Edge: switch tra profilo lavorativo e personale

Una nuova funzionalità per Edge annunciata da Microsoft a Inspire 2020 semplifica il passaggio tra il profilo lavorativo e quello personale.
Una nuova funzionalità per Edge annunciata da Microsoft a Inspire 2020 semplifica il passaggio tra il profilo lavorativo e quello personale.

L’adozione dello smart working su larga scala ha portato negli ultimi mesi sempre più persone a dover trovare un nuovo equilibrio tra vita lavorativa e privata. Non è sempre facile, soprattutto se i due ambienti coincidono così come gli strumenti e i dispositivi utilizzati per gestire l’uno e l’altro aspetto della propria quotidianità. Una delle novità annunciate da Microsoft per il browser Edge serve proprio a questo.

Le novità di Microsoft per il browser Edge

Discussa in occasione dell’evento Inspire 2020, si tratta di una feature battezzata Automatic Profile Switching che si occupa di semplificare il passaggio tra i diversi profili gestiti dall’utente. Entra in azione quando ad esempio ci si sta rilassando davanti a un film e si riceve un link da un collega oppure, viceversa, quando durante una sessione di lavoro da remoto si ha necessità di accedere per un attimo alla casella di posta elettronica per questioni personali.

Edge: lo switch tra il profilo lavorativo e quello personale

Il passaggio avviene istantaneamente, tramite un semplice click di conferma come mostrato dall’animazione qui sopra, senza dunque l’obbligo di inserire le credenziali di accesso ai vari servizi se non sono collegate al profilo attivo. La funzionalità è in fase di rollout e può essere controllate tramite le impostazioni di Edge.

Altre novità annunciate per il browser riguardano le Raccolte (Collections) con il debutto su Android e iOS come anticipato a fine maggio e la possibilità di associare appunti ai singoli elementi salvati.

Edge: novità per le raccolte che debuttano su dispositivi mobile

La carrellata si completa poi con quelle che riguardano i file PDF (lettura ed editing semplificati), la traduzione delle pagine in 54 lingue di tutto il mondo e la disponibilità della public preview di Endpoint Data Loss Protection che garantisce la sicurezza e la protezione dei dati.

Fonte: Windows
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti