Cresce la lingua franca degli eBook

Un consorzio di un'ottantina di aziende del settore ha rilasciato le specifiche di un formato aperto per gli ebook. L'obiettivo è semplificare i processi di creazione e pubblicazione
Un consorzio di un'ottantina di aziende del settore ha rilasciato le specifiche di un formato aperto per gli ebook. L'obiettivo è semplificare i processi di creazione e pubblicazione


New York (USA) – Lo standard XML, la lingua franca dei documenti nell’era del Web, è alla base di un giovane insieme di specifiche aperte di pubblico dominio sviluppate dell’ Open eBook Forum con l’obiettivo di promuovere l’interoperabilità fra i vari formati di ebook e lettori sul mercato.

Chiamato Open eBook Publication Structure (OeBPS), questo standard è appena arrivato alla versione 1.2, una pietra miliare nella creazione di un formato XML per il contenuto, la struttura e la presentazione dei libri elettronici.

L’Open eBook Forum, a cui partecipano tutti i maggiori fornitori di tecnologie per gli ebook – fra questi Microsoft, Palm, Adobe e Gemstar – ha spiegato che il formato OeBPS consente agli editori di creare una singola rappresentazione elettronica di una pubblicazione facilmente trasformabile in altri formati per la visualizzazione su di una vasta gamma di dispositivi.

Sebbene gli ebook in formato OeBPS possano essere letti nella loro struttura d’origine attraverso lettori compatibili, quello creato dall’Open eBook Forum non è un formato pensato per l’utente finale: in questo caso, infatti, i produttori non avrebbero alcun interesse ad incoraggiarne lo sviluppo visto che, così facendo, rischierebbero di cannibalizzare i propri formati. L’OeBPS è piuttosto uno standard aperto destinato ai creatori di contenuti per forgiare una sorta di “matrice” dei propri libri elettronici che possa poi essere convertita con facilità nei vari formati proprietari: questi ultimi offrono, rispetto ad OeBPS, importanti funzionalità aggiuntive come le tecnologie di digital rights management e protezione dalla copia.

Nel prossimo futuro OeBPS potrebbe essere adottato come formato standard non solo all’interno dei processi di creazione dei contenuti adottati dagli editori, ma anche in economici software di authoring destinati ad un pubblico più vasto.

La nuova versione 1.2 delle specifiche, scaricabili qui , introducono un migliorato controllo del layout, un più ampio dizionario di markup (che ora è un puro sottoinsieme dello standard XHTML 1.1) e un più avanzato supporto ai cascading style sheets (CSS).

La prossima meta del Forum è ora la finalizzazione delle specifiche 3.0 dello standard, una versione che dovrebbe introdurre migliorie nella navigazione, nella gestione dei link, nel supporto alla localizzazione e ai metadati.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 04 2003
Link copiato negli appunti