Dell, nuovo (piccolo) passo verso Linux

Accogliendo in parte le richieste della comunità di utenti, Dell ha annunciato che certificherà buona parte dei suoi PC aziendali per l'uso con SUSE Linux e, in futuro, anche con altre distribuzioni

Roma – In risposta all’ interesse mostrato dai visitatori del sito DellIdeaStorm.com a Linux e al software open source, Dell ha deciso , come primo passo, di certificare i suoi PC desktop aziendali per il funzionamento con SUSE Linux. L’azienda ha anche promesso, nei prossimi mesi, di estendere il numero di workstation XPS che possono essere ordinate senza sistema operativo o software extra.

Per non scontentare nessuno, Dell ha detto che nel prossimo futuro conta di collaborare anche con altri distributori di Linux , oltre a Novell : questo con l’obiettivo di certificare i propri PC aziendali per l’uso con altre distribuzioni desktop, quali ad esempio Ubuntu, Linspire, Mandriva ecc.

Per il momento, tuttavia, il produttore americano non ha fatto alcun accenno alla volontà di preinstallare Linux o OpenOffice sulle proprie macchine, tantomeno sui modelli consumer, che per il momento restano fuori anche dai piani di certificazione per Linux.

Dell ha comunque affermato che continuerà a seguire da vicino le numerose proposte pubblicate su DellIdeaStorm.com e ad investigarne l’eventuale applicazione commerciale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    EVVAIII!!!!!!
    Pirati 1 - Major 0!!!! :D :D :D :D :D :D :D :D
  • HIFI scrive:
    Ma se il Blu ray o l' HD DVD...
    ...Fossero davvero incopiabili come potrebbero portare due standard, già penalizzati da grossisti e grande distribuzione, in tutte le case? Riassumendo: secondo me, dietro queste notizie c'è comunque la mano delle case produttrici di hardware.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se il Blu ray o l' HD DVD...
      Concordo. Forse non direttamente ... ovvero, non credo che il comitato dello standard blue-ray o hdvdv prenda il manuale delle specifiche di crittatura e delle chiavi, e lo possa spedire volontariamente a 10 hacker a caso.Pero' progetti come il blue-ray o l'hd-dvd coinvolgono in genere centinaia di persone, sviluppatori, programmatori, analisti, etc. Spesso ne basta uno per far cadere tutto il sistema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se il Blu ray o l' HD DVD...
        - Scritto da:
        Concordo. Forse non direttamente ... ovvero, non
        credo che il comitato dello standard blue-ray o
        hdvdv prenda il manuale delle specifiche di
        crittatura e delle chiavi, e lo possa spedire
        volontariamente a 10 hacker a
        caso.no, non direttamente e di proposito.le persone che fanno quel lavoro (di solito impiegati) si dicono suppliers ;)
        Pero' progetti come il blue-ray o l'hd-dvd
        coinvolgono in genere centinaia di persone,
        sviluppatori, programmatori, analisti, etc.
        Spesso ne basta uno per far cadere tutto il
        sistema.già.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se il Blu ray o l' HD DVD...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Concordo. Forse non direttamente ... ovvero, non

          credo che il comitato dello standard blue-ray o

          hdvdv prenda il manuale delle specifiche di

          crittatura e delle chiavi, e lo possa spedire

          volontariamente a 10 hacker a

          caso.

          no, non direttamente e di proposito.
          le persone che fanno quel lavoro (di solito
          impiegati) si dicono suppliers
          ;)


          Pero' progetti come il blue-ray o l'hd-dvd

          coinvolgono in genere centinaia di persone,

          sviluppatori, programmatori, analisti, etc.

          Spesso ne basta uno per far cadere tutto il

          sistema.

          già.Ma non è che sono delle persone che agiscono al di fuori del sistema. Sono pagate per mettere online "i trucchi" per bypassare le protezioni. E' tutto deciso a tavolino, è tutto studiato in stile militare dai manager e da quelli del marketing. Non c'è alcuna improvvisazione, poi a volte magari qualcosa gli va in maniera diversa da come avevano preventivato anche per scontri interni fra i vari produttori e chi fa lo sgambetto a questo e a quell'altro, ma non è che sono dei rinnegati ad agire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se il Blu ray o l' HD DVD...
      - Scritto da: HIFI
      ...Fossero davvero incopiabili come potrebbero
      portare due standard, già penalizzati da
      grossisti e grande distribuzione, in tutte le
      case? Riassumendo: secondo me, dietro queste
      notizie c'è comunque la mano delle case
      produttrici di
      hardware.Esattamente. Così come c'erano gli stessi produttori hardware in primis dietro al DeCSS per il crack del sistema di criptazione dei DVD.E' da anni prassi comune dei manager rampanti delle multinazionali il perseguire il sistema truffaldino di creare lucchetti e idiozie legali di ogni tipo come facciata, così da guadagnarci ovviamente su licenze nonchè giri di soldi per ricerca e sviluppo ed eventuali cause legali, poi "far apparire" crack,modchip,codici di hacking,guide di reverse engineering e cose del genere, ovviamente nascondendo il tutto dietro il classico mito consolidato del presunto "genietto hacker 15enne" di turno, e così hanno fatto con il DeCSS, oppure dicendo che sono stati "i cattivoni cinesi" a fare reverse engineering e tirar fuori quei prodotti "illegali" ..che però nessuno, guarda caso, ferma davvero--chissà come mai... console come la PS1 e la PS2 non le conoscerebbe nessuno oggi se all'epoca non avessero tirato fuori i modchip o li avessero fermati... Ovviamente la via dell'onestà e del sano capitalismo per questi manager rampanti ed i loro fidi genietti del marketing non è perseguibile, troppo poco remunerativo vendere semplicemente i prodotti a prezzi onesti anzichè inventarsi gli spettri della pirateria e poi dopo tutti gli intrallazzi per vendere supporti vergini,aggiungere tasse attraverso pressioni sui politici,mettere in galera qualche sfigato per mostrare i muscoli.. come potrebbero più farlo ? Ehhhh!
  • Anonimo scrive:
    Doom9...
    Siamo già al 9?Io ero rimasto a Doom 3 e Quake 4...
Chiudi i commenti