Cyber-shot, Sony punta e scatta

La nipponica presenta tre nuove fotocamere della serie. Con smartphone sempre più evoluti, come muove il mercato delle tascabili?
La nipponica presenta tre nuove fotocamere della serie. Con smartphone sempre più evoluti, come muove il mercato delle tascabili?

TX200V, WX70 e WX50. Sony ha presentato questi modelli di fotocamere che andranno ad integrare la nota gamma Cyber-shot, a partire dal prossimo marzo.

Per quanto riguarda gli elementi in comune, le tre Sony propongono sensore CMOS, con zoom ottico 5x e ottiche Carl Zeiss. I modelli WX50 (199 dollari) e WX70 (299 dollari) possono scattare a 16 megapixel di risoluzione massima, mentre la TX200V (499 dollari) arriva a 18MP. Tutte e tre le macchine registrano filmati a 1080i, 60 FPS.

La più costosa del trio è dotata anche di un pannello posteriore completamente touch-screen: un display OLED da 3,3 pollici. Il modello include poi un sensore GPS, può resistere immersa nell’acqua fino a 5 metri di profondità e supporta le memory card microSD.

In generale queste tre nuove fotocamere si sforzano di portare ancora più in alto la bandiera delle “punta e scatta”, ma la crescente popolarità degli smartphone con fotocamera a bordo rischia comunque di far estinguere la categoria. La stessa Sony, del resto, sta contribuendo a migliorare la qualità degli scatti effettuati direttamente col telefonino.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 01 2012
Link copiato negli appunti