E i pirati crackano pure le app UWP

Una nuova release segna la fine dell'inviolabilità della nuova piattaforma software di Microsoft, fin qui ritenuta immune alla pirateria. Il primo gioco "sprotetto" non è granché, altri potrebbero seguire in futuro
Una nuova release segna la fine dell'inviolabilità della nuova piattaforma software di Microsoft, fin qui ritenuta immune alla pirateria. Il primo gioco "sprotetto" non è granché, altri potrebbero seguire in futuro

Dopo la fine ingloriosa di Denuvo , un’altra tecnologia software che si riteneva involabile è caduta sotto i colpi delle crew pirata. Questa volta la vittima è Universal Windows Platform ( UWP ), sistema ideato da Microsoft sia per risolvere il problema del “controllo” della distribuzione software che per fornire agli sviluppatori un mezzo per raggiungere quanti più mercati è possibile.

UWP è una tecnologia che ha fatto il suo debutto con Windows 10 , ed è appunto pensata per far girare una stessa app sui PC equipaggiati con l’OS-come-servizio, i caschetti HoloLens, le console Xbox One e altro ancora. L’unico canale di distribuzione e acquisto delle app UWP era stato fin qui lo Store ufficiale di Windows, ma le cose potrebbero presto cambiare molto – e in peggio se considerate dalla prospettiva della corporation di Redmond.

Il gruppo di cracker noto come CODEX ha infatti recentemente rilasciato Zoo Tycoon Ultimate Animal Collection , gioco non particolarmente popolare che è stato appunto distribuito sotto forma di app UWP nell’ottobre del 2017. Nel file.nfo allegato , la crew sottolinea come Zoo Tycon rappresenti la prima release di una app UWP pirata e che quindi necessiti obbligatoriamente di Windows 10 (versione 1607 o successiva) per poter funzionare.

E i pirati crackano pure le app UWP

La violazione della piattaforma UWP è un risultato a suo modo storico nell’eterna contesa tra corporation software, protezioni DRM e crew di pirati che si danno battaglia a suon di crack, ed è altresì significativo perché Zoo Tycon era apparentemente protetto da cinque diversi strati di sistemi anti-copia ovverosia MSStore, UWP, EAppX, XBLive e Arxan.

Arxan, in particolare, viene descritta dai cracker come una misura anti-manomissione simile alla succitata Denuvo, un meccanismo che “ingolfa l’eseguibile con virtual machine inutili che non fanno altro che rallentare il tuo gioco.” Non è chiaro, al momento, se la particolare combinazione di DRM di Zoo Tycon rappresenti una procedura standard o sia piuttosto un caso unico nel panorama delle app UWP.

Con tutta l’evidenza del caso, virtual machine inutili o meno Zoo Tycon è una release pirata forse non particolarmente appetibile ma che potenzialmente segna l’inizio di un nuovo fenomeno: giochi molto più famosi e popolari tra l’utenza come Forza Horizon 3, Gears of War 4 e altri sono stati rilasciati solo in formato UWP e potrebbero presto (ri)entrare nel circuito del software pirata.

Alfonso Maruccia
fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 02 2018
Link copiato negli appunti