Ecobonus auto 2022: prenotazioni dal 25 maggio

Ecobonus auto 2022: prenotazioni dal 25 maggio

A partire dal 25 maggio sarà attiva la piattaforma per la prenotazione dei contributi stanziati per l'acquisto di veicoli non inquinanti (Ecobonus).
A partire dal 25 maggio sarà attiva la piattaforma per la prenotazione dei contributi stanziati per l'acquisto di veicoli non inquinanti (Ecobonus).

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Presidente del Consiglio che definisce gli incentivi per l’acquisto di veicoli non inquinanti. A partire dal 25 maggio, i concessionari potranno prenotare i contributi sulla piattaforma Ecobonus del Ministero per lo Sviluppo Economico.

Ecobonus 2022: 650 milioni di euro

Il governo ha stanziato 650 milioni di euro per l’acquisto di automobili, motocicli e ciclomotori fino al 31 dicembre 2022. La stessa cifra sarà disponibile per i prossimi due anni (2023 e 2024). I fondi per l’anno in corso, ripartiti in base alle emissioni di CO2 (g/Km), sono 615 milioni di euro per le automobili elettriche (0-20 g/Km), ibride plug-in (21-60 g/Km) ed endotermiche (61-135 g/Km), mentre a motocicli e ciclomotori (elettrici e non) sono riservati 25 milioni di euro. I rimanenti 10 milioni di euro sono per i veicoli commerciali.

Per le automobili (categoria M1) con emissioni comprese tra 0-135 g/Km (Euro 6) si considera il prezzo del veicolo nuovo (IVA esclusa), la fascia di emissione e la presenza del veicolo da rottamare (fino ad euro 4):

  • fascia 0-20 g/Km e prezzo di listino non superiore a 35.000 euro: contributo di 3.000 euro senza rottamazione e 5.000 euro con rottamazione
  • fascia 21-60 g/Km e prezzo di listino non superiore a 45.000 euro: contributo di 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro con rottamazione
  • fascia 61-135 g/Km e prezzo di listino non superiore a 35.000 euro: contributo di 2.000 euro esclusivamente con rottamazione

Questi sono invece i contribuiti per motocicli e ciclomotori:

  • motocicli e ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) non elettrici: 40% del prezzo di acquisto fino a 2.500 euro solo alle persone fisiche che acquistano un veicolo non inferiore ad euro 5 e rottamano un veicolo della stessa categoria (fino ad euro 3). Il venditore deve applicare anche uno sconto del 5%
  • motocicli e ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) elettrici: 30% del prezzo di acquisto fino a 3.000 euro senza rottamazione e 40% con rottamazione di un veicolo della stessa categoria (fino ad euro 3) fino a 4.000 euro solo alle persone fisiche

Chi acquista il veicolo tramite incentivo deve mantenere la proprietà per almeno 12 mesi. A partire dal 25 maggio saranno disponibili tutte le informazioni sul sito dedicato. Le associazioni di categoria hanno tuttavia evidenziato una possibile criticità. A causa di vari fattori, tra cui la carenza di chip, diverse case automobilistiche non potranno rispettare il vincolo dei 180 giorni tra la firma del contratto in concessionaria e l’immatricolazione. Oltre questa scadenza si perde l’incentivo. Il Ministro Giorgetti ha promesso modifiche per posticipare i termini.

Fonte: MISE
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 18 mag 2022
Link copiato negli appunti