Download/ Potpourri col dittafono

Copertine da scaricare, mp3 da registrare, orologi per il desktop, password da ricordare e un utile accessorio per Firefox!














a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tumadre scrive:
    XXXXXXXX mafiosi
    era solo informazione non spaccio come fanno gli amici dei parlamentari: i mafiosi, che sembrano entrati in un periodo di crisi! E si: non si riusciva + a vendere la droga di basso livello quella tagliata male!! andiamocene da sto paese per vecchi e mafiosi
  • Anonimo scrive:
    Siete solo degli INFAMI!!!
    Ieri 24/01/07 la finanza con il loro pastore scolorito mi ferma con un amico e mi trova uno 0.3gr d fumo sono stati capaci ditenermi 4 ore in commissariato kiamare tutti i miei familiari cm se nn bastasse chiamarne uno mentre con le loro schifose facce di cazzo ci ridevano e ci compilanvano il verbale..io va bene se porto na panetta ma nn potete rovinarmi la vita nn solo dal punto d vista legale ma anke e sopratutto per i familiari ke nn fanno differenza xlo + xkè nn riescono a capire ke da uno 0,3 nn ti fai manco na canna e ke sti finanzieri sono sl nfami..xcui attenti e uscite sempre senza caccole d fumo nel giubbotto o ovunque sia e se vedeteun cane ricordate ke nn sempre sono i migliori amici dell'uomo.
  • Anonimo scrive:
    Proibizionismo è nazismo !
    A morte i nazisti !
  • Anonimo scrive:
    Ma chi è questo LEDDA?
    Sono uno degli indagati di mariuana.itNegli atti processuali non c'è traccia di questo "commissario" (o sostituto commissario, ma che differenza c'è?) LEDDA.Nell'intervista c'è scritto :"ha seguito e coordinato molte delle recenti operazioni per sventare la vendita on line di sostanze che possano portare alla creazione di stupefacenti"Mi pare di capire che qui si fanno pubblicità quelli che non c'entrano un cavolo con le indagini... ma in che mani siamo?Immagino questo tipo con le mani conserte che legge quello che hanno fatto i suoi inferiori e poi dica che è tutto merito suo...Poveraccio...
  • Anonimo scrive:
    BASTA PROIBIZIONISMO
    Basta! Basta con questa sporca repressione contro quei cittadini che rivendicano il diritto dell'uso personale! Bisogna depenalizzare il reato di coltivazione, questa sarebbe un'ottima legge! Lo Stato non potrà mai privarmi del diritto di poter usare marijuana!E signori poliziotti, basta con la repressione! Non ci fermerete mai!
  • Anonimo scrive:
    Il problema sta nella costituzione!!
    Si!sta tutto li. Se l'italia potesse avere un governo forte, ma sul serio, allora si che si starebbe bene. Attualmente qualsiasi governo vada su, dovrá sempre e comunque fare i conti con una o l'altra parte politica, quindi avremo sempre leggi fatte male o fatte a metá.fosse per me dovrebbe andare al governo il partito (non la coalizione) che prende di più e con premio di maggioranza.Ovvero se un partito prende il 30% e tutti gli altri (DX e SX) prendono meno del 30%, vince il primo. Il suo 30% passa automaticamente al 51% e il 49% a tutti gli altri in forma proporzionale. Durata 4 anni. Presidente che possa stare su al massimo 8 anni, e poi a casa... neanche può fare parte del partito.allora si che le cose cambierebbero.Purtroppo nel '45/46 sono stati dei deboli e hanno fatto una "Repubblica fondata sul lavoro" ???ma si può fondare una repubblica sul lavoro?Ma cosa vuol dire? Che significa? Allora anche la Cina è una repubblica fondata sul lavoro!Avessero scritto: L'Italia è una nazione fondata dulla libertá ed eguaglianza....Almeno ora non l'avremmo sul didietro, invecepreticamente siamo degli schiavi condannatio a pagare un caro vita che non ha eguali nel mondo a pari reddito.Siamo tutti schiavi!... eppoi vi lamentate se tolgono la mariuana... tra un po' ve lo infilano in quel posto e senza vasellina e state aperdere il tempo con questa droga....io emigro...e non venitemi a dire che faccio male
  • Anonimo scrive:
    Pregiudizio,stupidità o finto perbenismo
    PI: È ragionevole pensare che simili affari aumentino sempre più. Ma c'è un mezzo, un metodo per stroncare sul nascere queste prassi? Insomma riuscire ad interrompere la catena che inizia lecitamente ma spesso finisce nell'illegalità?Al posto di stroncare sul nascere queste attività non sarebbe meglio riflettere e prendere un po più di consapevolezza sul fatto che sempre più persone fumino senza per questo sconvolgersi la propria vita o quella altrui? E sopratutto senza sentirsi ed essere trattato come un criminale?PI: Collezionare semi magari è un passatempo affascinante che qualcuno pure sperimenterà ma non crede che forse sia solo un artifizio per insinuarsi nelle maglie larghe della legge?GL: Questo non posso dirloLa domanda che io mi pongo è perchè non può dirlo?E' palese e plateale che questo sia un artifizio
  • Anonimo scrive:
    Felicità
    E non dimentichiamo che con una sana alimentazione a base di cannabis otteniamo il Pollo Allucinogeno, che quando lo mangi ti fa felice e finché non gli tiri il collo è felice pure lui (anonimo)
  • Anonimo scrive:
    ogni anno 9000 morti - 300.000 feriti...
    ... e 20.000 disabili gravi. Per incidenti stradali: perchè non sequestrare tutti i siti di elaborazioni varie ed eventuali di macchine?E il fumo (quello "normale")? Sulle cui tasse lo Stato incassa tralaltro diversi milioni (di euro)? Perchè i siti dei maggiori produttori di sigarette non vengono sequestrati? Perchè non vi appare una bella scritta "Il fumo uccide" - come nel "prodotto finito"... Ideologie e pensieri politici a parte, non mi pare vengano sequestrati i siti dei produttori di coltelli (non da cucina) o di armi varie, oppure i forum di pratiche di combattimento in cui si discutano le migliori tattiche ... istigazione a delinquere per tutti?Una parola al sostituto commissario: "Bisognerebbe cambiare la legge e vietare del tutto anche il commercio dei semi." e perchè no, estirpiamo tutte le piante con effetti allucinogeni e schiacciamo tutti i funghi non commestibili... le manca lavoro? PS: ricordiamoci che tutto ciò che viene vietato e intollerato dallo Stato, viene controllato e sfruttato dalle mafie... cosa è peggio?PPS: IMPORTANTE: avete notato mentre scrivavate il post la righetta: "IP: x.x.x.x (viene memorizzato ma non reso pubblico)": altro scherzetto per cui la Polizia Postale (o chi di competenza) può venire a bussarvi a casa senza apparentemente alcun motivo, e verificare se per caso il vostro post rifletteva "esperienze personali".
    Alla faccia degli articoli 2, 15, 21 della nostra Costituzione!
    • Anonimo scrive:
      Re: ogni anno 9000 morti - 300.000 ferit
      Lo stato potrebbe tassare la cannabis come il tabacco, ma la cannabis è più robusta, adattabile e facile da coltivare, sarebbe anche più facile coltivarsela in proprio ed evadere le accise, l'unico deterrente è spaventare il cittadino medio con le leggi sulla droga.Poi consideriamo anche il moralismo bigotto dei postveterodemocristi: loro godono come ricci che il vizio del fumatore di tabacco sia punito da tumori e ischemie, con la maria già solo fumandola non c'è più il rischio ischemia, ingerendola o vaporizzandola non c'è neanche più il rischio tumore, il peccato allora chi lo punisce?Dio? Ma Dio è misericordioso, non ci si può mica fidare :D
  • Anonimo scrive:
    Proibiamo anche l'alcool!!
    ...cosí almeno la piantono di rompere dicendo che non è giusto che l'alcool sia libero mentre la mariuana no.
  • Anonimo scrive:
    cocainomani a Bruxelles !!
    Tracce di cocaina nel Parlamento Europeo di Bruxelles. E' il risultato di un'indagine effettuata dai cronisti dell'emittente televisiva Sat-1, che hanno fatto analizzare dei tamponi su cui avevano raccolto della polvere bianca nei bagni e in altri luoghi pubblici della struttura.Intervistata a questo proposito Marjory van den Broeke, portavoce del Parlamento Europeo ha detto alla Bbc di non sapere nulla a riguardo. La stessa Sat-1 aveva realizzato un'inchiesta simile cinque anni fa nel parlamento tedesco.
  • Anonimo scrive:
    7 ANNI DI PROIBIZIONISMO: AVETE ROTTO !
    Era novembre 1998 quando in questa disgraziata citta' di questo disgraziato paese, i 'tutori dell'ordine costituito' inizarono la proibizione TOTALE di quello che fino ad allora (e da tempi immemorabili) era considerata consuetudine tra i giovani di questa disgraziata citta' di questo disgraziato paese: la liberta' di andare al parchetto sotto casa e farsi una canna incompagnia con i vicini.Oggi tutto questo non esiste piu'.Hanno iniziato in sordina, con retate via via sempre piu' frequenti, tribunali, testimonianze, vite rovinate da sbirri di Taormina che vengono a Milano con la violenza di chi pensa di essere ancora piu' prossimo all'Africa che all'Europa.....ma questa e' storia....oggi i GIOVANI LOCALI fumatori di cannabis (quindi ... comunisti!) sono stati tutti sgominati dalla pubblica piazza, e attorno ai parchi cittadini (TUTTI!) giganteggiano cancellate modello carcere di San Vittore.Kilometri e kilometri di cancellate tengono chiusi i parchi cittadini (TUTTI !) fuori da orario ufficio.Ovviamente i fornitori di cancelli ringraziano.Trovare qualunque cosa di fumabile oltre alle sigarette e' diventato un inferno. I prezzi sono lievitati (i prezzi del fumoerano stabili da almeno 30 anni). In compenso comprare COCAINA e' diventato estremamente facile: oggi ci sono quindicenni che pippano ogni fine settima: quando io avevo 15 anni non esistevano cocainomani quindicenni, i cocainomani avevano almeno 30 anni.C'e' stato un ministro che ha ammesso di usare cocaina a scopo terapeutico....e non gli anno fatto niente, credo sia ancoraministro .... ma come cazz. si fa ? come cazz. si fa ??????? Dove cazzaccio viviamo ?????????I trafficanti di cocaina, ovviamente, ringraziano.Inoltre, alla maggior parte dei fumatori, se gli togli il fumo, si buttano sulle SIGARETTE.Ricordiamo che mentre le sigarette sono cancerogene, la cannabis NON LO E', non contenendo ne nicotina ne catrame.Io, se ho qualcosa da fumare, non fumo sigarette, ma se mi si toglie il fumo, mi fumo piu' di un pacchetto di sigarette al giorno. E cosi' fa la maggior parte dei fumatori, perche' spesso si fuma cannabis PER EVITARE di fumare sigarette: e funziona benissimo.A lungo andare, oramai sono passati anni, questa proibizione fara' morire di cancro ai polmoni (per abuso di SIGARETTE) buona parte degli ex-fumatori di cannabis. Stiamo parlano di almeno 4 milioni di persone solo in italia.Se lo scopo era quello di far morire i fumatori di cannabis (tanto sono quasi tutti .... comunisti!), beh, ci stanno riuscendo benissimo.Se invece lo scopo era quello di convertire i fumatori di cannabis alla ben piu' REDDITIZIA COCAINA, beh, anche qui ci sono riusciti in pieno.Complimenti, un successone.Proteggono gli interessi dei narcotrafficanti mafiosi allo stesso modo con cui fanno rispettare la legge sul diritto d'autore per conto della SIAE: culo aperto e lingua di fuori.Un giorno Milano tornera' quello che e' sempre stata, una citta' aperta e moderna, ma quando ?Qui non ce si fa piu'.Oramai in tutta europa si sceglie la linea morbida: olanda (si sa), germania, svizzera (ma NON PIU' la svizzera italiana), spagna, e molti quanti altri paesi.Noi no.Noi siamo i piu' belli, i piu' furbi e i piu' intelligenti.Sappiamo tutto noi, fin dai tempi dei greci.Intanto c'e' un mondo intero che ci ride dietro.Siamo dei coglioni anche per i cinesi ormai.Ho sentito un nordico chiamarci con un epiteto interessante: PRIMITIVE BASTARDS. A pensarci bene, non ha torto.
    • Anonimo scrive:
      Re: 7 ANNI DI PROIBIZIONISMO: AVETE ROTT
      - Scritto da: Anonimo
      Inoltre, alla maggior parte dei fumatori, se gli
      togli il fumo, si buttano sulle SIGARETTE.
      Ricordiamo che mentre le sigarette sono
      cancerogene, la cannabis NON LO E', non
      contenendo ne nicotina ne catrame.Eh, bravo, ma come la fumi la marijuana se non mettendola all'interno di una sigaretta e beccandoti di conseguenza anche la nicotina e il catrame?
      • Anonimo scrive:
        Re: 7 ANNI DI PROIBIZIONISMO: AVETE ROTT
        Evidentemente si fa i purini. Non vorrei vedermelo venire in senso contrario sulla strada ...
      • Anonimo scrive:
        Re: 7 ANNI DI PROIBIZIONISMO: AVETE ROTT

        Eh, bravo, ma come la fumi la marijuana se non
        mettendola all'interno di una sigaretta e
        beccandoti di conseguenza anche la nicotina e il
        catrame?La fumi col vaporizzatore a 200C, o la mangi, o ti fai un purino col bong (pipa ad acqua). ti basta?giannit
  • Anonimo scrive:
    ed è solo l'inizio!!
    si comincia con poco, ma poi si arriverá a qualache cosa tipo:1) prelievo del sangue e analisi obbligatoria una volta l'anno2) pagamento delle tasse in base ai risultati delle analisi obbligatoriefumi tabacco? + 30% di tasse per prevenzione cancro e spese funerale Alcolizzato? + 50% di tasse per spese mediche e disintossicazione nonchè spese polizia (di solito gli alcolizzati sono anche violenti)Fumi maria? +70% + multa perchè illegaleTi droghi? buff!!! +100% + carcere al contrario.. le analisi vanno bene a parte i soliti problemi medici normali? - 30% per premio produzionecome vedete ci vuole poco per rendere poco percorribile la via del vizio (fumo/alcool/droga che sia)questa mi è venuta cosí, ma scommetto si potrebbe affinare....meditate
  • nattu_panno_dam scrive:



    Vendo cannabis su PI
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Sisi, ma intanto l'alcool ...
    amen
  • Anonimo scrive:
    La guerra del bene contro il male!
    E' tempo che le armate del bene (SIAE, polizia, politici, Vaticano ecc) sconfiggano una volta per tutte le armate del male (p2p, reti anonime ecc). Qui siamo di fronte ad un conflitto epico, dalle cui sorti dipende il destino dell'umanità!Spero che le armate del bene vincano, cacciando nell'oblio le armate del male!!!
  • Masque scrive:
    Perché la canapa diventò ilegale
    "Il tutto cominciò con il magnate della stampa HEARST, che vedeva in pericolo i suoi investimenti forestali ed industriali per la produzione di carta (la canapa è un ottima materia prima per questo uso), con la potente famiglia di industriali DU PONT, i quali temevano la concorrenza dei tessuti da cannabis ai loro prodotti tipo Nylon da poco brevettati ed infine la STANDARD OIL, insieme alla GENERAL MOTORS, stufi di vedere un concorrente scomodo, il carburante biologico a base di olio di cannabis che in quei tempi aveva fornito già la forza propulsiva ai motori inventati da Ferdinand Diesel."http://digilander.libero.it/napoleta/cannabis.htmlhttp://www.unsaccodicanapa.com/htmlpages/prohibitioni.htmlPare che ci abbiano preso per i fondelli per un bel po' di tempo...A parte questo, non bisogna comunque sottovalutare gli effetti che può avere l'abuso, ad esempio quelli legati alla memoria a breve termine.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché la canapa diventò ilegale
      - Scritto da: Masque
      "Il tutto cominciò con il magnate della stampa
      HEARST, che vedeva in pericolo i suoi
      investimenti forestali ed industriali per la
      produzione di carta (la canapa è un ottima
      materia prima per questo uso), con la potente
      famiglia di industriali DU PONT, i quali temevano
      la concorrenza dei tessuti da cannabis ai loro
      prodotti tipo Nylon da poco brevettati ed infine
      la STANDARD OIL, insieme alla GENERAL MOTORS,
      stufi di vedere un concorrente scomodo, il
      carburante biologico a base di olio di cannabis
      che in quei tempi aveva fornito già la forza
      propulsiva ai motori inventati da Ferdinand
      Diesel."

      http://digilander.libero.it/napoleta/cannabis.html
      http://www.unsaccodicanapa.com/htmlpages/prohibiti

      Pare che ci abbiano preso per i fondelli per un
      bel po' di tempo...

