, la prossima volta farai miglior figura.
  • Anonimo scrive:
    2 modem e un simpaticone
    Vorrei prendere in esame altri due casi necessari anche per smentire tutti coloro che stanno (in parte) giustificando gli operatori call center.Caso 1: Dopo una semplice telefonata ad un 187 in cui ho chiesto informazioni sull'attivazione della mia linea adsl e se per caso potevo sostituire il modem con uno ethernet, la signorina operatrice mi risponde che non sa e mi fa richiamare. Un paio di giorni dopo un'altra mi chiama e dice che dopo 2 giorni mi arriverà un pacco con quanto richiesto. Bene dico, vedremo...Puntuale, arriva il pacco, e, meraviglia, non c'è quanto richiesto ma un nuovo modem usb, con due filtri e cd. Esattamente quanto avevo già avuto dal punto 187 al momento della richiesta di Alice. Ora, rispondetemi, che diavolo me ne faccio di due modem usb se non ho ancora nemmeno la linea? e li pago tutti e due?Caso 2: Mi è capitato e vorrei sapere anche a quanti altri è successo, di parlare con operatori telecom che dopo una normale e pacata richiesta di info, si mettano a fare pernacchie al telefono e con la scusa di problemi di linea riagganciano (con sottofondo di risate). Riferito a quanto appena descritto credo che non si tratti di operatori da istruire, nè di utenti "espertoni" bensì di semplice educazione al rispetto.Nella mia azienda, un lavoratore che facesse una cosa del genere verrebbe licenziato in 3 secondi.Attendo pareri.ZioPepe
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 modem e un simpaticone
      Da te in 3 da me alla prima battuta fuori luogo sarebbe già fuori.. In merito a quanto hai detto sulla questione modem, non lo ritengo un caso, conosco 3 persone alle quali è accaduta la stessa cosa. Consiglio rinvialo subito al mittente con una bella letterina, ma prima invia un bel fax "all'ufficio tecnico" che ha combinato questo arrosto.
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 modem e un simpaticone
        Vabbè ragazzi, questi mi sembrano casi limite. Se chiamate alla Zoppas chissà quante lavatrici vanno a male ogni giorno!
        • Anonimo scrive:
          Re: 2 modem e un simpaticone
          - Scritto da: Anonimo
          Vabbè ragazzi, questi mi sembrano casi
          limite. Se chiamate alla Zoppas chissà
          quante lavatrici vanno a male ogni giorno!Molte meno di quante tu possa pensare !!! .....senza contare le lavate di capo ad ogni persona della linea di provenienza di qualsiasi lavatrice difettata .....!!!!!.....un po di rispetto !!! :) :)
        • Anonimo scrive:
          Re: 2 modem e un simpaticone
          lavoro alla zoppas: nemmeno una; e se sei del ramo capirai da solo che quello che hai detto è un emerita..., nn offenderti.Per quanto riguarda gli audaci operatori dei callcenter, non sono da biasimare (chiunque si intenda un pochetto di pc sa che è solo tempo perso il colloquio con l'operatore di turno), in quanto a loro viene chiesto di leggere il manule standard che viene consegnato a loro e in base a quello dare delle risposte vaghe.Per semplificare : se voi chiederete ad un operatore se la vostra linea funzionerà (cioè se potrete ricevere e fare telefonate) lo stesso nell'arco di tempo necessario per attivarvi una linea adsl, si sentirà rispondere che loro forniscono solo servizi adsl e vi assegnano il vostro bel numero cliente da passare all operatore successivo (che..e questo fa sorridere..non sa cosa farsene).Ciaolavoratore zoppas
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 modem e un simpaticone
        - Scritto da: Anonimo
        Da te in 3 da me alla prima battuta fuori
        luogo sarebbe già fuori..

        In merito a quanto hai detto sulla questione
        modem, non lo ritengo un caso, conosco 3
        persone alle quali è accaduta la stessa
        cosa. Consiglio rinvialo subito al mittente
        con una bella letterina, ma prima invia un
        bel fax "all'ufficio tecnico" che ha
        combinato questo arrosto.Ufficio tecnico? il 187 che me l'ha venduto?
        • Anonimo scrive:
          Re: 2 modem e un simpaticone
          Certo perchè sono degli angeli loro?
        • Anonimo scrive:
          Re: 2 modem e un simpaticone
          I modem la telecom non li vende ve li affitta soltanto una volta disdetto l'abbonamento li dovete restituire almeno così mi è stato detto dalle operatori/trici di TIN.IT
          • Anonimo scrive:
            Re: 2 modem e un simpaticone
            dici che sei fuori strada???? telecom italia (minuscolo non a caso) è proprietaria della IPM datacom (speedweb,webpower...) secondo voi chi li deve ritare i modem!!!?????!!!!! aggiornarsi prego... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: 2 modem e un simpaticone
            - Scritto da: Anonimo
            I modem la telecom non li vende ve li
            affitta soltanto una volta disdetto
            l'abbonamento li dovete restituire almeno
            così mi è stato detto dalle operatori/trici
            di TIN.ITsi am solo se hannoemno di 2 annisenno ve li fanno buttare
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 modem e un simpaticone
      PRRRRRRRRRRR! (scusa non ho resistito)
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 modem e un simpaticone
        - Scritto da: Anonimo
        PRRRRRRRRRRR!

        (scusa non ho resistito)TI PREGO! Non ti ci mettere pure tu.ZioPepe
  • Anonimo scrive:
    Il vero problema...
    ...non e' la scarsa preparazione degli addetti ai call center, ma:1. La carenza di tecnici a cui gli operatori possono passarti2. L'incapacita' da parte degli operatori di capire che dall'altra parte c'e' qualcuno che ne sa piu' di loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema...

      ...non e' la scarsa preparazione degli
      addetti ai call center, ma:
      1. La carenza di tecnici a cui gli operatori
      possono passartiOccorre un tecnico per dirti che configurazione hai in centrale? A me pare una notizia di base.
      2. L'incapacita' da parte degli operatori di
      capire che dall'altra parte c'e' qualcuno
      che ne sa piu' di loro.Purtroppo è vero, e aggiungo la totale mancanza di umiltà nel capire che quando un utente un po' più acculturato gli espone un problema, di riportarlo pari pari come gli vien detto..
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema...
        sara' pur vero che molti fruitori del servizio adsl sono dei masturbatori informatici, la realtà è che nella maggior parte dei casi chi chiama non ne capisce una mazza ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema...
      Quello che ne sa più degli operatori non è cliente standard, ripeto, stiamo parlando solo di casi limite. Io lavoro in una compagnia telefonica e vi sposso assicurare che quando chiama un sistemista sono contentissimo di poter finalmente parlare con una persona competente con cui scambiare due chiacchiere. La maggior parte delle volte però non è così. Alla domanda che sistema operativo ultilizza, la maggior parte dei clienti risponde.... Alice!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema...
        Si ma scommetto che tu sai rispondere quale protocollo è configurato in centrale.. Questa non è una domanda tecnica, ma da fondamenta di un helpdesk per linee adsl. Mica gli ho chiesto di configurarmi un nat o altro..
  • Anonimo scrive:
    Distinzione Operatori e Tecnici
    Perdonatemi l'ovvieta', ma purtroppo queste sono due categorie di lavoro differenti con stipendi giustamente differenti. Tutti saremmo felicissimi che a rispondere al telefono ci fosse un Ingegnere laureato a Berkeley, ma evidentemente cio' non e' possibile per semplici ragioni economiche e aggiungo io di gestione (infatti una persona O risponde al telefono OPPURE risolve i problemi, a meno che la Trasmigrazione attraverso Satori esista davvero e non solo da Ken Shiro).Quindi, senza attaccare i disgraziati dei call-center che fanno un lavoro infernale e sottopagato e a cui va il mio rispetto, preferirei avere tante persone competenti che risolvono i problemi dietro le quinte al posto di tanti operatori bravi. Ma questa e' ovviamente solo una mia opinione.Paolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Distinzione Operatori e Tecnici
      non ho capito..quindi perchè prendono poco non devono sapere nulla ?hanno un pezzo di carta come me ( diploma e in alcuni casi laurea) da esibire nella maggior parte dei casi, quindi PRETENDO che mi sappia rispondere chi sta dall'altra parte del telefono...non per altro, ma a me la tin telecom o chi per esso me lo manda lo stesso il bollettino da pagare ogni 2 mesi...anche se non so nulla di nternet.CiaoS
  • Anonimo scrive:
    Ma secondo te...
    ...uno che e' o diventa competente in materia, resta al call center? Io ho lavorato per sette mesi al call center di Tin.it, proprio sugli abbonamenti ADSL (i primi, quelli che in realta' erano ATM diretti che poi sono diventati veri ADSL).Poi ho chiesto di fare altro, non mi hanno accontentato e ho dato le dimissioni...
  • Anonimo scrive:
    Clienti medio evoluti?
    Il Signor Marco probabilmente ha ragione, qualche operatore non ha le conoscenze adatte per fornire detterminati tipi di assistenza.Ci sono però dei clienti che pretendono per telefono delle assistenze su reti locali LAN con ip statico ecc ecc. Queste sono assistenze che si danno solo in casi eccezionali, e per di più a persone che sanno seguirti e a cui non devi stare a spiegare che il router è quella scatola con delle lucine che lampeggiano che probabilmente è posizionato sotto la scrivania!Bisogna ricordare altresì che ci sono clienti che ti chiamano e ti dicono semplicemente che non navigano, poi il perchè (secondo loro) devi scoprirlo tu. Magari scopri che il modem è staccato, che hanno fatto dei collegamenti incredibili che hanno condiviso la linea dsl con quello che vive al piano di sopra per pagare l'abbonamento in due!Allora non demonizziamo il call center, se un cliente ha bisogna di una linea dsl seria perchè ci deve lavorare, non acquista un pacchetto Alice che stanno regalando anche nel detersivo. Se hai acquistato una 500 non puoi avere l'assistenza di una BMW perchè non sei un cliente particolare ma uno dei tanti che si cerca comunque di accontentare anche se con un pò di lentezza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Clienti medio evoluti?

      Il Signor Marco probabilmente ha ragione,
      qualche operatore non ha le conoscenze
      adatte per fornire detterminati tipi di
      assistenza.Concordo.
      Ci sono però dei clienti che pretendono per
      telefono delle assistenze su reti locali LAN
      con ip statico ecc ecc. Queste sono
      assistenze che si danno solo in casi
      eccezionali, e per di più a persone che
      sanno seguirti e a cui non devi stare a
      spiegare che il router è quella scatola con
      delle lucine che lampeggiano che
      probabilmente è posizionato sotto la
      scrivania!E anche su questo hai ragione.. Se hai messo su una linea "particolare" occorre che ci sia qualcuno di qualificato da ambo le parti.
      Bisogna ricordare altresì che ci sono
      clienti che ti chiamano e ti dicono
      semplicemente che non navigano, poi il
      perchè (secondo loro) devi scoprirlo tu.E su questo hanno ragione gli utenti. Non necessariamente un utente deve essere evoluto, sta all'helpdesk investigare ponendo domande sensate all'utente per la risoluzione del problema.
      Magari scopri che il modem è staccato, che
      hanno fatto dei collegamenti incredibili che
      hanno condiviso la linea dsl con quello che
      vive al piano di sopra per pagare
      l'abbonamento in due!Beh lavoro da helpdesk regolare non ci vedo nulla di eccezionale.
      Allora non demonizziamo il call center, se
      un cliente ha bisogna di una linea dsl seria
      perchè ci deve lavorare, non acquista un
      pacchetto Alice che stanno regalando anche
      nel detersivo. Se hai acquistato una 500 non
      puoi avere l'assistenza di una BMW perchè
      non sei un cliente particolare ma uno dei
      tanti che si cerca comunque di accontentare
      anche se con un pò di lentezza.Punti di vista non condivisibili. Anche perche se io compro una linea adsl che mi costa 10 euro, e chiedo una verifica di funzionamento e il protocollo effettivamente installato in centrale, questa è una cosa basilare per fornire assistenza e nulla di trascendentale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Clienti medio evoluti?
      - Scritto da: Anonimo
      Allora non demonizziamo il call center, se
      un cliente ha bisogna di una linea dsl seria
      perchè ci deve lavorare, non acquista un
      pacchetto Alice che stanno regalando anche
      nel detersivo. Se hai acquistato una 500 non
      puoi avere l'assistenza di una BMW perchè
      non sei un cliente particolare ma uno dei
      tanti che si cerca comunque di accontentare
      anche se con un pò di lentezza.No, qui il problema e' diverso... Io PAGO per quel help desk, mica mi viene offerto aggratis! Oltretutto, in certi casi -come SKY- paghi pure la telefonata...Allora, fai il conto: paghi il canone, ti capita un problema, e gia' di dispiace (ovvio). Chiami l'help desk e magari passi dieci-quindici minuti in attesa (perche' sei krapone, molti si stancano prima) alla fine digitando codicilli e numerelli e formule magiche riesci (forse) a parlare con un umano, e tutto questo per scoprire che o non riesci a farti capire tu, o non ti capisce lui/lei o proprio ti piglia per le terga cercando di condirti via con una rispostina predigerita... A quel punto non ti girerebbero anche a te????????? Bye! Roberto
      • Anonimo scrive:
        Re: Clienti medio evoluti?

        Oltretutto, in certi casi -come SKY- paghi pure la telefonata...Shhhh non nominare Sky che ci lavoro io :-PAl telefono 6 ore al giorno a persone che non pagano da 6 mesi e si lamerntano perchè per riattiavare l'abbonamento in casi simili chiediamo di passare a carta di credito (che dire... dopo 6 mesi che non paghi non è che mi fido poi molto di farti pagare ancora con bollettino postale...)Da buon operatore di calla center (ooops... in sky ' un CONTACT center, la differenza è che ci chiedono di fare non solo le telefonate ma anche la gestione della corrispondenza e dei fax) mi trovo sia a parlare con abbonati che sanno quello che voglio e capiscono le domande che gli faccio per risolvere i problemi, si con abbonati ghe sono pronti a giurare di non avere la parabola ma hanno evidentemente un abbonamnto che la richiede e fino a ieri vedevano.Dal mio lato poi vedo anche operatori corretti ma anche operatori che considerano gli abbonati quasi come nemici, cito quasi letteralmente una mia collega "che ci vuoi fare, gli abbonati sono fatti così: tutti idioti che cercano di prenderti raggirarti" quelli un po' più esperti che si sono comprati un decoder un po' più tecnico che li lasci liberi di fare quello che vogliono "sono tutti ex pirati" va be' lasciamo perdere.Corsi per imparare? Si due settimane così strutturate: primo giorno propaganda commerciale (al punto che avevo iniziata a temere che volessero vendermi un abbonamento) due giorni dedicati alla comunicazione (riassumibili in, "se l'abbonato parla lento fatelo anche voi" e in "non usate parole negative tipo *no*, *problema* e *non lo so aspetti che sento un collega*), 2 giorni di "tecnica" una giornata per ciascuno dei 2 decoder più diffusi (quelli dati in noleggio da noi) guardando fondamentalmente i singoli menù e con poco dettagliata spegazioen di come "inviare un segnale" se vedono un pallino blu, resto dei giorni dedicati alle procedure aziendali (leggi burocrazia interna).Poi quando sono finalmente arrivato a rispondere ai telefoni il problema più diffuso era "ho chiesto un abbonamento da un mese/due settimane/1 ora" e no nmi è ancora arrivata la carta. Ok per quelli di un ora ancora ancora era facile, ma che balla devo inventarmi per calmare quellpo che attende da un mese a cui abbiamo già inviato 3 volte tutto il dovuto? Dopo alcune settimane di lavoro ci ho preso la mano (ma alcuni miei colleghi hanno ancora gli stessi dubbi tecnici che avevano il primo giorno)... diecevo, dopo qualche settimana avevo preso la mano sugli abbonati con parabole e di punto in bianco mi hanno messo a rispondere ("sai c'è tanta coda telefonica") ai vecchissimi abbonati Telepiù ancora senza parbola, per fortuna che imparo in fretta e che i primi problemi erano di fatture e quelle si gestiscono uguale per tutti (più o meno).Ah si dimenticavo... sono 2 settimane che ai nuovi abbonati danno un decoder nuovissimo, non crederete davvero che ci abbiano fatto un corso PRIMA di iniziare a distribuirlo? Solo di recente ne ho visto davvero uno dal vivo.Ultima nota sui call center in generale: in alcuni centri gli operatori sono pagati a telefonata, quindi prima vi sbattono il telefono in faccia con la scusa più banale o con la fola più mostruosa meglio è per loro perchè riescono a fare più telefonate nello stesso tempo e guadagnano di più.Per la cronaca a me è richiesto di mantenere una media di 4 minuti a telefonata.Fortunatamente abbiamo un buon reparto tecnico interno a cui rigirare tutte le domande più spinose, in alcuni casi capiscono abbastanza in fretta il problema e ci danno direttamente la risposta da comunicare all'abbonato, in altri casi si prendono carico della chiamata e loro non hanno limiti di tempo sulla durata media delle chiamate, se necessario possono stare al telefono anche un'ora e richiamare loro l'abbonato.Che dire... è davvero dura essere con lo spirito dalla parte del cliente il 90% del tempo e con il portafogli (ragazzi devo mangiare anche io) dalla parte di Sky o di qualsiasi azienda che usi i call center.Per mia fortuna, pare, che la mia voce ispiri fiducia al telefono e gli abbonati anche quando fanno una sfuriata pesante aggiungono sempre un "scusi non ce l'ho con lei" solo una volta in più di un mese mi sono preso un "mavaff..." tutto mio con tanto di cornetta sbattuta dall'abbonato infuriato perchè stavo cercando di spiegarmi che Sky interpretava diversamente da lui una clausola del contratto.Perchè ho scritto tutto questo? Non lo so, un piccolo sfogo da operatore con il cuore da abbonato :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: Clienti medio evoluti?
      - Scritto da: Anonimo
      ..... Se hai acquistato una 500 non
      puoi avere l'assistenza di una BMW perchè
      non sei un cliente particolare ma uno dei
      tanti che si cerca comunque di accontentare
      anche se con un pò di lentezza.visto che ti piacciono i paragoni su 4 ruote ....Se io compro una 500 ..e non mi funziona ...permettimi di lamentarmi se il meccanico dell'assistenza mi dice che la macchina non funziona perchè in corsa l'aria mi spegne le candele !!!!!! .... non penso che uno che si compri un'utilitaria meriti un meccanico del genere !!!!Per quanto strampalato sia il paragone la dimensione delle caz@@te dette dall'operatore telecom ...è equiparabile a quelle del meccanico sopra citato !!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma chi vi costringe??
    Dico a voi società dell'IT delle telecomunicazioni, delle TV a pagamento, dei saponi per i panni... CHI VI COSTRINGE AD APRIRE UN HELP DESK SE POI NON SIETE IN GRADO DI OFFRIRE SERVIZI DECENTI?Purtroppo so già la risposta, la tendenza del momento vuole che per essere "cool" una società deve avere un sito Internet ed un call center anche se vendi le pagnotte o le caciotte affumicate. Poi che a nessuno freghi del tuo sito o che al tuo call center "pascolino" decine di poveri ragazzi ignoranti (nel senso che NON sanno, senza offesa quindi) che loro malgrado devono rispondere a domande "astruse" non interessa più a nessuno.Eppure un altro sistema esisterebbe (ed esiste credetemi).Parlo per esperienza personale. Sono stato qualche anno all'estero, a Dublino, a lavorare (lo posso ora dire visto che l'esperienza è terminata) nel EMEA Technical Support Center (ammazza che nome) di Compaq ora ahimè HP, nel gruppo Enterprise. Avevo a che fare con problematiche sui Servers Proliant, sugli Storageworks, sulle SAN, su svariati sistemi operativi etc. e vi posso dire che eravamo forti. Ho avuto la fortuna di avere a che fare con colleghi preparati (ammetto non tutti ma un'ottima maggiornaza) e in gamba di tutte le nazionalità. Questo perchè all'estero (e non qui nel paese di Pulcinella) le aziende sanno che bisogna investire sulle risorse umane per avere buoni servizi; quindi si assumevano persone preparate (pensate si guardavano anche i vari certificati Microsoft, Cisco, SUN che qui solo gli alieni conoscono - mi riferisco ai manager dei vari gruppi delle risorse umane) e, cosa più importante, SI INVESTIVA NELLA FORMAZIONE TECNICA. Ho avuto accesso a tutti i corsi tecnici che volevo e anche esami pagati. (per la cronaca poi sono andato via perchè dopo la fusione con HP il "modello" italiano ha avuto la meglio e adesso anche quello è diventato il paese dei burattini molto bravi a rispondere gentilmente ma incapci tecnicamente. Allora ho preso il fugone come tante altre persone in gamba.) Qui perchè non succede? Perchè siamo degli approssimativi. I manager non sono preparati a dovere (perchè sono messi lì non perchè valgono ma da un politico o un sindacato) e non abbiamo la cultura dell'investimento nella preparazione tecnica ma in quella del sotterfugio. Qualcuno l'ha detto, in Italia le aziende danno gli appalti a società a scatole cinesi che dovendo ridistribuire mazzette a destra e a manca per ingraziarsi quelli che danno gli appalti (ed non avendo la cultura di cui sopra) fanno fare il lavoro a dei ciarlatani (che dall'altro punto di vista sono dei poveracci che non hanno avuto i mezzi di apprendimento a disposizione).Non sapete che succede in quei posti che avete citati e con cui mi trovo ad avere adesso a che fare... che tristezza. più non posso dire e perciò non dico.Dobbiamo veramente riformare tutto perchè di persone in gamba ce ne sono ma nessuno occupa il posto che dovrebbe avere (occupato da parassiti ignoranti). Non ci resta che piangere (o rasegnarsi o emigrare).Per favore non replicate circa incapacità di quello schieramento politico piuttosto che di quell'altro perchè il morbo è diffuso e virulento.CiaoR
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma chi vi costringe??
      Secondo me stai sbagliando interlocutore.Io lavoro in una di queste aziende telefoniche (fortunatamente non come hrlp desk :-p) pero' ti assicuro che il problema è da un'altra parte. I corsi di formazione, anche se limitati, ci sono. Il vero problema è la serietà di questi ragazzi che rispondono al telefono: per la maggior parte sono universitari che rimangono a lavorare per 5/6 mesi con contratti a tempo determinato ai quali, sapendo già di staccarsi dall'azienda, non interessa tenere una reputazione alta della loro figura professionale. Inoltre vista la quantità di help desker non è neanche possibile controllarli tutti quindi parecchi se ne approfittano, Ma ti assicuro che oltre a chi ti riattacca il telefono trovi anche gente valida. Purtroppo pero' e' sempre di meno.Il concetto è che sicuramente una parte di responsabilità l'azienda ce l'ha, ma IMHO molto parziale
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma chi vi costringe?? quelli come te
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me stai sbagliando interlocutore.
        Io lavoro in una di queste aziende
        telefoniche (fortunatamente non come hrlp
        desk :-p) pero' ti assicuro che il problema
        è da un'altra parte. I corsi di formazione,
        anche se limitati, ci sono. Il vero problema
        è la serietà di questi ragazzi che
        rispondono al telefono: per la maggior parte
        sono universitari che rimangono a lavorare
        per 5/6 mesi con contratti a tempo
        determinato ai quali, sapendo già di
        staccarsi dall'azienda, non interessa tenere
        una reputazione alta della loro figura
        professionale.Forse qualcosa non va nelle politiche retributive?Chi paga con noccioline non ottiene che scimmie.Forse qualcosa non va con le politiche degli inquadramenti?Si pretende da uno con un contratto a tempo determinato che si sforzi (magari in orario extralavorativo cioè non pagato) per farsi un esperienza che non gli servirà in futuro? Inoltre vista la quantità di
        help desker non è neanche possibile
        controllarli tutti quindi parecchi se ne
        approfittano, Ma ti assicuro che oltre a chi
        ti riattacca il telefono trovi anche gente
        valida. Purtroppo pero' e' sempre di meno.
        Il concetto è che sicuramente una parte di
        responsabilità l'azienda ce l'ha, ma IMHO
        molto parzialeA me sembra molto sostanziale. Solo la miopia della propaganda che spinge la nostra classe dirigente verso una strategia che nelle business school si chiama "di sfruttamento" intesa come la strategia della miniera: prendiamo quel che c'è fin che conviene e poi chiudiamo tutto. Niente investimenti sul futuro. Niente investimenti e basta.In particolare il tuo commento sulla "serietà" degli universitari (?!) mi sembra fuori luogo. Capisco che la scuola italiana non sia in grado di trasmettere la minima conoscenza di politica aziendale, di organizzazione, ma almeno evita di aggiungere al chiaro pressapochismo della tua risposta da piccolo capogruppo (quanti operatori call center supervisioni? 5-10?) commenti fuori luogo.Che poi la scuola stia cominciando a far uscire persone di livello sempre più basso, è una triste realtà frutto di anni di politiche dissennate, non del caso o della cattiva volontà delle vittime.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma chi vi costringe??
        Non ti accorgi che dicendo che mi sbaglio mi dai poi ragione?Il fatto che questi operatori siano studenti impiegati 5/6 (e pagati una miseria) che non si "impegnano" non ti fa arrivare alla stessa mia conclusione ovvero che le aziende non investano sulle risorse umane e sulla formazione professionale delle stesse? Se le le posizioni vengono ricoperte da persone con uno stesso profilo (basso) vuol dire che l'offerta è mirata per tale target basso.Se il lavoro offerto fosse interessante, con possibilità di crescita (umana, professionale, tecnica) e con una retribuzione adatta a professionisti IT (perchè a quel punto ti potresti fregiare di questo titolo) stai sicuro che il livello crescerebbe per magia... A quel punto la tua azienda, per esempio, si potrebbe "permettere il lusso" di fare una scrematura sulle professionalità impiegate e scegliere solo quelle valide e liberarsi delle "zavorre" ma siccome vale il motto poco paghi e poco ottieni rimane essa stessa intrappolata dalle sue politiche di risparmio da robivecchi e si tiene tutta questa gente svogliata, disinteressata e incapace (che comunque non riesco a biasimare) perchè chi altro vorrebbe (e vuole) lavorare per così basso ritorno?? CiaoR
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma chi vi costringe?? un ex collega

      Parlo per esperienza personale. Sono stato
      qualche anno all'estero, a Dublino, a
      lavorare (lo posso ora dire visto che
      l'esperienza è terminata) nel EMEA Technical
      Support Center (ammazza che nome) di Compaq
      ora ahimè HP, nel gruppo Enterprise.Heila', un "ex-collega"...Io ero nell'help desk presario che comunque era trattato da compaq in modo abbastanza squallido...prima mettevano sul mercato le macchine (le macchine spesso non le vedevamo neppure) e poi con calma ci mandavano le specifiche tecniche, non avevamo accesso alla meta' dei siti che ci servivano. Poi hp ha deciso di risparmiare dando in out-sourcing il supporto a tecnici che non sanno neanche fare un quick restore
  • Anonimo scrive:
    Telecom.... E Wind e SKY TV ??? :-)
    Eheheh... Ho veramente gustato l'articolo, mi ha fatto rivivere con un po' d'umorismo le mie peripezie, quando ho chiesto l'attivazione dell'ADSL di Wind-Infostrada (tempo netto per venirne a capo del tutto: da fine Maggio 2003 al 23 Settembre 2003) e quando (spesso, purtroppo) ci sono problemi con SKY.E' vero, sarebbe ben ora che i telefonisti avessero quel minimo di preparazione che permetta loro, se non proprio di risolvere, almeno di capire ed indirizzare correttamente la chiamata....Oltretutto, se consideri che sia su Infostrada che su Sky la chiamata per l'assistenza e' a pagamento.... :-SE vabbe'.... Roberto
    • CERCHIO scrive:
      E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
      ....non posso metterci la mano sul fuoco per quanto riguarda wind, anche se mi pare di si.....ma per quanto riguarda sky, ne sono certo, dato che ho avuto modo di parlare con una tipa che lavora in un call center romano: ATESIA.... E' lo stesso di alice!!!!!quindi il problema sono loro, evidentemente!
      • Anonimo scrive:
        Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
        - Scritto da: CERCHIO
        ATESIA....
        E' lo stesso di alice!!!!!Intanto, grazie Cerchio per il dettaglio che ci fornisci. Ho trovato questo link http://www.atesia.it/Certo che e' lo stesso di Alice... Eheheheh... Atesia fa parte del gruppo Telecom!!! :-)
        quindi il problema sono loro, evidentemente!Eh... Comincio a pensarlo pure io.....Bye! Roberto
        • Anonimo scrive:
          Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
          Lavoravo da Sky fino a un mese fa. Ci sono di recente 4 call center Sky: Milano, Roma, Palermo e Cagliari.Il primo è l'ultimo, sono veri call center dell'azienda. Il personale è formato in maniera medio alta, tutti gli oltre 500 nuovi assunti hanno avuto formazione consistente (1 mese di corso pre-assunzione, sia di comunicazione che di nozioni tecniche, e si fanno continui corsi di aggiornamento) e l'85% dei dipendenti sono preparati, assunti con formazione lavoro o a tempo indeterminato, quindi motivati.Palermo e Roma sono aziende, come giustamente avete segnalato, in Outsourcing: se ne fregano, sanno che prima o poi perdono la convenzione perché sono appoggi temporanei. Cagliari ad esempio ora ha 800 operatori, è il call center più grande d'Italia, ci ho lavorato 2 anni e mi sono sempre trovato bene con Tele +, e stavo benissimo ora con Sky che ci ha rilevati. Me ne sono andato per motivi personali.Noi oltre ai casini degli utenti (fatto salvi tutti gli onesti e i molti che hanno santa ragione, molti effettivamente non sanno nemmeno usare il decoder, spesso non pagano e fanno i furbi, oppure chiamano a 2 minuti dall'inizio della partita che gli interessa pretendendo che gli risolvi il problema schioccando le dita...e si incazzano se devi sanare situazioni amministrative o tecniche per cui ci vogliono ore!) ora ci tocca in più risolvere i casini dei colleghi di Roma e Palermo...Perciò cari abbonati, ringraziate il cielo se al telefono sentirete rispondere un accento sardo o milanese!!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            Perciò cari abbonati, ringraziate il cielo
            se al telefono sentirete rispondere un
            accento sardo o milanese!!Magari si sentisse qualunque accento visto che occorrono ore a PAGAMENTO prima che rispondiate.. Inoltre poi ho il 50% che mi risponda un incompetente.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            Guarda a me no frega nulla di difendere le persone che, comunque sia, si arrichiscono col mio lavoro... e lascia a chi sta in prima linea solo le briciole, ovvio. Detto questo però però, visto che amo la corretta informazione, sappi che il costo è ripartito. Metà lo paga sky e metà l'utente (11 centesimi allo scatto + iva) . Così che da ovunque chiami è sempre una urbana. Per cose particolari poi, abbiamo anche molti numeri verdi gratuiti (come perc chi da Tele pù e Stream vuole passare a sky) E poi se tu chiami a un numero verde, dove proprio perché Gratis chiamano cani e porci, troverai il servizio comunque peggiore... e file più lunghe...Sulla probabilità di trovare incompetenti hai ragione: sei al 50% per ogni passo che fai sulla terra, amico, sia dal macellaio che dal chirurgo che ti deve salvare la vita.. no?Il meglio se lo può permettere solo il ricco, no? Clinica in svizzera, taglio migliore della carne... almeno nel peggio da Sky siamo democratici: se chiama il PAPA passa da quei numeri e fa la stessa fila degli altri, ti assicuro ;-)))))Poi resta il fatto che, per quanto siano molti gli scontenti, sono altrettanti quelli che ti ringraziano sincermante perché gli hai risolto il problema bene e ocn gentilezza.Anche qui siamo intorno ad appena il 30% dei clienti scontenti alla Sky, che è fisiologico per un'azienda arrivata in ITalia da appena 2 mesi che ha acquisito in un solo colpo milioni di abbonati...La maggior parte risolve la situazione con una chiamata. Se fa il numero giusto... ovviamente! Se chiama al numero commerciale per questioni tecniche, ovvio che ti devo rimandare ad un altro servizio.... non puoi entrare dal macellaio per farti mettere un peacemaker, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            Guarda a me no frega nulla di difendere le
            persone che, comunque sia, si arrichiscono
            col mio lavoro... e lascia a chi sta in
            prima linea solo le briciole, ovvio. Detto
            questo però però, visto che amo la corretta
            informazione, sappi che il costo è
            ripartito. Metà lo paga sky e metà l'utente
            (11 centesimi allo scatto + iva) . Così che
            da ovunque chiami è sempre una urbana.
            Per cose particolari poi, abbiamo anche
            molti numeri verdi gratuiti (come perc chi
            da Tele pù e Stream vuole passare a sky) Sono lo stesso di prima.. Io dico che non lo sapete nemmeno voi quanto costa la chiamata: mi spiego meglio: guida di ottobre di skymagazine, pagina 1, trafiletto a sinistra dice: SERVIZIO CLIENTI:199 100 400Operativo tutti i giorni, festiviinclusi, dalle 8.30 alle 22.30Addebito fisso,indipendentemente dalladistanza, senza scatti allarisposta, per chiamate da telefono fisso (per chiamate dalcellulare i costi sono legatiall'operatore utilizzato)Tariffe valide anche per199 100 200 di SKY Prima FilaAttivo 24 ore al giorno 365giorni all'anno.LUN-VEN 8.00-18.30 SAB 8.00-13.0011,88 cent. di euro/min + IVALUN-VEN 18.30-8.00SAB 13.00-8.00 - festivi 24H4,65 cent. di euro/min + IVASempre per come dici tu corretta informazione e completezza della stessa.Non te ne faccio una colpa dei DISSERVIZI INIZIALI di Sky, perche si son dimostrati LORO gli incompetenti, che non hanno pianificato per bene lo startup, e tu GIUSTAMENTE puoi far ben poco.In merito al numero verde, beh mi pare molto commerciale fornire su numero verde, la possibilita di fare il passaggio al nuovo abbonamento e non per altro..P.S.Mi dici un altro servizio su numero verde di sky?
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            Hai ragione ho scordato gli 0,88 centesimi sul costo maggiore ;-)) E comunque il meccanismo dell'addebito ripartito è quello che ti ho spiegato io, tu hai riportato solo le tariffe che ne conseguono, no?Ma come vedi almeno in questo, almeno non è un segreto né difficile da reperire come info... (quante aziende sono altrettanto trasparenti? Hai mai letto gli asterischi sotto la televendita Tele 2 dove dice di costare meno di Telecom??? Ci vogliono 3 giorni a leggerla e 2 fisici nucleari a tradurla, non trovi?)Sul fatto che sky sia tutto commercio e business non vedo dove stia l'equivoco. Non vedo nessuna croce rossa né scritta Emergency sui decoder Sky... quindi trovo la polemica poco seria rispetto a una singola azienda... è il mondo delle imprese che funziona così no?E bada bene: io non intendo che fare l'avvocato del diavolo, mi considero anzi molto filo-noglobal, leggo altroconsumo e sono molto attento a certe cose.Non mi nascondo dietro un dito, sostengo solo che secondo me il servizio Sky non è paragonabile a quello telecom, perché ho lavorato anche lì in una società chiamata Telechanches che cura proprio le ADSL e la differenza è abissale, ti assicuro!Infine, essendoci stato dentro per tanto tempo, ti ringrazio perché sono sinceramente incuriosito da come l'azienda per cui ho lavorato possa essere vista all'esterno...
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            Hai ragione ho scordato gli 0,88 centesimi
            sul costo maggiore ;-)) Mica solo quelli... SOTTOLINEO visto che non lo fai tu, e quindi potrebbe esserci fraintendimenti costosi, che dal cellulare costa di più. Sentendo dire che è una telefonata a costo fisso da ovunque la si fa questo fa si che spesso viene usato anche il cell!!!
            E comunque il meccanismo dell'addebito
            ripartito è quello che ti ho spiegato io, tu
            hai riportato solo le tariffe che ne
            conseguono, no?Qui sulla guida di addebito ripartito non ne parla assolutamente quindi non posso darti ragione sulla fiducia. O hai ragione te e quindi la rivista non è completa o è come dice la rivista e quindi tu cerchi di tirare l'acqua al tuo mulino.
            Ma come vedi almeno in questo, almeno non è
            un segreto né difficile da reperire come
            info... (quante aziende sono altrettanto
            trasparenti? Hai mai letto gli asterischi
            sotto la televendita Tele 2 dove dice di
            costare meno di Telecom??? Ci vogliono 3
            giorni a leggerla e 2 fisici nucleari a
            tradurla, non trovi?)Riguardo alla trasparenza ne conosco ALCUNE e sottolineo ALCUNE, ma visto quanto esponi non so se sia il tuo+quello della società sky, un comportamento trasparente, visto che un suo dipendente dice cose differenti da quanto si afferma nel cartaceo che l'utente scruta..
            Sul fatto che sky sia tutto commercio e
            business non vedo dove stia l'equivoco. Non
            vedo nessuna croce rossa né scritta
            Emergency sui decoder Sky... quindi trovo la
            polemica poco seria rispetto a una singola
            azienda... è il mondo delle imprese che
            funziona così no?No non funziona così soprattutto visto i costi. Una cosa si pianifica per bene, non si bloccano decoder. Se non erro talmente sono alti i problemi che 4 canali di test sono utilizzati ultimamente per poter permettere la visione di altrettanti canali. Risultato di una carente analisi della migrazione.
            E bada bene: io non intendo che fare
            l'avvocato del diavolo, mi considero anzi
            molto filo-noglobal, leggo altroconsumo e
            sono molto attento a certe cose.Mah non ho fatto nessuna considerazione politica, ma tutte di carattere tecnico..
            Non mi nascondo dietro un dito, sostengo
            solo che secondo me il servizio Sky non è
            paragonabile a quello telecom, perché ho
            lavorato anche lì in una società chiamata
            Telechanches che cura proprio le ADSL e la
            differenza è abissale, ti assicuro!Ci credo, se uno come te, passa dal reparto tecnico di una adsl a quello di un provider televisivo significa che sa una infarinata di una parte e di quell'altra (a meno che per propri studi abbia conoscenze di certe argomentazioni)
            Infine, essendoci stato dentro per tanto
            tempo, ti ringrazio perché sono
            sinceramente incuriosito da come l'azienda
            per cui ho lavorato possa essere vista
            all'esterno...Vista.. Io ero su stream e ho fatto appena possibile la migrazione e dato che per professione (Resp EDP) e gingillone per passione ho saputo risolvere i problemi per conto mio.. Ma uno che non sa aggeggiare deve chiamarvi, e la possibilta del 50% che ti risponda un incapace personalmente la vedo mooooooooooolto alta, visto il calibro dell'azienda.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            Mica solo quelli... SOTTOLINEO visto che non
            lo fai tu, e quindi potrebbe esserci
            fraintendimenti costosi, che dal cellulare
            costa di più. Sentendo dire che è una
            telefonata a costo fisso da ovunque la si fa
            questo fa si che spesso viene usato anche il
            cell!!!
            Addebito fisso, indipendentemente dalla distanza(= perché il costo della distanza lo copre sky= addebito ripartito...) senza scatti alla risposta, per chiamate da telefono fisso (per chiamate dal cellulare i costi sono legati all'operatore utilizzato)(= dovresti sapere tu quanto costa, no? o meglio dovrebbe essere il tuo operatore a dirtelo!) Tariffe valide anche per 199 100 200 di SKY Prima Fila Attivo 24 ore al giorno 365 giorni all'anno. LUN-VEN 8.00-18.30 SAB 8.00-13.00 11,88 cent. di euro/min + IVA LUN-VEN 18.30-8.00 SAB 13.00-8.00 - festivi 24H 4,65 cent. di euro/min + IVA
            Qui sulla guida di addebito ripartito non ne
            parla assolutamente quindi non posso darti
            ragione sulla fiducia.Forse perché sei prevenuto ? O hai ragione te e
            quindi la rivista non è completa o è come
            dice la rivista e quindi tu cerchi di tirare
            l'acqua al tuo mulino.capzioso, secondo me come argomentazione...

            Ma come vedi almeno in questo, almeno non
            è

            un segreto né difficile da reperire come

            info... (quante aziende sono altrettanto

            trasparenti? Hai mai letto gli asterischi

            sotto la televendita Tele 2 dove dice di

            costare meno di Telecom??? Ci vogliono 3

            giorni a leggerla e 2 fisici nucleari a

            tradurla, non trovi?)

            Riguardo alla trasparenza ne conosco ALCUNE
            e sottolineo ALCUNE, ma visto quanto esponi
            non so se sia il tuo+quello della società
            sky, un comportamento trasparente, visto che
            un suo dipendente dice cose differenti da
            quanto si afferma nel cartaceo che l'utente
            scruta..spero di aver chiarito che mi sono espresso con un termine tecnico per dire la stessa cosa, no? Se all'utente medio parli di addebito ripartito risponderebbe. - ah? cosa vuol dire?

            Sul fatto che sky sia tutto commercio e

            business non vedo dove stia l'equivoco.
            Non

            vedo nessuna croce rossa né scritta

            Emergency sui decoder Sky... quindi trovo
            la

            polemica poco seria rispetto a una singola

            azienda... è il mondo delle imprese che

            funziona così no?

            No non funziona così soprattutto visto i
            costi. Una cosa si pianifica per bene, non
            si bloccano decoder. I decoder non c'entrano nulla, questo dimostra che non ti ginmgilli abbastanza. E anche se in passato ho lavorato altrove ti do la spiegazione: è una questione di puntamento parabola. Con Tele più e Stream c'erano in tutto poco più di una cinquantina di canali nel bouquet (tra tutte e due i gestori.) Con sky sono più di 100 canali. E' stato necessario aumentare il numero dei Trasponder (ventalgi di frequenze) utilizzati per farci stare i nuovi canali. Se non erro talmente
            sono alti i problemi che 4 canali di test
            sono utilizzati ultimamente per poter
            permettere la visione di altrettanti canali.
            Risultato di una carente analisi della
            migrazione.Di conseguenza visto l'ampliamento delle frequenze:1) Una parabola mal direzionata, o non perfettamente direzionata, bene o male prima pescava su poche frequenze e molto medie, quindi più facilmente captabili. Ora si usano tute le frequenze dalle più alte alle più basse, con banda veritcale sia orizzontale.Dunque la parabola DEVE essere PERFETTAMENTE POSIZIONATA. Il fatto che gli antennisti italiani siano incapaci non dipende da Sky, no?Sky però ha duplicato per 2 mesi le trasmissioni per dare il tempo alla gente di ADEGUARE i diffetti del proprio impianto. In particolare su quelli centralizzati Condominiali, che andavano ampliati nei moduli di ricezione.2) ora non è nemmeno più così: i canali duplicati sono stati interrotti di recente, lo so da abbonato perché se controlli sono spariti i caniali di Test con su i doppioni Sky Sport 1, 2, Fox kids ecc...
            Mah non ho fatto nessuna considerazione
            politica, ma tutte di carattere tecnico.. Infatti ho fatto io una considerazione politica su di me, per descriverti il mio punto di vista. Tu cosa centri? ti ho cacusato di qualcosa?Comunque spero ora di averti dimostrato anche l'aspetto tecnico.


            Non mi nascondo dietro un dito, sostengo

            solo che secondo me il servizio Sky non è

            paragonabile a quello telecom, perché ho

            lavorato anche lì in una società chiamata

            Telechanches che cura proprio le ADSL e la

            differenza è abissale, ti assicuro!

            Ci credo, se uno come te, passa dal reparto
            tecnico di una adsl a quello di un provider
            televisivo significa che sa una infarinata
            di una parte e di quell'altra (a meno che
            per propri studi abbia conoscenze di certe
            argomentazioni)Come ho già spiegato: ho un'infarinatura su dinamiche televisive perché Sky ci ha fatto formazione. Non so nulla o quasi su Adsl perché mi hanno sbattuto al telefon dal primo giorno...

            Infine, essendoci stato dentro per tanto

            tempo, ti ringrazio perché sono

            sinceramente incuriosito da come l'azienda

            per cui ho lavorato possa essere vista

            all'esterno...

            Vista.. Io ero su stream e ho fatto appena
            possibile la migrazione e dato che per
            professione (Resp EDP) e gingillone per
            passione ho saputo risolvere i problemi per
            conto mio.. Ossia quali problemi, se posso?Ma uno che non sa aggeggiare
            deve chiamarvi, e la possibilta del 50% che
            ti risponda un incapace personalmente la
            vedo mooooooooooolto alta, visto il calibro
            dell'azienda.Dipende dai punti di vista: per un'azienda appena sbarcato in un mercato nuovo secondo me è medio-alto. In più è destinato a crescere senz'altro, visti gli investimenti aziendali in formazione e aggiornamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            (... continua dal post precedente)E cmq
            anche fosse colpa degli antennisti occorre
            pianificare anche eventuali problemi di
            terzi.. Questa è un'analisi di
            pianificazione o preghiamo dio che tutto va
            bene?tutto era pianificato, ma semplicemente inevitabile dal punto di vista tecnico. A meno che non si rinunciasse a migliorare l'offerta ampliandola, tra l'altro abbassando di parecchio i costi all'abbonato rispetto ai precedenti gestori (a parità d'offerta s'intende).Ribadisco: infatti una minima percentuale ha dovuto modificare l'impianto. Purtroppo la sociologia insegna che un cliente soddisfatto lo comunica a 3 suoi amici. Un cliente insoddisfatto si lamenta con 30 persone che lo raccontano ad altre 10 a testa (studiare per credere....)


            Sky però ha duplicato per 2 mesi le

            trasmissioni per dare il tempo alla gente
            di

            ADEGUARE i diffetti del proprio impianto.
            In

            particolare su quelli centralizzati

            Condominiali, che andavano ampliati nei

            moduli di ricezione.


            Vedi sopra.. Un caso?Ma! Da me non si vedono più da qualche giorno, sui canali test. Ma io ho un gold box seca, forse le due diverse codifiche in emissione non sono state interrotte con le stesse tempistiche.. però non lavoro più lì dentro quindi non saprei dirtelo con esatezza.

            Comunque spero ora di averti dimostrato

            anche l'aspetto tecnico.

            Molto carente.. Bah! Sarà...
            Beh posso dirti che vi hanno insegnato
            alcune cavolate.. E te lo direbbe qualunque
            altra persona..Bah! Sarà...


            Vista.. Io ero su stream e ho fatto
            appena


            possibile la migrazione e dato che per


            professione (Resp EDP) e gingillone per


            passione ho saputo risolvere i
            problemi per


            conto mio..

            Ossia quali problemi, se posso?

            Quelli evidenziati da molti. Blocchi del
            decoder in fase di risintonizzazione quando
            c'è stata la migrazione ad esempio,
            nonostante avessi uno stream box con nds da
            poco meno di 3 mesi. Spero che adesso quando
            sarà attivata la nuova epg e ci sarà
            aggiornamento dell'os per il decoder per il
            nuovo telecomando (ah dimenticavo ma mandare
            un'avvisino prima? Mi madre tra poco
            rimandava tutto indietro) spero che non si
            incorra in problemini.L'nds fa abbastanza schifo perché la Italtel, che costruisce gli streambox, non ha mai eccelso. Questo l'ho imparato per esperienza... in compenso l'utente medio lo adora perché c'ha dentro l'oroscopo e il giochino in cui abbatti i mattoncini.... ( e la cosa più rimpianta in attesa del prossimo riprirstino dei servizi interattivi... mica i sottotitoli, mica l'epg... dio mio in che paese viviamo ??? -questo era un piccolo inciso, sia chiaro-) Motivo per cui è uscito da poco lo Sky Box, che sarà l'nds di nuova generazione. Tengo a precisare che Stream fino all'anno scorso era la concorrenza, e nn ha mai brillato tecnicamente rispetto a telepiù...Il nuovo telecomando è legato a funzioni nuove. Non so di più chiederò a qualche ex collega s emi capita di incontrarne....

            aziendali in formazione e aggiornamento.

            Mercato nuovo? Sky è di Murdoch a grandi
            linee.. Se per te è uno sprovveduto..Si ma il mercato del lavoro in cui pesca risorse è l'Italia, non l'inghilterra o l'australia... il kno how è quello delle precedenti aziende che non erano proprio dei colossi (canal plus è fallita o quasi per tua info...) Mica poteva portarsi gli operatori esperti di lingua inglese da Londra, no?be ora vado a bermi una birra, io ti confesso: tv ne guardo molto poca. Preferisco l'aria aperta.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            Purtroppo la sociologia insegna che un
            cliente soddisfatto lo comunica a 3 suoi
            amici. Un cliente insoddisfatto si lamenta
            con 30 persone che lo raccontano ad altre 10
            a testa (studiare per credere....) Su questo indubbiamente hai ragione. Ti confido anche se ti potra sembrare strano, che nonostante ti "attacchi" con queste argomentazioni ho comunque consigliato ad amici sky perchè indubbiamente l'offerta è buona, tendente all'ottimo. Ma in alcuni punti (tecnici imho) zoppica.
            Ma! Da me non si vedono più da qualche
            giorno, sui canali test. Ma io ho un gold
            box seca, forse le due diverse codifiche in
            emissione non sono state interrotte con le
            stesse tempistiche.. però non lavoro più lì
            dentro quindi non saprei dirtelo con
            esatezza. Ecco questa è una risposta a modo che molti utenti gli piacerebbe sentire risponde e sai cosa fa? Infonde sicurezza nell'utente con tanti risvolti positivi come dicevi sopra.


            Comunque spero ora di averti dimostrato


            anche l'aspetto tecnico.

            Molto carente..
            Bah! Sarà...Per alcune cose, chiunque ti direbbe che è una baggianata parlare di puntamento di frequenze.. Tanto per citarti un esempio..
            L'nds fa abbastanza schifo perché la
            Italtel, che costruisce gli streambox, non
            ha mai eccelso. Il mio non è un italtel primotipo bensi un access media di quelli ultimissimi.. Sugli altri ti confermo quanto dici..
            Questo l'ho imparato per
            esperienza... in compenso l'utente medio lo
            adora perché c'ha dentro l'oroscopo e il
            giochino in cui abbatti i mattoncini....Vero hai ragione.. Infatti il mio non ce l'ha.. MA non lo rimpiango..
            Motivo per cui è uscito da poco lo Sky Box,
            che sarà l'nds di nuova generazione. Tengo a
            precisare che Stream fino all'anno scorso
            era la concorrenza, e nn ha mai brillato
            tecnicamente rispetto a telepiù...In effetti.. Nulla da dire su quest'ultimo aspetto.. Io sospetto che lo SkyBox che tu parli sia il mio StreamBox accessmedia ridipinto, visto che ad esempio il telecomando nuovo da quello vecchio cambia solo x 2 tasti.
            Il nuovo telecomando è legato a funzioni
            nuove. Non so di più chiederò a qualche ex
            collega s emi capita di incontrarne.... Come ti dicevo il telecomando lo conosco, e mi è sempre piaciuto, sperando come dici tu in un ritorno della interattività che era un aspetto molto carino.
            Si ma il mercato del lavoro in cui pesca
            risorse è l'Italia, non l'inghilterra o
            l'australia... il kno how è quello delle
            precedenti aziende che non erano proprio dei
            colossi (canal plus è fallita o quasi per tua info...)
            Mica poteva portarsi gli operatori esperti
            di lingua inglese da Londra, no?Anche qui ti do ragione.. Pensa però una cosa.. Molti tecnici li chiamano a dublino.. Anche perchè costa poco, ma forse perchè l'italia vale..
            be ora vado a bermi una birra, io ti
            confesso: tv ne guardo molto poca.
            Preferisco l'aria aperta.
            ciaoCiao!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco


            Motivo per cui è uscito da poco lo Sky
            Box,
            aspetto.. Io sospetto che lo SkyBox che tu
            parli sia il mio StreamBox accessmedia
            ridipintoVisto uno Sky box e visti i dettagli tecnici.NOn hai del tutto torto è praticamente uno streambox ridipinto e con software aggiornato, ma presto aggiorneranno alla stessa versione anche i vecchi streambox.Il vero aspetto disgustoso del nuovo decoder è che limita la visione SOLO AI CANALI SKY più al massimo altri 20 esterni a sky a scelta dell'abbonato selezionabili da un elenco ristretto di tutti i canali realmente disponibili tramite il satellite.Dimenticavo, i 20 canali non sono raggiungibili comodamente digitando il loro numero sul telecomando o scorrendo la lista di tutti i canali, bisogna andare in un menù apposta, pasare a un sotto menu, indicare il canale aggiuntivo da vedere e fermrsi li. Premere qualsiasi altro tasto del telecomando a quel punto vuol dire tornare ai canali sky con la necessità di ripetere tutta la procedira per vedere nuovamente il canale esterno al bouquet sky o uno degli altri 20 selezionati.Insomma, molto bello, molto comodo ma totalmente lesivo della libertà di visione degli abbonati, in questo modo di sicuro si tagliano per bene le gambe alla concorrenza.Meno male che solo due anni fa il governo aveva obbligato Tele+ e Stream ad adottare una teconologia unica di trasmissione per evitere che per fruire di due abbonamenti un cittadino dovesse comprare due decoder... se mai dovesse arrivare un concorrente di Sky chiunque abbia uno Skybox si troverà costretto a comprare/noleggiare una secondo doceder.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            Visto che sei molto informato. Visto che come immaginavo è uguale al mio streambox, dimmi, ora che verranno aggiornati i sw, visto anche l'invio del telecomando, funzionerà anche per quelli come hai detto, cioè vedere i canali sky e poco piu anche a chi ha lo streambox "aggiornato"?
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            funzionerà anche per quelli come hai detto,
            cioè vedere i canali sky e poco piu anche a
            chi ha lo streambox "aggiornato"?Bella domanda...non lo so e quando ho potuto vedere lo skybox non ho pensato di chiederlo.Visto lo spirito con cui parlava il dipendente Sky che mi ha fatto vedere lo Skybox temo che almeno per lgi StreamBox a noleggio, o comunque per quelli ufficialmente roconosciuti da Sky questo rischio ci sia.Appena riesco mi informo.Lo "spirito" di cui parlavo è "il decoder è a noleggio quindi è di Sky e non dell'abbonato quindi decidiamo NOI cosa puoò mostrare e cosa no e se all'abbonato non va bene si attacca tanto per la Pay TV o si rivolge a Sky o si rivolge a Sky visto che non abbiamo concorrenza"Per gli aggiornamenti lo Skybox dovrebbe aggiornarsi in automatico ogni volta che serve.Sempre per gli aggiornamenti, si parla di aggiornare gli Skybox attorno alla fine di ottobre e prossimamamente anche gli Streambox.(avere conoscenze all'iterno a volte fa avere notizie interessanti)
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            Una sola parola.. Grazie!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            "da qualunque distanza".E tu dicevi da OVUNQUE fai la chiamata.. è ben diverso.. Fa parte di chiarezza.. Non vedo dove sia lo strano..
            Ovunque, come l'hai tradotto tu, è comunque
            un termine spaziale, geografico. Significa:
            da "ovunque" città o distretto telefonico tu
            chiami.Non l'ho tradotto l'hai scritto nel primo post..
            Bravo: sul motivo ti sei dato la risposta da
            solo. Dire che paghi uguale da qualunque
            distanza sottindende che qualcun altro si
            occuperà del resto, no?Eh mica tanto nelle telecomunicazioni.. E' un concetto però che esprimo su tutti i campi non in questo specifico e basta..
            E invece si muove... è inorbita
            geostazionaria... ma in pratica si muove
            insieme alla terra... in ogni modo Sky usa
            principalmente Hotbird 2 della flotta
            Eutelsat, Astra non c'entra nulla. Era per portare un esempio.. Lo so che è in orbita geostazionaria, ma se l'antenna è posizionata in un posto non è che devo sempre rincorrerlo....
            Bravo, ma allora siete perfetti. Io credo
            che gestire invece 5 milioni diabbonati sia
            leggermente più difficile da pianificare...No perfetti, ci facciamo attenzione. Poi le cavolate accadono ma il meno possibile e tendenti allo zero..
            e una quantità fisiologica di disguidi è
            supportata persino dalla legge di Murphy
            sulla sfiga, secondo me... se poi essere sky
            siginifca dover essere dio, stai confondendo
            l'etimo della parola. No non ho detto questo.. Mi stupisce che un colosso come sky (o come telecom del resto) possa fare certe cose.. A me ti dico la verità un atteggiamento cosi' infastidisce..

            Ma non raccontare panzanate per piacere..

            Non è un problema di puntamento, visto che

            nel palazzo accanto al mio han dovuto

            chiamare l'antennista che ha riscontrato

            (insieme al vostro tecnico di parte)
            Ma cosa dici??? Tecnico di parte? Un
            antennista di zona come molti che sono
            esseri umani, figurati se ammettono i propri
            errori. Loro erano lì... sky un'entità
            astratta e lontana.... un bel capro
            espiatorio difronte a dei condomini
            imbufaliti, io credo...No era un tecnico mandato appositamente da sky, se poi era un antennista preso al volo da sky non lo so, ma in quel caso rappresentava sky.
            DOVE E COME, SCUSA? Qui a Firenze nel palazzo accanto al mio dove abito..

            No non dipende dagli antennisti. Dipende

            essenzialmente che l'aggiornamento ha

            scatenato tremendi problemi a tutti e sky ha

            preso la cosa abbastanza alla leggera.
            Ma cosa dici? Un aggiornamento software cosa
            può avere a che fare con il puntamento di
            frequenze? Nulla infatti.. Ma non c'entra nulla nemmeno il PUNTARE LE FREQUENZE.. visto che è una contraddizione in termini.. Non si punta una frequenza..
            Sai cos'è un pallino blu o il messaggio
            nessun canale a questo numero" ??
            Sono proprio gli abbonati "smanettoni" come
            te, che convinti di saperne molto, poi si
            cagano sotto quando gli esce fuori il blocco
            familiare che si soni dimenticati di aver
            attivato un anno prima (ma che guarda caso
            salta fuori solo al momento di tentare una
            risintonizzazione automatica....)Ahaha.. Quelli si son proprio degli scemi e te ne do atto.. Ma il mio smanettamento non va oltre le cose necessarie.. Forse sta nella mia professione che è un mix tra ricercatore e quello che deve badare al sodo per le commesse che mi fa essere così razionale..
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            Ok ho letto ora la tua risposta, di ritorno dalla mia birretta con gli amici... e credo meriti una risposta per almeno due motivi: la correttezza della polemica, innanzitutto, che di questi tempi è cosa rara... e do merito a questo sito che seguo da anni, gestito tra gli altri dalla bravissima antonella... di essere un luogo di scambio importante e produttivo.In secondo luogo, perché ho imparato nella nostra chiacchierata alcune cose importanti sui fraintendimenti tra chi lavora dentro una grossa azienda e l'utente finale che ne gode i servizi... e sai qual'è la mia sensazione finale?E' che se le aziende puntassero meno alle pubblicità miliardarie e spendessero meno energie per costruirsi un forte brand da macchine perfette e infallibili (cosa impossibile, nei fatti, da mantenere, nessuno potrebbe fare promesse del genere...) e se si desse invece più spazio agli esseri umani che ci lavorano dentro, ammettendo che sono di carne e ossa e quindi NON infallibili, forse la gente, il cliente, l'abbonato... sarebbe più soddisfatta. Si crerebbe un rapporto meno "asettico" e quasi più...più "artigianale"... come se le piccole debolezze delle risorse umane interne a un'azienda facessero la magia (so che sembra un paradosso...) di renderla più umana, più simpatica, meno "gradassa" agli occhi dei suoi utenti.E' una follia? Chissa... sarà colpa della birra...ciao, alla prossima.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco
            errata corridge: confermo i complimenti su questo forum, ritiro il nome della mia amica Antonella... con la redazione di questo sito non c'entra nulla.. per un attimo mi sono confuso e pensavo di essere su un altro forum che frequento... chiedo scusa ;-) è stata la birra... ;-) (forse...)
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            il costo è ripartito. Metà lo paga sky e metà l'utente
            (11 centesimi allo scatto + iva) . Così che
            da ovunque chiami è sempre una urbana. Non so tu che operatore usi ma 11 centesimi al minuto NON sono un'urbana, un'urbana sono 11 centesimi ogni 6 (SEI) minuti. Vedi un po' tu...Non pretendo un numero verde (anche se visti i costi forse ci starebbe anche bene) ma almeno il costo REALE di un'urbana e no 6 volte tanto.
            Per cose particolari poi, abbiamo anche
            molti numeri verdi gratuiti (come perc chi
            da Tele pù e Stream vuole passare a sky) Grazie a sto... ti credo che a chi si impegna a iniziare a darti soldi stendi il tappeto rosso del numero verde!
            Sulla probabilità di trovare incompetenti
            hai ragione: sei al 50% per ogni passo che
            fai sulla terra, amico, sia dal macellaio
            che dal chirurgo che ti deve salvare la
            vita.. no?No.Se il 50% dei chirurghi avesse l'incompetenza in proporzione a quella dei telefonisti, sulla terra saremmo 1 miliardo e non 6.
            Il meglio se lo può permettere solo il
            ricco, no? Ti cito una frase che è stata detta durante micro corso in sky a una ragazza che ci lavora e conosco "Sky è un prodotto extra lusso per hci se lo può permettere" quindi per definizione dovrebbe essere un prodotto per ricchi e offire un'assistenza per ricchi.
            Clinica in svizzera, taglio migliore della
            carne... almeno nel peggio da Sky siamo
            democratici: se chiama il PAPA passa da quei
            numeri e fa la stessa fila degli altri, ti
            assicuro ;-)))))Su quello posso garantire anche io, sempre la stessa ragazza mi ha detto di essere stata chiamata da un onorevole dal nome grosso, ma sempre per i soliti numeri è passato e ha ottenuto la stessa assistenza degli altri abbonati ne più ne meno.
            Se chiama al numero commerciale per
            questioni tecniche, ovvio che ti devo
            rimandare ad un altro servizio.... non puoi
            entrare dal macellaio per farti mettere un
            peacemaker, no?Peccato che Sky punti verso l'operatore TOTALE e molti telefonisti (almeno a Milano) son o in grado di rispondere in qualsiasi momento a tutte le problematiche, ma se su telefono vedono che hai chiamato sul numero sbagliato saltano fuori con sotire come "chiami l'altro numero qui rispondo solo agli abbonati Tele+ e non a quelli Sky e il programma non mi permette di fare nulla sugli abbonamenti Sky"
          • Anonimo scrive:
            Re: E Wind e SKY TV..... azz!!! ora capisco

            Ci sono di recente 4 call center Sky: Milano, Roma, Palermo e Cagliari.
            Il primo è l'ultimo, sono veri call center dell'azienda.Ma guarda un ex collega... ho appena finito di scrivere un post sulla mia attuale esperienza come risponditire umano Sky.
            Il personale è formato in maniera medio alta, tutti gli oltre 500
            nuovi assunti hanno avuto formazione consistente (1 mese di corso pre-assunzione,Il periodo è sceso a 10 giornate di corso, almeno per gli operatori di Milano.
            si fanno continui corsi di aggiornamento):-/ davvero? Da un mese a questa parte abbiamo solo fatto un ripasso dei due decoder visto che al corso non li avevano spiegati a tutti i gruppi e a due settimane dall'uscita ufficiale una rapida carrellata del nuovissimo decoder
            assunti con formazione lavoro o a tempo indeterminato, quindi motivati.Cambiato anche questo, tutti gli ultimi ingressi da fine luglio a offi sono lavoratori interinali con contratto fino a fine gennaio con garanzia quasi assoluta che non verranno rinnovati, quindi la motivazione decresce.
            Noi oltre ai casini degli utenti [...] ora ci tocca in più risolvere
            i casini dei colleghi di Roma e Palermo...Come mi riconosco in tutta questa descrizione, giusto oggi mi ha chiamato un abbonato lamentandosi che non vedeva, peccato che non pagasse da quasi 8 mesi.
            Perciò cari abbonati, ringraziate il cielo
            se al telefono sentirete rispondere un
            accento sardo o milanese!!Non sono pronto a giurare che a Milano la situazione sia ancora buona, so che io cerco di fare al meglio il lavoro e che i colleghi che ho attorno mi sembrano fare lo stesso, ma la situazione a Cagliari temo sia cambiata in peggioMolte telefonate sopno arrivate da abbonati a cui un'operatrice o un operatore con l'accento sardo avevano giurato che in 10 minuti gli si sarebbe riattivato l'abbonamento, peccato che l'operazione amministrativa che avevano iniziato richiedesse 24/48 ore di tempo e non 10 minuti.
  • Anonimo scrive:
    Fa bene a lamentarsi pero'...
    ...pero' bisogna ammettere che la telefonata dell'utente sembra quasi provocatoria.Il 90% degli utenti presenta problemi ben più semplici e quando parla al call center evita di sfoggiare la culturona Linux e i termini tecnici.Secondo me la conversazione riportata nell'esempio è volutamente provocatoria e fatta per mettere in difficoltà l'operatore del call center.Operatori piu' preparati? Certo ma non esageriamo neppure noi.Magari gli operatori faranno corsi annuali per poter rispondere anche a chi chiede loro quanti fili passano nella nostra casa, ma poi non lamentiamoci se i costi di abbonamento aumentano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fa bene a lamentarsi pero'...
      Volutamente provocatoria un fico secco! Se ha un PC con Linux che ci deve fare? Un minimo di preparazione ci dovrebbe essere. Invece tutto quello che passano agli OP dei Call Center è una specie di FAQ che sicuramente non capiscono ma (forse) imparano a memoria.Certo se le società di TLC non pagassero una miseria per gli appalti ai Call Center forse quest'ultimi potrebbero fare uno straccio di corso di 30 giorni ai loro dipendenti (che peraltro dipendenti non sono visto che sono quasi tutti a CO.CO.CO.)
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa bene a lamentarsi pero'...
        Prescindendo da linux (cosa che in parte condivido visto che oramai non è un lusso avere un pc linux in casa) mi piacerebbe trovare dall'altra parte del capo del telefono gente che sa rispondere alle mie domande. Chiedere che protocollo la mia centrale ha attivato sul mio contratto è una domanda di routine e non saper riconoscere una sigla pppOA o pppOE mi pare molto grave..
    • Anonimo scrive:
      Re: Fa bene a lamentarsi pero'...

      Operatori piu' preparati? Certo ma non
      esageriamo neppure noi.
      Magari gli operatori faranno corsi annuali
      per poter rispondere anche a chi chiede loro
      quanti fili passano nella nostra casa, ma
      poi non lamentiamoci se i costi di
      abbonamento aumentano.Ma cosa vuol dire "non esageriamo"??? Credi che qualcuno chiami un help desk per hobby? Personalmente, visto quanto fino ad ora ho speso in telefonate ai call center, non mi dispiacerebbe pagare un canone un po' piu' alto per i servizi a cui sono abbonato, ma con la certezza di avere alle spalle una assistenza decente. E di non dover invecchiare al telefono ogni volta.
  • Anonimo scrive:
    Che c'è da stupirsi?...
    Se la sippe o chi per lei dovesse istruire bene gli operatori del call center, o peggio prendere gente già istruita, quanto ce la farebbero pagare 'sta connessione?...Quelli al massimo c'hanno un foglietto con su scritto 4 casi più comuni e un po' di panzane per ammansire quelli che vanno fuori tema, dicendo sigle che non capiscono...Del resto deve SEMBRARE che loro siano competenti, e la magra figuretta ce la dovrebbe fare sempre chi chiama, schiacciato dalle conoscenza superiori dei callcenteristi...Che roba...Mi vien da ridere...
  • Anonimo scrive:
    Tanto pagate
    Non capisco perchè tanti casini e parole al vento.Tutti che si lamentano del servizio... a ragione probabilmente.Il fatto reale è che poi....si paga comunque.Magari dopo avere aspettato mesi per l'attivazione.Alla fine quando tutto funziona siamo belli contenti e... risultato...loro mandano le fatture e noi le paghiamo.Tanto andare in causa per poche lire ( euro scusate ) è solo uno svantaggio nostro.E allora.......paghiamo e stiamo zitti, tanto non c'è altro da fare.Almeno risparmiamo il mal di stomaco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto pagate
      - Scritto da: Anonimo
      Non capisco perchè tanti casini e parole al
      vento.
      Tutti che si lamentano del servizio... a
      ragione probabilmente.
      Il fatto reale è che poi....si paga comunque.
      Magari dopo avere aspettato mesi per
      l'attivazione.
      Alla fine quando tutto funziona siamo belli
      contenti e... risultato...loro mandano le
      fatture e noi le paghiamo.
      Tanto andare in causa per poche lire ( euro
      scusate ) è solo uno svantaggio nostro.
      E allora.......paghiamo e stiamo zitti,
      tanto non c'è altro da fare.
      Almeno risparmiamo il mal di stomaco.Non concordo per niente. Bisogna far sentire la propria voce. La telecom deve capire che gli utenti non sono vacche da mungere. E visto che con le buone non lo capisce ...Personalmente ho installato alice una decina di volte (per amici, non per me :-) C'e' SEMPRE stato qualche problema, disservizio, ritardo, mai una volta in cui sia filato tutto liscio.Comprendo che la tecnologia ADSL sia complessa e che la casistica dei problemi sia piu' lunga del signore degli anelli, ma fare un minimo di addestramento agli addetti del call center (un paio di giorni bastano) non sarebbe male.
  • Anonimo scrive:
    Però, anche l'italiano medio...
    Vuole pagare massimo 20 euri al mese e stare attaccato a scaricare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni su 265 (366 i bisestili) sempre ovviamente a piena banda e incurante del fatto che deve condividere la banda con altri utenti del lotto, vuole che tutto funzioni sempre e subito e sempre allo stesso prezzo vuole massima competenza tecnica anche se usa configurazioni non standard, nella sua ADSL dimensionata per un solo PC vuole ovviamente attaccarsi un router e metterci una LAN di decine di PC, naturalmente ogni PC deve scaricare a piena banda contemporaneamente agli altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Però, anche l'italiano medio...
      Sai avendo 2 pc ed essendo attivabile una sola dsl per linea telefonica, usare un router mi pare logico :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Però, anche l'italiano medio...
      Dove è vietato tutto cio? O meglio.. Dove sta scritto che l'utente d'helpdesk non ti debba supportare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Però, anche l'italiano medio...
        Nel contratto sta scritto che un utente residenziale deve ricevere assitenza solo su un PC. Ricevono assistenza su più PC solo utenti che hanno attivato un contratto adsl lan aziendale, che costa un botto di soldi al mese.
        • Anonimo scrive:
          Re: Però, anche l'italiano medio...
          Non confondiamo la m... col cioccolato.. Se Telecom supporta con Alice connesione con Router ethernet, deve essere in grado di fornirti talune informazioni. Tipo a richiesta di verifica funzionamento e protocollo configurato.Soluzioni alice/virgilio/tin/pippo/pluto/paperino non sono NESSUNA da considerarsi aziendali ma familiari e comunque anche nei contratti da riportati da qualcuno e nelle condizioni di Alice non sta scritto quanto affermi.Se hai un link per mostrarci quanto dici..
    • Anonimo scrive:
      Re: Però, anche l'italiano medio...
      - Scritto da: Anonimo
      Vuole pagare massimo 20 euri al mese e stare
      attaccato a scaricare 24 ore su 24, 7 giorni
      su 7, 365 giorni su 265 (366 i bisestili)
      sempre ovviamente a piena banda e incurante
      del fatto che deve condividere la banda con
      altri utenti del lotto, vuole che tutto
      funzioni sempre e subito e sempre allo
      stesso prezzo vuole massima competenza
      tecnica anche se usa configurazioni non
      standard, nella sua ADSL dimensionata per un
      solo PC vuole ovviamente attaccarsi un
      router e metterci una LAN di decine di PC,
      naturalmente ogni PC deve scaricare a piena
      banda contemporaneamente agli altri.Io che ho una 640 pago piu' di un milione all'anno (con il provider meno caro). E PRETENDO funzioni a dovere ! E' un diritto di noi consumatori. La faccenda della banda e' diversa: il costo di una ADSL con un minimo di banda garantita sono stratosferici, secondo me ci marciano sopra non poco ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Però, anche l'italiano medio...
        Sul discorso della Banda anche qui ritengo vada a fortuna, io con la mia ADSL viaggio da 2 anni a banda piena, mai un disservizio degno di questo nome (tranne una sola volta 3 ore di buco in notturna, ero insonne e stavo girovagando in rete)il mio provider mi garantisce una banda minima configurata risibile, credo siano 15-20 K, be parola mia viaggio perennemente a 80K...fortuna?,non lo so...secondo voi?luca
    • Anonimo scrive:
      Re: Però, anche l'italiano medio...
      - Scritto da: Anonimo
      Vuole pagare massimo 20 euri al mese e stare
      attaccato a scaricare 24 ore su 24, 7 giorni
      su 7, 365 giorni su 265 (366 i bisestili)
      sempre ovviamente a piena banda e incurante
      del fatto che deve condividere la banda con
      altri utenti del lotto, vuole che tutto
      funzioni sempre e subito e sempre allo
      stesso prezzo vuole massima competenza
      tecnica anche se usa configurazioni non
      standard, nella sua ADSL dimensionata per un
      solo PC vuole ovviamente attaccarsi un
      router e metterci una LAN di decine di PC,
      naturalmente ogni PC deve scaricare a piena
      banda contemporaneamente agli altri.Ma a te quando vai a fare la spesa la roba te la regalano o la paghi?Io non so se vivo in un altro pianeta ma io al lavoro devo lavorare e saper fare quello per cui sono pagato...Qual'è la loro mansione? Il loro lavoro?Fornire assistenza, che noi utenti paghiamo.A me non frega un cazzo se lì a rispondermi ci sta un povero derelitto che fa la fame ed è costretto ad inventarsi le panzane più assurde.. non me la prendo con lui, è chi ce li mette che andrebbe impiccato per i piedi!!!Al giorno d'oggi non c'è più tempo per queste stronzate, se vuoi sopravvivere devi lavorare ed essere COMPETENTE.A meno che, ovviamente, tu non sia un dipendente pubblico o un tesserato zeppatissimo di qualche partito.. a quel punto la visione della realtà si altera notevolmente.Ma attenzione che a forza di magnà la pappa poi finisce...
      • Anonimo scrive:
        Re: Però, anche l'italiano medio...
        Ma scusa se tu modifichi la playstation poi hai anche la faccia di andare a chiedere la garanzia?Tu dirai cosa c'entra con l adsl? E' solo un modo per farti capire che la maggiorparte degli utemti standard naviga in rete e si diverte pure. Chi si incasina sono gli smanettoni che vogliono modificare della loro banda chissà che cosa e si incasinano ancora di più. C'è gente che chiama l'assistenza perchè da Winmx vuole scaricare 32K!!!!!!! Vaglielo a spiegare che è impossibile! Lui ha pagato l'adsl e lo vuole!!!!!!! Altrimenti denuncia telecooooom!!!! Aiutoooooo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Però, anche l'italiano medio...

          Ma scusa se tu modifichi la playstation poi
          hai anche la faccia di andare a chiedere la
          garanzia?Una diversa configurazione (possibile anche da contratto tra l'altro) non è come modificare la ps.. Scherziamo vero?
          Tu dirai cosa c'entra con l adsl? E' solo un
          modo per farti capire che la maggiorparte
          degli utemti standard naviga in rete e si
          diverte pure. Chi si incasina sono gli
          smanettoni che vogliono modificare della
          loro banda chissà che cosa e si incasinano
          ancora di più. Usare un router non è incasinarsi, ma una scelta che ti viene messa a disposizione. Non pretendo certo che mi facciano la lan in casa, ma x tutti i santi, sapermi rispondere a domande basiche nessuno lo DEVE negare.
          C'è gente che chiama
          l'assistenza perchè da Winmx vuole scaricare
          32K!!!!!!! Vaglielo a spiegare che è
          impossibile! Lui ha pagato l'adsl e lo
          vuole!!!!!!!
          Altrimenti denuncia
          telecooooom!!!! Aiutoooooo!Discutibile.. Io vado anche a 60k con una 640/128.. Fortuna? Magia? Certo l'operatore dall'altra parte non sa cosa rispondere, perchè se spiegasse all'utente con parole semplici che non è detto che da chi sta scaricando probabilmente ha limitato la velocità di download, e che loro sono indipendenti da questo, la cosa si placherebbe subito.Ma dato che non sanno neanche questo (inesperti come l'utente che chiama quindi) cosa vuoi pretendere. Se le risposte ad argomenti di base fossero serie e rigorose sicuramente ci sarebbe molta più credibilità e la gente si sentirebbe più al sicuro, con il riflesso che l'isp ne gioverebbe.
    • Gallone scrive:
      Re: Però, anche l'italiano medio...
      - Scritto da: Anonimo
      nella sua ADSL dimensionata per un
      solo PC vuole ovviamente attaccarsi un
      router e metterci una LAN di decine di PC,
      naturalmente ogni PC deve scaricare a piena
      banda contemporaneamente agli altri.ma chi l'ha detto?ma sai che con una adsl 256k possono navigare perfettamente 6 o 7 pc (dico navigare sul web, non scaricare a manetta col p2p)?E allora perchè non metterci un router?
      • CERCHIO scrive:
        Re: Però, anche l'italiano medio...

        ma chi l'ha detto?
        ma sai che con una adsl 256k possono
        navigare perfettamente 6 o 7 pc (dico
        navigare sul web, non scaricare a manetta
        col p2p)?pienamente daccoro!vi siete forse dimenticati di quando si navigava con 28.8 o meno?c'è tuttavia una differenza......ogni postazione disporebbe di piena banda per quei secondi che sta caricando una pagina e gli altri ne stanno leggendo altre....per navigare serve un picco alto ma valori medi bassi....quindi direi che più pc sono a dividersi una certa banda (a parità di banda/pc) è meglio è!ciaooooooo
  • Anonimo scrive:
    Per una volta devo proprio...
    dare ragione a Telecom.ma che pretendi? Che ti risponda un sistemista?Hai idea di quanto costerebbe?Voi che usate linux spesso pretendete che tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua minoranza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...
      Non occorre essere sistemisti per sapere il protocollo attivato in centrale.. Ma per piacere..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...
      - Scritto da: Anonimo
      dare ragione a Telecom.

      ma che pretendi? Che ti risponda un
      sistemista?

      Hai idea di quanto costerebbe?

      Voi che usate linux spesso pretendete che
      tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il
      mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua
      minoranza.Prova a rileggere l'articolo daccapo, stellina.Cerca tutte le parole che non conosci e vedi se questa voltariesci a capirci qualcosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...
      - Scritto da: Anonimo
      dare ragione a Telecom.

      ma che pretendi? Che ti risponda un
      sistemista?

      Hai idea di quanto costerebbe?

      Voi che usate linux spesso pretendete che
      tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il
      mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua
      minoranza.

      In questo caso infatti la linea non avrebbe funzionato neppure con Windows. Quello che fai mi sembra un ragionamento da utonto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...
      Ma va a quel paese.... Te e quei quattro ignoranti WINZOZZIANI !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...

      Voi che usate linux spesso pretendete che
      tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il
      mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua
      minoranza.Ma se lui ha un router (come me, per altro), mi spieghi che cazzo di differenza fa Linux o Windows?Ad ogni modo l'hai mai visto Linux? Chi ti dice che configurare una connessione sia piu' complicato? Oppure intendi che chi usa windows e' un perfetto ignorante in materia?
      • Anonimo scrive:
        Re: Per una volta devo proprio...
        Il problema non è linux o windows.. il problema è la gente che prima di aprire bocca dovrebbe verificare che il cervello sia connesso.Configurare una connessione di rete con win o linux.. che cambia? La verità è che gli ignoranti come voi con il paraocchi che non vedono e non capiscono che prima o poi qualcosina di informatica dovranno pur capirne andranno a finire a zappare la terra... (l'unico settore in cui non è richiesto l'utilizzo di macchine che sfruttino l'intelligenza umana).La verità è che quelli che una volta facevano i fighi perchè certificati microsoft adesso si sono accorti che la vera informatica sta altrove.. e ne hanno paura perchè non hanno voglia di mollare il mouse ogni tanto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...
      - Scritto da: Anonimo
      Voi che usate linux spesso pretendete che
      tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il
      mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua
      minoranza.?? che razza di commento è?? denota prepotenza e ignoranza :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Per una volta devo proprio...


        Voi che usate linux spesso pretendete che

        tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il

        mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua

        minoranza.
        ?? che razza di commento è??
        denota prepotenza e ignoranza :|Ed incompentenza.. Non occorre essere tecnici per poter dichiarare il protocollo in centrale
    • CERCHIO scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...
      - Scritto da: Anonimo
      dare ragione a Telecom.

      ma che pretendi? Che ti risponda un
      sistemista?

      Hai idea di quanto costerebbe?
      fino a qui sei quasi inteligente....
      Voi che usate linux spesso pretendete che
      tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il
      mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua
      minoranza.
      qui scadi nella demenza......io uso winzozz e con linux ho ancora poco avuto a che fare.....ma il fatto di essere una minoranza (benchè in crescita) non suffraga la tua idea che winzozz sia meglio!tuttavia mi fa specie che Marco T. linuxaro si rivolga ad telecom.....qui uno "sveglia" ce vo'!cerca meglio, informati: qualche provider serio ci sta, e non necessariamente costa (tanto) più di telecom!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta devo proprio...

      Voi che usate linux spesso pretendete che
      tutti siano dei tecnici: svegliatevi, il
      mondo usa Windows e Linux è solo un'esigua
      minoranza.a me basta che chi risponde risolva i propri problemi che io dalla mia parte risolvo i miei.Se gli dico che il problema si verifica su 3 pc con 3 sistemi operativi diversi, che ieri andava tutto bene, non mi devi/puoi venire a dire di reinstallare i driver !!!Questo significa avere la presunzione che chi chiama sia sempre e comunque un deficente e che dal proprio lato non ci sono mai problemi.Io prima di chiamare mi faccio tutte le prove mie, ma se continua a non andare a quel punto non insistete a scaricare su di me i vostri disservizi. ( io non ce l'ho con telecom (adesso) ma con tiscalicazzi )
  • Anonimo scrive:
    La qualità costa
    Se ho ben capito hai chiesto un'ADSL consumer e la volevi usare con un router, cosa normalmente vietata perché l'ADSL consumer va usata su un solo PC. Il fatto che non ti abbia risposto uno competente in router mi pare il minimo, ma cosa pretendevi? Per dare l'ADSL a bassi prezzi su qualcosa devono risparmiare, e il MINIMO è che il router te lo configuri da solo. Altrimenti ci sono le offerte per aziende, ben più care (chissà perché!).
    • Anonimo scrive:
      Re: La qualità costa
      Non puoi configurartelo da solo se la linea è da attivare, perché in fase di attivazione il router non funziona (vedi mio altro post).
    • Anonimo scrive:
      Re: La qualità costa
      a) Portami una prova che l'adsl over ethernet (o se preferisci pppOA) è vietata a livello casalingo.. NON per sentito dire, riferimenti precisi per favore.b) Dove sta scritto che l'adsl consumer va usata su un solo pc per volta.. Ribadisco se io oltre al Fisso avessi un portatile o anche un palmare Wi-Fi, lo tengo a prendere la muffa? Attendo ancora Riferimenti Precisi.c) Non era richiesto nella telefonata essere competenti in router, in quanto non gli ha chiesto come fare una interconnessione VPN o un bridging, bensi che cavolo di protocollo gli avevano attivato in centrale (cosa che un operatore di helpdesk di un isp è obbligato a sapere e non rispondere fregnacce)d) Se tu offri come viene offerto anche connessione su pppOE devi anche saperla supportare, e non, CLIENTE SI ATTACCHI L'HA SCELTA LEI.e) Le offerte business ci sono perchè li viene garantita una banda (di solito 64 KBps per stream) oltre ad altri servizi come IP statici (da 1 a 16) e tante altre belle cosine.Caro commerciale telecom abbia la compiacenza di non sparare nel mucchio come sta facendo, perchè rischia di rimanere bastonato pesantemente.. Le sue affermazioni sono senza alcun senso..Fabrizio A.
      • Anonimo scrive:
        Re: La qualità costa
        Basta leggere i contratti.
        • Anonimo scrive:
          Re: La qualità costa
          Infatti l'utente ha discrezionalità all'atto della sottoscrizione della richiesta del protocollo da utilizzare.. Aspetto ancora riferimenti precisi e non aria fritta.
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            Hai perfettamente ragione, sono quì che cerco non di difendere telecom, ma di fare un pò di chiarezza. Molti utenti non leggono i contratti e poi si lamentano.Purtroppo anche nei casi di prolungato timeout o di mancato allineamento del modem se si legge bene il contratto si evince che telecom non è responsabile degli eventuali disservizi della rete e che non ci sarà quindi nessun rimborso! Bah! Sicuramente non è giusto ma se firmi il contratto lo stai accettando!
      • Anonimo scrive:
        Re: La qualità costa
        b) Dove sta scritto che l'adsl consumer va usata su un solo pc per volta.. Ribadisco se io oltre al Fisso avessi un portatile o anche un palmare Wi-Fi, lo tengo a prendere la muffa? Attendo ancora Riferimenti Precisihttp://tin.virgilio.it/prodotti_servizi/adsl/pdf/tinit_adsl_forfait_base.pdf leggi l'articolo 3.http://tin.virgilio.it/prodotti_servizi/adsl/pdf/contratto_tinit_adsl_lan_base.pdfleggi l'articolo 3.vedi che c'è qualcosa in più nel 2° caso. se ti fai una lan con un adsl base (non che non si possa fare), ma ti devi arrangiare nella configurazione, se no paghi di più, e ti danno assistenza anche per la lan. byez.
        • Anonimo scrive:
          Re: La qualità costa
          Nel primo link che mi hai dato non riesco ad arrivarci nel secondo leggo:Art.. 3.-Utilizzo del Servizio3.1 Il Cliente potrà utilizzare il Servizio:· solo ed esclusivamente dalla linea telefonica indicata in fase di adesione;· per un singolo accesso ad Internet. Resta inteso che l?Accesso ad Internet potrà essere condiviso da più personalcomputer collegati contemporaneamente in LAN.Quindi posso collegarmi ad internet con più pc.. Non pretendo che mi facciano la rete locale ovviamente.. Ma che mi sappiano configurare un router visto che la offrono si.
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            infatti il 2° link e per una lan. il primo per una forfait non lan.per quella lan stai tranquillo che l'assistenza te la danno, ma se hai una forfait normale e ti sei fatto la lan col ca22o che ti danno assistenza, ti dovrai arrangiare a configurartela.
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            - Scritto da: Anonimo
            Nel primo link che mi hai dato non riesco ad
            arrivarci nel secondo leggo:

            Art.. 3.-Utilizzo del Servizio
            3.1 Il Cliente potrà utilizzare il Servizio:
            · solo ed esclusivamente dalla linea
            telefonica indicata in fase di adesione;
            · per un singolo accesso ad Internet. Resta
            inteso che l?Accesso ad Internet potrà
            essere condiviso da più personal
            computer collegati contemporaneamente in LAN.

            Quindi posso collegarmi ad internet con più
            pc.. Non pretendo che mi facciano la rete
            locale ovviamente.. Ma che mi sappiano
            configurare un router visto che la offrono
            si.Sorry ho postato troppo presto.. Sono riuscito a vedere anche il primo link e nel contratto sta scritto:Art.. 3.-Utilizzo del Servizio3.1 Il Cliente potrà utilizzare il Servizio:· solo ed esclusivamente dalla linea telefonica indicata in fase di adesione;· per un singolo accesso, per cui non potranno essere effettuati più collegamenti contemporanei.Il sistema connesso a Tin.it non potrà in nessun caso avere funzione di raccolta di più utenti con l?utilizzo da parte loro deiservizi Tin.it.E quindi posso con un ROUTER usare un accesso singolo senza contravvenire a nessuna norma contrattuale.. E se io per comodita di casa voglio usare un router potrei farlo..
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            stai facendo confusione di persona forse. non sono quello che ha aperto il post,ma quello che ha messo i link dei contratti.non ho detto che non puoi farti la lan con la "forfait non lan".ho detto che te la puoi fare ma assistenza per configurartela non te la danno,stop. e se il modem/router quello che e non te lo forniscono loro, non sono tenuti neanche a sapertelo configurare. byez.
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            Forse anche tu stai facendo confusione... non si parla di richiesta di configurazione (chi usa router e linux sa configurarlo - parlo per me), ma semplicemente è stato chiesto quale protocollo è stato assegnato alla linea e se era tutto funzionante!Se l'operatore mi dice che la linea è funzionante e mi indica il protocollo, al resto ci penso io! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            la telecom le fornisce un servizio adsl....ma se è tanto tecnico come dice perchè il router non se lo configura da solo invece di rompere le palle al call center.
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa

            la telecom le fornisce un servizio adsl.
            ...ma se è tanto tecnico come dice perchè il
            router non se lo configura da solo invece di
            rompere le palle al call center.Perchè il call center gli doveva verificare il protocollo configurato in centrale e non dettargli la configurazione del router..
          • Anonimo scrive:
            Re: La qualità costa
            - Scritto da: Anonimo
            la telecom le fornisce un servizio adsl.
            ...ma se è tanto tecnico come dice perchè il
            router non se lo configura da solo invece di
            rompere le palle al call center.Ignorante !!!! ( nel senso etimologico del termine ......non offesa .....ma dato di fatto :) ) ...spero che il moderatore ne colga lo spirito !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: La qualità costa
        A questo punto penso che tu abbia veramente seri problemi. Non si fornisce assistenza a:- Chi ha modem wireless di sua proprietà e non dati in comodato da telecom- chi usa modem wireless ma ha un abbonamento 256k normalissimo- Il router te lo configuri da solo in due casi, se non è dato in dotazione da telecom o se il tuo abbonamento non prevede l'ausilio di un router come per esempio il classico abbonamento Alice. E comunque sia se tu sei abastanza gentile da non prtendere niente, i paramteri di configurazione te li danno sempre.Altra chiarificazione. il protocollo Ethernet al Nas è identificato come un PPPoE e non PPPoA
        • Anonimo scrive:
          Re: La qualità costa

          A questo punto penso che tu abbia veramente
          seri problemi. Idem per te visto che io dicevo:a) Portami una prova che l'adsl over ethernet (o se preferisci pppOA) è vietata a livello casalingo.. NON per sentito dire, riferimenti precisi per favore. (avevo precisato in un posto subito successivo la mia inesattezza)b) Dove sta scritto che l'adsl consumer va usata su un solo pc per volta.. Ribadisco se io oltre al Fisso avessi un portatile o anche un palmare Wi-Fi, lo tengo a prendere la muffa? Attendo ancora Riferimenti Precisi.
          Non si fornisce assistenza a:
          - Chi ha modem wireless di sua proprietà e
          non dati in comodato da telecom
          - chi usa modem wireless ma ha un
          abbonamento 256k normalissimo
          - Il router te lo configuri da solo in due
          casi, se non è dato in dotazione da telecom
          o se il tuo abbonamento non prevede
          l'ausilio di un router come per esempio il
          classico abbonamento Alice. E comunque sia
          se tu sei abastanza gentile da non prtendere
          niente, i paramteri di configurazione te li
          danno sempre.Sta scritto quanto io ho chiesto mi parli di wireless e non di router, tanto più supportato da alice. Non si chiedeva una configurazione di router bensi lo stato dell'arte in centrale..Poi Tu mi dicevi..Se ho ben capito hai chiesto un'ADSL consumer e la volevi usare con un router, cosa normalmente vietata perché l'ADSL consumer va usata su un solo PC.E questo non è affatto vero..
          Altra chiarificazione. il protocollo
          Ethernet al Nas è identificato come un PPPoE
          e non PPPoALeggiti bene i post ed evitate di rigirare la frittata..
    • Anonimo scrive:
      Re: La qualità costa
      Sarà semplicemente fortuna, ma io da 2 anni circa ho una ADSL configurata in PPoE.....certo all'attlo dell'attivazione il provider mi ha inviato una mail dicendo che era stata "settata in Over ATM" e quindi se usavo un modem ethernet (l'alcatel nella fattispecie) dovevo telefonare per il cambio di protocollo (ai tempi la centralina non era autosensing)L'anno scorso ho comprato un router adsl con switch integratod-link 504 (non per fare pubblicità ma per dare riferimenti).Sebbene il mio provider vendesse ben più blasonati abbonamenti dotati di router, mi e' bastato configurarlo con i dati del ppoe (login/pw... e un paio di altre impostazioni che comunque il provider ti fornisce all'atto dell'attivazione....vado a memoria sono due valori numerici comuni a tutte le adsl in italia)a router configurato viaggio che e' una meraviglia....ho una rete di 4 pc in casa e tutti trasmettono e ricevono qualunque dato (video conferenza, ftp, web server...etc etc) certo ho perso un po di tempo a fare il reindirizzamento delle porte...questa pappardella solo per dire che la configurazione venduta per l'utente "Home" e per l'utente "Business" e' la stessa, almeno per il mio provider (Telvia) l'unica cosa che cambia effettivamente e' il fatto che il router te lo devi configurare da solo ma non e' poi una cosa così tragica...salutiluca
    • Anonimo scrive:
      Re: La qualità costa
      - Scritto da: Anonimo
      Se ho ben capito hai chiesto un'ADSL
      consumer e la volevi usare con un router,
      cosa normalmente vietata perché l'ADSL
      consumer va usata su un solo PC. Il fatto
      che non ti abbia risposto uno competente in
      router mi pare il minimo, ma cosa
      pretendevi? Per dare l'ADSL a bassi prezzi
      su qualcosa devono risparmiare, e il MINIMO
      è che il router te lo configuri da solo.
      Altrimenti ci sono le offerte per aziende,
      ben più care (chissà perché!).Mica vero. Se voglio usare un router a mo' di modem sono affari miei.
    • Anonimo scrive:
      Re: La qualità costa
      Certo che la qualità costa, ma costa soprattuttoper formare gli operatori di C.C., che inveceadesso sono ragazzotti in outsourcing, sottopagati, che lavorano a cottimo con contratti rinnovati di mese in mese, quando va bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: La qualità costa
      - Scritto da: Anonimo
      Se ho ben capito hai chiesto un'ADSL
      consumer e la volevi usare con un router,
      cosa normalmente vietata perché l'ADSL
      consumer va usata su un solo PC. Il fatto
      che non ti abbia risposto uno competente in
      router mi pare il minimo, ma cosa
      pretendevi? Per dare l'ADSL a bassi prezzi
      su qualcosa devono risparmiare, e il MINIMO
      è che il router te lo configuri da solo.e se uno non e' un azienda ma ha 3 pc che vuole mettere in rete ? mi spieghi perche' l'adsl viene venduta anche con pppoe se poi non ci si puo' mettere un router ? ((sai cosa significa pppoe o pppoa ?))
  • Anonimo scrive:
    ADSL Telecom e Router
    Vorrei far notare che il problema evidenziato non è raro, anzi. L'attivazione di una adsl telecom se si è dotati di router è praticamente impossibile (ho sperimentato almeno 20/25 casi visto che l'ho installata per diversi amici): si configura il router correttamente, trova la portante, assegna l'ip, ma non si naviga. Il problema sta nella configurazione di rete che telecom effettua sulle linee che il cliente deve ancora attivare per fare in modo che alla prima connessione esso sia ristretto alla navigazione sulla solo rete telecom, questo in qualche modo da problemi ai router ma non ai modem dati in comodato. Morale della favola ci sono 2 soluzioni: 1) si rimedia un modem e si attiva la linea con esso sostituendolo poi con il router.2) si attiva la linea da un'altra adsl telecom già attiva e poi ci si connette con i dati ottenuti sulla propria.Ora vorrei sapere come mai io ci sono arrivato da solo in 2 giorni la prima volta che mi è successo mentre in telecom sembra questa cosa non la sappia nessuno...
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL Telecom e Router

      1) si rimedia un modem e si attiva la linea
      con esso sostituendolo poi con il router.
      2) si attiva la linea da un'altra adsl
      telecom già attiva e poi ci si connette con
      i dati ottenuti sulla propria.Cosa intendi per "attivare la linea" con il modem?tramite un id e password?
      • Anonimo scrive:
        Re: ADSL Telecom e Router


        1) si rimedia un modem e si attiva la linea

        con esso sostituendolo poi con il router.

        2) si attiva la linea da un'altra adsl

        telecom già attiva e poi ci si connette con

        i dati ottenuti sulla propria.
        Cosa intendi per "attivare la linea" con il
        modem?
        tramite un id e password?Quel che non capisco io invece è: se la linea funziona con un modem si suppone che sia configurata pppOA e quindi dopo con i router classici pppOE non dovrebbe andare.. Quindi come fai a metterci prima un modem e poi un router?
  • Anonimo scrive:
    Postata in it.lavoro.informatica..
    Che professinoalità..non ho parole
  • Ribelle scrive:
    Telecom .... ahahahahaha
    La più bella stà succedendo a me, a casa mia.Sentite :cade un fulmine a circa 100 m da casa. Risultato: morto il modem adsl e morta la scheda di interfaccia in centrale.Chiamo Wind e apro il guasto. Dopo tre giorni ( mazza che efficenza ..... ) arriva a casa mia un tecnico telecom con un modem esterno.Controlliamo assieme e la portante è ripristinata.Tutto contento sostituisco il mio modem con uno nuovo e ...... meraviglia. C'è la portante ma nessuna risposta ai miei tentativi di connettermi.Bene : dopo circa altri 30 gg si scopre, grazie ad un altro tecnico telecom, che i deficenti in centrale che hanno curato la sostituzione della scheda NON l' hanno collegata alla rete infostrada, PER CUI HO LA PORTANTE e non la connessione !!!!E, dalla scoperta, sono passati altri 14 gg senza che telecom agisse in qualche MODO !!!!!Definirli incompetenti, arroganti e menefreghisti è veramente il minimo......E noi dovremmo PAGARE per il privilegio di avere un (dis)servizio di questo genere ?????Poveri noi .....SalutiRibelle
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom .... ahahahahaha
      - Scritto da: Ribelle
      Chiamo Wind e apro il guasto.
      E, dalla scoperta, sono passati altri 14 gg
      senza che telecom agisse in qualche MODOChe c'entra telkom ? tu hai il contratto con wind. In telkom non sono dei santi ma se tu stipuli il contratto con wind il probleme e' solo e soltanto di wind. Se non riescono a farsi rispettare e' un loro problema. Se la macchina ti lascia apiedi e fai tardi a lavoro l'azienda si incazza con te non con la FIAT , Renaul , Etc.. etc..
      • Anonimo scrive:
        Re: Telecom .... ahahahahaha
        Purtroppo non è del tutto vero. Telecom come carrirer dominante rilascia in cessione tutte le sue centrali e cmq l'ultimo tocco spetta a loro..
        • Anonimo scrive:
          Re: Telecom .... ahahahahaha
          - Scritto da: Anonimo
          Purtroppo non è del tutto vero. Telecom come
          carrirer dominante rilascia in cessione
          tutte le sue centrali e cmq l'ultimo tocco
          spetta a loro..si si lo so... infatti ho detto che non sono dei santi e su questo un po ci giocano... ma + spesso e' vero il contario. con la scusa che tutto passa da telkozz giu' a dare la kolpa a telkozz (e ripeto posso essere anche d'accordo).. ma visto che i miei ?? x l'adsl non li do a telekozz ma wind/infostrada o chi che sia e' LORO compito garantirmi il servizio chi c'e' dietro non mi interessa. Come mai non ho mai sentito uno lamentrasi delle ADSL "care" di NGI eppure anche loro passano da Telekozz ??
          • Anonimo scrive:
            Re: Telecom .... ahahahahaha
            - Scritto da: Anonimo
            Come mai non ho mai sentito uno lamentrasi
            delle ADSL "care" di NGI eppure anche loro
            passano da Telekozz ??Beh vai a vedere il forum di F5 perché si lamentano eccome.
        • Anonimo scrive:
          Re: Telecom .... ahahahahaha
          Confermo... Anche io ho ADSL e telefono con Infostrada, ma le mani sulla linea, almeno dall'ultima centrale fino a casa, le mette Telecom. Come quando s'e' trattato di cambiare il contratto ADSL: volendo passare ad un diverso contratto, ho scoperto che bisogna PRIMA che telecom stacchi l'ADSL, e poi lo riattacchi. Non so perche', ma pazienza....Il fatto e' che Telecom mi ha staccato tutto (ADSL e fonia), ci ha messo poi tre giorni per ridarmi la fonia e altri quattordici per ADSL.
  • Anonimo scrive:
    basta chiedere !!!!!!
    non vi sto qui a raccontare le mie vicissitudini con alice adslma vi posso dire di aver risolto ogni volta che mi sia capitato un problema chiamando 803380 chiedendo di parlare direttamente con il reparto tecnico allorchè la decerebrata di turno ti chiederà di routine user pwd e sis op glieli date e via, parlerete con persone capaci di scendere più sul tecnico.P.s. non tirate in ballo linux altrimenti e finita sul serioesperienza personale
    • Anonimo scrive:
      Re: basta chiedere !!!!!!

      non vi sto qui a raccontare le mie
      vicissitudini con alice adsl
      ma vi posso dire di aver risolto ogni volta
      che mi sia capitato un problema chiamando
      803380 chiedendo di parlare direttamente con
      il reparto tecnico allorchè la decerebrata
      di turno ti chiederà di routine user pwd e
      sis op glieli date e via, parlerete con
      persone capaci di scendere più sul tecnico.
      P.s. non tirate in ballo linux altrimenti e
      finita sul serio esperienza personaleChiamalo reparto tecnico.. Chiamamolo reparto più preparato per favore.. Guerre di religione a parte, linux oramai è una realtà, ed è abbastanza diffuso da doverlo supportare.. Ma scherziamo o ci prendiamo in giro?
    • Anonimo scrive:
      Re: basta chiedere !!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      non vi sto qui a raccontare le mie
      vicissitudini con alice adsl
      ma vi posso dire di aver risolto ogni volta
      che mi sia capitato un problema chiamando
      803380 chiedendo di parlare direttamente con
      il reparto tecnico allorchè la decerebrata
      di turno ti chiederà di routine user pwd e
      sis op glieli date e via, parlerete con
      persone capaci di scendere più sul tecnico.
      P.s. non tirate in ballo linux altrimenti e
      finita sul serio
      esperienza personale...infatti...sono convinto che alla fine non tutti sono esperti di informatica...anzi quelli che comprendono il significato delle varie sigle e configurazioni di modem/router sono davvero la minima parte...il resto è tutta gente che non ne capisce niente!Quindi è giusto secondo me che le operatrici del call center ti faccano quelle domande (fondamentalmente sono pagate solo per smistare le telefonate)...poi basta fargli capire che non sei alle prime armi e che hai davvero un problema tecnico, che ti mettono in contatto con l'ufficio dei tecnici....in fondo siamo in tanti ad avere problemi...chi + chi meno veri! (pensa se un tecnico vero dovesse risolvere a tutti l'installazione dei drivers...non ci sarebbero + tecnici disponibili per chi ha problemi seri!)
  • Anonimo scrive:
    Wind-Infostrada non è da meno
    In un mese di disservizio ADSL con wind-infostrada ne ho sentite tante anche io di stupidaggini, avevo scritto anche una bella mail a punto-informatico con la cronistoria del disservizio che non è stata mai pubblicata. Il disservizio si è risolto solo quando ho perso la pazienza e ho cominciato a trattare male gli operatori e i tecnici.... se questo è modo di fare assistenza...
    • garak scrive:
      Re: Wind-Infostrada non è da meno
      Anche io ho avuyo un mese di disservizio da Wind, ma almeno il call center tecnico è competente e sa distinguere un modem ethernet da uno usb (e anche i protocolli ppp)
  • Anonimo scrive:
    fossi l'unico...
    ..ma purtroppo non e' cosi'... ti assicuro che anche in Fastweb certe volte le cose non sono meglio... riguardo alla preparazione degli operatori dei Call-Center faccio presente che si sta parlando di un MINIMO di preparazione tecnica, non ci si puo' basare sulla teoria che i 9/10 dell'utenza chiamino perche' non gli "funziona Internet" e poi non hanno connesso il modem o hanno il cavetto di rete sul pavimento... una volta che un operatore conosce quelle 4 cognizioni fondamentali per rispondere va gia' bene, ovvio che non tutti sono cosi' anzi... voglio sperare che la maggioranza siano meglio... inoltre riscontro SEMPRE una forte carenza di preparazione riguardo a Linux.... non sono un integralista del pinguino, pero' lo uso, assieme a Windows... e se chiamo il mio Call-Center (il cui servizio di assistenza mi viene fatto pagare nella bolletta) mi piacerebbe trovare qualcuno in grado di aiutarmi e non di confondermi ulteriormente le idee....
    • Anonimo scrive:
      Re: fossi l'unico...
      Ciao!Chi scrive è un operatore tecnico, e rispondo al tuo quesito:In molti piacerebbe avere risposte in assistenza relative a linux, e se devo dirla tutta, in tanti, sono in grado di fornire assistenza su linux. il motivo per il quale non ti viene fornita assistenza sul pinguino, lo puoi benissimo intuire...Linux, nonostante la sua sempre piu massiccia diffusione, non è ancora uno standard cui fare riferimento: le distribuzioni e le modalità di utilizzo sono tantissime. Quindi è praticamente impossibile, Sarebbe interessante e divertente scambiare al telefono qualche chiacchera con qualche utente un po piu acculturato in materia, ma ahime, gli italiani ti chiamano anche per spiegargli come si fa la @... non me ne vogliano quelli che dicono 'sei pagato per fare questo lavoro, e se non lo sai fare cerca altro.' Sono pagato per essere paziente e gentile, ma non per essere insultato. Se ti compri un libro, si suppone che sappia come sia fatto fisicamente, cosa è una pagina e soprattutto come leggerla. Non che sia una colpa, ognuno è libero di orientare i suoi interessi come meglio crede, ma non accetto che uno che si reputa ignorante in materia, dopo una diagnosi di ben 54 minuti e evidenti correzioni di manomissioni varie alla configurazione del modem(tempo prolungato a causa quindi della difficoltà da parte del utente di seguire le mie indicazioni..in italiano!!) mi venga a dire dopo che non ha intenzione di reinstallarsi un tcp/ip, perche non lo sa fare, dicendomi la classica 'fino a due giorni fa funzionava'.. l'italiano medio non sa, come scritto nel suo dna, accettare i suoi limiti.per quello che posso dire, secondo la mia esperienza, è che gli utenti medio evoluti chiamano solamente per dirti...ok ho riscontrato questo e questo. fammi per favore una segnalazione in centrale: hanno gia fatto tutte le prove del caso.Posso assicurare che da noi casi come quello descritto dal sig. Marco un po di tempo fa, sono veramente rari.scusa tanto lo sfogo. Capisco benissimo che un utente paga il servizio, e ha il SACROSANTO DIRITTO (sono utente anche io di certi servizi) di essere aiutato per cio cui paga, ma non si puo pero nemmeno pretendere che si vada oltre i limiti che il telefono impone.ciao a tutti!
  • Anonimo scrive:
    Perché non rispondi tu al call center?
    Perdonate la mia arroganza nel titolo, ma è doveroso.Ritieni che se ci fosse gente capace di risponderti, starebbe a lavorare come un deficiente in un call center?L'azienda per la quale lavoro è una specie di call center e per ovvii motivi chi risponde in prima battuta non ha specifiche competenze tecniche, anche perché in percentuale, chi chiama, al 9 volte su 10 è altretanto ignorante. Ritieni che sia sostenibile economicamente, avere il 90% di op. di call center capaci di rispondere a quel 10% di super mega esperti (e sono stato buono con le percentuali)? A me sinceramente sembra di no.L'unico appunto che si può fare è che una volta individuato il target dell'utente sia il caso di passare la telefonata.A presto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non rispondi tu al call center?

      Perdonate la mia arroganza nel titolo, ma è
      doveroso.Ci ho lavorato e siccome non mi piaceva raccontare balle me ne sono andato.. Sarà che forse so fare anche altro oltre a leggere un foglio scritto da un altro..
      Ritieni che se ci fosse gente capace di
      risponderti, starebbe a lavorare come un
      deficiente in un call center?Allora ritieni che quelle persone che ci lavorano si considerano deficenti..
      L'azienda per la quale lavoro è una specie
      di call center e per ovvii motivi chi
      risponde in prima battuta non ha specifiche
      competenze tecniche, anche perché in
      percentuale, chi chiama, al 9 volte su 10 è
      altretanto ignorante. Beh dipende su che cosa.. Anche dove lavoro c'è un helpdesk, ma chi chiama sa fare il suo lavoro.. Non che si prende per il sellino con una risposta senza senso..
      Ritieni che sia
      sostenibile economicamente, avere il 90% di
      op. di call center capaci di rispondere a
      quel 10% di super mega esperti (e sono stato
      buono con le percentuali)? A me sinceramente
      sembra di no.Io ritengo che basterebbero pochi operatori "master" che sanno fare il loro mestiere e lo sanno infondere ad operatori "slave", rendendo la qualità migliore. Ti ricordo che Telecom si fregia di dichiarazioni ISO sulla qualità dei loro servizi (fonte l'altra puntata di Mi Manda Raitre) in primis quella degli helpdesk. Bello vero?
      L'unico appunto che si può fare è che una
      volta individuato il target dell'utente sia
      il caso di passare la telefonata.A chi se sono tutti allo stesso livello se non peggio? Questo lo puoi fare solamente se hai una struttura come ti dicevo prima altrimenti essendo il livello medio carente o peggiore sarebbe solo un inutile perdita di tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non rispondi tu al call center?
      Ti pongo un quesito.. Se l'utente in questione invece di essere (senza offesa per l'autore del post ma non so la sua "cultura informatica") mediamente acculturato informaticamente, lo fosse normalmente o alle prese da poco con l'informatica e avesse voluto mettere un adsl e il tecnico gli avesse chiesto di riferire la verifica all'helpdesk se il protocollo attivato fosse pppOa pppOe senza menzionare altro, e quell'operatore gli avesse risposto in quel modo ci sarebbe stata un ulteriore perdita di tempo. Sa una storia l'utente normale se USB corrisponde un protocollo e ETHERNET un altro.. Parlando poi di modem forse poi richiamendo il tecnico sarebbe nata solo confusione..Non ci sto.. Un minimo di cultura da chi ti offre un abbonamento adsl e ti fa pagare nel loro abbonamento assistenza ci deve essere. Mica roba trascendentale, roba normalissima.. Cose semplici ma efficaci..
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non rispondi tu al call center?
      Sono uno studente impiegato, in quanto rientrato nella relativa graduatoria, nel servizio part-time, presso la mia università. Lavoro presso il Centro Orientamento, la cui funzione, sostanzialmente, è dare informazioni, faccia a faccia e tramite telefono. Il 90% delle persone mi pone quesiti semplici e viene sempre soddisfatta. C'è un 10% che pone, invece, questioni complesse, andando a chiedere informazioni che io, povero studentello di merda, non posso conoscere. Però, quel minimo di elasticità mentale necessaria a reperire un recapito telefonico ove reperire informazioni, non mi manca.Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non rispondi tu al call center?
        - Scritto da: Anonimo
        C'è un 10% che pone,
        invece, questioni complesse, andando a
        chiedere informazioni che io, povero
        studentello di merda, non posso conoscere.
        Però, quel minimo di elasticità mentale
        necessaria a reperire un recapito telefonico
        ove reperire informazioni, non mi manca.

        Saluti,
        PiwiSi hai ragione ma se un numero di telefono di uno "più esperto" non te lo comunicano tu agli utenti che cosa gli racconti ? Non puoi mica inventartelo !!!Il problema non è di chi risponde ai callcenter ma di chi non li mette in grado di fare una delle seguenti cose :a) Saper rispondereb) Poter passare le questioni difficili a chi sa risolverlec) Avere un minimo di potere decisionaleChe poi in mezzo a chi lavora sia chi ci marcia su questo fatto e non fa un minimo sforzo per migliorarsi privatamente questo è indubbiamente vero.enrico
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non rispondi tu al call cente
      Peccato che quando si tratta di fatturare e di prendersi i soldi dalla banca non hanno la stessa incompetenza, anzi sono fin troppo competenti visto che se li prendono anche quando non avrebbero diritto dopo un disservizio di un mese (Wind), un mese che ho passato al telefono sia con tecnici che ci capivano qualcosa che con persone che non sapevano assolutamente di cosa stavano parlando. Quando ti mandano il contratto non ti dicono che a fronte di quella cifra ti offrono un servizio di assistenza scadente, allora visto che la qualità dei soldi che noi paghiamo non è scadente si pretende un servizio all'altezza. Non sono stato di certo io a stabilire o a imporre le loro tariffe, non vedo perchè debba pagarne le conseguenze.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non rispondi tu al call center?

      Ritieni che se ci fosse gente capace di
      risponderti, starebbe a lavorare come un
      deficiente in un call center?è quello che sarebbero pagati per fare, si da supporto ad un prodotto per volta con un range di domande limitato, i responsabili dovrebbero formarli su quel prodotto e dargli un help su quel range fatto come si deve, non mandare questa gente allo sbaraglio.se lo stipendio non vale abbastanza da attrarre persone qualificate e nemmeno ci sono fondi per fare un minimo di formazione (ma è UN prodotto da supportare, dico, UN prodotto, non occorre mica dare 30 esami universitari ciascuno su testi di centinaia di pagine!) , non bisogna prendere per il c. chi chiama, che sia ignor. o meno, gli vanno date informazioni chiare, corrette e puntuali. se il budget dell'azienda non lo permette si dica che sono dei taccagni che se ne fregano dei clienti (e si dice, si dice...) ma questo non toglie che nei call center la gente allo sbaraglio è la norma e non l'eccezione... magari perchè dopo 20 anni di scuole (pubbliche o private) sanno a memoria il 3°canto del paradiso ma non sanno cosa sia un circuito. Homo faber ignoranza sua.
      L'unico appunto che si può fare è che una
      volta individuato il target dell'utente sia
      il caso di passare la telefonata.se non ci sono le basi o una infarinatura fatta come si deve da parte di un responsabile, come si fanno a capire i propri limiti? e se si risparmia sugli operatori, credi che non si risparmi anche e pesantemente sui responsabili? quindi, come decidere se passare, e a chi?
    • urSkeks scrive:
      Re: Perché non rispondi tu al call center?
      Io non capisco che senso abbia offrire un servizio clienti - che si presuppone debba aiutare chi è in difficoltà con i servizi che ha richiesto e che paga - quando invece di aiuto ricevi - nel migliore dei casi - ulteriore confusione. Non ha neanche senso di esistere!Non credo che si pretenda di trovare dall'altro capo Bill Gates (dio ce ne scampi! :D), ma un minimo di preparazione si. Io mi sono messo spesso nei panni di chi si trova dall'altro lato del telefono del Call center (ho amici che vi hanno lavorato) e mi chiedo come azzo vi potreste sentire non sapendo rispondere. Un mini corso per conoscere almeno le basi, ma non possono farlo ? (..e lo so che costa...).Cmq si è raggiunto livelli inaccettabili fra servizi scadenti e assistenza quasi nulla. La dura legge del dio denaro... :( - Scritto da: Anonimo
      Perdonate la mia arroganza nel titolo, ma è
      doveroso.
      Ritieni che se ci fosse gente capace di
      risponderti, starebbe a lavorare come un
      deficiente in un call center?
      cut
      A presto.
  • Anonimo scrive:
    Il punto è questo
    MARCO T ha scritto:
    Ma la riflessione che ritengo a livello dirigenziale si debba fare è
    la seguente. Non sarebbe il caso - visto che ormai la media degli
    utenti è nella fascia medio-evoluta -rendere un pochettino più
    competenti i centralinisti addetti a disbrigare pratiche ADSL?Sì ma se si mettesse al Call Center una persona tecnicamente competente giustamente dopo bisognerebbe pagarla di conseguenza...una persona qualificata secondo voi accetterebbe di essere pagata come un qualunque operatore?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il punto è questo

      Sì ma se si mettesse al Call Center una
      persona tecnicamente competente giustamente
      dopo bisognerebbe pagarla di
      conseguenza...una persona qualificata
      secondo voi accetterebbe di essere pagata
      come un qualunque operatore?Si ma io non accetto che mi si prenda per il cu|o.. Facciamo quantomeno una formazione decente a chi almeno sa cosa è un router e un modem.. E non prendiamo cani e porci. Essendo l'helpdesk il tramite per ottenere assistenza se io ho un problema e loro per loro incompetenza non lo sanno comprendere io rimango con il problema.. I soldini a fine mese li vogliono lo stesso.. Non è che ti "bloccano" l'addebito..
    • Anonimo scrive:
      Re: Il punto è questo
      scusa non ho capito ...!!!Mi si mette a disposizione un servizio ( l'abbonamento ricordo non è gratuito ...!!) ..che come nel caso appena descritto non serve a niente ( se non a far aumentare l'acidità di stomaco ...) ..e tu sostieni che è normale in quanto un servizio funzionante costerebbe troppo !! Penso che che siano più comprensibili le lamente le degli utenti ...... che le tue giustificazioni !!! Se invece sei un manager telecom ....bhe ...ritiro tutto !!! :)
    • Anonimo scrive:
      valutazioni di assunzione
      - Scritto da: Anonimo
      Sì ma se si mettesse al Call Center una
      persona tecnicamente competente giustamente
      dopo bisognerebbe pagarla di
      conseguenza...una persona qualificata
      secondo voi accetterebbe di essere pagata
      come un qualunque operatore?Certamente, sai quante persone qualificate sono disoccupate? Il problema è un'altro. La valutazioni di assunzione delle grandi società per le assunzioni sono di visualizzare i curriculum, i titoli di studio ecc. e non le capacità e le competenze del personale.miki
  • Anonimo scrive:
    Come ti comprendo..
    Sempre e solo hai confini della realtà.. Strano che non ti hanno chiesto di formattare il PC perchè talvolta ci impastano pure quello...
Chiudi i commenti