E' morto IlNuovo.it?

Se lo chiedono in tanti


Roma – Chi si recasse sul sito del giornale web IlNuovo.it sarebbe accolto, ora, da un annuncio inusuale e privo di qualsiasi spiegazione, in mezzo ad una pagina bianca la dicitura: “Il servizio è sospeso”. La pagina ha un titolo anch’esso preoccupante rispetto al destino del giornale: “Gerenze”.

Nelle prossime ore è probabile che si riesca a sapere qualcosa di più di quanto sta accadendo al travagliato giornale che, come si ricorderà, sta da tempo attraversando una fase molto difficile . Sebbene non vi sia alcuna segnalazione in merito non si può escludere che la sospensione sia dovuta a problemi di natura tecnica.

Il sito de IlNuovo è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Innovazione e verdi?
    I verdi hanno un comitato per l'innovazione?Me la immagino, la loro innovazione: un bel PC a energia solare che puoi usare venti minuti alla settimana.i verdi, da sempre, sono l'antitesi dell'innovazione. Se poi a qualcuno va bene, non c'è problema, ma non si mascherino da innovatori!
    • Anonimo scrive:
      Re: Innovazione e verdi?
      - Scritto da: Anonimo
      I verdi hanno un comitato per l'innovazione?
      Me la immagino, la loro innovazione: un bel
      PC a energia solare che puoi usare venti
      minuti alla settimana.
      i verdi, da sempre, sono l'antitesi
      dell'innovazione. Se poi a qualcuno va bene,
      non c'è problema, ma non si mascherino da
      innovatori!E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi?? Ma mi faccia il piacere, mi faccia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Innovazione e verdi?
        - Scritto da: Anonimo
        E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi?? No Stanca.Leggiti l'archivio di PI per vedere cosa ha fatto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Innovazione e verdi?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi??

          No Stanca.
          Leggiti l'archivio di PI per vedere cosa ha
          fatto......Un emerita s..a
          • Anonimo scrive:
            Re: Innovazione e verdi?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            E chi sarebbe l'innovatore? Lunardi??



            No Stanca.

            Leggiti l'archivio di PI per vedere cosa
            ha

            fatto...

            ...Un emerita s..aOttime argomentazioni, non c'è che dire!
          • Anonimo scrive:
            Re: Innovazione e verdi?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            E chi sarebbe l'innovatore?
            Lunardi??





            No Stanca.


            Leggiti l'archivio di PI per vedere
            cosa

            ha


            fatto...



            ...Un emerita s..a

            Ottime argomentazioni, non c'è che dire!Semplicemente la realta' dei fatti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Innovazione e verdi?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            E chi sarebbe l'innovatore?

            Lunardi??







            No Stanca.



            Leggiti l'archivio di PI per vedere

            cosa


            ha



            fatto...





            ...Un emerita s..a



            Ottime argomentazioni, non c'è che dire!

            Semplicemente la realta' dei fatti.La realtà dei fatti è che sai solo insultare senza tirar fuori una argomentazione.
    • toponzo scrive:
      Re: Innovazione e verdi?
      - Scritto da: Anonimo
      I verdi hanno un comitato per l'innovazione?
      Me la immagino, la loro innovazione: un bel
      PC a energia solare che puoi usare venti
      minuti alla settimana.
      i verdi, da sempre, sono l'antitesi
      dell'innovazione. Se poi a qualcuno va bene,
      non c'è problema, ma non si mascherino da
      innovatori!che io sappia i verdi si sono sempre interessati a questioni informatiche Cortiana sopratutto, che è stato l'unico a preoccuparsi della questione della privacy in internet. visita il sito ufficiale dei verdi ci sono diversi articoli sulla questione. puoi fartene una idea da solo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Innovazione e verdi?

      I verdi hanno un comitato per l'innovazione?
      Me la immagino, la loro innovazione: un bel
      PC a energia solare che puoi usare venti
      minuti alla settimana.
      i verdi, da sempre, sono l'antitesi
      dell'innovazione. Se poi a qualcuno va bene,
      non c'è problema, ma non si mascherino da
      innovatori!se per stare davanti ad un PC per oree ore, magari senza neppure una vitasociale, dobbiamo esasperare il pianetasarei ben contento di buttare tutto giùdalla scarpataovviamente è un'estremizzazione... tantoquanto la tua
    • Anonimo scrive:
      Re: Innovazione e verdi?
      Eh sì l'innovazione è cemento e fiumi rossi puzzolenti.Se questa è l'idea di progresso e del futuro che hai ti auguro di progredire da solo e in casa tua
      • Anonimo scrive:
        Re: Innovazione e verdi?
        Con berlusconi e la moratti pure, che vanno così daccordo con le tue opinioni
        • Anonimo scrive:
          Re: Innovazione e verdi?
          - Scritto da: Anonimo
          Con berlusconi e la moratti pure, che vanno
          così daccordo con le tue opinioniMi fa quasi paura l'aggressività che viene vomitata contro chi fa delle obiezioni. E' tipico di chi non gradisce la democrazia, e preferisce la legge della giungla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Innovazione e verdi?

      sindacati sono divenuti la "longa manus" di
      prc-ds nel campo del lavoro.

      Hanno protestato contro la gara della
      ferrari contro il caccia, hanno protestato
      contro le centrali eoliche (l'ho sentita
      anch'io, non erano solo comitati) anni fa
      hanno proposto l'inutile referendum contro
      le centrali nucleari (le abbiamo a poche
      decine di km dal confine)... quando sentirò
      una proposta COSTRUTTIVAMagari sei tu che non ti informi, forse anche i media che frequenti in questo non ti aiutano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Innovazione e verdi?
        - Scritto da: Anonimo

        sindacati sono divenuti la "longa manus"
        di

        prc-ds nel campo del lavoro.



        Hanno protestato contro la gara della

        ferrari contro il caccia, hanno protestato

        contro le centrali eoliche (l'ho sentita

        anch'io, non erano solo comitati) anni fa

        hanno proposto l'inutile referendum contro

        le centrali nucleari (le abbiamo a poche

        decine di km dal confine)... quando
        sentirò

        una proposta COSTRUTTIVA

        Magari sei tu che non ti informi, forse
        anche i media che frequenti in questo non ti
        aiutano.Già... facci un esempio.
  • Anonimo scrive:
    Concordo pienamente
    E' un sistema che lentamente ma inesauribilmente si sgretolerà, la società civile oggi, anche per mezzo di Internet può far sentire la sua voce ed il malcontento generale è palpabile tra la gente comune, di destra e di sinistra, tra gli operai, tra gli artigiani, i piccoli imprenditori, le casalinghe e i pensionati. Speriamo che almeno Internet non venga regolato, anche se ritengo la cosa abbastanza impossibile in quanto dovrebbero accordarsi troppi stati e paesi e dubito che una nazione disperata abbia interesse a tacere il suo dolore.LUCA ARMANI
  • TieFighter scrive:
    Occorre lavorare dall'interno
    Credo che dal Social Forum, da Ginevra03 e tante altre iniziative arrivino molte spinte, pressioni, spunti. Ma la stanza dei bottoni e' altrove ed e' li' che conta entrare.Buon lavoro
  • Anonimo scrive:
    Qualche politico che si interessa...
    Qualche politico che si interessa di informatica in modo serio c'è!
    • toponzo scrive:
      Re: Qualche politico che si interessa...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualche politico che si interessa di
      informatica in modo serio c'è!che io sappia è uno dei pochi.. anzi pochissimi, persone competenti in quest'ambito sono pochissime
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualche politico che si interessa...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualche politico che si interessa di
      informatica in modo serio c'è!D'accordissimo.Certo, non sono i verdi!
      • toponzo scrive:
        Re: Qualche politico che si interessa...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Qualche politico che si interessa di

        informatica in modo serio c'è!

        D'accordissimo.
        Certo, non sono i verdi!rispondo ancora, che gli unici che io sappia che intervengono coscienziosamente nel mondo informatico sono i verdi.. vatti a vedere il sito ufficiale
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualche politico che si interessa...
      :))Suggerirei semplicemente che si ritirassero (anche se adesso mi spaventerebbe un po').Le posizioni "verdi" dovrebbero essere presenti come componenti di tutti i partiti, non è possibile votare un partito solo secondo una delle tante questioni che vanno affrontate nel governo di uno stato.Altrimenti si deve poter tornare a votare 20 partiti alla volta
  • Anonimo scrive:
    amicizie
    che Cortiana fosse amico di PI lo si era già capito da un pezzo, ma che le elezioni fossero vicine non lo sapevo :)mancava solo un "perchè noi vogliamo un mondo migliore", rigorosamente in grassetto :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: amicizie
      - Scritto da: Anonimo
      che Cortiana fosse amico di PI lo si era già
      capito da un pezzo,Questo perche' PI e' una testata seria. Amici come Bossi li lasciano ad altri ...
      • Anonimo scrive:
        Re: amicizie
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        che Cortiana fosse amico di PI lo si era
        già

        capito da un pezzo,

        Questo perche' PI e' una testata seria.Non c'è serietà senza indipendenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: amicizie


          Questo perche' PI e' una testata seria.Molto da verificare...
          Non c'è serietà senza indipendenza.Verissimo! Leggevo su un manuale per il giornalismo in questi giorni che uno dei punti chiave per chi intraprende tale mestiere è l'indipendenza, ovvero non essere legato a una o l'altra parte. Sfortunatamente in Italia di giornalisti così se ne possono contare una manciata (o forse meno ancora...)quanto a Bossi, sarà pure ignorante, ma non è che altri politici, solo perchè si atteggiano da intellettuali e sviliscono gli altri, siano necessariamente intelligenti e competenti ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: amicizie
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        che Cortiana fosse amico di PI lo si era
        già

        capito da un pezzo,

        Questo perche' PI e' una testata seria.
        Amici come Bossi li lasciano ad altri ...
        Quanta paura fa sto' Bossi :o
  • Anonimo scrive:
    Sarò stupido ma mi pare siate d'accordo
    Forse non ho colto ... ma a me pare che siate d'accordo tutti e due ... che diciate che vogliamo le stesse cose ... solo che PI dice che DENTRO non si fanno di certo (tanto che reporters sans frontieres è fuori) ... e voi dite "si ma fuori si fanno, proprio appena li fuori, davanti alla porta"...così?io sono un lettore e vorrei capire.e capita pure che voti.fatemi capire, parlatemi.
    • Anonimo scrive:
      politica? no grazie!
      Dal punto di vista di privato cittadino posso dire che da diversi mesi ci sono forum, newsletter e form che danno la possibilità per partecipare anche on-line ai temi del WSIS inviando contributi o segnalando le proprie opinioni. Una volta alla settimana circa si possono ricevere in più lingue (tranne l'italiano of course) sia gli aggiornamenti dei documenti di lavoro che gli inviti e i risultati dei vari incontri nazionali in preparazione del vertice.http://www.itu.int/wsis/index.htmlSe poi vogliamo fare un po' di polemica possiamo aggiungere che tradizionalmente (intendendo con questo da qualsiasi Governo) la partecipazione italiana a questi "lavori" è sempre stata scarsa, impreparata e deludente per risultati; al contrario i commenti politici di contorno al vertice, sia quelli di piazza (i.e. Napoli 2001) si sono sprecati.Bye, Francesco
    • vb scrive:
      Re: Sarò stupido ma mi pare siate d'acco
      - Scritto da: Anonimo
      Forse non ho colto ... ma a me pare che
      siate d'accordo tutti e due ... che diciate
      che vogliamo le stesse cose ... solo che PI
      dice che DENTRO non si fanno di certo (tanto
      che reporters sans frontieres è fuori) ... e
      voi dite "si ma fuori si fanno, proprio
      appena li fuori, davanti alla porta"...

      così?

      io sono un lettore e vorrei capire.Guarda, ti mando questo post dalla sala 2 del Palexpo di Ginevra, appena fuori dalla stanza del plenary, usando una delle webstation messe in piedi da gruppi esterni (tutte basate su knoppix!) perchè, a fine 2003, l'ITU non è nemmeno riuscita a metter su una rete wi-fi gratuita per i participanti, e le istruzioni per "connettere il portatile a Internet" nella zona cablata si limitano a "apri internet explorer e setta il proxy" - cioé, per loro, Internet = Web con IE (e pensa che vorrebbero mettersi a fare i regolatori della rete al posto di ICANN...) Tutto il resto è bloccato, niente posta (se non webmail) e niente FTP, e "casualmente" siamo proprio noi della società civile (per non parlare dei media indipendenti) a essere praticamente azzittiti.Per il resto, persino i diplomatici confermano quello che è evidente a tutti, cioé che c'é uno scollamento pazzesco tra la parte diplomatica del summit e quella organizzata dal basso (società civile, NGO, media, ma anche le aziende grandi e piccole). I diplomatici sono chiusi nel loro settore a discutere di cose di cui spesso non afferrano minimamente le implicazioni pratiche e a stilare documenti di grandi principi ma pieni di contraddizioni dovute alle divergenze politiche; nel frattempo, dall'altra parte, è un continuo susseguirsi di seminari su progetti interessantissimi, portati avanti senza soldi e senza spinte da volontari di tutto il mondo, per portare l'ICT nei paesi in via di sviluppo e per difenderne la libertà e le prospettive nei paesi sviluppati.Quanto al senatore Cortiana, apprezzo l'interesse (e spero di poterci fare una chiacchierata, un giorno o l'altro, anche qui, se c'è di persona) ma non posso non notare che la delegazione italiana è una delle poche che, nonostante ripetute richieste, non ha incorporato nessuno della nostra società civile (tanto per fare un esempio, i tedeschi hanno portato Georg Greve, il presidente di FSF Europe, non so se mi spiego). Ho cercato uno stand dell'Italia per contattare qualcuno, e anche qui, scendi nella parte degli stand e c'è un enorme stand del Giappone, un grosso stand della Germania, grandi stand persino della Bolivia o della Romania, e l'Italia? Boh, non l'ho trovata. E dire che siamo pure i presidenti dell'UE, tanto è vero che nei gruppi diplomatici i nostri si sono dovuti fare un bel mazzo a mediare.Quindi ripeto, massimo apprezzamento per Cortiana, spero che si possa lavorare insieme per creare un benedetto canale tra Parlamento e società civile, mi piacciono le cose che dice e ridice, ma vorrei anche dei fatti: e comunque la società civile e i partiti politici, di qualsiasi colore siano, sono per definizione, per obiettivi e per modo di agire due cose nettamente diverse; finora, purtroppo, molto spesso la società civile è stata solo vista come serbatoio di voti da coccolare, piu' che come partner "tecnico" per l'approfondimento competente dei problemi tecnologici e l'implementazione delle soluzioni.Tanto è vero che la prima legge sensata sulla Internet governance in Italia, quella a proposito dell'accessibilità dei siti Web, l'ha fatta Forza Italia, principalmente per la passione di un paio di suoi parlamentari; del precedente governo Ulivo è rimasto solo il ricordo del disastroso disegno di legge Passigli sulla registrazione dei domini. (E, a scanso di equivoci, personalmente non ho certo votato Berlusconi ;) )Ciao(nei prossimi giorni, se ti interessa, probabilmente postero' un report piu' completo sul mio blog, http://bertola.eu.org/toblog/ , con altre cosette interessanti... come il fatto che tutti noi siamo stati costretti a portare un RFID sempre con noi per tutta la durata del meeting. Ci tracceranno? Chissà...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarò stupido ma mi pare siate d'acco
        (linux)Ciao a tutti...purtroppo devo confermare quello che ho appena letto (..anche se in ritardo!! :-( )...l'Italia?? stand italiani? rappresentanti italiani?? NIENTE!!!Ho conosciuto il Senatore Cortiana e fevo dire che se veramente crede in quello che dice...c'è forse un politico che veramente vuole aiutare noi "esseri normali"...e non mi interessa se verde, nero, rosso o qualsiasi altro colore...quindi l'unica cosa che posso dire a noi tutti è quella di smettere di fare i bambini viziati ma di agire veramente...ed è per questo che secondo me NESSUNO CI CALCOLA!!!!..e quei pochi italiani che vogliono fare qualcosa dopo un po' scappano via dall'italia!!!...avevo anche incontrato un "ragazzo", giovane ma personaggio di spicco di una famosa azienda sviluppatrice di linux...indovinate? SuSE!!..è il suo nome è Pallaro Luca...certo un'italiano!!!...sono riuscito a parlarci a roma durante un'evento...nasce dal basso...e si vede...perchè sa cos'è l'informatica e non è il solito commerciale che deve vendere qualcosa!!...perchè non è stato chiamato a partecipare??Presto detto!....ho provato a chiamare in SuSE..squilla..squilla..dopo un bel po' mi ha risposto una signorina...che dopo diversi giri di parole mi ha detto che il Sig. Pallaro NON LAVORAVA più in suse......mi sono spacciato per un suo conoscente/azienda....alla fine ho capito che LUI NON È ANDATO VIA DA SOLO!!....chiamasi politica!!!!...quando una persona giovane con voglia di fare dimostra che con impegno e umiltà si puo' veramente creare qualcosa.....viene subito boicottato dai grandi esperti del settore!!!Non sono riuscito a sapere se avesse altri indirizzi email ma spero che qualcuno si accorda di cio' che veramente accade...e se il Sen. Cortiana è veramente intenzionato ad aiutarci...non faccia scappare le persone come quel ragazzo!!...apropos...ho 55 anni e dirigo una media azienda informatica italiana che grazie a linux e agli ottimi consigli di quel ragazzo ha saputo darsi nuovo valore....THANKS LINUX!!!....THANKS LUCA!!
Chiudi i commenti