      A parte questo, non bisogna comunque
      sottovalutare gli effetti che può avere l'abuso,
      ad esempio quelli legati alla memoria a breve
      termine.Tanto la memoria a breve termine si riduce da sola con l'età, anche se uno non FUMA:o
      • Masque scrive:
        Re: Perché la canapa diventò ilegale
        - Scritto da: Anonimo
        Tanto la memoria a breve termine si riduce da
        sola con l'età, anche se uno non FUMA
        :onon è vero che si riduce con l'età. ad ogni modo, non vedo perché doversi rovinare a 40 anni, ad esempio...cmq, le quantità da assumere per avere quelgi effetti, sono piuttosto grosse... sempre meglio non sottovalutare nulla, comunque...mille volte meglio essere indiviui informati, piuttosto che farsi cullare da uno stato-mamma che ti dice cosa puoi e cosa non puoi fare...==================================Modificato dall'autore il 02/09/2005 14.36.41
  • silverpilot scrive:
    Un paio di questioni non secondarie
    La prima e': Sinceramente non riesco a capire come mai la canapa indiana sia vietata o considerata sostanza nociva quando esistono prestigiose pubblicazioni scientifiche che illustrano che dagli studi compiuti su vaste campionature umane e si parla di un 25000soggetti, monitorati per 25 anni (sono studi americani) abbiano dimostrato che il consumo di canapa indiana induce con eguale percentuale di incidenza l'insorgere delle stesse patologie dei consumatori di tabacco, asma, cancro bronchiale, cancro polmonare, problemi vascolari, ect. etc.Nessuna patologia in piu';perche' i semi del tabacco non sono vietati? Altresí non esiste alcuna documentazione medica che certifichi una morte per causa di uso od abuso di tale sostanza ( la cannabis).Esistono invece studi scientifici che dimostrano inequivocabilmente che l'abuso di alcool causa piu' morti nel suo effetto immediato degli incidenti stradali e piu' morti dell'eroina nel suo effetto a lunga distanza:perche' i semi del malto e del luppolo non sono vietati?Ma soprattutto, perche' i ragazzini del giorno d'oggi anziche' essere una manica di fumati sono una manica di impasticcati e si ritroveranno a 40 anni anziche' con forse un cancro ai polmoni, sicuramente con dei buchi nel cervello del diametro di una moneta da due euro, con logica conseguente pazzia, sempre scienticicamente comprovato?Pecche', pecche', pecche' ?La nostra societa' non sembra essere come quella bella donne con un principio di cancrena in un piede del quale non si cura, ma che pero' tutti i venerdí va dal parricchiere.I nostri governi, di qualsiasi colore possano essi essere, sembrano come quel signore che per far dispetto alla moglie, si taglia l'uccello. Pecche', perche'................... F.toUn non bevitore, tabagista.
  • Anonimo scrive:
    Il cavolfiore gigante
    "Il cavolfiore gigante" da www.beppegrillo.itRagazzi, se nel vostro orto vedete improvvisamente un cavolfiore gigante o un sedano di dimensioni mostruose, fate finta di niente, fischiettate e, senza dare troppo nell?occhio, datevi alla fuga.Gli ortaggi potrebbero celare solerti funzionari delle forze dell?ordine impegnati a capire se state innaffiando piantine di cannabis.E? in atto in Italia, oltre alla sorveglianza degli aeroporti e dei possibili obiettivi di Al Qaeda, anche la sorveglianza degli orti.La cronaca di questi giorni del famoso sequestro di cannabis a Segonzano in provincia di Trento è un pezzo da antologia.?Gli uomini della guardia forestale avevano notato un agricoltore intento ad annaffiare amorevolmente alcune piante, alte oltre un metro, poste in mezzo ad un campo di mele. I Forestali hanno capito che si trattava di una vera piantagione di canapa indiana. Hanno avvertito i Carabinieri della compagnia di Cavalese che hanno scoperto 150 piante. Immediatamente è scattato il sequestro e il proprietario del campo, un agricoltore di 38 anni è stato denunciato?.(*)L?agricoltore rischia fino a sei anni di galera e una multa di 77.000 euro.Ma Tanzi e Cragnotti quanto rischiano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il cavolfiore gigante
      - Scritto da: Anonimo(cut)
      Ma Tanzi e Cragnotti quanto rischiano?Un casso di niente :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Il cavolfiore gigante
      Azz, ma Grillo si fuma della roba proprio bbona!(Peccato rovini tutto quello che di giusto dice con sparate di fantapolitica e fantaeconomia e con un appoggio -critico? finto critico come Vissani col risotto di d'Alema?- all'Ulivo che questo non merita proprio, quali che siano i difetti del Polo, che giustamente critica)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il cavolfiore gigante
        - Scritto da: Anonimo all'Ulivo che
        questo non merita proprio, quali che siano i
        difetti del Polo, che giustamente critica)ma tu sei ancora convinto che tra destra e sinstra italiana cambi qualche cosa?illuso!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il cavolfiore gigante
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo
          all'Ulivo che

          questo non merita proprio, quali che siano i

          difetti del Polo, che giustamente critica)


          ma tu sei ancora convinto che tra destra e
          sinstra italiana cambi qualche cosa?

          illuso!!Infatti è proprio quello che intendevo e criticavo Grillo per quel suo vago insinuare che l'Ulivo, volendo, potrebbe essere un rimedio ai mali italiani: in realtà né Polo né Ulivo potranno combinare granché di buono finché saranno zavorrati dai postveterodemocristiani che infestano ambedue (lo schifometro davanti a Follini, Bindi, Mastella, Giovanardi mi va a fondo scala) e la cosa preoccupante è che il loro contatto "democristianizza" i loro alleati, almeno è la mia netta impressione vedendo come si comportano ora DS, Lega, AN, Verdi.Visto che i democristi dicono di amare tanto nostro Signore, cerchiamo di aiutarli e preghiamo che sorella morte glielo faccia incontrare al più presto (certo dubito che lui sarà altrettanto contento di incontrare loro).
        • Anonimo scrive:
          Re: Il cavolfiore gigante

          ma tu sei ancora convinto che tra destra e
          sinstra italiana cambi qualche cosa?Mentre ti inculano quelli di destra usano l'olio di ricino, quelli di sinistra l'olio d'ulivo :D
  • Anonimo scrive:
    Esperienza personale.
    Buongiorno a Tutti.Si sa perfettamete che l'uso della marijuana e i suoi derivati sia vietato.Questo post solo per darvi un po' della mia esperienza personale in questo campo, NECESSARIA per farsi un'idea in proposito e NECESSARIA anche per parlarne.Troppo spesso tendiamo a parlare di ciò che non conosciamo per sentito dire, e ne abbiamo paura.Con ciò non voglio invogliare alcuno all'uso di tali sostanze, nè dire che facciano bene o male.Che ognuno sia libero di trarre le proprie conclusioni.Ho 30 anni, di Roma.La mia infanzia è stata felice e senza problemi.Ho portato avanti gli studi con buoni risultati e lavoro nel campo dell'informatica da circa 5 anni,con contratto a tempo indeterminato (fortuna o capacità? Penso più la prima ;)).Ho svolto il servizio militare. Sono partito volontario come Allievo Ufficiale di complemento.Congedato con il grado di Sottotenente.Ah, faccio uso di cannabis e derivati da circa 15 anni. Giornalmente.Ho molti amici. Quando sto con quelli che non fumano, non fumo neanche io, per "rispetto" e per possibili problemi legali.Mi piace lo sport e ho molti hobbyes, tra cui il giardinaggio, l'informatica, la fotografia, la pesca...Questa estate sono stato in vacanza per due settimane al mare, nelle quali non ho fumato (sempre per possibili problemi legali).In alternativa fumo sigarette (alle quali è mooolto più difficile fare a meno...).Molte delle persone con cui ho cominciato a fumare ancora lo fanno, e conducono una vita normalissima, come ritengo sia la mia.Alcuni sono sposati con figli, altri studiano, lavorano ecc.... che dire?Sarà probabilmente l'apertura mentale e la predisposizione a fare esperienze. La voglia di comprendere, oltre al sapere (sempre nella sicurezza.. Già si sa che non ha mai fatto male a nessuno) a fare la differenza? Penso di si.Non mi piacciono i superalcolici ed è difficile che beva troppo, ma fumare marijuana mi piace, con e senza compagnia.Mi piace il sapore, l'odore, e la tranquillità cheche mi mette addosso (al contrario degli alcolici) dopo una giornata di lavoro, mi piace la sensazione di rilassatezza.Mi piace con la mia ragazza (fuma anche lei)...Mi piace prima di andare a letto (mi addormento e dormo meglio).Mi piace prima di farlo (duro di più... :)))))))Quante medicine andrebbero buttate.... eh già!Che altro dire?Beh, fatevi un giro a Campo di Fiori, Trastevere, Testaccio, Qualsiasi locale "libero", Londra, Berlino, Amsterdam ecc. Come alla Villa o al Club del paese xyz o il muretto sotto casa.(Ricordate che fondamentalmente gli olandesi non vanno nei coffee shop solo perchè se la coltivano in casa e gli costa moooolto meno.)Senza la possibilità dell'autoproduzione, ci mettono in mano a mafia, spacciatori e criminalità...... (quì non commento.)Si continua ad andare in giro a testa bassa e occhi chiusi, ma va bene così, perchè la Marijuana è vietata ed è uno dei grandi flagelli di questo secolo......A Voi l'ardua sentenza.Libertà è Partecipazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      drugà ! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.

      con contratto a tempo indeterminato (fortuna o
      capacità? Penso più la prima ;)).che fai, spari sull'ambulanza ?
      Ho svolto il servizio militare. Sono partito
      volontario come Allievo Ufficiale di complemento.
      Congedato con il grado di Sottotenente.
      qui ti sei giocato un brutto tiro da soloio ho 30 anni, studente, disoccupato, non ho la ragazza, sono sempre da solo, non ho amici, non fumo, non bevo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.


        qui ti sei giocato un brutto tiro da solo
        E' stata comunque un esperienza importante...

        io ho 30 anni, studente, disoccupato, non ho la
        ragazza, sono sempre da solo, non ho amici, non
        fumo, non bevo...
        :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          - Scritto da: Anonimo





          qui ti sei giocato un brutto tiro da solo


          E' stata comunque un esperienza importante...



          io ho 30 anni, studente, disoccupato, non ho la

          ragazza, sono sempre da solo, non ho amici, non

          fumo, non bevo...


          :Dche ti ridi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperienza personale.



            io ho 30 anni, studente, disoccupato, non ho
            la


            ragazza, sono sempre da solo, non ho amici,
            non


            fumo, non bevo...




            :D

            che ti ridi ? Ah, scusa...:...Meglio?
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        buahah sfigato
    • Kaiman scrive:
      Re: Esperienza personale.
      La tua storia è molto simile alla mia, a parte il lavoro ( ce per fortuna è sicuro e sottolineo "fortuna").La differenza è che non fumo nulla, solo ed esclusivamente perchè non mi piace il fumo, mi da fastidio.Possiamo dire tranquillamente che l'uso moderato e consapevole o il non uso di sostanze derivate dalla cannabis non porta o vantaggi o svantaggi nella vita.il problema cruciale non è chi come te o tanti altri usa cannabis, il problema è chi ne abusa, chi dipende da questa sostanza o chi ne assume grandi quantità, così come l'alcool.Dal punto di vista liberale nonci sarebbero problemi a liberalizzare la cannabis.Però se liberalizziamo la cannabis avremo gli stessi problemi che abbiamo con chi abusa di alcool, con l'unica differenza che se uno è un ubriacone (abusa dell'alcool), nessuno gli può dire o fare nulla perchè è libero di sbronzarsi tutto il giorno, è libero di distruggere se stesso e la sua famiglia senza che nessuno gli possa dire nulla, e a volte in stato di ubriachezza possono commettere reati i quali sono puntiti e punibili, ma non può essre punita la causa di questi reati.A mio modo di vedere non serve legalizzare la cannabis, chi ne fa uso consapevole sa che può farlo con le dovute accortezze senza chiasso e con dscrezione, senza correre grossi rischi.Chi ne abusa e commette reati può essere meglio controllato e punito e magari dissuaso dal continuare nell'abuso.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        - Scritto da: Kaiman
        La tua storia è molto simile alla mia, a parte il
        lavoro ( ce per fortuna è sicuro e sottolineo
        "fortuna").
        La differenza è che non fumo nulla, solo ed
        esclusivamente perchè non mi piace il fumo, mi da
        fastidio.
        Possiamo dire tranquillamente che l'uso moderato
        e consapevole o il non uso di sostanze derivate
        dalla cannabis non porta o vantaggi o svantaggi
        nella vita.
        il problema cruciale non è chi come te o tanti
        altri usa cannabis, il problema è chi ne abusa,
        chi dipende da questa sostanza o chi ne assume
        grandi quantità, così come l'alcool.
        Dal punto di vista liberale nonci sarebbero
        problemi a liberalizzare la cannabis.
        Però se liberalizziamo la cannabis avremo gli
        stessi problemi che abbiamo con chi abusa di
        alcool, con l'unica differenza che se uno è un
        ubriacone (abusa dell'alcool), nessuno gli può
        dire o fare nulla perchè è libero di sbronzarsi
        tutto il giorno, è libero di distruggere se
        stesso e la sua famiglia senza che nessuno gli
        possa dire nulla, e a volte in stato di
        ubriachezza possono commettere reati i quali sono
        puntiti e punibili, ma non può essre punita la
        causa di questi reati.
        A mio modo di vedere non serve legalizzare la
        cannabis, chi ne fa uso consapevole sa che può
        farlo con le dovute accortezze senza chiasso e
        con dscrezione, senza correre grossi rischi.
        Chi ne abusa e commette reati può essere meglio
        controllato e punito e magari dissuaso dal
        continuare nell'abuso.
        SalutiQuoto tutto, aggiungendo che è aberrante che l'alcool sia venduto senza alcun tipo di limitazione pratica e senza nessun avvertimento sugli effetti nocivi (fisici, psicologici e sociali - anzi la vendita e il consumo sono incentivati da pubblicità ovunque) mentre per le droghe c.d. leggere si rischia di finire in carcere.Quanto sopra, quando alla fine, non c'è molta differenza tra le due droghe (cannabis e alcool) ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        Il comportamento provocato da eccesso di alcool è molto aggressivo e pericoloso, quello provocato da eccesso di cannbis no (puoi trovare queste informazioni su numerose riviste di neuropsichiatria), l'alcool può essere assunto facilmente in dose letale, il Delta9 tetraidrocannabinolo no.Ma, soprattutto, se a te non interessa vivere in uno stato realmente liberale (e poi chidiamoci come mai l'Italia è ridotta così), anche da un punto di vista prstico di lotta ai proventi della criminalità organizzata, dovrebbe esserti evidente come la legalizzazione dell'uso di cannabis sia una evidente necessità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.

        A mio modo di vedere non serve legalizzare la
        cannabis, chi ne fa uso consapevole sa che può
        farlo con le dovute accortezze senza chiasso e
        con dscrezione, senza correre grossi rischi.A patto che se la coltivi da solo (ma i rischi ci sono) o la acquisti da un amico coltivatore.Non posso tollerare gli introiti della malavita legati allo spaccio. Preferirei la liberalizzazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        - Scritto da: Kaiman
        il problema cruciale non è chi come te o tanti
        altri usa cannabis, il problema è chi ne abusa,
        chi dipende da questa sostanza o chi ne assume
        grandi quantitàInfatti è stato dimostrato che l'assunzione sconsiderata di 18 Kg di cannabis può portare alla morte per arresto cardiaco.
        Chi ne abusa e commette reati può essere meglio
        controllato e punito e magari dissuaso dal
        continuare nell'abuso.Ma dai, citando "Puerto Escondido" di Salvatores: "Così lo spaventi, è solo fumo!".
        Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      - Scritto da: Anonimo
      Buongiorno a Tutti.

      Si sa perfettamete che l'uso della marijuana e i
      suoi derivati sia vietato.
      Questo post solo per darvi un po' della mia
      esperienza personale in questo campo, NECESSARIA
      per farsi un'idea in proposito e NECESSARIA anche
      per parlarne.
      Troppo spesso tendiamo a parlare di ciò che non
      conosciamo per sentito dire, e ne abbiamo paura.

      Con ciò non voglio invogliare alcuno all'uso di
      tali sostanze, nè dire che facciano bene o male.
      Che ognuno sia libero di trarre le proprie
      conclusioni.

      Ho 30 anni, di Roma.
      La mia infanzia è stata felice e senza problemi.
      Ho portato avanti gli studi con buoni risultati e
      lavoro nel campo dell'informatica da circa 5
      anni,
      con contratto a tempo indeterminato (fortuna o
      capacità? Penso più la prima ;)).
      Ho svolto il servizio militare. Sono partito
      volontario come Allievo Ufficiale di complemento.
      Congedato con il grado di Sottotenente.


      Ah, faccio uso di cannabis e derivati da circa 15
      anni. Giornalmente.

      Ho molti amici. Quando sto con quelli che non
      fumano, non fumo neanche io, per "rispetto" e per
      possibili problemi legali.
      Mi piace lo sport e ho molti hobbyes, tra cui il
      giardinaggio, l'informatica, la fotografia, la
      pesca...

      Questa estate sono stato in vacanza per due
      settimane al mare, nelle quali non ho fumato
      (sempre per possibili problemi legali).

      In alternativa fumo sigarette (alle quali è
      mooolto più difficile fare a meno...).

      Molte delle persone con cui ho cominciato a
      fumare ancora lo fanno, e conducono una vita
      normalissima, come ritengo sia la mia.

      Alcuni sono sposati con figli, altri studiano,
      lavorano ecc.... che dire?
      Sarà probabilmente l'apertura mentale e la
      predisposizione a fare esperienze. La voglia di
      comprendere, oltre al sapere (sempre nella
      sicurezza.. Già si sa che non ha mai fatto male a
      nessuno) a fare la differenza? Penso di si.

      Non mi piacciono i superalcolici ed è difficile
      che beva troppo, ma fumare marijuana mi piace,
      con e senza compagnia.
      Mi piace il sapore, l'odore, e la tranquillità che
      che mi mette addosso (al contrario degli
      alcolici) dopo una giornata di lavoro, mi piace
      la sensazione di rilassatezza.
      Mi piace con la mia ragazza (fuma anche lei)...
      Mi piace prima di andare a letto (mi addormento e
      dormo meglio).
      Mi piace prima di farlo (duro di più... :)))))))
      Quante medicine andrebbero buttate.... eh già!
      Che altro dire?

      Beh, fatevi un giro a Campo di Fiori, Trastevere,
      Testaccio, Qualsiasi locale "libero", Londra,
      Berlino, Amsterdam ecc. Come alla Villa o al Club
      del paese xyz o il muretto sotto casa.
      (Ricordate che fondamentalmente gli olandesi non
      vanno nei coffee shop solo perchè se la coltivano
      in casa e gli costa moooolto meno.)

      Senza la possibilità dell'autoproduzione, ci
      mettono in mano a mafia, spacciatori e
      criminalità...... (quì non commento.)

      Si continua ad andare in giro a testa bassa e
      occhi chiusi, ma va bene così, perchè la
      Marijuana è vietata ed è uno dei grandi flagelli
      di questo secolo......

