Decreto Agosto: Cashback di Stato dall'1 dicembre

Inserito nel Decreto Agosto, il Piano Cashback debutterà in anticipo rispetto a quanto previsto, già operativo nell'ultimo mese dell'anno.
Inserito nel Decreto Agosto, il Piano Cashback debutterà in anticipo rispetto a quanto previsto, già operativo nell'ultimo mese dell'anno.

Con il via libera della Camera al testo del Decreto Agosto viene di fatto anticipata l’introduzione del cosiddetto Piano Cashback o Cashback di Stato: il debutto è ora fissato all’1 dicembre 2020. Una misura il cui obiettivo dichiarato è disincentivare l’uso del contante in favore dei pagamenti elettronici, siano essi basati su carte di credito, di debito oppure su uno dei tanti metodi che prevedono l’impiego di smartphone o altri dispositivi hi-tech.

Piano Cashback: il Decreto Agosto è legge

L’intenzione è, così facendo, quella di portare a galla l’economia sommersa assestando di conseguenza un colpo significativo al fenomeno dell’evasione che ogni anno sottrae alle casse pubbliche cifre da capogiro, oltre 100 miliardi di euro secondo le stime più recenti, con conseguenze che non è difficile immaginare per la collettività. Stesso obiettivo per un’altra misura battezzata Lotteria degli Scontrini il cui esordio è fissato per l’1 gennaio 2021.

Come abbiamo già avuto modo di scrivere, il Cashback di Stato restituirà al cittadino una parte di quanto sborsato, calcolando la somma sulla base del numero di pagamenti effettuati attraverso i metodi citati poc’anzi. I rimborsi verranno erogati ogni sei mesi.

Nel Decreto Agosto trovano posto anche novità in tema smart working: per i genitori con figli di età fino a 14 anni ai quali viene imposto l’isolamento in quarantena è prevista la possibilità di lavorare da casa o, nel caso in cui non fosse possibile per motivi legati alla mansione svolta, di ottenere un congedo straordinario con retribuzione fissata al 50%.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti