Diritto d'autore, Abruzzo perplesso

Preoccupazione


Roma – Sul caso-Masi scatenato sulla riforma del diritto d’autore è intervenuto anche Franco Abruzzo , presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, che ha criticato la scelta del segretario generale alla Presidenza del Consiglio di fermare, in buona sostanza, i lavori del Comitato consultivo sul diritto d’autore.

Secondo Abruzzo. il Comitato liquidato con un fax “stava solo impostando la discussione generale e aveva in programma l’incontro con le principali categorie interessate per acquisire un minimo di punti di vista diversi e prospettarli perciò al Governo”.

“Dalla riforma della vecchia legge 633/1941 -spiega Abruzzo in una nota – i giornalisti si aspettano il pieno riconoscimento degli articolisti come autori intellettuali e una equilibrata legislazione in tema di rassegne stampa. Oggi i giornali vengono saccheggiati, mentre la legge protegge soltanto i libri dai pirati armati di fotocopiatrici. Non è previsto, infatti, il pagamento di royalties per le rassegne stampa (definite un “prodotto effimero”). Gli editori pretendono le royalties senza riconoscere i diritti dei giornalisti. Questo è un punto di scontro. E’ necessario, comunque, considerare atti illeciti gli atti di riproduzione sistematica, a fine di lucro, dei testi giornalistici diffusi con i quotidiani, i periodici, attraverso la radio, la tv e il web. E’ necessario anche rendere la disciplina del diritto d’autore compatibile con le innovazioni tecnologiche e l’organizzazione moderna di una impresa editoriale. Doo la mossa di Masi, la riforma così si allontana e i giornalisti vengono di giorno in giorno derubati. E’ una situazione che non fa onore alla patria del diritto quale l’Italia si considera”.

Sul caso vedi anche: P2P, chieste le dimissioni di Masi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandrox scrive:
    Ma quante storie ....
    Per un piccolo insignificante ritardo...Vogliamo mettere con i contiui rinvii di Vista? Per non parlare del suo nuovo filesystem....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quante storie ....
      - Scritto da: Alessandrox
      Per un piccolo insignificante ritardo...
      Vogliamo mettere con i contiui rinvii di Vista?
      Per non parlare del suo nuovo filesystem....Torno a dire che preferisco il ritardo che propinare software in beta e privato di funzioni annunciate solo perche' i commercialli lo hanno gia' venduto mentre non era ancora stato finito lo sviluppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quante storie ....
      - Scritto da: Alessandrox
      Per un piccolo insignificante ritardo...
      Vogliamo mettere con i contiui rinvii di Vista?
      Per non parlare del suo nuovo filesystem....ma appunto, cos'è 'sto nuovo filesystem?vuoi vedere che MS, visto che a breve dovrà rinunciare ai formati proprietari (.doc, .xls, ecc.) perchè nelle PA le cose stanno cambiando, ora fa un nuovo file system che non può essere letto da linux?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quante storie ....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Alessandrox

        Per un piccolo insignificante ritardo...

        Vogliamo mettere con i contiui rinvii di Vista?

        Per non parlare del suo nuovo filesystem....

        ma appunto, cos'è 'sto nuovo filesystem?

        vuoi vedere che MS, visto che a breve dovrà
        rinunciare ai formati proprietari (.doc, .xls,
        ecc.) perchè nelle PA le cose stanno cambiando,
        ora fa un nuovo file system che non può essere
        letto da linux?Quello che viene chiamato "nuovo filesystem (winfs)" non è un filesystem, ma uno strato sopra il filesystem, che rimane il solito ntfs.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quante storie ....
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Alessandrox


          Per un piccolo insignificante ritardo...


          Vogliamo mettere con i contiui rinvii di
          Vista?


          Per non parlare del suo nuovo filesystem....



          ma appunto, cos'è 'sto nuovo filesystem?



          vuoi vedere che MS, visto che a breve dovrà

          rinunciare ai formati proprietari (.doc, .xls,

          ecc.) perchè nelle PA le cose stanno cambiando,

          ora fa un nuovo file system che non può essere

          letto da linux?

          Quello che viene chiamato "nuovo filesystem
          (winfs)" non è un filesystem, ma uno strato sopra
          il filesystem, che rimane il solito ntfs.come la marmellata su un panino?no, scherzo, in parole povere cosa significa uno strato sopra?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quante storie ....
            - Scritto da: Anonimo


            Quello che viene chiamato "nuovo filesystem

            (winfs)" non è un filesystem, ma uno strato
            sopra

            il filesystem, che rimane il solito ntfs.


            come la marmellata su un panino?

            no, scherzo, in parole povere cosa significa uno
            strato sopra?L'archiviazione "fisica" (dove e come memorizzo il file) è gestita da ntfs con le regole consuete.Come cerco e accedo il file, dall'applicazione o dall'interfaccia del sistema (explorer, icone, ricerche) è mediata da un software che mantiene una sorta di indicizzazione dei file sulla base degli attributi propri del contenuto: se è un'immagine gestirà risoluzione, profondità colore, fotocamera o scanner d'origine, data e ora di scatto, ecc. Se è un brano musicale gestirà autore, genere, durata, ecc. Se è un testo gestirà gli attributi estesi di office, e via dicendo.In pratica potrai (IIRC) ricercare (e catalogare automaticamente in fase di creazione) un brano musicale MP3 sulla base dei tag id, oppure le immagini di una certa dimensione, o i testi basati su di un range di lunghezza in caratteri (battiture o parole) e non sulle dimensioni in MB del file risultante, che dipendono da altri fattori non rilevanti per un tipografo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quante storie ....
            ROTFL ma io preferisco un ritardo e che le cose funzionino a dovere, che un ritardo e la roba buggata (vedi recenti sviluppi M$ con le patch buggate :D)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quante storie ....
            - Scritto da: Anonimo
            ROTFL ma io preferisco un ritardo e che le cose
            funzionino a dovere, che un ritardo e la roba
            buggata (vedi recenti sviluppi M$ con le patch
            buggate :D)MS è buona quindi voi, che siete i suoi clienti:Windows Vista (R) uscira sia in ritardo che con molti bugs.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quante storie ....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ROTFL ma io preferisco un ritardo e che le cose

            funzionino a dovere, che un ritardo e la roba

            buggata (vedi recenti sviluppi M$ con le patch

            buggate :D)
            MS è buona quindi voi, che siete i suoi clienti:
            Windows Vista (R) uscira sia in ritardo che con
            molti bugs.Non solo, avrà a corredo patch (in ritardo) che introdurranno altri bug. Non solo si avranno altri bug ma si potranno sfruttare quelli vecchi. WOW! In futuro basterà scrivere 2 righe di codice a caso, compilare, eseguire e windows crasherà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quante storie ....
            - Scritto da: Anonimo
            L'archiviazione "fisica" (dove e come memorizzo
            il file) è gestita da ntfs con le regole
            consuete.
            Come cerco e accedo il file, dall'applicazione o
            dall'interfaccia del sistema (explorer, icone,
            ricerche) è mediata da un software che mantiene
            una sorta di indicizzazione dei file sulla basepraticamente la "desktop search" di google !
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quante storie ....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Quello che viene chiamato "nuovo filesystem


            (winfs)" non è un filesystem, ma uno strato

            sopra


            il filesystem, che rimane il solito ntfs.





            come la marmellata su un panino?



            no, scherzo, in parole povere cosa significa uno

            strato sopra?
            L'archiviazione "fisica" (dove e come memorizzo
            il file) è gestita da ntfs con le regole
            consuete.
            Come cerco e accedo il file, dall'applicazione o
            dall'interfaccia del sistema (explorer, icone,
            ricerche) è mediata da un software che mantiene
            una sorta di indicizzazione dei file sulla base
            degli attributi propri del contenuto: se è
            un'immagine gestirà risoluzione, profondità
            colore, fotocamera o scanner d'origine, data e
            ora di scatto, ecc. Se è un brano musicale
            gestirà autore, genere, durata, ecc. Se è un
            testo gestirà gli attributi estesi di office, e
            via dicendo.

            In pratica potrai (IIRC) ricercare (e catalogare
            automaticamente in fase di creazione) un brano
            musicale MP3 sulla base dei tag id, oppure le
            immagini di una certa dimensione, o i testi
            basati su di un range di lunghezza in caratteri
            (battiture o parole) e non sulle dimensioni in MB
            del file risultante, che dipendono da altri
            fattori non rilevanti per un tipografo...un po come fa l'iPod? x capire..
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quante storie ....
      Beh, tanto piccolo non direi: le previsioni di uscita iniziali parlavano di febbraio 2005 :-D- Scritto da: Alessandrox
      Per un piccolo insignificante ritardo...
      Vogliamo mettere con i contiui rinvii di Vista?
      Per non parlare del suo nuovo filesystem....
Chiudi i commenti