E' battaglia sulla biometria ai danni degli studenti

Accade nel Regno Unito dove ai genitori che protestano contro alcune scuole che hanno registrato le impronte dei figli senza il consenso di nessuno si uniscono ora alcuni parlamentari. I presidi: nessun rischio

Londra – Vanno regolarmente a scuola, dalle elementari in su, ma da qualche tempo gli alunni di certi istituti britannici devono confermare la propria identità con le impronte digitali . Un sistema biometrico di identificazione attivato senza che i genitori degli alunni siano stati in alcun modo avvisati e senza che alcuno abbia dato il proprio consenso. Ciò avviene in particolare per l’accesso alla mensa scolastica o per quegli studenti che chiedono libri in prestito alla biblioteca dei propri istituti.

Nelle scorse ore, riporta The Register , alle proteste dei genitori si sono aggiunti i rilievi di alcuni influenti parlamentari, convinti che l’adozione di una simile misura di “sicurezza” sia del tutto fuori luogo.

“Non lo dovrebbero fare – ha dichiarato in televisione il conservatore Nick Gibb – Dovrebbero trovare un altro modo per identificare gli alunni che chiedono un libro in prestito”. A suo dire, l’adozione di un sistema biometrico di questo tipo porta con sé serie considerazioni sui diritti civili che non possono essere sottovalutate. “Chiedere l’impronta ad un bambino per il prestito di libri – gli ha fatto eco Sarah Tether, dei Liberal Democrat – è una misura chiaramente eccessiva e fuori da ogni buon senso. C’è un problema serio qui. Il Governo deve dotarsi di una consulenza legale”.

Già, perché sono molti i genitori che stanno seriamente pensando di ricorrere alle vie legali per far valere i diritti propri e dei propri figli. Lo dimostra, tra le altre cose, il successo che sta avendo la campagna LeaveThemKidsAlone che chiede espressamente la cessazione di qualsiasi attività di controllo biometrico sugli alunni eseguita con queste modalità.

I dati raccolti dai militanti della campagna indicano che già oggi in UK sono quasi 200 le scuole che adottano sistemi biometrici “ma sappiamo che ce ne sono migliaia di più, almeno 3500 nell’insieme (…) e più di 20 nuove scuole ogni settimana avviano sistemi di identificazione con le impronte ai danni degli alunni”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    i video dei deputati
    qualcuno dovrebbe pubblicare i video dei parlamentari europei nel momento in cui propongo questo tipo di leggi insulse.
    • Anonimo scrive:
      Re: i video dei deputati
      - Scritto da:
      qualcuno dovrebbe pubblicare i video dei
      parlamentari europei nel momento in cui propongo
      questo tipo di leggi
      insulse.si manco avessero bombe carta e passamontagna. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: La follia totale. La morte del merca
    Ma questa gente non si rende conto di essere seduta sopra ad una bomba ad orologeria??
  • Anonimo scrive:
    un po' come quella dell'editoria oggi
    "Supponiamo che qualcuno metta su un sito web amatoriale dedicato al proprio club rugbystico, che vi carichi sopra dei video e poi aggiunga un link pubblicitario al locale negozio di articoli sportivi. In quel momento diverrebbe un fornitore di immagini in movimento e avrebbe bisogno di una licenza nonché di aderire ai regolamenti europei"praticamente sono in questa condizione anche i siti che hanno un banner e che pubblicano materiali di altri anche se in creativecommons se sono in non-commercial:-(dipende tutto dalla "magnanimità" di chi ha la possibilità di denunciare.è uno strumento in mano a chi vuol far chiudere gli altri , se questi non hanno soldini alla mano
  • Enjoy with Us scrive:
    Criminalizzazione
    Ma perchè si cerca di criminalizzare qualsiasi attività sul Web, P2P, Messa in rete di Blog, Link, gli stessi siti che vorrebbero parificarli ad una attività editoriale.Mai possibile che si debba asfizziare sempre il cittadino con regole e impedimenti burocratici anche dove non sia necessario?Siamo proprio sicuri che questa concezione di Europa sia utile allo sviluppo economico e culturale dell'Italia?A me sembra solo di assistere ad un raddoppio delle norme e dei vincoli legislativi, ad una stagnazione economica ed aumenti progressivi dell'imposizione fiscale. Prima della famigerata convergenza monetaria per la moneta unica mi sembrava che le cose per l'ITALIA andassero meglio e a vedere l'Inghilterra che ne è rimasta fuori è ha da anni indici di crescita che Noi ci sogniamo, viene da pensare che i cosiddetti euroscettici avessero ragione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Criminalizzazione
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ma perchè si cerca di criminalizzare qualsiasi
      attività sul Web, P2P, Messa in rete di Blog,
      Link, gli stessi siti che vorrebbero parificarli
      ad una attività
      editoriale.
      Mai possibile che si debba asfizziare sempre il
      cittadino con regole e impedimenti burocratici
      anche dove non sia
      necessario?
      Siamo proprio sicuri che questa concezione di
      Europa sia utile allo sviluppo economico e
      culturale
      dell'Italia?
      A me sembra solo di assistere ad un raddoppio
      delle norme e dei vincoli legislativi, ad una
      stagnazione economica ed aumenti progressivi
      dell'imposizione fiscale. Prima della famigerata
      convergenza monetaria per la moneta unica mi
      sembrava che le cose per l'ITALIA andassero
      meglio e a vedere l'Inghilterra che ne è rimasta
      fuori è ha da anni indici di crescita che Noi ci
      sogniamo, viene da pensare che i cosiddetti
      euroscettici avessero
      ragione.D'accordo sulla prima parte, in completo disaccordo sulla seconda.L'Italia non è l'Inghilterra, e la lira non è la sterlina.Con i vari scandali economici, tra cui Cirio e Parmalat, e non meno importante quello calcistico, con le società sportive quotate in borsa, senza l'euro oggi la lira italiana probabilmente varrebbe quanto il peso argentino.
      • Anonimo scrive:
        Re: Criminalizzazione
        Si l'Italia non e' l'inghilterra.Quest'ultima e' una vera potenza mondiale nel commercio,eredita' dell'antico Impero coloniale.....l'italietta del resto ha sempre finanziato la sua competitivita' sulla svalutazione monetaria,anche se bisogna essere onesti,nel dopoguerra si era messa sulla retta via dal punto di vista industriale.L'unica cosa che di "finanziario" e' rimasto sono le scalate fatte da personaggi senza nemmeno un soldo.....
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Criminalizzazione
        - Scritto da:

        - Scritto da: Enjoy with Us

        Ma perchè si cerca di criminalizzare qualsiasi

        attività sul Web, P2P, Messa in rete di Blog,

        Link, gli stessi siti che vorrebbero parificarli

        ad una attività

        editoriale.

        Mai possibile che si debba asfizziare sempre il

        cittadino con regole e impedimenti burocratici

        anche dove non sia

        necessario?

        Siamo proprio sicuri che questa concezione di

        Europa sia utile allo sviluppo economico e

        culturale

        dell'Italia?

        A me sembra solo di assistere ad un raddoppio

        delle norme e dei vincoli legislativi, ad una

        stagnazione economica ed aumenti progressivi

        dell'imposizione fiscale. Prima della famigerata

        convergenza monetaria per la moneta unica mi

        sembrava che le cose per l'ITALIA andassero

        meglio e a vedere l'Inghilterra che ne è rimasta

        fuori è ha da anni indici di crescita che Noi ci

        sogniamo, viene da pensare che i cosiddetti

        euroscettici avessero

        ragione.

        D'accordo sulla prima parte, in completo
        disaccordo sulla
        seconda.

        L'Italia non è l'Inghilterra, e la lira non è la
        sterlina.

        Con i vari scandali economici, tra cui Cirio e
        Parmalat, e non meno importante quello
        calcistico, con le società sportive quotate in
        borsa, senza l'euro oggi la lira italiana
        probabilmente varrebbe quanto il peso
        argentino.Guarda che scandali del genere ne hanno avuti anche altri paesi, ad esempio gli USA con il caso Envron (spero si scriva così), non credo proprio che due casi tipo Cirio e Parmalat siano tali da mettere in crisi il paese, inoltre senza la contrazione dei consumi che si ha dal 1995 (Quando è incominciata questa scellerata convergenza sull'Euro) forse tante crisi aziendali sarebbero state meno gravi e controllabili in modo meno traumatico.
  • Anonimo scrive:
    Europa?
    ... no grazie!FORZA FRANCIA (quando blocca una certa costituzione EU)!!!!CiaoP.S. EURO SI. EUROPA NO!
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: Europa?
      detto tra noi...l'europa (minuscolo) è una perfetta porcheria, messa in piedi unicamente per poter ravanare nei vari stati con una sola legge, anziché pressarli tutti uno ad uno. Altri non è, sempre secondo il mio modesto punto di vista, che un ammasso quasi totale di massoni ed assoldati vari, quindi un'istituzione inutile, costosa e dannosa.Però anche l'euro non scherza, sempre per le motivazioni di cui sopra.Chi in altri post ha fatto l'esempio del Regno Unito ha centrato il punto....che amarezza...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2006 13.56-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Ci sono le Creative Commons
    Ma ci sono le Creative Commons coprono praticamente qualsiasi campo del copyright e sono chiare, semplici e complete.Perché non usarle da parte degli autori dei video e dei proprietari del portale web per questi video?Perché durante la fase di registrazione dell'utente non lo si dirotti verso una pagina con le Creative Commons e lo si spinga a scegliere una licenza di distribuzione dei suoi contenuti?Anche gli Stati con le leggi potrebbero ispirarsi alle CC per regolamentare il settore se proprio vogliono, senza imporre licenze dettate dalle major e dagli interessi dell'industria.
  • Anonimo scrive:
    porno amatoriali
    niente piu porno di casalinghe e neanche piu lin(gu)k(ue) sul web :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| :|
  • Anonimo scrive:
    La legge non ammette ignoranza.
    Se la legge non ammette ignoranza, perche' i legislatori stanno facendo, ogni giorno di piu', i finti tonti? Sono incompetenti, quindi vanno allontanati al piu' presto dalle loro cariche, per il bene del paese e del mondo. Dite che non sono incompetenti? Allora sono consapevoli di legiferare in maniera distorta e contro gli interessi dei cittadini, un'accusa di alto tradimento sarebbe il minimo, e in ogni caso dovrebbero essere messi in grado di non danneggiare ulteriormente la societa'.Possibile che non si riesca a fermare queste boot net politiche? non sono politici, sono burattini senza dignita' diretti da una volonta' nociva e virale, bonifichiamoli. La cosa piu' sicura sarebbe renderli GPL, in modo da vedere come funzionano!
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge non ammette ignoranza.
      Perche' non mettono una licenza (media) obbligatoria per parlare nelle aule del parlamento? Sembra che siano tutti pervasi da una mancanza abissale di fantasia e di capacita' di accettare i cambiamenti, dovrebbero dimettersi. Mio fratello, che ha 8 anni meno di me, fa discorsi piu' sensati dei parlamentari italiani ed europei!
      • Anonimo scrive:
        Re: La legge non ammette ignoranza.
        - Scritto da:
        Perche' non mettono una licenza (media)
        obbligatoria per parlare nelle aule del
        parlamento? Sembra che siano tutti pervasi da una
        mancanza abissale di fantasia e di capacita' di
        accettare i cambiamenti, dovrebbero dimettersi.
        Mio fratello, che ha 8 anni meno di me, fa
        discorsi piu' sensati dei parlamentari italiani
        ed europei!Ma è drogato, transessuale travestito, ha mai spaccato qualche McDonald's tenendo ovviamente il vangelo in mano ed inneggiando a Bin Laden ? Se no allora non può essere un bravo parlamentare, eh! Sarebbe fuori dai dettami della moda del "bravo parlamentare solidale socializzante multietnico"....
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge non ammette ignoranza.
      bonifichiamoli. La cosa piu' sicura
      sarebbe renderli GPL, in modo da vedere come
      funzionano!Io li "aprirei" volentieri a colpi di machete per vedere quanta m***a putrefatta c'è dentro quella gente.
  • Anonimo scrive:
    (s)ragionano come Bush
    "Se si guarda un programma televisivo, e ci appare come un programma televisivo, probabilmente si tratta di un programma televisivo."equivalente di:"If it looks like a duck, walks like a duck and quacks like a duck... it must be a duck."condividendo i pensieri di tale individuo, i risultati non possono che essere gli stessi, e cioè disastrosi.La gente si sposterà su server esteri, a danno dei fornitori di servizi europei.
    • Anonimo scrive:
      Re: (s)ragionano come Bush
      - Scritto da:
      "Se si guarda un programma televisivo, e ci
      appare come un programma televisivo,
      probabilmente si tratta di un programma
      televisivo."

      equivalente di:

      "If it looks like a duck, walks like a duck and
      quacks like a duck... it must be a
      duck."


      condividendo i pensieri di tale individuo, i
      risultati non possono che essere gli stessi, e
      cioè
      disastrosi.

      La gente si sposterà su server esteri, a danno
      dei fornitori di servizi
      europei.(rotfl)(rotfl)(rotfl) Ragionissima!
    • Anonimo scrive:
      Re: (s)ragionano come Bush

      "If it looks like a duck, walks like a duck and
      quacks like a duck... it must be a
      duck."La frase corretta é: "If it looks like a duck, walks like a duck and quacks like a duck, Dick Cheney shoots it. Oops."
    • Anonimo scrive:
      Re: (s)ragionano come Bush
      - Scritto da:
      "Se si guarda un programma televisivo, e ci
      appare come un programma televisivo,
      probabilmente si tratta di un programma
      televisivo."

      equivalente di:

      "If it looks like a duck, walks like a duck and
      quacks like a duck... it must be a
      duck."


      condividendo i pensieri di tale individuo, i
      risultati non possono che essere gli stessi, e
      cioè
      disastrosi.

      La gente si sposterà su server esteri, a danno
      dei fornitori di servizi
      europei.o è l'incontrario? :
      • Anonimo scrive:
        Re: (s)ragionano come Bush
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La gente si sposterà su server esteri, a danno

        dei fornitori di servizi

        europei.

        o è l'incontrario? :Cioè YouTube verrà spostato in Europa e pagherà dazio? E perché dovrebbe?
  • Anonimo scrive:
    basta youtube e google video
    orami ci sono solo piu' video stupidi di gente che fa esplodere la coca cola con la mentos
    • TheLoneGunman scrive:
      Re: basta youtube e google video
      - Scritto da:
      orami ci sono solo piu' video stupidi di gente
      che fa esplodere la coca cola con la
      mentosTi sei scordato pure i video di gente che si fa centrifugare in lavatrice: mai che diano consigli sul candeggio adeguato.
    • Anonimo scrive:
      Re: basta youtube e google video
      - Scritto da:
      orami ci sono solo piu' video stupidi di gente
      che fa esplodere la coca cola con la
      mentosPer non parlare di quelli che scrivono in maniera sgrammaticata sui forum!
    • Anonimo scrive:
      Re: basta youtube e google video
      - Scritto da:
      orami ci sono solo piu' video stupidi di gente
      che fa esplodere la coca cola con la
      mentosSe non ti interessano non guardarli e mi pare demenzaiale volerli tassare!
  • Anonimo scrive:
    Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!!!!!
    Bisogna per forza dare una spolverata alle vecchie gigliottine?!?!?!?Ne sentono davvero la necessità!!???Hanno per forza bisogno di una nuova rivoluzione francese, per iniziare a capire che stanno passando il limite?!?!?Bene, che allora continuino ancora un altro po' su questa strada. Non manca molto.Manca giusto, la classica goccia, che faccia traboccare il vaso. Per il resto la misura è già bella e colma da un po'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
      ti quoto(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
        vi quoto :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
          - Scritto da:
          vi quoto :DVi scuoto.Sono legislatori, che pretendete che facciano all'apparire di nuovi settori? Provano a regolamentarli.Dai e dai, qualche concetto passa sempre e poco a poco il panorama legislativo cambia radicalmente, basta vedere le radio e le televisioni all'inizio della loro storia e come sono oggi. E nessuno e' sceso in piazza a ghigliottinare nessuno per il fatto che l'accesso a questi settori sia diventato strettamente regolamentato, perche' i cambiamenti sono giunti piano piano o rapidamente ma nei momenti giusti.
          • znarf scrive:
            Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
            Tradotto: non azzardatevi a creare iniziative quali tv o radio comunitarie, come sta avvenendo in america latina, i contenuti devono essere strettamente regolamentati in modo che possano essere prodotti dai grandi broadcaster. In linea con la dottrina Rumsfeld, imbrigliare le potenzialita' della rete per evitare una pluralita' di informazione che nuocerebbe alla propaganda USA (vedi http://www.gwu.edu/%7Ensarchiv/NSAEBB/NSAEBB177/info_ops_roadmap.pdf ) La battaglia contro questa direttiva mi sembra di fondamentale importanza. Spero l'Italia affianchi l'inghilterra nella battaglia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
            - Scritto da: znarf
            Spero l'Italia affianchi
            l'inghilterra nella
            battaglia.Tranquillo tanto l'italia farà esattamente il contrario dell'inghilterra. almeno che gli inglesi non dichiarino guerr...ehm... missione di pace all'europa. :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
            va benissimo.... basta che quando su tv via web, comunitarie, videoblog e simili appariranno pubblicità ingannevoli, wanne marchi, promozioni di maghi etc... nessuno osi lamentarsi!Nessuno dovrà chiedere interventi di garanti, visto che si è scelta la "deregulation".
          • Anonimo scrive:
            Re: Stanno davvero rompendo IL CAZZO!!!!
            - Scritto da:
            va benissimo.... basta che quando su tv via web,
            comunitarie, videoblog e simili appariranno
            pubblicità ingannevoli, wanne marchi, promozioni
            di maghi etc... nessuno osi
            lamentarsi!
            Nessuno dovrà chiedere interventi di garanti,
            visto che si è scelta la
            "deregulation".Guarda che deregulation e truffa sono due concetti differenti...
  • Anonimo scrive:
    Se gli UK dicono di NO
    Sarà sicuramente NO.Inutile anche perdere tempo in insulse discussioni.Il MAGNA-MAGNA ITALIOTA può dure quel caXXo che vuole che tanto in EU per fortuna non contano un caXXo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se gli UK dicono di NO
      - Scritto da:
      MAGNA-MAGNA ITALIOTA può dure quel caXXo che
      vuole che tanto in EU per fortuna non contano un
      caXXo.Italiota sarai te che tiri in ballo il nostro paese senza nemmeno sapere quale sarà la sua posizione a proposito.Basta con questi italiani che si sentono inferiori a qualunque paese e devono sparlare del proprio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se gli UK dicono di NO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        MAGNA-MAGNA ITALIOTA può dure quel caXXo che

        vuole che tanto in EU per fortuna non contano un

        caXXo.

        Italiota sarai te che tiri in ballo il nostro
        paese senza nemmeno sapere quale sarà la sua
        posizione a
        proposito.
        Basta con questi italiani che si sentono
        inferiori a qualunque paese e devono sparlare del
        proprio.Spiacente. Ci sono più del 95x100 di possibilità che tu sia ITALIOTA perchè sicuramente usi MS-WInZOzz. Inutile che cerchi di dire di non esserlo. Guardati allo specchio, vedrai riflesso un ITALIOTA. Non te le prendere, siete in tanti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se gli UK dicono di NO
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          MAGNA-MAGNA ITALIOTA può dure quel caXXo che


          vuole che tanto in EU per fortuna non contano
          un


          caXXo.



          Italiota sarai te che tiri in ballo il nostro

          paese senza nemmeno sapere quale sarà la sua

          posizione a

          proposito.

          Basta con questi italiani che si sentono

          inferiori a qualunque paese e devono sparlare
          del

          proprio.

          Spiacente. Ci sono più del 95x100 di possibilità
          che tu sia ITALIOTA perchè sicuramente usi
          MS-WInZOzz. Inutile che cerchi di dire di non
          esserlo. Guardati allo specchio, vedrai riflesso
          un ITALIOTA. Non te le prendere, siete in
          tanti.certo, per non essere italioti dovremmo tutti obbedire ai vostri consigli, cioè usare linux, come fanno tutti in inghilterra vero?presuntuosi e maleducati utenti linux, abbiamo le palle piene della vostra arroganza e saccenzasiete solo un branco di nerds che con linux si sta prendendo una rivincita in un mondo che finora li ha relegati nella dimensione degli incapaci
      • Anonimo scrive:
        Re: Se gli UK dicono di NO
        un'altro "patriotico" italico che tenta di immitare il patriotismo amerikano.italiani = stare zitti e buoni quando il potente di turno dice qualcosa.italiani = farsi costruire un inceneritori di fianco casa e pensare che sia un dispensatore di ossigeno.italiani = usare internet solo per chattare con msn e la chat java del sito porno. Ogni tanto scaricare la posta e clickare su tutti gli allegati pensando che siano tette e gol.italiani = vantarsi di avere un telefonino da 500 omettendo il fatto di non saperlo usare e anche se fosse non ve ne fareste un c***o.ITALIANI = tv-dipendenti che credono a tutto e di più quel che viene detto a "studioaperto" e che non osano mettere in dubbio le parole di chi parla attraverso lo schermo. E non si chiedono perchè nei TG di 30min 25 sono di gossip e calcio.ITALIANI !!!! una ricerca dice che 3 italiani su 5 non sono in grado di sostenere un contraditorio! (se ci provano scadono immediatamente in ridicole ed infantili serie di boiate spesso apprese dalla tv).
Chiudi i commenti