Editoriale 6/5/2001

Nell?era delle reti, quando due stati non si parlano, o peggio, litigano, il primo segnale lo si vede da Internet. Saranno gli hacker gli eserciti del futuro?


Nell?era delle reti, quando due stati non si parlano, o peggio, litigano, il primo segnale lo si vede da Internet. Gli hacker sembrano infatti divenuti i primi patrioti del villaggio globale, cavalieri armati di mouse e tastiera che mettono a disposizione il loro know-how per una causa politica o nazionalistica. E? il caso di quella che i giornali hanno denominato la ?ciberguerra? fra USA e Cina, due nazioni che, tornate al clima di tensione della guerra fredda, si danno ora battaglia sulla Rete.
La stampa americana ha parlato di un ?attacco? in massa da parte degli hacker cinesi ai danni di un numero imprecisato di siti americani: come si sa, infatti, i cinesi accusano gli Stati Uniti del crollo di un loro aereo e della morte di un loro pilota. Gli USA, che al contrario sostengono che sarebbe stato l?aereo cinese a causare l?impatto con un loro aereo spia, possono contare su un gruppo altrettanto inferocito di hacker che non ha esitato a difendere la patria e contrattaccare i ?rossi?. Oggi possiamo ancora dire che finché la guerra si combatte a colpi di bit, dice ancora bene. Ma per quanto ancora sarà così?
Qualcuno sostiene che la tanto strillata ?cyberwar? è solo una baruffa fra ragazzini annoiati a cui con tutta probabilità importa poco dei fatti, del nazionalismo o della politica, ma cercano soltanto una buona scusa per compiere raid e incursioni telematiche. Il problema è che se anche fosse vero, questa cosa dovrebbe allarmare ancor di più perché vorrebbe dire che il futuro della net economy, e probabilmente la stabilità stessa dei governi a venire, sarà in mano a bande scalmanate di ragazzini occhialuti.
Già oggi ci si chiede quanti, fra quella massa di ragazzini imberbi, sia in realtà una vera e propria spia, un terrorista o un militare. E già oggi ci si chiede se a decidere gli obiettivi, là dentro, sono ragazzini annoiati o agenti segreti travestiti da ragazzini annoiati. Poco importa se non hanno il fascino di James Bond?
Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    C'e' una QUINTA razza: I FESSI della rete :-P
    dovete sapere chequesti esserini stupidelliRAPPRESENTANO IL 99% dell'utenza italiana in rete,e racchiudono le quattro razze elencate in questa "specie d'articolo".SalutiMAX
  • Anonimo scrive:
    ma tiratevela di meno !!
    Un saluto a tutti,ho letto con interesse i vari post sull' argomento e devo dire che la prima impressione che ho avuto è quella di trovarmi di fronte ad una gara a chi è più bravo, a chi, meglio degli altri, riesce a definirsi, non newbie, a parole. Non mi sorprende la cosa cmq .... sonno anni ormai che frequento la rete, vuoi per lavoro, vuoi per passione e ho imparato che alla fine ... stringi stringi ... tutto, o quasi, si riduce a una corsa al potere, potere virtuale .... avere piu' visite sul proprio sito,,, avere una @ davanti al nick in irc ,,, postare i msg più belli o forse solo più provocatori, inteligenti o meno che siano, ecc.ecc. Vorrei conoscere le credenziali di tutti coloro che affermano che i newbie dovrebbero essere crocefissi, di coloro che definiscono i newbie come dei lamers,,, di coloro che danno una definizione ERRATA alla parola hacker,, di coloro che dicono che i newbie sono la rovina della rete ... ma questi "coloro" chi sono ?? esperti ? amministratori di reti ? hacker ? programmatori ? oppure solo dei newbie ... ehmm come direbbe un mio amico "un po' più imparati".