Disney, la magia nei giochi mobile

Annunciata l'acquisizione di Tapulous, la startup divenuta celebre per alcune tra le applicazioni ludiche più scaricate su iPhone. Una mossa che lancia il colosso californiano nel mobile gaming

Roma – Si tratta di una mossa che dovrebbe spingere un colosso dell’intrattenimento come Disney all’interno di un mercato come quello del social e del mobile gaming. L’azienda californiana ha infatti annunciato l’acquisizione di Tapulous, la startup di Palo Alto divenuta famosa per aver sviluppato alcune tra le applicazioni ludiche più scaricate su iPhone .

Si tratta di titoli come Tap Tap Revenge , che corteggia le utenze più giovani invitandole a scatenarsi a ritmo di dita, seguendo la linea ritmica di famose canzoni dal repertorio di artisti come Lady Gaga e Nickelback. Un successo da 35 milioni di download e 1 miliardo di canzoni aggiunte a pagamento dai vari giocatori del Melafonino.

Rimasti nell’ombra i termini dell’acquisizione da parte di Disney, che già aveva investito, con un’iniezione da 33 milioni di dollari, nella startup Playdom, specializzata in social gaming. “Ora ricopriremo un ruolo chiave in Disney Interactive Media Group ha spiegato un post apparso sul sito ufficiale di Tapulous – per cui realizzeremo un numero maggiore di giochi”.

Fondata nel 2008, Tapulous si è imposta all’attenzione dei grandi player dell’intrattenimento per le sue creazioni in ambiente iOS. Ultima delle quali è Tap Tap Radiation per iPad. Stando a quanto annunciato , il founder Bart Decrem si unirà a Disney in qualità di vicepresidente.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lordream scrive:
    titolo in salsa debian
    dal gestore di pacchetti di debian ^^
  • Riketto scrive:
    D'ora in poi...
    andro' al cine con la videocamera, la piazzo ben visibile e NON registro nulla, ma ci metto un led rosso vicino...e divento ricco con i risarcimenti per le notti che passo al gabbio ;)
    • ninjaverde scrive:
      Re: D'ora in poi...
      - Scritto da: Riketto
      andro' al cine con la videocamera, la piazzo ben
      visibile e NON registro nulla, ma ci metto un led
      rosso
      vicino...

      e divento ricco con i risarcimenti per le notti
      che passo al gabbio
      ;)...attento: "Simulazione di reato...."
      • Riketto scrive:
        Re: D'ora in poi...
        Non direi...Quando prendo il biglietto mostro la videocamera e dico alla cassiera che NON riprendero' nulla.Avendo affermato quello che effettivamente sto facendo non sto "simulando tracce di un reato", sto semplicemente poggiando la camera in sala perche' ho paura che me la rubino nel parcheggio.Il led serve solo a farmela trovare al buio (sono molto miope e non vorrei passarci sopra per sbaglio)Se poi arrivano gli SWAT per mandarmi a Montecristo (non fidandosi delle mie effettivamente veritiere affermazioni) io non ho fatto alcun reato, nemmeno simulato.Se poi mi sequestrassero il tutto lo stesso e scoprissero che dentro c'e' un video di me cantante sotto la doccia (Dario Argento in confronto e' un'educanda...) e nessuna ripresa pirata... beh... non credo che sarei io nei guai ;)
        • DMJ scrive:
          Re: D'ora in poi...
          L'idea non è male, ma il problema è che nelle sale (almeno quelle nella mia zona) è indicato il divieto di introdurre videocamere e qualsiasi dispositivo atto alla registrazione audio/video, a prescindere se venga utilizzato o meno.
          • Uno di Passaggio scrive:
            Re: D'ora in poi...
            - Scritto da: DMJ
            L'idea non è male, ma il problema è che nelle
            sale (almeno quelle nella mia zona) è indicato il
            divieto di introdurre videocamere e qualsiasi
            dispositivo atto alla registrazione audio/video,
            a prescindere se venga utilizzato o
            meno.Quindi non puoi introdurre nemmeno un cellulare... evvai, siamo (quasi) tutti colpevoli!
          • DMJ scrive:
            Re: D'ora in poi...
            - Scritto da: Uno di Passaggio

            Quindi non puoi introdurre nemmeno un
            cellulare... evvai, siamo (quasi) tutti
            colpevoli!Praticamente sì.
          • Riketto scrive:
            Re: D'ora in poi...
            voglio vederli a sequestrare tutti gli apparati "atti"...il nostro cervello e' il migliore tra questi...
        • Funz scrive:
          Re: D'ora in poi...
          - Scritto da: Riketto
          Se poi mi sequestrassero il tutto lo stesso e
          scoprissero che dentro c'e' un video di me
          cantante sotto la doccia (Dario Argento in
          confronto e' un'educanda...) e nessuna ripresa
          pirata... beh... non credo che sarei io nei guai
          ;)Dipende da cosa canti, se è roba coperta da diritti d'autore finisci legittimamente al gabbio, se canti roba inventata da te sul momento, sei in contravvenzione per non aver adempiuto agli obblighi SIAE :p
          • DMJ scrive:
            Re: D'ora in poi...
            - Scritto da: Funz

            Dipende da cosa canti, se è roba coperta da
            diritti d'autore finisci legittimamente al
            gabbio, se canti roba inventata da te sul
            momento, sei in contravvenzione per non aver
            adempiuto agli obblighi SIAE
            :pMitico!(rotfl) :D (rotfl)
  • angros scrive:
    Spero che ottenga il risarcimento
    Così i gestori dei cinema imparano a fare i furbi, e le majors imparano che le loro minacce si ritorcono contro di loro.Non vuoi che la gente copi il tuo film? Non lo proietti. Altrimenti, non puoi cercare di snaturarne l'uso, trasformando gli spettatori in sospettati.
    • stragatto scrive:
      Re: Spero che ottenga il risarcimento
      Io spero che il giudice valuti anche la responsabilità delle major, che ponendo taglie sulla testa dei camcorders rendono possibili casi del genere.
    • cognome e nome scrive:
      Re: Spero che ottenga il risarcimento
      - Scritto da: angros
      Così i gestori dei cinema imparano a fare i
      furbi, e le majors imparano che le loro minacce
      si ritorcono contro di
      loro.

      Non vuoi che la gente copi il tuo film? Non lo
      proietti. Altrimenti, non puoi cercare di
      snaturarne l'uso, trasformando gli spettatori in
      sospettati.Gia secondo me ne ha chiesti ancora troppo pochi come risarcimento
  • cinefilo scrive:
    le sta bene
    Premesso che ritengo la prigione una pena eccessiva, mi viene da dire che la ragazza se l'è cercata!!! Quando vado al cinema non mi porto dietro telecamere e per quanto brevi sulla sua c'erano due spezzoni di film per i quali non aveva chiesto il permesso.Non è che voglia tifare per le major (me ne guardo bene), ma non sopporto la gente che disturba chi va al cinema per guardarsi un film in santa pace. Quindi quelli che tirano fuori telecamere per riprendere, quelli che usano il cellulare e quelli che parlano durante la proiezione per me andrebbero tutti cacciati fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema per un tempo proporzionale al numero di volte che si fanno cacciare.
    • Paolo Nocco scrive:
      Re: le sta bene
      Se non sai stare in società e non capisci quando finisce la libertà tua e inizia quella altrui, sei pregato di suicidarti, grazie.
      • blablabla scrive:
        Re: le sta bene
        - Scritto da: Paolo Nocco
        Se non sai stare in società e non capisci quando
        finisce la libertà tua e inizia quella altrui,
        sei pregato di suicidarti,
        grazie.Cosa intendi? quando vado al cinema e il cerebroleso davanti mi alza le braccia con l'iphone in mano per 10 minuti illuminandomi a giorno urlando con gli amici vicini chi e' che si deve suicidare?
    • Marco Rinaldi scrive:
      Re: le sta bene
      Non sono d'accordo con te. Ci si può divertire anche senza disturbare gli altri. Una foto o una registrazione possono essere fatti in silenzio e senza muoversi e infastidire gli altri.Se io mi registro il pezzetto in cui il/la mio/a attore/attrice preferito/a si spoglia perché me lo voglio guardare a casa non sto disturbando nessuno.Riguardo al fatto che è illegale è vero, ma i giudici sanno anche valutare che oggettivamente 100 secondi di registrazione non fanno un film!Se ora si deve diventare pirato-fobici è un altro discorso.....
      • blablabla scrive:
        Re: le sta bene
        - Scritto da: Marco Rinaldi
        Non sono d'accordo con te. Ci si può divertire
        anche senza disturbare gli altri. Una foto o una
        registrazione possono essere fatti in silenzio e
        senza muoversi e infastidire gli
        altri.Molto difficile in realta'... e in ogni caso ben pochi di quelli che si producono in fotografie o filmati al cinema lo fanno avendo cura di non disturbare il prossimo.Saro' molto suscettibile io, ma gli schermi luminosissimi dei telefoni alzati, nel buio della sala, mi danno comunque fastidio
        • ninjaverde scrive:
          Re: le sta bene

          Molto difficile in realta'... e in ogni caso ben
          pochi di quelli che si producono in fotografie o
          filmati al cinema lo fanno avendo cura di non
          disturbare il
          prossimo.
          Saro' molto suscettibile io, ma gli schermi
          luminosissimi dei telefoni alzati, nel buio della
          sala, mi danno comunque
          fastidioSi ma qui non si parla del fatto che avesse potuto infastidire ma del fatto di presunta pirateria e 2 minuti di ripresa (mal fatta) che non giustificano la pirateria. Inoltre nessuno avrebbe dovuto aprire la sua telecamera o telefonino per visinarne il contenuto, a meno che vi siano stato gravi indizi di pirateria, ossia annotando una lunga ripresa del film proiettato. Del resto le accuse sono cadute, dunque lei ha diritto di richiedere risarcimento dei danni subiti.
          • blablabla scrive:
            Re: le sta bene

            Si ma qui non si parla del fatto che avesse
            potuto infastidire ma del fatto di presunta
            pirateria e 2 minuti di ripresa (mal fatta) che
            non giustificano la pirateria. Inoltre nessuno
            avrebbe dovuto aprire la sua telecamera o
            telefonino per visinarne il contenuto, a meno che
            vi siano stato gravi indizi di pirateria, ossia
            annotando una lunga ripresa del film proiettato.
            Del resto le accuse sono cadute, dunque lei ha
            diritto di richiedere risarcimento dei danni
            subiti.Assolutamente d'accordo. Il mio commento seguiva l'argomento "disturbo" sollevato da Cinefilo, che condivido in buona parte.
    • Ma va va va scrive:
      Re: le sta bene
      Non commento quanto da te scritto, spero che tu possa essere vittima della stessa ingiustizia, con annessi e connessi, provare per credere, FORSE...dopo, sarai un po più umile nei tuoi giudizi e se proprio vuoi vedere un film in santa pace, prendi un dvd e vedilo a casa tua...tu hai qualche difficoltà di relazione con il tuo prossimo, mio caro ragazzo !.- Scritto da: cinefilo
      Premesso che ritengo la prigione una pena
      eccessiva, mi viene da dire che la ragazza se l'è
      cercata!!! Quando vado al cinema non mi porto
      dietro telecamere e per quanto brevi sulla sua
      c'erano due spezzoni di film per i quali non
      aveva chiesto il
      permesso.
      Non è che voglia tifare per le major (me ne
      guardo bene), ma non sopporto la gente che
      disturba chi va al cinema per guardarsi un film
      in santa pace. Quindi quelli che tirano fuori
      telecamere per riprendere, quelli che usano il
      cellulare e quelli che parlano durante la
      proiezione per me andrebbero tutti cacciati
      fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema
      per un tempo proporzionale al numero di volte che
      si fanno
      cacciare.
      • blablabla scrive:
        Re: le sta bene
        - Scritto da: Ma va va va
        Non commento quanto da te scritto, spero che tu
        possa essere vittima della stessa ingiustizia,
        con annessi e connessi, provare per credere,
        FORSE...dopo, sarai un po più umile nei tuoi
        giudiziPremettendo che non ritengo giusto quanto accaduto alla tizia in questione e che ritengo disdicevole il fatto che un'autorita' o un'entita' di qualsiasi tipo possa pagare delle vere e proprie "taglie" per acciuffare presunti pirati, ritengo quello che hai scritto assolutamente fuori luogo. e se proprio vuoi vedere un film in santa
        pace, prendi un dvd e vedilo a casa tua...tu hai
        qualche difficoltà di relazione con il tuo
        prossimo, mio caro ragazzoNo, non funziona cosi'. Se vuoi fare una serata goliardica con gli amici e urlare, ululare, fare fotografie allo schermo o quant'altro possa disturbare te ne stai a casa tu, con il tuo dvd o bluray e non rompi i testicoli al prossimo.Ma qui' nessuno e' mai andato da piccolo al cinema con la mamma che si raccomandava di non disturbare nessuno durante la proiezione? Non ho 60 anni e vado al cinema spessissimo, non mi pare di vivere fuori dal mondo.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: le sta bene
      - Scritto da: cinefilo
      Premesso che ritengo la prigione una pena
      eccessiva, mi viene da dire che la ragazza se l'è
      cercata!!! Quando vado al cinema non mi porto
      dietro telecamere e per quanto brevi sulla sua
      c'erano due spezzoni di film per i quali non
      aveva chiesto il
      permesso.
      Non è che voglia tifare per le major (me ne
      guardo bene), ma non sopporto la gente che
      disturba chi va al cinema per guardarsi un film
      in santa pace. Quindi quelli che tirano fuori
      telecamere per riprendere, quelli che usano il
      cellulare e quelli che parlano durante la
      proiezione per me andrebbero tutti cacciati
      fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema
      per un tempo proporzionale al numero di volte che
      si fanno
      cacciare.Ma stiamo scherzando? A queste condizioni i film se li vedano loro! Poi si lamentano del calo dei profitti... certo se trattano tutti come dei presunti criminali, colpevoli fino a prova contraria!Ma vi rendete conto due giorni di prigione per cosa? Ma stiamo scherzando? Anche avesse veramente registrato il film per un reato del genere è necessaria la galera? Non basta una sanzione pecuniaria? Devono solo fallire!
    • blablabla scrive:
      Re: le sta bene
      - Scritto da: cinefilo
      Premesso che ritengo la prigione una pena
      eccessiva, mi viene da dire che la ragazza se l'è
      cercata!!! Quando vado al cinema non mi porto
      dietro telecamere e per quanto brevi sulla sua
      c'erano due spezzoni di film per i quali non
      aveva chiesto il
      permesso.
      Non è che voglia tifare per le major (me ne
      guardo bene), ma non sopporto la gente che
      disturba chi va al cinema per guardarsi un film
      in santa pace. Quindi quelli che tirano fuori
      telecamere per riprendere, quelli che usano il
      cellulare e quelli che parlano durante la
      proiezione per me andrebbero tutti cacciati
      fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema
      per un tempo proporzionale al numero di volte che
      si fanno
      cacciare.Quoto in pieno, ormai al cinema e' un miracolo vedersi un film in pace senza che degli XXXXXXXXX non parlottino in continuazione o alzino i cellulari per fare idiozie come filmare o fotografare lo schermo. Oltretutto oggi i telefoni hanno uno schermo che nelle sale del cinema sembrano dei fari e si, danno fastidio e anche molto... per non parlare dei genialoidi che usano il flash.Sulla motivazione pseudo-legata al copyright ovviamente non sono d'accordo ma mi sembra necessario un minimo di regolamentazione su quello che si puo' fare in un cinema visto che i genitori non sono apparentemente in grado di trasmettere ai loro figli un minimo di educazione
      • ninjaverde scrive:
        Re: le sta bene

