E se invece toccasse ad iPod?

Dopo i rumors sui MacBook, arrivano le indiscrezioni su un rinnovato iPod. Si parla di un Nano che assomiglia a Zune, di un Touch rinfrescato con GPS. Ma non si parla di Classic. Ah sì, Mobile Me sta bene grazie. iPhone meno

Roma – Incredibile a dirsi, il prossimo iPod Nano potrebbe assomigliare ad uno Zune . Niente colorazioni improbabili, anzi al momento si parla soltanto di alluminio anodizzato, ma lo schermo e la forma del prossimo lettore multimediale di fascia media prodotto da Apple ricorderebbero parecchio quelle dell’equivalente da 4 e 8 giga venduto da Microsoft unicamente sul mercato statunitense. Novità in vista anche per iPod Touch, che evolverebbe per assumere alcune caratteristiche del iPhone 3G, ma nessuna nuova buona nuova per il Classic.

Possibile aspetto del nuovo Nano Innanzi tutto il Nano. Uno dei modelli di maggior successo della storia dell’iPod, neppure un anno fa era stato ridisegnato per accogliere uno schermo adatto a mostrare i video ed aveva assunto le fattezze tarchiate presenti oggi sugli scaffali di tutto il mondo. Lucido dietro, colorato davanti con tinte pastello, LCD con rapporto di 1,33:1 tra larghezza e altezza. Una scelta, quest’ultima, adatta unicamente a visualizzare i filmati girati in 4:3 – quelli della TV per intendersi – ma poco o nulla azzeccata per i film acquistati sul iTunes Store o posseduti in DVD.

Se le indiscrezioni saranno confermate, il Nano di quarta generazione sarà invece più slanciato del suo predecessore: lo schermo non sarà molto più grande del precedente, ma vanterà una proporzione di 1,5:1 identica a quella di iPhone e iPod Touch. L’utente dovrebbe così avere la possibilità di godere al meglio dei propri filmati nel classico 16:9 cinematografico, probabilmente girando il suo iPod Nano in versione panoramica esattamente come si fa oggi con il Touch.

Detto ciò, la click wheel – sarebbe a dire la ghiera di controllo – dovrebbe restare identica all’attuale, e il software a bordo non dovrebbe poi cambiare troppo visto che, peraltro, assomiglia già molto a quello presente su Touch e iPhone. Per quanto riguarda il Touch , invece, si prospetterebbe una bella rinfrescata in arrivo, per seguire il rinnovamento estetico e funzionale che da meno di un mese è già toccato ad iPhone 3G.

Tra le chicche estratte dall’ultimo firmware beta, parrebbe farsi strada un nuovo model number per iPod Touch: l’attuale è genericamente indicato come iPod1,1 nel codice, mentre ora un nuovo iPod2,1 inizia a fare capolino tra le righe del software. Non è chiaro se la capacità del lettore, che già si assesta su un massimo di 32 giga , sia destinata ad aumentare: quel che pare probabile, invece, è che oltre ad un guscio di plastica simile a quello di iPhone, il Touch possa mutuare dal suo cuginetto anche il GPS .

In particolare, sembrerebbe che nella release 2.1 del firmware – attesa per settembre dai più ottimisti – il software Maps presente già da tempo a bordo di iPhone e iPod Touch possa integrare una modalità puntuale di indicazione del percorso . Niente più linee tracciate sulla mappa, da interpretare fissandole mentre si è alla ricerca disperata di una trattoria, ma un più chiaro e tradizionale “girate a destra alla rotonda” in linea con quanto già visto da anni nei navigatori terrestri per auto e non. Resta da vedere se, come succede appunto sui navigatori, iPhone e iPod Touch inizieranno anche a spiegare a voce dove andare e quando.

Le novità per il software a corredo di iPod e iPhone non si esauriscono qui. Apple ha infatti comunicato di aver risolto – ci si augura definitivamente – i problemi alle caselle di posta MobileMe che tanto hanno fatto penare una piccola fetta degli utenti di questo servizio. Sembrerebbe che le email perdute, date per spacciate da Cupertino, siano invece miracolosamente state recuperate, e che tutte le inconsistenze del servizio verificatesi fino ad ora (contatti spariti dalla rubrica, agende e calendari vuoti ecc) siano ormai un ricordo del passato .

“Con il completamento del ripristino del servizio di Mail, speriamo di aver lasciato alle spalle la maggior parte dei problemi di MobileMe Mail”, recita un comunicato di Apple sulla pagina dello stato del prodotto, appositamente allestita per fare fronte all’emergenza. “Ora possiamo concentrarci sul miglioramento di altri aspetti di questo servizio ambizioso” prosegue la voce narrante, che invita a restare sintonizzati per ricevere altri aggiornamenti entro la fine della settimana.

Un crack di un iPhone 3G bianco Se il peggio sembra alle spalle per MobileMe, non si può dire lo stesso per iPhone 3G. A quanto pare , qualcuno avrebbe iniziato a mostrare alcune foto di cedimenti della cover in plastica che ricopre il posteriore del cellulare . I telefoni affetti maggiormente dalle lesioni sarebbero i modelli da 16 gigabyte di colore bianco, anche se non è escluso che i danni possano essere dovuti a cadute accidentali: certo, il didietro del nuovo 3G non può essere solido come quello in alluminio del vecchio, ma al momento non è ancora possibile neppure immaginare una epidemia di crack .

Luca Annunziata

(fonte immagini qui e qui )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cupo scrive:
    ...
    McKinnon, tanto rispetto!!!
  • Bastard Inside scrive:
    Speriamo solo...
    ...che in USA si ritrovi davanti a giudici più intelligenti ed umani di quelli che ha avuto la sfortuna di incontrare in patria, chiunque capirebbe che è un po' abbelinato, ma non è un delinquente, almeno non intenzionalmente, e non è un terrorista, spero gli diano come condanna dei lavori socialmente utili come si dovrebbe fare di solito a chi causa danni non irreparabili e non per cattiveria, ma sventatezza e immaturità.
  • mcv scrive:
    Intervista a McKinnon
    http://www.projectcamelot.org/gary_mckinnon.html
  • www scrive:
    Lozano, Cermis, Dal Molin
    L'inghilterra sarà succube degli usa ma noi non siamo da meno...Assassinio Calipari, disastro del Cermis, imposizione dell'ampliamento della base Dal Molin: 3 esempi di come l'italia sia succube agli stati uniti!Nella seconda guerra mondiale eravamo succubi dei tedeschi, ora abbiamo cambiato padrone... il leccaculismo è ben radicato nell'animo dei nostri governanti a tutti i livelli...
    • Bastard Inside scrive:
      Re: Lozano, Cermis, Dal Molin
      - Scritto da: www
      L'inghilterra sarà succube degli usa ma noi non
      siamo da
      meno...

      Assassinio Calipari, disastro del Cermis,
      imposizione dell'ampliamento della base Dal
      Molin: 3 esempi di come l'italia sia succube agli
      stati
      uniti!

      Nella seconda guerra mondiale eravamo succubi dei
      tedeschi, ora abbiamo cambiato padrone... il
      leccaculismo è ben radicato nell'animo dei nostri
      governanti a tutti i
      livelli...Dai, è una perversione sessuale come un'altra, chi siamo noi per giudicare? :p :p :p
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Lozano, Cermis, Dal Molin
      L'Inghilterra domina !!!!!Se pensi che l'inghilterra sia sotto il potere degli Usa ..... uahahahahahahahahahahahahahahhaahahah evidentemente non comprendi il ruolo della City di Londra !Freemason Power !
  • topo gigio scrive:
    Mario Lozano
    Mario Lozano anche lui accusato di omicidio è stato estradato verso l'italia e si e si e si e no:che schifo....W gli USA
  • La bufala mi piace solo DOP scrive:
    Avanti così!!!
    PUGNO DI FERRO CONTRO GLI UFOLOGI!!!ALIENI E ALIENATI AL TAPPETO!!! (idea)(cylon)(cylon)(cylon)(rotfl)(rotfl)(rotfl) 8)(troll3)
  • Fabrizio Cinti scrive:
    Poveraccio
    Bucare server è un reato, così come rompere i co***oni in generale dovrebbe esserlo. Bucare server per cercare info sugli UFO poi è da fuori di testa, e francamente faccio fatica a non pensare a questo signore come a un emerito imbecille.Però, forse sarà eccesso di buonismo, ma questo sta rischiando di finire i suoi giorni in galera senza avere ammazzato, stuprato, rubato, affamato, violentato, o altro che possa venirmi in mente per dare punizioni di questo genere.Mi viene amaramente da pensare: ma allora cosa dovremmo fare, noi italiani, a qualche generazione di nostri politici, per dare un esempio a tutti?Quelli che hanno affossato il paese dalla fine degli anni '70 sono ancora lì a legiferare sulle nostre teste e a decidere dei nostri (miserabili, dalle prospettive) destini, dei nostri figli e nipoti. Francamente non riesco a non vergognarmi a pensare di avere come capi dello stato persone che hanno cambiato la legge per rendersi impunibili, in prossimità di un processo. E questo tizio ormai è fottuto per il resto dei suoi giorni senza avere fatto veramente nulla di male a chicchessia. Diventa sempre più difficile pensare di avere dei "valori" da trasmettere.
    • Lol Lolloso scrive:
      Re: Poveraccio
      vero...ca**o mica é un criminale... se la nasa non é in grado di blindare i propri sistemi... é solo loro la colpa...
    • Daniel Jackson scrive:
      Re: Poveraccio
      Se questo signore avesse trovato qualcosa e avesse fornito le prove al mondo lo chiameremmo eroe.
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: Poveraccio
        Il trattamento che sta subendo serve a dissuadere qualcuno da imitarlo, ma certo mi pare sproporzionato... non è un terrorista e non ha ucciso nessuno!
    • sqqQS scrive:
      Re: Poveraccio


      Mi viene amaramente da pensare: ma allora cosa
      dovremmo fare, noi italiani, a qualche
      generazione di nostri politici, per dare un
      esempio a
      tuttidistacco delle unghiamputazione delle falangibruciatura delle falangi per cauterizzaremartellata sulla mano dx, poi sinistrapeperoncino sulle feritesale negli occhispilli negli occhialchool negli occhi trapanazione dei piedi.. se vuoi posso andare avanti fino al 2012.. e il politico resterebbe vivo alla fine di tutto ciò
    • proskilled scrive:
      Re: Poveraccio
      - Scritto da: Fabrizio Cinti
      Bucare server è un reato, così come rompere i
      co***oni in generale dovrebbe esserlo. Bucare
      server per cercare info sugli UFO poi è da fuori
      di testa, e francamente faccio fatica a non
      pensare a questo signore come a un emerito
      imbecille.Tu credi veramente che la legge sia sempre cosa buona e giusta?Io credo che rompere i co**ioni agli s**onzi che nascondono la verità sia cosa buona e giusta.Lui non e' un imbecille, ma una persona che vuole sapere la verità che i governi nascondono solo per interessi, motivi bellici e fare la gara a chi ce l'ha piu grosso.L'umanita' dovrebbe essere unita e condividere ogni scoperta per aumentare la conoscenza di tutti. Questo comportamento non fa altro che rallentare l'evoluzione dell'uomo.l'opensource e' la soluzione per ogni cosa per ogni campo.I governi mi fanno schifo, un branco di bambocci che credono di essere tanto intelligenti ma si comportiamo come gli australopitechi.McKinnon hai tutto il mio rispetto sei un grande, un esempio per l'umanita'
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Cosa ne penso sinceramente ....
    Sinceramente non so che pensare a parte una cosa : sono anni che vedo sistemi NASA completamente buggati !!!!Non mi sembra abbia fatto nulla di ASSURDO se non forse le finalità che lui stesso giustifica, ossia curiosare su presunte tecnologie UFO tenute nascoste !Ricordo anni fa che un host del JPL (Jet Propulsion Laboratory) era vulnerabile al bug telnetd su sun OS (kalel.jpl.nasa.og), quest'anno un'altro host era vulnerabile invece al bug delle chiavi di OpenSSL e aveva l'autenticazione SSH key based !!!!Voglio dire, io la vedo più un modo esemplare di punire un cracker, che a sua volta si difende cercando consenso nell'opinione pubblica sostenendo la sua "curiosità" a fin di bene !!!!!Se ciò che dice è vero : "sono entrato provando password di default", non vedo per quale motivo sollevare tutto questo baccano !!!!!!!Non mi meravigliere se ci fosse un'accordo tra i due e fosse tutta una farsa per avvertire eventuali cracker a ciò che potrebbero andare incontro se bucassero un sistema NASA .... e fidatevi .... è meno difficile di quel che sembra ;D
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: Cosa ne penso sinceramente ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Sinceramente non so che pensare a parte una cosa
      : sono anni che vedo sistemi NASA completamente
      buggati
      !!!!e quindi? sfruttare vulnerabilità è comunque reato.
      Non mi sembra abbia fatto nulla di ASSURDO se non
      forse le finalità che lui stesso giustifica,
      ossia curiosare su presunte tecnologie UFO tenute
      nascoste
      !Assurdità apparte ha comunque violato leggi. Il fatto che lui giustifichi moralmente le sue azioni non puo' essere causa di indulgenza. Il fine non giustifica i mezzi, è un terreno troppo impervio per potervisi avventurare: quando il fine sarà "meno innocuo" o i mezzi "piu' dannosi" ? Se si giustifica una volta lo si dovrà fare sempre
      Ricordo anni fa che un host del JPL (Jet
      Propulsion Laboratory) era vulnerabile al bug
      telnetd su sun OS (kalel.jpl.nasa.og), quest'anno
      un'altro host era vulnerabile invece al bug delle
      chiavi di OpenSSL e aveva l'autenticazione SSH
      key based
      !!!!Vero, ma cio' non toglie e non aggiunge nulla alla responsabilità di questo "visionario" cracker che comunque nel momento in cui accede a sistemi in modo non corretto deve essere anche pronto ad assumersi tutte le responsabilità del caso.E' troppo comodo tirare il sasso e nascondere la mano.
      Voglio dire, io la vedo più un modo esemplare di
      punire un cracker, che a sua volta si difende
      cercando consenso nell'opinione pubblica
      sostenendo la sua "curiosità" a fin di bene
      !!!!!Su questo posso darti ragione, gli usa sono famosi per comminare a volte pene sproporzionate alle colpe. La politica maoista del "colpirne uno per educarne 100" è perdente.Per i fini.. come sopra. Non giustificano mai il mezzo usato.
      Se ciò che dice è vero : "sono entrato provando
      password di default", non vedo per quale motivo
      sollevare tutto questo baccano
      !!!!!!!Il fatto è che è entrato e non doveva farlo. A prescindere dal mezzo usato.
      Non mi meravigliere se ci fosse un'accordo tra i
      due e fosse tutta una farsa per avvertire
      eventuali cracker a ciò che potrebbero andare
      incontro se bucassero un sistema NASA .... e
      fidatevi .... è meno difficile di quel che sembra
      ;DQui siamo nel campo della fantapolitica.
    • proskilled scrive:
      Re: Cosa ne penso sinceramente ....
      lui non e' un cracker ma un hacker!!!!hai una visione distorta delle cose mi sa... rileggiti il significato dei termini grazie.
      • proskilled scrive:
        Re: Cosa ne penso sinceramente ....
        - un hacker e' una persona alla ricerca della verita' e della conoscenza...- un cracker e' uno che fa solo danni per soldi o perche e' un maniaco...lui non ha fatto nulla di male, ha solo sfruttato l'ignoranza di altri per aumentare la sua conoscenza senza fare male a nessuno quindi non direi proprio che e' un hacker.kevin mitnick ha fatto danni e per puro divertimento e spesso per soldi. lui e' un cracker...http://marco_marcoaldi.justgotowned.com
        • proskilled scrive:
          Re: Cosa ne penso sinceramente ....
          - Scritto da: proskilled
          lui non ha fatto nulla di male, ha solo sfruttato
          l'ignoranza di altri per aumentare la sua
          conoscenza senza fare male a nessuno quindi non
          direi proprio che e' un
          hacker.intendevo cracker... voto per mettere l'edit nei commenti!!!!
          • Marco Marcoaldi scrive:
            Re: Cosa ne penso sinceramente ....
            Un hacker è una persona che oltre ad avere conoscenza crea hack !!!!!Essere hacker copiando e utilizzando le robe altrui significa in realtà essere script kiddie !!!Conosco centinaia di script kiddie che bucano sistemi, ci fanno un giretto e poi escono senza fare danni !!!!Rimangono script kiddie ! Non Hacker !
          • proskilled scrive:
            Re: Cosa ne penso sinceramente ....
            mi spieghi chi ti ha detto che lui usava hack di altri? Lo conosci per caso?-.-'
Chiudi i commenti