Elon Musk e i rumori che faranno le Tesla

Il numero uno di Tesla sui possibili rumori riprodotti durante il movimento dalle sue auto elettriche: saranno personalizzabili dai conducenti.
Il numero uno di Tesla sui possibili rumori riprodotti durante il movimento dalle sue auto elettriche: saranno personalizzabili dai conducenti.

Le auto elettriche a marchio Tesla consentiranno ai loro possessori di scegliere che rumore produrre una volta attivato il clacson e quando si trovano in movimento. Ma di quali rumori si sta parlando? Secondo Elon Musk di ogni tipo (letteralmente).

Rumori personalizzabili per le Tesla?

Intervenendo come suo solito via Twitter, il visionario e talvolta bizzarro numero uno del gruppo ha dichiarato che le vetture saranno in grado di emettere il suono delle noci di cocco (si tratta con tutta probabilità di una citazione dal genio dei Monty Python). È poi sufficiente dare un’occhiata agli emoji presenti nel post per capire quali altri potrebbero essere i file audio caricati nella dashboard delle auto, liberamente selezionabili da chi si mette al volante. Ci asteniamo da ogni commento.

Umorismo a parte, l’esigenza di installare a bordo delle auto elettriche un dispositivo in grado di produrre rumore durante il movimento è una questione seria e legata alla sicurezza. Ne abbiamo scritto su queste pagine nei mesi scorsi, quando l’Europa si è pronunciata stabilendone l’obbligo: tutti i nuovi veicoli elettrici e ibridi immatricolati a partire dall’1 luglio 2021 dovranno integrare un sistema acustico di tipo AVAS (Acoustic Vehicle Alert System) per l’emissione di un suono udibile e facilmente distinguibile da pedoni o ciclisti a velocità inferiori a 19 Km/h. Nel vecchio continente, però, il suono dovrà ricordare chiaramente quello di un’auto dotata di un più tradizionale motore a combustione. Dunque, da noi niente capre né noci di cocco sulle nostre strade per chi sceglierà di comprare una Tesla.

Fonte: Teslerati
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti