Egitto a caccia dei dischi rubati

Contengono tutte le informazioni più riservate sulle risorse naturali del Paese. Nelle mani sbagliate possono compromettere la sicurezza dello Stato. Giallo sulle copie digitali


Il Cairo (Egitto) – Dall’agenzia di informazione africana AfricaNews arriva la notizia secondo cui gli investigatori egiziani ancora non hanno individuato chi ha sottratto le copie digitali su dischi ottici di alcune importanti informazioni riservate. Si tratta di dati che comprendono la dislocazione delle risorse naturali più importanti per il paese.

Da quanto si apprende il furto risale allo scorso 6 ottobre, ma non è dato sapere se quella rubata fosse l’unica copia disponibile dei dischi. Se così fosse il danno sarebbe enormemente maggiore sebbene le preoccupazioni degli investigatori della polizia egiziana sembrino indirizzarsi più che altro sull’uso errato o “terroristico” che si potrebbe fare di quelle informazioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti