Converti il vecchio caricatore con pochi euro

Piccoli connettori per USB Type-C consentono di riciclare i vecchi caricatori in uso in casa, senza doverli cambiare dopo aver cambiato smartphone.
Piccoli connettori per USB Type-C consentono di riciclare i vecchi caricatori in uso in casa, senza doverli cambiare dopo aver cambiato smartphone.

La gran parte di noi ha in casa un gran numero di caricatori accumulati negli anni ed ogni volta riciclati per poter ricaricare lo smartphone o altri device in vari punti della casa. Uno in camera da letto, d’obbligo per la ricarica notturna; uno in cucina, per una ricarica d’emergenza durante la cena; uno in salotto, per una ricarica al volo prima di uscire; in auto, durante gli spostamenti. Trattasi però spesso di connettori che hanno già qualche anno di età, ereditati dagli smartphone o dai tablet precedenti. Poi succede che si acquista un nuovo device e improvvisamente cambia tutto.

USB Type-C: converti il vecchio caricatore

Per non perdere la comodità dei caricatori sparsi per la casa, senza tuttavia dover acquistare inutilmente nuovi cavi, è possibile far leva sui piccoli adattatori comodamente disponibili sul mercato. Trattasi di strumenti di piccola dimensione e dal costo irrisorio, con i quali è possibile convertire tutti i vecchi caricatori in strumenti ancora utilizzabili. L’ingresso “femmina” consente l’ingresso di una vecchia Micro USB; lo spinotto “maschio” consente la ricarica ad un terminale di tipo USB Type-C.

Convertitore USB

1,29 euro per una sola unità, 2,39 euro per due unità, 4,69 euro per quattro unità. Per gli abbonati Amazon Prime, ovviamente, nessun costo di spedizione. Pochi euro per convertire l’intero corpus dei caricatori in dotazione in casa, senza doverli sostituire in toto e potendo caricare il proprio nuovo smartphone in libertà.

Non si tratta di un’offerta, ma semplicemente di un acquisto intelligente.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 09 2019
Link copiato negli appunti