        Quoto in pieno, ormai al cinema e' un miracolo
        vedersi un film in pace senza che degli XXXXXXXXX
        non parlottino in continuazione o alzino i
        cellulari per fare idiozie come filmare o
        fotografare lo schermo. Oltretutto oggi i
        telefoni hanno uno schermo che nelle sale del
        cinema sembrano dei fari e si, danno fastidio e
        anche molto... per non parlare dei genialoidi che
        usano il
        flash.Ma qui non si parla dei "truzzi" che fanno foto e disturbano la quiete di chi vuol vedersi il fim, ma si parla di un arresto per pirateria che è un'altra cosa. 2 minuti di pirateria o presunta tale, e due minuti non giustificano il reato di pirateria, quindi le accuse sono cadute, che piaccia o non piaccia ai puristi anti-pirateria.
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: le sta bene
      - Scritto da: cinefilo
      Quindi quelli che tirano fuori
      telecamere per riprendere, quelli che usano il
      cellulare e quelli che parlano durante la
      proiezione per me andrebbero tutti cacciati
      fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema
      per un tempo proporzionale al numero di volte che
      si fanno
      cacciare.Guarda se ci fosse meno tolleranza per maleducazione e idiozia sarebbe sicuramente una buona cosa e non solo nelle sale cinema, quelo che non possiamo fare è pero' istituire il delitto di idiozia e strafottenza, perchè altrimenti finisce che in galera ci finiscono i 3/4 della popolazione.
      • p4bl0 scrive:
        Re: le sta bene
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella
        quello
        che non possiamo fare è pero' istituire il
        delitto di idiozia e strafottenza,:( peccato
        perchè
        altrimenti finisce che in galera ci finiscono i
        3/4 della
        popolazione.
    • Funz scrive:
      Re: le sta bene
      - Scritto da: cinefilo
      Premesso che ritengo la prigione una pena
      eccessiva, mi viene da dire che la ragazza se l'è
      cercata!!! Quando vado al cinema non mi porto
      dietro telecamere e per quanto brevi sulla sua
      c'erano due spezzoni di film per i quali non
      aveva chiesto il
      permesso.
      Non è che voglia tifare per le major (me ne
      guardo bene), ma non sopporto la gente che
      disturba chi va al cinema per guardarsi un film
      in santa pace. Quindi quelli che tirano fuori
      telecamere per riprendere, quelli che usano il
      cellulare e quelli che parlano durante la
      proiezione per me andrebbero tutti cacciati
      fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema
      per un tempo proporzionale al numero di volte che
      si fanno
      cacciare.no, vanno arrestati e sbattuti in galera dopo regolamentare passata di manganello. Così imparano, ad andare al cinema e pretendere di divertirsi :p
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: le sta bene
      - Scritto da: cinefilo
      Premesso che ritengo la prigione una pena
      eccessiva, mi viene da dire che la ragazza se l'è
      cercata!!! Quando vado al cinema non mi porto
      dietro telecamere e per quanto brevi sulla sua
      c'erano due spezzoni di film per i quali non
      aveva chiesto il permesso.Due spezzoni che messi insieme sono più corti di un trailer...
      Non è che voglia tifare per le major (me ne
      guardo bene), ma non sopporto la gente che
      disturba chi va al cinema per guardarsi un film
      in santa pace. Quindi quelli che tirano fuori
      telecamere per riprendere, quelli che usano il
      cellulare e quelli che parlano durante la
      proiezione per me andrebbero tutti cacciati
      fuori, multati e confinati da qualsiasi cinema
      per un tempo proporzionale al numero di volte che
      si fanno cacciare.Se io vado al cinema e voglio riprendere, di certo non mi metto a dar fastidio, perché voglio che la mia ripresa venga bene, quindi non mi metto a ridere, non parlo, evito anche di tossire, perché i rumori e le voci degli altri non li posso evitare, ma i miei sì.Quindi uno che riprende è quello che dà meno fastidio di tutti.
Chiudi i commenti