Elton John: chiudete Internet

L'appello della celeberrima rockstar contro un medium che, dice, allontana le persone e minaccia la musica

Roma – L’intervista rilasciata da Elton John al Sun sta facendo il giro del Mondo: uno dei personaggi più noti della musica contemporanea si è detto convinto che Internet, ben lungi dall’essere un mezzo di sviluppo per la socialità, si sta rivelando una minaccia, una minaccia che va chiusa. Ed è una minaccia anche per la musica.

Internet, ha detto infatti Elton John, “blocca le persone, non le fa uscire e incontrarsi con altri, creando cose insieme. Invece si sta a casa, si produce la propria musica, il che a volte è ok ma non funziona in una visione artistica di lungo periodo. Porta ad un vicolo cieco”.

Secondo la popstar la gente dovrebbe “uscire di casa, comunicare” ma anche “scendere in strada, marciare e protestare anziché stare a casa e scrivere in un blog”. “Credo – ha poi dichiarato – che sarebbe un incredibile esperimento chiudere l’intera Internet per cinque anni e vedere quale tipo di produzione artistica si sviluppa in quel periodo”.

A detta di Elton John “c’è disponibilità di troppa tecnologia”.

Va detto che John, che ha compiuto 60 anni quest’anno, ha mandato in streaming live su Internet il concerto del suo “compleanno” e ha anche annunciato che entro la fine del 2007 l’intero catalogo della propria musica si potrà acquistare online.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • squincio scrive:
    commento..."salute rischio stampanti?"
    la soluzione?...ma vi sembra davvero una soluzione?chi la ha proposta?mago zurlì?perchè i controlli non si fanno alla fonte?controllare i toner e le aziende che li producono?è troppo semplice arrivarci e difficile da realizzarsi...come semprecome al solito si vanno a colpire le piccole attività; le grandi distribuzioni(assassine)quelle no, non possono essere mai toccate...
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Nerofumo !!!!!! [Fate ricerca]
    Fino a poco tempo fa' esisteva un sito WWW.NEROFUMO.NET dove un tecnico di macchine per ufficio raccontava la sua storia e la sua tremenda malattia (Cancro) correlata alla sua funzione professionale.Grazie a ricerche, si venne a sapere dello sconosciuto nerofumo, una sostanza composta da carbone e un polimero sintetico, di dimensioni tra i 5 e gli 8 micrometri data la maggiore risoluzione che le stampanti laser nel tempo hanno docuto raggiungere (da 300 a 600 dpi).Ovviamente da un punto di vista "UFFICIALE" non è ancora "DIMOSTRATO" che ci sia pericolosità par la salute, anche se da studi indipendenti era già emerso in modo difficilmente DISCUTIBILE questa triste verità.Ovviamente non bisogna fidarsi troppo di chi sostiene che una sostanza è SICURA.Lo era anche l'amianto negli anni 80, e troppi morti hanno causato la troppa fiducia riposta nella "UFFICILITA'", quando in realtà da studi proprietari di produttori di asbesto era già noto il pericolo e VOLUTAMENTE CELATO.Penso che un po' di buon senso vi indirizzerà verso la verità se pensiamo che ogni giorno parliamo di inquinamento dell'aria, e POLVERI SOTTILI !!!!Comunque per i più curiosi fatevi una bella ricerca su google inserendo : NEROFUMOA buon intenditore ......
    • mr_setter scrive:
      Re: Nerofumo !!!!!! [Fate ricerca]
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Fino a poco tempo fa' esisteva un sito
      WWW.NEROFUMO.NET dove un tecnico di macchine per
      ufficio raccontava la sua storia e la sua
      tremenda malattia (Cancro) correlata alla sua
      funzione
      professionale.

      Grazie a ricerche, si venne a sapere dello
      sconosciuto nerofumo, una sostanza composta da
      carbone e un polimero sintetico, di dimensioni
      tra i 5 e gli 8 micrometri data la maggiore
      risoluzione che le stampanti laser nel tempo
      hanno docuto raggiungere (da 300 a 600
      dpi).

      Ovviamente da un punto di vista "UFFICIALE" non è
      ancora "DIMOSTRATO" che ci sia pericolosità par
      la salute, anche se da studi indipendenti era già
      emerso in modo difficilmente DISCUTIBILE questa
      triste
      verità.

      Ovviamente non bisogna fidarsi troppo di chi
      sostiene che una sostanza è
      SICURA.
      Lo era anche l'amianto negli anni 80, e troppi
      morti hanno causato la troppa fiducia riposta
      nella "UFFICILITA'", quando in realtà da studi
      proprietari di produttori di asbesto era già noto
      il pericolo e VOLUTAMENTE
      CELATO.

      Penso che un po' di buon senso vi indirizzerà
      verso la verità se pensiamo che ogni giorno
      parliamo di inquinamento dell'aria, e POLVERI
      SOTTILI
      !!!!

      Comunque per i più curiosi fatevi una bella
      ricerca su google inserendo :
      NEROFUMO

      A buon intenditore ......Devo purtroppo quotarti!! :|Quello di cui accenni all'inizio dovrebbe essere qui:http://www.malattienerofumo.net/Qui invece il sito tedesco di riferimento per questo tipo di "nuove" patologie professionalihttp://www.krank-durch-toner.de/Questo invece e' un articolo di oltre un anno e mezzo fa di Francesco Loiacono pubblicato su www.nuovaecologia.it http://www.tesoro.rdbcub.it/index.php?id=20&tx_ttnews%5Btt_news%5D=884&cHash=7f0f20e2ad&MP=63-111A proposito, se il vostro capoufficio o alcuni vostri colleghi "soloni" insistono che nel vostro ufficio e' obbligatorio l'utilizzo della stampante laser, potete rispondere: ok, nessun problema.Voi vi tenete la laser a patto che si tengano la fotocopiatrice nel loro ufficio.Se qualcuno azzarda qualche obiezione in merito dite che tecnologicamente non esiste nessuna differenza tra una laser ed una fotocopiatrice: vediamo se accettano! 100 a 1 che rifiutano... @^Io ed i miei colleghi abbiamo buttato fuori dall'ufficio le stampanti ormai da tempo. Molto meglio una stampante di rete posizionata in corridoio. L'ideale sarebbe in una stanza apposita dotata di ampia finestra e con sistema di filtraggio. Come sempre pare si chieda la luna invece e' solo e semplice buon senso applicato. LV&P O)
    • Imenottero scrive:
      Re: Nerofumo !!!!!! [Fate ricerca]

      Ovviamente da un punto di vista "UFFICIALE" non è
      ancora "DIMOSTRATO" che ci sia pericolosità par
      la salute, anche se da studi indipendenti era già
      emerso in modo difficilmente DISCUTIBILE questa
      triste verità.Si sa da almeno 18, se non 20 anni.Per essere ufficiale, e' ufficiale, e' solo poco noto e di modestissimo rilievo per il grande pubblico.
    • obbligatori o . scrive:
      Re: Nerofumo !!!!!! [Fate ricerca]
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Fino a poco tempo fa' esisteva un sito
      WWW.NEROFUMO.NET dove un tecnico di macchine per
      ufficio raccontava la sua storia e la sua
      tremenda malattia (Cancro) correlata alla sua
      funzione
      professionale.ora però è diventato quello di un fotografo, che tra l'altro ho visto anche su photo4u
      Grazie a ricerche, si venne a sapere dello
      sconosciuto nerofumo, una sostanza composta da
      carbone e un polimero sintetico, di dimensioni
      tra i 5 e gli 8 micrometri data la maggiore
      risoluzione che le stampanti laser nel tempo
      hanno docuto raggiungere (da 300 a 600
      dpi).il sito però non c'è più!!!!! :(
      Ovviamente da un punto di vista "UFFICIALE" non è
      ancora "DIMOSTRATO" che ci sia pericolosità par
      la salute, anche se da studi indipendenti era già
      emerso in modo difficilmente DISCUTIBILE questa
      triste
      verità.

