Corri, che ti si scarica l'iPod

Due ricercatori USA hanno sviluppato una nuova tecnologia in grado di ricaricare le batterie dei dispositivi portatili con il semplice movimento
Due ricercatori USA hanno sviluppato una nuova tecnologia in grado di ricaricare le batterie dei dispositivi portatili con il semplice movimento

L’idea non è proprio nuovissima , nondimeno i due creatori scommettono sulla sua praticità e si dicono pronti a commercializzarla in tempi rapidi: l’obiettivo è caricare gli onnipresenti gadget tecnologici che ci portiamo appresso sfruttando l’energia meccanica prodotta dal movimento umano.

Produrre energia elettrica durante una semplice passeggiata: “Parlando in termini generali, gli umani sono macchine molto efficienti nella produzione di energia”, dice il professor Tom Krupenkin della University of Wisconsin-Madison , misurando questa produzione energetica in un “kilowatt di potenza durante una corsa”.

Questo kilowatt di potenza sarebbe l’ideale per ricaricare le batterie di gadget portatili come smartphone e cellulari, dice Krupenkin, ma finora è mancata una tecnologia per la conversione di energia meccanica in energia elettrica adeguata.

La tecnica impiegata da Krupenkin e colleghi sfrutta la tecnologia nota come “reverse electrowetting “, dove migliaia di micro-gocciole liquide interagiscono con un nuovo substrato nano-ingegnerizzato per la conversione energetica.

Integrando la tecnologia in un paio di sneaker, ipotizza il ricercatore, si potrebbe letteralmente “catturare” l’energia prodotta durante una camminata e convertirla in alimentazione per la batteria di uno smartphone. Le batterie dei gadget mobile durerebbero 10 volte di più, stima Krupenkin, che si dice altresì pronto a commercializzare il ritrovato – assieme al collega J. Ashley Taylor – attraverso la neonata società InStep NanoPower.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 08 2011
Link copiato negli appunti