      A Voi l'ardua sentenza.
      Libertà è Partecipazione.Come non darti ragione : il fumo di sigaretta lo odio! :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      Che dire...ce ne fossero di testimonianze così!
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        un piccolo appunto...sotto effetto di alcool e/o droghe, si dura di meno, nonstante magari a te sembra il contrario. I motivi sono legati al flusso sanguigno e relativa pressione. Quindi dal punto di vista del pinolatore, e' sconsigliabile bere/fumare prima di un rapporto :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          - Scritto da: Anonimo
          un piccolo appunto...sotto effetto di alcool e/o
          droghe, si dura di meno, nonstante magari a te
          sembra il contrario. I motivi sono legati al
          flusso sanguigno e relativa pressione. Quindi dal
          punto di vista del pinolatore, e' sconsigliabile
          bere/fumare prima di un rapporto :P..Strano!Ne è convinta anche la mia ragazza.....Che si sbagli anche lei??!Vabbè, va bene anche senza!:$ :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          - Scritto da: Anonimo
          un piccolo appunto...sotto effetto di alcool e/o
          droghe, si dura di meno, nonstante magari a te
          sembra il contrario. I motivi sono legati al
          flusso sanguigno e relativa pressione. Quindi dal
          punto di vista del pinolatore, e' sconsigliabile
          bere/fumare prima di un rapporto :PPinolatore? :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          - Scritto da: Anonimo
          un piccolo appunto...sotto effetto di alcool e/o
          droghe, si dura di meno, nonstante magari a te
          sembra il contrario.Beh ma la sfera sessuale, oltre che fisica, e' controllata parecchio dalla psiche.E converrai con me che essere rilassati psicologicamente aiuta certamernte ad avere un rapporto migliore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          io quando bevo duro all'infinito
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      mmm diciamo che io ho tutto quello che hai tu, ma non essendo fumatore ho i polmoni un pò più rosa, le tasche un pò più piene di soldini, e capacità respiratorie superiori... mmm roba da fumo? no grazie, che sia tabacco o maria ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      Diciamo che se permettessero l'uso di cannabis ridurrebbero la vendita di farmaci antidepressivi e aumenterebbero quelli per curare i polmoni.C'è sempre un pro e un contro in ogni situazione! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        Diciamo che la cannabis sarebbe meglio assumerla per ingestione e non fumarla, oltretutto ne basterebbe meno per ottenere lo stesso effetto di quella fumata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        - Scritto da: Anonimo
        Diciamo che se permettessero l'uso di cannabis
        ridurrebbero la vendita di farmaci antidepressivi
        e aumenterebbero quelli per curare i polmoni.

        C'è sempre un pro e un contro in ogni situazione!
        Non in questo caso: SICURAMENTE la vendita di farmaci antidepressivi crollerebbe, ma NON aumenterebbe la vendita di farmaci per curare i polmoni.LA CANNABIS NON CONTIENE NE NICOTINA NE CATRAME E NON E' QUINDI CANCEROGENA.Quello che dici puo' essere applicato perfettamente alle SIGARETTE, che invece stanno in bella vista in ogni tabaccheria e cartellone pubblicitario.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo[...]
          LA CANNABIS NON CONTIENE NE NICOTINA NE CATRAME E
          NON E' QUINDI CANCEROGENA.
          Niente nicotina (che tra l'altro studi recenti indicano come una delle droghe con più alto pericolo di assuefazione), ma catrame, se la fumi, sì, poi non so se la quantità prodotta supera quella del tabacco o è uguale o inferiore.Qualcuno dice che col narghilè non si produca catrame ma il calore sia solo tale da far evaporare o sublimare i principi attivi, però su questo gradirei che qualcuno confermasse o smentisse con cognizione di causa.
          Quello che dici puo' essere applicato
          perfettamente alle SIGARETTE, che invece stanno
          in bella vista in ogni tabaccheria e cartellone
          pubblicitario.
          Le sigarette sono una droga pericolosa e antisociale, vedo spesso gente in crisi d'astinenza da nicotina che per procurarsi la "dose" a un distributore automatico non si fa scrupolo di fermare la macchina in una strettoia in prossimità di una curva cieca a gomito, senza alcuna giustificazione, perché nella zona, di notte c'è sempre parcheggio disponibile se si ha il fiato di fare 30 metri a piedi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperienza personale.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo
            [...]

            LA CANNABIS NON CONTIENE NE NICOTINA NE CATRAME
            E

            NON E' QUINDI CANCEROGENA.


            Niente nicotina (che tra l'altro studi recenti
            indicano come una delle droghe con più alto
            pericolo di assuefazione), ma catrame, se la
            fumi, sì, poi non so se la quantità prodotta
            supera quella del tabacco o è uguale o inferiore.
            Qualcuno dice che col narghilè non si produca
            catrame ma il calore sia solo tale da far
            evaporare o sublimare i principi attivi, però su
            questo gradirei che qualcuno confermasse o
            smentisse con cognizione di causa.Fumare le canne vuol dire innescare un processo di combustione di un misto tabacco-hashish-carta-colla che genera prodotti di combustione nocivi alla salute. Il THC evapora a circa 190 gradi. L'uso di un vaporizzatore a temperatura controllata libera i tre maggiori principi attivi della cannabis senza generare prodotti di combustione. Molto piu' sano.Se uno producesse in casa sua della cannabis e la fumasse con un vaporizzatore non solo non finanzierebbe le mafie, ma neanche venditori di tabacco e di cartine.Con cio' non intendo dire che sia giusto farlo ma che lo stato dovrebbe comunque orientarsi nella direzione di circoscrivere il danno. Stiamo parlando di business, affari molto grandi, vere e proprie industrie che fatturano miliardi di euro in modo discutibile o illegale.Alcool, tabacco, cannabis, .......ina, prostitute, medicine, erbe, omeopatici, religioni incredibili, magia, carcere, abuso sessuale, acque e immondizie, tutto accomunato dalla condivisa volonta' di far finta che non ci si possa occupare di queste cose, che sia meglio non pensarci.La nostra fertile democrazia manda in parlamento uomini e donne in rapporto 9 a 1. Indovinate chi sono di piu'...giannit
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      ancora sta storia della cannabis come carburante...oh smettete di fumarla che vi fa malema lo sapete quanta energia produce la benzina per litro bruciato? solo l'energia nucleare la supera, con la cannabis potete farci solo un cosainformatevi su libri veri e non su pseudo-documenti, vedi la struttura atomica della benzina e poi vedi quella della cannabis e fatti due risate su quello che hai detto che è meglio va
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        Olio al posto di benzina no, non è abbastanza infiammabile, ma al posto di gasolio...I poteri calorifici non sono molto diversiGasolio: 41,9 MJ/kgGrassi: 37 MJ/kgPerò i grassi hanno peso specifico più alto,0,9 contro 0,84, così abbiamoGasolio: 35,2 MJ/lGrassi: 33,3 MJ/lUn litro d'olio ha potere calorifico rispetto al gasolio inferiore di meno del 6%.
    • AndreaMilano scrive:
      Re: Esperienza personale.
      mah, anche se a volte mi danno dell'estremista di destra, io sono favorevolissimo alla liberalizzazione delle "leggere". Qui però occorre chiarire:1.Liberalizzazione delle leggere solo per i maggiorenni. Se becchi un minorenne dagli i lavori socialmente utili, se recidivo aumenta il periodo. So perfettamente che esistono 16enni mooooooolto più saggi e maturi di molti 21enni. Ma sono eccezzioni che confermano una regola + o - :)2.Sostanziale ampliamento e cambiamento del sistema carcerario italiano, diciamo sul modello americano, privato e autosufficiente. SEMPRE SOTTO IL CONTROLLO DELLO STATO!3.Inasprimento delle normative vigenti per gli spacciatori.4.Nessuno sconto di pena per gli spacciatori in genere. Per gli spacciatori che si rivolgono ai minorenni almeno una 20ina di anni mi sembra il minimo (ma non sono io il legislatore...anche se intestinamente ho sempre covato questo inconfessabile desiderio).Cosa otteniamo?1.a lunga distanza otteniamo che, come dimostrano AMPISSSIMI studi sul caso Olandese, il numero di tossici, di malati di aids e vari surrogati diminuisce (anche se non so se il crescente numero di ragazze madri sia dovuto all'inzoccolimento delle Olandesi o all'"annebbiamento" dovuto ai leggeri psichedelici). 2.Che i detenuti non dovremo più pagarli noi, ma si autosostenteranno e, con ogni probabilità, potrebbero imparare un nuovo mestiere all'interno dell'istituto carcerario che potranno svolgere anche all'esterno una volta terminato il periodo di detenzione. Guisto e proficuo mi sembra.3.Che le varie organizzazioni che traggono profitto, notevole profitto, dalla produzione, smistamento e spaccio di stupefacenti vengano menomate del loro elemento centrale, l'illegalità.4.che lo stato potrebbe (e qui, cortesemente, smettiamo di fare i bigotti, di dire le solite castronerie del tipo "lo stato guadagna coi drogati", le sigarette e gli alcolici, ad esempio, sono elementi difficilmente radicabili dalla quotidinanità della massa anche se non considerati, deicitariamente, alla stregua degli stupefacenti quali i cannabinoidi) ricavare qualcosina da questa cosa.Conscio del fatto che a quest'ora si possono dire anche castronerie, ma sicuro che non tutto quel che ho detto è da immondezzaio, attendo risposte e/o critiche COSTRUTTIVE.AMPS: non drogato (non di stupefacenti), non fumatore e non puttaniere aborro l'esasperazione della nuova legge sul fumo e sono a favore delle case chiuse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale.
      Mi dispiace ma il fatto che tu abbia una vita "normale" o pseudo-tale non dimostra niente, fare uso di droghe e' comunque segno di debolezza e lo ammetti tu stesso: ti vuoi sentire piu' rilassato, ti addormenti meglio, ecc ecc, peccato pero' che molta gente ha tutte queste cose senza fumare e anche se non le ha sopravvive lo stesso. Se hai bisogno di sballarti per divertirti o semplicemente per sentirti tranquillo significa che le normali emozioni e le sensazioni del tuo corpo non ti bastano e preferisci sostituirle assumendo qualcosa di artificiale, una cosa abbastanza triste. Questo comunque vale anche per chi ha bisogno di ubriacarsi o di intossicarsi i polmoni quindi tranquillo, sei in buona compagnia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        mamma mia che stupidate!un essere vivente risponde a degli stimoli, ed é normale cercarlida quello che hai detto tu mangi delle pillole, perché la ricerca del piacere nella tavola é segno di debolezza, fai una vita pacata, perché vuoi evitare l'eccesso di adrenalina (droga), eviti di dare o ricevere una carezza, perché sei ben conscio che questo porta ad una maggior produzione di dopamina da parte del cervello, e stai ben attento a non cadere in questi tranelli, per non parlare del sesso, probabilmente tu parli di riproduzioneti assicuro, non esiste una ricetta del tipo bisogna fumare o non bisogna fumare, dipende dal momento nella vita, dalle condizioni, dall'ora, insomma é la persona (che va informata dallo stato, questa é l'unica cosa che dovrebbe fare in materia) che deve regolarsi e sapere quanto e quando gli fa beneconcludendo ti assicuro che una cannettina a te ti farebbe proprio benesaluti un amico
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        - Scritto da: Anonimo
        Mi dispiace ma il fatto che tu abbia una vita
        "normale" o pseudo-tale non dimostra niente, fare
        uso di droghe e' comunque segno di debolezza e lo
        ammetti tu stesso: ti vuoi sentire piu'
        rilassato, ti addormenti meglio, ecc ecc, peccato
        pero' che molta gente ha tutte queste cose senza
        fumare e anche se non le ha sopravvive lo stesso.
        Se hai bisogno di sballarti per divertirti o
        semplicemente per sentirti tranquillo significa
        che le normali emozioni e le sensazioni del tuo
        corpo non ti bastano e preferisci sostituirle
        assumendo qualcosa di artificiale, una cosa
        abbastanza triste. Questo comunque vale anche per
        chi ha bisogno di ubriacarsi o di intossicarsi i
        polmoni quindi tranquillo, sei in buona
        compagnia.Allora, o tu che parli, devi essere un uomo ben forte!Sinceramente anche questa mi sembra una forzatura... sballarti...è molto più semplice...Di mattina prendi il caffè per svegliarti meglio?Debole.....Quante persone insonni, depresse, nervose, etc di sera non riescono ad addormentarsi? Più di quanto pensi, visto che i farmaci spopolano.Ma la cannabis è vietata! ...Sballarti...La sagra dei benpensanti.E' molto più semplice: gli piace, e invece di negarsela, la vive come meglio crede.Libero Arbitrio.... magari.Quando torno a casa di sera, per strada è PIENO di prostitute/i..Non ho MAI conosciuto neanche UN loro cliente...."Non giudicare (Matteo 7, 1 - 5)Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati. Perché osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello."
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale.
        - Scritto da: Anonimo
        Mi dispiace ma il fatto che tu abbia una vita
        "normale" o pseudo-tale non dimostra niente, fare
        uso di droghe e' comunque segno di debolezza e lo
        ammetti tu stesso: ti vuoi sentire piu'
        rilassato, ti addormenti meglio, ecc ecc, peccato
        pero' che molta gente ha tutte queste cose senza
        fumare e anche se non le ha sopravvive lo stesso.
        Se hai bisogno di sballarti per divertirti o
        semplicemente per sentirti tranquillo significa
        che le normali emozioni e le sensazioni del tuo
        corpo non ti bastano e preferisci sostituirle
        assumendo qualcosa di artificiale, una cosa
        abbastanza triste. Questo comunque vale anche per
        chi ha bisogno di ubriacarsi o di intossicarsi i
        polmoni quindi tranquillo, sei in buona
        compagnia.Queste parole suonano un po' come dette da un nazi...Il fatto che lui abbia una vita normalissima e' una testimonianza che dimostra che non e' vero che quelli che fumano sono dei criminali, addescatori o futuri tali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale.
          - Scritto da: Anonimo

          Queste parole suonano un po' come dette da un
          nazi...
          Il fatto che lui abbia una vita normalissima e'
          una testimonianza che dimostra che non e' vero
          che quelli che fumano sono dei criminali,
          addescatori o futuri tali.niente di tutto questo, sono semplicemente dei deboli, altrimenti non si spiega perche' la maggior parte della gente riesca ad avere una vita normale senza ricorrere a droghe (leggere o pesanti che sia)
  • Anonimo scrive:
    Piantiamola !
    Libertà di pianta !BrUtE AiD
  • Anonimo scrive:
    punto informatico, ci deludi
    mmh che brutta intervista, forse e' meglio che vi concentrate sulla tecnologia, lasciate perdere certi argomenti se li dovete trattare con questa superficialita'.Vi apprezzo e leggo tutti i giorni la newsletter, ma questa intervista proprio... come ha scritto giustamente qualcun altro potevate chiedere al solerte poliziotto come mai nei negozi si vendono liberamente cartine e ogni accessorio per fumare ( pipe di ogni tipo, macina erba...).Alcuni bar a roma vendono di tutto... chissa' cosa ci fa uno... ci sono tante contraddizioni in italia e l'argomento e' delicato, meglio non parlarne per niente se non riuscite a esercitare la critica che una situazione del genere richiede.Ragazzi dati in pasto ai media, si e' letto addirittura che vendevano droga via internet... ma per favore, prendete le distanze da certa stampa bigotta e superficiale e se non ve la sentite di prendere posizioni (giuste) di un certo tipo, parlate d'altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: punto informatico, ci deludi
      no amico mio, stai sbagliando.certo si sarebbero potute fare altre domande, piú stringenti, che mettessero in difficoltà l'intervistato.ma questo è un documento prezioso che fa luce su di un fenomeno tipico del proibizionismo: esso serve per dare lo stipendio ad una burocrazia costruita per la guerra alla droga, burocrazia che vive di reppressione e chiede sempre maggior repressione (vietare la vendita dei semi) per poter soppravvivere.senza che il mercato illegale ne siano minimamente intaccato. costoro hanno bisogno delle mafie per giustificare il loro stipendio. ed il ragazzino che si coltiva un paio di piante per non dover finanziare il crimine organizzato rompe le uova nel paniere di guardia e ladro. per questo va punito.ciao
      • Anonimo scrive:
        Grazie, punto informatico, NON ci deludi
        Grazie, Punto-Informatico. Perchè ogni informazione riportata, è un'informazione in più, preziosa, che non viene offuscata e insabbiata dai grandi media.E poi, PI ha fatto bene a trattare l'argomento, dato che queste cose riguardano INTERNET, aka, informatica. O non convieni?E poi se l'argomento non ti interessa o ti dà fastidio, mi chiedo perchè tu abbia perso tempo a leggere e a scrivere, invece di dirigere la tua attenzione a qualche altra notizia di tuo interesse.Respect, man.
    • Anonimo scrive:
      Re: punto informatico, ci deludi
      Non sono d'accordo. Secondo me si tratta di un'intervista concisa e che bada al sodo, ovvero la modalità di azione del sistema.Altre domande come dici tu su altro sarebbero state superflue e avrebbero inutilmente allungato la broda.Credo che l'obiettivo di chi ha fatto l'intervista non fosse quello di mettere in croce una persona, che tra l'altro non ha la possibilità di fare nulla, ma di far capire a chi legge che aria tira...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: punto informatico, ci deludi
      - Scritto da: Anonimo
      mmh che brutta intervista, forse e' meglio che vi
      concentrate sulla tecnologia, lasciate perdere
      certi argomenti se li dovete trattare con questa
      superficialita'.nzomma, per me viene fuori un quadro abb chiaro delle manovre in atto
      Vi apprezzo e leggo tutti i giorni la newsletter,
      ma questa intervista proprio... come ha scritto
      giustamente qualcun altro potevate chiedere al
      solerte poliziotto come mai nei negozi si vendono
      liberamente cartine e ogni accessorio per fumare
      ( pipe di ogni tipo, macina erba...).ehme questo che c'entrerebbe con la tecnologia?scusa ma ti contraddici, prima dici "occupatevi solo di tecnologia - come l intervista fa.. e abbastanza bene visto che parla di censura ed internet, argomenti di questo giornale da 10 anni!!! - poi dici "parlate dei bar" ?!?!??!:Dma LOLe straLOL! (rotfl)
      addirittura che vendevano droga via internet...
      ma per favore, prendete le distanze da certa
      stampa bigotta e superficiale e se non ve la
      sentite di prendere posizioni (giuste) di un
      certo tipo, parlate d'altro.difatti pi non ha mai scritto quelle castronerie prendendo distanze anche con questa intervista che leggi qui e non su.. ops stavo per dirlo! anzi secondo me meglio articoli cosi che recensioni o cose che si trovano anche altrove in altra formadella censura in cina o nei paesi arabi lo leggi qui eppure cosa c entra con la tecnologia? difatti non e' mica un giornale tecnologico ... una volta c'era scritto comunicazione tecnologia internet e sviluppo della retesviluppo della rete e' anche questa campagna antidroghe o meglio anti siti delle droghequesto c entra , i bar.. no !!LOL !!! :)
  • Anonimo scrive:
    e gli smart shop?
    perché non applicano lo stesso strampalato principio secondo cui abbinare la vendita di semi alla pubblicazione di manuali o alla vendita di materiale per la coltivazione (condotte _tutte_ lecite) sarebbe istigazione a delinquere (sebbene la giurisprudenza sia ondivaga e affermi spesso che la coltivazione per uso personale non sia reato ma detenzione ad uso personale, per cui l'istigazione non sarebbe per nulla a delinquere) agli smart shop presenti su tutto il territorio nazionale?perche sequestrare un negozio, che sta lí, a tutti visibile, farebbe ritenere alla pubblica opinione che l'azione di polizia sia assai poco degna di ammirazione... mentre sequestrare un sito internet, facendo una bella conferenza stampa ove si dice che è stata sgominata una banda di criminali spacciatori on-line - che poi saranno assolti, anche se con conseguneze personali assai pesanti - consente di ottenere titoli sui giornali che fanno ritenere all'opinione pubblica che le forze dell'ordine fanno infine il loro lavoro e proteggono l'ignaro cittadino dalle oscure forze del male.infine, che uno sbirro vada ad affermare balzane concezioni secondo sarebbe bene vietare la vendita perché cosí "i renderebbe la strada più difficile e si costringerebbe tutto questo mondo a cambiare metodo e trovare altre vie" denota come il proibizionismo su queste non droghe serve solo a finanziare mastodontiche burocrazie della repressione, senza alcun vantaggio per il contribuente che paga per attività oggetivamente criminogene, che spingono tossicodipendenti a scippare le vecchiette per dare i soldi cosí guadagnati ad organizzazioni criminali dedite allo spaccio.la guardia ha bisogno del ladro per poter continuare ad esistere. e mettere in gattabuia chi coltiva per non dare soldi alla mafia è solo l'ultimo un aiuto dato a quest'utlima.viva la mafia, vivo lo spaccio!
    • Anonimo scrive:
      Re: e gli smart shop?
      Fatti una ricerca su internet.Guarda quanti smart shop sono stati chiusi, in silenzio e tra l'indifferenza generale.Pensa che hanno fatto chiudere un negozio di prodotti derivati dalla canapa NON attiva (quella da fibra) in Val d'aosta... ti tolgono la libertà di vendere cose perfettamente LEGALI... vabbè (secondo i loro canoni, dovrebbero essere arrestati anche tutti i venditori di mangime per gli uccelli, che guardacaso sono pieni di semi di canapa...)
  • Anonimo scrive:
    QUANTO E' BRUTTA LA VECCHIAIA
    Avete in mente quei vecchi semi rincoglioniti che continuano a pensare al loro passato e se la prendono con i "giovani d'oggi"? Be' molti politici che fanno le leggi sono così e devono rispondere a gente così. Gente che rimpiange e accetta tutto ciò che è appartenuto alla loro gioventù ( sigarette, alcolici e superalcolici, a volte il fascismo anche i bordelli se usati con discrezione) ma rifiuta preconcettualmente tutto quello che i giovani (in preda allo stesso animus di spensieratezza) cambiano e rinnovano.Quando era giovane gente come Fazio, Sindona, Fini, Berlusconi, Previti, Dell'Utri, Fiorani, Consorte la gente nono se le faceva ancora le canne... e guardate che bei vecchietti sono diventati!!! Quindi, caro commissario, è vero: devi continuare a combattere questi mascalzoni deliquenti, financo assassini (ma non ti azzardare ad intercettare le loro telefonate, prego) di coltivatori di canapis in casa...Che per altro toglie i soldi alla mala organizzata, perche', come ammette nell'intervista, i semi sono venduti a prezzo di costo e senza le spese dell'illegalità pretese dalle organizzazioni criminali... ma che importa, IN GALERA I GIOVANI!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO E' BRUTTA LA VECCHIAIA
      L'unica è chiamare in aiuto Shpalman e Supergiovane, che li shpalmino e affumichino con la petomarmitta!E poi li gettiamo in una piscina di analcolico moro e vendichiamo il Catoblepa.
  • Anonimo scrive:
    La morte del diritto e dei diritti
    Premetto che non uso droghe, neppure la nicotina, ma ritengo che qui si stia celebrando la morte del diritto.Ritengo infatti gravissimo che per libera interpretazione delle forze dell'ordine due cose lecite combinate insieme possano diventare illecite anche qualora non vi sia una legge specifica (come nel caso del parlare al cellulare mentre si guida).Di questo passo non si è più sicuri di nulla, neanche con il codice civile e penale alla mano.
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto e dei diritti
      - Scritto da: Anonimo(cut)
      Di questo passo non si è più sicuri di nulla,
      neanche con il codice civile e penale alla mano.La certezza del diritto e della pena sono una delle basi di uno stato civile.E Tanzi, nonostante abbia fatto finire sul lastrico centinaia di miglialia di famiglie, in galera ci è stato assai poco perchè poverino ci si trovava maleItalien der karneval nazion
      • Anonimo scrive:
        Re: La morte del diritto e dei diritti
        Appunto, la certezza del Diritto, che in questo caso NON c'è!Tanzi c'è stato poco perché:a) le sue dichiarazioni stavano mettendo nei casini tutti i partiti politici (peraltro, l'unico per cui ci sono le prove che abbia intascato mazzette è un senatore di AN...straaaaano!)b) Questo governo sta depenalizzando tutti gli illeciti finanziari....allegria!
        • Anonimo scrive:
          Re: La morte del diritto e dei diritti

          b) Questo governo sta depenalizzando tutti gli
          illeciti finanziari....allegria!be' si tagliano i rami secchi, cio' che rende sarebbe un peccato rimuoverlo in momento di crisi.
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto e dei diritti
      - Scritto da: Anonimo
      Di questo passo non si è più sicuri di nulla,
      neanche con il codice civile e penale alla mano.Il fatto e' che in Italia non si e' mai stati sicuro di nulla: tutto e' nelle mani del singolo potente, del burocrate o, nel caso peggiore, dello sbirro.
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto e dei diritti
      "Ritengo infatti gravissimo che per libera interpretazione delle forze dell'ordine"La morte del diritto comincia quando qualcuno come te dice che le accuse le fanno le forze dell'ordine!...informati... le accuse le fa il pubblico ministero!
  • Anonimo scrive:
    9 --
    Leggono un sacco di stupidaggini e non capiscono, che la droga è una cosa dalla quale stare lontani e basta, non date retta a questi assassini che gridano che è una questione di libertà, ci trovate solo morte e disperazione, e con i soldi che girano aiutate la mafia e quanto di peggio esiste al mondo, prostituzione compresa, se avete cervello ne starete lontani, e sputerete su questi commenti di persone che vi vogliono portare a finire la vostra vita instupiditi come scimmie.
  • Anonimo scrive:
    Moralisti ?
    Tutti in galera, e sarebbe solo un bene...Quanto a quelli che qui scrivono contro uno stato di polizia e tante belle storie di libertà, che nascondono solo lo svacco e vigliaccheria, dico che la galera anche per loro non sarebbe un male.Conto già qualche amico morto per queste schifezze, dallo spinello alla tomba, e non dite cazzate che non è vero, perchè la mentalità si inizia ad acquisirla con lo spinello.Ricordo i genitori di alcuni ricoverati, quando mi trovavo a curare le entrate in un certo posto... non faccia entrare amici di mio figlio per favore dicevano, mio figlio non ha amici, solo spacciatori che lo stanno uccidendo...La droga è solo una vergogna, che sta ammazzando un sacco di gente.Che Dio maledica tutta la gente che spaccia droga e quelli che sarebbero loro compagnucci di merende con il loro falsi commenti sulla libertà, andreste solo protetti dalla vostra stupidità.
    • jojob scrive:
      Re: Moralisti ?
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti in galera, e sarebbe solo un bene...
      Quanto a quelli che qui scrivono contro uno stato
      di polizia e tante belle storie di libertà, che
      nascondono solo lo svacco e vigliaccheria, dico
      che la galera anche per loro non sarebbe un male.
      Conto già qualche amico morto per queste
      schifezze, dallo spinello alla tomba, e non dite
      cazzate che non è vero, perchè la mentalità si
      inizia ad acquisirla con lo spinello.
      Ricordo i genitori di alcuni ricoverati, quando
      mi trovavo a curare le entrate in un certo
      posto... non faccia entrare amici di mio figlio
      per favore dicevano, mio figlio non ha amici,
      solo spacciatori che lo stanno uccidendo...
      La droga è solo una vergogna, che sta ammazzando
      un sacco di gente.
      Che Dio maledica tutta la gente che spaccia droga
      e quelli che sarebbero loro compagnucci di
      merende con il loro falsi commenti sulla libertà,
      andreste solo protetti dalla vostra stupidità.Che Dio ci protegga dagli esaltati come te, sempre pronti ad augurare la galera a chi parla di principi di liberta'. Gli stessi principi che permettono a te di postare insulti , maledizioni e mistificazione del pensiero altrui senza che qualcuno possa chiedere per te il ricovero per manifesta pericolosita' sociale.
      • NSA scrive:
        Re: Moralisti ?
        - Scritto da: jojob

        - Scritto da: Anonimo

        Tutti in galera, e sarebbe solo un bene...

        Quanto a quelli che qui scrivono contro uno
        stato

        di polizia e tante belle storie di libertà, che

        nascondono solo lo svacco e vigliaccheria, dico

        che la galera anche per loro non sarebbe un
        male.

        Conto già qualche amico morto per queste

        schifezze, dallo spinello alla tomba, e non dite

        cazzate che non è vero, perchè la mentalità si

        inizia ad acquisirla con lo spinello.

        Ricordo i genitori di alcuni ricoverati, quando

        mi trovavo a curare le entrate in un certo

        posto... non faccia entrare amici di mio figlio

        per favore dicevano, mio figlio non ha amici,

        solo spacciatori che lo stanno uccidendo...

        La droga è solo una vergogna, che sta ammazzando

        un sacco di gente.

        Che Dio maledica tutta la gente che spaccia
        droga

        e quelli che sarebbero loro compagnucci di

        merende con il loro falsi commenti sulla
        libertà,

        andreste solo protetti dalla vostra stupidità.

        Che Dio ci protegga dagli esaltati come te,
        sempre pronti ad augurare la galera a chi parla
        di principi di liberta'. Gli stessi principi che
        permettono a te di postare insulti , maledizioni
        e mistificazione del pensiero altrui senza che
        qualcuno possa chiedere per te il ricovero per
        manifesta pericolosita' sociale.Jojob, perche gli rispondi? Uno che è sicuro del fatto che le pseudodroghe portano alle droghe vere non puo essere convertito, perche ha assunto questo dogma nell'incapacita di ragionare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Moralisti ?
      E ogni tanto, come una maledizione biblica ricorrente, in Italia si presenta il benpensante fascista....ma non vi basta la greppia governativa a Muccioli, anche qui dovete romperci le scatole con 'sti ragionamenti (!) da Neanderthaliani?!?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Moralisti ?
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti in galera, e sarebbe solo un bene...
      Quanto a quelli che qui scrivono contro uno stato
      di polizia e tante belle storie di libertà, che
      nascondono solo lo svacco e vigliaccheria, dico
      che la galera anche per loro non sarebbe un male.
      Conto già qualche amico morto per queste
      schifezze, dallo spinello alla tomba, e non dite
      cazzate che non è vero, perchè la mentalità si
      inizia ad acquisirla con lo spinello.[CUT]Ma quale mentalità? Ma quale spinello? I giovani iniziano ad assumere sostanze psicotrope partendo con le sigarette e la birra! Poi se diventano depressi qualche generoso medico prescrive lexotan ai sedicenni che magari la condiscono con una boccia di whisky... tutto legale e legittimo... che bello :-(
  • Anonimo scrive:
    BUFFONI!!
    qualsiasi persona sarebbe sprofondata nella vergogna...Punto Informatico: Commissario Ledda, vendere semi di marijuana è reato?Giovanni Ledda: No.PI: Invece, vendere manuali che spiegano le tecniche di coltivazione?GL: Ovviamente non è reato.PI: Ne deduco allora che nemmeno vendere piccole serre e fertilizzanti per prendersi cura di una piantina... GL: No.(risposta non data,ma chiara)Bene,e allora perchè avete arrestato(anche se per poco)l'amministratore dei siti?GL: Bla bla bla....Riassunto= perchè tre non reati fanno un reato.(istigazione alla coltivazione)E da quando?Ora chiedo l'arresto del tabbaccaio perchè mi vende le cartine e l'accendino...non istiga alla coltivazione ma all'utilizzo...
  • Anonimo scrive:
    Puro Latinorum
    Cioe', commettendo una serie di atti leciti si compone un atto illecito ?Questa e' bella.Non ci si accorge che e' latinorum di manzoniana memoria ? Azzeccagarbugli non avrebbe potuto fare meglio.Gli esempi sono banali (coltelli da cucina, automobili, ecc.), ma vediamone qualcuno piu' stuzzicante:1) INTEL produce un processore, me lo pubblicizza e me lo vende2) IBM mi vende il disco fisso3) ASUS mi vende la scheda madre4) MICROSOFT mi impone di usare il suo sistema operativo per ricchi bambini viziati5) TELECOM ITALIA dice: Compra Alice, scarica la musica veloce come valentino rossi !Faccio tutto, mi metto il casco, mi collego, scarico l'ultimo brano di Nilla Pizzi, e TAC! mi arriva la finanza a casa e mi sequestra tutto. Potro' anche essere un'acquirente colpevole MA, se tanto mi da tanto, i miei succitati fornitori sono una ASSOCIAZIONE A DELINQUERE, mi hanno pure dato ben 5 manuali per permettermi di delinquere meglio ...- Compro il cofanetto di DVD di Lupin III venduto su reti Mediaset nel programma Media Shopping e poi, ispirato, vado a casa di Fazio a riprendermi i miei sudati risparmi: TAC ! mi arrestano ! ma come !! signor giudice !! non capite che sono stato istigato da Berlusconi ????? A Fazio, ovviamente, gli danno una medaglia per aver permesso la cattura di un pericoloso criminale.-....Insomma, abbiamo sentito la campana della polizia postale, e va bene, ma da quando in qua il braccio armato della legge va in giro a dettare nuove interpretazioni legali che stanno tra loro attaccate con lo sputo, come una sottile linea rossa ?I semi infatti sono esclusi dalla nozione legale di Cannabis, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanza stupefacente (L. 412 del 1974, art. 1, comma 1, lett. B; Convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella II del decreto ministeriale 27/7/1992).Il resto, e' solo politica, e della piu' sporca.Spero che l'imputato vinca la causa, e si faccia pure dare un congruo risarcimento per essere stato messo all'indice come un criminale da molti (tutti ?) giornali, online o meno.Spero anche che quando l'imputato verra' riconosciuto innocente, ci sara' una grancassa mediatica dell'evento ALMENO pari alla grancassa mediatica attualmente in atto sotto i nostri occhi, atta a criminalizzare un innocente per avere un capro espiatorio da esporre in pubblica piazza, come nel medioevo con le gogne .... ma non e' mai successo, almeno in italia ...
  • Anonimo scrive:
    La legge non è uguale per tutti
    mentre i giovani pagano per l'uso c'è chi pagato con i soldi pubblici si fa i ca##i suoi andando oltre lo spinello. ;) http://62.207.170.1/libero/LF_showArticle.jsp?idarticolo=60979508
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge non è uguale per tutti
      Noto che Libero è sempre scritto con la consueta misura ed obiettività (l'Unione....vabbé), comuqnue peccato non dica che quello che aveva il portaborse fermato in parlamento con la valigia piena di cocaina era il Ministro Micicché di Forza Italia....straaaaaano!
  • Anonimo scrive:
    Mi sembra giusto
    gira e rigira sempre uno spaccio è, fanno bene a porre sotto sequestro quei siti, e farebbero ancora meglio arrestare chi li gestisce!
    • Anonimo scrive:
      brutta l'ignoranza eh
      soprattutto quando è lo Stato a darla e i più ingenui abboccano
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra giusto
      - Scritto da: Anonimo
      gira e rigira sempre uno spaccio è, fanno bene a
      porre sotto sequestro quei siti, e farebbero
      ancora meglio arrestare chi li gestisce!Il problema è che quei siti non spacciavano!Vendevano articoli perfettamente legali epagavano le tasse.Informati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra giusto
      ma l'hai letto l'articolo? che c'entra lo spaccio? sul sito non si vendeva mica droga ma semi di cannabis (che non sono droga) e manuali per la sua coltivazione (infatti il reato contestato al gestore del sito e' istigazione a delinquere e non spaccio)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra giusto
      - Scritto da: Anonimo
      gira e rigira sempre uno spaccio èE' per questo che andrebbe legalizzato lo spaccio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sembra giusto
        Se vai in un consorzio agricolo di semi di canapa ne trovi sacchi. meno selezionati, certo. ma se predi un buon manuale di quelli dell'istituto agrario e decidi che la resina (e non la fibra) è il tuo obiettivo in tre o quattro mesi ti fumerai qualcosa di buono.il problema è che questa cazzo di pianta è infestante, robustissima, tutto meno che rara; mantenerla illegale sarà sempre più paradossale.ma i paradossi al giorno d'oggi pare si sostengano da sè.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sembra giusto
          - Scritto da: Anonimo
          il problema è che questa cazzo di pianta è
          infestante, robustissima, tutto meno che rara;lROTFL meno complicato che coltifare una vigna per fare vino da 4 soldi ....pensa se qualche matto prende 20 Kg di semi e li sparge per i parchi di Roma ....sai che incentivo per il turismo !!!:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sembra giusto
          - Scritto da: Anonimo
          Se vai in un consorzio agricolo di semi di canapa
          ne trovi sacchi. meno selezionati, certo. ma se
          predi un buon manuale di quelli dell'istituto
          agrario e decidi che la resina (e non la fibra) è
          il tuo obiettivo in tre o quattro mesi ti fumerai
          qualcosa di buono. il problema è che questa cazzo di pianta è
          infestante, robustissima, tutto meno che rara;Infatti non c'è una specie specifica di canapa che produce le resina, essa è una forma di difesa della pianta, e viene prodotta a seconda delle condizioni in cui vive.Semi di canapa li vendevano nei negozi di mangimi per volatili.Avevo uno scoiattolo in gabbia che si faceva delle scorpacciate, poi correva furiosamente per la gabbia, infine si ritirava nella sua tana esausto :-).Ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sembra giusto
          - Scritto da: Anonimo
          Se vai in un consorzio agricolo di semi di canapa
          ne trovi sacchi. meno selezionati, certo. Ma quella non e' canapa indiana, e' canapa sativa, e' perfettamente legale perche' non produce THC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sembra giusto
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Se vai in un consorzio agricolo di semi di
            canapa

            ne trovi sacchi. meno selezionati, certo.

            Ma quella non e' canapa indiana, e' canapa
            sativa,
            e' perfettamente legale perche' non produce THC.
            Anche la sativa produce THC, anzi....I semi del consorzio sono comunque di piante che ne producono molto poco attraverso vari incroci e selezioni.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra giusto
      Intanto i superalcolici sono bellamente pubblicizzati mirando sopratutto ai giovani .......Prova a vedere le statistiche di morti correlate all'alcool ....Prova a vivere con un alcolizzato ......Però di questo non parla nessuno. :@
  • svista scrive:
    Allucunante!
    Trovo allucinante che un solerte funzionario di uno stato libero possa trovare una buona idea togliere la libertà a un cittadino di procurarsi dei semi.Ammesso e non concesso che la marijuana sia una droga.Ammesso e non concesso che in uno stato libero uno non possa essere libero di drogare se stesso.La droga non è un seme nè una pianta. Ma la manipolazione del prodotto di quest'ultima.Trovo allucinante che in un paese libero ci possa essere qulacuno che possa decidere quali piante io possa seminare e quali non possa nel mio giardino.Allo stesso modo in cui troverei allucinante che qualcuno possa decidere di quale colore debba essere la mia auto o le mie scarpe.Ps: Non faccio uso di droghe ma apprezzo e faccio uso di libertà, finchè ne resta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Allucunante!
      Sei solo un vigliacco che non ha il coraggio di assumere una posizione chiara contro questa schifezza che si chiama droga.E vuoi passare per paladino della libertà !
      • jojob scrive:
        Re: Allucunante!
        - Scritto da: Anonimo
        Sei solo un vigliacco che non ha il coraggio di
        assumere una posizione chiara contro questa
        schifezza che si chiama droga.

        E vuoi passare per paladino della libertà !A me la sua posizione sembra piuttosto chiara e la condivido, tu invece chi sei? Il paladino della repressione?
      • Anonimo scrive:
        Re: Allucinante!
        - Scritto da: Anonimo
        Sei solo un vigliacco che non ha il coraggio di
        assumere una posizione chiara contro questa
        schifezza che si chiama droga.

        E vuoi passare per paladino della libertà !Ciao Anonimoperchè mi offendi se neanche mi conosci?forse perchè ti puoi nascondere (vigliaccamente) dietro l'anonimato?
      • Anonimo scrive:
        Re: Allucunante!
        - Scritto da: Anonimo
        Sei solo un vigliacco che non ha il coraggio di
        assumere una posizione chiara contro questa
        schifezza che si chiama droga.

        E vuoi passare per paladino della libertà !Come volevasi dimostrare....E' pieno di persone che parlano e decidono senza sapere neanche l'oggetto del dibattito.....Stiamo parlando di Marijuana, non di altro.Penso che la conoscenza del problema e dei suoi risvolti sia FONDAMENTALE per poterne parlare e prendere una posizione.Che ne dici?
    • Anonimo scrive:
      Re: Allucunante!

      Trovo allucinante che in un paese libero ci
      possa essere qulacuno che possa decidere
      quali piante io possa seminare e quali non possa
      nel mio giardino.Decidono anche cose aberranti come il senso di percorrenza delle vie e tante altre cose.Se a te non sta bene, vota coloro che pensi non vieteranno le cose che vuoi fare.Se non vinci le elezioni (o, più probabilmente, le vinci ma non cambia nulla), puoi andare a manifestare.Se non serve a nulla aspetta qualche anno e rivota.Se proprio nessuno dei politici ti accontenterà mai, fatti un partito e fatti votare per le tue idee.Quando avrai un posto in politica non te ne fregherà più nulla dei semini...Se non riuscirai ad avere un posto in politica valuta l'idea di cambiare paese...... e mandaci una cartolina, ci conto :)
      • svista scrive:
        Re: Allucunante!
        - Scritto da: Anonimo


        Trovo allucinante che in un paese libero ci

        possa essere qulacuno che possa decidere

        quali piante io possa seminare e quali non
        possa

        nel mio giardino.

        Decidono anche cose aberranti come il senso di
        percorrenza delle vie e tante altre cose.Non decide nessuno però il senso di percorrenza dei sentieri che ho creato nel mio giardino
        Se a te non sta bene, vota coloro che pensi non
        vieteranno le cose che vuoi fare.
        Se non vinci le elezioni (o, più probabilmente,
        le vinci ma non cambia nulla), puoi andare a
        manifestare.
        Se non serve a nulla aspetta qualche anno e
        rivota.
        Se proprio nessuno dei politici ti accontenterà
        mai, fatti un partito e fatti votare per le tue
        idee.
        Quando avrai un posto in politica non te ne
        fregherà più nulla dei semini...A me interesserebbe il tuo punto di vista sul fatto che una persona nel proprio giardino non possa seminare quello che vuole.
        Se non riuscirai ad avere un posto in politica
        valuta l'idea di cambiare paese...
        ... e mandaci una cartolina, ci conto :)Non ho intenzione di trasferirmi in un altro paese. Però se ci tieni ogni tanto all'estero ci vado e una cartolina te la posso anche mandare. Lasciami l'indirizzo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Allucunante!


          Decidono anche cose aberranti come il senso di

          percorrenza delle vie e tante altre cose.

          Non decide nessuno però il senso di percorrenza
          dei sentieri che ho creato nel mio giardinoE tu credi, per esempio, di poter costruire un edificio all'interno del tuo giardino?
          A me interesserebbe il tuo punto di vista sul
          fatto che una persona nel proprio giardino non
          possa seminare quello che vuole.Perchè non ti limiti invece a rispondere agli argomenti?
          Non ho intenzione di trasferirmi in un altro
          paese.Un vero peccato. E' pieno di paesi liberi il mondo.
          Però se ci tieni ogni tanto all'estero ci
          vado e una cartolina te la posso anche mandare.
          Lasciami l'indirizzo.No.
          • svista scrive:
            Re: Allucunante!
            - Scritto da: Anonimo



            Decidono anche cose aberranti come il senso di


            percorrenza delle vie e tante altre cose.



            Non decide nessuno però il senso di percorrenza

            dei sentieri che ho creato nel mio giardino

            E tu credi, per esempio, di poter costruire un
            edificio all'interno del tuo giardino?No perchè il giardino è per le piante non per gli edifici. Le piante che io ho scelto di coltivare.

            Però se ci tieni ogni tanto all'estero ci

            vado e una cartolina te la posso anche mandare.

            Lasciami l'indirizzo.

            No.No indirizzo no cartolina :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Allucunante!
            - Scritto da: svista

            - Scritto da: Anonimo





            Decidono anche cose aberranti come il senso
            di



            percorrenza delle vie e tante altre cose.





            Non decide nessuno però il senso di
            percorrenza


            dei sentieri che ho creato nel mio giardino



            E tu credi, per esempio, di poter costruire un

            edificio all'interno del tuo giardino?

            No perchè il giardino è per le piante non per gli
            edifici. Le piante che io ho scelto di coltivare.HAI SCELTO DI COLTIVARE. E PUOI LIBERAMENTE SCEGLIERE? TRA TUTTE QUELLE CHE IL TUO GIARDINO POTREBBE OSPITARE? PROPRIO TUTTE?... Non era questo il punto?


            Però se ci tieni ogni tanto all'estero ci


            vado e una cartolina te la posso anche
            mandare.


            Lasciami l'indirizzo.



            No.

            No indirizzo no cartolina :)
            Cartolina verde dal Ministero degli Interni?...byz
          • svista scrive:
            Re: Allucunante!

            HAI SCELTO DI COLTIVARE. E PUOI LIBERAMENTE
            SCEGLIERE? TRA TUTTE QUELLE CHE IL TUO GIARDINO
            POTREBBE OSPITARE? PROPRIO TUTTE?
            ... Non era questo il punto?Il punto era proprio questo: ci sono delle piante che potrei piantare ma non mi è concesso piantare.Come se nella tua biblioteca ci fossero dei libri che potresti leggere ma che non ti è concesso leggere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Allucunante!
            - Scritto da: Anonimo
            HAI SCELTO DI COLTIVARE. E PUOI LIBERAMENTE
            SCEGLIERE? TRA TUTTE QUELLE CHE IL TUO GIARDINO
            POTREBBE OSPITARE? PROPRIO TUTTE?
            ... Non era questo il punto?Ok. Prova a coltivare dell'innocente zafferano.Puoi contestare la legge, ma non far finta che sia stupida:"Collezionare semini" è *PALESEMENTE UNA SCUSA*.
    • Anonimo scrive:
      Re: Allucunante!
      - Scritto da: svista
      Trovo allucinante che un solerte funzionario di
      uno stato libero possa trovare una buona idea
      togliere la libertà a un cittadino di procurarsi
      dei semi.
      Ammesso e non concesso che la marijuana sia una
      droga.Come darti torto effettivamente la marijuana è anche una scritta su alcune magliette.
      Ammesso e non concesso che in uno stato libero
      uno non possa essere libero di drogare se stesso.Se vuoi distruggerti impiccandoti fa pure, se ti drogi i le tue percezioni del mondo esterno cambiano, il che ti rende un potenziale pericolo (nota bene, ho detto POTENZIALE) il che diventa lecito aspettarsi che qualcuno intervenga. Possono farlo bene o male, ma E' GIUSTO CHE LO STATO INTERVENGA.
      La droga non è un seme nè una pianta. Ma la
      manipolazione del prodotto di quest'ultima.Perché vorresti dire che tu coltiveresti queste piantine per usarle esclusivamente come decorazione? Ma prenditi un geraniocheè pure più colorato.
      Trovo allucinante che in un paese libero ci possa
      essere qulacuno che possa decidere quali piante
      io possa seminare e quali non possa nel mio
      giardino.
      Allo stesso modo in cui troverei allucinante che
      qualcuno possa decidere di quale colore debba
      essere la mia auto o le mie scarpe.O magari il tetto della tua casa... con il tuo discorso non si capisce proprio perché avere un tetto di eternit sopra la testa sia vietato, eppure tu lo vuoi il tetto fatto così, vero?
      Ps: Non faccio uso di droghe ma apprezzo e faccio
      uso di libertà, finchè ne resta.Le leggi in italia fanno schifo, e vengono fatte rispettare solo quando fa comodo. molte di queste leggi sono dettate solo da bustarelle e i politici in generale sono dei ladri legalizzati... ma basogna saper riconoscere anche quando viene fatto qualche cosa di corretto oppure no.E secondo me questa volta hanno fatto proprio bene
      • Nonninz scrive:
        Re: Allucunante!
        - Scritto da: Anonimo

        Ammesso e non concesso che la marijuana sia una

        droga.

        Come darti torto effettivamente la marijuana è
        anche una scritta su alcune magliette.Hmm aspetta... forse è una pianta? Forse ci si fanno anche altri usi?

        Ammesso e non concesso che in uno stato libero

        uno non possa essere libero di drogare se
        stesso.

        Se vuoi distruggerti impiccandoti fa pure, se ti
        drogi i le tue percezioni del mondo esterno
        cambiano, il che ti rende un potenziale pericolo
        (nota bene, ho detto POTENZIALE) il che diventa
        lecito aspettarsi che qualcuno intervenga.
        Possono farlo bene o male, ma E' GIUSTO CHE LO
        STATO INTERVENGA."Se ti droghi"? Stiamo parlando di mariuana. Quindi non generalizziamo. In che modo esattamente sarei un pericolo per gli altri? Esattamente. Senza generalizzazioni. Sempre che tu sia in grado di farlo...

        La droga non è un seme nè una pianta. Ma la

        manipolazione del prodotto di quest'ultima.

        Perché vorresti dire che tu coltiveresti queste
        piantine per usarle esclusivamente come
        decorazione? Ma prenditi un geraniocheè pure più
        colorato.Se permetti decido io se decorarmi il terrazzo con gerani o maria. E poi chi l'ha detto che è solo decorazione? Sai che odore ha? Ma soprattutto, sai di cosa stiamo parlando?

        Trovo allucinante che in un paese libero ci
        possa

        essere qulacuno che possa decidere quali piante

        io possa seminare e quali non possa nel mio

        giardino.

        Allo stesso modo in cui troverei allucinante che

        qualcuno possa decidere di quale colore debba

        essere la mia auto o le mie scarpe.

        O magari il tetto della tua casa... con il tuo
        discorso non si capisce proprio perché avere un
        tetto di eternit sopra la testa sia vietato,
        eppure tu lo vuoi il tetto fatto così, vero?:|
      • Anonimo scrive:
        Re: Allucunante!
        Ma basta con questi luoghi comuni! La repressione contro la Marijuana è nata negli USa negli anni '30 quando è finito il proibizioniscmo contro gli alcoolici: la F& DA (Food and drugs administration) si ritrovò con migliaia di dipendenti assunti per combattere il fenomeno alcool che non servivano più a nulla e, come per magia, cominciarono ad apparire articoli sui quotidiani che parlavano di giovani in preda alla marijuana che uccidevano i genitori a colpi d'ascia (casi che poi, si dimostrarono del tutto falsi e inventati ad arte, ma ormai era tardi) e, stranamente, montò l'ondata popolare di risentimento contro questa pericolosissima droga (che gli arabi che per secoli avevano usato il kif, ovvero la cannabis, non potendo bere alcool, non si fossero mai estinti causa ascia non insospettì mai nessuno). Questa impostazione dopo la guerra, tramite l'ONU, fu imposta con la forza dell'economia dagli USA a praticamente tutti gli altri Paesi del mondo. Leggete i bei libri di Arnao (medico ottentenne, nel caso qualcuno sospettasse di trovarsi di fronte ad un no-global), che sono molto illuminanti.Peraltro ricordo che l'alcool è legale, la marijuana no, che l'alcool ha una dose letale particolarmente bassa, la marijuana no. Che nessuno è mai morto per overdose da Delta9 THC, nonostante si cerchi di sostenere il contrario, le prove scientifiche ci sono eccome e dimostrano la sostanziale inncuità della Cannabis (certo, qualunque cosa in eccessive quantità è pericolosa, anche l'acqua di fonte).Aggiungo che se mi voglio mettere delle piente di Maria sul tetto, al massimo rallegro il vicinato, ma non faccio venire a nessuno un tumore polmonare da amianto...ma pensa te, che esempi fuori luogo!
      • svista scrive:
        Re: Allucunante!

        Se vuoi distruggerti impiccandoti fa pure, se ti
        drogi i le tue percezioni del mondo esterno
        cambiano, il che ti rende un potenziale pericolo
        (nota bene, ho detto POTENZIALE) il che diventa
        lecito aspettarsi che qualcuno intervenga.
        Possono farlo bene o male, ma E' GIUSTO CHE LO
        STATO INTERVENGA.Non però nel mio giardino.Altrimenti per l'alcol causa di innumerevoli incidenti stradali lo stato DOVREBBE INTERVENIRE sradicando diverse migliaia di ettari di vigneti!


        La droga non è un seme nè una pianta. Ma la

        manipolazione del prodotto di quest'ultima.

        Perché vorresti dire che tu coltiveresti queste
        piantine per usarle esclusivamente come
        decorazione? Ma prenditi un geraniocheè pure più
        colorato.Anche tu adesso (oltre allo Stato) vuoi intervenire per decidere cosa devo o non devo piantare nel mio giardino?

        Allo stesso modo in cui troverei allucinante che

        qualcuno possa decidere di quale colore debba

        essere la mia auto o le mie scarpe.

        O magari il tetto della tua casa... con il tuo
        discorso non si capisce proprio perché avere un
        tetto di eternit sopra la testa sia vietato,
        eppure tu lo vuoi il tetto fatto così, vero?No io non voglio il tetto di eternit perchè non voglio fare del male nè a me nè agli altri.E' giusto che lo Stato intervenga quando si lede l'altrui libertà, salute etc.Esempio: legge sul fumo nei locali aperti al pubblico. Lì non si può fumare non perchè si fa del male a se stessi ma perchè si lede l'altrui diritto alla salute.
        • Anonimo scrive:
          Re: Allucunante!

          Non però nel mio giardino.
          Altrimenti per l'alcol causa di innumerevoli
          incidenti stradali lo stato DOVREBBE INTERVENIRE
          sradicando diverse migliaia di ettari di vigneti!lo stato ha legiferato che coltivare piante che producono o possono produrre alcool è legale, che vendere alcool è legale pagando determinate licenze, che guidare dopo essersi drogati con alcool fino ad un certo livello è legale e dopo no, e che per la mariagiovanna tutte le precedenti cose sono illegali.non ti va bene? lo strumento è emigrare o l'impegno civile per cambiare le cose.o farle di nascosto sperando di non essere scoperti, ma se una legge dello stato prevede che possano interessarsi dei tuoi affari in determinate modalità, potrebbero accorgersene... quindi altre leggi che se non ti vanno bene puoi decidere di dribblare emigrando o di cambiare con l'impegno civile, oppure continuare a sperare nella fortuna.piagnucolare sui forum ripetendo che lo stato non può e non deve non la vedo come una azione molto concreta o di impatto, a livello di impegno civile.btw, viva le tenere piantine con le foglie a sette punte e con un buon odore!Altro che tabacco! Che vadano a *** ***re le multinazionali del tabacco!
  • Anonimo scrive:
    La sola speranza è la Democrazia Diretta
    Niente, la paura di Internet è tale che vi vengono applicate CENSURE inverosimili ogni giorno, mentre per i libri si conta sul fatto che nessuno legge e quindi per quelli non c'è problema!!! La sola speranza è mandare al potere partiti di democrazia diretta, che almeno votano quello che dice la gente e non quello che dicono i gruppi di potere, tipo questo: http://www.internetcrazia.com
    • Anonimo scrive:
      Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
      Ehm, scusa, ma tu vorresti dare democrazia diretta agli italiani ??????AHAHAHAHAHA quegli italiani che prima votarono Prodi e poi Berlusconi ?A quegli italiani che hanno ridotto questo povero stato ad una barzelletta ??A quegli italiani che se non perdono il lavoro per inettitudine e' solo perche' i politici non possono perdere elettori e tasse ??Non so quale sia la soluzione, ma quella che proponi NON e' una soluzione adatta all'italia: ci vuole un popolo evoluto, civile, libero, maturo e indipendente per la democrazia diretta: dai retta, non fa per l'italia.E' triste, ma senza i politici che ci danno il biberon al 27 del mese saremmo spacciati come bambini abbandonati in strada.Il mondo e' cambiato, l'italia no. Gli italiani neanche.Come singoli individui, in generale, non possiamo competere con nessuno, sotto pressoche' nessun punto di vista.Lascia perdere. La democrazia diretta e' per persone intelligenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
        - Scritto da: Anonimo

        Ehm, scusa, ma tu vorresti dare democrazia
        diretta agli italiani ??????

        AHAHAHAHAH

        A quegli italiani che prima votarono Prodi e poi
        Berlusconi ?perchè qual è la differenza? :p
        • Anonimo scrive:
          Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
          Che Berlusconi è padrone di mezza Italia e che in quattro anni di governo ha triplicato le sue sostanze? Che Berlusconi è stato votato dai qualunquisti come te?
        • Anonimo scrive:
          Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Ehm, scusa, ma tu vorresti dare democrazia

          diretta agli italiani ??????



          AHAHAHAHAH



          A quegli italiani che prima votarono Prodi e poi

          Berlusconi ?

          perchè qual è la differenza? :p p2 e collusioni con la mafia dovrebbero essere gia' abbastanza.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            Ehm, scusa, ma tu vorresti dare democrazia


            diretta agli italiani ??????





            AHAHAHAHAH





            A quegli italiani che prima votarono Prodi e
            poi


            Berlusconi ?



            perchè qual è la differenza? :p

            p2 e collusioni con la mafia dovrebbero essere
            gia' abbastanza.Se non sbaglio è stato assolto da tutte e due le accuse (pur essendo vero che era p2ista, ma Gelli aveva iscritto mezza Italia e non tutti si sono presi la briga di declinare l'invito, ritenendo a torto la cosa innocua e l'imbroglione era soprattutto lui che si serviva dei bei nomi per millantare credito. La commissione d'inchiesta dell'Anselmi dopo anni e anni non ha cavato un ragno dal buco, eppure qualcuno si serve tuttora della vicenda per lanciare accuse vaghe e fumose).San Prodi è immune da colpe?Oppure è stato incredibilmente graziato anche su vicende come la Cirio, dove addirittura i PM hanno ignorato i gravi indizi a suo carico inseguendo inconsistenti accuse contro i suoi avversari?
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir

            Se non sbaglio è stato assolto da tutte e due le
            accuse (pur essendo vero che era p2ista, ma Gelli
            aveva iscritto mezza Italia e non tutti si sono
            presi la briga di declinare l'invito, ritenendo a
            torto la cosa innocua e l'imbroglione era
            soprattutto lui che si serviva dei bei nomi per
            millantare credito. La commissione d'inchiestaleggiti il "piano di rinascita democratica" di gelli, confrontalo con la situazione italiana e con quello che ha/fa berlusconi, poi facci sapere...altro che "declinare l'invito"
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
            - Scritto da: Anonimo



            Se non sbaglio è stato assolto da tutte e due le

            accuse (pur essendo vero che era p2ista, ma
            Gelli

            aveva iscritto mezza Italia e non tutti si sono

            presi la briga di declinare l'invito, ritenendo
            a

            torto la cosa innocua e l'imbroglione era

            soprattutto lui che si serviva dei bei nomi per

            millantare credito. La commissione d'inchiesta

            leggiti il "piano di rinascita democratica" di
            gelli, confrontalo con la situazione italiana e
            con quello che ha/fa berlusconi, poi facci
            sapere...

            altro che "declinare l'invito"Mah, Gelli era un cialtrone al 100%, il Berlusca non è certo un dono del cielo, ma qualcosa di meglio di Gelli è. Poi che sarebbe opportuno che il centrodestra si ricreasse senza andare a rimorchio del suo personaggio è innegabile, ma fra quello che NON è successo con la P2 e quel troppo che è successo negli intrecci fra Prodi, IRI e industriali "amici" non ho dubbi su chi è stato più dannoso.Pensa solo anche al modo schifoso in cui è stata privatizzata la Telecom e a quanto questo ci danneggi ancora adesso.Scaviamo nel passato e torniamo a fine anni '70 e troviamo IRI-Finmeccanica che, per fare un favore alla Bosch e alla Germania (in cambio di cosa?), impone ad Alfa Romeo Spica e Marelli di abbandonare il progetto che avrebbe portato l'Italia all'avanguardia nel mondo con l'iniezione elettronica digitale (Bosch è rimasta ferma a quella analogica ancora per molti anni).Prodi è un fossile della prima repubblica, può darsi che il Berlusca sia ancora meno onesto, ma è opportuno che rimanga in sella quanto basta per interrompere intrecci e rendite di posizione ancora legate a doppio filo al centrosinistra, poi faremo volentieri a meno di lui, ma piuttosto che Prodi dateci Rutelli e Veltroni e per favore rimettete Bertinotti nella naftalina accanto ai colbacchi, i no global, i pacifisti e la mummia di Lenin.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
            .....

            A quegli italiani che hanno ridotto questo

            povero stato ad una barzelletta ??........a quegli italiani che battibeccano sempre, ma non concludono mai nulla ..... ...a quelli che io di destra e tu di sinistra...berlusconi e prodi....camillo e peppone.....fascista! e comunista! ..........a quelli che vedono mille pagliuzze negli occhi altrui e non si accorgono della trave che hanno in culo ......
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
            .....

            A quegli italiani che hanno ridotto questo

            povero stato ad una barzelletta ??........a quegli italiani che battibeccano sempre, ma non concludono mai nulla ..... ...a quelli che io di destra e tu di sinistra...berlusconi e prodi....camillo e peppone.....fascista! e comunista! ..........a quelli che vedono mille pagliuzze negli occhi altrui e non si accorgono della trave che hanno in culo ......
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
            - Scritto da: Anonimo

            .....


            A quegli italiani che hanno ridotto questo


            povero stato ad una barzelletta ??
            .....


            ...a quegli italiani che battibeccano sempre, ma
            non concludono mai nulla .....

            ...a quelli che io di destra e tu di
            sinistra...berlusconi e prodi....camillo e
            peppone.....fascista! e comunista! .......

            ...a quelli che vedono mille pagliuzze negli
            occhi altrui e non si accorgono della trave che
            hanno in culo ......Premessa: non so se rispondi a me o a qualcun altroMe ne accorgo eccome, ma sostituire una trave (Berlusca+democristi vari) con un'altra trave più vecchia e più grossa (Prodi+Bertinotti+democristi vari) non mi sembra affatto un guadagno, forse se fossi Zeffirelli potrei gradire, ma non lo sono :DA livello europeo PPE e PSE perdono voti a favore di partiti più definiti a DX o SX, anche da noi i postcomunisti guadagnano, ma siamo l'unico paese con l'anomalia di un alleanza fra postcomunisti e postdemocristiani, garanzia che l'Ulivo non riuscirà a combinare niente, così come i postdemocristiani alleati del Berlusca garantiscono la stessa inutilità al Polo.Ti garantisco che le travi le vedo tutte e le pagliuzze sono ben poche, da entrambe le parti.
      • mra scrive:
        Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
        non hai tutti i torti...Ma non è facile risvegliare un popolo addomesticato a forza da secoli di "porgi l'altra guancia e chiudi l'altro occhio, qualcuno lassù ci penserà".Il latte nei biberon era drogato con potenti sedativi, ora che vogliamo fare?In attesa che una qualche apomorfina culturale ci risvegli tutti dal lungo sonno, ben vengano esperimenti del genere...
      • Anonimo scrive:
        Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
        - Scritto da: Anonimo

        Ehm, scusa, ma tu vorresti dare democrazia
        diretta agli italiani ??????

        AHAHAHAHAH E tu vorresti lasciarla nelle mani dei parlamentari, che sono per metà avanzi di galera (leggiti la lista parlamento pulito di Grillo) e l'altra metà indagati? Preferisco cento volte l'Italia nelle mani della gente comune, piuttosto che nelle mani di questi ladri.
        • Anonimo scrive:
          Re: La sola speranza è la Democrazia Dir
          Credo che "la gente comune" se liberata dalle influenze dirette della TV (e delle opinioni fatte passare per vere che trasmette) probabilmente non governerebbe peggio della classe politica attuale... il problema è solo organizzativo
          • Anonimo scrive:
            Re: La sola speranza è la Democrazia Dir

            Credo che "la gente comune"
            probabilmente non governerebbe peggio della
            classe politica attuale... Se fossero comparabili! Ma il problema è che la classe attuale politica non governa, ma ruba... quindi perlomeno dal mio punto di vista votare un partito che riporta fedelmente il mio voto in parlamento lo preferisco 100 volte. Dal punto di vista tecnologico è possibile, quindi perchè non lo dovrei votare un partito così?
  • Anonimo scrive:
    Gli spacciatori di Sant'Elia ringraziano
    Appena tornato dalle vacanze Cagliaritane.In quella ridente città c'è un'intero quartiere che sembra piovuto lì direttamente da Amsterdam.Tanto per capirci ci sono veri e propri banchetti come al mercato di Campo dei Fiori con "ortolani" e relativa coda di clienti. E non si vende solo erba e fumo ma anche cocaina...Mai viste auto della polizia, forse le nostre valenti forze dell'ordine sono troppo impegnate a dare la caccia a semi e manuali "spacciati" on line...
    • jojob scrive:
      Re: Gli spacciatori di Sant'Elia ringraz
      - Scritto da: Anonimo
      Appena tornato dalle vacanze Cagliaritane.
      In quella ridente città c'è un'intero quartiere
      che sembra piovuto lì direttamente da Amsterdam.
      Tanto per capirci ci sono veri e propri banchetti
      come al mercato di Campo dei Fiori con "ortolani"
      e relativa coda di clienti.
      E non si vende solo erba e fumo ma anche
      cocaina...
      Mai viste auto della polizia, forse le nostre
      valenti forze dell'ordine sono troppo impegnate a
      dare la caccia a semi e manuali "spacciati" on
      line...
      Sant'Elia e' un quartiere popolare pieno di problemi ma la realta' non e' quella che tu descrivi. I banchetti improvvisati esistono ma non e' vero che la polizia non interviene, il paragone con Amsterdam e' fuori luogo.
      • Anonimo scrive:
        gli spacciatori di tutta italia
        ringraziano.l'unica via che il consumatore ha di svincolarsi dalla criminalita' organizzata... fine fin the end.che vergogna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli spacciatori di Sant'Elia ringraz
      e tu che fai? guardi e basta?Ti è mai saltato in testa di denunciare il fatto alla polizia o ai carabinieri?Visto che sei più furbo di loro... avvisali!
  • Anonimo scrive:
    non solo cannabis è discriminata
    la rivista The Journal of Clinical Toxicology ha riportato il seguente caso: un bel giorno otto individui, pensando che fosse cocaina, hanno sniffato puro LSD in polvere. Una quantità, secondo i calcoli, dalle mille alle 10mila volte maggiore di un?ordinaria dose d?LSD. Quattro degli otto sventurati sono precipitati in un oscuro coma, dal quale però sono usciti senza alcun aiuto medico.In fin dei conti sembrerebbe quindi che l?LSD sia quanto di più sicuro possa esistere tra le droghe, a dispetto di molta propaganda.
    • Anonimo scrive:
      Re: non solo cannabis è discriminata
      in questo caso mantengo le mie dovute riserve.
      • Anonimo scrive:
        Re: non solo cannabis è discriminata
        - Scritto da: Anonimo
        in questo caso mantengo le mie dovute riserve.Anch'io: l'LSD è una roulette russa, a qualcuno non ha fatto danni permanenti, altri sono rimasti "sconvolti" a vita.Lo stesso vale per l'ecstasy.E pure la cocaina, ormai è dimostrato, crea dipendenza fisica, non solo psicologica, così come la nicotina.Le uniche droghe che non sembrano dare danni, ma solo benefici e senza creare dipendenza, sono, almeno a dosi ragionevoli, cannabis, caffeina e alcool, con quest'utimo che è fra i tre quello a presentare più alti rischi di creazione della dipendenza (la caffeina, per esempio, se non si ha bisogno di tenersi svegli dopo aver dormito poco, si può sospendere completamente di punto in bianco, io riesco a farlo ogni volta che ho occasione di dormire a sufficienza senza alcun sintomo di astinenza, d'altra parte, se devo assumerla, posso eliminare del tutto gli effetti collaterali del caffè sullo stomaco prendendo tè o guaranà o cola).
        • Anonimo scrive:
          Re: non solo cannabis è discriminata

          E pure la cocaina, ormai è dimostratoBibliografia prego.
          dipendenza fisica, non solo psicologica, così
          come la nicotina.Che mi risulti la questione e' ancora aperta.
          Le uniche droghe che non sembrano dare danni, ma
          solo benefici e senza creare dipendenza, sono,
          almeno a dosi ragionevoli, cannabis, caffeina e
          alcoolNon dare danni ma solo benefici?!?! Sei pazzo.L'alcool anche in quantita' ridottissime danneggia il cervello!!! Informati meglio!!
          • Anonimo scrive:
            Re: non solo cannabis è discriminata
            Nel caso del MDMA e del LSD non è solo la sostanza ad essere rischiosa ma la roba con cui la tagliano...
          • Anonimo scrive:
            Re: non solo cannabis è discriminata
            In effetti la catena metamfetaminica dell'MDMA ha un effetto pericoloso sul sistema cardiocircolatorio, in alte dosi, paragonabile a quello delle amfetamine. L'LSD è un discorso del tutto a parte....non credo che nessuno sia mai morto di overdose da LSD, certamente....il punto è la costante paura degli effetti fortemente psicotropi e difficilmente controllabili....c'è da dire però, che anche in questo campo bisognerebbe fare un po' di pulizia da falsità e luoghi comuni.Il Delta9 Tetraidrocannabinolo (THC), ovvero la sostanza attiva della cannabis, non è in alcun modo pericoloso, di fatto NON esiste una dose mortale (che invece esiste per l'alcool, ben più pericoloso e che ti può facilmente mandare in coma etilico, oltre a distruggerti il fegato con la cirrosi)...ma, si sa, dobbiamo avere il msotro da combattere....
          • Anonimo scrive:
            Re: non solo cannabis è discriminata
            - Scritto da: Anonimo

            E pure la cocaina, ormai è dimostrato

            Bibliografia prego.


            dipendenza fisica, non solo psicologica, così

            come la nicotina.

            Che mi risulti la questione e' ancora aperta.


            Le uniche droghe che non sembrano dare danni, ma

            solo benefici e senza creare dipendenza, sono,

            almeno a dosi ragionevoli, cannabis, caffeina e

            alcool

            Non dare danni ma solo benefici?!?! Sei pazzo.
            L'alcool anche in quantita' ridottissime
            danneggia il cervello!!!
            Informati meglio!!La maggior parte dei medici e ricercatori concorda che in quantità ridotte non fa danni, è solo al di sopra di una certa soglia, variabile da persona a persona, che vengono prodotti metaboliti tossici in quantità tale da annullare i benefici della modica quantità.
  • Anonimo scrive:
    Reato di consumo
    di fatto il problema a monte di tutto è il fatto che la legge è un colabrodo ambiguo.1)se ti prendono con una dose addosso ti danno consumo personale e non è reato (ma la quantità che costituisce consumo personale è a loro discrezione e comunque non fissata)2)se coltivi per consumo personale è reato...benchè in questo caso non finanzi la malavita come nel caso 1.Cioè sarebbe molto più semplice dire:chi vuole si può coltivare 1 o 2 piante, se ti beccano con di più finisci al gabbio sul serio (cioè pena minima superiore ai 3 anni attenuanti incluse).Analogo per lo spaccio (anzi dovrebbe essere peggio) sia in cessione che in acquisto.Se uno coltiva per se non fa male a nessuno.In teoria la legge dovrebbe colpire chi lucra su questi commerci, non il consumo. O mi sbaglio?Se tutti potessero fare per se e solo per se stessi ciao commercio e ciao tutto quanto.La malavita si troverebbe privata della prima fonte di incassi.Lo stato risparmierebbe in una lotta che è dispendiosa in termini economici e di risorse umane.
    • argo scrive:
      Re: Reato di consumo
      - Scritto da: Anonimosnip
      Lo stato risparmierebbe in una lotta che è
      dispendiosa in termini economici e di risorse
      umane.preparati al pippone che ti faranno con le spese "sanitarie".
    • Anonimo scrive:
      Re: Reato di consumo
      :(Vedete, io credo che le strade ragionevoli come più volte espresso, esistano e siano anche effettivamente applicabili, senza perseguire chissà quale ideologia o pensiero romantico.Ragazzi il problema è un altro, che va a tagliare sul nascere tutti i discorsi plausibili che vengono approntati.Bisogna ragionare per ipotesi.Immaginiamo che come detto sopra si aggiunga all'attuale legislazione in merito, il fatto di poter coltivare per uso personale una quantità limitata di piante, diciamo 4-5. A mio parere sarebbe forse la soluzione più logica ed attuabile.Sarebbe però una presa di posizione incredibile per uno stato come l'ITalia, anzi direi bi-stato con quella piccola isola felice nel centro Italia... e ci siamo capiti.Immaginate che polemiche si scatenerebbero. Immaginate i media come godrebbero. Si farebbe un gran pandemonio. Immaginate gli echi a livello internazionale ed in particolare europeo.E soprattutto, la sopracitata malavita organizzata. Io non credo che le farebbe troppo piacere. Io credo che in qualche modo farebbe il possibile per evitare l'attuazione di questa "novità". Forse non immediatamente ma lo farebbe. E sappiamo a cosa può arrivare. Mi sono messo per un attimo nei loro panni. Ma credo fermamente in una revisione al passo coi tempi, oramai maturi, della legislazione in materia, che sia finalmente chiara, moderna, e che non lasci spazio a libere interpretazioni che alla fine vanno a colpire chi ha davvero poche colpe, diffamandolo, offendendolo, colpevolizzandolo.Impariamo ad insegnare i VALORI invece, e smettiamola di fare i BUFFONI!! Ma è così difficile?
      • Anonimo scrive:
        Re: Reato di consumo

        Impariamo ad insegnare i VALORI invece, e
        smettiamola di fare i BUFFONI!! Ma è così
        difficile?è come dire a berlusconi di smetterla di fare berlusconi. ti sembra facile ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Reato di consumo
          - Scritto da: Anonimo



          Impariamo ad insegnare i VALORI invece, e

          smettiamola di fare i BUFFONI!! Ma è così

          difficile?

          è come dire a berlusconi di smetterla di fare
          berlusconi. ti sembra facile ?Se gli permetti di darsi un aiutino, sì, è come dire a berlusconi di crescere e consentirgli di usare i rialzi :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Reato di consumo
      Ancora più semplice, legalizziamo una volta per tutte l'uso della cannabis che è talmente provato che non fa male a nessuno che non vale neppure più la pena di discuterne (del resto il concetto di droga alla cannabis è applicato solo per fini politici, se l'alcool droga non è....), togliamo i soldi alla criminalità organizzata, togliamo dalle galere sovraffollate un sacco di persone dentro per consumo e piccolo spaccio e diventiamo un Paese civile...
      • mra scrive:
        Re: Reato di consumo
        La legalizzazione mi sembra un passo troppo lungo per le gambe attuali... e immagino che aldisopra di quello che pensino i legislatori italiani ci sia da render conto anche al resto del mondo dal quale dipendiamo e che forse ci controlla più dei nostri stessi legislatori...A mio avviso quella dell' uso e produzione privati sembra una proposta più che ragionevole, da compensare però con una completa severità nel caso in cui si venga trovati "in stato alterato" nello svolgere attività che possano danneggiare altre persone... e magari fare un po' più di informazione e responsabilizzazione piuttosto che repressione...La cosa triste è che questo discorso è banale quanto inapplicato.
  • Anonimo scrive:
    Olio di cannabis,motori Diesel e Guerre
    Non fumo,non ho mai usato le cosidette "droghe" ma oramai lo hanno capito anche i muri:legalizzare la cannabis metterebbe in crisi grossi settori industriali.Primo fra tutti quello petrolifero,grazie all'olio di tale pianta i motori diesel attuali potrebbero viaggiare tranquillamente.L'unico accorgimento è installare un riscaldatore nel serbatoio e cambiare gli iniettori,tutti cortesemente venduti dalla elsbett www.elsbett.com .Basterebbe una leggettina di poche righe per migliorarci la vita;E' possibile usare gli oli alimentari per mototrazione.E si avrebbero meno petrolio,meno guerre,meno morti.Basta con questa disinformazione sulla cannabis!
    • Anonimo scrive:
      Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
      - Scritto da: Anonimo
      Non fumo,non ho mai usato le cosidette "droghe"
      ma oramai lo hanno capito anche i
      muri:legalizzare la cannabis metterebbe in crisi
      grossi settori industriali.
      Primo fra tutti quello petrolifero,grazie
      all'olio di tale pianta i motori diesel attuali
      potrebbero viaggiare tranquillamente.
      L'unico accorgimento è installare un riscaldatore
      nel serbatoio e cambiare gli iniettori,tutti
      cortesemente venduti dalla elsbett
      www.elsbett.com .
      Basterebbe una leggettina di poche righe per
      migliorarci la vita;E' possibile usare gli oli
      alimentari per mototrazione.
      E si avrebbero meno petrolio,meno guerre,meno
      morti.

      Basta con questa disinformazione sulla cannabis!
      Non è strettamente necessario l'olio di cannabis, gran parte degli oli vegetali è idonea alla produzione di biodiesel e il nostro governo, come quelli precedenti, è stato ripetutamente bacchettato dalle UE perché boicotta i combustibili per autotrazione prodotti da fonti rinnovabili, come appunto il biodiesel.Certo, la cannabis ha, come la colza, il vantaggio di essere una pianta "robusta" e facile da coltivare e in più, rispetto alla colza, è ricca di acidi grassi polinsaturi utili al'organismo, ma priva di acido erucico, presente nella colza, che è estremamente pesante per il fegato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
        è stato provato e straprovato che i moderni motori diesel [da circa 10 anni a questa parte] NON possono essere alimentati con olio di colza...byezFEz
        • Anonimo scrive:
          Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
          - Scritto da: Anonimo
          è stato provato e straprovato che i moderni
          motori diesel [da circa 10 anni a questa parte]
          NON possono essere alimentati con olio di
          colza...Io invece ho letto esattamente il contrario. Chi ha ragione? So solo che non lo fanno vendere più nei supermercati come prima... credo che come al solito si sia fatta disinformazione per proteggere i grossi interessi nel settore petrolifero.E noi che non siamo produttori di petrolio e neppure abbiamo centrali atomiche continuiamo a pagare la bolletta energetica più alta del mondo per via del servilismo dei nostri politicanti.Vedi invece l'esempio del Brasile dove quasi tutte le automobili viaggiano con l'alcool prodotto dalle canne da zucchero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Non possono essere alimentati a colza?E se ci mettessimo a tavolino a inventare componenti per far funzionare sti motori con l'olio o l'alcol? o la mente umana non sarà mai in grado di costruire questa banale idiozia? (siamo andati sulla luna - presumiamo di esserci andati - con un commodore64)... per favore.e sulla disinformazione, ci hai beccato in pieno!!- Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            è stato provato e straprovato che i moderni

            motori diesel [da circa 10 anni a questa parte]

            NON possono essere alimentati con olio di

            colza...

            Io invece ho letto esattamente il contrario. Chi
            ha ragione? So solo che non lo fanno vendere più
            nei supermercati come prima... credo che come al
            solito si sia fatta disinformazione per
            proteggere i grossi interessi nel settore
            petrolifero.

            E noi che non siamo produttori di petrolio e
            neppure abbiamo centrali atomiche continuiamo a
            pagare la bolletta energetica più alta del mondo
            per via del servilismo dei nostri politicanti.

            Vedi invece l'esempio del Brasile dove quasi
            tutte le automobili viaggiano con l'alcool
            prodotto dalle canne da zucchero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Trasversalmente parlando....non è possibile sostituire la benzina con l'olio...solo perchè non esiste lo SPAZIO per coltivare le piante che dovrebbero darcelo :DHo letto (ma potete smentirmi se trovate altre informazioni) che non basterebbe un campo di colza (o alternative) grande come metà europa ad alimentare il consumo del nostro continente.E soprattutto, il biodisel è fortemente 'attutito', come costo, dal governi, perchè la produzione, raffinazione e distribuzione, lo rende molto antieconomico. Funziona con il trasporto pubblico, ma quello privato si troverebbe difronte a problemi concreti economici.Quindi, sicuramente l'inquinamento diminuirebbe :) ma allo stesso modo la soluzione così come ora non è praticabile. Probabilmente miscelando diesel o benzina ad oli vegetali un equilibrio si può trovare.P.s.Attenzione anche a mettere in gioco l'idrogeno :l'idrogeno usato come combustibile NON è una fonte energetica, ma solo UN MEZZO per trasportare l'energia: ovvero, per produrre l'idrogeno, si consuma tanta energia per quanto ne fornirà.Il vantaggio, ovvio e veramente importante, è che le centrali di produzione saranno centralizzate, ed è più facile sconfiggere l'inquinamento da una fonte, che da 10000 auto (inclusi i limiti tecnici)ciao a tutti :o)Demone
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Non è così...qualche tempo fà l'Unità ha pubblicato un libricino di Jacopo Fo con moltissime interessanti informazioni. Aggiungiamo che se l'Italia decidesse di produrre olio di colza (o di Canapa, anche meglio) oltre ad averne un vantaggio netto per la bolletta petrolifera, usufruirebbe inoltre dei trasferimenti garantiti dalla EU per chi coltiva queste piante (al contrario le coltivazioni di piante commestibili sono disincentivate, dato che la produzione è troppa). E infatti chi coltiva colza in quantità? I Tedeschi, che tanto per cambiare, ce lo mettono in quel posto, avendo un governo serio e non questa banda di ladri, malfattori e semplici buffoni....
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo
            Non è così...qualche tempo fà l'Unità ha
            pubblicato un libricino di Jacopo Fo con
            moltissime interessanti informazioni. Aggiungiamo...Ehm... non mi sembra esattamente un esperto nel settore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non è così...qualche tempo fà l'Unità ha

            pubblicato un libricino di Jacopo Fo con

            moltissime interessanti informazioni.
            Aggiungiamo
            ...

            Ehm... non mi sembra esattamente un esperto nel
            settore...E', fra le altre cose, agricoltore e ha prodotto (non so se produce tuttora) biodiesel, da colza se ricordo bene, immagino abbia un minimo di esperienza su quale olio è più o meno adatto e sulla resa delle varie colture.
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo
            Trasversalmente parlando....non è possibile
            sostituire la benzina con l'olio...solo perchè
            non esiste lo SPAZIO per coltivare le piante che
            dovrebbero darcelo :D
            Ho letto (ma potete smentirmi se trovate altre
            informazioni) che non basterebbe un campo di
            colza (o alternative) grande come metà europa ad
            alimentare il consumo del nostro continente.link?
            E soprattutto, il biodisel è fortemente
            'attutito', come costo, dal governi, perchè la
            produzione, raffinazione e distribuzione, lo
            rende molto antieconomico. Funziona con il
            trasporto pubblico, ma quello privato si
            troverebbe difronte a problemi concreti
            economici.certo, se lo produci in piccole quantita' e' normale che ti costi di piu' (come qualsiasi prodotto), prova a produrlo e distribuirlo in grosse quantita' e vedrai che ti costa meno del petrolio (i cui costi di distribuzione e raffinazione son molto piu' elevati)
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue


            link?Ho letto degli articoli, ma cartacei :D comunque via internet qualcosa si troverà sicuramente, se puoi vuoi girali qui sul forum (oggi non posso cercarli direttamente)
            certo, se lo produci in piccole quantita' e'
            normale che ti costi di piu' (come qualsiasi
            prodotto), prova a produrlo e distribuirlo in
            grosse quantita' e vedrai che ti costa meno del
            petrolio (i cui costi di distribuzione e
            raffinazione son molto piu' elevati)In grande produzione sicuramente i prezzi calano, è più che normale, ma resto convinto che la superficie di coltivazione necessaria a soddisfare i bisogni di auto,industrie,riscaldamento etc etc (appro, W il metano) sia veramente sproporzionata. Inoltre il costo rimarrebbe assolutamente non competitivo. Ed il discorso che la UE finanzia il biodisel, è valido solo perchè l'uso è limitato : se tutto lo usassero, il finanziamento/detassazione sarebbe imho insostenibile (vedi i soldi che lo stato prende dalle tasse della benzina:credi che mai ci rinuncerebbe? probabilmente non ne avrebbe neanche la possibilità).Ciauz!Demone
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo
            In grande produzione sicuramente i prezzi calano,
            è più che normale, ma resto convinto che la
            superficie di coltivazione necessaria a
            soddisfare i bisogni di
            auto,industrie,riscaldamento etc etc (appro, W il
            metano) sia veramente sproporzionata.dipende, se si mantengono gli sprechi attuali forse si, se invece si vieta l'uso di macchine di grossa cilindrata nelle citta' e si prendono tutta una serie di accorgimenti, il problema non si pone
            Inoltre il
            costo rimarrebbe assolutamente non competitivo. scherzi? hai idea di quanto costi raffinare il petrolio? l'olio di colza (che oggi in Italia viene prodotto in moderata quantita') costa circa 0.60 centesimi *al*dettaglio*, per diventare biodiesel deve solo essere esterificato con un procedimento a bassissimo costo che mediante alcool metilico e un catalizzatore calcareo diminuisce la viscosita' dell'olio; quindi i costi di raffinazione sono assolutamente a favore della colza rispetto al petrolio; per quanto riguarda la distribuzione secondo te costa meno far venire petroliere dall'altra parte del mondo e usare autobotti su territorio nazionale oppure usare solo autobotti su territorio nazionale?
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Lo Stato finanzia il biodiesel, ma il pu nto è che l'EU con la PAC (che ricordiamo assorbe il 60% degli investimenti comunitari), finanzia fortemente le colture non per alimentazione umana (quali colza et similari).
          • Chernobyl scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Trasversalmente parlando....non è possibile

            sostituire la benzina con l'olio...solo perchè

            non esiste lo SPAZIO per coltivare le piante che

            dovrebbero darcelo :D

            Ho letto (ma potete smentirmi se trovate altre

            informazioni) che non basterebbe un campo di

            colza (o alternative) grande come metà europa ad

            alimentare il consumo del nostro continente.

            link?


            E soprattutto, il biodisel è fortemente

            'attutito', come costo, dal governi, perchè la

            produzione, raffinazione e distribuzione, lo

            rende molto antieconomico. Funziona con il

            trasporto pubblico, ma quello privato si

            troverebbe difronte a problemi concreti

            economici.

            certo, se lo produci in piccole quantita' e'
            normale che ti costi di piu' (come qualsiasi
            prodotto), prova a produrlo e distribuirlo in
            grosse quantita' e vedrai che ti costa meno del
            petrolio (i cui costi di distribuzione e
            raffinazione son molto piu' elevati)Lascia perdere i costi e parliamo dal punto di vista del bilancio energetico:http://www.lescienze.it/specialarchivio.php3?id=10982
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Ho seri dubbi, perché se fosse vero qualsiasi derrata alimentare dovrebbe avere un costo di produzione superiore a quello del carburante e non è così, soprattutto nei paesi in cui l'agricoltura non percepisce sussidi.
          • Chernobyl scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo
            Ho seri dubbi, perché se fosse vero qualsiasi
            derrata alimentare dovrebbe avere un costo di
            produzione superiore a quello del carburante e
            non è così, soprattutto nei paesi in cui
            l'agricoltura non percepisce sussidi.Vuoi dire che nel costo di un quintale di grano o altro non e' compreso il carburante impiegato per produrre il grano stesso ?In ogni caso ho seri dubbi che tu hai capito cosa vuole spiegare l'articolo. Tu parli di costi, io parlo di bilancio energetico, e al momento si vede bene come il biodiesel sia un buon modo per bruciare piu' petrolio in luoghi piu' lontani dalle citta'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Chernobyl

            - Scritto da: Anonimo

            Ho seri dubbi, perché se fosse vero qualsiasi

            derrata alimentare dovrebbe avere un costo di

            produzione superiore a quello del carburante e

            non è così, soprattutto nei paesi in cui

            l'agricoltura non percepisce sussidi.

            Vuoi dire che nel costo di un quintale di grano o
            altro non e' compreso il carburante impiegato per
            produrre il grano stesso ?Assolutamente no, ma se per produrre un litro d'olio devo bruciare più di un litro di carburante è impossibile produrre un litro d'olio a un prezzo inferiore a quello del carburante, mi sembra ovvio.

            In ogni caso ho seri dubbi che tu hai capito cosa
            vuole spiegare l'articolo. Tu parli di costi, io
            parlo di bilancio energetico, e al momento si
            vede bene come il biodiesel sia un buon modo per
            bruciare piu' petrolio in luoghi piu' lontani
            dalle citta'.Ho capito benissimo.Prova a farti due calcoli a spanne da solo: quando usi il carburante?Più di tutto per arare, l'operazione più dispendiosa in energia assieme al trasporto su lunghe distanze, poi per seminare, eventualmente irrorare con concimi e fitofarmaci e infine per raccogliere e trasportare, trasformare, distribuire etc.L'energia nei semi o frutti ce la mette il sole, non il trattore, quanta energia riesci a prendere dal sole lo sai dalla resa per ettaro.Fatti anche solo il calcolo di una sola di queste fasi di consumo: hai, diciamo, 20.000 kg d'olio in un'autocisterna, per trasportarla avrai un consumo nell'ordine delle centinaia di litri su distanze ragionevoli, certo se prendo l'olio in Australia e lo vendo in Italia e viceversa, allora sì che i consumi schizzano, ma lo farebbero pure se trasportassi petrolio.E' un'analisi incompleta, lo so, ma per iniziare a farsi un'idea degli ordini di grandezza fra produttività della coltura e consumi può bastare.Un'altra considerazione che dovrebbe farti venire dei dubbi: prima delle macchine agricole a motore, chi metteva l'energia nella coltivazione? Contadini e animali da lavoro: se l'energia spesa nella coltivazione e fasi successive fosse stata superiore al contenuto energetico del raccolto, non sarebbero sopravvissuti nè il contadino, né il bue.
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Quarda che la Cannabis ha la facoltä di adattarsi a qualsiasi clima. Questo significa che la puoi coltivare sia nella steppa Russa con temperature a -40C che nel deserto con temperature a +40C.Quindi praticalmente ci puoi anche tappezzare tutto il pianeta con la Cannabis, al fine di avere una produzione mondiale.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
          I motori odierni non durano molto con l'olio di colza puro, ma se lo misci a un 10% di disel, il tutto va che è una meraviglia. Provato e quindi non sparare cavolate che ti dicono quelli dello stato.Ovviamente tu non puoi usare l'olio di colza, perché froderesti lo stato, non perché il motore della tua auto non lo digerisca.- Scritto da: Anonimo
          è stato provato e straprovato che i moderni
          motori diesel [da circa 10 anni a questa parte]
          NON possono essere alimentati con olio di
          colza...
          byez
          FEz
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo
            I motori odierni non durano molto con l'olio di
            colza puro, ma se lo misci a un 10% di disel, il
            tutto va che è una meraviglia. Provato e quindi
            non sparare cavolate che ti dicono quelli dello
            stato.
            Ovviamente tu non puoi usare l'olio di colza,
            perché froderesti lo stato, non perché il motore
            della tua auto non lo digerisca.

            - Scritto da: Anonimo

            è stato provato e straprovato che i moderni

            motori diesel [da circa 10 anni a questa parte]

            NON possono essere alimentati con olio di

            colza...

            byez

            FEzBimbi....bboni, state bboni...e leggete gli ultimi Quattroruote....
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            che dice l'ultimo quattroruote?
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            Quattroruote è abbondantemente foraggiato dai produttori di autovetture, che non hanno nessuna intenzione di fare gli investimenti necessari a cambiare le linee produttive....è come fidarsi del Sole 24 Ore quando parla di Confindustria....o di Mediaset di Berlusconi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
            - Scritto da: Anonimo
            Bimbi....bboni, state bboni...e leggete gli
            ultimi Quattroruote....gli ultimi quattroruote si riferiscono all'uso di olio di colza non esterificato (trattamento a basso costo per ridurne la viscosita' e renderlo usabile con i moderni diesel)
        • Anonimo scrive:
          Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
          - Scritto da: Anonimo
          è stato provato e straprovato che i moderni
          motori diesel [da circa 10 anni a questa parte]
          NON possono essere alimentati con olio di
          colza...
          byez
          FEznon e' vero, se ci metti l'olio di colza nudo e crudo i moderno diesel dopo un po si rovinano, per poter usare tali oli con questi moteri basta esterificare l'olio (un trattamento poco costoso che ne diminuisce la viscosita'); se non sai le cose evita di fare disinformazione
        • Anonimo scrive:
          Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
          - Scritto da: Anonimo
          è stato provato e straprovato che i moderni
          motori diesel [da circa 10 anni a questa parte]
          NON possono essere alimentati con olio di
          colza...
          byez
          FEzIl biodiesel non è olio di colza puro e semplice, ma un suo derivato in cui gli acidi grassi sono esterificati con alcoli diversi dalla glicerina dei normali grassi.Il biodiesel non dà assolutamente problemi sui motori nuovi, su quelli vecchi è richiesta la sostituzione di alcune parti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Olio di cannabis,motori Diesel e Gue
      - Scritto da: Anonimo
      Non fumo,non ho mai usato le cosidette "droghe"
      ma oramai lo hanno capito anche i
      muri:legalizzare la cannabis metterebbe in crisi
      grossi settori industriali.
      Primo fra tutti quello petrolifero,grazie
      all'olio di tale pianta i motori diesel attuali
      potrebbero viaggiare tranquillamente.
      L'unico accorgimento è installare un riscaldatore
      nel serbatoio e cambiare gli iniettori,tutti
      cortesemente venduti dalla elsbett
      www.elsbett.com .non esattamente, l'olio va prima esterificato per renderlo meno viscoso; comunque si puo' fare la stessa cosa con l'olio di colza (il biodiesel e' colza esterificato), quindi pur essendo la colza legale vedibene che nessuno si sogna di spingere la diffusione del biodiesel
      Basterebbe una leggettina di poche righe per
      migliorarci la vita;E' possibile usare gli oli
      alimentari per mototrazione.
      E si avrebbero meno petrolio,meno guerre,meno
      morti.concordo
  • avvelenato scrive:
    stato moralista e teocratico
    mi domando ancora, con centinaia di studi in tutto il mondo sugli effetti benefici e sulla non tossicità della marijuana se usata con moderazione (ma anche eccedendo si va ben al di sotto della pericolisità dell'alcol), perché ci si ostini a volerla vietare.Perché piàce? Perché qualcuno non sa mettersi un freno? Perché -a differenza dell'alcol- l'abuso ha minori effetti collaterali, e quindi non si può fare moralismo di stampo paracristiano del tipo "hai sbagliato e ora devi espiare le tue colpe soffrendo"?Perché questi studi non vengono resi noti in modo che la gente badi solo alla demonizzazione che la parola "droga" compie? Ah maledetti, allora dovrebbero dirlo, che anche il caffé e il tabacco, nonché l'alcol, sono droghe!Perché lo stato deve porre vincoli morali? Liberalizziamola, e chi non vuole fumare marija non la fumi.
    • argo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      - Scritto da: avvelenatosnip
      Perché lo stato deve porre vincoli morali?
      Liberalizziamola, e chi non vuole fumare marija
      non la fumi.e togliamo milioni di euro alla mafia e il quindicenne disinibito dalla pratica delle piazze.
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico
        - Scritto da: argo

        - Scritto da: avvelenato
        snip

        Perché lo stato deve porre vincoli morali?

        Liberalizziamola, e chi non vuole fumare marija

        non la fumi.
        e togliamo milioni di euro alla mafia e il
        quindicenne disinibito dalla pratica delle
        piazze.Purtroppo i fumatori d'incenso, anche se non mafiosi, preferiscono foraggiare la mafia piuttosto che tollerare che qualcuno si sollazzi beatamente.Ma avete notato che paparatzo somiglia a Nosferatu e pure a Hannibal, specie quando ha la maschera che gli impedisce di mordere i secondini o quando parla del fegato con le fave?
        • NatoLIBERO scrive:
          Re: OT Paparatsu
          Dopo la fumata bianca..( chissa che stavano fumando ??) e aver visto la prima volta il nuovo Papa a vederlo sorridere in tv con quel strano ghigno mi è venuto immediatamente in mente anche a me Hannibal....infatti ora ho contagiato un po tutti e il Papa vine regolarmente chaimato Papannibal :|
          • Anonimo scrive:
            9 --
            Lascia stare il Papa stupido....
          • Anonimo scrive:
            Re: OT Paparatsu
            No, no...allora: La Marijuana fa bene.50000 prodotti utili al mondo da una sola pianta. Capito perchè è proibita?Seconda cosa: Il papa assomiglia a BILBO Baggins, con quegli occhi cerchiati di nero, nella scena in cui dagli elfi, rivede Frodo guarito e rivuole l'anello... GSHSHS!
          • Anonimo scrive:
            Re: OT Paparatsu
            - Scritto da: Anonimo
            No, no...

            allora: La Marijuana fa bene.
            50000 prodotti utili al mondo da una sola pianta.
            Capito perchè è proibita?

            Seconda cosa: Il papa assomiglia a BILBO Baggins,
            con quegli occhi cerchiati di nero, nella scena
            in cui dagli elfi, rivede Frodo guarito e rivuole
            l'anello... GSHSHS!
            Anche Chiambretti ha gli occhi cerchiati ed è pure piuttosto acidello e non è molto più alto di un hobbit: vuoi vedere che prima o poi fanno papa pure lui?Sigh, non ci sono più i papi di una volta.
          • Anonimo scrive:
            Re: OT Paparatsu
            Che sia un OGM coi geni di Nosferatu, Hannibal e Soccmacher? Lo chiameremo Hannivlad Ratzmacher?
        • Masque scrive:
          Re: stato moralista e teocratico
          - Scritto da: Anonimo
          Ma avete notato che paparatzo somiglia a
          Nosferatu e pure a Hannibal,curioso... io l'associo sempre all'attore horror Boris Karloff :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      - Scritto da: avvelenato
      mi domando ancora, con centinaia di studi in
      tutto il mondo sugli effetti benefici e sulla non
      tossicità della marijuana se usata con
      moderazione (ma anche eccedendo si va ben al di
      sotto della pericolisità dell'alcol), perché ci
      si ostini a volerla vietare.Alcool caffe' e tabacco, farmaci vari, droghe socialmente accettate, sono entrate nella nostra cultura dalla porta principale, mentre molte altre sostanze non sempre cosi' dannose come si crede (ad esempio della famigerata cocaina non si muore e non c'e' dipendenza fisica ma solo psicologica) sono arrivate nelle nostre societa' diciamo in momenti poco adatti ad essere recepiteIl loro bando continuera' a lungo, ma in un futuro lontano la societa' potrebbe cambiare e con essa anche le sue droghe. Per ora l'alcool va bene, anzi e' una festa, un affare, un liquido sacro e una norma, mentre la cannabis non va bene.E' vero che che ci sia in questo anche un vincolo morale, ma chiedersi perche' lo stato ne ponga e' ingenuo: le norme morali hanno sembre fatto parte delle legislazioni dei paesi, a volte in maniera forte e a volte in maniera blanda. E il nostro paese non ha certo una tradizione di legge e moralita' particolarmente svincolate. Comuque pian piano le cose mutano, rispetto al secolo scorso abbiamo norme meno pesantemente influenzate dalla morale.
      • Anonimo scrive:
        Re:scienziato
        Scienziato guarda che non è vero quello che dici documentati
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico
        Occhio, sulla cannabis hai ragione, ma la cocaina non è innocua come purtroppo molti credono, guarda per esempio Pantani, e pensa anche solo che è uno dei più potenti vasocostrittori esistenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico
        Il problema delle droghe non è cosa fanno a te. È il problema di cosa puoi fare tu agli altri dopo averle assunte.Può darsi che di cocaini non muori. Ma diventi pericoloso. Idem per la cannabis e l'alcool...
        • avvelenato scrive:
          Re: stato moralista e teocratico
          - Scritto da: Anonimo
          Il problema delle droghe non è cosa fanno a te. È
          il problema di cosa puoi fare tu agli altri dopo
          averle assunte.

          Può darsi che di cocaini non muori. Ma diventi
          pericoloso. Idem per la cannabis e l'alcool...non è vero. L'unico pericolo oggettivo e non soggettivo è l'alterazione dei riflessi e del senso del pericolo, ma esistono delle norme che regolamentano la guida e l'utilizzo di macchinari dove è richiesta concentrazione, che esplicitamente vietano l'utilizzo (o l'abuso) di determinate sostanze.==================================Modificato dall'autore il 02/09/2005 23.58.44
        • Anonimo scrive:
          Re: stato moralista e teocratico
          - Scritto da: Anonimo
          Il problema delle droghe non è cosa fanno a te. È
          il problema di cosa puoi fare tu agli altri dopo
          averle assunte.

          Può darsi che di cocaini non muori. Ma diventi
          pericoloso. Idem per la cannabis e l'alcool...Un ubriaco non può mettersi ad uccidere la gente? A violentare? A tirarti sotto (intensionalmente o meno) in macchina?Certo. Quindi vietiamo l'alcol.
    • Anonimo scrive:
      9 --
      Sei un esempio, andresti protetto da te stesso...
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      Cm per il forum di ieri mi dissocio.. un sito che parla di queste cose, con conseguente istigazione, è secondo me ingiusto. Partendo dal presupposto logico che il drogarsi è universalmente riconosciuto come un male, l'insegnamento e l'istigazione a ciò è sempre un male. E non penso di meritare di essere bollato cm missionario o bigotto per avere questa comprensibile opinione."GL: A grandi linee possiamo però dire che si configura il reato di istigazione alla coltivazione quando alla vendita dei semi si associano quelle di manuali e attrezzature da giardinaggio per la cura delle piante. Ecco, l'insieme di questi atti e l'attenzione sulla metodologia della produzione delle specie vietate può logicamente configurare l'istigazione alla coltivazione, cioè l'istigazione a commettere altri reati. È l'abbinamento di diversi fattori, in definitiva, a far sì che si vìola la legge. "La legge parla chiaro, come dice GL, e il sito in questione secondo la legge doveva essere oscurato. Già questo basterebbe.. ma lavoro per un provider e so come internet sia diventata una giungla dove trovano spazio siti che non avrebbero possibilità di esistere sotto la luce del sole.Quello citato è uno di questi. Fai un parallelo: lo vedresti bene nel centro della tua città un negozio che insegna esclusivamente la coltivazione delle droghe e le vende? Forse per te sì, ma per me, e penso per la maggior parte delle persone, no.
      • Anonimo scrive:
        Re: per la maggior parte delle persone

        Quello citato è uno di questi. Fai un parallelo:
        lo vedresti bene nel centro della tua città un
        negozio che insegna esclusivamente la
        coltivazione delle droghe e le vende? Forse per
        te sì, ma per me, e penso per la maggior parte
        delle persone, no.A me da fastidio vedere in ogni centro di paese (incluso il mio) osterie piene di gente abbruttita dall'alcool. Che spesso stazionano fuori dal locale non sempre dando bello spettacolo di sé.Ne conosco tanti cui da fatidio. Come la mettiamo? Chiudiamo le osterie? Libertà personale caro amico.
        • Anonimo scrive:
          Re: per la maggior parte delle persone
          - Scritto da: Anonimo

          Quello citato è uno di questi. Fai un parallelo:

          lo vedresti bene nel centro della tua città un

          negozio che insegna esclusivamente la

          coltivazione delle droghe e le vende? Forse per

          te sì, ma per me, e penso per la maggior parte

          delle persone, no.

          A me da fastidio vedere in ogni centro di paese
          (incluso il mio) osterie piene di gente
          abbruttita dall'alcool. Che spesso stazionano
          fuori dal locale non sempre dando bello
          spettacolo di sé.

          Ne conosco tanti cui da fatidio. Come la
          mettiamo? Chiudiamo le osterie? Libertà personale
          caro amico.se come ho visto fare uno degli ubriaconi prende a ceffoni la gente che passa, si! chiudiamo le osterie.
          • Anonimo scrive:
            Re: per la maggior parte delle persone


            Ne conosco tanti cui da fatidio. Come la

            mettiamo? Chiudiamo le osterie? Libertà
            personale

            caro amico.
            se come ho visto fare uno degli ubriaconi prende
            a ceffoni la gente che passa, si! chiudiamo le
            osterie.No: puniamo chi da fastidio: ubriacone o cannato che sia. Chiudere le osterie significherebbe punire chi fa un uso responsabile del vino.Esiste un uso responsabile anche della Cannabis.
        • Anonimo scrive:
          Re: per la maggior parte delle persone
          :s Eh no! il vino è una cosa, la droga altra!
          • Anonimo scrive:
            Re: per la maggior parte delle persone
            - Scritto da: Anonimo
            :s
            Eh no! il vino è una cosa, la droga altra!
            Definiscimi la parola "droga"
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico

        Quello citato è uno di questi. Fai un parallelo:
        lo vedresti bene nel centro della tua città un
        negozio che insegna esclusivamente la
        coltivazione delle droghe e le vende? Forse per
        te sì, ma per me, e penso per la maggior parte
        delle persone, no.Sinceramente, al Centro di Roma (Trastevere, Cola di Rienzo) ci sono svariati "Smart Shop" Che vendono:Semi di CannabisProdotti alla CannabisProdotti e attrezzature per la coltivazioneLibri etc.Tutto, perfettamente legale....Non mi hanno mai dato fastidio, e Vi stupireste a vedere i loro clienti, la gran parte in gicca e cravatta....Apriamo gli occhi...La repressione serve solo agli spacciatori e allamalavita.
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico
        Universalmente riconosciuto da chi? Da te e dagli amici tuoi? Ma soprattutto, chi è che si droga? Chi beve una birra? No? E perché chi si fuma una canna sì (niente luoghi comuni ma informazioni scientifiche, please)?Detto questo, se 1 (non reato)+2 (non reato) + 3 (non reato) per te fa 7 (reato) e non 6 (non reato che nasce dalla somma di non reati), forse è il caso che prima di sparare sentenze tu riveda la tua infarinatura giuridica.Dimenticavo: Bigotto!
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      Consiglio a tutti la visione di questo documentario: "L'erba proibita" - http://www.imdb.com/title/tt0319371/
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      - Scritto da: avvelenato
      mi domando ancora, con centinaia di studi in
      tutto il mondo sugli effetti benefici e sulla non
      tossicità della marijuana se usata conMa non dire castronerie!Al contrario tutti gli studi scientifici recenti indicano gravi danni soprattutto cerebrali nel consumo anche moderato.
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato

        mi domando ancora, con centinaia di studi in

        tutto il mondo sugli effetti benefici e sulla
        non

        tossicità della marijuana se usata con

        Ma non dire castronerie!
        Al contrario tutti gli studi scientifici recenti
        indicano gravi danni soprattutto cerebrali nel
        consumo anche moderato.Masturbarsi causa:1. Cecità precoce2. Slogatura del polso3. Ustioni sul palmo delle mni4. Figli deformiInoltre:5. Non ci sono più le mezze stagioni6. Le cose non le fanno più come una volta7. Quando c'era Lui i treni erano puntuali...............Piove, governo ladro"Sagra del luogo comune" rulez!
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico
        Pensa un po', io che gli studi scientifici me li sono andati a cercare, dico che le castronerie le dici tu....prove scientifiche alla mano, please, non banalità fascistoidi!
      • Anonimo scrive:
        Re: stato moralista e teocratico

        Ma non dire castronerie!
        Al contrario tutti gli studi scientifici recenti
        indicano gravi danni soprattutto cerebrali nel
        consumo anche moderato.ROTFL, è l'esatto contrario. Infatti i proibizionisti invocano tutti il principio di cautela, non potendo attaccarsi ad alcuno studio scientifico che dimostri la dannosità persino dell'abuso di cannabis. Per l'uso esistono studi da anni e anni, su questo anche i proibizionsti sono d'accordo, che in quantità moderata i danni all'organismo siano soltanto quelli legati alla combustione della sigaretta e non alla sostanza in sé. Infatti i proibizionisti giustificano il divieto dell'uso con la paura di passare all'abuso, per cui forse potrebbero esserci problemi. Ma gli si obbietta, giustamente, che il THC è una delle sostanza psicoattive in assoluto che dà meno assuefazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      Hai perfettamente ragione ! :s
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      Il perché è a quìhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1116386&tid=1115430&p=1&r=PI#1116386
    • Anonimo scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      sei un grande...by Maxsnow79
    • ciao scrive:
      Re: stato moralista e teocratico
      amen
  • Anonimo scrive:
    funghi
    poniamo che io voglia acquistare un kit per la coltivazione di un tipo di fungo il cui principio attivo è presente nella tabella delle sostanze vietate.commetto un reato? le spore in sè non dovrebbero essere illegali, dico bene?qualcuno mi chiarisca questo dubbio se può.ciaomarco.
    • Anonimo scrive:
      Re: funghi
      ti fai di porcini al sugo ?li triti e poi li sniffi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: funghi
        - Scritto da: Anonimo
        ti fai di porcini al sugo ?
        li triti e poi li sniffi ?Esistono funghi allucinogeni, informati :)
    • avvelenato scrive:
      Re: funghi
      - Scritto da: Anonimo
      poniamo che io voglia acquistare un kit per la
      coltivazione di un tipo di fungo il cui principio
      attivo è presente nella tabella delle sostanze
      vietate.

      commetto un reato?
      le spore in sè non dovrebbero essere illegali,
      dico bene?

      qualcuno mi chiarisca questo dubbio se può.

      ciao
      marco.se t'interessa io produco funghi di questa fattispecie. Se ti interessano relative spore, possiamo accordarci privatamente. Per la spedizione, porto un 42, quindi il j+3 dovrebbe andar bene, ma magari spedendo solo la soletta riuscirei a farcela stare in una raccomandata; però in questo caso non garantisco risultati. Fammi sapere ;)==================================Modificato dall'autore il 02/09/2005 0.55.32
    • Anonimo scrive:
      Re: funghi
      ...e i boschi che ci stanno a fare, vai a farti un giretto che fa sempre bene!
Chiudi i commenti