E se facessimo nano-SIM meno nano?

Apple torna sull'argomento nano-SIM per strappare voti all'ETSI. Con la nuova card, sensibilmente più grande, si eviterà l'erroneo inserimento

Roma – Questo mese lo European Telecommunications Standards Institute (ETSI) dovrà prendere una decisione sul destino dello standard nano-SIM promosso da Apple. Dopo aver assicurato competitor e partner sulla questione royalty , Cupertino prova ora a modificare la proposta.

Secondo Nokia, Motorola e RIM, l’arrivo della miniaturizzata tecnologia potrebbe creare confusione tra i consumatori, con il conseguente rischio di incidenti al momento dell’inserimento in un slot che invece era destinato alle attuali micro-SIM. I tecnici della tedesca Giesecke & Devrient (G&D) hanno quindi ridisegnato la linea della scheda.

A causa dell’abbondante bordo esterno, aggiunto proprio per evitare intoppi con gli alloggiamenti sbagliati, la nuova Nano-SIM è ora sensibilmente più grande. La proporzione rispetto alle micro-SIM sembra passata dal 30 al 50 percento ma la sfida tecnologica, liberare spazio nei device da assegnare ad altri preziosi componenti, è ancora in piedi.

Il nuovo nano-modello continua a soddisfare tutti i requisiti imposti dall’ETSI ma sembra che Nokia voterà comunque contro Apple all’imminente assemblea sugli standard. L’azienda finlandese, del resto, sta spingendo un’alternativa presentata come una sorta di microSD.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Davvero?
    Lo studio prende in esame 12 abitazioni del paese africano dotate di broadband, con un tetto massimo mensile di 9 Gigabyte - molto inferiore rispetto alle centinaia di Gigabyte in voga negli USA . Centinaia di Gb ... questa è istigazione alla pirateria! p)
  • info scrive:
    ARTICOLO INTERESSANTISSIMO
    ma stiamo scherzando? questa non-informazione meritava un'articolo? Allora fatene anche uno sul fatto che quando piove le persone prendono l'ombrello da casa e si comportano quindi in modo diverso.Per non parlare del comportamento ancora piu diverso se l'ombrello ha le asticelle piegate! E come non parlare dei mocassini di tessuto che si inzuppano con l'acqua???
  • P.Inquino scrive:
    aoooo
    ufff perchè notizie comehttp://www.oneopensource.it/10/05/2012/red-hat-e-dell-partnership-per-workstation-e-server-con-linuxvengono manco prese in considerazione da da p.i?anziché sciacquarsi ogni giorno la bocca con le trovate da sapientino di m$ e compagnia bella..oppure...visto che a mariuccia piace parlare di fuffa m$ perchè non hai scritto piuttosto a riguardo di...http://www.ossblog.it/post/9941/microsoft-introduce-il-supporto-a-freebsd-per-windows-server-hyper-v?sicuramente cosa più interessante su cui disquisire e da leggere
  • P.Inquino scrive:
    aoooo
    ufff perchè notizie comehttp://www.oneopensource.it/10/05/2012/red-hat-e-dell-partnership-per-workstation-e-server-con-linuxvengono manco prese in considerazione da da p.i?anziché sciacquarsi ogni giorno la bocca con le trovate da sapientino di m$ e compagnia bella..oppure...visto che a mariuccia piace parlare di fuffa m$ perchè non hai scritto piuttosto...http://www.ossblog.it/post/9941/microsoft-introduce-il-supporto-a-freebsd-per-windows-server-hyper-v?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 maggio 2012 11.28-----------------------------------------------------------
  • Nome e Cognome scrive:
    Wow, che scoperta
    Mi stupisco ancora come ci sono signori studiosi che ancora scoprono l'acqua calda.Speriamo comunque che faccia riflettere tutti quelli che non sono sufficientemente svegli da non averlo già capito.
Chiudi i commenti