      Ovviamente non bisogna fidarsi troppo di chi
      sostiene che una sostanza è
      SICURA.
      Lo era anche l'amianto negli anni 80, e troppi
      morti hanno causato la troppa fiducia riposta
      nella "UFFICILITA'", quando in realtà da studi
      proprietari di produttori di asbesto era già noto
      il pericolo e VOLUTAMENTE
      CELATO.

      Penso che un po' di buon senso vi indirizzerà
      verso la verità se pensiamo che ogni giorno
      parliamo di inquinamento dell'aria, e POLVERI
      SOTTILI
      !!!!

      Comunque per i più curiosi fatevi una bella
      ricerca su google inserendo :
      NEROFUMO

      A buon intenditore ......
  • Dumah Brazorf scrive:
    Si sapeva già da anni...
    ... cosa c'è di nuovo in questa news?Si sa da anni che il toner fa male.
  • Nome e Cognome scrive:
    porc#!!!&%$£$%
    ho acquistato da poco una laserjet a colori... e la uso in casa nel mio "buchetto", areato pochino...
    • mr_setter scrive:
      Re: porc#!!!&%$£$%
      - Scritto da: Nome e Cognome
      ho acquistato da poco una laserjet a colori... e
      la uso in casa nel mio "buchetto", areato
      pochino...provare a trattenere il respiro?!? :pscherzi a parte, possiedi un router? attaccaci un print server e collegaci la color-laser (a meno che non hai anche quelli tutti dentro l'hole....e allora AUGURI!!! ;) LV&P O)
  • Taobaibai scrive:
    Titolo anagrammato
    A volte i titoli di PI mi lasciano perplesso... non sarebbe meglio "stampanti, rischio salute"?Che burloni (rotfl)
  • Andrea scrive:
    Redazione : Roma ?
    scusate la domanda, ma perche' il 90% delle news iniziano conRoma - e poi si scopre che roma non e' successo niente ?non sarebbe piu' giustoUniversità della Tecnologia di Queensland, Australia - e stampanti laser possono essere dannose quanto le sigarette per i polmoni e la salute dell'individuo? Lo sostengono i ricercatori della suddetta universita' che hanno svolto una ricerca focalizzata sull'impatto del toner.o sbaglio? potete chiarirmi sull'arcano?grazie
  • aninomo scrive:
    sarebbe una soluzione?
    Non sarebbe meglio obbligare i produttori ad adottare soluzioni in grado di ridurre ai minimi termini (cioè ancora minori di oggi) il rischio di emissione di toner?Magari basterebbe dotare di apposite guarnizioni, aspiratori e filtri il "nucleo" della stampante...
    • Krdan scrive:
      Re: sarebbe una soluzione?
      Bé sicuramente l'hanno data come indicazione da effettuare nell'immediato e alla portata di tutti. Non come soluzione definitiva.
      • vac scrive:
        Re: sarebbe una soluzione?
        Si, certo! Basta fare un bel buco nel muro e soffiare fuori... Sulla gente che passa per strada!?
        • sam scrive:
          Re: sarebbe una soluzione?
          poi farlo a milano, con le polveri sottili, mi pare peggiorare la situazione...
          • QeSaR_NeRON scrive:
            Re: sarebbe una soluzione?
            Ma... sempre meglio buttare in strada dove si sparge con un po di vento piuttosto che sniffare in ufficio.come... meglio fumare fuori che in casa no???
        • aninomo scrive:
          Re: sarebbe una soluzione?
          cucù!!mai sentito parlare di filtri?F-I-L-T-R-Icerca sul vocabolario
Chiudi i commenti