--- L' ultima parte dell'articolo è veramente ridicola ! con che coraggio ? con quale diritto ? .... perchè non gli spariamo direttamente in bocca ??---in risposta al post dell'amico Cpnewbie l'utore dell'articolo a scritto " Questo e' esattamente il senso che intendevo dare all'articolo, volutamente provocatorio " ...forse sono un po' stupido ma non mi pare che il suo articolo sia volutamente provocatorio o che abbia un senso particolare da scovare tra le righe ... mi pare un insime di personali opinioni sulle varie categorie della rete,, e basta.. tra le altre cose a mio avviso anche abbastanza limitato.P.S. la rovina di internet non sono certo i lamers,,, sveglia !!!Un salutone a tutti da un NEWBIE !!!ciaoo :P
  • Anonimo scrive:
    Newbie e lamer non sono la stessa cosa
    dire che esistono due tipi di newbie è restrittivoquelli definiti nell'articolo vengono chiamati dagli altri lamers, e se proprio vogliamo chiamarli newbie dobbiamo aggiungere una 3° categoria, quella dei newbies veri e propriIo sono approdato su internet da circa due anni, ho discrete conoscenze di Javascript, Html e di C++, e tutt'oggi mi reputo ancora un Newbie, in quanto ho sete di sapere e quello che conosco non mi basta mai, se so qualcosa devo approfondirla fino a raggiungere la perfezioneE poiché non è dato a noi esseri umani di essere perfetti, continuerò a considerarmi sempre un newbie...Anch'io ho un mio orgoglio personale, e penso lo abbiano tutti coloro che la pensano come me, quindi le chiedo di tener conto di questa mia affermazione in futuro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Newbie e lamer non sono la stessa cosa
      Ciao!Questo e' esattamente il senso che intendevo dare all'articolo, volutamente provocatorio.Chi puo' definirsi "navigato" su Internet?- Scritto da: Cpnewbie
      dire che esistono due tipi di newbie è
      restrittivo
      quelli definiti nell'articolo vengono
      chiamati dagli altri lamers, e se proprio
      vogliamo chiamarli newbie dobbiamo
      aggiungere una 3° categoria, quella dei
      newbies veri e propri
      Io sono approdato su internet da circa due
      anni, ho discrete conoscenze di Javascript,
      Html e di C++, e tutt'oggi mi reputo ancora
      un Newbie, in quanto ho sete di sapere e
      quello che conosco non mi basta mai, se so
      qualcosa devo approfondirla fino a
      raggiungere la perfezione
      E poiché non è dato a noi esseri umani di
      essere perfetti, continuerò a considerarmi
      sempre un newbie...
      Anch'io ho un mio orgoglio personale, e
      penso lo abbiano tutti coloro che la pensano
      come me, quindi le chiedo di tener conto di
      questa mia affermazione in futuro...
  • Anonimo scrive:
    L'utonto (utente tonto)
    O forse piu' che tonto senza neanche un cervello che sappia elaborare gli stimoli che la rete puo' dare.Quello che mi spaventa di piu' e' la limitata capacita' della maggior parte degli utenti che si avvicinano alla rete di apprendere cosa internet possa offrire realmente e di imparare.Gente che si incaz..a (adesso si scrive cosi') perche' il primo link proposto da un motore di ricerca non li soddisfa e conclude che INTERNET NON FUNZIONA.(....ma se non sai neanche cosa e' internet!!!)L'unica cosa da dire all'utente casuale e' di collegare prima il cervello poi il computer.Per i newbie, o meglio dire lammer, non ci sono speranze, dunque non commento.
  • Anonimo scrive:
    Più che dei newbie sarebbe utile parlare dei lamer
