Domini .it, Tiscali non avrà Andala

L'operatore aveva tentato di sottrarre il dominio a Walter Marcialis che si era opposto e ora il Tribunale di Cagliari ha bocciato l' istanza del carrier fondato da Soru


Cagliari – Le motivazioni non sono ancora disponibili ma solleva certamente attenzione la sentenza definitiva emessa dal Tribunale di Cagliari secondo cui il dominio Andala.it, oggetto di una contesa pluriennale, non andrà all’operatore sardo Tiscali.

Secondo il dispositivo della sentenza firmata dal magistrato La Rocca, le istanze di Tiscali che chiedeva la riassegnazione del dominio sono respinte mentre è considerata del tutto legittima l’assegnazione del dominio a favore di Walter Marcialis, l’artigiano che lo aveva per primo registrato.

Marcialis, che dal 1996 produce una lampada con il nome Andala , si era scontrato con Renato Soru , fondatore di Tiscali e oggi governatore della Regione Sardegna, che nel 2000 aveva ottenuto quella che IlSole24Ore definì “restituzione del dominio”. Una riassegnazione legata al fatto che Tiscali deteneva il marchio commerciale di Andala, società a suo tempo impegnata nei servizi mobili di terza generazione.

Di interesse, dunque, anche rispetto ad altri casi di riassegnazione di domini, il fatto che il marchio commerciale in mano a Tiscali non si sia rivelato sufficiente a conquistare un dominio già registrato da terzi.

Va osservato altresì che nella sentenza Andala sono state rigettate anche le accuse di concorrenza sleale nei confronti dell’artigiano, che l’operatore aveva prodotto in prima istanza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    indy censurò anche me
    Una volta scrissi un commento (assolutamente rispettoso, solo critico) sui dimostranti violenti di Genova in calce ad un articolo di http://italy.indymedia.org/index.phpNel giro di mezzora il mio commento è sparito.Hanno censurato indymedia? Ne sono lieto.
  • Anonimo scrive:
    e Fassino dov'è?
    nel gioco mancano Fassino e Prodi
    • Anonimo scrive:
      Re: e Fassino dov'è?
      - Scritto da: Anonimo
      nel gioco mancano Fassino e ProdiChe ci vuoi fare, questi sviluppatori flash comunisti.Ha proprio ragione il tuo Silvietto, il web e' pieno dicomunisti.
  • Anonimo scrive:
    ROTFL: game over
    "il pensiero critico ha raggiunto livelli intollerabili - prova ancora":-D
  • Anonimo scrive:
    mammamia
    che gioco sovversivo, terroristico, deviante.In una parola sola: comunista.Queste sono le cose che mettono veramente a rischio l'umanita', meno male che esiste FBI che e' pronta a salvarci e non perde tempo per catturare quel burlone di Bin Laden.
    • Anonimo scrive:
      Re: mammamia
      [cut]
      ... quel burlone di Bin Laden.Fahrenheit 9/11
      • Anonimo scrive:
        Re: mammamia
      • Anonimo scrive:
        Re: mammamia
        - Scritto da: Anonimo
        [cut]

        ... quel burlone di Bin Laden.

        Fahrenheit 9/11911 In Plane Site
      • Anonimo scrive:
        Re: mammamia
        - Scritto da: Anonimo
        [cut]

        ... quel burlone di Bin Laden.

        Fahrenheit 9/11Non hai capito il senso ironico della frase ........ fai parte di qualche benemerita arma ????
        • Anonimo scrive:
          Re: mammamia
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          [cut]


          ... quel burlone di Bin Laden.



          Fahrenheit 9/11

          Non hai capito il senso ironico della frase
          ........ fai parte di qualche benemerita
          arma ????Fahrenheit 9/11 è il film-documentario di Michael Moore che parla degli scheletri nell'armadio dell'attuale amministrazione Bush. Tra le varie cose si dice chi è il padre della "creatura" Bin Laden.Te ne consiglio la visione, è molto istruttivo
          • Anonimo scrive:
            Re: mammamia

            Fahrenheit 9/11 è il
            film-documentario di Michael Moore che parla
            degli scheletri nell'armadio dell'attuale
            amministrazione Bush. Tra le varie cose si
            dice chi è il padre della "creatura"
            Bin Laden.

            Te ne consiglio la visione, è molto
            istruttivoLeggete i libri di David Icke. C'e tutto (e con molto piu' particolari) quello che dice Moore nel suo documentarioe molto di piu'.www.davidicke.comSaluti,--bye,The Reptilian
          • Anonimo scrive:
            Re: mammamia
            Thanks
          • Anonimo scrive:
            Re: mammamia
            - Scritto da: Anonimo

            Leggete i libri di David Icke. C'e tutto (e
            con molto piu' particolari) quello che dice
            Moore nel suo documentario
            e molto di piu'.Icke scrive (male) per vendere, i rettiliani come li descrive lui assomigliano ai visitors di qualche ventennio fa. Gli illuminati? Ma ci credi? Ho letto molto faticosamente "I figli di matrix" e mi è sembrato un'accozzaglia di eventi che lui mette in relazione con il vinavil.Bho? Puo' anche essere che non sono ancora pronto... :)
        • Anonimo scrive:
          Re: mammamia
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          [cut]


          ... quel burlone di Bin Laden.



          Fahrenheit 9/11

          Non hai capito il senso ironico della frase
          ........ fai parte di qualche benemerita
          arma ????Sottolineavo
  • Anonimo scrive:
    C'ho giocato...
    Carino :DMa mi sembra che sia impossibile "vincere", primo o poi il livello dell "opinione pubblica critica" raggiunge l'apice, al massimo puoi rallentare la sconfitta :)Sarà emblematico, o solo un caso? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: C'ho giocato...
      Sbaglio o non c'è + sul sito?Ciao
      • jank scrive:
        Re: C'ho giocato...
        - Scritto da: Anonimo
        Sbaglio o non c'è + sul sito?

        CiaoNo, c'è ancora, ma secondo me è abbastanza noioso...:
    • Anonimo scrive:
      Re: C'ho giocato...
      - Scritto da: Quelo
      Carino :D

      Ma mi sembra che sia impossibile "vincere",
      primo o poi il livello dell "opinione
      pubblica critica" raggiunge l'apice, al
      massimo puoi rallentare la sconfitta :)

      Sarà emblematico, o solo un caso? ;)utopico.
Chiudi i commenti