Da AMD un nuovo chipset DirectX 10

E' indirizzato principalmente ai PC mainstream. E porta novità sul fronte del core grafico, ora capace di decodificare più flussi video HD

Roma – Ieri AMD ha presentato il 785G, un nuovo chipset con grafica integrata destinato ai PC mainstream basati sulle CPU con socket AM3/AM2+.

Parente stretto del precedente 780G , lanciato lo scorso gennaio, il nuovo chipset della serie 7xx di AMD introduce il supporto all’audio LPCM ad 8 canali via HDMI, allo standard HDMI 1.3 e alla tecnologia di accelerazione video UVD 2.0. Il suo nuovo motore di decodifica video può ora decodificare più flussi HD simultaneamente (utile soprattutto per la funzionalità picture-in-picture dei film Blu-ray) e applicare un più ampio numero di effetti di post-processing, tra i quali un algoritmo di sharpening delle immagini.

Buona parte delle novità fornite dal chipset 785G sono da attribuire alla nuova GPU integrata Radeon HD 4200, basata sul core RV620, che al pari della Radeon HD 3200 al cuore del 780G supporta le librerie DirectX 10.1 e la tecnologia Hybrid CrossFireX, che permette di sommare la potenza grafica della GPU integrata con quella di una scheda grafica PCIe compatibile.

I due core grafici, quello del 785G e del 780G, si somigliano molto: entrambi sono costruiti con un processo a 55 nanometri, girano ad una frequenza nominale di 500 MHz e includono 8 shader processor. Quando il carico di lavoro lo richiede, l’RV620 è in grado di spingere il proprio clock a 600 MHz, nonostante ciò le performance grafiche delle due GPU sono molto simili: per quel che riguarda i giochi, pertanto, non ci si deve attendere sensibili incrementi di frame rate.

Come si è visto, il nuovo core grafico porta vantaggi soprattutto in ambito video, colmando alcune delle lacune che rendevano il 780G inadatto all’utilizzo sui PC media center. Gli appassionati di home theater continueranno tuttavia a sentire la mancanza del supporto ai codec audio Dolby TrueHD e DTS-HD.

Il nuovo chipset può gestire fino a sei slot PCI Express 2.0 x1 nonché le uscite video VGA, DVI, HDMI e DisplayPort. Il southbridge accoppiato al 785G è l’SB710, un aggiornamento dell’SB700 che fornisce 6 porte SATA da 6 GB/s con supporto al RAID 0, 1 e 0+1, e 12 porte USB. Rispetto al predecessore supporta l’Advanced Clock Calibration (ACC) mentre, nei confronti dell’SB750, manca del supporto al RAID 5.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • XFILE scrive:
    Ok ma supercomputer è un'altra cosa
    ok, sono progetti etici però prendiamoli con le pinze e un po' di senso critico.1) nulLa è gratis, se si cazzeggia al pc e apri un nuovo proXXXXX c'è consumo di cpu, elettricità e tempo...quindi donare si ma nulla vien fuori dal nulla.2) alla fine non si da mai se tutti i cicli "donati" a questi progetti siano intermanete dedicati a queste ricerche "libere" 3) se le università e i centri di calcolo progettano i supercomputer un motivo ci sarà no? oltre che fare a gara chi ce l'ha più lungo ;)
  • ahi scrive:
    Paradosso
    Se il pc si tenesse spento, anzichè acXXXXX, quando non lo si utilizza, il mondo sarebbe meno "caldo" e si consumerebbero meno KW.Il mondo diventa sempre più sciocco.
    • Ducati 749 scrive:
      Re: Paradosso
      cosa c'entra?creare modelli matematici sul riscaldamento globale richiede potenza di calcolo.allora cosa facciamo?non calcoliamo più niente perchè altrimenti inquiniamo?BOINC serve solo a regalare potenza di calcolo inutilizzata nel momento in cui accendi il pc per "cazzeggiare". praticamente consumi quanto consumavi prima di installarlo
      • Zofone scrive:
        Re: Paradosso
        sempre che li usino per creare modelli matematici per il riscaldmanto globale...
        • Ducati 749 scrive:
          Re: Paradosso
          - Scritto da: Zofone
          sempre che li usino per creare modelli matematici
          per il riscaldmanto
          globale...perchè secondo te i risultati che hanno pubblicato se li sono inventati, vero?e la BBC ha sponsorizzato un progetto fasullo, che in realtà calcola la migliore traiettoria dei missili per colpire stalingrado?ma per favore..
          • Funz scrive:
            Re: Paradosso
            - Scritto da: Ducati 749
            e la BBC ha sponsorizzato un progetto fasullo,
            che in realtà calcola la migliore traiettoria dei
            missili per colpire
            stalingrado?che mancheranno clamorosamente il bersaglio perchè nel frattempo esso era tornato a chiamarsi Volgograd :p
      • Trinitron scrive:
        Re: Paradosso
        Praticamente vivi in un mondo di favole, ti bevi tutto ciò che forse leggi su rivistine di terz'ordine e non rifletti a sufficienza sulle cose.I supercomputer dedicati al calcolo scientifico tipo "folding" sono assai più efficienti energeticamente di qualsiasi rete di "PC" domestici. Il rapporto consumo/potenza è assai più elevato per una rete composta da una moltitudine di PC domestici che su un supercomputer dedicato. Credi che durante un calcolo come "folding" un pc consumi come quando non fa nulla? Beata ignoranza, purtroppo consuma e non poco! Applica un wattametro alla shucko del tuo pc e prova, se non credi. Moltiplica il consumo rilevato per tanti, tantissimi PC e ti accorgi da te che superi facilmente quello di un supercomputer dedicato e hai minore potenza di calcolo. Chiedi a chi queste cose le vive per lavoro, se non credi a uno sconosciuto la cui parola in un forum ha lo stesso valore di quella di uno stolto.
        • AMEN scrive:
          Re: Paradosso
          - Scritto da: Trinitron

