Due nuovi nemici per lo spyware

Sono Australia e Stati Uniti: in entrambi i paesi si lavora su una norma che renderà fuorilegge l'uso dei programmini spia. Sui quali cresce un business miliardario


Washington (USA) – Fuoco incrociato contro lo spyware? Una strana coincidenza: in Australia, così come negli USA, alcuni politici hanno richiamato l’attenzione del Parlamento su questo annoso problema. La speranza è di inquadrarlo all’interno di norme e leggi specifiche. Nel tentativo, naturalmente, di trovare una soluzione per arginarne le proporzioni ormai gigantesche: alcuni ricercatori statunitensi non hanno esitato a definire la diffusione dello spyware come una pandemia che affligge tutti gli utenti di Internet.

Così il senatore australiano Brian Greig, dei Democratici, ha formalmente prodotto una bozza di legge per punire pesantemente gli “untori telematici” che diffondono spyware e dialer. Le multe previste da queste nuove norme, prossimamente al vaglio delle camere, si aggirano attorno ai 6.000 euro per chiunque installi ingannevolmente un software.

“Questi programmi spesso si nascondono dietro semplici finestre pop-up e creano rischi rilevanti: possono rubare informazioni sensibili e sottrarre numeri di carta di credito”, ha dichiarato, riferendosi evidentemente ad una fascia di malware che fatica ad entrare nella categoria degli spyware . Quando tecnologia e politica si incontrano, spesso si creano strani vuoti d’aria : i senatori australiani, finora pronunciatisi su delicatissime questioni legate alla privacy online ed alla censura sul web, sembravano completamente a digiuno in fatto di spyware.

Come accade in questi casi, il rischio di creare norme confuse e scarsamente precise è altissimo. Lo stesso rischio a cui stanno andando incontro i legislatori statunitensi.

Infatti la Camera dei Rappresentanti di Washington dovrà votare una proposta, già all’ordine del giorno, per arginare pesantemente il problema. Si chiama “Spy Act” ed è stato proposto dalla parlamentare californiana Mary Bono, repubblicana. Questa nuova proposta di legge rischia di bissare il flop del CAN-SPAM, ideato per sconfiggere lo spamming online: le due leggi sembrano soffrire del medesimo problema, legato a disposizioni macchinose e poco chiare. Nonostante la Federal Trade Commission goda già della possibilità di sanzionare le aziende che impiegano programmi “fraudolenti” come i dialer.

Lo spyware è ormai un diffuso strumento di marketing, adottato da numerose aziende in tutto il mondo. Una “peste” che affligge, nei soli USA, circa 30 milioni di utenti a trimestre. Gli oppositori dello Spy Act lamentano la sua natura altamente prescrittiva: con la sua approvazione, gli sviluppatori di simili sistemi pubblicitari, oltre ai programmatori di adware, dovranno soddisfare minuziosi ed accaniti controlli federali per ottenere apposite licenze. Basterà tutto questo per tenere alla larga gli spyware dai computer?

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ai CECENI
    TORNATE NELLE FOGNE TOPI
  • Anonimo scrive:
    I terroristi ci tolgono la cosa piu' ...
    I terroristi ci tolgono la cosa piu' importante, la liberta'!Raggiungono il loro scopo costringendoci a rinunciare a parte della nostra liberta' pur di arginare i loro attacchi. Ottengono un parziale successo nel demolire il nostro sistema di garanzie e di diritti. Questo e' un obiettivo dichiarato del terrorismo islamico, cioe' il terrorismo al momento piu' pericoloso quanto a fondi, capacita' operativa e distribuzione geografica, ma e' anche un obiettivo di tanti piccoli focolai di terrorismo provinciale e regionale, spesso ispirati a teorie massimaliste o religiose dichiaratamente ostili al nostro modello di societa' razionale.
    • Anonimo scrive:
      Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'

      Raggiungono il loro scopo costringendoci a
      rinunciare a parte della nostra liberta' pur di
      arginare i loro attacchi.... e di quel poco di liberta' che ci rimane ne approfittano per portare i loro attacchi dall'interno.ma noi siamo buoni, troppo buoni...
    • Anonimo scrive:
      Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'
      - Scritto da: Anonimo
      I terroristi ci tolgono la cosa piu' importante, la liberta'!No quella la tolgono i governanti al massimo, specialmente se hanno interessi da difendere e la scusa buona.
      Raggiungono il loro scopo costringendoci a
      rinunciare a parte della nostra liberta' pur di
      arginare i loro attacchi. Abbiamo passato il terrorismo degli anni 70 che era sicuramente più capillare in italia senza tutte queste restrizioni questione di classi dirigenti e di votanti con teste differenti.
      Ottengono un parziale successo nel demolire il nostro
      sistema di garanzie e di diritti. No questo lo vogliono le grandi lobby perche' vogliono degli operai non degli uomini che vivono per fargli comperare la nuova villa o il nuovo macchinone.E questo succede quando l'etica e' surclassata dall'estetica.
      Questo e' un obiettivo
      dichiarato del terrorismo islamico, cioe' il
      terrorismo al momento piu' pericoloso quanto a
      fondi, capacita' operativa e distribuzione
      geografica, ma e' anche un obiettivo di tanti
      piccoli focolai di terrorismo provinciale e
      regionale, spesso ispirati a teorie massimaliste
      o religiose dichiaratamente ostili al nostro
      modello di societa' razionale.No sono ostili al fatto che gli si vada a rompere le scatole nei loro paesi o li si usi come pupazzi per combattere il proprio nemico come e' stato fatto fino ad ora e non li si rispetti come civiltà.Saddam Hussein e' stato un uomo della CIA.L'afghanistan e' stato voluto cosi' dalla CIA (i taliban erano sostenuti contro la russia) una popolazione con 10 anni di signori della guerra.Cosi' e' stato pure per il viethnam 20 anni fa.I ceceni credo che qualche soldino da qualcuno per rompere le scatole alla russia li prenderanno.Se poi qualcuno si incazza beh credo fosse gia' messo in conto, l'importante e' che i soliti noti draghino sempre bene i soldi.
      • Anonimo scrive:
        Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'

        I ceceni credo che qualche soldino da qualcuno
        per rompere le scatole alla russia li
        prenderanno.Non entro nel merito del discorso, volevo solo riprendequesta affermazione. Spero che tu sia al corrente di cio'che i russi hanno fatto ai ceceni..
      • Anonimo scrive:
        Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        I terroristi ci tolgono la cosa piu'
        importante, la liberta'!
        No quella la tolgono i governanti al massimo,
        specialmente se hanno interessi da difendere e
        la scusa buona.ma vatti a studiare la storia e l'attualità ragazzino... invece di frequentare solo ed esclusivamente i centri sociali e vedrai... che cosa è il popolo islamico e la sua cultura, e chi toglie davvero la libertàVERGOGNATI
        • Anonimo scrive:
          Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'

          ma vatti a studiare la storia e l'attualità
          ragazzino... invece di frequentare solo ed
          esclusivamente i centri sociali e vedrai... che
          cosa è il popolo islamico e la sua cultura, e chi
          toglie davvero la libertà

          VERGOGNATIvergognati tu invece!ma di che attualità stai parlando? di quella che vedi nel tg5 sicuramente... togliti quelle fette di salame che hai negli occhi e smettila di frequentare i centri commerciali, ne guadagnerai in salute, sopratutto per chi ti sta intorno.
      • Anonimo scrive:
        Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'

        Cosi' e' stato pure per il viethnam 20 anni fa. Scusami l'ignoranza, cosa è successo in Vietnam nel 1985?
    • soulista scrive:
      Re: I terroristi ci tolgono la cosa piu'
      - Scritto da: Anonimo
      I terroristi ci tolgono la cosa piu' importante,
      la liberta'!
      Raggiungono il loro scopo costringendoci a
      rinunciare a parte della nostra liberta' pur di
      arginare i loro attacchi. Ottengono un parziale
      successo nel demolire il nostro sistema di
      garanzie e di diritti.Spero tu sia consapevole che persone che hanno costituito questo sistema di "garanzie e diritti" sono le stesse che finanziano il terrorismo. Come l'attacco alle torri gemelle mi pare abbia dimostrato, la distruzione rende il sistema solamente più forte: negli anni '50-'60 in america la ribellione fece danni nel "sistema" perchè questa non era un'eventualità non contemplata dal "potere", che ora invece ha imparato a sfruttarla per rafforzarsi.La soluzione? anarchia, individualismo: il pesce piccolo non fa gola alla balena che é invogliata dai banchi di migliaia.
      Questo e' un obiettivo
      dichiarato del terrorismo islamico, cioe' il
      terrorismo al momento piu' pericoloso quanto a
      fondi, capacita' operativa e distribuzione
      geografica, ma e' anche un obiettivo di tanti
      piccoli focolai di terrorismo provinciale e
      regionale, spesso ispirati a teorie massimaliste
      o religiose dichiaratamente ostili al nostro
      modello di societa' razionale.Capisci che il terrorismo é solo "virtuale"? Dichiarano obiettivii per metterci paura, per creare diffidenza, odio e censura, imbrigliare i pensieri e le parole.... ma di chi é la mano che compie questi atti? la stessa a cui paghi le tue tasse.Se ci pensi chi ci governa ha tutto l'interesse a fare di noi delle menti e degli spiriti deboli: la vera arma contro il terrorismo sarebbe spingere noi stessi ad affrontare le nostre paure, semplicemente a salutare o addirittura conoscere tutte quelle persone che incrociamo ogni mattina... siamo circondati da esseri umani che vedono, pensano e sentono come noi ma ci comportiamo come degli esseri solitari, circondati da estranei che non ci considerano o addirittura ci vogliono male... continueremo ad insegnare ai nostri figli a "non accettare le caramelle dagli sconosciuti", inconsapevoli di ricreare un mondo Orwelliano in cui denunceremo il nostro vicino di casa perchè "sospetto" e poi finire denunciati a nostra volta dai nostri stessi figli."Ritengo che, in quanto specie, gli esseri umani ritengano come propria una realtà fatta di miseria e di orrore"(Agente Smith)Ma chi lo vuole un mondo migliore?
  • Anonimo scrive:
    Ma quale terrorismo!
    Tutte scuse fatte di interessi economici ! @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale terrorismo!
      - Scritto da: Anonimo
      Tutte scuse fatte di interessi economici ! @^e tu sei il frutto migliore della furba e falsa politica del tuo caro faustoche nausea!
      • freebit scrive:
        Re: Ma quale terrorismo!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Tutte scuse fatte di interessi economici ! @^

        e tu sei il frutto migliore della furba e falsa
        politica del tuo caro fausto

        che nausea!Chi ?Vai , vai bello vai a " flammare " da qualche altra parte!L'autodeterminazione dei popoli è un diritto , ma le bombe da qualunque parte vengano no!
Chiudi i commenti