Copyright, i 70 anni dell'Italia

Il Consiglio dei Ministri accoglie il testo di recepimento della Direttiva Europea scritta per dare un futuro agli anziani artisti spiantati e alle loro opere. Nessun incoraggiamento per le giovani leve?

Roma – Fonogrammi intoccabili per 70 anni dalla prima pubblicazione, per gli artisti anziani due decadi di pensione, insieme alla possibilità di riappropriarsi dei diritti su opere ormai ignorate dall’industria: il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo con cui anche l’Italia si adegua al quadro normativo europeo.

Il testo con cui l’Italia si allinea alla Direttiva 77 del 2011 , dopo un iter reso fluido dalla pressione dei ritardi accumulati, è stato accolto nella legge sul diritto d’autore: “Tenuto conto che l’attuale durata della protezione (50 anni) è insufficiente a proteggere l’esecuzione per l’arco della vita degli artisti – si spiega nel comunicato del Governo – essa viene estesa a 70 anni, anche al fine di tutelarli in un periodo della vita in cui potrebbero trovarsi a fronteggiare un calo del loro reddito”.

Proprio questo era l’obiettivo della proposta formulata nel 2008 in sede europea dal commissario McCreevy, che avrebbe voluto garantire agli artisti interpreti ed esecutori, e ai produttori di fonogrammi , un’estensione a 95 anni della durata dei diritti, ridotti poi a 70 anni dalla proteste della società civile e dalle analisi degli esperti , che giudicavano l’estensione un vantaggio per le sole etichette, autorizzate a spremere fino all’osso i successi più imperituri, sottraendoli al pubblico dominio.

La proposta europea declinata per incastonarsi nel quadro legislativo italiano prevede dunque protezione per “50 anni dalla fissazione” a meno che il fonogramma non sia “lecitamente pubblicato” o “lecitamente comunicato al pubblico”: in questo caso la durata dei diritti è pari a 70 anni . Trascorse cinque decadi dalla prima pubblicazione o dalla prima comunicazione al pubblico, qualora il produttore non metta in vendita un numero di copie del fonogramma definito “sufficiente” o non sia messo a disposizione del pubblico “in maniera tale che ciascun membro del pubblico possa accedervi dal luogo e nel momento da esso scelti”, l’artista, interprete o esecutore può scegliere di recedere dal contratto e riappropriarsi dell’opera (nel caso in cui il fonogramma raccolga le prestazioni di più artisti si dovrà raccogliere un parere unanime da tutti i partecipanti). In questo modo sarà concesso all’artista di provare a valorizzare un contenuto che il mercato ha dimenticato, magari sfruttando le potenzialità di diffusione e i costi minori che comporta una distribuzione digitale senza supporti.

Per gli artisti, inoltre, è previsto che allo scadere da cinquantesimo anno dalla prima pubblicazione o dalla prima comunicazione al pubblico, venga garantita “una remunerazione annua supplementare da parte del produttore di fonogrammi”. Ciò comporta la creazione di un fondo, gestito dalle collecting society, che raccolga il 20 per cento dei guadagni annuali racimolati a partire dal cinquantesimo anno di sfruttamento economico dei fonogrammi.

Se il Consiglio dei Ministri ha approvato il testo, alcune delle osservazioni sollevate nel corso dell’esame in Parlamento restano attuali: perché ad esempio non stabilire per legge la redistribuzione alle giovane leve delle remunerazioni previste per gli attempati artisti che probabilmente, in gran numero, non saranno rintracciabili?

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Perchè ad oggi ,,,
    Nintendo non ha ancora presentato denuncia verso chi produce/vende la Gateway 3DS ? ... Gli fa forse comodo così ?
  • beatote scrive:
    perchè illegale?
    agirare il DRM, dal momento in cui fare una copia personale è legittimo (tanto più che ci paghiamo sopra l'equo compenso) e dal momento che in alcuni casi il DRM lo impedisce, perchè è illegale agirare il DRM (certo che se lo aggiro per far copie non autorizzate e distribuirle è un conto ma posso anche aggirarlo per farmi la mia lecita copia di backup)?Se ci pago sopra l'equo compenso per potermi fare una copia di backup, non puoi rendermi illegale l'agirare dei meccanismi che mi impediscono di fare la suddetta copia.
    • Panda Rosa scrive:
      Re: perchè illegale?
      Il problema è a chi paghi l'equo compenso...
    • Leguleio scrive:
      Re: perchè illegale?

      agirare il DRM, dal momento in cui fare una copia
      personale è legittimo (tanto più che ci paghiamo
      sopra l'equo compenso) e dal momento che in
      alcuni casi il DRM lo impedisce, perchè è
      illegale agirare il DRM Chiedilo al legislatore. :|Va detto per completezza che il DRM e la copia personale possono coesistere senza utilizzare programmi vietati che aggirano la protezione: con la copia analogica. Videoregistratori e audiocassette (e fotocopiatrici) ignorano le protezioni digitali apposte sui supporti.Non così per i giochi, e per alcuni software (pochi). Lì o si fa la copia digitale o non servono a nulla. E tecnicamente non è possibile senza infrangere le norme.
      • beatote scrive:
        Re: perchè illegale?
        - Scritto da: Leguleio

        agirare il DRM, dal momento in cui fare una
        copia

        personale è legittimo (tanto più che ci
        paghiamo

        sopra l'equo compenso) e dal momento che in

        alcuni casi il DRM lo impedisce, perchè è

        illegale agirare il DRM

        Chiedilo al legislatore. :|
        Va detto per completezza che il DRM e la copia
        personale possono coesistere senza utilizzare
        programmi vietati che aggirano la protezione: con
        la copia analogica. Videoregistratori e
        audiocassette (e fotocopiatrici) ignorano le
        protezioni digitali apposte sui
        supporti.ma non è una copia, perchè vi è perdita di informazioni
        • krane scrive:
          Re: perchè illegale?
          - Scritto da: beatote
          - Scritto da: Leguleio


          agirare il DRM, dal momento in cui fare
          una

          copia


          personale è legittimo (tanto più che ci

          paghiamo


          sopra l'equo compenso) e dal momento
          che
          in


          alcuni casi il DRM lo impedisce, perchè
          è


          illegale agirare il DRM



          Chiedilo al legislatore. :|

          Va detto per completezza che il DRM e la
          copia

          personale possono coesistere senza utilizzare

          programmi vietati che aggirano la
          protezione:
          con

          la copia analogica. Videoregistratori e

          audiocassette (e fotocopiatrici) ignorano le

          protezioni digitali apposte sui

          supporti.

          ma non è una copia, perchè vi è perdita di
          informazioniAnche un dvd rip allora non e' una copia, perchè vi è perdita di informazioni
          • beatote scrive:
            Re: perchè illegale?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: beatote

            - Scritto da: Leguleio



            agirare il DRM, dal momento in cui
            fare

            una


            copia



            personale è legittimo (tanto più
            che
            ci


            paghiamo



            sopra l'equo compenso) e dal
            momento

            che

            in



            alcuni casi il DRM lo impedisce,
            perchè

            è



            illegale agirare il DRM





            Chiedilo al legislatore. :|


            Va detto per completezza che il DRM e la

            copia


            personale possono coesistere senza
            utilizzare


            programmi vietati che aggirano la

            protezione:

            con


            la copia analogica. Videoregistratori e


            audiocassette (e fotocopiatrici)
            ignorano
            le


            protezioni digitali apposte sui


            supporti.



            ma non è una copia, perchè vi è perdita di

            informazioni

            Anche un dvd rip allora non e' una copia, perchè
            vi è perdita di
            informazioniesatto
        • Leguleio scrive:
          Re: perchè illegale?



          agirare il DRM, dal momento in cui fare
          una

          copia


          personale è legittimo (tanto più che ci

          paghiamo


          sopra l'equo compenso) e dal momento
          che
          in


          alcuni casi il DRM lo impedisce, perchè
          è


          illegale agirare il DRM



          Chiedilo al legislatore. :|

          Va detto per completezza che il DRM e la
          copia

          personale possono coesistere senza utilizzare

          programmi vietati che aggirano la
          protezione:
          con

          la copia analogica. Videoregistratori e

          audiocassette (e fotocopiatrici) ignorano le

          protezioni digitali apposte sui

          supporti.

          ma non è una copia, perchè vi è perdita di
          informazioniComprati l'originale in doppia copia, allora. :)La legge è pensata proprio per questo. Prima dell'era digitale tutte le copie perdevano informazioni: da disco a musicassetta, da libro a xerocopia, da film in tv a videoregistrazione VHS.
          • beatote scrive:
            Re: perchè illegale?
            - Scritto da: Leguleio



            agirare il DRM, dal momento in cui
            fare

            una


            copia



            personale è legittimo (tanto più
            che
            ci


            paghiamo



            sopra l'equo compenso) e dal
            momento

            che

            in



            alcuni casi il DRM lo impedisce,
            perchè

            è



            illegale agirare il DRM





            Chiedilo al legislatore. :|


            Va detto per completezza che il DRM e la

            copia


            personale possono coesistere senza
            utilizzare


            programmi vietati che aggirano la

            protezione:

            con


            la copia analogica. Videoregistratori e


            audiocassette (e fotocopiatrici)
            ignorano
            le


            protezioni digitali apposte sui


            supporti.



            ma non è una copia, perchè vi è perdita di

            informazioni

            Comprati l'originale in doppia copia, allora. :)posso farlo, a patto di non dover più pagare per un diritto di cui, molte volte, non posso usufruire.
          • Leguleio scrive:
            Re: perchè illegale?


            Comprati l'originale in doppia copia,
            allora.
            :)

            posso farlo, a patto di non dover più pagare per
            un diritto di cui, molte volte, non posso
            usufruire.Se ti trasferisci In Gran Bretagna, in Eire, a Cipro, a Malta o in Lussemburgo, non lo paghi.In Italia hanno deciso così, diversamente bisognerebbe tornare alla normativa pre 1992, quando la copia era vietata anche per uso privato. Come si dice in questi casi? Il parlamento è sovrano.
          • beatoio scrive:
            Re: perchè illegale?
            - Scritto da: Leguleio


            Comprati l'originale in doppia copia,

            allora.

            :)



            posso farlo, a patto di non dover più pagare
            per

            un diritto di cui, molte volte, non posso

            usufruire.

            Se ti trasferisci In Gran Bretagna, in Eire, a
            Cipro, a Malta o in Lussemburgo, non lo
            paghi.
            In Italia hanno deciso così, diversamente
            bisognerebbe tornare alla normativa pre 1992,
            quando la copia era vietata anche per uso
            privato. Come si dice in questi casi? Il
            parlamento è
            sovrano.no, la crittografia è sovrana, sai che c'è? faccio come XXXXX mi pare e si fottano tutti, sulla roba pirata non c'è drm; evidentemente possono permettersi di perdere clienti se arrivano a vessarli in questa maniera.
  • bubba scrive:
    la storia su http://sr-tronic.de/ e'
    la storia letta su http://sr-tronic.de/ e' un po' diversa :PNotare i pezzi corte europea vs quella di munich, la controazione, e bancarotta ("utile" per il risarcimento :P)
    • ... scrive:
      Re: la storia su http://sr-tronic.de/ e'
      - Scritto da: bubba
      la storia letta su http://sr-tronic.de/ e' un po'
      diversa
      :PSe credi a loro e non a noi perché non te ne vai.[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]
      • bubba scrive:
        Re: la storia su http://sr-tronic.de/ e'
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: bubba

        la storia letta su http://sr-tronic.de/ e' un
        po'

        diversa

        :P

        Se credi a loro e non a noi perché non te ne vai.
        sono andato e son tornato. Col link di http://sr-tronic.de/ :)
  • Guybrush scrive:
    Un altro chiodo
    sulla bara di Mario & C.GT
    • Izio01 scrive:
      Re: Un altro chiodo
      - Scritto da: Guybrush
      sulla bara di Mario & C.

      GTEh ma il Wii U non vende a causa della pirateria, mica perché è un hardware nato obsoleto, con il ventinovesimo rehash dei soliti giochi di punta di Nintendo e poco più!
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Un altro chiodo
        A parte la favola del HW opsoleto, i veri problemi del wii u è un marketing idiota, cioè il 3ds e in salute e macina denaro in ogni dove, la stessa nintendo non sta spingendo per niente il wii u, gli unici due potenziali titoli che potrebbero interessare i "non nintendo fan" come X e Bayonetta 2 hanno sempre meno informazioni, l'unica cosa che si sa a grandi linee e che Bayonetta 2 uscirà quest'anno, forse in estate nella patria della nintendo (cosa che non è stata sottotitolata nell'ultimo Direct Nintendo). Altro titolo che può interessare i non "nintendo fan occidentali" sarebbe monster hunter 4, che da noi arriverà nel 2015.Almeno hanno onesta del dire che hanno fatto XXXXXXX loro nel far conoscere il wii u è non cianciano sulla pirateria :D
        • Izio01 scrive:
          Re: Un altro chiodo
          - Scritto da: Sg@bbio
          A parte la favola del HW opsoleto, i veri
          problemi del wii u è un marketing idiotaDai, favola mica tanto.Tempo fa ho letto un articolo che tu stesso avevi linkato, dove si parlava dell'architettura GPGPU o come si chiama. La conclusione era che ok, è qualcosa in più di XBox 360 o PS3, ma sicuramente non è paragonabile a XBox One o PS4. Per una Nintendo che puntava (parole sue) ad attrarre gli hardcore gamer mi sembra un errore imperdonabile.Poi oh, nessuna voglia di fare guerre di religione sulle console, è solo la mia opinione :-)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Un altro chiodo
            Ovvio che non è paragonabile alla xbox one e ps4 ma il gap non è cosi estremo come ai tempi del wii, l'unico problema è che essendo un HW che funziona in un modo diverso (idem vale anche per ps4 e xboxone che adottano un concetto simile), molti sviluppatori non lo sanno padroneggiare bene, basta vedere certi osceni port.Per il resto la console ha potenziale, si pera che la nintendo non faccia idiozie per i prossimi anni.
          • mura scrive:
            Re: Un altro chiodo
            - Scritto da: Sg@bbio
            Ovvio che non è paragonabile alla xbox one e ps4
            ma il gap non è cosi estremo come ai tempi del
            wii, Da quello che ho letto in giro la sola parte video di XBox One/PS4 deriva dalle attuali radeon R9 mentre la Wii U dalle Radeon 4000 di anni fa, già questo differenzia parecchio le caratteristiche sfruttabili dagli sviluppatori e che si riflettono sulla resa finale di titoli multi piattaforma tanto per dirne una.
            l'unico problema è che essendo un HW che
            funziona in un modo diverso (idem vale anche per
            ps4 e xboxone che adottano un concetto simile),
            molti sviluppatori non lo sanno padroneggiare
            bene, basta vedere certi osceni port.Tutte le attuali console hanno caratteristiche in comune prima fra tutte l'architettura a memoria unificata, quello che differenzia la Wii U è che usano proXXXXXri NON X86 per cui la semplicità di sviluppo che c'è su XBox One e PS4 viene persa dato che comunque molti titoli devono uscire anche per PC/Mac oltre che per console, giusto per controbattere sul discorso port osceni. Non è che solo perchè tecnicamente a fare le cose di una PS4 ci possa arrivare la macchina in un titolo multipiattaforma si possano sfruttare.
            Per il resto la console ha potenziale, si pera
            che la nintendo non faccia idiozie per i prossimi
            anni.La Nintendo dovrebbe semplicemente smettere di fare hardware e concentrarsi sul software per le piattaforme di altri.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Un altro chiodo
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Sg@bbio

            A parte la favola del HW opsoleto, i veri

            problemi del wii u è un marketing idiota

            Dai, favola mica tanto.
            Tempo fa ho letto un articolo che tu stesso avevi
            linkato, dove si parlava dell'architettura GPGPU
            o come si chiama. La conclusione era che ok, è
            qualcosa in più di XBox 360 o PS3, ma sicuramente
            non è paragonabile a XBox One o PS4. Per una
            Nintendo che puntava (parole sue) ad attrarre gli
            hardcore gamer mi sembra un errore
            imperdonabile.hardcore gamer con quel popò di controller/tablet? ma non ci crede nessuno...forse neanche Nintendo!!!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Un altro chiodo
            A parte che ci sta pure il classic controller per il wii u, giusto per dovere di cronaca per il resto c'è tanta superficialità nel giudicare.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Un altro chiodo
            - Scritto da: Sg@bbio
            A parte che ci sta pure il classic controller per
            il wii u, giusto per dovere di cronaca per il
            resto c'è tanta superficialità nel
            giudicare.mah...può essere, ma la gente vuole la super-grafica della PS4 e dell'Xbox One, non gli basta piü Mario e Zelda!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Un altro chiodo
            Come se il wii u non fosse in grado :DCome se in una console nintendo ci fossero solo mario e zelda, vabbè che il supporto delle terze parti latita.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Un altro chiodo
            - Scritto da: Sg@bbio
            Come se il wii u non fosse in grado :D
            Come se in una console nintendo ci fossero solo
            mario e zelda, vabbè che il supporto delle terze
            parti
            latita.appunto, il supporto delle terze parti latita, e latiterà ancora di più in futuro. Ed ora che i casual gamers si sono spostati su smartphone e tablet, Nintendo non può nemmeno contare su quel mercato!
      • Undertaker scrive:
        Re: Un altro chiodo
        - Scritto da: Izio01
        Eh ma il Wii U non vende a causa della pirateria,
        mica perché è un hardware nato obsoleto, con il
        ventinovesimo rehash dei soliti giochi di punta
        di Nintendo e poco
        più!come ti permetti ?se un gioco andava bene nel 1981 allora va bene anche oggi ! :)
Chiudi i commenti