Corea del Nord, il misterioso successo del tablet

L'agenzia di stampa KCNA parla della tavoletta Achim, già un culto tra le locali generazioni più giovani. Senza connessione ad Internet, zeppa di materiale educativo
L'agenzia di stampa KCNA parla della tavoletta Achim, già un culto tra le locali generazioni più giovani. Senza connessione ad Internet, zeppa di materiale educativo

Il mistero si infittisce, dopo il clamore di un’agenzia di stampa nordcoreana sulla crescente popolarità del tablet Achim – traducibile in italiano con “mattino” – il corrispettivo locale del ben noto iPad. Stando al lancio di KCNA , la tavoletta ha uno schermo di 7 pollici (più di 17 centimetri) per un peso di circa 300 grammi e una batteria della durata media di 5 ore .

Dettagli tecnici a parte, il dispositivo mobile sembra aver guadagnato un immenso successo tra i giovani studenti nordcoreani. L’agenzia KCNA non ha specificato quale sistema operativo utilizzi il tablet Achim, forse lo stesso Red Star, la distro Linux di stato .

Sempre secondo le indiscrezioni, la tavoletta risulterebbe fondamentale nella visualizzazione di materiale scolastico, per la consultazione di dizionari e dati scientifici . Non è dato sapere se il tablet Achim corrisponda in realtà a quel Samjiyon trapelato alla fine dello scorso giugno. Prodotto dalla Repubblica Democratica Popolare di Corea, anche quello privo di connessione al web ma ben guarnito di sussidi educativi. (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 07 2012
Link copiato negli appunti