DuckDuckGo blocca i tracker su Android

DuckDuckGo blocca i tracker su Android

DuckDuckGo ha sviluppato la funzionalità App Tracking Protection, attualmente in beta, che consente di bloccare i tracker nascosti nelle app Android.
DuckDuckGo ha sviluppato la funzionalità App Tracking Protection, attualmente in beta, che consente di bloccare i tracker nascosti nelle app Android.

Anche se con un leggero ritardo rispetto ai piani originari, DuckDuckGo ha annunciato la disponibilità della funzionalità App Tracking Protection per Android, attualmente in versione beta, che permette agli utenti di bloccare il tracciamento online e la raccolta dei dati che vengono inviati a terze parti.

Blocco dei tracker su Android

Il tracciamento su Android avviene in modo simile a quello via browser sul desktop. All'interno di molte app sono nascosti i tracker che monitorano le attività degli utenti in tempo reale e anche quando l'app è chiusa. DuckDuckGo sottolinea che i dati raccolti sono inviati a terze parti migliaia di volte al giorno con l'obiettivo di creare un profilo digitale dettagliato. In questo modo è possibile manipolare i contenuti visualizzati, mostrare inserzioni pubblicitarie personalizzate e vendere i dati ad altre aziende. Il 96% delle app Android gratuite più popolari contiene tracker nascosti. I dati sono inviati principalmente a Facebook (87%) e Google (68%).

La funzionalità App Tracking Protection, che si può attivare nelle impostazioni del browser per Android, rileva e blocca i dati inviati da un'app a terze parti. Ciò avviene in background, quindi anche se l'app DuckDuckGo è chiusa. Il database dei tracker viene continuamente aggiornato per identificare i nuovi pericoli per la privacy.

Nell'app DuckDuckGo è possibile vedere l'elenco dei tracker bloccati. L'utente può attivare anche le notifiche per ricevere un riepilogo. La versione beta non mostra quali dati vengono raccolti e inviati a terze parti, ma questa informazione verrà aggiunta in seguito. Alcune app non funzionano correttamente, quindi l'utente può creare una whitelist per App Tracking Protection.

Android riconosce la funzionalità come una VPN (i permessi sono simili), ma c'è un'importante differenza: il blocco dei tracker avviene sul dispositivo, per cui nessun dato viene inviato a server esterni. DuckDuckGo afferma che App Tracking Protection è più efficace di App Tracking Transparency su iOS.

Fonte: DuckDuckGo
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 11 2021
Link copiato negli appunti