          I supercomputer dedicati al calcolo scientifico
          tipo "folding" sono assai più efficienti
          energeticamente di qualsiasi rete di "PC"
          domestici. Questo lo dici tu.E comunque non tutti i centri di ricerca possono permetterseli...
  • Anonymous scrive:
    E venne la legalizzazione dei Bot...
    ... con la scusa del Social Network popolare, radunano tutti i PC per calcolare quello che vogliono loro.ROTFL, non dico altro.
    • orathio scrive:
      Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
      certo...e ovviamente una volta trovata la eventuale cura ai brutti mali (sempre che già non sia nel cassetto ben chiuso della Pfizer, Novartis, Procter&Gamble, Bayer.... di turno) la cura sarà generosamente donata al mondo... perchè non sarà mica che tutti noi poverelli partecipiamo alla creazione di una cura che può salvare solo i ricchissimi no....? Pensateci prima di partecipare a ste buffonate o a sentirvi magnanimi facendovi XXXXXXX da banchetti e maratone televisive!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2009 09.40-----------------------------------------------------------
      • fisico scrive:
        Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
        Mi sembra che parti abbastanza prevenuto per questi progetti. Secondo quanto scrive David Baker, rosetta@home è un software di ricerca che serve a determinare la struttura delle proteine. Questo software è rilasciato sotto license a tutti gli enti che fanno ricerca, con una tassa per i privati (en.wikipedia.org/wiki/Rosetta@home ; depts.washington.edu/ventures/UW_Technology/Express_Licenses/rosetta.php).Comunque anche altre persone si sono poste la stessa questione, una risposta si puo' trovare nel forum, da parte dei moderatori e dello stesso David Baker (qui: boinc.bakerlab.org/rosetta/forum_thread.php?id=4408)e comunque tutto è scritto nelle varie license.Riassumendo, parlando per rosetta, quello che si va a fare è aiutare un'università a progettare un metodo di predizione proteica che poi potrà essere utilizzato da tutto il mondo.Quindi non concordo con te quando dici che è una presa in giro.E comunque se rosetta non ti piace ci sono moltissimi altri progetti che hanno bisogno di potenza di calcolo, ce ne sono alcuni matematici che servono a studiare congetture irrisolte (tipo il progetto ABC@home).Rispondo poi ad altri che si preoccupano del consumo energetico. Si, è vero, il computer consuma in questo modo, ma è un bene spendere energia in ricerca (vedere anche qui: www.boincitaly.org/index.php?Itemid=58&id=66&option=com_content&task=view sulla quantità di CO2 prodotta).
    • lol scrive:
      Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
      non mi sembra sia la visione giusta, è più come donare una somma alla croce rossa o a emergency, non si sa di sicuro dove vanno i soldi ma si spera che servano alla causa.Inoltre questo non costa nulla
      • Lounge scrive:
        Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
        Costa, costa. Solo navigando, visualizzando una pagina senza filmati il mio PC consuma 70 W, con un gioco scemo di facebook (petsociety, il ristorante, la fattoria) il consumo per qualche misterioso motivo sale a 120 W, con Folding sale con giusto motivo a 180 W...
        • Hanyuu scrive:
          Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
          Certo che se continui a lavorare su un Pentium 4....Nota bene che le cpu moderne di oggi (quelle "normali", core2duo), se le metti sotto pressione, dubito che arrivi oltre 35-45W.Mi domando cosa stai misurando.Comunque il balzo grosso che dici tu puoi averlo solo in due casi:1. Utilizzi una cpu molto inefficente, come i P42. Utilizzi la scheda video per i calcoli.
          • Dante scrive:
            Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
            sicuro? guardando un po di test per cpu, anche recenti, sembrerebbe che la differenza tra idle e cpu stressata sia sui 30-60w a seconda di marca/modello cpu
          • Ducati 749 scrive:
            Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
            tu parli solo della CPU, dimenticando il resto del pcil mio monitor lcd consuma da solo 50 Wattl'efficenza del procio c'entra poco. i proXXXXXri moderni sono efficienti solo perchè a parità di consumo hanno prestazioni migliori delle cpu vecchie..
          • Avenger scrive:
            Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
            Io ho consumi simili, 15 W in più al minimo. Athlon 64 X2 con frequenza variata automaticamente da 1 a 2.6 GHz, 90 nm, Geforce 8800 GT con frequenza gpu e mem variata automaticamente, Wattmetro Velleman Netbsem3.
          • Hanyuu scrive:
            Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
            8800 GTquesta scheda consuma un botto!
          • Ocelot scrive:
            Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
            Questa scheda ce l'ho anch'io e all'epoca era tra le migliori nel rapporto performance/watt, anzi appartiene alla seconda serie che consuma meno. Va ancora assai bene per quel che devo fare col PC. Consuma un botto? Sì, rispetto ad un orologio da polso consuma un botto. La tua forse consumerà 1 Watt, ma sai com'è, non ci credo.
          • Hanyuu scrive:
            Re: E venne la legalizzazione dei Bot...
            Rispetto per esempio ad una 4670, si, la tua consuma decisamente di piu' :)
  • Blackstorm scrive:
    Niente di nuovo sotto il sole
    Nel 1990 e rotti esisteva il progetto seti@home, e nacquero diversi altri progetti, che lavoravano alla partenza dello screensaver. La novità non si vede. A parte nella firma dell'articolo :)
    • angros scrive:
      Re: Niente di nuovo sotto il sole
      L' applicazione che mi piace di più del grid computing è l' uso dei crawler per i motori di ricerca: diversi lo fanno (yacy in primo luogo)
    • deactive scrive:
      Re: Niente di nuovo sotto il sole
      ho notato anch'io. Bella firma ! ;-)
    • invasore scrive:
      Re: Niente di nuovo sotto il sole
      e chi se ne frega se non è nulla di nuovo? Perdonami ma in questo che sia un concetto innovativo non ha alcuna importanza!!!Invece l'idea di creare un applicazione per facebook è ottima. Almeno che gli utenti di facebook si rendano utili in qualhe modo!!! Utilizzare i socialnetwork come veicolo di propagazione di questo software mi esmbra un ottima cosa.
  • Suricato scrive:
    il riscaldamento...
    "...per combattere il riscaldamento globale..."cioè si combatte il riscaldamento facendo scaldare le cpu?
    • Blackstorm scrive:
      Re: il riscaldamento...
      - Scritto da: Suricato
      "...per combattere il riscaldamento globale..."

      cioè si combatte il riscaldamento facendo
      scaldare le
      cpu?(rotfl)
      • Dante scrive:
        Re: il riscaldamento...
        :D :Dla prossima sara' un progetto per il calcolo sul risparmio energetico:Dalmeno con il vecchio seti, i proc consumavano meno e non si poteva scalare la vel della cpu, quindi in fondo non cambiava nullaora e' na str......:D
    • deactive scrive:
      Re: il riscaldamento...
      mhmhm anche questa parte mi suona strana "Per studiare malattie come la malaria"La malaria e' un'infezione del fegato provocata da puntura di insetto. Cosa cavolo puo' fare un computer a tal riguardo ?Dico sul serio, c'e' un motivo ?
      • Ducati 749 scrive:
        Re: il riscaldamento...
        - Scritto da: deactive
        mhmhm anche questa parte mi suona strana "Per
        studiare malattie come la
        malaria"

        La malaria e' un'infezione del fegato provocata
        da puntura di insetto. Cosa cavolo puo' fare un
        computer a tal riguardo
        ?
        Dico sul serio, c'e' un motivo ?studiano possibili modelli di diffusione della malattia
        • deactive scrive:
          Re: il riscaldamento...
          lo dici con cognizione di causa o supponi ?Mi pare inutile quel genere di ricerca, data la natura della malattia.
          • fisico scrive:
            Re: il riscaldamento...
            Ti pare inutile? Capire COME si diffonde una malattia, per poi magari prendere le decisioni giuste su come gestire la popolazione ti pare inutile? Forse non é una cura ma la dinamica di diffusione di una malattia non mi sembra inutile.Questi tipi di progetti servono a dare informazione a come combattere la diffusione della malattia.Anche l'effetto fotoelettrico nel 1905 sembrava inutile... vedi quello che ci si fa ora...
          • Ducati 749 scrive:
            Re: il riscaldamento...
            - Scritto da: deactive
            lo dici con cognizione di causa o supponi ?
            Mi pare inutile quel genere di ricerca, data la
            natura della
            malattia.lo dico con cognizione di causa ;)http://www.boincitaly.org/index.php?option=com_content&task=view&id=23&Itemid=37
Chiudi i commenti