DRM e Copyright, WIPO ci riprova

I sostenitori dei diritti digitali temono il peggio: in Spagna i grandi broadcaster organizzano il colpaccio. In vista contenuti blindati, divieti di riproduzione e nuove forme di copyright esteso

Barcellona – La World Intellectual Property Organization (WIPO), agenzia delle Nazioni Unite che si occupa delle normative internazionali sulla proprietà intellettuale , si riunirà il prossimo 21 giugno nella capitale catalana per discutere nuovamente sul futuro del cosiddetto Broadcast Treaty : un trattato che conferisce alle emittenti digitali ben 50 anni di diritti esclusivi sui contenuti prodotti da terzi, l’obbligo di sistemi DRM ed il divieto di riproduzione .

Gli esperti provenienti da ogni parte del pianeta, politici e moltissimi rappresentanti dell’ industria radiofonica e televisiva europea approfitteranno dell’incontro di Barcellona per informare il pubblico sul possibile impatto di un aggiornamento del trattato. Il convegno, di tipo seminariale, è aperto al pubblico. Il titolo dell’evento sottolinea la natura didascalica ed illustrativa del meeting: ” Le Proposte del Trattato WIPO per la Protezione delle Emittenti: dalla Convenzione di Roma al Podcasting “, ovvero dalla nascita del moderno copyright fino alle ultime tecnologie per la distribuzione di audiovisivi su Internet.

Nonostante WIPO abbia fatto slittare ad agosto la decisione definitiva sul Broadcast Treaty , i membri di Electronic Frontier Foundation temono che l’appuntamento catalano possa già sortire un impatto decisivo, creando le condizioni favorevoli affinché “l’organizzazione possa distruggere la diffusione di contenuti online”.

“Il meeting di Barcellona sembra particolarmente pericoloso per il futuro della distribuzione via Internet”, dice Cory Doctorow sul blog Boing Boing , vicino alle posizioni di EFF, “specialmente perché il titolo dell’evento rimanda al podcasting, una delle tecnologie che WIPO aveva promesso di estromettere dal broadcast treaty “. L’organizzazione internazionale, infatti, aveva precedentemente deciso di sospendere ogni consultazione sul destino delle emittenti digitali che operano su Internet.

L’attuale bozza del Broadcast Treaty potrebbe cambiare radicalmente la cosiddetta cultura del remix , alla base di moltissime esperienze artistiche e collaborative di ultima generazione. Come fa notare James Boyle in un editoriale sul Financial Times , “i nuovi diritti d’autore previsti da WIPO si sovrappongono alla serie di diritti che già tutelano le singole opere trasmesse via etere, cavo o Internet”.

In base alle nuove norme, la riutilizzazione per fini giornalistici, documentativi od accademici di qualsiasi unità informativa, come ad esempio l’intervista di un politico rilasciata ad un telegiornale, diventerebbe subordinata al benestare della stessa emittente che ha trasmesso l’evento per prima. In poche parole, un programma satirico di successo come Blob, in onda su Raitre, diventerebbe tecnicamente illegale.

Un rischio considerevole per i moltissimi podcaster indipendenti, dice Doctorow, ma contemporaneamente un’ occasione imperdibile per i grandi gruppi dell’industria multimediale, che già da tempo guardano con interesse ai canali di distribuzione online, come ad esempio le piattaforme IPTV .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Stia zitto
    Ha perso un'altra occasione per stare zitto!
  • Sky scrive:
    Li si chiama "terzo mondo"...
    ...solo quando la correlazione è negativa. Altrimenti, come nel caso di ${nota_ditta_statunitense_produttrice_di_so_called_OS}, diventano "mercati emergenti". Pecunia non olet... *sigh*
    • Anonimo scrive:
      Re: Li si chiama "terzo mondo"...
      - Scritto da: Sky
      ...solo quando la correlazione è negativa.

      Altrimenti, come nel caso di
      ${nota_ditta_statunitense_produttrice_di_so_called

      Pecunia non olet... *sigh*E da quando terzo mondo significa meracti emergenti? Ci sono mercati emergenti che non sono del terzo mondo e paesi del terzo mondo che non sono mercati emergenti.Utenti di PI sempre più bambini... *sigh*
      • Sky scrive:
        Re: Li si chiama "terzo mondo"...
        - Scritto da:
        - Scritto da: Sky

        ...solo quando la correlazione è negativa.

        Altrimenti, come nel caso di

        ${nota_ditta_statunitense_produttrice_di_so_called

        Pecunia non olet... *sigh*
        E da quando terzo mondo significa meracti
        emergenti? Era, in pratica, la mia stessa domanda, seppur posta in termini un tantino più ironici... speravo si capisse.
        Ci sono mercati emergenti che non sono
        del terzo mondo e paesi del terzo mondo che non
        sono mercati
        emergenti. Fulgido esempio di logica... concordo, anche se non ci porta lontano, credo.
        Utenti di PI sempre più bambini... *sigh* La pregherei, fra l'altro, di limitare a sè stesso questo genere di apprezzamenti, ancorchè generici (ma quotando un mio post, nemmeno poi troppo: non "siamo" così bambini da non capire certe cose). Cordialità
  • Anonimo scrive:
    che facciano scarpe...
    Ecchevogliamo che questi poveri bambini imparino qualcosa di utile con i PC?Per uno che diventa un ladro altri 100 smettono di produrre le mie fantastiche scarpe con il prestigioso marchietto!!!Eppoidopo mi tocca pagare le scarpe mezzo euro in più.
  • Anonimo scrive:
    Non ha tutti i torti
    Metti un computer nelle mani di un criminale sveglio, o di un poveraccio, quello ti diventa cracker in due mesi e dopo altri due mesi gia' fa phishing, e poi iniizia a sviluppare trojan.Ok ora massacratemi
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ha tutti i torti
      Beh, sta cosa la può fare chiunque, mica solo un'africano... Ci vogliono pochi mesi per chiunque per creare troian.Il problema è che qui c'è un controllo ormai consolidato. Li invece?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ha tutti i torti
        che i rischi provengano dalle regioni meno stabili mi sembra lapalissiano.un timore di questo tipo, di per se, non è però a mio parere sufficiente per descrivere le prospettive legate alla diffusione dell'it nei paesi del terzo mondo (che li si chiami in via di sviluppo per essere politically correct non li rende poveri. quelli stanno alla fame e campano in un mese con quello che da noi si paga per coca cola e pop corn in un multisala. punto e basta).bisognerebbe infatti ricordare come la diffusione delle nuove tecnologie permetta anche la diffusione del pensiero e delle opinioni, sicuramente a tutto vantaggio della crescita democratica di questi paesi. condizione indispensabile allo sviluppo e alla prosperità di qualsiasi popolo. MAY GOD BLESS AMERICA
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ha tutti i torti
          - Scritto da:
          bisognerebbe infatti ricordare come la diffusione
          delle nuove tecnologie permetta anche la
          diffusione del pensiero e delle opinioni,
          sicuramente a tutto vantaggio della crescita
          democratica di questi paesi. condizione
          indispensabile allo sviluppo e alla prosperità di
          qualsiasi
          popolo.Il premio Nobel per l'economia Amartya Sen ha mostrato che nessuna carestia è mai avvenuta in paesi nei quali ci fosse libertà di stampa ed espressione, ossia libera circolazione delle informazioni.Tuttavia l'articolo esprime una enorme verità; chiuque sia minimamente informato sa benissimo che il baricentro delle attività di cracking si è costantemente spostato a est ed a sud dagli anni '80 a oggi: est europeo, russia, asia, africa, sudamerica. Ancor oggi in russia un calcolatore d'importazione costa quanto qualche mese di stipendio di un ingegnere: spendere venti o trentamila dollari (giusto il minimo indispensabile per un freelance) in licenze software è semplicemente fuori discussione per costoro. Ne consegue una notevole fioritura di attività illegali, favorita dalla enorme tolleranza sociale ed istituzionale nei confronti del fenomeno (che scaturisce a sua volta da ignoranza tecnologica e da un certo laissez-faire delle istituzioni locali, che di norma hanno problemi un tantino più seri). L'articolo non fa altro che evidenziare un fenomeno arcinoto, già sperimentato agli albori dell'informatica personale in Occidente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ha tutti i torti
      - Scritto da:

      Metti un computer nelle mani di un criminale
      sveglio, o di un poveraccio, quello ti diventa
      cracker in due mesi e dopo altri due mesi gia' fa
      phishing, e poi iniizia a sviluppare
      trojan.

