La nuova Lotteria degli Scontrini ha un codice QR

La nuova Lotteria degli Scontrini avrà un codice QR

Tra le nuove misure per la lotta all'evasione anche un restyling della Lotteria degli Scontrini: sarà più semplice, grazie a un codice QR.
Tra le nuove misure per la lotta all'evasione anche un restyling della Lotteria degli Scontrini: sarà più semplice, grazie a un codice QR.

Avviata nel gennaio 2021, nelle stesse settimane che hanno visto debuttare il Cashback di Stato, la Lotteria degli Scontrini sta per essere rinnovata grazie alla semplice introduzione di un codice QR, come quello del Green Pass. Vediamo cosa è destinato a cambiare e perché la nuova formula potrebbe effettivamente far prendere il volo a un’iniziativa fino a oggi snobbata da molti, sia tra i clienti sia tra i negozianti.

Un codice QR per la nuova Lotteria degli Scontrini

Gli obiettivi rimarranno invariati. Anzitutto incentivare l’utilizzo dei metodi di pagamento digitali, poi rafforzare la lotta all’evasione fiscale. Il rilancio mira a togliere di mezzo quello che fino a ora ha rappresentato il principale ostacolo alla partecipazione dei cittadini ovvero l’esigenza di mostrare il proprio identificativo (codice a barre con stringa alfanumerica) alla cassa.

Come funzionerà? Sarà il cliente stesso a occuparsi della procedura, a legare la spesa al proprio profilo, tentando la fortuna. Potrà farlo effettuando la scansione del QR code che troverà stampato direttamente sullo scontrino. Gli sarà sufficiente inquadrarlo con la fotocamera dello smartphone. Ancora da definire le esatte modalità, ma è lecito immaginare il coinvolgimento dell’applicazione IO (attorno alla quale potrebbe ruotare anche il Cashback Fiscale, se approvato).

A proposito dei premi, si sta discutendo la possibilità di ridurne l’importo per aumentarne di conseguenza il numero, a parità di fondi stanziati. Un’ipotesi che andrebbe dunque ad accontentare più clienti e negozianti. Ricordiamo infatti che sono previste ricompense sia per chi compra sia per chi vende. Attualmente si va da un minimo di 5.000 euro a un massimo pari a 5.000.000 di euro per l’estrazione annuale.

È doveroso precisare che, al momento, non ci sono conferme ufficiali a proposito di quella che potrebbe essere descritta come la versione 2.0 della Lotteria degli Scontrini. Le indiscrezioni trapelate fanno comunque riferimento a modifiche potenzialmente in grado di correggere il tiro e rilanciare l’iniziativa.

Fonte: Repubblica
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 apr 2022
Link copiato negli appunti