Digitale terrestre: tra meno di un mese addio a Rai 3 e Rai News

Digitale terrestre: tra meno di un mese addio a Rai 3 e Rai News

Il futuro del digitale terrestre è ormai programmato perciò non ci resta che attendere le ultime novità in programma per Rai 3 e Rai News.
Il futuro del digitale terrestre è ormai programmato perciò non ci resta che attendere le ultime novità in programma per Rai 3 e Rai News.

Il digitale terrestre continua ad aggiornarsi per essere pronto al prossimo e definitivo switch off. Si tratta di un processo che sta durando all’incirca da un paio d’anni, protagonista di parecchie tappe. Certo, non sono mancati problemi e disagi per diversi utenti, ma tutto sta avvenendo secondo il programma stabilito.

Nel mezzo di questi ultimi colpi di coda, che precedono l’avvio del DVB-T2 come piattaforma definitiva per la trasmissione dei canali, Rai 3 e Rai News devono affrontare una tappa importante. Ad averla annunciata è stata “Mamma Rai”, in una nota ufficiale dedicata alla nuova TV Digitale:

Rai sta affrontando un altro salto tecnologico.
A partire dal 15 novembre, nelle tre regioni Valle d’Aosta, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia, Rai 3 in qualità HD è disponibile sul numero 3 del telecomando. Inoltre, anche Rai News 24 è ricevibile in qualità HD.
Dal 21 dicembre tale soluzione sarà estesa a tutte le altre regioni.

Una buona notizia per chi si è già adeguato al nuovo digitale terrestre. Di contro, un promemoria austero per chi non ha ancora un apparecchio compatibile con la tecnologia, in parte già approdata. Se vuoi continuare a vedere tutti i canali dal 21 dicembre in poi devi acquistare un decoder. Puoi risparmiare scegliendo il Decoder Edision Picco a soli 20 euro, invece di 29,90 euro.

decoder-digitale-terrestre-edision-picco

Digitale terrestre: Rai 3 e Rai News passeranno definitivamente in HD

Tra meno di un mese dovremo dire addio a Rai 3 e Rai News in definizione SD. L’unico formato disponibile dal 21 dicembre sarà quello in HD. Si tratta di un passaggio epocale per la tecnologia messa in campo con questi 2 canali, uno dei quali ospita la programmazione regionale Rai:

Ciò è stato possibile grazie all’implementazione di una soluzione tecnica innovativa mai sperimentata finora – ha chiarito la Rai – che consente di evitare l’invio ridondante dello stesso contenuto a bassa qualità dovuto alla necessità di trasmettere 3 programmi regionali nello stesso multiplex il cui contenuto è differenziato solo nelle fasce orarie dedicate all’informazione locale.
Questa soluzione tecnologica consente anche di “liberare” capacità trasmissiva da destinare a un miglioramento della qualità tecnica della programmazione Rai sui multiplex nazionali “A” e “B” nonché l’introduzione – a partire dal 21 dicembre 2022 – di ulteriori contenuti come “Rai Radio 2 Visual Radio” (attualmente diffuso solo in modalità “ibrida”).
RAI ha inoltre reso disponibile una piattaforma tecnologica ad hoc per i costruttori di apparati (televisori e STB) per consentire gli aggiornamenti automatici dei ricevitori, laddove necessari.

Ormai è definitivo, i giorni del vecchio digitale terrestre sono contanti. Perciò ti consigliamo, se ancora non lo hai fatto, di adeguarti per tempo alla tecnologia trasmissiva DVB-T2 acquistando un televisore o decoder di ultimissima generazione.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 nov 2022
Link copiato negli appunti