Corea del Sud, i brogli su Twitter

La piattaforma di microblogging sarebbe stata utilizzata a fini propagandistici e per snidare gli avversari politici del Presidente Park Geun-hye. Milioni i messaggi postati dall'intelligence

Roma – I servizi segreti coreani sono stati accusati di utilizzare Twitter per indirizzare l’opinione pubblica durante le elezioni politiche .

A dirlo è un’indagine che ha permesso di raccogliere numerosi indizi relativi a campagne di diffamazione online che avrebbero influenzato la politica locale negli ultimi anni : a contribuire all’investigazione anche un semplice utente del social media, @zarodream , ringraziato dagli utenti Twitter coreani.

In particolare, alla vigilia delle scorse elezioni parlamentari e presidenziali che hanno poi visto uscire vincitore, per appena un milione di voti, l’attuale presidente Park Geun-hye, l’intelligence della Corea del Sud e la task force cibernetica del Ministero della Difesa avrebbero rispettivamente postato sulla piattaforma di microblogging più di 24 milioni e più di 23 milioni di messaggi per influenzare il voto degli utenti .

Già all’epoca dei fatti l’opposizione accusò la presenza
di simili strategie online e diverse altre indagini della polizia sono state aperte dal 2012 ad oggi.

La piattaforma di microblogging sarebbe, peraltro, solo uno dei mezzi online utilizzati dai servizi segreti per screditare gli avversari politici di Park Geun-hye: a coordinare la macchina del fango sarebbe stato l’ex vertice dell’intelligence coreana Won Sei-hoon.

I servizi segreti della Corea del Sud, finora, hanno naturalmente respinto qualsiasi accusa: anche se ammettono di aver usato Twitter, affermano di averlo fatto per contrastare le azioni online della Corea del Nord, molto attiva nel tentare di screditare il dirimpettaio.

Investita dal dibattito pubblico coreano, peraltro, adesso c’è anche la credibilità dell’incaricato dell’indagine: secondo l’opposizione sarebbe stato fin troppo tenero in quanto al soldo del Governo in carica.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Che diritto ha?
    Ha diritto un autore (figuriamoci un erede o un editore) di vietare arbitrariamente la pubblicazione di un proprio scritto, dopo la propria morte?La risposta è un chiaro e netto no. Il diritto dell'umanità a espandere la propria cultura prevale infinitamente.Piuttosto, caro autore, tieniti il tuo capolavoro nel cassetto e quando stai per crepare buttalo nella stufa.Prego Leguleio di astenersi dal citarmi la legge qua e la legge là, non ha la minima importanza.
    • Leguleio scrive:
      Re: Che diritto ha?
      Qui un altro utente aveva ammonito "astenersi legulei e fauna simile", http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3754293&m=3754536#p3754536ora arrivi tu. In sintesi, io non ho più la possibilità di commentare su PI.Sarebbe così faticoso dire "per me questa legge è sbagliata", "per me questi hanno sbagliato", anziché partire lancia in resta e inventarsi un mondo in cui vigono solo le regole che piacciono a noi?
      • krane scrive:
        Re: Che diritto ha?
        - Scritto da: Leguleio
        Qui un altro utente aveva ammonito "astenersi
        legulei e fauna simile",


        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3754293&m=375

        ora arrivi tu. In sintesi, io non ho più la
        possibilità di commentare su PI.
        Sarebbe così faticoso dire "per me questa legge è
        sbagliata", "per me questi hanno sbagliato",
        anziché partire lancia in resta e inventarsi un
        mondo in cui vigono solo le regole che piacciono
        a noi?Ma poi cominci a XXXXXX il XXXXX... Quindi meglio evitare del tutto a priori.(rotfl)
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Che diritto ha?
        Tanto questo sito sta diventando un cimitero, mi ero quasi dimenticato della sua esistenza. Tra un po' scrivere qua sopra sarà come parlare con i fantasmi.
        • sgabbiotto scrive:
          Re: Che diritto ha?
          06/10
        • igor scrive:
          Re: Che diritto ha?
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          Tanto questo sito sta diventando un cimitero, mi
          ero quasi dimenticato della sua esistenza. Tra un
          po' scrivere qua sopra sarà come parlare con i
          fantasmi.o con i troll.Viva Microsft, Abbasso Linux o viceversa ormai questi sono i più alti livelli di discussione su PI :D
      • Funz scrive:
        Re: Che diritto ha?
        - Scritto da: Leguleio
        Qui un altro utente aveva ammonito "astenersi
        legulei e fauna simile",


        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3754293&m=375

        ora arrivi tu. In sintesi, io non ho più la
        possibilità di commentare su
        PI.visto che rompio solo le scatole, e aggiungi alla conversazione solo pedanti puntigli...
        Sarebbe così faticoso dire "per me questa legge è
        sbagliata", "per me questi hanno sbagliato",
        anziché partire lancia in resta e inventarsi un
        mondo in cui vigono solo le regole che piacciono
        a
        noi?tolti i "per me", il senso è quello.
        • Leguleio scrive:
          Re: Che diritto ha?


          Qui un altro utente aveva ammonito "astenersi

          legulei e fauna simile",






          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3754293&m=375



          ora arrivi tu. In sintesi, io non ho più la

          possibilità di commentare su

          PI.

          visto che rompio solo le scatole, e aggiungi alla
          conversazione solo pedanti
          puntigli...I forum sono questo: "per confrontarsi, parlarne, discuterne".

          Sarebbe così faticoso dire "per me questa
          legge
          è

          sbagliata", "per me questi hanno sbagliato",

          anziché partire lancia in resta e inventarsi
          un

          mondo in cui vigono solo le regole che
          piacciono

          a

          noi?

          tolti i "per me", il senso è quello.Peccato che se specificassi anche "per me" nemmeno interverrei.
          • Funz scrive:
            Re: Che diritto ha?
            - Scritto da: Leguleio


            Qui un altro utente aveva ammonito
            "astenersi


            legulei e fauna simile",











            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3754293&m=375





            ora arrivi tu. In sintesi, io non ho
            più
            la


            possibilità di commentare su


            PI.



            visto che rompio solo le scatole, e aggiungi
            alla

            conversazione solo pedanti

            puntigli...

            I forum sono questo: "per confrontarsi, parlarne,
            discuterne".cose che tu fai in minima parte, annegate in un mare di precisineriaAd esempio, qual è il tuo contributo alla discussione che ho iniziato?


            Sarebbe così faticoso dire "per me
            questa

            legge

            è


            sbagliata", "per me questi hanno
            sbagliato",


            anziché partire lancia in resta e
            inventarsi

            un


            mondo in cui vigono solo le regole che

            piacciono


            a


            noi?



            tolti i "per me", il senso è quello.

            Peccato che se specificassi anche "per me"
            nemmeno
            interverrei.allora d'ora in poi metterò dappertutto un "per me"** non è un'opinione, è una verità assoluta. L'ho messo solo per non far intervenire Leguleio :p-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2013 18.07-----------------------------------------------------------
          • Leguleio scrive:
            Re: Che diritto ha?

            Ad esempio, qual è il tuo contributo alla
            discussione che ho
            iniziato?Non ci sono contributi, è questo il fatto. Da parte di nessuno.Del resto, quando si parte esplicitando che uno in particolare non può commentare...Come salutare un gruppo: "Buongiorno a tutti tranne che a uno!".

            Peccato che se specificassi anche "per me"

            nemmeno

            interverrei.

            allora d'ora in poi metterò dappertutto un "per
            me"*




            * non è un'opinione, è una verità assoluta. L'ho
            messo solo per non far intervenire Leguleio
            :pNon lo farai mai. Ti conosco.
          • thebecker scrive:
            Re: Che diritto ha?
            - Scritto da: Funz
            * non è un'opinione, è una verità assoluta. L'ho
            messo solo per non far intervenire Leguleio
            :p
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 29 novembre 2013 18.07
            --------------------------------------------------Sarà delle volte pignolo Leguleio ma ha ragione. Ognuno deve esprimere la propria opinione come detto da Leguleio usando "per me" o comunque facendo capire che è un proprio punto di vista, un proprio giudizio personale. Dire "è una verita assoluta" non ti sembra arrogante? Questa ti sembra liberta di espressione o imporre le proprie idee? Da solo come fai a decretare delle verite assolute? Ti senti superiore non hai bisogno di confrontarti con nessuno? :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2013 18.52-----------------------------------------------------------
          • Funz scrive:
            Re: Che diritto ha?
            - Scritto da: thebecker
            - Scritto da: Funz

            * non è un'opinione, è una verità assoluta.
            L'ho

            messo solo per non far intervenire Leguleio

            :p


            --------------------------------------------------

            Modificato dall' autore il 29 novembre 2013
            18.07


            --------------------------------------------------

            Sarà delle volte pignolo Leguleio ma ha ragione.
            Ognuno deve esprimere la propria opinione come
            detto da Leguleio usando "per me" o comunque
            facendo capire che è un proprio punto di vista,
            un proprio giudizio personale. Dire "è una verita
            assoluta" non ti sembra arrogante? Questa ti
            sembra liberta di espressione o imporre le
            proprie idee? Da solo come fai a decretare delle
            verite assolute? Ti senti superiore non hai
            bisogno di confrontarti con nessuno?
            :)mi sento come un troll tra altri troll che sparano "verità assolute".Dal momento che ho ragione (per me*) :p , perché far finta di esprimere un'opinione? :p
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Se non vuoi che qualcosa finisca in rete
    ... non pubblicarla.Mi pare chiaro.
    • SonoIO scrive:
      Re: Se non vuoi che qualcosa finisca in rete
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      ... non pubblicarla.
      Mi pare chiaro.???Mica li hanno pubblicati, erano in una sala lettura ad acXXXXX limitato.O ho capito male?PS: Spero che qualche anonimo entusiasta li traduca presto in italiano, leggo l'inglese ma un po' mi pesa e la narrativa la preferisco tradotta.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Se non vuoi che qualcosa finisca in rete
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      ... non pubblicarla.
      Mi pare chiaro.Però se vuoi capire un articolo lo devi anche leggere.
      • krane scrive:
        Re: Se non vuoi che qualcosa finisca in rete
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        ... non pubblicarla.

        Mi pare chiaro.
        Però se vuoi capire un articolo lo devi anche
        leggere.Magari in una rivista dove i giornalisti conoscano la differenza tra gravita' e pressione...
Chiudi i commenti