PMI e Digital Transformation: ancora 50+ milioni disponibili

Digital Transformation: ancora 50 milioni per le PMI

Oltre il 50% di quanto stanziato lo scorso anno per sostenere la Digital Transformation delle micro, piccole e medie imprese è ancora disponibile.
Oltre il 50% di quanto stanziato lo scorso anno per sostenere la Digital Transformation delle micro, piccole e medie imprese è ancora disponibile.

Oltre la metà dei 100 milioni di euro stanziati lo scorso anno per favorire la Digital Transformation delle PMI italiane è ancora disponibile. A renderlo noto un aggiornamento condiviso dal Ministero dello Sviluppo Economico.

PMI e Digital Transformation: ancora 50+ milioni disponibili

Sono più di 380 le domande presentate da dicembre a oggi, pervenute da micro, piccole e medie imprese per l'ottenimento dell'agevolazione, con l'obiettivo di supportare la trasformazione digitale dei processi produttivi relativi ai settori del manifatturiero, commercio, turismo e beni culturali.

La finalità dell'incentivo è quello di sostenere gli investimenti in tecnologie abilitanti relative al Piano Nazionale Impresa 4.0. Di seguito l'elenco dei requisiti richiesti alle realtà interessate:

  • iscrizione attiva nel Registro delle Imprese;
  • operatività in via prevalente o primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio;
  • aver conseguito, nell'esercizio cui si riferisce l'ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a euro 100.000;
  • disporre di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle Imprese;
  • non essere state sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il documento dedicato sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico.

Fonte: MiSE
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti