Esiste un diritto di link?

di Alessio Canova. Linkare è costitutivo della rete e del web perché, senza, la ragnatela non sarebbe. Ma ci sono casi in cui questo diventa un illecito. E le mosse di Google danno da pensare, per il presente e il futuro


Roma – La vicenda che ha recentemente opposto il celebre motore di ricerca Google e la “Chiesa di Scientology” ha gettato nuove ombre e fornito nuovi spunti di riflessione su un argomento che pareva aver ormai trovato una certa stabilità in fatto di disciplina e interpretazione: il cosiddetto “diritto al link”.

Facendo un rapido passo indietro, è infatti possibile affermare che le due funzioni primarie per le quali è stato sviluppato il linguaggio HTML siano quella di consentire una formattazione grafica piacevole dei contenuti veicolati sulle pagine web e quella di permettere una rapida connessione tra le pagine stesse, attraverso il concetto di ipertesto, ovvero lo strumento che consente la fruizione non lineare delle informazioni mediante collegamenti tra le parole.

In ambito informatico il concetto di ipertesto ha finito col confondersi, con una sorta di sineddoche, con quello di “link” (per i non anglofoni, letteralmente, “collegamento”). La struttura stessa di internet, come oggi lo conosciamo, si basa proprio sull’utilizzo dei “link”, cliccando sui quali si compie quella che viene comunemente definita “attività di navigazione”.

Normalmente chi crea un sito web vuole che esso sia visitato dal maggior numero di persone possibile. Per questo motivo si è frequentemente sostenuto che chi pubblica dei contenuti su internet implicitamente acconsente a che altri mettano link alla sua pagina (“implied license to link”). Negare questo consenso generale impedirebbe l’esistenza stessa dei motori di ricerca, i quali sono essenzialmente enormi database di link.
E’ dunque possibile affermare che in sé un link è lecito.

Esistono tuttavia casi in cui anche la pubblicazione di un semplice link ad una pagina altrui può costituire un illecito.

L’applicazione analogica della disciplina generale in tema di concorrenza sleale, tutela dei segni distintivi e del diritto d’autore permette di affermare l’illiceità di quei link che hanno lo scopo di denigrare il soggetto linkato, oppure di suggerire implicitamente un qualche collegamento tra quest’ultimo e il sito che ospita il link.

Per quanto attiene al diritto d’autore, se la pagina linkata non contiene i riferimenti dell’autore stesso dei contenuti, un link “nudo” (dal quale non emerga cioè con evidenza il collegamento ad una pagina di un altro autore) potrebbe far supporre che essi sono proprietà intellettuale del sito che ospita il link, con palese violazione dei suoi diritti morali.

Specie in ambito commerciale, anche se non esiste un vero e proprio dovere giuridicamente imposto, la cosiddetta “netiquette” impone che l’autore di una pagina contenente link informi il soggetto responsabile del sito linkato, di modo che questi possa eventualmente negare il proprio consenso se ritiene l’associazione lesiva della propria reputazione o, più in generale, dei propri interessi. La prassi generale in materia pare dare valenza al silenzio-assenso: la mancata contestazione del link vale quindi ad autorizzare la pubblicazione dello stesso.

Ovviamente non può escludersi che il responsabile di un sito sia in generale contrario alla pubblicazione di link al proprio sito su pagine altrui, con o senza il suo consenso. In questo caso la volontà contraria deve essere esplicitamente espressa, ad esempio per mezzo di un “disclaimer”.
Esiste anche possibile un profilo di illiceità penale, nel caso in cui il contenuto delle pagine web linkate sia esso stesso illecito: è il caso, per fare un esempio, dei link a pagine che contengono materiale di pornografia infantile.

Come anticipato, l’attualità ha tuttavia messo in discussione alcuni principi che parevano ormai affermati.

In particolare la “Chiesa di Scientology” si è formalmente lamentata con Google per il fatto che la chiave di ricerca “scientology” portasse a risultati che includevano link al sito di Operation Clambake ( www.xenu.net ), il quale descriveva la citata Chiesa come una “setta avida che sfrutta i propri membri” e metteva a disposizione materiali interni e fotografie degli stessi leader di Scientology.

Quello che veniva imputato a Google era in sostanza una sorta di “favoreggiamento” alla violazione del copyright di Scientology operata da Operation Clambake. Se in linea di principio la Chiesa aveva infatti tutto il diritto di non essere linkata dal sito in oggetto, mai fino ad ora si era posto un problema di responsabilità dei motori di ricerca per la pubblicazione di link a siti pubblicamente raggiungibili.

La rimozione dei link incriminati dai risultati di Google è sembrata a molti come l’ennesima violazione al principio costituzionalmente sancito, in Italia come negli Stati Uniti, di libertà di espressione. In sostituzione delle pagine precedenti, ora infatti i link di Google portano ad un avviso che cita testualmente: “in risposta ad una lamentela che abbiamo ricevuto e in applicazione dei Digital Millenium Copyright Act, abbiamo rimosso il risultato (della ricerca, ndR) da questa pagina”.

Ai più attenti questo accostamento tra la controversa legislazione statunitense a tutela del copyright sui contenuti digitali e la censura alla libertà di espressione non suonerà certo nuovo. L’eco della vicenda del professore di Princeton Edward Felten non si è ancora spento e già altri dubbi sull’opportunità di una simile disciplina riemergono più attuali che mai.

Alessio Canova
Responsabile Portale Patnet

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mey scrive:
    recesso chl..uniamoci
    ciao, sto cercando altri come me adirati per la negazione del diritto di recesso sui i prodotti ritirati presso i popitt di chl. Contattatemi al più presto. ma_pis@libero.it
  • Anonimo scrive:
    Diritto di recesso
    Mi pare che CHL estenda la facoltà di esercizio del diritto di recesso anche sulgi acquisti effettuati pressi i propri Popitt proprio perche', di fatto, l'acquisto anche se assistito da personale in loco, avviene su catalogo elettronico senza possibilità di verificare e provare il materiale ne in pre vendita ne in post vendita... Cosa non di poco conto.La soluzione quindi era molto semplice: l'insoddisfazione generale patita dal cliente poteva essere lenita esercitando entro i termini (credo che CHL dia 15 gg lavorativi) il diritto di recesso ex Lex 185/99 e riprocedere all'acquisto di nuovo prodotto. Il precedente acquisto sarebbe stato rimborsato entro 30 giorni. Riflettere piu' a mente fredda evita perdite di tempo e lungaggini... per non parlare dell'estremo di dover ricorrere ad un legale la maggior parte delle volte superfluo.Ti ha parlato il tuo legale di questa possibilità e delle Lex 185/99 o se ne e' guardato bene? Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto di recesso
      Me ne ha parlato, ma il recesso mi sarebbe costato molto di più rispetto alla spedizione per il cambio. Loro giocano su questo, purtroppo.Se tutti alzassimo un pò di più la voce forse molti la smetterebbero di cercare di fregarci.
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto di recesso
        Ciao Salvatore, se ancora mi leggi ti mando una precisazione che forse ti potra' tornare utile anche in futuro.Non so se e quanto ti e' costato l'intervento di un legale e lo spedire l'articolo alla casa madre.Tieni presente che la normativa base delle vendite "a distanza" (tra cui rientra anche l'ecommerce) e' la Legge 185 del 1999 e fissa a chiare lettere che l'esercizio del Diritto di recesso deve essere senza oneri aggiuntivi per il cliente eccezion fatta che le sole spese di trasporto per l'invio del reso... Di norma se usi un vettore come SDA e simili siamo nell'ordine dei 15/25 Euro. Concordo con Te che ogni tanto si deve alzare la voce ma se ti serve un prodotto magari per lavori la prima preoccupazione e' reperirlo e rendersi operativi senza perdere tempo... Poi se un fornitore si rivela insoddisfacente la milgiore arma che abbiamo è cambiarlo rivolgendosi ad un concorrente piu' affidabile... Ci penserà il mercato mettere fuori gioco chi non si dimostra all'altezza. Un saluto.
  • Anonimo scrive:
    MERCATINO ALL' ITALIANA e FIGLI DI PAPA'
    1.CHL non e' e.commerce allo stato puro2.i punti di presenza popitt ora li chiama NEGOZI3.i "negozi" in genere forniscono anche e sopratutto SERVIZI che vanno oltre la normale consegna merce4.diamo quindi ai NEGOZI CHL la possibilita' di gestire in proprio RESI, RIMBORSI, CAMBIO MERCE, ASSISTENZA sui PC.5.lasciamo scegliere al cliente CHL se servirsi o meno del personale dei negozi CHL per gestire il POSTVENDITA oppure fare da se interfacciandosi col CALLCENTER.6.nessun supermercato mi prova la merce prima di acquistarla; anzi pago, la ritiro e poi se voglio me la devo provare in prima persona.7.la merce con garanzia diretta BRAND se me la cambia il negoziante al volo significa solo che la merce guasta la "passa" ad un altro poveraccio che verra' dopo di noi e cosi via.8.CHL che ha raggiunto certe dimensioni non puo' avere i migliori prezzi del mercato sempre e comunque anche perche' non puo' fare giochini vari sull' iva ...9.hanno mediamente un buon assortimento, tempi di consegna rapidi, fanno uscire la merce dal magazzino senza pagare un euro, ti fanno decidere in negozio come pagare e se fare un finanziamento.certo se il sistema si inceppa allora vanno in TILT.10.con questi margini cosi bassi in campo informatico dobbiamo sempre considerare che se per ipotesi a CHL va' un 8/10% lordo, all' omino di CHL va' un 2% sempre lordo e che pagare affitti e personale significa lavorare di quantita' per sopravvivere a discapito della qualita'.Tutto il resto sono chiacchere da studenti fuori corso di Ingegneria saputelli e figli di papa'.Andate a lavorare, aprite una P.IVA, pagate a fine mese il personale, pagate le tasse e poi cambierete opinione su tante persone e situazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: MERCATINO ALL' ITALIANA e FIGLI DI PAPA'
      - Scritto da: NAMNOITCA
      1.CHL non e' e.commerce allo stato puroChe c'entra ?
      2.i punti di presenza popitt ora li chiama
      NEGOZIQuindi ?
      3.i "negozi" in genere forniscono anche e
      sopratutto SERVIZI che vanno oltre la
      normale consegna merceChe lono NON forniscono.
      4.diamo quindi ai NEGOZI CHL la possibilita'
      di gestire in proprio RESI, RIMBORSI, CAMBIO
      MERCE, ASSISTENZA sui PC.Sarebbe ottimo.
      5.lasciamo scegliere al cliente CHL se
      servirsi o meno del personale dei negozi CHL
      per gestire il POSTVENDITA oppure fare da se
      interfacciandosi col CALLCENTER.Come sopra.
      6.nessun supermercato mi prova la merce
      prima di acquistarla; anzi pago, la ritiro e
      poi se voglio me la devo provare in prima
      persona.In un supermercato la merce te la scegli sul posto e almeno hai un primo impatto con essa e ti regoli. Se è avariata gliela riporti.
      7.la merce con garanzia diretta BRAND se me
      la cambia il negoziante al volo significa
      solo che la merce guasta la "passa" ad un
      altro poveraccio che verra' dopo di noi e
      cosi via.E io che la pago a fare la merce ? Fatemi pagare il costo "puro" di un oggetto e rinuncio alla garanzia.
      8.CHL che ha raggiunto certe dimensioni non
      puo' avere i migliori prezzi del mercato
      sempre e comunque anche perche' non puo'
      fare giochini vari sull' iva ...Ripeto: e allora ?
      9.hanno mediamente un buon assortimento,
      tempi di consegna rapidi, fanno uscire la
      merce dal magazzino senza pagare un euro, ti
      fanno decidere in negozio come pagare e se
      fare un finanziamento.
      certo se il sistema si inceppa allora vanno
      in TILT.Ri: che c'entra ?
      10.con questi margini cosi bassi in campo
      informatico dobbiamo sempre considerare che
      se per ipotesi a CHL va' un 8/10% lordo,
      all' omino di CHL va' un 2% sempre lordo e
      che pagare affitti e personale significa
      lavorare di quantita' per sopravvivere a
      discapito della qualita'.Benissimo: tu evidentemente hai un'idea di commercio da prima repubblica, tesa solo a fregare il cliente. Sappi che i venditori di questo tipo hanno vita breve.
      Tutto il resto sono chiacchere da studenti
      fuori corso di Ingegneria saputelli e figli
      di papa'.Non so se pensare a te come un negoziante imbroglione o ad una persona vile, che non ne capisce nulla e scrive solo perchè sa di rimanere anonimo.
      Andate a lavorare, aprite una P.IVA, pagate
      a fine mese il personale, pagate le tasse e
      poi cambierete opinione su tante persone e
      situazioni. Io lo faccio. E il mio guadagno si basa sull'onestà, sui servizi VERI, e sul rispetto delle leggi, non sulle prese per il culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: MERCATINO ALL' ITALIANA e FIGLI DI PAPA'
        Caro amico SALVATORE, vorrei conoscere la tua idea di commercio visto che la mia e' da prima repubblica.Grazie.E poi perche' ti fa alterare subito il mio tirare fuori i margini di guadagno del settore? ma capisci che e' un mercato dove stiamo andando a finire su margini che si contano su 1 sola mano???chi riuscira' piu' a dare servizi di buon livello?andremo tutti ad acquistare qualche prodotto civetta agli Ipermercati per poi farci fare assistenza dallo studentello che si diverte in NERO ad assemblare e riparare PC?ma quale servizio mi dovrei attendere dal discount che mi vende un HD che pago 100? e su cui ci si guadagna circa anche meno di 10? lordi?che risponda a tutte le 1000 domande dell' utente faidate' che vuole sapere magari per telefono come si monta una CPU, come si monta una MB senza fare un mega corto, e poi come si configura il sist.op.??? e se poi ti riportano indietro un AMD bruciato devi anche calmarli e spiegargli che forse lo hanno montato male e bruciato loro.....e NO! il discount mi deve dare assistenza subito e bene, voglio il recesso, il rimborso, le scuse, l' avvocato....ma andate tutti a ZAPPARE!!!e smettetela di leggere le riviste e ragionare sui benchmark--
        usatelo questo benedetto PC, usatelo bene e sopratutto studiate studentelli figli di papa' che la vita presto sara' dura anche per voi, tempi duri per tutti!!! Scritto da: Salvatore


        - Scritto da: NAMNOITCA

        10.con questi margini cosi bassi in campo

        informatico dobbiamo sempre considerare

        che se per ipotesi a CHL va' un 8/10% lordo,

        all' omino di CHL va' un 2% sempre lordo e

        che pagare affitti e personale significa

        lavorare di quantita' per sopravvivere a

        discapito della qualita'.

        Benissimo: tu evidentemente hai un'idea di
        commercio da prima repubblica, tesa solo a
        fregare il cliente.
        Sappi che i venditori di questo tipo hanno
        vita breve.


        Tutto il resto sono chiacchere da studenti

        fuori corso di Ingegneria saputelli e

        figli di papa'.

        Non so se pensare a te come un negoziante
        imbroglione o ad una persona vile, che non
        ne capisce nulla e scrive solo perchè sa di
        rimanere anonimo.


        Andate a lavorare, aprite una P.IVA,

        pagate a fine mese il personale, pagate le

        tasse e poi cambierete opinione su tante

        persone e situazioni.

        Io lo faccio. E il mio guadagno si basa
        sull'onestà, sui servizi VERI, e sul
        rispetto delle leggi, non sulle prese per il
        culo.
    • Anonimo scrive:
      Re: MERCATINO ALL' ITALIANA e FIGLI DI PAPA'
      Dimmi dove hai il negozio, che sicuramente verrò a farmi fregare da te, brutto imbroglione !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: MERCATINO ALL' ITALIANA e FIGLI DI PAPA'
        non vendo ai privati ma lavoro solo con aziende e mi occupo non tanto di vendita quanto di servizi (assistenza e networking).l' appellativo "brutto imbroglione" fa ridere a chi in coscienza lavora seriamente da parecchi anni e dirige una piccola azienda di 5 dipendenti e vari collaboratori esterni.quando CHL era CentroHL ed aveva un listino RIV acquistavo da loro.Hanno avuto coraggio e sono stati innovativi in "un mercatino all'italiana"; hanno sempre cambiato qualcosa nel loro assetto aziendale e penso lo stiano ancora facendo.Esistono ancora a differenza di altri discount + tradizionali ridotti ai minimi termini come Union, oppure in cattive condizioni come Vobis.Da loro cliente ho semplicemente riassunto in pochi punti quello che penso di loro e quello che io cambierei al loro posto: se unissero la loro coraggiosa organizzazione di vendita senza esposizione con servizi di assistenza e sostituzione merce in negozio ritornerebbero ad essere i migliori.parola di "brutto imbroglione"
  • Anonimo scrive:
    Occhio a CHL quindi...
    Attenzione agli acquisti da chl.it !Senza dire niente a nessuno, senza avvertire i clienti ne al momento dell'acquistone alla consegna, i furbetti hanno modificato un regolamento riguardo il Dirittodi Recesso D.Lgs n. 185 del 22/05/1999, escludendone tutti gli acquisti la cui consegna si perfeziona all'interno di un POPITT CHL. Quindi, se acquistate onlinedella merce e decidete di ritirarla presso uno dei Negozi CHL distribuiti in tutta Italia,così come è capitato al sottoscritto, se non soddisfatti della merce acquistata, potreterinunciare alla sostituzione del prodotto (cosa che CHL faceva con cortesia fino a pochimesi fa). Occhio a CHL quindi...si son fatti furbi!
  • Anonimo scrive:
    Garanzia Celere e servizio CHL
    Salve,La somma versata per la garanzia celere è dovuta solamente per quei prodotti per i quali è necessario passare attraverso il negozio rivenditore in caso di guasto, non è invece contemplata qualora ci sia gà l'assistenza diretta presso il produttore.CHL in questo caso avrebbe dovuto probabilmente venirLe più incontro, tuttavia il comportamento tenuto è come prescritto nelle condizioni di vendita.Cordiali Saluti,Gabriele Beltrame
    • Anonimo scrive:
      Re: Garanzia Celere FURTO LEGALIZZATO
      - Scritto da: Gabriele Beltrame
      Salve,

      La somma versata per la garanzia celere è
      dovuta solamente per quei prodotti per i
      quali è necessario passare attraverso il
      negozio rivenditore in caso di guasto..Ma bravi. Veramente un bel modo di fregare soldi in maniera legale.Facciamo due conti. La media di costo dei prodotti informatici privi di garanzia del produttore, e' di circa 250.000 lire (si va dal floppy che costa 25mila alle cpu che costano anche mezzo milione)In media si rompe un pezzo su cento (chiedete a qualsiasi assemblatore)Su ogni pezzo venduto prendono 9mila lireSu cento pezzi quindi novecentomilalire . Quindi 99 utenti a cui non si rompera' mai niente, hanno pagato la garanzia al centesimo utente. Ogni cento pezzi venduti, CHL si e' ripagata una media di TRE pezzi nuovi (non dimentichiamoci che comunque, magari dopo due mesi, loro riceveranno il prodotto sostituito dal loro fornitore e potranno rivenderselo o usarlo per altre sostituzioni). Se sono fortunati , non solo si sono ripagati grazie ai 99 utenti , la sostituzione del pezzo rotto del centesimo utente, ma ci hanno anche guadagnato un sacco di soldi!! i prodotti piu' costosi (monitor lcd, portatili, masterizzatori) hanno quasi sempre assistenza diretta dal produttore, quindi alla fine Chl deve garantire ben poche cose. Ti fanno credere che la garanzia celere sia un favore che ti concedono, in realta' la stiamo pagando anche troppoUn'azienda seria metterebbe garanzia celere INCLUSA nel prezzo. Non posso fare pubblicita' , ma esistono online societa' che garantiscono sostituzione in 3gg senza alcun contributoUTENTI APRITE GLI OCCHI!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Garanzia Celere FURTO LEGALIZZATO
        Finalmente !Qualcuno che non è cieco !Aggiungerei che in nessun negozio o concessionario di automobili o qualunque altra cosa io pago un supplemento per avere ciò che E' MIO DIRITTO LEGALE !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Garanzia Celere FURTO LEGALIZZATO
        ma CHL su alcuni articoli mette obbligatoriamente la garanzia celere su altri no, quindi tu puoi scegliere se pagarla o meno in base alla scelta dell' articolo.per esperienza pero' prova a vedere in caso di guasto la differenza...: con garanzia celere spedizioni da e per CHL sono gia state pagate, il corriere ti prende e ti riporta a casa il pezzo sostituito e poi in 4/5 gg. risolvi.con la garanzia normale dei vari marchi (senza garanzia celere) a seconda dei brand + o - bravi attenderai anche settimane e poi dovrai spendere decide di ? tra telefonate interurbane e pacchi da spedire.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Garanzia Celere e servizio CHL
      gabriele beltrame sei un c*o*g*l*i*o*n*e
  • Anonimo scrive:
    I miei complimenti
    Ottimo biglietto da visita per CHL. Una società che si proclama in forte crescita e con velleità da ASP continua a fare queste brutte figure. Forse non hanno ancora capito che chi li ha fatti campare fino a ora sono gli utenti che continuano ad acquistare attratti dai costi relativamente bassi della loro merce.In un periodo in cui si continua a parlare di CRM, di customer satisfaction, etc. forse CHL è rimasta indietro di anni luce.Continuate così tanto la vostra mancanza non la sentirò di sicuro.
  • Anonimo scrive:
    Garanzia celere CHL: una buffonata!
    Salvatore ha ragione ed ha sollevato una questione che forse dovrebbero porsi tutti. Perche' pagare il contributo garanzia celere quando è implicita ed è dovuta per legge una garanzia per i prodotti acquistati? Avevo scritto anche al CHL ma senza risposta. In questo caso visto che suppongo il contributo sia stato pagato avrebbero dovuto sostituire la scheda senza batter ciglio. E' solo un altro modo per spillare soldi alla gente e per occultare le spese di spedizione che a senso loro sono gratuite. Beh non so se vi siete accorti che adesso il ritiro presso i centri Mailboxes che prima era GRATUITO adesso si paga 7.75 Euro!! Vergognoso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Garanzia celere CHL: una buffonata!
      Salve,La garanzia celere non è contemplata sui prodotti che godono di assistenza diretta presso il produttore.Il contributo consente una sostituzione pressochè immediata di un prodotto ( con il medesimo o con uno equivalente o superiore ) senza spese per l'utente qualora un prodotto coperto da tale garanzia dovesse guastarsi.Cordiali Saluti,Gabriele Beltrame
      • Anonimo scrive:
        Re: Garanzia celere CHL: una buffonata!

        Il contributo consente una sostituzione
        pressochè immediata di un prodotto ( con il
        medesimo o con uno equivalente o superiore )
        senza spese per l'utente qualora un prodotto
        coperto da tale garanzia dovesse guastarsi.Ovvero quanto la legge impone di fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Garanzia celere CHL: una buffonata!
        Esattamente ciò che la legge impone di fornire.Quindi stiamo pagando quello che ci spetta di diritto.
  • Anonimo scrive:
    Perche' questa lamentela e' infondata.
    Sul sito di CHL esistono 2 tipi di prodotto. Quelli garantiti direttamente da CHL e quelli garantiti dal produttore. Nel primo caso, pagheremo 9000 lire, ma CHL si impegna a sostituire direttamente il pezzo guasto e poi gestire il reso in maniera autonoma con il produttore. Le 9000 lire sono un prezzo onesto, considerando che CHL dovra' prendere il pezzo guasto, rispedirlo al costruttore , aspettare magari 2 mesi per vederselo sostituito con lo stesso pezzo che pero' avra' un valore di mercato sensibilmente inferiore. Sta a noi consumatori decidere se investire in tranquillita' oppure voler risparmiare per forza le 1000 lire per avere un servizio piu' scadente. Altre aziende non applicano questa Fee, pero' in caso di guasto fanno aspettare il cliente fino a quando non ricevono la sostituzione dal fornitore. Nel settore informatico nessuno regala niente. I margini sono del 10% se va bene e se un pezzo e' guasto il venditore ci rimette il margine sicuramente. Nel caso del prodotto Pinnacle, mi sembra scritto a chiare lettere sulla scheda del prodotto che il DOA (cioe' il prodotto che arriva rotto) e' gestito direttamente da Pinnacle. Quindi il cliente che dovrebbe aver letto le condizioni di garanzia, non dovrebbe lamentarsi di dover spedire la merce alla Pinnacle. La prossima volta, se non gradisce questa modalita' si rivolgera' ad un altro prodotto con garanzia differente. Il colmo e' che CHL e' stata tirata in ballo laddove non vedo alcuna responsabilita' diretta. La stessa cosa sarebbe successa se il cliente avesse comprato da un'altra catena informatica piuttosto che dal negozietto sotto casa. Almeno io la vedo cosi'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' questa lamentela e' infondata.
      Non per fare il polemico o il saputello, ma insisto nel ricordare che la "LEGGE" impone al "VENDITORE" di riparare, sostituire o rimborsare il bene in questi casi, senza altre spese a carico del cliente.Tutte le altre clausole di garanzia sono da considerarsi nulle.Chiedi a un'avvocato. Io ho parlato con 5 diverse persone e con una associazione di consumatori prima di dire ciò che ho detto: non mi sarei ovviamente mai sognato di creare un caso così, senza motivo.
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa c'entra CHL?????
    Premetto che CHL specifica il sistema di garanzia per ogni prodotto compreso il DOA, quindi chi compra già sa come deve comportarsi in caso di guasto DOA o successivo.Quindi a mio parere il caro utente doveva fare una lettera di fuoco a Pinnacles Italia (solitamente si mostra molto disponibile) Lo dico perchè lo ho fatto io ed ho ottenuto un rientro a spese loro del prodotto difettoso all' arrivo.Altro problema è il modo barbaro in cui certe aziende pongono la gestione della garanzia e mi riferisco non al rivenditore che esegue delle procedure impostegli, ma al produttore che ad esempio nel 99% dei casi vieta che un rpodoto difettoso sia cambiato con uno funzionante direttamente dal rivenditore.
  • Anonimo scrive:
    Procedure vanno seguite italiani sempre fare furbi
    ebbasta con storia di voi italiani che volete sempre fare furbi e vi appellate a leggi quando vi viene comodo. Se esiste procedura esiste procedura, se sito dice di chiamare Pinnacle se tu vuoi scheda nuova tu chiama Pinnacle, se tu vuoi fare furbo ti appelli a leggi allora segui leggi, tra 8 anni, forse avrai tua scheda, ma forse tuo obbiettivo non era avere scheda ma fare polemica, voi italiani siete perfetti in questo, tante parole e pochi fatti, anche con le donne.Otto Franz Tetesco di Germania
    • Anonimo scrive:
      Re: Procedure vanno seguite italiani sempre fare furbi
      Caro mio, se rispettare le leggi ti sembra fare il furbo è evidente che qualche problema ce l'hai. E anche un problema bello grosso.
  • Anonimo scrive:
    Mai avuto problemi con CHL
    Dovevi leggere le pagine relative all'assistenza, se l'assistenza la da Pinnacle la da Pinnacle, è inutile che fai polemica gratuita. Il problema invece è che c'è gente in Italia che non rispetta le regole e non si informa.
  • Anonimo scrive:
    scheda madre sostituita
    3 anni fa, 6 mesi dopo l'acquisto del computer da CHL (Pop di Torino), problemi di riavvio (scheda madre). computer ancora in garanzia: dopo 7 giorni dalla chiamata, tecnico a casa, scheda madre sostituita, gratis.Acquistato poi scanner, scheda TV, modem, stampante, nessun problema.1 mese fa: acquistato scanner. Difettoso all'origine. Cambiato nel giro di pochi giorni, spedizione a carico loro.che dire?
    • Anonimo scrive:
      Re: scheda madre sostituita
      esatto, è proprio la politica di chl almeno da quando la conosco, e vi garantisco che la conosco molto bene, ha sempre lavorato cosi poi credo che sbagliare sa umano io personalmente non la giudicherei tremenda in questo caso si è trattato di chl come poteva succedere presso qualsiasi altra catena di hardware o softare.Personalmente ho avuto una brutisima esperienza presso un'altra catena di computer che ti garantisco non ha fatto nulla per rimediare, certamente non mi sono rivolto ai giornali ho semplicemente smesso di andarci perchè credo che luna brutta pubblicita fra parenti ed amici sia la cosa peggiore molto piu che pubblicare il tutto su un giornale o su un sito
  • Anonimo scrive:
    La soluzione era molto semplice...
    La soluzione era davvero semplice. Per alcuni prodotti CHL non effettua la garanzia, ma il produttore. Questo è valido per la Pinnacle, per i monitor Philips se non sbaglio e altri... E' esattamente la stessa cosa che accade quando acquisti una Playstation 2 alla Coop oppure al Blockbuster, se la devi cambiare perchè difettosa la porti (o invii) al centro Sony più vicino. Mi sembra che sia tanto semplice e che ne hai fatto una questione pretestuosa e di principio. Inoltre è tutto scritto nella sezione garanzia del sito CHL. Bah, se ve li cercate i casini...
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione era molto semplice...
      Attento : Sony e aziende varie hanno centri di assistenza in Ogni città. Pinnacle no!Inoltre se compro all' IperCoop sono cosciente di comprare in un supermercato.Sbaglio o CHL si propone come un grande Store di informatica all' americana?Mi sà che di assistenza all'americana c'è solo la voglia ....
  • Anonimo scrive:
    La vera storia di CHL
    Conosco CHL, da oltre 9 anni.Molti di quelli che scrivono su questo forum 9 anni fa non avevano nemmeno idea di cosa fosse un PC.Ebbene 9 anni fa non c'era internet. Le poche aziende informatiche vendevano PC perlopiu' a scatola chiusa, senza nemmeno dirti cosa conteneva quella scatola di metallo. CHL invece ebbe il merito di portare nel settore informatico la trasparenza. Tutto era documentato, i clienti ricevevano interi papiri di schede tecniche, il PC veniva confezionato su misura proprio come lo voleva il cliente. Nessun altro lo faceva. Il mercato Fiorentino apprezzo' questa iniziativa e CHL divento' in poco tempo leader del settore. Fu CHL tra le prime aziende a mettere su una BBS con drivers schede tecniche etc.. e fu anche la prima a portare in Italia le vendite online di informatica. Tutti gli altri sono venuti dietro. Quando CHL permetteva ai clienti di ordinare un PC da casa e verificarne la configurazione in tempo reale, le altre aziende avevano si e no il sito con un listino statico e senza nemmeno le disponibilita' a magazzino. Questo a CHL e' costato enormi investimenti nello sviluppo della propria piattaforma e continua a costare tutti i giorni. I concorrenti hanno semplicemente copiato (piu' o meno spudoratamente). La guerra dei prezzi e' inproduttiva, chi ha i prezzi piu' bassi, spesso vende in perdita oppure riesce a pagare meno la merce ma poi finisce in galera.... CHL si e' sempre impegnata a garantire un servizio oltre al prodotto. E' vero che ci possono essere disservizi e problemi. Daltronde un'azienda con 600.000 clienti anche se ha un disservizio ogni 200 ordini crea sicuramente un numero notevole di segnalazioni. Pero' una cosa ve la voglio dire, i ragazzi che lavorano in CHL, credono tutti nel loro lavoro e si impegnano al massimo per garantire al cliente il massimo servizio possibile, il customer care e' uno degli elementi piu' importanti su cui punta l'azienda e su cui si impegna il personale. E' evidente che l'azienda persegue un fine economico, ma oltre a questo c'e' anche il sogno di essere una spiaggia sicura per gli acquisti informatici. Tutte le segnalazioni di disservizi vengono valutate e risolte anche se spesso non dipendono direttamente da negligenze di CHL.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera storia di CHL, (un'azienda SERIA?)
      Da come la descrivi tu, CHL sembra essere una azienda SERIA.A me non pare proprio a giudicare dalle lamentele che per alcuni mesi erano sempre su pc prof, spesso per stupidaggini (scanner da 100mila lire..)E' ovvio che i disservizi ci sono in qualunque ditta (la perfezione non esiste), ma LA SERIETA' DI UNA DITTA SI GIUDICA DA COME RISOLVE UN DISSERVIZIO. A VENDERE SONO CAPACI TUTTI. ASSISTERE IL CLIENTE E' UN PO' PIU' DIFFICILE VISTO CHE NON GENERA NESSUN GUADAGNO, MA SOLO UNA PERDITA DI TEMPO
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera storia di CHL, (un'azienda SERIA?)
        Sono cliente CHL dal 1996, ho ricevuto sia a casa che presso il POPITT senza nessun problema, housufruito del diritto di recesso senza alcun problema, ho potuto confrontare/leggere i commenti di altri utenti prima di acquistare, ho potuto pagare con assegni o bancomat, se proprio cerco qualcosa che non mi piace trovo che vengono aggiunti costi a volte con mirabolanti motivazioni (gestione ordine, etc.), ma se cercassi un modello italiano a cui ispirare la mia futura attività di e-commerce CHL non ha rivali, sapeste indicarmi qualcuno di meglio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera storia di CHL
      Bravo, era in via Lapini lungo l'Africo in una piccola stanzetta. Perche' non c'e' rimasto allora visto che funzionava proprio bene ?
  • Anonimo scrive:
    CHL l'oppio dei consumatori cogliombi
  • Anonimo scrive:
    CHL non sei HP
    Tornatene nel garage .
    • Anonimo scrive:
      Re: CHL non sei HP
      uhmmmm tu si che sei un grande ti permetti di giudicare una spa quotata in borsaazz sei proprio un grande.......
  • Anonimo scrive:
    Chl e Frael
    La butto li. Vediamo se qualche "sveglione" si accorge del trucco.
  • Anonimo scrive:
    E' sempre in perdita.
    CHL non e' mai stato in utile. Ha sempre perso soldi degli investitori compreso quelli privati.Continuate a dargli soldi
  • Anonimo scrive:
    CHL sta fallendo.
    Perche' entro' in borsa ? Ve lo siete mai chiesti ?La volete sapere la risposta ? O volete continuare a consumare senza sapere neanche cosa state consumando ?
  • Anonimo scrive:
    se fossi chl
    innanzitutto sono anni che compro da chl e sono sempre rimasto soddisfatto. anche quando ho rimandato indietro la roba nessun problema.voglio però aggiungere che se fossi chl adesso sarei incazzato nero: un articolo così pesante pubblicato con tanta pubblicità (nel riquadro di sx) senza darmi la possibilità di replica per più di una settimana è una cosa così grave che sfiora il sospetto...
    • Anonimo scrive:
      Re: se fossi chl
      Puoi inca**arti quanto vuoi. Se la smettessero di dire ca**ate in pubblicita' nessuno sarebbe scontento. La pubblicita' e' sempre a doppio senso .
  • Anonimo scrive:
    Capita sempre cosi'!
    Sono sempre disponibili al momento di vendere.Poi la disponibilita' non c'e' piu'.Dal canto mio,...... BASTA Centro HL!!!
  • Anonimo scrive:
    Sempre lo stesso problema!!
    Mi associo completamente con quanto già esposto lamentando il fatto che quando ci sono questi problemi non ci sia nessun referente dall'altra parte facoltizzato a prendere delle decisioni vitali alla risoluzione immediata del problema. Ci si trova davanti degli interlocutori che ripetono sempre la stessa cosa come delle scimmiette ben addestrate ma agli interessi del consumatore non ci pensa mai nessuno. Nessun problema quando si compra...allora ci sono mille modi.... ma se disgraziatamente c'è un problema allora fatevi il segno della croce.Domanda....c'è poi tutta questa convenienza economica? Io girando per negozi ho addirittura trovato di meglio...e almeno li so' a chi rivolgermi!!Meditate gente...meditate!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre lo stesso problema!!
      Meditate e' dire poco. Svegliatevi !!!Stiamo andando indietro grazie a supermercati tipo C*l.
  • Anonimo scrive:
    Perchè continuare a comprare da CHL ?
    Una persona che entra nel mondo dell'informatica, è una persona che comincerà a spendere soldi periodicamente per aggiornare, upgradare implementare ecc. il proprio sistema.Quindi se la suddetta persona si troverà bene con il negoziante, tornerà a portare del 'PANE' sempre allo stesso negoziante !Morale, quando ci si ritrova ad essere trattati con arroganza e scortesia come nel caso di CHL, la soluzione è non portrgli più 'PANE', ossia cambiare negozio e cercare di mettere in guardia i possibili amici e non che potrebbero ritrovarsi ad acquistare in una catena di 'Scortesi' come CHL !Per quanto mi riguarda non comprerò mai da CHL e mi augura gli altri facciano altrettanto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè continuare a comprare da CHL ?
      Hai detto una cosa sensata, l'unico orecchio da cui ce sentono è quello dei quattrini e allora è lì che vanno bastonati: a spasso, a vendere otrofrutta (nemmeno, il mio fruttivendolo la merce avariata me la cambia)
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè continuare a comprare da CHL ?
        Io sono un ex-cliente che hanno perso proprio questo mese: ma più acquisti da loro! Hanno cambiato le regole di rescissione senza notificare minimamente la cosa. Chiuso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè continuare a comprare da CHL ?
        Il tuo fruttivendolo e' molto piu' qualificato di quei babbei e befane che ti rispondono a telefono quando chiami "l'ipercoop" C*L.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè continuare a comprare da CHL ?
      Invece di comprare da chl guarda un po http://www.flashcomputers.it io mi sono trovato benone! :)
  • Anonimo scrive:
    fidarsi e' bene.....
    ....non fidarsi e' meglio.Ad ogni modo aspettiamo la repolica di CHL e,poi,ci regoleremo in merito ad eventuali acquisti daeffettuare presso di loro.
  • Anonimo scrive:
    fortuna aiuta gli audaci, la sfiga gli sprovveduti
    la scheda sarebbe dovuta essere testata dal rivenditore, questo è il punto che non mi è chiaro. Era dovere del rivenditore provarla, perchè una volta uscita la scheda può rompersi in tanti modi.A prescindere da quando sia avvenuto il guasto fai bene ad imporre di provare il prodotto dal rivenditore : è l'unica vera garanzia sia per chi compra sia per chi vende.Il problema non è con CHL (ho comprato diversi prodotti tutti provati dal popit).Il problema è il rivenditore B] ed il cliente poco saggio (dovevi chiederlo subito di provarla)
    • Anonimo scrive:
      Re: fortuna aiuta gli audaci, la sfiga gli sprovveduti
      aggiungo .. st'articolo incolpa CHL inutilmente, e di chiacchere se ne vedono tante, una per ogni rivenditore incapace.(non lavoro per chl solo che mi sembra ingiusto inculpare qualcuno che le spedizioni le ha sempre fatte arrivare per tempo con tanto di messaggio su cell in automatico al momento della consegna)
      • Anonimo scrive:
        Re: fortuna aiuta gli audaci, la sfiga gli sprovve
        La critica non è sul medoto di consegna, anzi chl con i poppit è una spanna avanti rispetto alla concorrenza; la critica attiene i comportamenti scorretti che la società ha attuato verso i clienti che, magari dopo anni senza mai aver avuto alcun problema, sollevano all'improvviso un problema comune, oppure lamentano scorrettezze in merito alla garanzia celere (che nel mio caso è stata scandalosa) o furbizie all'ordine del giorno nel settore del commercio elettronico.Pensate che in questo paese abbiano partorito una legislazione su un problema inesistente; beati voi continuate così.Anche io ho smesso (come tanti) di fare acquisti su chl.Qualche motivo lo avrò pur avuto anche se non intendo sfogarmi in questa sede. Tuttavia sono anche convinto che chl stia riflettendo in merito agli errori del passato che le hanno sottratto tanti clienti, che seppur molto soddisfatti dei punti di presenza sul territorio, si sono allontanati lamentando scorrettezze a livello centrale.Potrei anche continuare, parlando di alcuni avvicendamenti ripresi anche da alcuni periodici (Panorama) oppure illustrando il malessere esistente tra gli azionisti della società, ma farei un torto alla struttura tecnica, ad un sito eccellente, e alle competenze superiori alla media che questa società ha saputo mettere al servizio della propria clientela.Io ho acquistato ad esempio per anni al popit 4 (via Cenisio) di Milano e sono sempre rimasto soddisfatto del servizio reso.Non ignoro comunque gli errori che la società ha compiuto, ostinandosi ad esempio in passato, a non accettare i resi nei poppit aumendando i costi ed il malcontento degli utenti che magari potevano risolvere con un consiglio mirato tanti inconvenienti diversi da guasti veri e propri.Questa società ha certamente le possibilità di cambiare il rapporto con la propria clientela, avvicinandosi ad interpretazioni meno utilitaristiche della normativa e cercando di ristabilire relazioni corrette con la propria clientela, ovvero può tornare ad essere la "Centro HL" che abbiamo conosciuto probabilmente in un garage.Questo forum le sarà di indiscutile aiuto se anziché negare l'esistenza di problemi più che noti chl vorrà dare il primo segnale di una inversione di tendenza.Se non avete mai avuto problemi, non significa che questi non esistano, ma al limite che non siano così strutturali e incombenti come ormai in molti (incluso lo scrivente) credono.Scusatemi per eventuali errori ma sono di fretta.
    • Anonimo scrive:
      Re: fortuna aiuta gli audaci, la sfiga gli sprovveduti
      Mi stai forse dicendo che la garanzia dura fintanto che sei nel poppitt? Quello che succede da quando esci sono cazzi tuoi? No grazie. La garanzia dura un anno? E se ti si rompe la scheda dopo 364 giorni? Non mi dirai che devi passare un anno dentro il popitt a testare, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: fortuna aiuta gli audaci, la sfiga gli sprovveduti
        la garanzia te la dovrebbero dare a computer chiuso dove tu lo compri e se si rompe qualcosa devi chiamare loro per aprirlo (vedi gli assemblati oldiata).Se ti devi prendere il pezzo singolo e poi montarlo ... cosa pensi che loro ripagano tutti quelli che non lo sanno montare ? ... certo a non tutti gli si rompe, e provare il pezzo sul posto è l'unica garanzia che possono offrire.
        • Anonimo scrive:
          Re: fortuna aiuta gli audaci, la sfiga gli sprovveduti
          Peccato che il mio lettore mp3 rotto non avesse bisogno di installazione/montaggio o altro. Eppure...SM- Scritto da: Sunrise
          la garanzia te la dovrebbero dare a computer
          chiuso dove tu lo compri e se si rompe
          qualcosa devi chiamare loro per aprirlo
          (vedi gli assemblati oldiata).

          Se ti devi prendere il pezzo singolo e poi
          montarlo ... cosa pensi che loro ripagano
          tutti quelli che non lo sanno montare ? ...
          certo a non tutti gli si rompe, e provare il
          pezzo sul posto è l'unica garanzia che
          possono offrire.
  • Anonimo scrive:
    Comprate da ESSEDI sono più seri di CHL
    Mi hanno cambiato più di un componente arrivato guasto immediatamente e senza problemi anzi alcune volte lo hanno sostituio subito avendone un'altro esemplare in magazzino, presso i punti vendita ESSEdi e poi non paghi neanche le spese di spedizione ed i prezzi sono uguali a quelli del sito web.Complimenti ad ESSEDI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Comprate da ESSEDI sono più seri di CHL
      Rimane che il tuo padrone e' uno schifoso disonesto e se io avessi lavorato li non sarei di certo rimasto zitto !
  • Anonimo scrive:
    Meglio fare il diritto di recesso.
    ..anche a me e' capitata una cosa simile con un altro prodotto.Invece di dire che era rotta ho semplicemente detto che la volevo dare indietro esercitando il diritto di recesso.Dopo circa 2 mesi ho ricevuto il bonifico ...Naturalmente ho comprato la stessa scheda da loro tre giorni dopo avergli spedito la scheda rotta....
  • Anonimo scrive:
    la mia "brutta" esperienza
    Salve. Sono di Milano e ho un'azienda di piccole dimensioni per la codifica di software. Noi ci appoggiamo in tutto e per tutto a CHL. Comprando decine, forse centinaia tra prodotti e PC completi, siamo anche noi incappati in qualche "guasto". All'inizio la pillola della garanzia presso il produttore e' stata un po' amara, poi piano piano l'abitudine ci ha portato a comprendere come funziona e adesso addirittura preferiamo così. Adesso non cambierei la fornitura da CHL con nient'altro! Credo che sia legittimo il malcontento che si genera quando un prodotto si guasta. Sono CERTO pero' che dalle altre parti, a parte i prezzi maggiori, il trattamento e' identico, se non peggio. Percio' viva CHL. E meno siete che comprate, piu' roba rimane per me! Sono 15 giorni che aspetto un LG 995FT!! ma appena arrivano, in 2 giorni li finiscono!
  • Anonimo scrive:
    http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480
    Continua cosi' CHL:http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480http://www.borse.it/Scheda.php?T=2&ID=480
  • Anonimo scrive:
    Io sono loro cliente da quattro anni e sono...
    molto soddisfatto, ho comprato per la mia azienda e per molti amici ai quali ho assemblato PC e tutti i problemi che si sono presentati sono sempre stati risolti con la massima efficienza. E' molto strano che qui abbiano toppato. Io scelgo CHL perchè spesso nei negozi dalle mie parti non c'è disponibilità, oppure questa è molto limitata e quindi preferisco scegliere in un "negozio" più grande, dal quale ricevo la merce in 2/3 giorni dall'ordine. Anche quando ho dovuto restituire qualcosa non c'è stato nessun problema e sono stati velocissimi nelle sostituzioni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono loro cliente da quattro anni e sono...
      Io sono infatti convinto che la mancanza di alternative sia un buon motivo per acquistare da chl.Io sono passato sa 36 ordini all'anno, poi 2, poi nessuno.Indovina come mai?I giornali li leggi?Hai mai letto le rubriche della posta?Hai visto le quotazioni in borsa di chl?Credi che possano vantare altro oltre ad un sito veramente ben fatto?Io sono convinto di no; stanno perdendo clienti ed esisterà pure una ragione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono loro cliente da quattro anni e sono...
        - Scritto da: io
        Io sono infatti convinto che la mancanza di
        alternative sia un buon motivo per
        acquistare da chl.
        Io sono passato sa 36 ordini all'anno, poi
        2, poi nessuno.Idem il sottoscritto. Da quando hanno scorporato la garanzia hanno fatto solo macelli. Ormai sono 8 mesi che non compro piu' un'unghia da loro.
        Credi che possano vantare altro oltre ad un
        sito veramente ben fatto?'nsomma... E' troppo pesante, secondo me. Magari per chi ha l'adsl e' carino. Per me cliccare ed aspettare 2 minuti e' una noia mortale.
        Io sono convinto di no; stanno perdendo
        clienti ed esisterà pure una ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io sono loro cliente da quattro anni e sono...
          - Scritto da: ExCliente


          Credi che possano vantare altro oltre ad
          un

          sito veramente ben fatto?

          'nsomma... E' troppo pesante, secondo me.
          Magari per chi ha l'adsl e' carino. Per me
          cliccare ed aspettare 2 minuti e' una noia
          mortale.LOL! Hai ragione da vendere, poi da quando hanno rinnovato il sito le pagg sono + leggere.... una volta erano di 350K l'una.... alla faccia del sito ben fatto :D
  • Anonimo scrive:
    --
    Quello che CHL mi ha detto.
    Ciao a tutti.Scrivo a riguardo del mio problema con CHL.Sono stato contattado da loro due volte tra ieri e oggi e ho discusso della faccenda personalmente con due persone gentilissime, alle quali ho potuto spiegare il mio punto di vista sulla faccenda e dalle quali ho appreso la loro politica commerciale. Devo dire di essere rimasto piacevolmente soddisfatto da queste telefonate, che definirei chiacchierate amichevoli, in quanto siamo giunti ad un'accordo che prevede uno sconto sul mio prossimo acquisto presso di loro per rinsaldare la mia fiducia di vecchio acquirente. L'epilogo, se così si può definire, mi sembra soddisfacente in quanto l'azienda si è comportata in maniera gentile e disponibile nei miei confronti, ma mi sembra che metta ancora una volta in luce una carenza della nostra legislazione per uanto riguarda gli acquisti. Quello che non mi è ancora perfettamente chiaro è il perchè una azienda non debba essere responsabile di merce che esce difettosa dalle proprie catene di montaggio, nel senso che la mia scheda PCTV è evidentemente difettosa dalla produzione e non vedo perchè io, o chi per me, debba pagare le conseguenze di un errore di fabbricazione. Non sarebbe più semplice se Pinnacle, sempre per rimanere nel mio caso, prendesse accordi con i suoi rivenditori finali affinchè ritirino i pezzi difettosi e li sostituiscano al cliente finale senza ulteriori spese e attese sia per il cliente sia per il venditore che, comunque, è a sua volta loro cliente? Bisognerebbe trarre spunto da questo e altri fatti simili per mettersi d'accordo tutti quanti al fine di creare un mercato più trasparente per tutti: produttori, distributori, venditori e clienti finali. Una simile cosa abbatterebbe di sicuro i costi e la barriera psicologica che impedisce a tantissima gente di effettuare le proprie spese su internet. Infine vorrei ringraziarvi tutti per il sincero interesse che avete prestato a questa faccenda e spero che tutto ciò che stiamo facendo serva veramente a migliorare le cose, come in questo caso sembra essere successo.
    • Anonimo scrive:
      Re: --
      Quello che CHL mi ha detto.
      Uhm... ora ho capito a quale delle due alludi.Giusto per la cronaca: questa tua sembra un po' una copia della lettera che ingenuamente scrissi io... ma dando per buono tutto, resta il fatto che io ho fatto il fegato livido per un bel po' di mesi, quando non era scritto da nessuna parte che era un mio dovere dannarmi a quel modo.Intelligenti pauca.Ciao,Luigi.
    • Anonimo scrive:
      Re: --
      Quello che CHL mi ha detto.
      Comunque aldilà delle responsabilità di CHL, se l'assistenza Pinnacle ti fa pagare le spese di spedizione per il rientro di un prodotto che poi riconosce realmente difettoso, è lei per prima fuorilegge. L'acquirente, per quel che ne so io, è tenuto a spendere per la spedizione solo se il prodotto viene riscontrato funzionante o danneggiato per sua responsabilità...
  • Anonimo scrive:
    Fatti valere,la legge ci tutela!!!
    Non ricordo i numeri esatti dei decreti legge che ci tutelano, ma credimi se che vai ad applicarli ottieni anche i danni morali.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatti valere,la legge ci tutela!!!
      non dire cavolate. Sai benissimo che un prodotto elettronico si puo' danneggiare anche per una semplice scarica elettrostatica. Vorrei vedere come fai a dimostrare che la scheda era gia' rotta. Dovresti fare una mega perizia estremamanete costosa..e se poi per caso esce fuori che si e' bruciata perche' lo slot Agp della tua scheda madre ha fornito un voltaggio leggermente superiore, non prendi neanche cento lire!!La garanzia copre comunque solo il costo del prodotto.Detto questo, il comportamento di CHL fa' schifo..se non fosse stata pubblicata questa lettera, non avrebbe risolto niente..
  • Anonimo scrive:
    DIRITTO DI RECESSO, ASPETTO I SOLDI DA + DI 2 MESI
    dopo un'esperienza assurda che vi risparmio nata da un errore di intestazione fattura sono stato costyrtto ad avvalermi del diritto di recesso. ho dovuto rispdire il pc indietro a MIE spese e...come da subject...aspetto i soldi da oltre da 2 mesi.
  • Anonimo scrive:
    Esperienza con acquisti per Enti
    Fino a 2 anni fa mi occupavo di acquisti di medie quantita`, e devo dire che ho scartato CHL subito.Noi (ero in un ente pubblico) chiedevamo delle offerte ed invece di ottenere degli sconti per il fatto che ordinavamo 100 PC (non 2, dico 100) loro ci facevano un sovrappiu` rispetto al prezzo da sito web "perche` dovevano gestire l'oridne a mano".Mi sono detto questi non capiscono molto di affari. E da allora mi sono limiatato a fare aqcuisti di piccole dimensioni (che mi hanno sempre lasciato soddisfatto).In un altro caso invece con un altro noto grossista online avevamo comprato un PC con uno dei primi Athlon sul mercato.La MB era bacata e NT crashava in medi ongi 24 ore. Allora pretendemmo di farci sostiuire il pezzo con un PII. Semplicemente noi facevamo dei contratti di acquisto che dichiaravano che il pagamento sarebbe arrivato "dopo nostro collaudo" e quindi dichiarammo il collaudo fallito.Non poterono che accettare e cambiare o farsi resituire la merce non pagata.
  • Anonimo scrive:
    Io ho risolto così .....
    Anche a me è successa la stessa esperienza, questa volta con un palmare Palm. Aperta la confezione mi sono accorto che il palmare non andava ed allora ho contattato CHGL per una sostituzione. Mi hanno detto che la garanzia era presso l'impotatore (3COM). Il numero di telefono che mi avevano dato non era corretto e dopo altri tre o quattro rimpallamenti mi risponde l'assistenza Palm in Spagna. Parlo con la signorina in in inglese perchè lei non parlava italiano ed io non parlo lo spagnolo e mi spiega che se il prodotto arriva DOA Dead on arrival era CHL che doveva cambiarlo. Richiamo CHL che mi rimanda alla Palm. La palm mi rimanda a CHL. Ed allora dopo 3 ore di arrabbiature .... lampo di genio. Mi avvalgo dei diritto di recesso e invio il tutto indietro con ricevuta di ritorno chiedendo il rimborso. Ci ho rimesso le spese per la spedizione indietro del palmare a CHL ma almeno ho avuto il rimborso. Conclusione: mai più acquisti on-line. I prodotti li VOGLIO VEDERE FUNZIONARE.
  • Anonimo scrive:
    Mai avuto un problema
    Come da topic, sono anni che monto pc per amici e conoscenti per hobby, e non ho mai avuto un problema con Chl.L'unico caso era una coppia di casse con subwoofer creative. Ho telefonato e in pochi giorni me le hanno sostituite a domicilio!!!Altro che!Mi sembra strano che ti sia successo tutta sta storia. Anche dopo averli contattati piu' volte... Quindi e' una cosa voluta da parte loro... strano, non si sono mai comportati cosi' e ne ho sentito parlare bene da molte persone.
  • Anonimo scrive:
    Ah sì? Leggete la mia allora...
    Mi è successa la stessissima cosa! O quasi.Un po' di tempo addietro decisi di acquistare, tramite il medesimo POP di Bari, un modem PCI 'hardware' (ovvero dotato sia di controller che datapump) della Diamond. Senza neppure immaginare, però, le traversie che avrei dovuto affrontare di lì in avanti...Effettuai così l'ordine versando anche il cosiddetto CONTRIBUTO GARANZIA CELERE OBBLIGATORIO, pur ritenendolo, al pari dell'amico Salvatore, un abuso bello e buono. Giunto il prodotto, gli diedi una rapida occhiata - mea culpa, troppo rapida -, lo pagai e lo portai a casa. Salvo rendermi conto, una volta lì, che NON ERA il modello da me richiesto, ma uno prodotto dalla stessa Diamond e presente comunque a listino CHL, però di caratteristiche e costo INFERIORI, in quanto di tipo controllerless (ossia ciò che volgarmente si definisce un WinModem) e quindi inutillizzabile con Linux. Tornai al POP facendo presente la cosa, ma qui si rifiutarono di riprendersi la merce, suggerendomi di seguire la solita trafila del reso.Contattai quindi telefonicamente CHL (che disponeva allora di numero verde SOLO per le vendite, ma non per l'assistenza post-vendita), sentendomi dire che se non avessi voluto più il prodotto avrei dovuto inviare una raccomandata AR e comunque perdere l'importo dei costi accessori, quali appunto questo curioso CONTRIBUTO GARANZIA CELERE. Allorché feci presente che io non stavo affatto esprimendo la volontà di rinuciare al prodotto ORDINATO, e che quindi non si trattava di un recesso. Né tantomeno si trattava di una riparazione, per la quale avrei dovuto pazientare le due/tre settimane indicate per l'operazione di assistenza in garanzia (alla faccia del 'celere'). Semplicemente, dissi, io voglio il prodotto per il quale HO PAGATO e non uno di caratteristiche e costo inferiore!Fatto presente ciò, ricevetti quale risposta un laconico "Lei per ora invii il prodotto in sede, e non si preoccupi che fra qualche giorno sarà tutto sistemato". Così, al contrario di quanto è successo con grandi case quali IOMEGA ed APC, che nel chiedere il rientro di un prodotto difettoso mi hanno sempre inviato prima il sostitutivo, mi privai del modem e lo inviai loro tramite corriere.E' così cominciò l'infinita serie di lunghe e snervanti telefonate, costatemi un bel po' di denaro (perché all'epoca mi ero appena trasferito e, non avendo ancora ottenuto la linea residenziale, dovetti effettuarle da cellulare) e non poca irritazione, visto che dopo un quarto d'ora di attesa mi sentivo puntualmente ripetere che la mia merce sarebbe partita dopo due giorni quando invece ho dovuto aspettare quasi ben TRE mesi per risolvere la faccenda! E tutto questo per cosa? Per ottenere quello che avevo pagato e che mi spettava di diritto.Come ho risolto la questione? Con l'unica arma a nostra disposizione: la denuncia pubblica tramite media. Scrissi ad un paio di riviste cartacee del settore raccontando l'accaduto ed inviando per conoscenza tale lettera alla direzione di CHL, e miracolo... si fecero vivi loro! Mi proposero così una transazione che sapeva di RICATTO, per la quale loro avrebbero fatto di tutto per concludere la mia pratica (ma che gentili, perché disturbarsi...), ed io in cambio avrei dovuto fare loro la cortesia di inviare una rettifica alle riviste di cui sopra, segnalando la conclusione felice dell'episodio. Stupidamente accondiscesi (in carti casi, mai dare prima di ricevere...), ottenendo così la garanzia di ricevere un bonifico nel giro di un paio di giorni. Va bene, rettifica prontamente inviata e... e il bonifico? Una settimana, due settimane... Nulla. Inviperito ricontattai il mio interlocutore e gli feci presente che oltre al danno, la beffa non l'avrei tollerata, minacciando così di rendere pubblica la cosa non solo tramite paperMagazine ma anche tramite NG, eMagazine, etc. Finalmente, dopo qualche giorno ancora di attesa, mi arrivò questo benedetto bonifico.Bilancio dell'esperienza. Vi ho rimesso circa un centinaio e passa di migliaia di vecchie lire, regalate alla TIM per sorbirmi le musichette di CHL, un paio di mesi tagliato fuori dalla rete visto che all'inizio non volevano rendermi l'importo ed io di due modem non avrei saputo che farmene, ed infine un bel po' di salute fisica e mentale per star dietro a questa situazione grottesca.La chiamano e-community... sì, nel senso che il mio è mio ed il tuo è mio! Ma perpiacere.Luigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Ah sì? Leggete la mia allora...
      La stessa cosa che hanno fatto con me... mhmmm... ho fatto male a fidarmi ? :O
      • Anonimo scrive:
        Re: Ah sì? Leggete la mia allora...
        Ti riferisci ad una lettera di 'rettifica' o all'invio del reso?Perché nel secondo caso purtroppo non si ha scelta, nel primo invece... Ciao,Luigi
  • Anonimo scrive:
    capita ovunque
    con i grossi rivenditori è così , ho preso un modem adsl alcateltelecom per £500.000 da chl, si è fuso una 20 di gg prima che scadesse la garanzia durante i quali ho rimbalzato tra i due, telecozz e chl, finchè non ho più avuto diritto all'assistenza, in compenso il nuovo modem va molto meglio:P
  • Anonimo scrive:
    CHL, tutto OK
    Compro da diversi anni su CHL, sia roba di informatica che audio-video. L'unico problema l'ho avuto con un PC toshiba, che toshiba ha direttamente risolto venendo a casa mia. Che ti devo dire, sarò stato fortunato. Leggendo i loro forum (quelli delle lamentele) mi sembra che ai limiti del possibile cerchino (e pubblicamente) di risolvere i probelmi di tutti.Sarei curioso di leggere la risposta di CHL in merito.Ciao,Alessandro
    • Anonimo scrive:
      Re: CHL, tutto OK
      Probabilmente sei Alessandro Bordin, lo stesso che sul sito di CHL riesce a farsi pubblicare recensioni sui masterizzatori che spiegano con che dimensione dei pit si sente meglio un CD audio realizzato partendo da un mp3 a 128 kbs.Apri gli ochi e svegliati; io per ricevere la sostituzione di un masterizzatore ho sudato sette camicie e atteso per mesi la sostituzione.Per me l'e-commerce è portatore di grandi menzogne, non solo da parte di chl ma anche altri, flashmall ad esempio.Inoltre, chi sfortunatamente ti ha preceduto negli acquisti da chl per avere quando di dovere è dovuto ricorrere a vie legali.Infine alcuni periodici, ad es. PC professionale, nella rubrica "la posta dei lettori" spiegano molto bene la serieta di chl.
  • Anonimo scrive:
    CHL, diritto di recesso, aspettai 3 mesi per i $
    Come da oggetto, aspettai 3 lunghi mesi e mezzo per vedermi recapitato l'assegno dopo un diritto di recesso, quando la legge impone un limite di 1 mese. Questo qualche annetto fa, nel 97 mi pare.Da allora smisi di comprare da loro.
  • Anonimo scrive:
    Sono tutti uguali.
    In questo mondo bisogna favorire la piccole imprese, quelle saranno sempre serie e disponibili e i posti di lavoro crescerebbero molto. Invece no, ci ritroviamo con multinazionali, con grandi catene di negozi e roba simile... che brutta cosa! :(W LE PICCOLE IMPRESE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono tutti uguali.
      forse dipende anche dal fattoche ora non hanno concorrenza all'altezza come qualche tempo fa.(Leggi FLASHMALL).- Scritto da: mi
      In questo mondo bisogna favorire la piccole
      imprese, quelle saranno sempre serie e
      disponibili e i posti di lavoro
      crescerebbero molto. Invece no, ci
      ritroviamo con multinazionali, con grandi
      catene di negozi e roba simile... che brutta
      cosa! :(

      W LE PICCOLE IMPRESE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono tutti uguali. YEAH !
      Beh... personalmente ho avuto rogne anche con quelle ... ma almeno là puoi andargli in negozio ogni giorno a rompergli le palle :) Non possono ignorarti !
  • Anonimo scrive:
    Pienamente soddisfatto di CHL !
    Io compro da CHL da anni, e non ho mai avuto nessun tipo di problema.Consegne sempre precise e puntuali.Il servizio di garanzia funziona perfettamente,una volta avevo comprato una scheda madre che aveva dei difetti, marca Biostar.Dopo aver fatto la richiesta di sostituzione,mi è arrivato il corriere a casa il giorno dopo a ritirare la scheda, e dopo 3 giorni mi avevano gia' inviato quella sostitutiva.Non avendo piu schede madre dello stesso tipo, me l'avevano sostituita addiruttura con una della ASUS di pari caratteristiche, ma ben piu costosa. Ovviamente io non ho sborsato nemmeno una lira, sia per la spedizine che per la differenza di marca.E poi i prezzi di CHL sono veramente i piu bassi che si possono trovare in giro.Insomma, io sono pienamente soddisfatto, mi viene quasi il dubbio che quello che ha scritto la lettera sul caso pinnacle l'abbia fatto apposto per screditare chl...mah...Luca BM
    • Anonimo scrive:
      Re: Pienamente soddisfatto di CHL !
      Non per fare polemica, ovviamente, ma secondo te perchè avrei dovuto volerli screditare ?Se leggi bene la mia lettera, capirai che sono loro cliente da tantissimo tempo; il che significa che mi sono sempre trovato abbastanza bene con loro: ecco perchè mi sono sentito raggirato e buggerato da quanto accaduto.P.S.Se vuoi ti mando tutte le mail che ho mandato e tutte quelle che da loro ho ricevuto.
  • Anonimo scrive:
    C'e' qualcosa che funziona su CHL ?
    Ho letto una ventina di messaggi e tutti qualche volta hanno avuto problemi. Una bella media continuate cosi' che siete forti "consumatori" .
  • Anonimo scrive:
    Ha sbagliato lui
    Mi dispiace dirlo, ma se tu avessi contattato subito la Pinnacle, avresti risolto tutti i tuoi problemi in meno di una settimana, e per di più senza pagare una lira. Io acquisto regolarmente presso CHL, e mi è capitato che pezzi non andassero. Per esempio una modem Atl***is una volta non funzionava, ho seguito la procedura indicatami dall'help desk CHL chiamando direttamente la casa produttrice, che mi ha sostituito il pezzo in meno di una settimana. Tu puoi appellarti a tutte le leggi che vuoi, e forse fra qualche anno (considerando la lentezza della giustizia) ti daranno anche ragione) ma ciò non toglie che sei stato per mesi senza utilizzare un prodotto che avevi pagato. Se avessi seguito subito le loro indicazioni a quest'ora saresti contento di utilizzare la scheda....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha sbagliato lui
      La frutta e la vendura si vendono a questo modo. La tecnologia e' cosa ben diversa. Ma i supermercati ancora non l'hanno capito.
  • Anonimo scrive:
    Non lamentiamoci di CHL
    Visto l'andazzo del commercio elettronico in Italia, NON lamentiamoci di CHL che e' PErFETTO!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non lamentiamoci di CHL
      NO, il commercio lo sta distruggendo. E te ne sei partecipe.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non lamentiamoci di CHL
        "Tu"
        • Anonimo scrive:
          Re: Non lamentiamoci di CHL
          A parte che di perfetto non c'è nulla, quella dei punti vendita che rivendono marche e poi rimandano al produttore originario la gestione della garanzia, sembra essere diventata una pratica ormai scontata. In un paese di passacarte non dovrebbe scandalizzare la nascita di catene passascatole. E' come essere avvelenati da una bistecca e rimandare alla mucca originaria per le eventuali lamentele.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non lamentiamoci di CHL
            apro una parentesi....guardate che la gestione delle garanzie non e' chl che la decide, ma bensi i brand stessi.quindi non e' una scelta chl il fatto di far rivalere l'utente finale sul produttore per la sostituzione del pezzo.altra cosa....se i clienti seguissero l'iter procedurale descritto nella pagina "condizioni di garanzia" presente in ogni sk tecnica di ogni prodotto, sicuramente le lamentele sarebbero molte meno.infine sicuramente l'help desk chl potrebbe essere formato un po' meglio.Hore- Scritto da: beppe
            A parte che di perfetto non c'è nulla,
            quella dei punti vendita che rivendono
            marche e poi rimandano al produttore
            originario la gestione della garanzia,
            sembra essere diventata una pratica ormai
            scontata. In un paese di passacarte non
            dovrebbe scandalizzare la nascita di catene
            passascatole. E' come essere avvelenati da
            una bistecca e rimandare alla mucca
            originaria per le eventuali lamentele.
  • Anonimo scrive:
    Faccio assistenza
    Sono un tecnico di un negozio di pc , posso dire che ogni assistenza tecnica ha i suoi scheletri nell'armadio, errare è umano, a volte sbagliano anche le assistenze nel capire i problemi.Secondariamente quando io vendo una cosa che non funziona, il cliente giustamente si arrabbia e il 99,9% delle volte anche se il prodotto offre un servizio di assistenza diretto con il cliente la cosa viene gestita dal negozio anche perchè molti clienti non hanno mai spedito attraverso corrieri.Hanno paura che la merce venga smarrita, oppure la procedura è in inglese e non lo conoscono, inoltre c'è il vantaggio che il cliente se torna della merce non funzionante puo avere un contatto direttamente in negozio e al limite avere altra merce al posto di quella non funzionante.Cosa che chi vende on-line non puo offrire per come è studiata dal punto di vista logostico la cosa, puo avere prezzi migliori ma non il rapporto umano.Però vi sono dei però dipende sempre da assistenza ad assistenza, se io porto merce in assistenza non è detto che il venditore non sia disonesto oppure che sia molto lungo a spedire la vostra merce, magari voi gli date una stampante in garanzia che non và e lui ve la dà dopo 3 mesi.Purtroppo ogni scelta ha i suoi lati negativi.Il mio consiglio è che se trovate una formula con la quale vi trovate bene vi conviene affidarvici.Se io sono un utente smaliziato che ha voglia se si rompe qualcosa di prendermi cura io delle varie garanzie una scelta come chl puo andare bene.Se invece non avete voglia di gestire rma garanzie e corrieri affidatevi ad un buon negozioonesto e rapido nelle garanzie.E quando comprate qualcosa chiedete sempre come viene gestita la garanzia e tenete lo scontrino, inoltre se una cosa non va non tenetela oltre i 7 giorni ma portatela indietro subito a volte certi prodotti hanno procedure speciali di garanzia entro i 7 giorni e ve li cambia direttamente il negoziante.
  • Anonimo scrive:
    stessa spiaggia stesso mare!
    Anceh io ho avuto lo stesso problema di Salvatore con la stessa cosa.Probabilemente queste schede sono alquanto difettose e CHL non ne fa l'assistenza per questo.Io non potendomi avvalere dell'assistenza chl ho contattato pinnacle che mi ha fatto contattare Teleplan che è il suo centro assistenza.Ho spedito con corriere (a mie spese) la scheda e pre 3 volte me ne hanno mandato una non funzoinante. Siccome ho un mio (unico) amico a possessore di una scheda funzionante ho fatto prova incrociate con schede pctv diverse e pc diversi le schede sono quindi difettose su molti hw e non vengono sostituite correttamente.oramai ho perso ogni speranza e mi sento derubato di 88 euro (più o meno)salutiAle
    • Anonimo scrive:
      Re: stessa spiaggia stesso mare!
      Bravo, continua a comprare su CHL come i tuoi fratelli e sentiti orgoglione
    • Anonimo scrive:
      Re: stessa spiaggia stesso mare!
      ribadisko il koncetto....e' pinnacle che decide di seguire direttamente le garanzie.la pctv va dio....comprata pure io da chlle spese di spedizione di un pezzo in assistenza sono SEMPRE a kariko dell'utente finale.Leggete le specifiche di garanzia prima di parlare.Hore
  • Anonimo scrive:
    A me è andata bene fino ad oggi
    Ragazzi, io con CHL non ho mai avuto problemi, ho acquistato molte volte, solo in un caso ho preso un lettore DVD per PC, a mio avviso difettoso, e mi è stato sostituito senza problemi. L'unico appunto che faccio è su una mia vincita iscrivendomi al loro sito, la mia iscrizione mi ha fatto vincere una webcam (e mi è stata consegnata), successivamente ho inscritto mio fratello, avevo vinto una coppia di altoparlanti, non me le hanno mai date, si sonoo rifiutati di darmi il dovuto, ho scritto più volte negando spudoratamente (ma l'email che mi avvisava della vincita me l'hanno mandata loro, mica me la sono inventata). Siccome era un premio di poche lire, ho rinunciato a perdere tempo inutile con loro.Magari continuerò ad acquistare da loro, ma con molta cautela.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è andata bene fino ad oggi
      - Scritto da: Cip & Ciop
      Magari continuerò ad acquistare da loro, ma
      con molta cautela.
      ciaoè per questo che i truffatori esistono, grazie alla gente come te, alla gente che non capisce, e che quando capisce, dimentica.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me è andata bene fino ad oggi
        Giusto. Ma non dirglielo potrebbe capire .
      • Anonimo scrive:
        Re: A me è andata bene fino ad oggi
        Senti cosetto inutile, prima di offendere pensa e rifletti bene. Non ti mando a cag.... perchè sono una persona educata.Io comunque continuo ad acquistare dove mi pare.Non ho voglia di stare a perdere tempo a rispondere a persone inut... come te, giorgioCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è andata bene fino ad oggi
      Anche a me era sempre andata bene fino ... a quando ho incontrato quel cubetto di ghiaccioCaptain E.J. Smith
      • Anonimo scrive:
        Re: A me è andata bene fino ad oggi
        - Scritto da: E.J. Smith
        Anche a me era sempre andata bene fino ...
        a quando ho incontrato quel cubetto di
        ghiaccio

        Captain E.J. Smithah ah, bellissima.ogni tanto c'è qualcuno con un minimo di ironia :-))
  • Anonimo scrive:
    Anch'io ho avuto problemi con CHL
    Ciao,a novembre dell'anno scorso ho acquistato un pc completo da chl, l'ho portato a casa e non si accendeva...allora l'ho aperto (cosi' installavo anche una scheda di rete che mi era avanzata) e scopro che c'e' la ventola del processore staccata dal processore, libera di vagare nel case! Inca..atissimo, telefono a CHL e mi danno il numero di assistenza, dicendo che sarei stato richiamato entro 5 giorni lavorativi (cosa che non e' successa). Lasciati passare i 5 giorni, mi reco da ESSEDI e acquisto una ventola per processore e provvedo io stesso all'installazione.Dopo circa DUE MESI da allora, un bel giorno, ricevo una telefonata da un tecnico di CHL che mi chiede dove deve venire a fare l'assistenza...Non ho parole.W la serieta' di CHL: da loro non comprero' piu' nemmeno la cartuccia di una stampante.ZioBill
  • Anonimo scrive:
    Non complichiamoci
    Oramai sono anni che acquisto presso CHL e ritengo il servizio soddisfacente... ovviamente non è esente da problemi ma comunque è del tutto accettabile.Mi è capitato più di una volta di imbattermi in prodotti difettosi, ovviamente non dipende esclusivamente dal rivenditore ma è la particolare fragilità di tutti i componenti elettronici. Comunque CHL mi ha sempre sostituito la merce senza spese aggiuntive e sempre con tempi celeri.Capita poi che alcuni produttori preferiscano occuparsi dell'assistenza direttamente con chi acquista il prodotto e non con chi lo distribuisce.In questo caso la procedura di sostituzione o riparazione è identica a quella che effettua il CHL.Nulla di complicato o difficile.Probabilmente se avessi telefonato subito alla Pinnacle avresti già la tua nuova scheda.
  • Anonimo scrive:
    Il Centro HL e la bonta' del balzello
    Ho comprato da loro moltissime cose.Una volta ho ricevuto un lettore MP3 Rio non funzionante. Sostituito senza fare una piega (lato positivo).Un'altra volta mi hanno mandato una CPU USATA.Ovviamente sostituita senza fare una piega, hanno detto essere stato un errore involontario, cmq sia (errore o... ce provo...) me l'hanno cambiata senza fare questioni (lato non esaltante, ma risolto felicemente).Altre 50 volte, tutto bene.La "garanzia celere componenti" (una specie di balzello) dovrebbe servire proprio per casi come questi, della serie "non va, cambiatemelo senza fiatare".Per i prodotti dove questo balzello non si paga, vale la garanzia del produttore (come dicono sul sito).E' vero che puoi restituire quello che vuoi per legge entro qualche gg., pero' se funziona.Se lo spacchi no.Se non funziona, per quel che ne sanno loro, potresti averlo anche fuso tu perche' sei un impiastro, sei sfigato, o una letale combinazione delle due cose.Per cui ben venga il balzello, se serve a far si' che tanta gente, pagando un pochino di piu', possa dare al CHL la possibilita' di sostituire l'hw (a un numero inferiore) senza fiatare. Almeno non ci sono dubbi dall'inizio. In fondo anche il S.S.N. funziona cosi', pago da anni e non ho mai chiesto un'aspirina gratis.Il vero lato negativo e' questo: quando compri qualcosa non soggetto al balzello, e' rotto, e ti tocca sentirti dire che ti devi rivolgere a qualcun altro dal quale non hai comprato nulla.Allora senz'altro meglio il balzello su tutto.Burp.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Centro HL e la bonta' del balzello
      Potrei anche essere daccordo ... ma l'esempio del SSN non mi sembra che posa minimamente centrare!ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Centro HL e la bonta' del balzello
      Ho comprato ormai un centinaio di cose da CHL e confermo in pieno quello che tu dici.Spezzo una lancia in favore di CHL: e' l'unico negozio online dove le descrizioni sono fatte benino, ci sono i fondamentali commenti degli utenti e i prodotti che compri ti arrivano il giorno dopo a casa o nel loro negozio ...... mica come il negozio di computer sotto casa che non ha mai il modello che cerchi, ti fa aspettare mesi per averlo e magari per 10 mila lire in meno rispetto a CHL ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Centro HL e la bonta' del balzello
        Queste cose che hai detto sono molto stupide. Nel supermercato ci si compra la frutta e la verdura ricordatelo .
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Centro HL e il balzello fuori legge
      Attenzione: la normativa non prevede che la garanzia vada pagata. come ricordato nell'articolo, ci sono principii che tutelano l'acquirente e che non possono essere soggetti a balzello.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Centro HL e il balzello fuori legge
        - Scritto da: aa
        Attenzione: la normativa non prevede che la
        garanzia vada pagata. come ricordato
        nell'articolo, ci sono principii che
        tutelano l'acquirente e che non possono
        essere soggetti a balzello.Principii, dominii...ah qualcuno che si ricorda l'italiano! Che bello! Siamo razza in via d'estinzione...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Centro HL e il balzello fuori legge

          Principii, dominii...ah qualcuno che si
          ricorda l'italiano! Che bello! Siamo razza
          in via d'estinzione... qualcuno sopra invece l'ha dimenticato completamente :-)
          mi sembra che posa minimamente centrare
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Centro HL e la bonta' del balzello

      Allora senz'altro meglio il balzello su
      tutto.Credo che possano farlo pero' solo su quei prodotti dei quali hanno disponibilita' molto elevata (cpu, processori,accessori vari), mentre su una scheda professionale come la pinnacle non riescono a farlo per problemi di magazzino: non possono tenersi 30 schede pinnacle in magazzino, solo per dare garanzia a 10 possibili utenti... :-|Questa e' la mia ipotesi almeno, avendo lavorato in un negozio di pc (ora per fortuna sono programmatore!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Centro HL e la bonta' del balzello
      Io penso che la garanzia dovrebbe darla CHI MI VENDE il prodotto, sempre e comunque! Altrimenti gli sia proibita la vendita!Ed in caso di vendita di materiale difettoso o malfunzionante: obbligo di immediata sostituzione con uno NUOVO e funzionante correttamente, se il reso avviene entro 3 giorni (lavorativi) dalla vendita!Che problemi ci sono ad attuare questa politica? Se sei un onesto venditore, di cosa ti preoccuperesti? Semplicemente prima di mettere il vendita un qualcosa di un altro produttore provvederesti a tutelarti con clausole tipo multe ad ogni pezzo difettoso riscontrato, o simili.Non si parlava tanto di certificazioni ISO di qua e di la', di Controlli di Qualita', ecc, ecc?
  • Anonimo scrive:
    Io invece mi sono trovato molto bene
    Io nel popit di pisa ho acquistato una fotocamera digitale, recapitata in 3 giorni, me l'hanno fatta provare e abbiamo visto insieme come funzionava nel negozio. Purtroppo cosi' ne accadono ovunque cmq a me chl sembra funzionare bene
    • Anonimo scrive:
      Re: Io invece mi sono trovato molto bene
      sì, ma la questione mi sembra piuttosto se è normale che il negoziante dica di rivolgersi al produttorenon mi sembra.tutto qui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io invece mi sono trovato molto bene
        trattasi di una normale procedura chiamata garanzia di brand. E' un bene, nel caso dell'elettronica. Il problema e' questo: una aggeggio elettronico, per sua natura, e' soggetto a "rotture" non sempre preventivabili. Testato in negozio magari va. Lo porti a casa, lo moneti e non va. Bruciato. Che si fa? Allora 2 soluzioni: 1) lo porti al negozio, e ne chiedi un altro, e qui a discrezione del negoziante lo ottieni o no (nel secondo caso, te lo ritira, ma solo per attivare lui stesso la procedura della garanzia di brand) oppure 2) attivi tu stesso la garanzia (di solito un fax o una telefonata). Il problema e' che come al solito in italia vogliamo l'uovo, la gallina e il sedere caldo! La garanzia di brand e' L'UNICO TIPO DI GARANZIA ESISTENTE NEGLI U.S.A. qui in italia ci sembra una cosa sconvolgente dover trattare col produttore. Negli USA tratti SOLO col produttore. Quindi a buona pace di CHL, che e' una spanna avanti per quello che riguarda il commercio elettronico, e' ora di abituarsi a questo tipo di garanzia. Per evitare sorprese, chiedete la prova in negozio! Se possono ve la fanno, se non possono, non aspettatevi che da ESSEDI o Computer Discount sia differente. Con la garanzia di brand si ha uno strumento in piu', non uno in meno. Un esempio: vi si rompe un monitor Olidata. In un negozio normale, lo portate il lunedi (esempio). La spedizione il negoziante la fa per convenienza venerdi, arriva a olidata lunedi dopo, loro spediscono subito e se siete fortunati in 12 giorni vi danno il monitor nuovo o riparato. Con la garanzia di Brand, una telefonata a Olidata e mercoledi vi portano un monitor nuovo direttamente loro intanto che si vengono a prendere quello vecchio. Questa filastrocca la conosco bene perche' ne sono stato il protagonista. Ciao a tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io invece mi sono trovato molto bene
          a me è successo con un monitor TRUST 17" acquistato 2anni fa da Flashmall (ormai defunto)l'ho acceso per qualche ora e andava. La mattina dopo, aveva i 3 colori RGB sfalsati, dando un'immagine non corretta.... Ho chiamato la TRUST, mi han chiesto modello e codice seriale del prodotto e dopo 2 giorni è arrivato il monitor nuovo e io ho dato quello rotto al corriere :)mat
        • Anonimo scrive:
          Re: Io invece mi sono trovato molto bene
          - Scritto da: Lola
          telefonata). Il problema e' che come al
          solito in italia vogliamo l'uovo, la gallina
          e il sedere caldo! La garanzia di brand e'
          L'UNICO TIPO DI GARANZIA ESISTENTE NEGLI
          U.S.A. qui in italia ci sembra una cosa
          sconvolgente dover trattare col produttore.
          Negli USA tratti SOLO col produttore. Quindisì, ma gli usa non sono sempre un modello da imitare (anche bin laden è d'accordo)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io invece mi sono trovato molto bene
          Di cosa parli?Da noi sei molto più garantito perchè funziona allo stesso modo ad eccezione del caso in cui non ne risponda il produttore; infatti, in tal caso sono tenuti al risarcimento del danno l'importatore, il distributore o infine il rivenditore.Comunque io da chl non acquisto più nulla!
        • Anonimo scrive:
          Re: Io invece mi sono trovato molto bene
          Bella storia la brand,speriamo il rapporto produttore consumatore si instauri definitivamente anche sul lato acquisti. cia
        • Anonimo scrive:
          Re: Io invece mi sono trovato molto bene
          - Scritto da: Lola
          trattasi di una normale procedura chiamata
          garanzia di brand. E' un bene, nel caso
          dell'elettronica. Il problema e' questo: una
          aggeggio elettronico, per sua natura, e'
          soggetto a "rotture" non sempre
          preventivabili. Testato in negozio magari
          va. Lo porti a casa, lo moneti e non va.
          Bruciato. Che si fa? Allora 2 soluzioni: 1)
          lo porti al negozio, e ne chiedi un altro, e
          qui a discrezione del negoziante lo ottieni
          o no (nel secondo caso, te lo ritira, ma
          solo per attivare lui stesso la procedura
          della garanzia di brand) oppure 2) attivi tu
          stesso la garanzia (di solito un fax o una
          telefonata). Il problema e' che come al
          solito in italia vogliamo l'uovo, la gallina
          e il sedere caldo! La garanzia di brand e'
          L'UNICO TIPO DI GARANZIA ESISTENTE NEGLI
          U.S.A. qui in italia ci sembra una cosa
          sconvolgente dover trattare col produttore.
          Negli USA tratti SOLO col produttore. Quindi
          a buona pace di CHL, che e' una spanna
          avanti per quello che riguarda il commercio
          elettronico, e' ora di abituarsi a questo
          tipo di garanzia. Per evitare sorprese,
          chiedete la prova in negozio! Se possono ve
          la fanno, se non possono, non aspettatevi
          che da ESSEDI o Computer Discount sia
          differente. Con la garanzia di brand si ha
          uno strumento in piu', non uno in meno. Un
          esempio: vi si rompe un monitor Olidata. In
          un negozio normale, lo portate il lunedi
          (esempio). La spedizione il negoziante la fa
          per convenienza venerdi, arriva a olidata
          lunedi dopo, loro spediscono subito e se
          siete fortunati in 12 giorni vi danno il
          monitor nuovo o riparato. Con la garanzia di
          Brand, una telefonata a Olidata e mercoledi
          vi portano un monitor nuovo direttamente
          loro intanto che si vengono a prendere
          quello vecchio. Questa filastrocca la
          conosco bene perche' ne sono stato il
          protagonista. Ciao a tutti.Bene, ma allora perchè devo pagare anche il distributore????Io metto la firma per l'e-commercetout-court, direttamente sul sito del produttore... non vedo cosa dovrei pagare ad un distributore che non mi da nessun valore aggiunto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io invece mi sono trovato molto bene
      Anche per me nessun problema con chl ....
  • Anonimo scrive:
    Beh, almeno ...
    ... ti ritroverai per le mani un ottimo prodotto :) Ho acquistato quasi un anno fa una Miro PCTV usata, del 1997, da un amico, per un cinquantone ... sempre *perfetta*, con Windows 9X e Windows XP !
  • Anonimo scrive:
    sono dei truffatori
    sono chiaramente dei truffatoritempo fa non ho acquistato da loro proprio per questo motivoci sono tanti negozi di computer.. in ogni cittàgirate un po' e scegliete quello con i prezzi più bassi e con la garanzia migliorenon ci vuole molto.... basta svegliarsi!
    • Anonimo scrive:
      Re: sono dei truffatori
      Si trolla di prima mattina eh ?
      • Anonimo scrive:
        Re: sono dei truffatori
        - Scritto da: lordauberon
        Si trolla di prima mattina eh ?
        Io ho ordinato una magnifica stampante HP. La prima era fulminata e mandava in corto la casa... l'ho rispedita indietroi e me l'hanno sostituita subito con una perfetta che da 3 anni stampa che è un piacere. Di CHL non mi piace il trasportatore (UPS) mi hanno fatto dannare per ricevere la stampante, me la portavano quando io non c'ero (e sul sito CHL si poteva fissare giorno e ora del ricevimento del materiale) per ben 4 volte. Entrambe le spedizioni sono state ricevute al terzo tentativo per puro caso.
        • Anonimo scrive:
          Re: sono dei truffatori
          No le spedizioni vengono fatte su richiesta di chl. UPS esegue e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: sono dei truffatori
            - Scritto da: ...
            No le spedizioni vengono fatte su richiesta
            di chl. UPS esegue e basta. Quando CHL consegna il materiale da spedire ad UPSè quest'ultima che ha il compito di portarmela. Il corriere, non trovandomi, mi ha lasciato un'etichetta senza il codice... così non potevo fare il cambio di indirizzo del destinatario per farmi inviare il prodotto in ufficio (visto che al pomeriggio - quando sono a casa - il corriere non passa). Insomma, non potevano senza il codice cabiare l'indirizzo di destinazione e senza cambiare l'indirizzo il corriere portava il pacco quando a casa mia non c'era nessuno. infatti ho concordato con ala Tipografia con cui collaboro di stare a casa di mattina e così, la terza volta, la UPS mi ha trovata. La stampante era fulminata, così l'ho rispedita alkla CHL che mi ha rispedito il prodotto al mio indirizzo di casa... UPS non mi ha trovata lasciando nuovamente l'etichetta senza codice e poi anche il giorno dopo ed il giorno dopo ancora. Ho rischiato di dovermi fare 50 km per prendermi il prodotto ordinato... fortuna il corriere aveva tempo di ripassare ed ha provato trovandomi.Con DHL invece... dall'America ho atteso un prodotto per 4 giorni (in mezzo c'era Natale) e tramite il computer potevo controllare lo spostamento di ciò che avevo ordinato... infatti un mio parente dopo una decina di minuti dal ricevimento del prodotto mi ha telefonato chiedendomi se la mia tavoletta grafica era arrivata intera... ed era perfetta!Ho un programmino (me lo sono fatto) che tramite un dato posso risalire a tutti quelli riguardanti una certa persona... UPS senza il codice (che non rilasciano) non sono in grado di trovarmi... eppure ho nome, cognome, indirizzo ecc... più di così!
  • Anonimo scrive:
    Mai un problema
    Io ho fatto vari acquisti dal sito di chl:un monitor, una webcam, una scheda di acquisizione tv, 2 hd e ho anche acquistato il pc su misura.Saro' stato fortunato, ma l'unico problema era che i jumper dell'hd del pc erano attaccati sbagliati e quindi ho tolto il case per metterli giusti.. ma niente di piu'..Ripeto, sara' stata fortuna, ma io reputo chl un servizio valido e penso proprio che i miei acquisti continuero' a farli da loro.Anonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai un problema
      se continui ad acquistare da loro, lasciatelo dire, sei veramento TONTO
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai un problema
        e' un po' troppo chiaro che lavori da Essedi, o da Mediaworld :)))
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai un problema
          --- quoteho anche acquistato il pc su misura.Saro' stato fortunato, ma l'unico problema era che i jumper dell'hd del pc erano attaccati sbagliati e quindi ho tolto il case per metterli giusti--- /quoteTi hanno montato il PC, hanno sbagliato la disposizione dei jumper, non l'hanno mai acceso ne' testato (oppure l'hanno fatto e non si sono accorti che l'HD aveva problemi, ahr ahr ahr 8).Non mi pare il massimo...ah e no, non lavoro per Essedi o mediaworld e neppure ho / lavoro in un negozio di PC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: IlGrillo