    Ebbene si gente, i lamer...ecco la vera rovina di internet. Altro che hacker.... Dovete sapere cheUn hacker è colui che entra nel pc degli altri non per danneggiarlo ma perchè è bravoUn lamer è colui che si diverte a fare bombing, nukkare, usare trojan backdoor, fare virus col gusto sadico di vedere qualcun altro, sua vittima, a scervellarsi per riparare ai suoi danni.QUINDI..ALTRO CHE NEWBIE CASUALI..IL VERO PERICOLO E' IL LAMERING E TUTTI COLORO CHE SGUAZZANO SU QUESTO MODO DI ESSERE...OSSIA DEI COGLIONI
    • Anonimo scrive:
      Re: Più che dei newbie sarebbe utile parlare dei l
      Vero ;)- Scritto da: PUOJACK
      Ebbene si gente, i lamer...ecco la vera
      rovina di internet. Altro che hacker....
      Dovete sapere che
      Un hacker è colui che entra nel pc degli
      altri non per danneggiarlo ma perchè è bravo
      Un lamer è colui che si diverte a fare
      bombing, nukkare, usare trojan backdoor,
      fare virus col gusto sadico di vedere
      qualcun altro, sua vittima, a scervellarsi
      per riparare ai suoi danni.
      QUINDI..ALTRO CHE NEWBIE CASUALI..IL VERO
      PERICOLO E' IL LAMERING E TUTTI COLORO CHE
      SGUAZZANO SU QUESTO MODO DI ESSERE...OSSIA
      DEI COGLIONI
    • Anonimo scrive:
      Re: Più che dei newbie sarebbe utile parlare dei lamer
      - Scritto da: PUOJACK
      Ebbene si gente, i lamer...ecco la vera
      rovina di internet. Altro che hacker....
      Dovete sapere che
      Un hacker è colui che entra nel pc degli
      altri non per danneggiarlo ma perchè è bravo mha...hai una brutta concezione di hacker e fai proprio bene a dire: Ebbene si gente, i lamer...ecco la vera rovina di internet.
      Un lamer è colui che si diverte a fare
      bombing, nukkare, usare trojan backdoor,
      fare virus col gusto sadico di vedere
      qualcun altro, sua vittima, a scervellarsi
      per riparare ai suoi danni.
      QUINDI..ALTRO CHE NEWBIE CASUALI..IL VERO
      PERICOLO E' IL LAMERING E TUTTI COLORO CHE
      SGUAZZANO SU QUESTO MODO DI ESSERE...OSSIA
      DEI COGLIONI
  • Anonimo scrive:
    Esistono I flattomani
    E poi giunse la Flat. Per lavoro, per necessità o per semplice diletto, vengono oggi alla luce entità virtualli sempre presenti, sempre collegate, anche quando i provider flat fanno le bizze .... Ascoltano, elaborano, immagino, creano. Muovono gli accesi, sfruttano ogni html recondito ... vivono! :DDD
  • Anonimo scrive:
    Io sono una categoria a parte ^_^
    Bhè... moltissimi termini Internet non li conosco affatto, pero' circa 2 anni fa ho sviluppato un server web comprensivo di motore di ricerca aziendale in c++ bulder (è più semplice di quello che si pensi, basta fare delle prove e capire come funziona un server web tipo IIS). con questo non mi faccio degli elogi, anzi tutt'altro, conosciere in maniera approfondita internet è molto difficile e impegnativo: Non sapevo che Usenet è l'equivalente dei newsgroup (7 mesi di vergogna).Per quanto riguarda la categoria dei newbie sono paragonabili ai pirati della strada, cioè gente incosciente di poter recare danno ad altre persone (fortunatamente non fatali).Si vedono svanire le regole del buon comportamento internet... tanto buone e tanto saggie.La legge dovrebbe intervenire con piccole sanzioni piccolissime, simboliche, vedrai che a forza di duemilalire di multa i newbie decrementerebbero notevolmente, ma qui sono progetti inrealizzabili da un punto di vista legislativo e tecnico: Ben Arrivati newbie sulla rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono una categoria a parte ^_^

      La legge dovrebbe intervenire con piccole
      sanzioni piccolissime, simboliche, vedrai
      che a forza di duemilalire di multa i newbie
      decrementerebbero notevolmente, ma qui sono
      progetti inrealizzabili da un punto di vista
      legislativo e tecnico: Ben Arrivati newbie
      sulla rete.E` si, ci manca proprio lo zampino dello stato su internet. Bella trovata.Contro i newbie o lamer, quelli più esperti devono cercare di plasmarli, o ignorarli. Se uno sui newsgroup scassa troppo esiste il killfile (o filtro) del newsreader... e così via.
  • Anonimo scrive:
    fargli credere

    L'unico modo per impedire a questo newbie di far
    danni è fargli credere che la Rete sia un covo
    di delinquenti pronti a scassinargli il computer
    anche se è spento. Occorre essere pronti a
    fargli credere che la dipendenza da Internet non
    risparmia nessuno e che, soprattutto, collegarsi
    costa troppo.Insomma se qualcuno non ci va a genio, invetiamo delle balle, attacchiamolo! Se qualcuno va contro nostri interessi pure! Massi dai tanto chissenefrega.Massi facciamo come i politici!! basta una balla, un attacco e tutto finisce a nostro favore.Massi non insegniamo, che fatica ... se qualcuno sbaglia buchiamogli un pc, cambiamo la pass del suo accesso, massi ... lui se ne andrà no? La disinformazione, lo scarso interesse dei provider nel tutelare e informare gli utenti, lo scarso interesse nel fornirgli strumenti come firewall, fa si che questi vengano sbattuti davanti a un pc, che magari usavano per giocare, a volte barando con lo stesso computer, disinformati su tutto, non consci dei problemi informatici, non sapendo che su irc girano simpatici individui che bucano formattano per puro divertimento, massi lui è un newbies no? sbattiamo con una javachat su irc e speriamo che non scarichi mirc.Tanto questa politica perdente di tutti i provider italiani significa la perdita degli utenti stessi, che sbattuti sul net alla cieca finiscono per seguire gli ideali del primo sito con un po di gnocca, vedi clarence, e pronto a far sua la causa sms per farsi citare su un tg.E da quel sito arrivano magari al motore o cliccano sul banner porno, entrano nel primo sito warez che sfrutta il bug del mese per auto-installarti una backdoor. (2 settimane fa, trovai un sito che ti installava, sfruttando la vulnerabilità di IE, un collegamento a una porno-hot-line in congo o paesi limitrofi)Io credo, che chi segue questa politica, giusta o sbagliata che sia, si scava un fossa che lentamente sarà coperta. Basta guadagnare rispetto nei confronti dei propri utenti, che newbies o meno, cresceranno, impareranno dasoli, e continueranno a vivere sul net e a parlarne di conseguenza, l'abilità non si dimostra mentendo .... Se internet oggi come oggi ha poca memoria, tolto usenet mi pare. E' logico pensare che il newbies non crescerà da solo imparando dagli errori ? è logivo pensare che si disinteresserà totlamente del settore? E se quel newbies vince al supenalotto e si compra vigilio? ahia ... e se diventa l'editore di un directory? ahia, magari è un giornalista e gli danno in mano una ruburica importante, in quel caso speriamo non si ricordi di noi.Magari quel newbies era Emilio Fede, o magari, fortunatamente, un coglione come tanti....Nain?
    • Anonimo scrive:
      Re: fargli credere (forse)
      Forse l'articolo dice il vero, forse no...Io avevo due amici newbies forwardatori disperati di catene di S.Antonio. Mi sono preso la mia bella oretta e ho confenzionato una mail dove spiegavo perche' le catene erano sbagliate con tanto di link a risorse web a proposito.Devo dire che mi hanno ringraziato ed ha funzionato.Ma, altrettanto, non sopporto (per fare un esempio vicino a questo forum) gentaglia che scrive sempre in maiuscolo, nonostante glielo si faccia notare piu' di una volta. Questo tipo si', andrebbe crocifisso.Ovvero: dai una chance al newbie. Se persiste, allora fai di tutto per liberare la rete da una peste simile.Finalmente qui inizia la bella stagione.Giornate splendide! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: fargli credere (forse)
        - Scritto da: FinlandiaMan

        Forse l'articolo dice il vero, forse no...
        Finalmente qui inizia la bella stagione.
        Giornate splendide! :-)Concordo su tutta la linea :-)Anche se qui il tempo ogni tanto fa i capricci...Saluti!
      • Anonimo scrive:
        Re: fargli credere (forse)
        Voglio essere ancora più provocatore: quando anni fa abbiamo cominciato, eravamo newbies anche noi... e un po' guardando gli altri, un po' aiutati da chi già c'era etc etc.Sono anche disposto a dare due possibilità al newbie, se poi proprio non lo vuol capire, i santi filtri fanno il resto.Lunga vita e prosperità- Scritto da: FinlandiaMan

        Forse l'articolo dice il vero, forse no...

        Io avevo due amici newbies ........
        Ovvero: dai una chance al newbie.

        Finalmente qui inizia la bella stagione.
        Giornate splendide! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: fargli credere (forse)
        - Scritto da: FinlandiaMan

        Ma, altrettanto, non sopporto (per fare un
        esempio vicino a questo forum) gentaglia che
        scrive sempre in maiuscolo, nonostante
        glielo si faccia notare piu' di una volta.
        Questo tipo si', andrebbe crocifisso.SIIIIIIIII!!!!!!!!
        Ovvero: dai una chance al newbie. Se
        persiste, allora fai di tutto per liberare
        la rete da una peste simile.Bravo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Concordo in pieno!
Chiudi i commenti