Lotteria degli scontrini: guida al gioco, regole, premi ed estrazioni

Lotteria degli scontrini: guida completa

Dal 1 febbraio 2021 è possibile partecipare alla lotteria degli scontrini che mette in palio premi settimanali, mensili ed un superpremio finale.
Dal 1 febbraio 2021 è possibile partecipare alla lotteria degli scontrini che mette in palio premi settimanali, mensili ed un superpremio finale.

Si chiama “lotteria degli scontrini” ed è un tentativo quantomeno originale di raccontare agli italiani una nuova narrativa della lotta all'evasione fiscale. Per farlo, dopo anni di fallimenti legati ad una impossibile guerriglia di strada tra guardie e ladri, lo Stato ci prova con la gamification: gli scontrini fiscali, i documenti che attestano la validità di una transazione commerciale ai fini del fisco italiano, diventano l'oggetto magico in grado di scatenare grandi fortune e vincite continue. Funzionerà? L'idea andrà giudicata sulla base dei risultati: se davvero nell'Italia dei “gratta e vinci” bastasse una lotteria per ridurre l'economia sommersa, allora ben venga il gioco. Soprattutto perché non è d'azzardo e, anzi, l'opportunità in questo caso non è legata al rischio, ma al comportamento virtuoso.

Lo scontrino sarà percepito d'ora in poi non più come carta straccia da gettare nel cestino, ma come un'opportunità di guadagno: ogni scontrino, infatti, diventa un biglietto della lotteria. Come un gratta e vinci di nuova generazione, potrà regalare piccoli premi settimanali; come una “Lotteria Italia” di vecchia concezione, potrà regalare superpremi che possono cambiare la vita di una persona. Perché non provare? Perché accettare di non avere lo scontrino quando proprio quello scontrino potrebbe cambiare il proprio futuro? Lo Stato ci spera: se il meccanismo sarà persuasivo, sia gli acquirenti che gli esercenti potranno accettare di buon grado questo nuovo meccanismo che mette nelle mani della Fortuna la lotta italiana al nero.

Ecco come cogliere l'opportunità e sperare di avere il proprio scontrino estratto dalla dea bendata.

Lotteria degli scontrini: come si partecipa

La lotteria degli scontrini ha inizio il 1 febbraio 2021 (dopo un primo rinvio rispetto alla speranza di poter partire già il 1 luglio 2020, quindi un rinvio ulteriore per consentire l'aggiornamento dei registratori di cassa): ogni scontrino di importo pari o superiore a 1 euro può partecipare all'estrazione. Ogni singolo euro di spesa diventa 1 biglietto virtuale, fino ad un massimo di 1000 biglietti per cifre pari o superiori ai 1000 euro. Una spesa che superi nei decimali cifra 0.49 sarà arrotondata per eccesso generando un biglietto ulteriore. “Prima dell'emissione dello scontrino“, è spiegato, “è necessario chiedere all'esercente di abbinare allo stesso il proprio “codice lotteria”, cioè il codice alfanumerico che si ottiene accedendo all’area pubblica del “Portale lotteria“, messo a disposizione dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli“.

Il meccanismo è pertanto completamente digitalizzato: lo scontrino viene trasformato in un carnet di biglietti digitali che confluiscono automaticamente in un grande calderone nel quale sarà una dea bendata a sorteggiare mediante algoritmo che seleziona entità casuali. Tutto è realizzato nel novero dei server dell'Agenzia Dogane e Monopoli.

Quali transazioni sono valide ai fini della lotteria?

Sono validi ai fini della lotteria tutti gli acquisti effettuati da persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia, che acquistano beni e servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi tramite scontrino elettronico. Non sono validi gli acquisti effettuati per l'impresa, quelli inviati al sistema della Tessera Sanitaria (esempio: le farmacie) o quelli usufruiti per detrazioni o deduzioni fiscali.

Più specificatamente, il sito ufficiale elenca le seguenti categorie di transazioni per le quali non si ottiene la possibilità di partecipare alla lotteria:

  • gli acquisti effettuati in contanti;
  • gli acquisti di importo inferiore a un euro;
  • gli acquisti effettuati online;
  • gli acquisti destinati all'esercizio di attività di impresa, arte o professione;
  • nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti documentati mediante fatture elettroniche;
  • sempre nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti per i quali i dati dei corrispettivi sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (per esempio gli acquisti effettuati presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari ecc.);
  • sempre nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti per i quali l'acquirente richieda all'esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale.

Da escludersi, pertanto, anche carburanti e parcheggi.

Come produrre il codice lotteria

Per avere il codice lotteria non occorre alcuna registrazione: è sufficiente inserire il proprio codice fiscale sul Portale lotteria. Una volta generato non sarà necessaria alcuna altra operazione aggiuntiva: il codice sarà attivo e potrà essere utilizzato più volte per i propri acquisti, abbinando immediatamente lo scontrino al proprio codice fiscale. Per darlo all'esercente sarà sufficiente stamparlo, fotografarlo su smartphone o comunque mostrarlo all'esercente stesso per poter avere immediatamente accreditati i propri biglietti virtuali in attesa dell'estrazione. Qualora si perda il codice, nessun problema: si va sul sito, si genera un altro codice e si può continuare. Tutti i codici generati consentiranno di partecipare alla lotteria e lo smarrimento dei codici precedenti non determinerà la perdita degli scontrini già registrati.

Il codice lotteria è un codice “pseudonimo” alfanumerico, composto da 8 caratteri, che viene associato al codice fiscale del consumatore in maniera univoca e casuale (random), senza alcun obbligo di identificarsi. Ogni consumatore può generare più codici, tutti ugualmente validi per partecipare alla lotteria.

Il codice lotteria potrà essere creato a partire dal 1 gennaio 2021. Collegandosi al Portale lotteria, inoltre, sarà possibile vedere costantemente aggiornato il numero dei propri biglietti virtuali, potendo così monitorare l'andamento del sistema e verificando costantemente di aver fatto tutte le operazioni necessarie per poter partecipare al concorso.

Lotteria degli scontrini: come si partecipa

Lotteria degli scontrini: come si partecipa

Non è necessario conservare gli scontrini: una volta abbinato lo scontrino al proprio codice, i biglietti sono accreditati e validi senza la necessità di conservare alcun tassello cartaceo per poter ritirare in seguito una eventuale vincita. La consegna del codice lotteria all'esercente è l'unica operazione necessaria ai fini della partecipazione al concorso: tutto il resto è digitale, semplice e automatico.

Lotteria degli scontrini: i premi

Soltanto gli acquisti il cui pagamento sia avvenuto con strumenti digitali possono concorrere alla lotteria. In caso di estrazione, anche l'esercente ha diritto ad un premio. Questi i premi previsti:

  • quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
  • dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

Lotteria degli scontrini: i premi

Il premio potrà essere incassato dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli tramite bonifico bancario o assegno circolare. La vincita sarà notificata con le seguenti modalità:

  1. all'indirizzo di posta elettronica certificata del vincitore se disponibile nell'area riservata del portale (modalità non utilizzabile nel caso in cui l’indirizzo di posta elettronica certificata non risulti attivo o la casella risulti piena)“;
  2. tramite raccomandata con avviso di ricevimento all'ultimo indirizzo di residenza del vincitore disponibile nell'ANPR – Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente ovvero in Anagrafe Tributaria (per il vincitore che non ha segnalato un indirizzo di posta elettronica certificata o che, pur avendolo segnalato, ha un indirizzo di posta elettronica certificata che non risulta attivo o che ha la casella di posta elettronica piena)“.

Il premio andrà incassato entro 90 giorni, pena la perdita della somma. I dettagli relativi agli scontrini sorteggiati saranno pubblicati sul portale della lotteria.

Le estrazioni

Dopodiché le estrazioni mensili avverranno secondo il seguente calendario:

  • giovedì 11 marzo
  • giovedì 8 aprile
  • giovedì 13 maggio
  • giovedì 10 giugno
  • giovedì 8 luglio
  • giovedì 12 agosto
  • giovedì 9 settembre
  • giovedì 14 ottobre
  • giovedì 11 novembre
  • giovedì 9 dicembre

A partire dal mese di giugno inizieranno i sorteggi per le estrazioni settimanali. A inizio 2022 (data da definirsi) avverrà invece il sorteggio del “super premio”, quello che di fatto diventa la nuova “Lotteria di Capodanno”.

Lotteria degli Scontrini

▷ Quando inizia la lotteria degli scontrini?

La Lotteria degli Scontrini avrebbe dovuto avere inizio il 1 gennaio 2021, ma si è reso necessario un rinvio per consentire agli esercenti di avere più tempo per l’aggiornamento dei registratori di cassa telematici. L’inizio ufficiale è pertanto stato spostato al 1 febbraio 2021. Qui tutti i dettagli.

▷ Quanto si può vincere?

La Lotteria degli Scontrini prevede premi sia per i consumatori che per gli esercenti che emettono lo scontrino. Nella fattispecie sono previste estrazioni settimanali (da giugno 2021), mensili (da marzo 2021) e annuali (la prima ad inizio 2022).

Per i consumatori sono previsti:

  • 15 premi settimanali da 25.000 euro
  • 10 premi mensili da 100.000 euro
  • 1 premio annuale da 5 milioni di euro

▷ Come si crea il codice lotteria?

Per creare il Codice Lotteria occorre andare su questo sito ed inserire il proprio Codice Fiscale. Si otterrà immediatamente il codice con cui poter partecipare alla lotteria. Il codice va stampato o salvato sul proprio smartphone per poterlo così esibire all’esercente prima dell’emissione dello scontrino. Una volta esibito il codice, ogni scontrino diventa una opportunità per essere estratti in una delle estrazioni della Lotteria degli Scontrini.

▷ Cosa succede se perdo il codice lotteria?

Non è un problema: gli scontrini creati con il codice smarrito resteranno validi per le estrazioni. Inoltre è sufficiente ripetere l’operazione e produrre un nuovo Codice Lotteria per poter continuare a maturare opportunità di vincita ad ogni acquisto. Qui tutti i dettagli.

▷ Posso pagare lo scontrino in contanti?

No, la Lotteria degli Scontrini è un progetto per stimolare i pagamenti digitali e pertanto i pagamenti effettuati con contanti non possono concorrere alle estrazioni.

▷ Devo conservare lo scontrino?

No, non è necessario. I corrispettivi telematici restano comunque registrati e lo scontrino risulta registrato ai fini della lotteria. In caso di vincita non sarà pertanto necessario esibirlo. Qui tutti i dettagli sul concorso.