Ecco come esplode una batteria

Nel momento più caldo per le batterie usate nei notebook una coppia di appassionati con un video vuole far comprendere la portata dei rischi di dispositivi difettosi

Roma – Milioni di batterie ritirate , produttori perplessi , alcuni incidenti sporadici e molta preoccupazione : questo lo scenario delle batterie per notebook di cui viene presentato un breve ma esplicativo video pensato per evidenziare quanto possa essere rischioso un dispositivo difettoso nel proprio notebook.

“Attenti giovani e anziani – scrive Engadget – volete sapere esattamente passo dopo passo cosa accadrà alla vostra piccola batteria di portatile quando prende fuoco? No beh, anche noi non vorremmo, ma questo non ci ha fermato dal cedere alla tentazione di dare un occhio ad un video pubblicato su YouTube. Roba che preoccupa, e che sveglia. Ti sei ricordato di mandare indietro la tua batteria difettata no?”

Per vedere il video clicca qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Era ora
    Ormai è strarisaputo che le case discografiche e cinematografiche ricaricano di un'esagerazione il prezzo finale. Vediamo quanto tempo ci vorrà prima che cambi qualcosa in Italia.
  • Anonimo scrive:
    Anche in Italia!!!!
    Vogliamo QUESTE CONDIZIONI!!!!!2-3 euro PER UN DVD ORIGINALE!!!!!!NON 20-30!!!!Perciò PIRATI DATEVI DA FARE!!!! :p :p :p
    • teddybear scrive:
      Re: Anche in Italia!!!!
      - Scritto da:
      Vogliamo QUESTE CONDIZIONI!!!!!
      2-3 euro PER UN DVD ORIGINALE!!!!!!
      NON 20-30!!!!
      Perciò PIRATI DATEVI DA FARE!!!!
      :p :p :pLi si parla del triplo di un DVD pirata.Significa trovare i DVD a 15 euro... Quindi....
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche in Italia!!!!
        - Scritto da: teddybear

        - Scritto da:

        Vogliamo QUESTE CONDIZIONI!!!!!

        2-3 euro PER UN DVD ORIGINALE!!!!!!

        NON 20-30!!!!

        Perciò PIRATI DATEVI DA FARE!!!!

        :p :p :p

        Li si parla del triplo di un DVD pirata.
        Significa trovare i DVD a 15 euro...

        Quindi....
        Più del triplo, in realtà. Io in Cina compro regolarmente i DVD in inglese da una mia amica a 5 yuan per i dvd5, e 7 yuan per i dvd9. L'equivalente di 0,5 e 0,7 euro (+ o -) :)
      • lorenzot scrive:
        Re: Anche in Italia!!!!
        Prezzo che, almeno dal mio punto di vista, giustifica l'acquisto dell'originale.
        Li si parla del triplo di un DVD pirata.
        Significa trovare i DVD a 15 euro...
  • manfrys scrive:
    Questa la dice lunga sui costi
    ... le grandi case giustificano il prezzo con i costi sotenuti dalla distribuzione, pubblicità, compensi, supporti, duplicazione etc. ..... poi te li ritrovi a 5 qualche mese dopo in qualche rivista ...è da tenere in considerazione, invece, l'iter che i film subiscono ... ovvero: troppo poco nelle sale .... perchè devono passare subito al noleggio ... poco al noleggio perchè nel frattempo lo danno alla pay-per-view e in vendita ... dopo la vendita tocca alle riviste ...... quindi facendo un discorso al ritroso ... se lo spari ad un prezzo basso subito, la catena si interrompe ...Buona vita ...
  • Anonimo scrive:
    significa che E' POSSIBILE
    ai discografici e a chi gestisce l'industria del cinema dicosemplicemente significa che non solo è possibile e fattibile, MA CI SI GUADAGNA ANCORA ALLA GRANDEe allora perchè non iniziano a vendere i maledettissimi CD a 5 euro NUOVI come sosteniamo da tempo (max 7 euro) ? no copycontrol, no drm, si al diritto alla copiaprivata e no alla vendita di lossy o di non masterizzabilecompriamo, ma compriamo solo cose buone sulle quali ci resti controllo e libertàtanto che ve ne frega di che succede tra 10 anni? a voi interessa solo della vendita nei primi 3-76 mesi, no?per i dvd credo che 7 euro max sarebbero accettabili.con i contenuti speciali, i doppiaggi e i sottotitoli che avete sempre promesso come "motivo per passare al dvd"e ricordo che se parliamo di qualità, quando i dvd venivano pubblicizzati, c'era la pagliacciata della pubblicità che mostrava quanto bene si vedeva sul dvd ... ma lo faceva mostrando tale pubblicità SUL VHS aspettiamo che 'sti prezzi diventino quelli giusti, aspettiamo.
    • Anonimo scrive:
      errata coCCige
      -...
      a voi interessa solo della vendita nei primi 3-76
      mesi,
      no?ovviamente solo 6-7 , intendevo
    • Anonimo scrive:
      Re: significa che E' POSSIBILE
      - Scritto da:

      ai discografici e a chi gestisce l'industria del
      cinema
      dico

      semplicemente significa che non solo è possibile
      e fattibile, MA CI SI GUADAGNA ANCORA ALLA
      GRANDE

      e allora perchè non iniziano a vendere i
      maledettissimi CD a 5 euro NUOVI come sosteniamo
      da tempo (max 7 euro) ?

      2-3 EURO MAX I NUOVI, NO MONNEZZA!!!!!La legge DEV'ESSERE UGUALE PER TUTTI!!! 8)
      no copycontrol, no drm, si al diritto alla
      copiaprivata e no alla vendita di lossy o di non
      masterizzabile

      compriamo, ma compriamo solo cose buone sulle
      quali ci resti controllo e
      libertà

      tanto che ve ne frega di che succede tra 10 anni?
      a voi interessa solo della vendita nei primi 3-76
      mesi,
      no?

      per i dvd credo che 7 euro max sarebbero
      accettabili.

      con i contenuti speciali, i doppiaggi e i
      sottotitoli che avete sempre promesso come
      "motivo per passare al
      dvd"

      e ricordo che se parliamo di qualità, quando i
      dvd venivano pubblicizzati, c'era la pagliacciata
      della pubblicità che mostrava quanto bene si
      vedeva sul dvd ... ma lo faceva mostrando tale
      pubblicità SUL
      VHS

      aspettiamo che 'sti prezzi diventino quelli
      giusti,
      aspettiamo.
      • lorenzot scrive:
        Re: NON significa che E' POSSIBILE

        2-3 EURO MAX I NUOVI, NO MONNEZZA!!!!!
        La legge DEV'ESSERE UGUALE PER TUTTI!!!La legge sì, ma questo è mercato, mica legge!Se le cose stanno così mi sa allora che anche i salari dovrebbero essere uguali, no? :_)E poi, il fatto che un'azienda decida di vendere a prezzo molto basso in una zona specifica del mondo non implica necessariamente che questa politica sia attuabile e sostenibile universalmente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 novembre 2006 12.22-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: NON significa che E' POSSIBILE
          Hai scritto:E poi, il fatto che un'azienda decida di vendere a prezzo molto basso in una zona specifica del mondo non implica necessariamente che questa politica sia attuabile e sostenibile universalmente.Soltanto che la "zona" specifica che citi tu, ha un potenziale di mercato di mezza europa, se non di +, per cui se questa politica va bene per per 200/300 mil di persone (e mi tengo basso visto la popolazione e crescita della Cina) non vedo perchè non si possa applicare e sostenere in altre parti del mondo, senza contare che queste case di produzione fanno tutto fuorchè andare in perdita, e non le vedo a vendere sottocosto i loro dvd alla Cina per fare beneficenza...il problema è sempre lo stesso: vendere dvd ad un prezzo equo, che attualmente non è, ed in Cina lo stanno attuando, guarda caso allo stesso prezzo che università, associazioni e studi indipendenti vari avevano proposto.....toh! guarda!
          • lorenzot scrive:
            Re: NON significa che E' POSSIBILE
            Andare anche sottocosto non sarebbe una tattica nuova, allo scopo di scardinare certi meccanismi o far fuori certa concorrenza.E' quindi una mossa contingente, secondo me, non certo strutturale. Del resto la situazione economica in Cina è alquanto fluida e tieni presente che costo della vita e salari, in molti distretti industriali, stanno salendo rapidamente. Non mi aspetto quindi che tali prezzi saranno mantenuti per molto tempo, soprattutto quando la penetrazione nel mercato cinese del supporto digitale legale sarà più marcata.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON significa che E' POSSIBILE
            Scusa Lorenzot, la tattica che citi tu è come se una squadra di calcio, sol perchè gioca in 11 contro 10, si facesse fare 10 gol per poi recuperare???? Quì non si parla di semplice sottocosto, se in Italia dichiarano 400mil di perdite (quantificate come???) su una popolazione di 56 mil, che si tramuta in qualche mil quella potenziale, in Cina la somma sarebbe di qualche migliaia di milioni di Euro!!!Ripeto e ne sono convinto perchè nel mondo digitale ci lavoro, in Cina fanno quello che dovrebbero fare nel resto del mondo NON per conquistare il mercato, ma perchè il prodotto che diffondono permette quei prezzi, e visto che lì non esiste proprio la mentalità del digitale legale ai nostri prezzi,non comprerebbero mai un dvd comico a 29, vendono per non perdere il mercato a favore della pirateria totale, il chè non si traduce in perdite di soldi, visto che il ricavo è insito nel prezzo di vendita (fidati, chi conosce il meccanismo di produzione dei dvd/cd avrebbe da dire ma non può...se vedessi il prezzo alla sorgente del dvd finito faresti i cortei per le vie...), e, secondo, a livello di marketing, è una mossa fallimentare: 1) perchè è contro le regole del mercato, un prodotto si abbassa di prezzo conseguentemente alla sua diffusione, e questo per dvd/cd non avviene se non in piccola misura ed in rare occasioni2) Se vendi un prodotto per anni ad un prezzo, e di colpo moltiplichi (in Cina si parla di decine di volte meno il prezzo da noi) hai come conseguenza l'abbattimento dei fatturati...3) Dentro le stesse società vi era un forte dibattito nel vendere a quel prezzo i dvd, non perchè in perdita, ma proprio per non lanciare messaggi fuorvianti...4) Le società implicate non sono in perdita (è solo come precisazione, però è tutto dire), ma i fatturati l'opinione pubblica non li conosce, eppure si piangono miseria e non hanno mai, dico mai, fatto offerte di abbattimento prezzi, pur nelle loro possibilità, nè con i costi sono andate mai in negativo e non possono permetterselo, visto che non sono ne onlus nè prendono finanziamenti e quì si parla di perdite nell'ordine di migliaia di milioni di dollari (sarei felice se mi facessi anche un solo nome di azienda che si possa permettere 4000/5000 mil di dollari di perdita, visto che è questo la proporzione tra noi e la Cina, in difetto.....)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: significa che E' POSSIBILE
      Secondo te il sistema delle 'zone' all'interno dei DVD che scopo aveva?
  • Anonimo scrive:
    E in italia?
    Se qui un DVD pirata costa 5 euro, vendere un DVD originale a 3 euro significherebbe spazzare via la pirateria all'istante.Peccato che non lo faranno mai.
    • Anonimo scrive:
      Re: E in italia?
      - Scritto da:
      Se qui un DVD pirata costa 5 euro, vendere un DVD
      originale a 3 euro significherebbe spazzare via
      la pirateria
      all'istante.

      Peccato che non lo faranno mai.Ma cosa vuoi che facciano in Italia. Esperienza diretta, in USA i DVD costano mediamente il 40% in meno che in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: E in italia?=si fanno le zaganelle..
      ma chi li vende cosi,a basso prezzo?? tuuuu?...ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhche balle!!....DVD gratis per tutti...nei negozi....spesa proletaria....evvaiiiiiiiiii.....togliere soldi ai ricchi,per darli ai poveri!!!cercasi pirati....ahhhhhhhhhhhh......zona Bill Gates!!!....ahhhhhhhhhhhhhhhh
    • Anonimo scrive:
      Re: E in italia?
      - Scritto da:
      Se qui un DVD pirata costa 5 euro, vendere un DVD
      originale a 3 euro significherebbe spazzare via
      la pirateria
      all'istante.

      Peccato che non lo faranno mai.Anche se li vendessero a 7 euro la pirateria sparirebbe.Tra l'altro se in cina li vendono a 2 euro vuol dire che anche a quei prezzi hanno un guadagno, non credo lo facciano per beneficienza.
      • Anonimo scrive:
        Re: E in italia?
        Scusa ma che ti aspettavi? Con un costo vivo di duplicazione, custodia e copertina colorata inclusa, a meno di 30 centesimi di dollaro a pezzo, pure venduti a 3-4 dollari siamo sempre a 10 volte il costo alla produzione.Magie del digitale e della riproduzione infinita dell'informazione fatta di bit.
        • Anonimo scrive:
          in Cina,hanno una tasso di ricchezza div
          diverso da noiiii...non puoi fare paragoni con noi........la un impiegato medio guadagna 150-250 al mese.....pirlaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaae' logico che la costa tutto per noi,molto meno,ma per loro e' alto o normale......ma che scuole hai fatto?? da capree?? ahhhhhhhhanno un tasso di vita,diverso,imparagonabile,e un tenore di vita,molto diverso dell'europa...che cavolo di paragoni faiiiiiiiiiiiii!!!!celebroleso!!!
  • Masque scrive:
    Darsi da fare!
    Bisogna aumentare i pirati anche negli altri paesi!! :-Panche se l'aumento di questo genere di pirati non farebbe diminuire il surriscaldamento terrestre.un Masque toccato dalla sua spaghettosa appendice :-D
  • Cobra Reale scrive:
    La concorrenza della pirateria
    Quando trovo dei bei film in edicola oppure alla stazione di servizio (il mio ultimo acquisto è stato "X-Men") originali in DVD a meno di 10 Euro, mi viene da pensare: "e se non ci fosse stata la pirateria, a che prezzo sarebbero stati venduti?"Io penso che anche da noi, i DVD in offerta speciale siano una risposta alla pirateria; infatti, se un film è distribuito da una sola casa cinematografica e non da più case che possano farsi concorrenza tra loro sul prezzo, l'unica concorrenza possibile è proprio quella della pirateria. Tra l'altro, i codici regionali mettono in difficoltà tutti coloro che si trovano all'Estero e trovano il film che vogliono, ad un prezzo più conveniente che da noi; se sono interessati solo alla lingua originale, oppure quella versone estera ha anche l'audio in Italiano ma costa comunque di meno della versione "ufficiale" Italiana, perché scoraggiarne l'acquisto a favore della più costosa "versione nazionale"?
    • Anonimo scrive:
      Re: La concorrenza della pirateria
      - Scritto da: Cobra Reale
      Quando trovo dei bei film in edicola oppure alla
      stazione di servizio (il mio ultimo acquisto è
      stato "X-Men") originali in DVD a meno di 10
      Euro, mi viene da pensare: "e se non ci fosse
      stata la pirateria, a che prezzo sarebbero stati
      venduti?"
      Io penso che anche da noi, i DVD in offerta
      speciale siano una risposta alla pirateria;
      infatti, se un film è distribuito da una sola
      casa cinematografica e non da più case che
      possano farsi concorrenza tra loro sul prezzo,
      l'unica concorrenza possibile è proprio quella
      della pirateria. Tra l'altro, i codici regionali
      mettono in difficoltà tutti coloro che si trovano
      all'Estero e trovano il film che vogliono, ad un
      prezzo più conveniente che da noi; se sono
      interessati solo alla lingua originale, oppure
      quella versone estera ha anche l'audio in
      Italiano ma costa comunque di meno della versione
      "ufficiale" Italiana, perché scoraggiarne
      l'acquisto a favore della più costosa "versione
      nazionale"?Ciao Cobra,hai messo come esempio X-Men, un film vecchio e datato. Anch'io sono appassionato di DVD a meno o uguale a 10 euro che trovo in edicola, ma sono tutti film datati e che hanno riscosso tanto successo che vale la pena di tenerli nella propria videoteca personale.Il problema sono i DVD nuovi di zecca! Prova, ad esempio, a comprarti l'ultimo DVD uscito... Non meno di 21 euro!Saluti!N
  • Anonimo scrive:
    Prezzi bassi in Cina...
    ... e noi chi siamo?Comunque cio' dimostra che se hanno margine anche vendendo a quei prezzi da fame (praticamente fra confezione e supporto non spendono piu' di 1 euro facendo stampe all'ingrosso), con i prezzi italiani DECUPLICATI rispetto a quelli dell'articolo, quanto diavolo ci mangiano sopra????
    • Anonimo scrive:
      Re: Prezzi bassi in Cina...
      per questo poi gli vien difficile rinunciare alla torta, è tutto utile quello che hanno.. che farabutti, che poi premiamo chi pirata, se uno è in regola pure ti fanno spot e spottini al cinema, balzelli sui supporti, leggi con reati penali, se invece sono milioni cinesi, vanno trattati coi guanti gialli, che ipocrisia ste majors, non comprerò più niente
      • Anonimo scrive:
        Re: Prezzi bassi in Cina...
        - Scritto da:
        per questo poi gli vien difficile rinunciare alla
        torta, è tutto utile quello che hanno.. che
        farabutti, che poi premiamo chi pirata, se uno è
        in regola pure ti fanno spot e spottini al
        cinema, balzelli sui supporti, leggi con reati
        penali, se invece sono milioni cinesi, vanno
        trattati coi guanti gialli, che ipocrisia ste
        majors, non comprerò più
        nienteFai bene,anzi facciamo bene
        • Anonimo scrive:
          Re: Prezzi bassi in Cina...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          per questo poi gli vien difficile rinunciare
          alla

          torta, è tutto utile quello che hanno.. che

          farabutti, che poi premiamo chi pirata, se uno è

          in regola pure ti fanno spot e spottini al

          cinema, balzelli sui supporti, leggi con reati

          penali, se invece sono milioni cinesi, vanno

          trattati coi guanti gialli, che ipocrisia ste

          majors, non comprerò più

          niente

          Fai bene,anzi facciamo beneQuoto, non comprero piu' niente.
          • Duccio Minoia scrive:
            Re: Prezzi bassi in Cina...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            per questo poi gli vien difficile rinunciare

            alla


            torta, è tutto utile quello che hanno.. che


            farabutti, che poi premiamo chi pirata, se
            uno
            è


            in regola pure ti fanno spot e spottini al


            cinema, balzelli sui supporti, leggi con reati


            penali, se invece sono milioni cinesi, vanno


            trattati coi guanti gialli, che ipocrisia ste


            majors, non comprerò più


            niente



            Fai bene,anzi facciamo bene


            Quoto, non comprero piu' niente.Confermo che il non consumare è l'unica strada.
    • teddybear scrive:
      Re: Prezzi bassi in Cina...
      - Scritto da:
      Comunque cio' dimostra che se hanno margine anche
      vendendo a quei prezzi da fame (praticamente fra
      confezione e supporto non spendono piu' di 1 euro
      facendo stampe all'ingrosso), con i prezzi
      italiani DECUPLICATI rispetto a quelli
      dell'articolo, quanto diavolo ci mangiano
      sopra????
      Non è una novità. In ucraina, dove mi reco spesso, i CD originali, stampati esclusivamente per il mercato ucraino, li paghi 3/4 euro. I film in DVD più o meno lo stesso, poco di più, diciamo. I film in VideoCD 3 euro.(considerando che il costo della vita è MOLTO più basso ed il potere d'acquisto del loro stipendio è circa 1/6 del nostro, si capisce che i prezzi non sono bassissimi).Le cose assurde li avvengono con i prodotti importati dalla cina. Stessi prodotti che arrivano anche in Italia, li costano 1/10.
    • lorenzot scrive:
      Re: Prezzi bassi in Cina...
      Secondo te hanno margine a 2-3 euro al DVD?Io ho la vaga impressione che siamo anche noi a pagare perché in Cina ci possano essere prezzacci simili.Ciao.- Scritto da:
      ... e noi chi siamo?

      Comunque cio' dimostra che se hanno margine anche
      vendendo a quei prezzi da fame (praticamente fra
      confezione e supporto non spendono piu' di 1 euro
      facendo stampe all'ingrosso), con i prezzi
      italiani DECUPLICATI rispetto a quelli
      dell'articolo, quanto diavolo ci mangiano
      sopra????
Chiudi i commenti