DRM su tutti i cellulari, ci siamo

Sempre più vicino il DRM universale di Open Mobile Alliance per smartphone e lettori portatili. Entro il 2006 gli operatori telefonici rivenderanno contenuti digitali blindati di ogni genere
Sempre più vicino il DRM universale di Open Mobile Alliance per smartphone e lettori portatili. Entro il 2006 gli operatori telefonici rivenderanno contenuti digitali blindati di ogni genere


Denver (USA) – Open Mobile Alliance festeggia e vede sempre più fattibile la nascita di un unico tipo di lucchetto digitale per telefonini. Le associazioni di operatori telefonici sono pronte a mettersi in gioco come rivenditori di contenuti digitali , in nome dell’antipirateria e del rispetto del diritto d’autore.

La tecnologia proposta dalle grandi aziende è un brevetto di MPEG LA e sarà la base del primo standard condiviso per il Digital Rights Management sui terminali mobili di ultima generazione. “Ci aspettiamo di partire entro il 2006”, dichiara Larry Horn, vicepresidente MPEG LA.

Produttori del calibro di Nokia , Philips , Samsung e Sony , insieme a duecento aziende di tutto il mondo, figurano tra i maggiori sostenitori di questa tecnologia.

In un primo tempo il mondo dell’industria hardware ha storto il naso per il costo delle royalty richieste da MPEG LA. Per ciascun telefono equipaggiato con il DRM approvato da OMA, MPEG LA richiede il pagamento di circa 50 centesimi di euro . Horn ha ricordato che il problema è ormai acqua passata, in quanto la questione dei costi è “quasi risolta”.

Una primissima versione di lucchetti digitali sui telefonini più avanzati è disponibile sin dal 2002, tuttavia la nuova versione dello standard approvato da OMA gode di maggiore interoperabilità per coprire una vasta gamma di dispositivi: dai lettori mp3 portatili fino alle televisioni, dai computer fino ai telefonini.

L’avvento del DRM sui telefonini, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters , sarà una piccola rivoluzione che metterà gli operatori telefonici in condizione di sfidare servizi come iTunes .

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 11 2005
Link copiato negli appunti