Elon Musk non entrerà nel board di Twitter

Elon Musk non entrerà nel board di Twitter

Elon Musk ha scelto di restare al di fuori del Board of Director di Twitter: la sua influenza sulle scelte sarà portata avanti dall'esterno.
Elon Musk ha scelto di restare al di fuori del Board of Director di Twitter: la sua influenza sulle scelte sarà portata avanti dall'esterno.

Dopo aver lasciato intendere che avrebbe rivoltato il board di Twitter come un calzino, Elon Musk ha messo a segno uno dei suoi classici colpi di teatro: nonostante sia oggi il maggior azionista del gruppo, Musk ha deciso che non intende più far parte del consiglio di amministrazione. I motivi non sono stati ufficializzati, ma a comunicare questo improvviso cambio di orizzonte è direttamente il CEO Parag Agrawal. Il quale, ovviamente, lo fa con un tweet:

Il messaggio lascia intendere come a Musk siano state espresse molte speranze di collaborazione, ma al tempo stesso gli siano stati paventati di fronte anche tutti i rischi correlati. Tra le parti, insomma, dev’esserci stato un confronto franco che ha portato Musk ad evitare di mettersi nella prima fila del social network, agendo preferibilmente nelle retrovie.

La decisione di Musk

Agrawal ha fatto capire che l’opinione del primo azionista non potrà mai in nessun caso essere ignorata: le sue consulenze saranno pertanto parimenti tenute in considerazione sia che sieda nel Board, sia che arrivino dal di fuori. La decisione è stata così invertita nel giro di breve: Musk ha scelto di agire esternamente e lo ha comunicato al board stesso.

Sarà forse lo stesso Musk a spiegare le proprie motivazioni a tempo debito. Le ipotesi sono relative a possibili ambizioni del fondatore di Tesla e SpaceX di acquistare quote ulteriori (per poter avere ancora più forza nell’orientare le politiche di sviluppo di Twitter in divenire) o a possibili rischi al cospetto degli organismi di controllo della SEC. Per il momento l’unico commento rilasciato a caldo è stato il seguente:

Nelle stesse ore in cui questa decisione stava maturando, Musk ha continuato a portare online proposte di sviluppo per evolvere il business dell’azienda: già stava muovendo un piede fuori da quel Board of Director che ha solo visto da lontano, tuttavia, e tutto ciò con la benedizione di un CEO che sa di aver forse disinnescato una situazione  pericolosa per tutti. Benvenuto sia Musk, il suo denaro e la sua influenza, ma se agirà al di fuori del consesso ufficiale della sala dei bottoni sarà forse nel miglior interesse di tutti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 apr 2022
Link copiato negli appunti