Il business di Deliveroo è esploso, ma il futuro si fa incerto

Deliveroo certifica l'esplosione del food delivery

Nonostante il disastroso esordio in borsa, Deliveroo raccoglie i frutti di un altro trimestre da record sul fronte delle consegne a domicilio.
Nonostante il disastroso esordio in borsa, Deliveroo raccoglie i frutti di un altro trimestre da record sul fronte delle consegne a domicilio.

Il 2021 è iniziato con il piede giusto per Deliveroo, almeno per quanto concerne le consegne. Nel primo trimestre dell’anno, la società ha visto il volume degli ordini processati più che raddoppiare rispetto allo stesso periodo del 2020: +114%, fino alla soglia dei 71 milioni di transazioni, per un ammontare lordo cresciuto del 130% a 1,65 miliardi di sterline.

Food delivery: trimestre da record per Deliveroo

È quanto reso noto dal documento sottoposto oggi agli investitori, il primo aggiornamento ufficiale in seguito alla quotazione in borsa annunciata il mese scorso, non andata secondo i piani, con il titolo precipitato immediatamente dopo l’ingresso sull’indice di Londra.

Secondo il CEO Will Shu, la domanda legata al food delivery rimane molto elevata, sia nel Regno Unito dove il gruppo ha il proprio quartier generale sia a livello globale nei paesi in cui opera (Italia compresa).

È il quarto trimestre consecutivo di accelerazione della crescita, ma siamo consapevoli dell’impatto e delle incertezze che provocherà l’eliminazione delle restrizioni legate a COVID-19. Sebbene fiduciosi che il valore della nostra proposta continuerà ad attrarre clienti, ristoranti e rider per tutto il 2021, stiamo adottando un approccio prudente per quanto riguarda le previsioni relative a quest’anno.

Il food delivery di Deliveroo

Le piattaforme per la consegna del cibo a domicilio hanno indubbiamente beneficiato delle restrizioni applicate dalle autorità nel tentativo di contenere la diffusione di COVID-19. A testimoniarlo i numeri (e gli utili) generati da tutti i principali protagonisti del settore, che inevitabilmente a breve dovranno fare i conti con la riapertura delle attività commerciali, dei ristoranti e con il progressivo ritorno alla normalità.

Fonte: Deliveroo
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti