Ebook, indagine a stelle e strisce

Dopo l'Europa, anche gli Stati Uniti vogliono fare luce sul mercato degli ebook. Esiste un cartello che livella la concorrenza bloccando i prezzi dei testi digitali?
Dopo l'Europa, anche gli Stati Uniti vogliono fare luce sul mercato degli ebook. Esiste un cartello che livella la concorrenza bloccando i prezzi dei testi digitali?

Dopo la Commissione Europea anche il Dipartimento di Giustizia statunitense ( Department of Justice DoJ) ha confermato l’intenzione di voler aprire un’ indagine sul mercato degli ebook , in particolare investigando sulla possibilità che vi sia un cartello di editori che in collaborazione con Apple abbia contribuito a fissare i prezzi del settore.

Come nel caso europeo, a far scattare un campanello di allarme nelle autorità antitrust è il fatto che anche un grande operatore come Amazon sia stato costretto a cedere al modello dei prezzi detto agency model , attraverso il quale gli editori mantengono il controllo sui prezzi.

Inoltre, negli Stati Uniti era già stata depositata una class action attraverso cui gli editori HarperCollins, Hachette, Macmillan, Penguin e Simon&Schuster venivano accusati di aver accettato il modello offerto da Apple per paura dell’effetto depressivo sui prezzi degli ebook di quello offerto da Amazon.

A portare avanti l’indagine statunitense sarà l’assistente procuratore generale della divisione Antitrust del DoJ Sharis Pozen, insieme ai procuratori generali di Texas e Connecticut.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti