Facebook, 150 amici posson bastare

Lo dice Robin Dunbar, antropologo alla Oxford University: la nuova socialità allargata online non ha risolto affatto i limiti della neocorteccia cerebrale. Che non riesce a mettere insieme più di 150 relazioni stabili

Roma – Per Wikipedia, il numero di Dunbar è un limite cognitivo di natura teorica che fissa a 150 la cifra complessiva massima di persone con cui sarebbe possibile instaurare relazioni sociali stabili. Rapporti in cui un individuo conosce personalmente i suoi amici, e legati ad altre persone nella sfera sociale.

Il numero di Dunbar è stato teorizzato all’inizio degli anni 90, quando le relazioni online ancora non avevano guadagnato terreno all’interno dell’immaginario collettivo della società umana. L’antropologo britannico Robin Dunbar aveva sottolineato come le dimensioni della neocorteccia cerebrale impedissero il mantenimento duraturo di più di 150 rapporti sociali stabili .

Oggi, tuttavia, l’esplosione della Rete prima e dei social network poi ha fatto crescere vertiginosamente la quantità di amicizie online, spesso distanti dalla vita quotidiana. All’interno della sua vasta schiera di profili amici, l’utente social potrebbe ritrovarsi con contatti che sente ogni giorno sulla bacheca di Facebook, ma che non conosce affatto di persona. E questo Robin Dunbar lo sa bene.

L’antropologo britannico ha infatti annunciato i risultati di uno studio che verrà pubblicato nel corso di quest’anno per conto della Oxford University . Una più aperta socialità online ha forse aiutato a crescere il numero massimo di relazioni consentite dal cervello umano? La risposta è stata piuttosto secca: no.

“L’aspetto interessante – ha spiegato Dunbar al The Sunday Times – è che un utente può arrivare ad ottenere anche 1500 amici su Facebook. Ma quando si va ad osservare il traffico reale di post e simili, si potrà vedere che gli utenti si mantengono sempre all’interno della propria cerchia ristretta di 150 persone già conosciute nel mondo reale”.

Niente effetto Facebook , quindi. Dunbar ha certamente ammesso che è stata sviluppata una tendenza ad ammassare amicizie virtuali, anche prive di una certa caratteristica face-to-face . Giusto per essere seguiti insomma, followati . Come ha spiegato lo stesso Dunbar, sarebbero soprattutto gli uomini ad aver bisogno di una fisicità da toccare, all’interno di relazioni che invece le donne accetterebbero di più nella loro dimensione psicologica.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Jesus Tablet
    Un articolo spassoso:http://www.macitynet.it/macity/aA41909/attendendo_il_tablet_cronache_dalla_nuova_gerusalemme.shtml
  • naXma scrive:
    Non è un'altra trollata..
    Tempo fa scrissi di un test prestazionale di photoshop CS3 effettuato su di un Mac (era un core2Duo a 2,6Ghz con 4Gb di ram) e su di un PC (core2Duo a2,4Ghz, 2Gb ram e WinXP), e di come il Mac con TUTTI i filtri risultasse molto più lento, in alcuni casi di ben 4 volte rispetto al PC costato meno della metà.Ovviamente sono stato massacrato dai Mac-Fans, impossibile di qua, ma in rete ci sono test che dicono il contrario di la, ecc. Solo pochi hanno azzardato una spiegazione tecnica dicendo che non si poteva fare il confronto tra un os a 64 bit di ultima generazione e il più vecchio e leggero XP a 32 bit, e che poi Photoshop gira sui MAc in emulazione.Per chi fosse interessato, ho ripetuto venerdì scorso il test tra un Mac costato l'esorbitante cifra di 4,600, un doppio Xeon quad core da 2,6Ghz, 6Gb di ram, 3 Hdd da 1Tb, una misera nVidia gt210 e un monitor (onestamente splendido) da 26".L'ho messo a confronto con un PC assemblato con un corei5 quad core a 2,7Gh, 8Gb di ram DDR3, una Ati Radeon 5770, 1 HDD da 500 e altri 2 da 1,5Tb e Windows Seven a 64 bit. Con un monitor Samsung a LED da 24" (valido ma non quanto il monitor MAC), la spesa non arriva ai 1,500.Il software su cui ho fatto i test è stato di nuovo Photoshop, stavolta il CS4 a 64Bit su entrambe le macchine.Qui i distacchi in termini di prestazioni sono stati ancora più marcati, il MAC in alcuni casi è stato fino a 10 (DIECI) volte più lento del PC.Niente frottole, vi ripeto che sono test che chiunque può verificare.Un immagine RAW da 12 Mb, ovviamente la stessa su entrambe le piattaforme, e già dall'apertura del CameraRAW le differenze sono palesi;Un filtro veloce veloce da testare è: Sfocatura-
    Socatura Migliore, con il primo parametro impostato a 50 e il secondo a 60.Fate la prova e resterete basiti come sono rimasto io e in lacrime come il possessore del MAC in questione che è andato a lamentarsi dove l'ha comprato.Sapete che gli ha risposto? "Ma non è possibile, non ci sono differenze ormai tra MAC e PC.. E poi la prova dovevate farla con BootCamp e WinXp..." Da non credere, eh? Ma è la pura verità.Ora, ribadisco che a me non frega niente di quale sistema sia migliore, io un MAC non lo comprerei mai ma è una opinione come un'altra.Solo mi incavolo quando mi si viene a dire che MAC, così come Linux, siano migliori di Windows in termini prestazionali semplicemente perchè non è vero. Che sia un sistema stabile, con meno diffusione di virus, che sia bello esteticamente e fico da possedere mi può anche star bene, ma non mi si venga a dire che è più veloce ed efficiente perchè a me pare proprio che non sia così.
    • FinalCut scrive:
      Re: Non è un'altra trollata..
      - Scritto da: naXma
      Il software su cui ho fatto i test è stato di
      nuovo Photoshop, stavolta il CS4 a 64Bit su
      entrambe le
      macchine.il CS4 versione Mac NON è a 64bit... ecco lo vedi che hai trollato?Se vuoi fare comparazioni serie non ti limitare a qualche filtro, spesso i filtri di Phoshop non vengono aggiornati da anni; su PC non è un problema in quanto è sempre codice per x86, su Mac invece la "sfocatura radiale" funziona ancora in codice CARBON scritto per PPC ossia passa dentro una specie di virtual machine.Quello che devi fare per comparare è un batch script che apra un documento per esempio da 300Mb, fare una serie di manipolazioni sui livelli, correzioni colore, import da illustrator, resize, etc... e salvare il tutto magari come un altro documento nuovo di zecca.Fai questa prova, se la fai bene (cercati qualcosa in rete) poi me lo saluti Windows...E se fai questa prova quando uscirà la CS5 con (si spera) codice COCOA e a 64bit poi Windows me lo saluti ancora di più...Se invece vuoi avere una dimostrazione OGGI di un codice in COCOA e non vuoi andare lontano dai filtri di Photoshop allora compara le prestazioni della CS4 PC contro questo piccoletto su Mac: http://www.pixelmator.com/Avanti prova la "Sfocatura radiale" su Pixelmator si chiama "Sfocatura Zoom"Però attento potresti scoprire che i filtri di Pixelmator funzionano in tempo reale su Mac e non avresti nulla da cronometrare contro il Photoshop PC e tanti saluti a Uindos...Oppure apri Motion 4 su Mac e After Effects CS4 (o quello che vuoi di analogo) su PC e provi a routare un video in play in tempo reale sulla tua scena (rotfl) ....naaaa lascia perdere su PC è impossibile... (rotfl)Così capirai cosa significa usare Mac OS X e del software scritto in questo decennio piuttosto che codice ed OS scritti nel secolo scorso, quello che è iniziato con le lampade a petrolio...(linux)(apple)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2010 00.19-----------------------------------------------------------
      • beppe a scrive:
        Re: Non è un'altra trollata..
        sono abbastanza d'accordo, e totalmente per la parte tecnica.naxma fatti un'azione e falla partire su entrambe le macchine contemporaneamente. parentesi, pixelmator è unaXXXXXta, spesso uso quello per robe veloci, è pure bello da vedere.
      • mura scrive:
        Re: Non è un'altra trollata..
        Vabbè non puoi rispondere al paragone Mac-Win citando software che non sono presenti su entrambe le piattaforme, piuttosto mi fa specie il post iniziale perchè dalla (scarsa) qualità di Photoshop (che sappiamo tutti che le ultime vesioni per Mac fanno pietà) lui scarta a priori una piattaforma a prescindere da tutto il resto che ha da dare.
        • FinalCut scrive:
          Re: Non è un'altra trollata..
          - Scritto da: mura
          Vabbè non puoi rispondere al paragone Mac-Win
          citando software che non sono presenti su
          entrambe le piattaforme,So perfettamente che non è un giusto paragone, ma Mac OS X ha delle librerie specifiche chiamate CoreAudio, CoreVideo e ComeImage che se utilizzate correttamente dai software offrono prestazioni in tempo reale che una applicazione sotto Windows e la sua architettura NON potrebbe mai offriti a meno che non compri HARDWARE + SOFTWARE dedicati al prezzo di svariati migliaia di Euro.Il paragone tra Pixelmator (venduto al modico prezzo di 49$) e Photoshop CS4 (699$) voleva evidenziare proprio questo.Un software economico ed ottimizzato per Mac OS X offre prestazioni in tempo reale che un programma che costa 20 volte tanto sotto Windows non riesce ad eguagliare.
          piuttosto mi fa specie
          il post iniziale perchè dalla (scarsa) qualità di
          Photoshop (che sappiamo tutti che le ultime
          vesioni per Mac fanno pietà) lui scarta a priori
          una piattaforma a prescindere da tutto il resto
          che ha da
          dare.Le prestazioni di Photoshop su Mac OS sono scarse solo in alcuni ristretti ambiti, anche qui entrano in gioco diversi fattori che è difficile evidenziare con un test sui filtri ma che ognuno di noi che ha provato a lavorare otto ore al giorno su Photoshop Win e Mac ha ben presente.(linux)(apple)
    • pay the Bill scrive:
      Re: Non è un'altra trollata..
      io la prova la farei con le librerie imagemagickhttp://www.imagemagick.org
    • FDG scrive:
      Re: Non è un'altra trollata..
      - Scritto da: naXma
      Niente frottole, vi ripeto che sono test che
      chiunque può verificare.Ok, sarà vero. Ma sai cosa ne penso? Che Photoshop non ha alcun motivo ragionevole per essere dieci volte più lento su hardware che è comparabile su un filtro che sfrutta principalmente il proXXXXXre e la memoria, se non che ad Adobe non frega nulla di curare la versione per OS X di Photoshop. Quindi la responsabilità è di Adobe ed Apple farebbe bene a realizzare per conto proprio una seria alternativa a Photoshop.Noto ora che ti hanno risposto. Prima di saltare a conclusioni cerca di capire perché ottieni certi risultati. Le conclusioni sono anche più interessanti. E in questo caso non smentiscono la mia idea su ciò che dovrebbe fare Apple :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2010 11.46-----------------------------------------------------------
  • Storgione scrive:
    Si, come no
    Microsoft sta sparendo, con un utile netto triplice rispetto alla apple, si come no.
  • Grande Roberto scrive:
    E stasera...
    ... si festeggia!(intanto Google arranca, MS è prossima al fallimento e Linux sta sparendo!)
    • angros scrive:
      Re: E stasera...
      Google non arranca, Microsoft non è prossima al fallimento e Linux non sta sparendo; tutto il resto che hai detto è esatto.
      • FinalCut scrive:
        Re: E stasera...
        - Scritto da: angros
        Google non arranca, Microsoft non è prossima al
        fallimento e Linux non sta sparendo; tutto il
        resto che hai detto è
        esatto.Mi preoccupi per una volta sono d'accordo con te... :D(linux)(apple)
        • angros scrive:
          Re: E stasera...
          Oggi Mex mi ha detto la stessa cosa...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2794526&m=2795438#p2795438A questo punto, forse dovrei preoccuparmi di più io ;-)
          • FinalCut scrive:
            Re: E stasera...
            - Scritto da: angros
            Oggi Mex mi ha detto la stessa cosa...

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2794526&m=279

            A questo punto, forse dovrei preoccuparmi di più
            io
            ;-)(rotfl)(rotfl)(linux)(apple)
      • collione scrive:
        Re: E stasera...
        - Scritto da: angros
        resto che hai detto è
        esatto.e che altro rimane? :D
  • FDG scrive:
    Real Artists Ship
    http://folklore.org/StoryView.py?project=Macintosh&story=Real_Artists_Ship.txt&sortOrder=Sort%20by%20Date&detail=medium&search=real%20artistDa questo articolo si intuisce una potenziale causa del problema della qualità del prodotto (nello specifico software), su cui ogni tanto Apple inciampa.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 15.56-----------------------------------------------------------
  • FDG scrive:
    Io non sono ottimista
    Per domani. Vedremo.Comunque, di una cosa mi dispiaccio: non ho azioni apple :D
    • alexjenn scrive:
      Re: Io non sono ottimista
      - Scritto da: FDG
      Per domani. Vedremo.

      Comunque, di una cosa mi dispiaccio: non ho
      azioni apple
      :DLo dici a me che ne volevo acquistare quando stavano a 80 US$, ma non l'ho fatto?
      • pay the Bill scrive:
        Re: Io non sono ottimista
        non vorrei mettere il dito nella piaga,ma a quanto stanno adesso?cmq anche comprarle ora non credo sia un cattivo investimento...
        • alexjenn scrive:
          Re: Io non sono ottimista
          - Scritto da: pay the Bill
          non vorrei mettere il dito nella piaga,
          ma a quanto stanno adesso?

          cmq anche comprarle ora non credo sia un cattivo
          investimento...Dovrebbero stare a 204 dollari.
          • FinalCut scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: pay the Bill

            non vorrei mettere il dito nella piaga,

            ma a quanto stanno adesso?



            cmq anche comprarle ora non credo sia un cattivo

            investimento...

            Dovrebbero stare a 204 dollari.211$ adesso....io ne ho acquistate quando costavano 46$.... 8) e dire che c'era il consulente della banca che mi guardava come un marziano (anonimo) cercando di farmi capire che facevo uno sbaglio a non comprare le azione di TIM e Telecom Itaglia... :pPeccato che ho cambiato banca, senno gli riderei faccia ancora con piacere... @^(linux)(apple)
          • alexjenn scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: alexjenn

            - Scritto da: pay the Bill


            non vorrei mettere il dito nella piaga,


            ma a quanto stanno adesso?





            cmq anche comprarle ora non credo sia un
            cattivo


            investimento...



            Dovrebbero stare a 204 dollari.

            211$ adesso....

            io ne ho acquistate quando costavano 46$.... 8)Fiuu.
            e dire che c'era il consulente della banca che mi
            guardava come un marziano (anonimo) cercando di
            farmi capire che facevo uno sbaglio a non
            comprare le azione di TIM e Telecom Itaglia...
            :p

            Peccato che ho cambiato banca, senno gli riderei
            faccia ancora con piacere...
            @^Davvero. Ti consigliava Telecom? XXXXXXXX.

            (linux)(apple)Sempre.
    • MeX scrive:
      Re: Io non sono ottimista
      di solito dopo un keynote scendono sempre
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Io non sono ottimista
        - Scritto da: MeX
        di solito dopo un keynote scendono sempreTroppi rumors e troppe aspettative. Potrebbe comunque essere una buona occasione prima dei prossimi dati trimestrali. Stavolta dipende veramente tutto dall'esistenza/sucXXXXX del tablet.
        • MeX scrive:
          Re: Io non sono ottimista
          mah... non darei al Tablet tutta questa importanza
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: MeX
            mah... non darei al Tablet tutta questa importanzaMah, per le fluttuazioni in borsa del titolo post keynote sicuramente.In più un sucXXXXX del tablet simile a quello di iPhone potrebbe far lievitare il titolo, un prodotto deludente, o troppo settoriale tipo AppleTV potrebbe avere conseguenze non troppo positive nel breve periodo.
          • FinalCut scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: DarkSchneider
            - Scritto da: MeX

            mah... non darei al Tablet tutta questa
            importanza

            Mah, per le fluttuazioni in borsa del titolo post
            keynote
            sicuramente.
            In più un sucXXXXX del tablet simile a quello di
            iPhone potrebbe far lievitare il titolo, un
            prodotto deludente, o troppo settoriale tipo
            AppleTV potrebbe avere conseguenze non troppo
            positive nel breve
            periodo.Vero, secondo me sarà così.Il tablet sarà settoriale per l'editoria e qualche settore professionale (tipo i medici) e nel breve danneggerà Apple, poi però le vendite di tutto il resto...Soo pessimista sul tablet... 400$ più un abbonamento 3G non avrebbe molto senso...(linux)(apple)
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: FinalCut
            Vero, secondo me sarà così.

            Il tablet sarà settoriale per l'editoria e
            qualche settore professionale (tipo i medici) e
            nel breve danneggerà Apple, poi però le vendite
            di tutto il
            resto...

            Soo pessimista sul tablet... 400$ più un
            abbonamento 3G non avrebbe molto
            senso...

            (linux)(apple)Guarda, anche io dai rumors sono abbastanza scettico.Non vorrei che Jobs voglia mettere su un sistema di distribuzione editoriale perfetto e poi toppi proprio sull'HW. Uno schermo LCD sarebbe l'approccio più sbagliato. Uno schermo e-ink taglierebbe il resto, resta solo la improbabile (almeno per i costi/durata) scelta di OLED.E stavolta l'avversione al pennino e lo schermo capacitivo invece di essere un vantaggio rischiano di azzopparne le capacità.Il tutto ovviamente IMHO e passibile di smentita entro le 24h.
          • MeX scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            oppure mettere l'e-paper sopra l'LCD... mi é stato detto che l'e-paper é trasparente
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: MeX
            oppure mettere l'e-paper sopra l'LCD... mi é
            stato detto che l'e-paper é
            trasparenteCi ho preso io, voleva fare l'iTunes per l'editoria, ma ci ha messo un LCD.
          • MeX scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            giá... la cosa interessante é che vendono ePub, non si é fatto cenno a DRM, se cosí fosse ho finalmente una buona risorsa per comprare libri per il mio Sony!
      • FDG scrive:
        Re: Io non sono ottimista
        - Scritto da: MeX
        di solito dopo un keynote scendono sempreNon ho azioni e quindi...
    • LMC scrive:
      Re: Io non sono ottimista
      Se avevi azioni Apple ieri avevi preso una crocca da -5%Ed oggi invece che dispiacerti eri in lacrime =)- Scritto da: FDG
      Per domani. Vedremo.

      Comunque, di una cosa mi dispiaccio: non ho
      azioni apple
      :D
      • FinalCut scrive:
        Re: Io non sono ottimista
        - Scritto da: LMC
        Se avevi azioni Apple ieri avevi preso una crocca
        da
        -5%
        Ed oggi invece che dispiacerti eri in lacrime =)Io le ho acquistate in vari periodi pagandole rispettivamente: 46$ - 73$ e 92$, oggi le azioni valgono 211$...Avrei voluto rivenderle per capitalizzare, ma salgono più in fretta loro che qualunque interesse bancario...Secondo te rido o piango?(linux)(apple)
        • LMC scrive:
          Re: Io non sono ottimista
          Penso che l'amico si riferisse al fatto di non avere azioni alla presentazione di questi risultati. Che hanno fatto il loro lavoro, ma col colpo di ieri aapl e' ancora in leggera perdita (circa un punto)Comunque se fossi in te, ne capitalizzerei almeno una parte ;)Saluto- Scritto da: FinalCut
          - Scritto da: LMC

          Se avevi azioni Apple ieri avevi preso una
          crocca

          da

          -5%

          Ed oggi invece che dispiacerti eri in lacrime =)

          Io le ho acquistate in vari periodi pagandole
          rispettivamente: 46$ - 73$ e 92$, oggi le azioni
          valgono
          211$...

          Avrei voluto rivenderle per capitalizzare, ma
          salgono più in fretta loro che qualunque
          interesse
          bancario...

          Secondo te rido o piango?

          (linux)(apple)
          • FinalCut scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: LMC
            Penso che l'amico si riferisse al fatto di non
            avere azioni alla presentazione di questi
            risultati. Che hanno fatto il loro lavoro, ma col
            colpo di ieri aapl e' ancora in leggera perdita
            (circa un
            punto)si oggi... AAPL: 211.40 (+8.325, +4.1%)
            Comunque se fossi in te, ne capitalizzerei almeno
            una parte
            ;)
            Naaa, sono sopravvissute all'11 settembre 2001 e alla peggior crisi di Wall Street dal '29 ;)Sono più sicure dei titoli di stato ad oggi :)(linux)(apple)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 20.24-----------------------------------------------------------
          • LMC scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            XXXXXboia, avevo scritto una risposta quasi decente ma e' stata assorbita dal continuum.Comunque, aapl ha chiuso a 205, quindi poco piu' dell'1% rispetto a ieri. Una bella botta a chi sperava nei rendiconti trimestrali. Anche se i volumi di scambi sono alti e domani il titolo recuperera' qualche punto.Secondo punto. I nostri beneamati bot ultimamente hanno avuto rendimento negativo :)In ogni caso (:)) mi aspetterei una salita di aapl nel breve, seguita da un sonoro tonfo. Le azioni costose non fanno bene al volume di scambi ;)SalutoLMC
          • NetUser scrive:
            Re: Io non sono ottimista
            - Scritto da: LMC
            XXXXXboia, avevo scritto una risposta quasi
            decente ma e' stata assorbita dal
            continuum.

            Comunque, aapl ha chiuso a 205, quindi poco piu'
            dell'1% rispetto a ieri. Una bella botta a chi
            sperava nei rendiconti trimestrali. Non vedo la botta. Il trend è evidente. Ed inoltre non ha senso dire oggi ha +1% perché é un dato medio. Dovresti guardare l'intraday che prontamente ci indica che qualcuno sicuramente l'affare l'ha fatto durante la giornata.http://finance.yahoo.com/echarts?s=AAPL#symbol=AAPL;range=1dAnche se i
            volumi di scambi sono alti e domani il titolo
            recuperera'
            qualc
            he punto.
            Dipende. il trend è chiaro, ma i post keynote hanno effetti poco razionali
            Secondo punto. I nostri beneamati bot ultimamente
            hanno avuto rendimento negativo
            :)
            In ogni caso (:)) mi aspetterei una salita di
            aapl nel breve, seguita da un sonoro tonfo. Le
            azioni costose non fanno bene al volume di scambi
            ;)Uhm potremmo anche dire che cadono in seguito al Keynote per riprendersi per poi cadere al prossimo crack borsistico. Ha la stessa valenza come analisi. Inoltre a sentire certi esperti la borsa in generale è ancora sopravvalutata di un 20% e quindi ci si può attendere un tonfo. Poi bisogna vedere se è generale o se c'è chi è meno toccato.

            Saluto
            LMCSaluti
        • ruppolo scrive:
          Re: Io non sono ottimista
          - Scritto da: FinalCut
          Io le ho acquistate in vari periodi pagandole
          rispettivamente: 46$ - 73$ e 92$, oggi le azioni
          valgono
          211$...

          Avrei voluto rivenderle per capitalizzare, ma
          salgono più in fretta loro che qualunque
          interesse
          bancario...

          Secondo te rido o piango?Secondo me sei in lacrime dal troppo ridere :D
          • LMC scrive:
            Re: Io non sono ottimista

            Secondo me sei in lacrime dal troppo ridere :DSe fossi in te sarei in lacrime e basta, a prescindere.Saluto anche a te.LMC
    • Funz scrive:
      Re: Io non sono ottimista
      - Scritto da: FDG
      Per domani. Vedremo.

      Comunque, di una cosa mi dispiaccio: non ho
      azioni apple
      :DBeh, magari domani avranno tirato fuori un nuovo mac mini col case satinato o un ipod shuffle di 3mm più stretto, allora sarai sollevato :D
    • higgybaby scrive:
      Re: Io non sono ottimista
      - Scritto da: FDG
      Per domani. Vedremo.

      Comunque, di una cosa mi dispiaccio: non ho
      azioni apple
      :Dio invece si :Dciaoigor
  • gruppolo scrive:
    Proprio vero
    che il mondo è pieno di stupidi :D
  • Nokia scrive:
    40 milioni di iPhone
    Circa 18 mesi fa feci una scommessa (virtuale chiaramente) su questo forum, non mi ricordo bene con chi, riguardo alle vendite di iPhone.In sostanza appena uscito l'iPhone 2G, le stime dicevano che avrebbe venduto 40 milioni di unità nei primi 18 mesi (da Luglio 2008 a Dicembre 2009).Io avevo scommesso che non sarebbero arrivati a quelle cifre.Ebbene sono arrivati a 36,4.Virtualmente avrei vinto la scommessa, ma insomma un 10% di differenza... lo considero un pareggio.Complimenti alla Apple!!!!
    • ruppolo scrive:
      Re: 40 milioni di iPhone
      - Scritto da: Nokia
      Circa 18 mesi fa feci una scommessa (virtuale
      chiaramente) su questo forum, non mi ricordo bene
      con chi, riguardo alle vendite di
      iPhone.

      In sostanza appena uscito l'iPhone 2G, le stime
      dicevano che avrebbe venduto 40 milioni di unità
      nei primi 18 mesi (da Luglio 2008 a Dicembre
      2009).

      Io avevo scommesso che non sarebbero arrivati a
      quelle
      cifre.

      Ebbene sono arrivati a 36,4.

      Virtualmente avrei vinto la scommessa, ma insomma
      un 10% di differenza... lo considero un
      pareggio.
      Complimenti alla Apple!!!!Io all'inizio del 2009 dissi che a fine anno AppStore avrebbe avuto 100 mila applicazioni. Beh, le ha superate abbondantemente.Complimenti alla Apple e agli sviluppatori!!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 23.46-----------------------------------------------------------
  • FinalCut scrive:
    Ma? non era l'anno di Microsoft??
    Ma come? non doveva essere l'anno di Microsoft?http://punto-informatico.it/2782046/PI/News/ces2010-questo-anno-microsoft.aspxPovero Annunziata ci aveva anche sprecato fiumi di parole in un articolo lunghissimo (a differenza di questo stringatissimo articolo che fa concorrenza ad Emilio Fede che deve parlare per forza di Prodi).....Francamente definire il record storico di vendite Mac e di fatturato come: " Trimestrale in crescita per Cupertino: continua il trend positivo " a me sembra un pochino tirato per i capelli...Perché effettivamente altre testate riportano la notizia per quello che è: record storico di vendite Mac e di fatturato http://www.macitynet.it/macity/aA41886/apple_record_storico_di_vendite_mac_e_di_fatturato.shtml Ma aspettiamo domani... sai le risate... magari si sono sbagliati tutti, sarà l'anno di Nokia!(rotfl) (linux)(apple)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 14.33-----------------------------------------------------------
    • sergio scrive:
      Re: Ma? non era l'anno di Microsoft??
      - Scritto da: FinalCut


      Ma come? non doveva essere l'anno di Microsoft?
      se va male il 7 la vedo proprio pessima per MS.non fanno più nulla di buono da anni
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Ma? non era l'anno di Microsoft??
      Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 14.33
      --------------------------------------------------
    • stegerva scrive:
      Re: Ma? non era l'anno di Microsoft??

      Parte delle cifre sono dovute ad una revisione del sistema contabile adottato, tanto che alcuni osservatori ritengono che in un certo senso Cupertino abbia gonfiato i bilanci: ma il sucXXXXX apparirebbe comunque notevole.Giusto per fare chiarezza: chiamarli gonfiati mi pare eccessivo pero' il cambio di sistema contabile ha aiutato. "Ad influire, in parte, sullottimo risultato è anche il passaggio annunciato a nuove modalità contabili che finalmente consentono allazienda di abbandonare la contabilità GAAP che costringeva a spalmare su 24 mesi i profitti derivanti dalle vendita di iPhone e Apple TV."
  • sergio scrive:
    in effetti
    questa Apple sembra proprio un'azienda in crisi come dicono i poveri detrattori.... e questo Steve ogni cosa che tocca la trasforma in oro. e domani....chissà domani cosa accadrà.
  • pay the Bill scrive:
    Evangelizzatori
    LOL! (rotfl)
    • pay the Bill scrive:
      Re: Evangelizzatori
      Ps. sempre più convinto che Billabbia abbandonato la nave al momento giusto
      • ruppolo scrive:
        Re: Evangelizzatori
        - Scritto da: pay the Bill
        Ps. sempre più convinto che Bill
        abbia abbandonato la nave al momento giustoMica scemo! Quello aveva già capito che la nave MS sta andando alla deriva :D
        • alexjenn scrive:
          Re: Evangelizzatori
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: pay the Bill

          Ps. sempre più convinto che Bill

          abbia abbandonato la nave al momento giusto
          Mica scemo! Quello aveva già capito che la nave
          MS sta andando alla deriva
          :DTra poco toccherà a Ballmer:[yt]GwzklHZqkbE[/yt]
      • FDG scrive:
        Re: Evangelizzatori
        - Scritto da: pay the Bill
        Ps. sempre più convinto che Bill
        abbia abbandonato la nave al momento giustoNon sarà mai troppo tardi il momento in cui daranno un calcione allo scimmione danzante.
  • Claudio scrive:
    No giusto per proseguire....
    ...nel discorso dei piccoli oggetti tecnologici per le piccole vite dei piccoli consumatori...Dovremmo imparare come si fa a fare "affari" da queste aziende al posto di criticare in maniera sterile i modelli di business.
    • alexjenn scrive:
      Re: No giusto per proseguire....
      Impossibile.In Italia si è instaurato un altro modello di business per fare soldi: contratti da precari, stipendi da fame, prezzi di vendita alti.Modelli americani sono troppo lontani.
  • MeX scrive:
    eih!
    e dove siete tutti? c'é nessuuuunooooooo
    • ruppolo scrive:
      Re: eih!
      - Scritto da: MeX
      e dove siete tutti? c'é nessuuuunoooooooQuesto è niente, vedrai domani quante code in mezzo alle gambe :D
    • FinalCut scrive:
      Re: eih!
      - Scritto da: MeX
      e dove siete tutti? c'é nessuuuunoooooooSi stanno scavando la buca in cui nascondersi domani dopo l'evento al Yerba.... ;)(linux)(apple)PS: che ti avevo detto?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2792503&m=2794769#p2794769

      Ok, allora ti dico che negli Stati Uniti la

      diffusione di Mac OS X è ad oggi

      (dicembre/gennaio) tra il 11% ed il

      12%.visto? aspettiamo i dati ufficiali, ma la percentuale è quella, in crescita, puoi crederci... ;)
      • MeX scrive:
        Re: eih!
        non metto in dubbio i tuoi dati, metto in dubbio il fatto che li usi come fonte statistica "generale"... ma é piú una battaglia da flame di PI che altro :DAh... domani mattina non vedo l'ora di aprire P-I...
    • Charlie Parker scrive:
      Re: eih!
      Ognuno cavalca con fierezza le notizie che gli danno ragione e si nasconde quando legge quelle che lo smentiscono... un po' come gli Apple-maniaci quando si parla, ad esempio, del problema degli iMac da 27", tuttora irrisolto e non risconosciuto da Apple... dove sono loro in quel caso?Cmq complimenti ad Apple, sucXXXXX meritato, spero però che raddrizzino la barra sulla rotta "qualità dei processi produttivi" (con certi numeri è sempre più difficile) e, soprattutto, che recuperino il VERO "think different"... lo spirito e l'etica di Apple sono ormai molto annacquati rispetto alla vision storica dell'azienda (vedi Cina e Dalai Lama, ipetrofia delle attività dell'ufficio legale etc.)
      • FDG scrive:
        Re: eih!
        - Scritto da: Charlie Parker
        Cmq complimenti ad Apple, sucXXXXX meritato,
        spero però che raddrizzino la barra sulla rotta
        "qualità dei processi produttivi" (con certi
        numeri è sempre più difficile) e, soprattutto,
        che recuperino il VERO "think different"... lo
        spirito e l'etica di Apple sono ormai molto
        annacquati rispetto alla vision storica
        dell'azienda (vedi Cina e Dalai Lama, ipetrofia
        delle attività dell'ufficio legale
        etc.)Ogni tanto mi piace leggere critiche fatte con questo equilibrio :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 15.54-----------------------------------------------------------
        • Charlie Parker scrive:
          Re: eih!
          Grazie, non sempre è facile visto che, in passato, sono stato costretto a dimostrare tramite screenshots di essere un utente Apple per aver osato affemarmare che Windows 7 non è poi così male.C'è qualcuno, su ogni fronte di utenti (MS, Mac, Linux...), che si ritiene un crociato in guerra santa e considera blasfemia qualunque critica effettuata alla propria divinità, specie se arriva da "fuoco amico", e sarebbe pronto a strapparsi la lingua di bocca se questa osasse proferire parole di non sprezzanti nei confronti del nemico.Ma a pensarci bene lo stesso atteggiamento si ritrova quasi sempre nelle valutazioni politiche... umano, troppo umano.
          • MeX scrive:
            Re: eih!
            li puoi chiamare con una parola sola: (troll)
          • FDG scrive:
            Re: eih!
            - Scritto da: Charlie Parker
            Grazie, non sempre è facile visto che, in
            passato, sono stato costretto a dimostrare
            tramite screenshots di essere un utente Apple per
            aver osato affemarmare che Windows 7 non è poi
            così male.Vista usato per diverso tempo. Io espongo critiche puntuali e non generiche. Ad esempio, ritengo che in Microsoft avrebbero bisogno di qualcuno che gli spieghi come si disegna l'interfaccia utente. È sicuramente pesantuccio (mentre 7, anche a detta dei miei colleghi, è decisamente meglio). Ma da qui a strapparmi i capelli per aver usato Window ce ne passa.Poi diventa una questione di preferenze, anche per le scelte tecnologiche che sono più di filosofia. Tant'è che a me più che di Apple mi importa di una certa filosofia. Non a caso ero un estimatore di BeOS, guardo con curiosità WebOS e altre cose.
      • MeX scrive:
        Re: eih!
        - Scritto da: Charlie Parker
        Ognuno cavalca con fierezza le notizie che gli
        danno ragione e si nasconde quando legge quelle
        che lo smentiscono... un po' come gli
        Apple-maniaci quando si parla, ad esempio, del
        problema degli iMac da 27", tuttora irrisolto e
        non risconosciuto da Apple... dove sono loro in
        quel
        caso?dov'é l'articolo?
        Cmq complimenti ad Apple, sucXXXXX meritato,
        spero però che raddrizzino la barra sulla rotta
        "qualità dei processi produttivi" (con certi
        numeri è sempre più difficile)si con certi numeri é sicuramente piú difficile... inoltre sembra che molti dei problemi sono risolvibili con un aggiornamento software ora ci sono rumors sul fatto che possa trattarsi di un cavo sulla scheda video... e comunque se ordini sullo store le consegne sono a 3 settimane!Quindi ci stanno lavorando (come vedi si é ben informati anche sui problemi ;) )
        e, soprattutto,
        che recuperino il VERO "think different"... mi é sempre sembrato piú marketing che altro.
        lo spirito e l'etica di Apple sono ormai molto
        annacquati rispetto alla vision storica
        dell'aziendagiocavano il fatto che erano "piccoli" e "nuovi" rispetto a IBM
        (vedi Cina e Dalai Lama, ipetrofia
        delle attività dell'ufficio legale
        etc.)é una multinazionale, non una religione.
        • Charlie Parker scrive:
          Re: eih!
          - Scritto da: MeX

          dov'é l'articolo?
          gli articoli recenti erano questi:http://punto-informatico.it/2777934/PI/News/apple-anno-nuovo-schermi-vecchi.aspxhttp://punto-informatico.it/2770795/PI/News/apple-prossimamente-altri-schermi.aspxgli interventi a difesa di Apple ci sono, ma non sono quelli dei "soliti noti" a favore della Mela e, ovviamente, non sono di carattere tecnico ma, semplicemente trollate infantili tipo "specchio riflesso" e "100 volte più di te"... (rotfl)
          si con certi numeri é sicuramente piú
          difficile... inoltre sembra che molti dei
          problemi sono risolvibili con un aggiornamento
          software ora ci sono rumors sul fatto che possa
          trattarsi di un cavo sulla scheda video... e
          comunque se ordini sullo store le consegne sono a
          3
          settimane!
          Quindi ci stanno lavorando (come vedi si é ben
          informati anche sui problemi ;)
          )
          so che ci stanno lavorando... il problema è che c'è in giro qualche povero cliente che si è già visto sostituire l'iMac 3 volte e probabilmente riuscirà ad averne uno funzionante solo un paio di mesi dopo averlo pagato... in quei casi ci vorrebbe l'elasticità di testare i prodotti sostitutivi, anche se non rientra nel workflow standard...purtroppo però le dimensioni sono nemiche della flessibilità!


          (vedi Cina e Dalai Lama, ipetrofia

          delle attività dell'ufficio legale

          etc.)

          é una multinazionale, non una religione.già, ma non si facevano problemi a usare l'immagine del Dalai Lama per vendere di più... ;)
          • MeX scrive:
            Re: eih!

            gli articoli recenti erano questi:
            http://punto-informatico.it/2777934/PI/News/apple-
            http://punto-informatico.it/2770795/PI/News/apple-ah pensavo parlassi di articoli di qualche giorno fa
            gli interventi a difesa di Apple ci sono, ma non
            sono quelli dei "soliti noti" a favore della Mela
            e, ovviamente, non sono di carattere tecnico ma,
            semplicemente trollate infantili tipo "specchio
            riflesso" e "100 volte più di te"...
            (rotfl)chissá invece il tono di chi lanciava le accuse ;)
            so che ci stanno lavorando... il problema è che
            c'è in giro qualche povero cliente che si è già
            visto sostituire l'iMac 3 volte e probabilmente
            riuscirà ad averne uno funzionante solo un paio
            di mesi dopo averlo pagato... non é la prima volta che e meglio aspettare la seconda "revisione" di un prodotto Apple.Inoltre, mi sembra che Apple si stia comportando bene, sostituendo i computer senza batter ciglio anche per "una leggera tonalitá giallina che si nota visualizzando un tono di grigio"Poi, non riconsegnano in fretta proprio perché stanno lavorando alla cosa, brutta esperienza sicuramente, ma la perfezione non esiste no?
            in quei casi ci
            vorrebbe l'elasticità di testare i prodotti
            sostitutivi, anche se non rientra nel workflow
            standard...secondo te cosa sono i refurbished?
            purtroppo però le dimensioni sono nemiche della
            flessibilità!piú che altro il volume di ordini improvvisi a ridosso della presentazione (IMHO)
            già, ma non si facevano problemi a usare
            l'immagine del Dalai Lama per vendere di più...
            ;)appunto é una Multinazionale, e poi ti stupisci? ;)
          • Charlie Parker scrive:
            Re: eih!
            - Scritto da: MeX
            chissá invece il tono di chi lanciava le accuse ;)ma infatti il problema è generalizzato, non riguarda solo gli Apple fan, ma anche tutti gli altri "maniaci"!
            Inoltre, mi sembra che Apple si stia comportando
            bene, sostituendo i computer senza batter ciglio
            anche per "una leggera tonalitá giallina che si
            nota visualizzando un tono di
            grigio"

            Poi, non riconsegnano in fretta proprio perché
            stanno lavorando alla cosa, brutta esperienza
            sicuramente, ma la perfezione non esiste
            no?


            in quei casi ci

            vorrebbe l'elasticità di testare i prodotti

            sostitutivi, anche se non rientra nel workflow

            standard...

            secondo te cosa sono i refurbished?mi sono spiegato male: intendevo che, visto che il problema non riguarda il 100% degli iMac, ma solo una parte, prima di spedire un iMac ad un cliente che ne ha già resi 2 per lo stesso motivo sarebbe il caso di accenderlo e testarlo, in modo da non creare casi limite che, pur essendo numericamente poco importanti, finiscono per assumere una rilevanza "mediatica" enorme...


            purtroppo però le dimensioni sono nemiche della

            flessibilità!

            piú che altro il volume di ordini improvvisi a
            ridosso della presentazione
            (IMHO)


            già, ma non si facevano problemi a usare

            l'immagine del Dalai Lama per vendere di più...

            ;)

            appunto é una Multinazionale, e poi ti stupisci?
            ;)no, ci mancherebbe, io non mi stupisco di ciò che fanno, tantomeno della notevole distanza che c'è tra ciò che dicono e ciò che fanno sul serio... (lo stesso vale per quasi tutte le altre aziende). Ma sono convinto che un'etica d'impresa a lungo andare sia un'ottima garanzia di sucXXXXX (ci sono ottime letture a riguardo, è stato dimostrato che le aziende veramente longeve, cioè aziende più che centenarie, non 20/30enni, hanno quasi sempre avuto una condotta etica esemplare).Detto questo la consapevolezza che si tratti di multinazionali, non di religioni, mi porta a stupirmi non del loro comportamento, ma delle professioni di fede che riescono a strappare a molti dei loro proseliti. L'annullamento della coscienza individuale, annegata nella coscienza collettiva di un gruppo con il culto del capo, è un fenomeno che, in ogni ambito, non smette di stupirmi ed affascinarmi. :|piacevole scambio di idee cmq, grazie. :)
          • MeX scrive:
            Re: eih!

            ma infatti il problema è generalizzato, non
            riguarda solo gli Apple fan, ma anche tutti gli
            altri "maniaci"!ah si appunto, quello che dicevo, che i maniaci sono da entrambi i lati :)
            mi sono spiegato male: intendevo che, visto che
            il problema non riguarda il 100% degli iMac, ma
            solo una parte, prima di spedire un iMac ad un
            cliente che ne ha già resi 2 per lo stesso motivo
            sarebbe il caso di accenderlo e testarlo, in modo
            da non creare casi limite che, pur essendo
            numericamente poco importanti, finiscono per
            assumere una rilevanza "mediatica"
            enorme...uhm... si... non penso sia peró molto fattibile...Anche perché se rilevo il problema che faccio? mica posso prenderne un'altro a caso che doveva essere consegnato ad un altro cliente... sarebbe interessante peró riuscire a implementare una cosa del genere.
            no, ci mancherebbe, io non mi stupisco di ciò che
            fanno, tantomeno della notevole distanza che c'è
            tra ciò che dicono e ciò che fanno sul serio...ehehe quello é lo scopo degli "evangelizzatori"Secondo te l'arcivescovo quanto crede alle favole che racconta? :)
            piacevole scambio di idee cmq, grazie. :)figurati ;)
          • Due pesi due misure scrive:
            Re: eih!
            - Scritto da: Charlie Parker
            Detto questo la consapevolezza che si tratti di
            multinazionali, non di religioni, mi porta a
            stupirmi non del loro comportamento, ma delle
            professioni di fede che riescono a strappare a
            molti dei loro proseliti. L'annullamento della
            coscienza individuale, annegata nella coscienza
            collettiva di un gruppo con il culto del capo, è
            un fenomeno che, in ogni ambito, non smette di
            stupirmi ed affascinarmi. Quoto. Da un certo punto di vista i macachi sono affascinanti. ;)
      • NetUser scrive:
        Re: eih!
        - Scritto da: Charlie Parker
        Ognuno cavalca con fierezza le notizie che gli
        danno ragione e si nasconde quando legge quelle
        che lo smentiscono... un po' come gli
        Apple-maniaci quando si parla, ad esempio, del
        problema degli iMac da 27", tuttora irrisolto e
        non risconosciuto da Apple... dove sono loro in
        quel
        caso?
        Dipende quale problema.Quello del difetto di fabbricazione è risolto ed era riportato in vari siti della rete.Quale altro problema rimane aperto?
      • ruppolo scrive:
        Re: eih!
        - Scritto da: Charlie Parker
        Ognuno cavalca con fierezza le notizie che gli
        danno ragione e si nasconde quando legge quelle
        che lo smentiscono... un po' come gli
        Apple-maniaci quando si parla, ad esempio, del
        problema degli iMac da 27", tuttora irrisolto e
        non risconosciuto da Apple... dove sono loro in
        quel
        caso?Eccoci, a farti notare che il problema è riconosciuto:http://www.appleinsider.com/articles/10/01/25/apple_plans_second_fix_for_flickering_27_inch_imacs_reports.html
        Cmq complimenti ad Apple, sucXXXXX meritato,
        spero però che raddrizzino la barra sulla rotta
        "qualità dei processi produttivi" (con certi
        numeri è sempre più difficile) e, soprattutto,
        che recuperino il VERO "think different"... lo
        spirito e l'etica di Apple sono ormai molto
        annacquati rispetto alla vision storica
        dell'azienda (vedi Cina e Dalai Lama, ipetrofia
        delle attività dell'ufficio legale
        etc.)Perché trolli sulla questione della Cina? Ma tu hai idea di che paese è la Cina? Li non scherzi tanto, o rispetti la legge o... rispetti la legge. Punto.
        • Charlie Parker scrive:
          Re: eih!
          - Scritto da: ruppolo
          Perché trolli sulla questione della Cina? Ma tu
          hai idea di che paese è la Cina? Li non scherzi
          tanto, o rispetti la legge o... rispetti la
          legge.
          Punto.e chi trolla? negli anni '90 Apple usava una foto del Dalai Lama (che era già in esilio e considerato un criminale dalla Cina), con lo slogan "Think Different". Questo ovviamente per rafforzare la propria immagine di azienda fuori dagli schemi, bla bla bla, e vendere di più. Però allora non aveva interessi economici in Cina.Oggi Apple, in ossequio alle leggi liberticide cinesi, censura le applicazioni che riguardano il Dalai Lama sul territorio cinese, come fanno Yahoo, Microsoft e Google fino a qualche tempo fa. Quindi non pensa più tanto differentemente. Ma va bene, è una multinazionale, quindi deve pensare agli azionisti. Potrebbe però fare "advocacy advertising" nel resto del mondo (come ti ho già risposto giorni fa), per far conoscere la propria posizione etica sulla questione. Magari basterebbe mettere in evidenza sugli store degli altri paesi le applicazioni censurate in Cina, una specie di compensazione insomma. Ma non lo fa.Poi ci sarebbe anche la questione dei problemi di rispetto dei diritti umani e delle condizioni minime di sicurezza che ogni tanto saltano fuori relativamente agli stabilimenti cinesi nei quali si producono anche prodotti Apple. Apple potrebbe, ad esempio, impegnarsi personalmente per verificare queste situazioni, o quantomeno prendere posizione. Ma non lo fa.Quindi possiamo ben dire che, anche a causa della crescita che ha vissuto negli ultimi anni (ecco che torniamo all'argomento iniziale), per poter continuare a soddisfare adeguatamente gli azionisti mantenendo gli utili ai livelli che conosciamo, non può permettersi di rovinare i rapporti con un mercato nel quale produce a basso costo e che rappresenta un enorme bacino di clienti. Quindi sacrifica il suo "think different" sull'altare del profitto, e questo anche a ragione dei nuovi volumi di vendite.Dov'è il trolleggio? Mi sembra che il ragionamento fili...Se poi la tua risposta è: "Apple fa quello che fanno tutti" ti rispondo che è vero, proprio per questo hanno ucciso il pensiero differente...
          • ruppolo scrive:
            Re: eih!
            - Scritto da: Charlie Parker
            - Scritto da: ruppolo


            Perché trolli sulla questione della Cina? Ma tu

            hai idea di che paese è la Cina? Li non scherzi

            tanto, o rispetti la legge o... rispetti la

            legge.

            Punto.

            e chi trolla? negli anni '90 Apple usava una foto
            del Dalai Lama (che era già in esilio e
            considerato un criminale dalla Cina), con lo
            slogan "Think Different". Questo ovviamente per
            rafforzare la propria immagine di azienda fuori
            dagli schemi, bla bla bla, e vendere di più. Però
            allora non aveva interessi economici in
            Cina.
            Oggi Apple, in ossequio alle leggi liberticide
            cinesi, censura le applicazioni che riguardano il
            Dalai Lama sul territorio cinese, come fanno
            Yahoo, Microsoft e Google fino a qualche tempo
            fa.In "ossequio"? Non mi pare si usi il termine "ossequio", ma "osservanza". Le leggi non sono optional. Un tedesco, ad esempio, non può correre sulle nostre autostrade a 250KM/h perché in Germania è conXXXXX. In Cina ci sono delle leggi da rispettare come in tutti i paesi. Se non le vuoi rispettare, non vai in Cina.
            Quindi non pensa più tanto differentemente.
            Ma va bene, è una multinazionale, quindi deve
            pensare agli azionisti. Potrebbe però fare
            "advocacy advertising" nel resto del mondo (come
            ti ho già risposto giorni fa), per far conoscere
            la propria posizione etica sulla questione.
            Magari basterebbe mettere in evidenza sugli store
            degli altri paesi le applicazioni censurate in
            Cina, una specie di compensazione insomma. Ma non
            lo
            fa.Non sarebbe giusto che chi sviluppa applicazioni relative al Dalai Lama faccia più soldi degli altri.
            Poi ci sarebbe anche la questione dei problemi di
            rispetto dei diritti umani e delle condizioni
            minime di sicurezza che ogni tanto saltano fuori
            relativamente agli stabilimenti cinesi nei quali
            si producono anche prodotti Apple. Apple
            potrebbe, ad esempio, impegnarsi personalmente
            per verificare queste situazioni, o quantomeno
            prendere posizione. Ma non lo
            fa.Ma anche si. Perché non ti informi prima di fare certe affermazioni?
            Quindi possiamo ben dire che, anche a causa della
            crescita che ha vissuto negli ultimi anni (ecco
            che torniamo all'argomento iniziale), per poter
            continuare a soddisfare adeguatamente gli
            azionisti mantenendo gli utili ai livelli che
            conosciamo, non può permettersi di rovinare i
            rapporti con un mercato nel quale produce a basso
            costo e che rappresenta un enorme bacino di
            clienti. Quindi sacrifica il suo "think
            different" sull'altare del profitto, e questo
            anche a ragione dei nuovi volumi di
            vendite.
            Dov'è il trolleggio? Mi sembra che il
            ragionamento
            fili...Il ragionamento non fila perché parte dal presupposto che le leggi cinesi siano fuffa, che noi occidentali ce ne possiamo sbattere delle loro leggi.
            Se poi la tua risposta è: "Apple fa quello che
            fanno tutti" ti rispondo che è vero, proprio per
            questo hanno ucciso il pensiero
            differente...Il pensiero differente riguarda altre cose.
          • Charlie Parker scrive:
            Re: eih!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Charlie Parker

            - Scritto da: ruppolo




            Perché trolli sulla questione della Cina? Ma
            tu


            hai idea di che paese è la Cina? Li non
            scherzi


            tanto, o rispetti la legge o... rispetti la


            legge.


            Punto.



            e chi trolla? negli anni '90 Apple usava una
            foto

            del Dalai Lama (che era già in esilio e

            considerato un criminale dalla Cina), con lo

            slogan "Think Different". Questo ovviamente per

            rafforzare la propria immagine di azienda fuori

            dagli schemi, bla bla bla, e vendere di più.
            Però

            allora non aveva interessi economici in

            Cina.

            Oggi Apple, in ossequio alle leggi liberticide

            cinesi, censura le applicazioni che riguardano
            il

            Dalai Lama sul territorio cinese, come fanno

            Yahoo, Microsoft e Google fino a qualche tempo

            fa.

            In "ossequio"? Non mi pare si usi il termine
            "ossequio", ma "osservanza". Le leggi non sono
            optional. Un tedesco, ad esempio, non può correre
            sulle nostre autostrade a 250KM/h perché in
            Germania è conXXXXX. In Cina ci sono delle leggi
            da rispettare come in tutti i paesi. Se non le
            vuoi rispettare, non vai in
            Cina.
            precisazione linguistica tanto per tirartela un po'? Beh, EPIC FAIL, prenditi un dizionario e scoprirai che la formula "in ossequio alla legge" è assolutamente comune, tanto da trovarla in migliaia di atti pubblici ufficiali. vabbè, dai, ti è andata male...

            Quindi non pensa più tanto differentemente.

            Ma va bene, è una multinazionale, quindi deve

            pensare agli azionisti. Potrebbe però fare

            "advocacy advertising" nel resto del mondo (come

            ti ho già risposto giorni fa), per far conoscere

            la propria posizione etica sulla questione.

            Magari basterebbe mettere in evidenza sugli
            store

            degli altri paesi le applicazioni censurate in

            Cina, una specie di compensazione insomma. Ma
            non

            lo

            fa.

            Non sarebbe giusto che chi sviluppa applicazioni
            relative al Dalai Lama faccia più soldi degli
            altri.
            E quando Apple sceglie delle applicazioni e le mostra negli spot TV? E' ovvio che quelle applicazioni venderanno di più delle altre. Anche quello non è giusto allora. Cmq almeno un paio di apps sul Dalai Lama sono gratuite, quindi anche questa obiezione cade...

            Poi ci sarebbe anche la questione dei problemi
            di

            rispetto dei diritti umani e delle condizioni

            minime di sicurezza che ogni tanto saltano fuori

            relativamente agli stabilimenti cinesi nei quali

            si producono anche prodotti Apple. Apple

            potrebbe, ad esempio, impegnarsi personalmente

            per verificare queste situazioni, o quantomeno

            prendere posizione. Ma non lo

            fa.

            Ma anche si. Perché non ti informi prima di fare
            certe
            affermazioni?Link? comunicati stampa? dichiarazioni ufficiali? se mi porti le fonti sono disposto ad ammettere la mia ignoranza, ma visto che mi tengo informato e non ho letto nulla del genere non pretendere che ti creda sulla fiducia.


            Quindi possiamo ben dire che, anche a causa
            della

            crescita che ha vissuto negli ultimi anni (ecco

            che torniamo all'argomento iniziale), per poter

            continuare a soddisfare adeguatamente gli

            azionisti mantenendo gli utili ai livelli che

            conosciamo, non può permettersi di rovinare i

            rapporti con un mercato nel quale produce a
            basso

            costo e che rappresenta un enorme bacino di

            clienti. Quindi sacrifica il suo "think

            different" sull'altare del profitto, e questo

            anche a ragione dei nuovi volumi di

            vendite.

            Dov'è il trolleggio? Mi sembra che il

            ragionamento

            fili...

            Il ragionamento non fila perché parte dal
            presupposto che le leggi cinesi siano fuffa, che
            noi occidentali ce ne possiamo sbattere delle
            loro
            leggi.
            Io non ho certo detto di infrangere le leggi in Cina. Ho detto che Apple ha a disposizione un mercato mondiale, nel quale le leggi cinesi non valgono, per prendere posizione in materia.

            Se poi la tua risposta è: "Apple fa quello che

            fanno tutti" ti rispondo che è vero, proprio per

            questo hanno ucciso il pensiero

            differente...
            Il pensiero differente riguarda altre cose.Ad esempio? Una volta riguardava "1984", il Dalai Lama, Martin Luther King, Gandhi, e il loro credo recitava, tra le altre cose "...The ones who see things differently. Theyre not fond of rules. And they have no respect for the status quo..."
          • NetUser scrive:
            Re: eih!
            - Scritto da: Charlie Parker

            Ma anche si. Perché non ti informi prima di fare

            certe

            affermazioni?

            Link? comunicati stampa? dichiarazioni ufficiali?
            se mi porti le fonti sono disposto ad ammettere
            la mia ignoranza, ma visto che mi tengo informato
            e non ho letto nulla del genere non pretendere
            che ti creda sulla
            fiducia.
            Beh anche tu non hai portato grandi elementi se non una deduzione basata su qualche caso di ripetuta macchina difettata inviata al cliente. Ma questo non basta a dimostrare che non si fanno controlli.Per correttezza o postate entrambi fonti concrete o forse è meglio non dibattere troppo sulle impressioni personali.Senza offesa, ma il vostro battibecco è poca cosa e non desta grandissimo interesse.Di conseguenza chiudo qui,a mia parentesi.
        • FDG scrive:
          Re: eih!
          - Scritto da: ruppolo
          Perché trolli sulla questione della Cina? Ma tu
          hai idea di che paese è la Cina? Li non scherzi
          tanto, o rispetti la legge o... rispetti la
          legge.
          Punto.È giusto, tutti gli ebrei vanno denunciati!(vediamo se capisce..)
    • ciao scrive:
      Re: eih!
      Rivolgo un caloroso saluto ad Enjoy , Ciao Enjoystammi bene.
Chiudi i commenti