      Ok ora massacratemipisciano tutti con le troie?
  • mda scrive:
    chi è ?
    Questo signire (secondo me) spara sempre delle immense c...e. :-o Vorrei sapere dalla lista perchè lo si porta sempre "sul palmo di mano" ??(newbie)Per curiosità non per altro.Ciao-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 giugno 2006 10.06-----------------------------------------------------------
    • david74 scrive:
      Re: chi è ?
      Modificato dall' autore il 15 giugno 2006 10.06
      --------------------------------------------------Secondo me Kaspersky parla nel sonno e delira continuamente...! Ma come?! Abbiamo un modo per far progredire quei paesi tecnologicamente fermi all'età del bronzo, e questo se n'esce con queste IDIOZIE?! Bah!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: chi è ?
        Questa è un'altra storia. Li abbiamo fatti progradire anche vendendogli i fucili e ora si uccidono a milioni. Almeno prima con le lance ne morivano meno...Non si può passare dal nulla al tutto. Noi abbiamo conquistato le cose e abbiamo imparato a usarle con moderazione per via della nostra storia.Li un regalo così, venuto da dio, potrebbe anche avere ripercussioni che noi non ci aspettiamo
        • Anonimo scrive:
          Re: chi è ?
          - Scritto da:
          Questa è un'altra storia. Li abbiamo fatti
          progradire anche vendendogli i fucili e ora si
          uccidono a milioni. Almeno prima con le lance ne
          morivano
          meno...
          Non si può passare dal nulla al tutto. Noi
          abbiamo conquistato le cose e abbiamo imparato a
          usarle con moderazione per via della nostra
          storia.
          Li un regalo così, venuto da dio, potrebbe anche
          avere ripercussioni che noi non ci
          aspettiamoscusa? MODERAZIONE?guarda la plastica...la carta..guarda le armi..L'ACQUA....prima di screivere qualcosa su PI, pensate per bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: chi è ?
      Quello che dice ha un certo peso perchè è il proprietario di una delle milgiori case di software anti malware, antivirus, internet security del mondo...Il suo antivirus è il migliore al mondo. Penso abbia le credenziali per parlare di sicurezza...
      • mda scrive:
        chi è ?
        - Scritto da:
        Quello che dice ha un certo peso perchè è il
        proprietario di una delle milgiori case di
        software anti malware, antivirus, internet
        security del
        mondo...
        Il suo antivirus è il migliore al mondo. Penso
        abbia le credenziali per parlare di
        sicurezza...Penso che abbia le credenziali per parlare di economia e commercio, non certo di sicurezza.Es.: Agnelli non sapeva cambiare una ruota, Berlusconi dicono che chiamò un suo tecnico per sintonizzare la sua TV, Olivetti non sapeva battere a macchina, (esistono esempi anche esteri), ecc.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: chi è ?
          - Scritto da: mda
          Penso che abbia le credenziali per parlare di
          economia e commercio, non certo di
          sicurezza.Vedo che lo conosci proprio bene... (rotfl)"Kaspersky was born in Novorossiysk, Russia. Upon graduating from the Institute of Cryptography, Telecommunications and Computer Science, Kaspersky worked at a multi-discipline scientific research institute until 1991. While there, the "Cascade" virus was detected on his computer, which increased Kaspersky's interest in information security and led to his studying the field of computer virology starting in 1989. Eugene joined the KAMI Information Technologies Center in 1991, where he and his associates developed the AVP anti-virus project. He co-founded Kaspersky Lab in 1997."
          Es.: Agnelli non sapeva cambiare una ruota,
          Berlusconi dicono che chiamò un suo tecnico per
          sintonizzare la sua TV, Olivetti non sapeva
          battere a macchina, (esistono esempi anche
          esteri),
          ecc.PROOOOTFLLLLL (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Come stravolgere un articolo
    PI sempre più in basso: andatevi a leggere l'articolo originale, rileggete quello di PI e poi pensate intensamente alla frase "riportare fedelmente un'opinione".
    • Anonimo scrive:
      Re: Come stravolgere un articolo
      - Scritto da:
      PI sempre più in basso: andatevi a leggere
      l'articolo originale, rileggete quello di PI e
      poi pensate intensamente alla frase "riportare
      fedelmente
      un'opinione".A particular cause for concern is programs which advocate cheap computers for poor third world countries) - these further encourage criminal activity on the Internet.Questo l'ha detto Kaspersky in persona. Dove è il problema? Probabilmente hai letto fischi per fiaschi ed il tuo inglese vacilla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Come stravolgere un articolo

        A particular cause for concern is programs which
        advocate cheap computers for poor third world
        countries) - these further encourage criminal
        activity on the
        Internet.

        Questo l'ha detto Kaspersky in persona. Dove è il
        problema? Probabilmente hai letto fischi per
        fiaschi ed il tuo inglese
        vacilla...Si mi pare che anche TheReg abbia cazziato Kaspersky... Il cui articolo ccmq secondo me ha n fondo di verita'
      • Anonimo scrive:
        Re: Come stravolgere un articolo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        PI sempre più in basso: andatevi a leggere

        l'articolo originale, rileggete quello di PI e

        poi pensate intensamente alla frase "riportare

        fedelmente

        un'opinione".

        A particular cause for concern is programs which
        advocate cheap computers for poor third world
        countries) - these further encourage criminal
        activity on the
        Internet.

        Questo l'ha detto Kaspersky in persona. Dove è il
        problema? Probabilmente hai letto fischi per
        fiaschi ed il tuo inglese
        vacilla...Quella frase è in mezzo ad un articolo molto più lungo, in mezzo ad altre cause (e. g. il numero globale di utenti) ed è in secondo piano rispetto ad altre argomentazioni.Un altro che cerca di stravolgere la reltà...
        • Anonimo scrive:
          Re: Come stravolgere un articolo

          Quella frase è in mezzo ad un articolo molto più
          lungo, in mezzo ad altre cause (e. g. il numero
          globale di utenti) ed è in secondo piano rispetto
          ad altre
          argomentazioni.
          E allora? Fa testo? E' quello che lui pensa. Ma lo sai l'inglese o no?
          Un altro che cerca di stravolgere la reltà...E' arrivato il salvatore. Su, forza, mandaci t utti su beppegrillo.it adesso. Lì c'è la verità anzi la Verità vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Come stravolgere un articolo

            E' arrivato il salvatore. Su, forza, mandaci tE' arrivato il trollone.E comunque non hai capito un ca77o del thread.Ciao bello.
  • Anonimo scrive:
    non mi meraviglio
    ..mah diciamo che "oltre un certo livello" ,chi opera nell'informatica -mediamente- sa fare mediocremente il proprio mestiere e su tutto il resto ha rilevanti difficolta' di comprensione..di contro.. contare i soldi lo sa far molto bene;ma questa attivita' non implica speciali peculiarita' personali..
  • Anonimo scrive:
    mi è successo: esperienza personale.
    Per un po di mesi su ebay ci sono stati molti tizi nigeriani che tentavano di truffare i venditori. Avevano creato dei falsi certificati di pagamento con Western Union e chiedevano la spedizione in Nigeria per un fantomatico "Matrimonio del fratello". Chi ci cascava spediva a sue spese in nigeria il prodotto convinto che avrebbe ricevuto i soldi appena ottenuto il tracking.è successo anche a me con in ipod ma non ci sono cascato.Il fatto di essere in Nigeria sicuramente aiuta ad avere meno paura di essere beccati.E poi non capisco tutto questo scetticismo nei confronti di kaspersky: sta facendo commenti sul suo campo e sicuramente ne sa molto di più di chi ha commentato con supponenza qui sotto...
    • Garson Poole scrive:
      A go chop yo dolla an disappear
      - Scritto da:
      Per un po di mesi su ebay ci sono stati molti
      tizi nigeriani che tentavano di truffare i
      venditori. Avevano creato dei falsi certificati
      di pagamento con Western Union e chiedevano la
      spedizione in Nigeria per un fantomatico
      "Matrimonio del fratello". Chi ci cascava spediva
      a sue spese in nigeria il prodotto convinto che
      avrebbe ricevuto i soldi appena ottenuto il
      tracking.
      è successo anche a me con in ipod ma non ci sono
      cascato.
      Il fatto di essere in Nigeria sicuramente aiuta
      ad avere meno paura di essere
      beccati.
      E poi non capisco tutto questo scetticismo nei
      confronti di kaspersky: sta facendo commenti sul
      suo campo e sicuramente ne sa molto di più di chi
      ha commentato con supponenza qui
      sotto...I famosi Internet Cafè di Lagos! Mitici!Spennano i polli, di solito nordamericani. Le loro gesta vengono cantate per strada:" A go chop yo dolla an disappear " " Mangerò i tuoi dollari e sparirò" Ah Ah Ah AhGrandi!(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: A go chop yo dolla an disappear
        - Scritto da: Garson Poole

        - Scritto da:

        Per un po di mesi su ebay ci sono stati molti

        tizi nigeriani che tentavano di truffare i

        venditori. Avevano creato dei falsi certificati

        di pagamento con Western Union e chiedevano la

        spedizione in Nigeria per un fantomatico

        "Matrimonio del fratello". Chi ci cascava
        spediva

        a sue spese in nigeria il prodotto convinto che

        avrebbe ricevuto i soldi appena ottenuto il

        tracking.

        è successo anche a me con in ipod ma non ci sono

        cascato.

        Il fatto di essere in Nigeria sicuramente aiuta

        ad avere meno paura di essere

        beccati.

        E poi non capisco tutto questo scetticismo nei

        confronti di kaspersky: sta facendo commenti sul

        suo campo e sicuramente ne sa molto di più di
        chi

        ha commentato con supponenza qui

        sotto...

        I famosi Internet Cafè di Lagos! Mitici!
        Spennano i polli, di solito nordamericani. Le
        loro gesta vengono cantate per
        strada:
        " A go chop yo dolla an disappear "
        " Mangerò i tuoi dollari e sparirò"

        Ah Ah Ah Ah
        Grandi!Spero bene truffino te... poi vediano come sono grandi!
    • Anonimo scrive:
      Basta essere cauti
      OK ma dalla Nigeria... bisogna essere fessi per cascarci. Anche io uso ebay e se vedo che un venditore è di Napoli ci penso 30 volte prima di fare un'offerta. Una volta non ho resistito, ho vinto l'asta e l'oggetto non era affatto come descritto. mai più.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta essere cauti

        Anche io uso ebay e se vedo che un venditore
        è di
        Napoli ci penso 30 volte prima di fare
        un'offerta. Una volta non ho resistito, ho
        vinto
        l'asta e l'oggetto non era affatto come
        descritto. mai
        più.Ho comprato piu' di un centinaio di oggetti in Internet via ebay ed ho sempre avuto fortuna per il momento.I napoletani da cui ho comprato mi hanno sempre inviato merce conforme alla descrizione, ovviamente non voglio incoraggiarvi a comprare a Napoli riporto sono le mie esperienze positive, per quello che possono valere.Comunque mai fatto acquisto superiori a 100 Euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta essere cauti
        - Scritto da:
        OK ma dalla Nigeria... bisogna essere fessi per
        cascarci.

        Anche io uso ebay e se vedo che un venditore è di
        Napoli ci penso 30 volte prima di fare
        un'offerta. Una volta non ho resistito, ho vinto
        l'asta e l'oggetto non era affatto come
        descritto. mai
        più.
        'Sti nigeriani napoletani so' tremendi! O) :D :p(rotfl)(troll2)
  • Anonimo scrive:
    Bah...
    Eugene Kaspersky scrive sempre cose molto coerenti e interessanti quando riguardano il SUO campo; evidentemente dovrebbe limitarsi solo a quello.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bah...
      - Scritto da:
      Eugene Kaspersky scrive sempre cose molto
      coerenti e interessanti quando riguardano il SUO
      campo; evidentemente dovrebbe limitarsi solo a
      quello.Infatti ha parlato di programmi dannosi e loro sviluppo.Tu invece sei davvero cosi' esperto da giudicare Eugene Kaspersky? Qual'e' il TUO campo? Opinologo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bah...
      - Scritto da:
      Eugene Kaspersky scrive sempre cose molto
      coerenti e interessanti quando riguardano il SUO
      campo; evidentemente dovrebbe limitarsi solo a
      quello.E' che ha paura che inizino pure gli altri, a scrivere i virus. (cylon)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bah...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Eugene Kaspersky scrive sempre cose molto

        coerenti e interessanti quando riguardano il SUO

        campo; evidentemente dovrebbe limitarsi solo a

        quello.

        E' che ha paura che inizino pure gli altri, a
        scrivere i virus.
        (cylon)Lol
  • Anonimo scrive:
    Certa gente...
    dovrebbe solo occuparsi di fare quello che sa fare e non occuoparsi di altre elucubrazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Certa gente...
      - Scritto da:
      dovrebbe solo occuparsi di fare quello che sa
      fare e non occuoparsi di altre
      elucubrazioni.strano... più virus e malware = più lavoro = più soldi per lui... mah!
      • Anonimo scrive:
        Re: Certa gente...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        dovrebbe solo occuparsi di fare quello che sa

        fare e non occuoparsi di altre

        elucubrazioni.

        strano... più virus e malware = più lavoro = più
        soldi per lui...
        mah!Gia' solo che il lavoro aumenta sicuramente, facendosi piu' complesso e impegnativo, i soldi aumentano solo se riesce a vendere i tuoi prodotti, il che non e' una certezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Certa gente...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        dovrebbe solo occuparsi di fare quello che sa

        fare e non occuoparsi di altre

        elucubrazioni.

        strano... più virus e malware = più lavoro = più
        soldi per lui...
        mah!I virus "fatti in casa" trovano una cura molto più rapida di quelli fatti artigianalmente nei paesi del cosiddetto "terzo mondo"...
    • Anonimo scrive:
      Re: Certa gente...
      - Scritto da:
      dovrebbe solo occuparsi di fare quello che sa
      fare e non occuoparsi di altre
      elucubrazioni.Quindi perche' sei qui a elucubrare? Vai a fare quello che sai fare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Certa gente...
      infatti è il suo campo.Con la diffusione di PC nel terzo mondo vedremo una schiera di improvvisati hacker e sopprattutto cracker (il bisogno aguzza l'ingegno), incazzati neri (è il caso di dirlo... ^_^ ), tentare di fregare il ricco mondo occidentale.Se poi qualcuno è contento di farsi fregare, peggio per lui, ma il pericolo esposto è reale quindi va detto e se possibile arginato.Poi ad es. quando c'ero io all'università perchè nessuno ha fatto una campagna One Laptop Per Student? ;)Niente laptop, diamogli al massimo qualche trattore e vediamo se si sanno cavare il cibo fuori dalla terra...
      • Anonimo scrive:
        Re: Certa gente...

        Con la diffusione di PC nel terzo mondo vedremo
        una schiera di improvvisati hacker e sopprattutto
        cracker (il bisogno aguzza l'ingegno), incazzati
        neri (è il caso di dirlo... ^_^ ), tentare di
        fregare il ricco mondo
        occidentale.che gli ha fregato le materie prime
        Niente laptop, diamogli al massimo qualche
        trattore e vediamo se si sanno cavare il cibo
        fuori dalla
        terra...il problema é proprio che gli abbiamo dato trattori per fingere di dare un contributo al loro sviluppo mentre in realtà lo abbiamo dato alle nostre ditte, mentre all'inizio avevano bisogno di depuratori, pozzi e zappe ma questo non ci conveniva
      • Garson Poole scrive:
        Re: Certa gente...
        - Scritto da:
        infatti è il suo campo.
        Con la diffusione di PC nel terzo mondo vedremo
        una schiera di improvvisati hacker e sopprattutto
        cracker (il bisogno aguzza l'ingegno), incazzati
        neri (è il caso di dirlo... ^_^ ), tentare di
        fregare il ricco mondo
        occidentale.
        Se poi qualcuno è contento di farsi fregare,
        peggio per lui, ma il pericolo esposto è reale
        quindi va detto e se possibile
        arginato.

        Poi ad es. quando c'ero io all'università perchè
        nessuno ha fatto una campagna One Laptop Per
        Student?
        ;)

        Niente laptop, diamogli al massimo qualche
        trattore e vediamo se si sanno cavare il cibo
        fuori dalla
        terra...http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1529124&m_rid=0ah ah ah ah ah ah(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Akiro scrive:
      Re: Certa gente...
      non posso che concordare.... è triste leggere simili affermazioni da gente così in vista... poi c'è persino chi ci crede.
Chiudi i commenti