Cybercrime di Natale: consigli per lo shopping sicuro

Cybercrime di Natale: consigli per lo shopping sicuro

Ecco alcuni utili consigli per non cadere nelle trappole dei cybercriminali durante lo shopping online e trascorrere un Natale in tranquillità.
Ecco alcuni utili consigli per non cadere nelle trappole dei cybercriminali durante lo shopping online e trascorrere un Natale in tranquillità.

Dopo quelli di PayPal che riguardano i dati bancari arrivano anche i consigli di Check Point Software, nota azienda specializzata nella sicurezza informatica. Le festività natalizie sono molto attese dai cybercriminali che sfruttano la disattenzione degli utenti per mettere a segno attacchi di ogni tipo, spesso attraverso noti brand che operano nel settore delle spedizioni.

Consigli per lo shopping di Natale

Lo shopping frenetico e la spensieratezza sono gli alleati preferiti dai cybercriminali. Gli utenti più distratti possono cadere nelle trappole sempre più sofisticate di truffatori senza scrupoli. Una recente indagine di Check Point Software ha evidenziato che circa il 17% di tutti i file infetti distribuiti via email erano relativi a ordini, consegne e spedizioni, mentre il 4% di tutti i nuovi siti legati allo shopping sono risultati fasulli.

Il phishing è ovviamente la tecnica più utilizzata per le truffe online e DHL è l’azienda più imitata. In generale, le aziende che effettuano spedizioni sono tra i bersagli preferiti. Ad esempio, l’utente riceve un’email con link o allegati che portano a siti di phishing o nascondono malware.

Check Point Software fornisce alcuni utili consigli per evitare “sorprese di Natale”:

  • Non cliccare mai sui link sospetti ricevuti via email o SMS
  • Verificare con attenzione il dominio della pagina web che potrebbe essere simile a quello originale
  • Diffidare dalle offerte troppo allettanti perché quasi certamente si tratta di una truffa
  • Controllare se c’è il lucchetto nella barra degli indirizzi del browser che indica l’uso del protocollo HTTPS
  • Attenzione alle email che richiedono di resettare la password (meglio controllare direttamente l’account)

Ovviamente deve essere installata una soluzione di sicurezza che rileva le email infette e blocca l’accesso ai siti di phishing. Tra le migliori sul mercato c’è Norton 360 Premium

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 dic 2022
Link copiato negli appunti