            --- quote
            ho anche acquistato il pc su misura.
            Saro' stato fortunato, ma l'unico problema
            era che i jumper dell'hd del pc erano
            attaccati sbagliati e quindi ho tolto il
            case per metterli giusti
            --- /quote

            Ti hanno montato il PC, hanno sbagliato la
            disposizione dei jumper, non l'hanno mai
            acceso ne' testato (oppure l'hanno fatto e
            non si sono accorti che l'HD aveva problemi,
            ahr ahr ahr 8).
            Non mi pare il massimo...ah e no, non lavoro
            per Essedi o mediaworld e neppure ho /
            lavoro in un negozio di PC.Si vede che non sai di cosa parli...Ho chiesto io di non testare il pc perche' altrimenti dovevo acquistare anche la licenza windows (che ho gia') e avrei dovuto pagare altre 40 euro per la manodopera.Scusa ma a mio avviso 200euro valgono la seccatura di dover cambiare a mano un jumper.La prossima volta prima di parlare informati.Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: Anonymous

            Si vede che non sai di cosa parli...
            Ho chiesto io di non testare il pc perche'
            altrimenti dovevo acquistare anche la
            licenza windows (che ho gia') e avrei dovuto
            pagare altre 40 euro per la manodopera.
            Scusa ma a mio avviso 200euro valgono la
            seccatura di dover cambiare a mano un
            jumper.

            La prossima volta prima di parlare informati.

            Anonymous'mmazza che coda di paglia!La prossima volta prima di scrivere spiegati!ciao Osvile
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: Osvile

            'mmazza che coda di paglia!
            La prossima volta prima di scrivere spiegati!
            ciao OsvileGenio, spiegami come faccio a spiegarmi prima di scrivere ;)CiaoAnonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: Anonymous
            Ho chiesto io di non testare il pc perche'
            altrimenti dovevo acquistare anche la
            licenza windows (che ho gia')scusa ma per testare un pc non occorre una licenza windows.Se nelle loro clausole (che non conosco) c'e' scritto questo sono da denuncia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: BOFH

            - Scritto da: Anonymous

            Ho chiesto io di non testare il pc perche'

            altrimenti dovevo acquistare anche la

            licenza windows (che ho gia')

            scusa ma per testare un pc non occorre una
            licenza windows.
            Se nelle loro clausole (che non conosco)
            c'e' scritto questo sono da denuncia.
            Come lo testi il pc senza il sistema operativo?Loro ti danno la possibilita' di non affibbiarti la licenza windows, ma non ti testano il pc e ti assumi il rischio che non tutto sia perfettamente funzionante.Tu fai le tue prove a casa e se qualcosa non va te la cambiano senza fare storie.A me il giorno stesso hanno cambiato la ram.. in fondo basta una telefonata...dromedario
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            1) tu sei scem02) il pc lo testi: a) con un s.o. che non sia win b) con appositi tools che stressino le parti piu' critiche3) con il tuo ragionamento non ti puoi aspettare una lavatrice 'testata' perche' non gli hai fatto pulire le tue mutande al negoziante.4) allargare le proprie vedute, plesae!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: BOFH
            1) tu sei scem0tua sorella
            2) il pc lo testi:
            a) con un s.o. che non sia win
            b) con appositi tools che stressino le
            parti piu' critichehahahaha... dove vivi???Dimmi un negoziante (in fondo chl e' un negozio) che fa quello che tu hai scritto.. hahahah.. Il massimo del test che fanno e' guardare se il so (un nome a caso.. windows!!) si installa e gira correttamente
            3) con il tuo ragionamento non ti puoi
            aspettare una lavatrice 'testata' perche'
            non gli hai fatto pulire le tue mutande al
            negoziante.Vedi sopra
            4) allargare le proprie vedute, plesae!Parli tu che vivi nel paese dei balocchi??mm.. mi sa che devo preoccuparmi allora :)dromedario
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: IlGrillo

            --- quote
            ho anche acquistato il pc su misura.
            Saro' stato fortunato, ma l'unico problema
            era che i jumper dell'hd del pc erano
            attaccati sbagliati e quindi ho tolto il
            case per metterli giusti
            --- /quote

            Ti hanno montato il PC, hanno sbagliato la
            disposizione dei jumper, non l'hanno mai
            acceso ne' testato (oppure l'hanno fatto e
            non si sono accorti che l'HD aveva problemi,
            ahr ahr ahr 8).
            Non mi pare il massimo...ah e no, non lavoro
            per Essedi o mediaworld e neppure ho /
            lavoro in un negozio di PC.Pare anche a me che sbagliare la disposizione dei jumper non sia una bazzeccola!... e che appunto, l'hanno testato quel PC? Se era guasto fin dall'inizio (il famoso DOA, morto all'arrivo) come se ne accorgevano?Comunque, la bontà dell'assistenza non si vede da quanti sono quelli soddisfatti, ma da come si gestiscono i "casi critici". Nella maggior parte dei guasti, infatti, la soluzione è semplice. Si tratta di vedere invece i casi particolari, soprattutto quello che irrita è essere lasciati in balia del nulla per giorni e giorni, passa il tempo e ti rimbalzano di qua e di là. In questo senso, sono in pochi a salvarsi. In 20 anni che uso e leggo di informatica, forse solo della Logitech non ho mai letto male e mi sembra abbia un servizio impeccabile.Buona giornata a tutti. Osvile
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai un problema
          Sempre supermercati sono. A quanto e' un kg. di patate oggi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai un problema
        - Scritto da: giorgio
        se continui ad acquistare da loro,
        lasciatelo dire, sei veramento TONTOma chi sei ?anche io in alcuni anni ho acquistato da CHL parecchia roba (PC desktop, portatile, accessori vari...) mai un problema... solo in un caso dopo la rottura di un alimentatore interno del PC dopo 1 mese mi hanno dato assistenza 'normale' e tutto si e' risolto rapidamente...TONTO.. ? ma a chi ? ma come ti permetti ? non e' che per caso rode che non vengono nel negozio dove lavori tu ? (immagino lavori... perch'e' con affermazioni cosi DUBITO che nella vita tu sia riuscito ad aprire un TUO negozio...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai un problema
          - Scritto da: soiddisfaftto (ma coglione)


          - Scritto da: giorgio

          se continui ad acquistare da loro,

          lasciatelo dire, sei veramento TONTO

          ma chi sei ?
          anche io in alcuni anni ho acquistato da CHL
          parecchia roba (PC desktop, portatile,
          accessori vari...) mai un problema... solo
          in un caso dopo la rottura di un
          alimentatore interno del PC dopo 1 mese mi
          hanno dato assistenza 'normale' e tutto si
          e' risolto rapidamente...ah, 1 mese, non sei tonto, sei un coglione totale
          TONTO.. ? ma a chi ? ma come ti permetti ?sei proprio un imbecille, non capisci
          non e' che per caso rode che non vengono nel
          negozio dove lavori tu ? (immagino lavori...
          perch'e' con affermazioni cosi DUBITO che
          nella vita tu sia riuscito ad aprire un TUO
          negozio...)ma che cazzo vuoi che me ne freghi di aprire un negozio che sono laureato in ingegneria!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            Wow! Abbiamo un Dottore, e per giunta utilizzatore del linguaggio piu' dotto che si sia mai sentito. Hai postato il messaggio alle 9:21, guarda che Mediaworld apre alle 9:00, dovresti gia' essere al lavoro.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            vai a scoparti tua sorella che è meglio
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            I tonti siete entrambi. E il CHL resta un supermercato frequentato da tonti, dentro e fuori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - X - - X -che mi volevi dire, Dottore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: Ariel Lucius
            - X -
            - X -
            che mi volevi dire, Dottore?muori, idiota
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai un problema
        - Scritto da: giorgio
        se continui ad acquistare da loro,
        lasciatelo dire, sei veramento TONTOMi conosci? no vero? allora non permetterti di darmi del tonto.Anonymous
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai un problema
          - Scritto da: Anonymous


          - Scritto da: giorgio

          se continui ad acquistare da loro,

          lasciatelo dire, sei veramento TONTO

          Mi conosci? no vero? allora non permetterti
          di darmi del tonto.ti giudico in base a quello che faiin questo caso darti del tonto è il minimo
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: giorgio


            - Scritto da: Anonymous







            - Scritto da: giorgio



            se continui ad acquistare da loro,



            lasciatelo dire, sei veramento TONTO




            Mi conosci? no vero? allora non
            permetterti

            di darmi del tonto.

            ti giudico in base a quello che fai
            in questo caso darti del tonto è il minimo
            Da che pulpito.. da un commesso del Mediawordl o da Vobis.. ma neanche commesso, forse lavori alla cassa.. ammettilo dai, sei un cassiere (non me ne vogliano i cassieri), vivi ottuso nel tuo negozietto e non ti sforzi neanche di capire che mediaworld (o chi per essa) non sono tutto...Ah gia', e' vero, il tuo cervello e' troppo limitato.S T U P I D O!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai un problema
            - Scritto da: giorgio
            ti giudico in base a quello che fai
            in questo caso darti del t0nt0 è il minimo
            certo che di troll simili era un po' che non se ne vedeva...laureato in ingegneria AHAHAHAHAHAHAHAHHAche cialtrone...torna prezzare i monitor!dirigente Vobis
  • Anonimo scrive:
    Io ho visto la descrizione di un prodotto e mi è..
    Sono iscritto a CHL, ed è gia è già la seconda volta che quando controllo la preview di un prodotto non so per quale motivo dopo un paio di giorni mi arrivi a casa, come se lo avessi ordinato!!! (NON L'HO INSERITO NEL CARRELLO, NE' HO CONFERMATO ORDINE DI ALCUN CHE'!!!)Insomma quando controllo qualcosa su CHL, mi assicuro di NON ESSERE LOGGATO.Bah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho visto la descrizione di un prodotto e mi è..
      hahahaha ! scusa, non è per prenderti per il culo ma la scena è proprio divertente !
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho visto la descrizione di un prodotto e mi è..
      hihihi magari funziona anche per i siti con le donnine nude! Li guardi e ti arrivano a casa le donnine!! Ma dai ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho visto la descrizione di un prodotto e mi è..
      - Scritto da: Mai più CHL!
      Sono iscritto a CHL, ed è gia è già la
      seconda volta che quando controllo la
      preview di un prodotto non so per quale
      motivo dopo un paio di giorni mi arrivi a
      casa, come se lo avessi ordinato!!! (NON
      L'HO INSERITO NEL CARRELLO, NE' HO
      CONFERMATO ORDINE DI ALCUN CHE'!!!)

      Insomma quando controllo qualcosa su CHL, mi
      assicuro di NON ESSERE LOGGATO.

      Bah...E dire che io quando acquisto da CHL mi stanco di cliccare sulle diecimila conferme di ordine che bisgona fare! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho visto la descrizione di un prodotto e mi è..
      Questo succede perche' vorrebbero venderti anche quello che non hanno.
Chiudi i commenti